(navigation image)
Home American Libraries | Canadian Libraries | Universal Library | Community Texts | Project Gutenberg | Children's Library | Biodiversity Heritage Library | Additional Collections
Search: Advanced Search
Anonymous User (login or join us)
Upload
See other formats

Full text of "Indice generale alfabetico delle materie del Dizionario di erudizione storico-ecclesiastica"

INDICE 



GENERALE ALFABETICO DELLE MATERIE 

DEL 

DIZIONARIO DI ERUDIZIONE 

STORICO - ECCLESIASTICA 

COMPILATO DALL' AUTORE STESSO 

CAV. GAETANO MORONI KOMANO 

AJ UT ANTE DI CAMERA 

DE! SOMMI PONTEFICI GREGORIO XVI E PIO IX. 



VOL. VI. 



VENEZIA 

TIPOGRAFIA EMILIANA 
1879 




PPwOPRIETÀ LETTERARIA. 






INDICE 



GENERALE ALFABETICO DELLE MATERIE 



DEL 



DIZIONARIO DI ERUDIZIONE 

STORICO-ECCLESIASTICA 



SANZ 

Sanz doraen. vesc. di Mauricastro missio- 
nario in Cina, vicario apost. di Fokien e 
mart.B, 167-43, 196. 

Sanz: Palanco Giuliano vesc. di Segorve. 
62, 242 = gener. spagnuolo. 68, 189. 

Sanza segretario pont. 88, 205. 

Sanzano di Brescia. I, 104. 

Sanzeberiense Gio. : opere. 19, 29. 

Sanzetto Bartolomeo vescovo di Forlì. 25, 
242, 310 (Sarsina, leggi, Forlì). 

Sanzi: Leone gesuita; opere. 6, 6s=8tam- 
patere romano. 28, 119= Vincenzo pre- 
lato. 41, 274 - 60, 35. 

Sanzia. V. Sancia imperatrice. 

Sanzio famiglia: Sante. 86, 234 s= o Santi 
Pero o Pierio. 86, 89, 234 = o Santi 
Luca. 86, 89=0 Santi Peruzzolo: autori. 
86, 89, 89, 234, 234 = o Santi o Sante 
Gio. pitt. padre di Raffaele. 23, 165 — 
86, 89, 89, 90, 208, 211, 234, 234, 235 = 
Santi Sante. 86, 89, 89 = Bartolo- 
meo 86, 89 = Jacopa. 85, 89 = Fran- 
cesca. 86. 89 = Elisabetta di Lomo ava 
di Raffaele. 86, 89, 234 = Margherita. 
86, 89 = Santa. 86, 89 = Raffaele. V. 
Raffaele Sanzio sommo pittore. 

Sanzio Stanzio. V. Costanzo card. 

Sanzo eletto vesc. d'Orleans. 32, 234. 

Sanzonio Pietro filippino. 91, 237. 

Saona^Aito, dipartimento di Francia. 26, 
245. V. Franca Contea. Vesoul.Luxevil. 

Suona e Loira, dipartimento di Francia. 



SAPIENZA 

26, 245. V. Borgogna. Macon. Cluny. 
Atitun. Chalons sur Saone. 

Saona fiume di Borgogna e di Francia. Il, 
144 - 26, 216, 217 - 28, 123, 132 - 
38, 269, 270 - 39 184 (Sonna, leggi, 
Saona) - 41, 93 - 64, 70 - 79, 30. 

Saone fiume di Teano nel regno di Napoli. 
IO, 30 - 73, 23. 

Saorgio borgo di Liguria. 93, 183, 184, 
189 a 191, 191,200,200. 

Saorus. V. Èleutera. 

Sapa. V. Sappa. 

Sapelli Durando minorità vesc. di Maria- 
mia. 43, 9. 

Sapeto Giuseppe della Missione, missiona- 
rio in Abissinia: opere. I, 31 — 22, 142 

- 98, 273, 274, 277. 

Saphar Atanasio vesc. giacobita di Mesopo- 

tamia. 42, 269. 
Saphey Giorgio archit. 99, 263. 
Sapiano Salvatore prete. 50, 23. 
Sapieha generale polacco. 71, 223. 
Sapiente, uomo dottissimo, che sa, o ha 

sapienza, erudito, savio, maestro. 48, 10 

- 63, 104 - 29, 435. V. Filosofo. Sa- 
pienza. Scienziato. 

Sapienti di Grecia. V. Sette Sapienti o Savi 
di Grecia. 

Sapienti Antonio generale de' min. conv. 
26, 121. 

Sapienza o Sapienzia. Scienza che con- 
templa la cagione di tutte le cose, uno 



6 



SAPIENZA 



degli attributi di Dio, per cui Egli sa 
tutto il passato, il presente, il futuro, i 
nostri pensieri più occulti, e perciò non 
può essere ing^aanato. Iddio è somma- 
mente sapiente, ognìscìente. Egli dispo> 
ne tutte le cose per arrivare a* suoi dise- 
gni, e sceglie a tale effetto i mezzi più 
profittevoli. La sapienza è uno de* sette 
doni dello Spirito Stinto, pel quale di- 
ventiamo perfetti, ordinando tutta la 
nostra vita e le nostre operazioni a glo- 
ria di Dio, perchè il savio conosce 1* ul- 
timo fine, ed a quello indirizza ogni cosa. 
E sapienza si dice il luogo dove pùb- 
blicamente si leggono le scienze, come 
r Università Romana, in uno de* cui 
prospetti esterni in cartella di pietra si 
legge scolpito il motto : Initium Sapien- 
tiac est Timor Domini. È la scienza delle 
cose dinne ed umane, sinonimo di ^70- 
*t)/ra. È vera scienza quando è congiunta 
alla Viriti. La fonte della sapienza è Dia 
e il «no Verbo. 18, lo ~ 20, 239 - 38, 
138 - 49, 72 - 50, 122 - 61, 19 - 63, 
217 - 68, 305, 305 - 70, 107, 203 - 
73, 97, 282 ~ 84, 282, 282 - 85, 6, 25, 
26, 29, 48 - 86, 231 - 92, 311 - 93, 
228 — 96, 64. V. Scienza. Salomone re 
di Giuda e d* Israele. Dottrina. Univer" 
sitàdiStudu. 

Sai^ienza. Libro morale della Scrittura sa- 
gru. detto della Sapienza di Salomone 
siccome da lui composto. Si volle pure 
attri)>uire a Filone l'Antico, ossia Filone 
V Ebreo, a Jesus di Sirach. È una rac- 
colta tesoro di tutte le virtù, od istru- 
àoni per guida alla virtù, massime ad 
insegnamento de' re, de* grandi e dei 
giudici della terra. 5,212, 213-24,308 
- 30, 218, 218 - 33, 278 - 34. 6 - 60, 
247 - 63, 5 - 82, 272 - 88, 166 - 90, 
184-93,164,231 -95,114-96,218 
-100,125-103,41. 

Sapienza, tenimento dell'Agro Romano. 
V. Tot Sapienza. 

Sapiemo vesc. di Nomento. 48, 93. 

Sapiffno appodìato di s. Agata Feltria. 86, 
118. 

Sapto Giuseppe poeta. 73, 221. 

Sapirofo GiovannL 91, 561. 

Sapiti Orella monaca, 70, 9. 

Sapodo o Supando vesc. d*Arles. 88. 35. 

Saponari università artistica; autori. 43, 
147 - 84, 30, 31, 210 a 212 V. Sapone. 

Saponarias. V. Satonnicres. 

Saponario Gio. II patr. di Grado. 32, 57. 

Sapone. Composto d' olio, calce e cenere, o 
con grasso, con un ossido metallico o 
con l'aounoaiaca, per diversi usL 84, 



S.VF.A 

210 - 4,37-20, 161 -59,38, 42 - 

74, 310 - 84, 78. V. Saponari. 
Saponieri Francesco archi t.: opere. 73, 

163. 
Sapor, Y. Sahochost. 
SAPORE 8. vesc di Beth-Nicator o Nictor, 

Beth-Seleucia, martire persiano. LXl, 

85 - 3, 310 - 52, 122. 
Sapore o Sciapur 1 del 238 re di Persia. 

52, 122 - 2, 41 (XII, leggi, III), 178 - 

42, 1 19 - 58, 221, 223 - 71, 78 - 75, 

261. 
Sapiyre li del 310 re di Persia. 52, 115, 

122, 122, 123 - I, 18, 35, 62 - 2, 20 - 

3.310-4,26,93,94, 104,144-5,199 

- Il, 118-31,261 - 33,252-43,192, 
208 - 45, 139 - 47, 2Xw - 48, 43, 44 

- 55, 199 - 58, 2'33 - 60, 137 - 61. 85 

- 62, 179 - 63, 294 - 66, 148 - 101, 
177. 

Sapore III dei 384 re di Persia, 52, 123. 

Sapore ttistamiiat. di Podi. 25, 292. 

Saporiti Vescovi: Giuseppe M.* del 1726 
d'Anazarbo e Genova. 28, 274, 322, 325, 
337, 343 - 81. 109 - 94, 152. V. Voi. V 
p. 311 di quest'7ttf.ft'c= Domenico di 
Mariana e Accia. 43, 1 1 . 

SAPFA, SAPPATA o SATTA sede vesc. 
d'Albania: autori. LXI, 85 - I, 181 - 16, 
252 - 21, 307 - 26, 1G5- 32, 154 - 
40, 234 - 56, 83-70, 2U5a 208-103, 
412. V. Zappa. Suacia o Suacio o Sua- 
cmo. Altri Vescovi Bianco F. Ermolai 
M. Giorgi. Rosa G. 

Sappata. V. Sapjni. 

S-ippel Ladislao x*ecolletto: opere. 33, 257. 

SAPPIRIO già sede vesc d'Annenia. LXl, 
86. 

Suppone beneficiario de* dazi 54, 167. 

Saprazio Pel letta preside. 78, 11. 

Sapricio prete d'Antiochia. 47, 312. 

Saprione o Serapione vescovo di Tentyra. 
74,14. 

Sapulveda: Gio. VII vescovo di Tuy e di 
.Malta. 42, 84 = J. Genesio: opere. 58, 
299. 

iSa^Mt^U^airaoo Ramondo vescdi Terouan- 
ne. 67, 125-74, 149. 

«Sara moglie d'Abramo. 21, 44 — 28, 17 — 
30, 80 - 44, 259 - 46, 99 - 55, 284 - 
61, 74, 87, 88 - 64, 126 - 81, 261 - 88, 
284. V. Israeliti. 

Sara figlia di Haguele, moglie d' otto ma- 
riti. 69, 127. y. Tobia il Giovanni. 

Sara s. superiora delle monache del Monte 
Carmelo. IO, 73. 

Sara della Valle Guglielmo. 75, 300. 

SARA irià sede vescov. del Ponto Eusino. 
LXI .86. 



SARABAITI 

SARABAITI settari. LXl, 86 -- 46, 50. 

Saracene già sede rese. d'Arabia del V se- 
colo, detta pure Saracenorum Foedera- 
torum della Fenicia del Libano, sufl'ra- 
ganea di Damasco. f9, 84 — 61, 88, 88. 
y. Saraceni. 

SARACENI Gian Michele card., detto Gì- 
rifalco, e del suo titolo Cardinal d'Arai' 
celi, LXI, 86 - 12, 97 - 16, 170 - 32, 
42-37,256-43,269-47,271-60, 
88, 266 - 64, 7 - 85, 24-99, 136. 

Saraceni Cardinale Y. Borghese Pier Ma- 
ria Saraceni card. 

Saraceni \- es^così: Sigismondo d'Acerenza 
e Matera. 23, 67 - 43, 269 = Giulio 
d'Anglona e Tursi. 81, 482 = Annibale 
di Lecce. 37, 256 - 61, 86 = Nicolò ago- 
stiniano di Macerata e Recanati. 41, 83 — 
56, 283 = Pietro di Monopoli e Vicenza. 
46, 134 - 93, 223, 224 = Giulio di Pola. 
54, 25 - 99, 229 = Matteo min. osserv. 
di Rossano. 59, 172, 174 = Gio. eletto 
di Viterbo. 102, 405. 

Saraceni: Antonio scudiere pont 6, 177 — 
9, 187 - 23, 55, 55 {Costanza, legd, 
Coutance) - 41, 248 - 63, 20= Carlo 
pitt. veneto. 8, 139 - 13, 43 - 24, 291 
-29, HO, HO, 111 -44,223-68,45 

- 91 210 = Cristofora Monti Ciocchi 
madre di Giulio III Papa. 31, 163 — 66, 
157 = cav. Gio. prowisioniere del palaz- 
zo apost. 23, 55 (Non si deve confondere 
col cav. Gioacchino Saraceni romano di- 
spensiere del conclave nel 1878, come ri- 
porta il n.^ ^0 àeW Osservatore Rotnano\ 
inoltre credenziere segreto de' Papi Gre- 
gorio XVI, Pio IX e Leone Xlll) = Gio. 
siirnore di Bassano. 99, 223 = can. Gio. 
78, 309 = can. Giuliano: opere. 83, 46, 
57 = Sanazino can. Scipione. 51, 133, 
134-92,453,454,460. 

SARACENI o SARACINI popoli dell'an- 
tica Arabia: autori. LXI, 87 (p. 94, Al- 
fonso IV, leggi, VI) - 2, 28, 46, 163, 
231, 232 - 3, 29, 279 - 9, 255 - IO, 56, 
127, 128 - 13, 248, 249, 300 - 14, 121 

- 17, 265 a 267, 304 - 18, 23 a 25, 41, 
41, 42 - 20, 153 - 25, 125 - 26, 13, 
266, 270, 274 - 27, 303 - 28, 94, 286, 
286, 295, 299 - 29, 65. 221 - 30, 15 - 
31, 41, 49 a 51, 85 - 32, 164, 246 - 35, 
234, 241, 279 - 36, 40, 223, 225, 229, 
230,230,280,290-37, 127,157, 157, 
223- 38, 24, 24, 25, 289 - 40, 80 - 41, 
95 - 42, 69, 83, 218, 218 - 43, 1 4, 22. 
151, 156, 192 - 44, 301,305 - 45, 98 a 
100, 195, 286-46, 102, HI, 167,285 

- 47, 53, 192, 192, 207-48,38, 66, 
66, 108, 108 - 49, 107, 107 - 51, 18, 



SARAaNESCO 7 

19, 77 - 52, 193, 301 - 53, 259, 263, 
264 - 54, 13, 128, 136, 198,210,211, 
21 1 , 214, 223 - 55, 47, 181, 182, 182, 
224 - 56, 108, 217 - 57. 18, 45, 198, 
226, 234, 264. 264 - 58, 1*36, 136, 256 
a 258, 262, 266, 266-59, 207 - 60, 18, 
30, 39, 73, 257, 258 - 61, 98, 109, 120, 
121, 230, 288 - 62, 36, 1*38, 194, 197 - 
64. 129, 180 - 65, 5, 11, 121, 122, 124, 
128, 158, 163, 163 a 171, 186, 198 - 66, 
180, 216, 230, 234,235,254,256, 300, 
308, 309, 311, 312 - 67, 8, 16, 55, 207 

- 68, 74, 76 - 69, 79 a 82, 274 - 70, 
200, 201, 276, 290-71, 37, 60, 85-72, 
121, 243, 244, 255, 266, 277, 280 - 73, 
24, 29, 128, 277, 322, 334, 354 - 74, 3, 
29, 40, 154, 170,214-75, 105, 131,203, 
275, 294 - 76, 4, 99, 250, 262. 269, 272 

- 77, 6, 18 a 20, 22, 71, 87. 168, 181 - 
78, 18, 108, 109. 113 - 79. 34, 78, 124, 
193, 238, 251, 252 - 80, 204 - 81, 10, 
11, 19, 125, 170, 193,194,237,258,260, 
261 , 263 a 265, 272, 277 a 279, 282, 288, 
291, 292, 306, 478 - 83, 3, 42, 150, 152, 
178 a 180, 286, 290-84, 146, 295 - 85, 
216 - 86, HO, 268, 268-87, 114-88, 
121, 197 - 89, 193, 282, 294 - 90, 126, 
132, 187 - 92, 21, 22, 48 a 51, 51, 59, 
61,71, 125, 133 - 93, 107-94.28,29, 
103-97, 86, 86, 87, 91, 295, 296-100, 
58, 78 - 101, 32. 37, 38, 75, 79, 209 - 
102, 26, 27, 150, 251, 292. 304, 430, 432 

- 103, 150, 151, 356. V. MoH. 
Saraceno Vescovi: di Corbavia. 63, 208 = 

«ii Melfi. 44, 166 = Pietro di Vicenza. 
25,227,227. 

Saraceno: carmelitano: opere. IO, 73 = 
<H)nte di Sant'Eustachio. 76, 33 = Giro- 
lamo. 60, 49, 49. 

Saracenorum vel Saracene vescovato. V. 
Saracene. 

Saracinelli: conte Acazio Antonio. 49, 208 
= Alessandro sotto-datario. 39, 251 = 
Antonio gesuita. 33, 186 - 89, 206. 

Saracinesca, porta di tavoloni o cancelli di 
travi insieme congiunte, collocata sulla 
porta delle fortezze, e sostenuta da corde t 
e catene avvolte ad un cilindro, in modo 
che questo svolto tagliate le corde, 
venga a cadere con impeto a basso e 
chiuda affatto l'entrata della porta. È 
assai anteriore ai saraceni, e perciò non 
prese da essi il nome, come pretendono 
alcuni. 54,51,51,162-10,196-13. 
249 - 58, 15 - 61, 87 - 63, 227 - 77, 
252, 281 - 89, 214 - 100, 101. 

Saracinesco comune di Tivoli. 75, 294 — 
76,20,93,162-17,171-70,258,259 • 
290 - 75, 288 - 97, 87. 



8 



SARACim 



Saracini: Pietro vesc. di Terni domen 74, 
144 = Marco Tese, di Volterra. 103. 89 
= Andreotto ammiraglio. 53, 268= Giu- 
liano: opere. 41, 42 = Giovanni, 92, 1 19. 
Saraco o Saracco M. Antonio ardT. di Co- 
rinto. 91, 172, 173 - 92, 243. 
Saradica di Fabriano. 22, 260. 
iSara/" armeno Tese d'Ancira. 18, 116. 
Sarafian Atanasio antoniano libanese veac. 

armeno. 51, 230. 
Saragli Filippo oli votano tese di Telese. 

73, 269. 
Saragono Saba conservatore di Roma. 58, 

300. 
Saragozza Domenico domen. vesc. di Sira» 

casa. 66, 313. 
SARAGOZZA, sede arciv. di Spagna : con- 
cilii LXl, 96 (p. 100, Tortona, leggi, 
Tortosa) — 1, 154 (aopprimi, arcivescovo 
— 1574, aggiungi, ma veramente fu con- 
fuso la patria col vescovato che non go- 
vernò.), 250 ^ 2, 237 - 7, 264 ~ II, 123 
-17,229-21,277-29,172,243-31, 
61, 304 - 37, 272-42,262-49,51 - 
59, 167 - 60, 99, 315-61. 90, 95- 63, 
200-67,74 - 68,27, 29, 30, 34, 35, 48, 
55, 65, 66, 79, 80, 83, 83, 84, 87, 87, 89, 
90,103,111,119,120,153,168,169,178, 
184, 199, 200, 207 - 69, 11 - 72, 264, 
265, 28 1 , 282, 282 - 73. 275 - 74, 246, 
246 - 76, 260 - 78, 22 - 81, 128, 157, 
446, 488 - 85, 238 - 87, 4, 9,264, 268, 
268 - 94, 4 - 96, 70- 97, 160 - 101, 
30 - 103, 428, 474. V. Alcani:. Ergavi- 
ca. Altre Sutfraganee. Tudela. Pamplo- 
no. Altri Vescovi. Agrifoglio Guglielmo 
seniore cardinale. Avilo Agostino. Eleca, 
Compagny G. Doria Gio. card. Giudice 
P. card. Poggio d' Auxia card. Stmtos 
Quintana A. 

Concilii di Saragozza. 61, 102 (il P, ag- 
giungi, del 380) a 104 - 62, 137 - 68, 
70, 75, 129 - 83, 261 - 88, 251. 
Saraia segretario di David. 63, 247. 
Saraievo città di Bosnia. 98, 52. 
Saraina: Gabriele giurec. 94, 226 = To- 
rello archeologo e storico. 94, 163, 225. 
SARAIVA Francesco card. LXl, 104, 
Saraiva di Saragozza scrittore. 68, 39. 
Saraja sommo sacerdote degF israeliti. 31, 

136. 
Sarandib. V. Madagascar, 
Saranello Giacomo. IO, 207. 
Sarano corepiscopo. 95, 153, 
Sarao Sarrao Andrea vesc «li Potenza. 

65, 276. 
Sarassati, la Minerva degl'indiani. 34 

226. 
SARATOW già sede vesc di Russia di 



SARDEGNA 

rito latino, provincia dì essa, e prefettu- 
ra apost LXl, 104 - 51, 324 - 53, 199 
- 54, 77,77 - 59, 236 - 61, 104 - 
72,311,312-74, 219. 

Sarawak territorio di Borneo. 98, 376, 
376. 

Sarazia beglierbey di Maometto II snlta* 
no. 81, 305. 

Sarasin generale francese. 36,120. 

Sarazzani Giuseppe guardia nobile poni. 
33,122. 

Sarbara, Sarbaza o Sarbaraza del 629 
generale e re di Persia. 18, 236, 237 - 
52,124,124. 

Sarbiewskio Sarbievio Casimiro gesuita. 
54,43. 

Sarbrttch Enrico II vesc di Worms. 103, 
267. 

Sarbu^h arcid. tesoriere pontificio. 74, 
272, 

Sarca fiume di Trento. 79, 317. 

Sarcanta. V. Sorbium. 

Sarcara già sede vesc. di Bulgaria del IX 
secolo. 42, 255. 

Sarchais V. Ortosia di Fenicia. 

Sarchasa già sede vesc. de' caldei. 43,207. 

Sarcofago sepolcro, o arca di marmo in 
cui si racchiude il cadavere. 64, 116, 
116, 117, 144, 145, 162 - 18, 228- 94, 
168 - 100, 234, 238 - 102, 251. 

Sardagnao Sardanga: Carlo Emanuele 
de Hohenstein arciv. di Cesarea di Cap- 
padocia e di Cremona. Il, 120 — 67, 186 

— 79, 294 = conte e comandante di 
Vienna. 99,341. 

Sardanapalo re d'Assiria. 34, 112 — 52, 
121 - 72, 285, 

Sardonia. V. Sorbium. 

SARDEGNA isola e regno d'Italia: autori. 
LXl, 104 (p. 115, Giscone, aggiungi, il 
Yecchio)- I, 144 - 2, 205, 268 - 3, 
139,224-5, 4, 7, 291 - 6, 16 - 14, 

31, 62 - 15, 147 - 16, 25, 61, 61 - 
17, 50 e seg., 179, 229, 265 a 270, 275, 
278,278-21,29-22,71,200-26, 
131 - 28, 12, 286, 290 a 293, 296, 298, 
301 a 303, 303, 337, 344 - 29, 148, 173, 
174, 197 - 30, 72, 200, 201 - 31, 73 - 

32, 175, 207, 261, 262, 281 - 34, 38 - 

35, 256,281, 311 - 36, 71, 160, 160, 
183, 202, 216, 219, 225, 238, 240, 290 - 
37, 62 - 38, 25, 189, 207, 257 - 42, 
70, 317 - 43, 221, 222, 222 - 44, 80, 
318 - 46, 170, 256 - 47, 40 - 49, 164 

- 51, 262 - 52, 5, 227, 306 - 53, 105. 
262, 262 a 270, 274, 274, 275 - 54, 
135, 211 - 55, 93, 127, 193 - 56, 36, 

36, 175 - 57, 16 - 58, 255, 256 - 59, 
62, 229 - 61, 91, 92, 94, 98, 139 a 141, 



SARDEGNA 

156, 157, 160, 165, 167, 168, 170, 171, 
174 a 179, 182, 182, 185, 185,229- 
62, 6, 222 - 63, 92 - 64, 145 - 65, 
152, 152, 163,198, 213,217, 250, 257, 
258, 280 - 66, 53, 87 - 67, 284, 295, 
299, 300, 315, 316 - 68, 43, 44, 51, 82, 
95, 99, 99, 101, 102, 109, 109, 116, 1 19, 
122, 144 a 146, 162 - 69, 68, 76, 265, 
267,271, 274- 71, 168 - 73, 315 - 
74, 38, 210, 214 - 77, 216, 230 a 233 
-7fa, 90, 121, 123, 177- 79, 120 - 
80, 177-83, 303- 85,216-88,16, 
99, 108, 114 a 1 16, 1 18 - 92, 566, 570, 
571, 574-95, 93, 209 - 96, 40, 158 

- 97, 107 - 102, 309. y. Chiesa de' ss. 
Marcellino e Pietro a Tor Pignattara 
suburbana di Roma. 

Legati, Delegati e Visitatori apostolici 
di Sardegna. BelUnghi A. Castiglioni 
G. Castroluce. Giuliano. Muccioli P. F. 
Parigini L. Ranaldi T. 
SARDEGNA regno e STATI DEL RE DI 
SARDEGNA: autori. LXI, 135 (p. 139, 
sono immediatamente, leggi, erano im- 
mediatamente, aggiungi però Brugnato 
sempre sutiraganeo di Genova — vadesi, 
leggi, valdesi)- 3, 139, 196 - 14, 62 - 
16,25,61 - I7,50eseg., 179, 180,275- 
20, 82 - 22,71,209 - 28,344-29, 197 

- 30, 72, 200 - 34, 38 - 36, 158, 158, 
161, 238a240, 243,243 -38, 189, 207- 

39, 127, 134, 134 - 40, 141 - 45. 69 

- 46, 69, 84, 88, 125 - 48, 132, 136 - 
50, 93 - 51, 19, 232, 234, 234, 235, 
308 - 52, 254, 266, 305, 306 - 53, 99, 
192, 195 - 55, 330 - 57, 55, 61 a 63, 
157 - 61, 221 - 62, 3, 146, 151, 152 - 
66, 186,216, 292-67, 10,320,322- 
68, 183,185,186-69, 211,249-70, 
171, 174, 176 - 71, 304, 304 - 72, 121, 
127, 128 - 73, 96 - 74, 326, 342, 351 

- 75, 27, 27, 28 - 77, 131, 227 - 78, 

27, 113,219,219,221,222, 228,239 - 
79, 223, 226-80, 131, 190- 81, 20, 
21, 176 a 178,266, 376, 402 a 464 - 
82,63-84, 25- 87, 172, 180, 181, 
187, 188- 93,51, 58 a 83-94,313, 
314 - 95, 40, 132 - 99, 4, 37, 38, 42, 
46, 53, 58 a 60, 62, 326, 329, 330, 339, 
353, 357 a 359 - 102,283 - 103, 76,77, 
336. V. Poma. Prussia. Rendita eccle- 
siastica. Ed in qiieBt'Jndiee i voi. IV p. 

28, 56 - V p. 165, 169, 247, 253, 261. 
Sa7'des.V. Sardi. 

Sardhancu V. Sirdanack vicariato apost. 
Sardi Vescovi: Giacinto d'Aquino e Pon- 
te Corvo. 67, 217 — Filippo di Lucca. 

40, 58, 73 - 78, 207 =' Paolo minore 
conv. di Vera, vicario apost. di Molda- 



SARDICA 9 

via. 46, 28 - 87, 194 - 93, 220 = 

Lotto Leto di Valve, Sulmona e Spole- 
to. 41, 60 (Sordi, leggi. Sardi) - 43, 259 
-69, 113-71,41-79,260. 

Sardi: Alessandro: opere. 22,105 — 24, 
52=Giuseppe archit. e scultore romano 
comasco. 12, 106 - 26, 163, 178 - 45, 
188-91, 21, 31,32,61, 181,227,228, 
254, 255, 400 = Giuseppe incisore. 71, 
312= Gaspare: opere. 24, 143- 103, 
28, 29 = Lodovico giureconsulto. 24, 
63. 

SARDI SARDIA sede arciv. in partibiis 
di Lidia. LXI, 186 (p. 188, pure in par- 
tibus di, agc:iungi, Filadelfia di Lidia, 
di) - 32, 1Ó4 - 38, 197 - 67, 124 - 
75, 4 - 95, 188. Altri Vescovi, s. Eu- 
timia. Francesco Saverio di s. Anna. 
Giannelli P. card. 

Sardi o Vtco Sardorum, già borgo subur- 
bano di Roma, da essa distante 30 miglia, 
13,73-38,25-61, 121. 

SARDICA, ULPIA SARDICA o SOFIA, 
sede arcivescovile in partibus della Da- 
cia: concilii, autori. LXI, 188 — I, 223 

- 6, 159, 162 - 16, 252 - 18, 67 - 19. 
69-33,304-36, 183-37,136,270 

- 42, 96, 141 - 58, 225 - 61, 92 (col.* 
2.% tarullo, leggi. Marcello) - 64, 230 - 
66, 120 - 70, 175 - 71, 67 - 75, 200 

- 79, 95, 198 - 87, 173, 241 - 95, 
188. Altre suffrag Acquea. Castrum 
Martis. Margo. Nicopoli di Bulgaria. 
Pantalia. Altro Vescovo. Dionigi. V. 
Sofia Sardica vicariato apost. 

Concilii di Sardica. 61, 190 a 195 - 2, 
248- 15, 110 - 21, 53 - 24, 300 - 
34, 27 - 44, 270 - 47, 310 - 67, 48 

- 79. 151 - 83, 261 - 95, 85, 137 - 
96, 57. Aggiunta. Sardica o Sofia quale 
antica capitale della Bulgaria, ed oi'a del 
Principato di Bulgaria, ha bisogno delle 
seguenti nozioni. 1 bulgari sono un po- 
polo diviso principalmente in due rami, 
i Bulgari deiyolga,^eà i Bulgari del 
Danubio : i primi abitatori della Grande 
Bulgaria divennero turchi e finni nella 
Finlandia, soggetti alla Russia, differi- 
stcono dagli slavi; i secondi abitanti della 
Mesia inferiore o Piccola Bulgaria, sono 
sla-ci soggetti alla Turchia e racchiusi 
da' Balkani dopo aver guerreggiato col- 
l'impero greco. — La Bulgaria provin- 
cia settentrionale dell'impero Ottomano, 
racchiusa da' Balkani e divisa dal Danu- 
bio e dal mare Nero, ebbe a capitale 
Sardica o Sofia, risiedendo il patriarca 
scismatico de' bulgari a Ternov>a o 7»-- 
nova (V.), altra antica capitale della 



IO 



SAHDIKI 



Bulgaria. Questa fece parte della Rome- 
lia o Romania o Rum-Ili (V.), da non 
confondersi col principato indipendente 
della Rumaniu o RumeniaCW). — In 
conseguenza della guerra tra la Russia 
e la Turchia, pel trattato di pace di 
Berlino capitale della Prussia (V.), fir- 
mato a* 13 luglio 1878, la Bulgaria con- 
ouistata dalia Rassia fu divisa in due 
oisiinti Principati, l'uno al Nord, l'altro 
al Sud de' Balkani. 11 primo principato 
di Bulgaria del Nord fu costituito auto- 
nomo indipendente, tributario sotto l'al- 
to dominio e sovranità del Sultano, con 
governo cristiano e milizia nazionale. Il 
principe eletto a Temeva dalla nazione, 
sarà confennato dalla Porta Ottomana, 
e risiederà in tale città, ovvero a Sofia 
ossia Sardica. Venne guarentito il godi- 
mento a tutti de' diritti civili e politici, 
con libertà e professione di culto inclu- 
sive agli stranieri. Il secondo principato 
della Bulgaria, si costituì colla provin- 
Cì3Làe\\a.RumeliaOriental€{Y.)a\Suàdei 
Balkani, tra questi e il Bosforo, sotto la 
piena sovranità del Sultano, con gover- 
natore cristiano. 'l'ale divisione della 
Bulgaria in due Stati, si operò a guaren- 
tigia della Turchia e di Costantinopoli, 
contro un'altra eventuale invasione rus- 
sa; ma forse l'unificazione de' due prin- 
cipati, fra qualche anno sarà un fatto 
compiuto. Per raggiungere la Russia 
tale intento, invece di Ternova, antica 
capitale della Bulgaria, tra' Balkani e il 
Danubio scelse Sardica o Sofia come 
centro e sede del governo, per designar- 
la anohé capitale de' due Principati, ap- 
pena si potranno riunire, anche per le 
tendenze della Rumelia Orientale, per 
la riunione della Bulgaria indipendente 
penisola de' Balkani, qua e di là di essi, 
sotto il protettorato della Russia. 

Sardini: Dino senatore di Roma. 59, 32 
= Giacomo luccjjese chierico di camera e 
preside dell' armi pontif. 16, 294 — 45, 
122-57, 177. 

Sardis Stefano vesc. di Fondi. 25, 149. 

Sardo capitano libico. 61, 114, 114. 

Sardos s. V. s. Sacerdote. 

Sarelnriche Gio. vesc, di Verdun e di Cha- 
lons sur Marne. 93, 287. 

Sarego: Lodovico vesc. d' Adria. 94,229 
= Cortesia. 94, 151. 

SAREPTA, Saretta, Sarphat sede vescov. 
inpart. di Palestina. LXI, 195 — 23, 
283-75, 196 a 198- 95, 288. Altri 
Vescovi. Aymont. Cairoli G, KrakovO' 
ski. Roche C. card. 



SARMAZIA 

SARESTUDIO SARESCUDERIO Pasto- 
re card.: opere. LXl, 195- 3, 182 - 
26, 92. 

Saretta. 7. Sarepta. 

Sarfadi: Giuseppe medico ebreo. 44, 127 
= Samuele rabbino e archiatro pont. 21, 
30 - 44, 127. 

Sarga Gio. vesc. di Borra. 67, 233. 

Sargans conte. 72, 6. 

Sargana città della Svizzera. 72, 6, 33, 
36, 77. 

Sargeni Carlo. 4,24. 

Sargologo Giorgio alunno di Propaganda. 
14, 229. 

Sari città di Persia 52, 120. 

Saria marchese e ambasciatore imper. 65, 
94, 236 a 238. 

Saricina Marcello Cibo. 13, 122. 

SA RI FÉ A già sede vesc. di Palestina. LXI, 
196. 

Sarilio duca e marchese di Fermo. 24, 6. 

Sarilone o Sarlione marchese e rettore 
di Sabina, duca di Spoleto. 60, 29 — 
69, 83. 

Sarina o Saane fiume di Svizzera. 39, 295, 
296 -- 71, 302 - 72, 23. 

Sarishery Gio. 13, 125. 

Sarisbery. V. Salisbùry. 

Sark isola d'Inghilterra. 34,325. 

SarkeL V. Bieloqorod. 

SARKl SARSki già sede vesc. di Mosco- 
via. LXI. 196 - 37, 47. 

SARLAT già sede vesc. di Francia nella 
diocesi di PeriL'ueux : autori. LXI, 196 
- 36, 244 - 39, 62, 63 - 46, 79, 80, 
80 - 54, 8 - 60. 105. Altri Vescovi. 
Gaddiìi. card. Giovanni. Rayardo o 
Romayardo A. Seneter F. 

Sarlat fiume di Francia. 61, 196. 

^arlatum. V. Sarlat. 

Sarlet de Chokier reggente del Belgio. 
4, 290. 

Sarloth o Sarolth o Jecha principessa di 
Ungheria, madre di s. Stefano I re. 69, 
299 - 83, 154. 

Sarluca Filippo vesc. d'Anglona. 81,481. 

Sarniali Q Satiromati popoli numerosi del 
Settentrione, originari d'Asia, 14, 315, 
316 - 22, 204 - 36, 217 - 39, 174 - 
45, 151 -56, 52-58, 217, 218, 225, 
230, 232 - 61, 256 - 87. 137 - 94,270 
-101, 76. V. Surmazia, 

Sarmatt o Sarmatico o mare Oceano del 
golfo Codanus. ora Baltico. 22, 198. 

Sarmatori- Abellono. 77, 168 = Amaltru- 
da. 77, 168. 

Sarmazia Europea e Asiatica, questa com- 
prendeva la Circassia e parte della Afo- 
scoìoia, l'altra abbracciava parte della 



SABMENTERO 

Moscorìn di qua dai Don, la piccola Tar- 
tarin, la Polonia, la Lituania: autori. 
1.83-3, 58- 23. 158-31. 295,299 
-47, 11 - 54, 49, 79 - 56, 241 - 
59, 278 a 280- 62, 158, 161, 163- 
64, 222 - 72, 295 - 81, 260 - 82, 99 
-85,210,218-87, 180- 88,93.V. 
Sarmati. Scizia. Goti. 

Sarvientero Bartolomeo min. osserv. ve- 
scovo di Vich. 99, 235. 

SARMIENTO Pietro card. LXI, 197 -41, 
251. 

Sarmiento : Antonio bened vesc. di Jaca 
e Mondonedo. 46, 86 = Francesco 'leca- 
no della Rota. 82, 228 = Gio. pre<si den- 
te. 61, 197 = Pietro capitano spagnuolo. 
68, 107 - 76, 250 = da Garaboa Pietro 
viaggiatore. 97, 43. 

Sarnani can. di Toscanella. 78, 296. 

Sarnano ÌSicolò min. conv. 40, 307. 

Sarnano comune del distretto di s. Seve- 
rino. 40,236, 304 e ?e^.- 19, 211 - 
31, 306 - 40, 277, 294 - 47, 235 - 
53, 9 - 65, 22 - 76, 312 - 79, 258. 

Sarnay Ulrico vescovo di Verdun. 93, 280. 

SARNÉLLl Pompeo vescovo di Bisceclia: 
opere. LXI, 197- r, 08, 170-2,60>6, 
67, 67, 167-4, 15, 190, 204, 218, 222 
a 224, 228 - 5, 59, 59, 61, 64, 73, 113, 
117, 121, 168, Ì74, 251 - 6, 116 - 7, 
107, 198, 201, 207, 209,220, 225, 237, 
237, 281,293, 311-8, 48.53,82,112, 
237 - 9, 32, 170, 227 - fO, 7, 81, 245 
-II, 59,70, 77, 89, 91, 96, 109, 211, 
212, 258, 260 - 12, 252 - i3, 98, 178, 
181. 113, 234, 235-14, 126, 135,243 

- 15, 8, 8, 108, 109, 109, 133, 170, 180, 
182 - J6, 82, 92, 95, 104, 108, 124, 195, 
261, 304 - 17, 89, 91. 93 a 95, 168, 
171, 196-18, 92, 192, 192, 193, 198, 
200,240, 241,245,253, 259,261, 269, 
324- 19, 115, 192, 222, 236,244,261, 
267, 302, 307 - 20, 33, 34, 48, 49, 53, 
62, 68, 72,74, 111,117, 14,^ 144,144, 
152, 155, 174, 195, 198, 202, 209, 209, 
211, 211,236, 237 - 21 41, 55, 127, 
276, 298, 311 - 22, 35, 73, 96 a 98, 
101, 152, 156, 169, 194, 226,234,247 - 
23, 1 1, 39, 91, 144 a 146, 159, 178, 238, 
276, 276, 311 - 25, 92, 157, 317 - 
27, 231, 248 - 28, 73, 160, 204 - 29, 
21, 21 - 31, 181, 239,239 - 32, 141, 
144 - 33, 22, 92, 98, 263, 280 - 34, 6, 
11, 12, 120, 146. 160, 160, 277, 284, 
295 - 35, 203, 203, 205 - 36, 244 - 
37, 5, 49, 73, 167, 177, 186, 196, 198, 
201, 246, 283 - 38, 117, 121, 137, 143, 
158, 170,183, 187,218,-238, 243, 261 

- 39, 10,20, 74, 164 - 40, 81, 83, 86, 



SAP.NO 



11 



89-41,299,301-42,121,125,127,130, 
151 -43, 188-44, 69, 143.201.264, 
271, 274, 276, 276, 279, 281 -45, 221, 
260 - 46, 24, 29, 44, 49, 50, 93, 243 - 

47, 27, 138, 213, 222 - 48, 78, 82, 87, 
120, 139, 196, 223, 282, 291, 295 - 49, 
13, 44, 54, 63 a 70, 72, 78, 79, 86 - 
50, 40, 67 - 51, 96, 96, 106, 113, 139. 
165, 240,250,251, 257, 280, 289, 309 

- 53, 56, 284, 285, 308 - 54, 6, 32, 
108, 110,160, 161 - 55, 19, 73, 137, 

149, 159, 173, 209, 259, 268,287, 296 

- 56, 36,91, 121, 139, 140 - 57, 48, 
99, 120-58, 52, 70 a 72, 75 -59, 11 8, 
118- 60, 7, 111, 113, 140, 141, 149, 

150, 163,247,248, 257, 287 a 289 - 
61, 29, 68,73,76, 105 - 62, 184, 200, 
209, 215 - 63, 6, 35, 58, 60, 109, 192, 
193, 320 - 64, 6, 81, 86, 87, 157, 168, 
247, 257, 259, 303, 309, 319 - 65, 4, 
44, 45, 105, 107, 131, 174 - 66, 65, 
72, 131 a 133, 138, 147, 268- 67, 53, 

195, 243, 246, 247 - 68, 221, 308 - 
69, 8, 195, 216, 241 - 70, 21, 28, 33, 
34, 43, 67, 71, 89, 91, 92, 191, 192, 

196, 308 -71, 4, 18, 19, 21, 23, 25. 40, 
61, 06, 74, 76 - 72, 176, 177, 205, 210, 
211 -73. 16, 171, 259,261,265-74, 
02, 98, 150, 225, 231,257-75,209- 
76, 206- 77, 97, 112 a 114, 125 - 
78, 8, 9-79, 71,87 a 90, 147, 169, 
171, 172, 190 - 80, 72, 208, 277, 279 
a 282 - 81, 31, 38, 51. 78,89,98, 104. 
355. 356 - 82, 270, 284, 295, 296, 299 

- 83, 265 - 84, 9, 87 - 85,235 - 87, 
103 - 90, 183, 184, 191, 192, 290 - 
92, 90 - 93, 164, 168, 177, 177, 178, 216, 
218,231, 291, 299 - 94, 52 - 95, 46, 

48, 67, 68, 70, 78, 98, 107, 113, 138, 
146, 147, 150, 153, 154, 189, 213, 240 
a 242, 244, 247, 247 a 250, 254, 260, 
261, 281, 283, 284, 295,298,315.320, 
339, 340 - 96, 24, 25, 28, 31, 33, 34, 
36 a 39. 42, 44, 47, 48, 50, 51, 53, 55, 
50,59, 67. 08, 74, 77, 87, 134, 165, 168, 
201, 204, 205, 218, 251, 281 - 97, 275 

- 99, 22, 132, 238 - 100, 93, 116 - 
101,45,59,59,60, 64, 116 a 118, 165, 
165 a 167, 172, 334 -102, 407, 441 - 
103, 1 1 1, 125, 397. y. Bisceglia, e la Pre- 
fazione a pagina XIV, LÌII, in questo 
Indice. 

iSarnelli: Andrea vesc di Muro. 47, 68 = 
Gennaro liguorino. 56, 306. 

Sarnen borgo capoluogo dell* alto Unter- 
wald di Svizzera. 72, 18. 

Sarno: Nicola M.* Ladislao liguorino, ve- 
scovo di Policastro e Bova. 54, 28 = 
Mariano guerriero. 61, 198. 



12 



SARNO 



Samo fiume del regno di Napoli. IO, 200 

- 61, 198, 198 - 69, 175. 

SARNO sede Tescov. del re.^o di Napoli. 
LXI, 198 - IO, 285 - 44, 87, 88 - 47, 
185 - 59, 85 - 60, 257, 263, 263, 267 

- 65, 182, 223 - 83, 150 - 89, 153 ~ 
102, 412. Altri Vescovi. Marco. Palmie- 
ri F. Ror>ere G. Rufini F. 

Saro capitano. 85,211. 

Saro, Periodo, misura o numero di anni 
lunari, o lunghi periodi di tempo, secon- 
do i genetliaci astrologi caldei. 6, 25i . 
V. Tempo, 

Sarogast franco. 69, 137. 

Saroltk d* Ungheria moglie di Boleslao I 
duca di Polonia. Y. Sarloth. 

Saron o Saron/co golfo di Grecia. 21, 253 
^44, 145. 

Sarone abbate beato. Il, 253. 

Saros comitato d' Ungheria. 83, 145. 

Sarpetri domenicano. 13, 165. 

Sarpkat. V. Sarepta. 

Sarpi fr. Paolo o Soave o Pietro Potano 
di Venezia, religioso de' servi di Maria, 
per cui cambiò il nome battesimale di 
Pietro in quello di Paolo : opere, autori. 
92, 468 a 478 - 19, 240 - 30, 127, 147 

- 31, 161 - 34, 27, 29 -35, 83-36, 
44, 46, 164, 169 - 40, 182 - 44, 98 - 
50, 108 - 51, 51, 134 - 62. 162 - 64, 
162, 214 - 68, 216 - 79,299, 323,323, 
324,334, 347, 347, 352, 353 - 86, 46 
-- 91, 148, 175, 238, 335, 393, 535 - 92, 
^6, 363, 370, 434, 450, 457, 462, 463 
a 468, 503, 679 -101, 255. 

Sarprando inventore della lira. 44, 306. 

Sarra fiume di Lorena. 39, 184. 

Sarra Leone delle scuole pie: opere. V. 

Pompilio Maria Pirotti venerabile sco- 

lopo. 
Sarraceni Nastodo vice prefetto del pa- 
lazzo apost 41,248. 
Sarraceno Pietro siniscalco. 74, 267. 
Sarroiin Giacomo scultore francese. 48, 

143-63,33. 
Sarrebayrouse Gio. vesc d' Etalona. 60, 

139. 
Sarrebrmk città di Prussia. 27, 136. 
Sarrelouis città di Prussia. 27, 136. 
Sarria Tommaso domen. arciv. di Trani e 

Taranto. 72, 251, 261 - 79, 85. 
Sarriuno : Girolamo vesc di Vico Equen» 

se. 99,244 = Bernardo capitano. 54, 

201. 
Sarrivoli comune di Cesena. 25, 196. 
Sarro Angelo vesc. d' Alife. 73, 269. 
Sarroch Girolamo vesc. di Temiscira. 73, 

272. 
SARSINA se<l« vescovile delio Stato pon- 



SARTI 

tificio: autori. LXI, 201 (p. 214, tolse 
l'arcivescovato, aggiungi, di Cosenza) — 
5, 260 (Sassina, leargi, Sarsina) — 16, 43 
- 19, 203, 210 - 25, 196, 215,246, 247. 
273 - 31, 307 - 36, 197 - 56, 233, 
240, 242 - 67, 293, 299 - 75, 100 - 
78, 27, 55, 60 - 83. 82, 91 - 85. 300 
- 86, 159 - 92, 278 - 96, 43 - 99, 
112. 
Sarskoi, Ccesaris Caslellum, già sede ve- 
scovile di Russia dt-l XIV secolo suffra- 
ganea di Mosca. 47, 12. 
Sart fiume di Francia. 17, 51. 
Sarteano o Sariiano terra del Sanese. Il, 

78-52, 289-101, 258,259. 
Sarteschi Federico chierico reg. della Ma- 
dre di Dio. Il, 200 - 61, 195. 
Sartgon landgravi^to di Germania. 42, 

301. 
Sarthe dipartimento di Francia. 26, 244. 

V. Maine. Le Mans. 
Sarthe fiume di Francia. 26, 216 — 37, 

307. 
Sarti : Taddeo vescovo di Sutri e Nepi. 71, 
120= Antonio bolognese commendatore, 
distinto professore di architettura ed or- 
nato dell' insigne romana accademia di 
8. Luca, e di essa stato presidente e poi 
onorario perpetuo. 30, 178 — 36, 162 — 
51, 7, 8 - 64, 22, 22 - 68, 47 - 74, 
152, 195, 199 - 87, 282 - 100, 301 . V. 
VoL IV p. 464 - V p. 94 di questVnrf/- 
ce. Aggiunta. Avendo con grandissima 
cura, con senno elevato, e con ingenti 
spese fatto copiosissima raccolta di clas- 
siche opere artistiche, arricchite da in- 
cisioni magistrali, e formata una scelta 
biblioteca di eccellenti opere scientifiche 
e letterarie, con animo nobile e generoso, 
mediante legale istromento ne ha fatto 
magnanima donazione alla città di Roma, 
che ne avrà la proprietà dopo il suo de- 
cesso; perchè tanti tesori del sapere sia- 
no quotidianamente aperti al pubblico 
uso = Antonio chirurgo del conclave. 13, 
IH = Bernardino cameriere pontif. 23, 
86 s= Cristoforo: opere. 74, 241 = Do- 
menico geometra -.opere. 102, 81 = prof. 
Emiliano: opere. 12, 288-73, 140 = 
Ignazio archit. e pittore bolognese. 56, 
197 = Mauro della diocesi d'Imola, ab. 
camaldolese di s. Gregorio di Roma e 
procuratore generale del suo ordine : o- 
pere. IO, 218 - 12, 55 - 13, 177 - 20, 
139,235-33,80, 150, 151, 160, 161, 
165, 170, 178 - 36, 269 - 52, 105, 272 
- 58. 24 - 66, 164 - 81, 158, 159 - 
83, 297 - 84, 239,= Silvestro architetto. 
25, 299. 



SARTIANO 

Sartiano o Sarzuino appodiato di Tala- 
mello.86, 116, 118. 

Sartiges conte e ministro di Francia. 52, 
130. 

Sartxni stampatore di Monte Fiascone. 46, 
205. 

Sarto : DeL Y. Tannucchi Andrea s= Gio- 
vanni. 50, 27. 

Sartorio vesc. di Tarbes. 72, 266. 

Sartore e università artistica: autori. 84, 
212 a 217 - 24, 232, 233 - 31, 154 - 
35, 141 - 46, 71 - 51, 93 - 84, 9, IO, 
14,30,31,31,39,71,81, 101, 156.199 

- 92, 361,442 - 96, 153, 187, 197, 199. 
V. Moda. Vesti. Abito. Abbiamo. Alessan- 
dro Bandiera. Nobiltà ed antichità dei 
Sartori. Roma. 1647. 

Sartore del Papa. 8, 151, 175 - 19. 10 

- 23, 42, 44, 46, 58 - 24, 147 - 25, 
107 - 50, 284 - 63, 21, 21 ~ 84, 79, 
103,215-96,237-97, 61. V.Yci^ de/ 
Papa. 

Sartori: Carlo gioielliere pontificio. 8!, 57 
a 60 = Cherubini Gustavo stamp. d'An- 
cona. 83, 46, 67, 68, Tì.Tl^ Francesco 
stampat di Loreto e d'Ancona. 39,286. 
287 - 83, 27, 28, 46 = Gio. Battista. 81, 
59, 60 = notaro urbano. 67, 192 - 89, 
229 = stampatore di Velleiri. 90, 15 = 
cav. Vincenzo chirurgo. 85, 184. 

Sartori Canova Gio. Battista vescovo di 
Mindo. 45, 47 - 47, 93 - 59, 67 - 80, 
78 - 91, 64 a 68, 128, 151, 276, 315, 418 

- 92, 626 - 93, 43. 

Sartorio: Gio. Matteo vescovo. V. Ser torio 
= cav. Gio. di Trieste. 80, 230 = Gio- 
vanni : opere. 7, 206 = Michele. 80, 230 
= Pietro. 80, 230. 

Sartrice o Sarta, quella che taglia i vesti- 
menti e li cuce. V. Sartore. Vesti. Moda. 

Saruff Ignazio arciv. greco-Meichita di 
Berito Gibel. 44, 154. 

Saruq patriai'ca figlio di Reu. 31, 134 

SARÙG BATNA già sede vesc. di Meso- 
potamia. LXI, 217. T. Batna. 

Sarum.y. Salisbury. 

Sarunati popoli d'Italia. 36, 196. 

Sarus fiume d'Armenia. 15, 45. 

Saricar o Kothburgo fiume d'Ungheria. 
59,351. 

Sarsana^ Alberto min. conv. 77, 79 = can. 
e avvocato Eugenio: opere. 13, 297, 301 

- 14, 10 - 17, 173-23, 194, 302 - 28, 
1 16 - 50, 298 - 58, 136 - 72, 272 - 
78, 276 a 2S0, 300, 308 - 86, 382 - 101, 
199, 206, 209, 238, 277, 281, 296, 298 - 

.102, 17, 18, 22. 23, 36, 38, 83, 93, 148, 
152, 157. 164, 232. 236 a 238, 252, 259, 
287-103, 152 = avv. Giuseppe. 75, 149 



SASSATELLI 



13 



= Leonardo scrittore. 75, 255 = Leone 
o Leonardo scultore. 12, 117, 120 — 48, 
187= Paolo segretario apostolico. 63, 
263. 
SARZANA, sede vesc. degli Stati Sardi, 
nella Lunigiana: autori. LXI, 217 (pa- 
gina 224, dopo sede vacante, aggiuugL 
Dipoi le tre sedi unite di Sarzana, Luni 
e Brugnato furono sottoposte all'arciv. 
di Genova) - IO, 144, 145 - 17, 39 - 
20, 82 - 22, 218 - 28, 274, 308, 312, 
329,344-30,265-38,208-39,97- 
40, 141, 142, 145, 146-45, 159, 224- 
48, 13, 16, 19, 75, 280, 286-49, 51 - 

51, 293 - 53, HO, 159 - 59, 85 - 61, 
139 - 64, 98, 180 - 68, 282, 285 - 69, 
97 - 70, 174 - 77, 222 - 78, 143 a 
145, 147-81,111-83,9-84,246- 
90, 159 - 93, 179- 97, 174, 220 - 102, 
68.69. 

Saniano Alberto vicario generale de' mi- 
nori. 26, 102, 103-67,65. 

Sarsuda Jacopo ministro gener. de' mino* 
ri. 26, 106, 106 - 67, 65. 

Sasan. V. Sasno. 

Sasboldo Vosmero arciv. di Filippi, vicario 
apost. d' Olanda. 87, 46. 

Sasburgo o Saxeburgo del 672 moglie di 
Cenovalch re di Westsex. 35, 13. 

Sasiceramo re di Eraesa. 75, 173. 

SASIMO ZAZIMA già sede vesc. di Gap- 
padocia. LXI, 227 - 8, 94 - 75, 167. 
Altro Vescovo Fortunato F. M. 

Sasio re del Lazio. 37, 210. 

Sasioni Mastini Guglielmo vesc di Cagli 

52, 102. 

SASNO SASAN già sede vescov. d'Ame- 
rica. LXI, 227. 

Sassabasar principe di Giuda. 88, 161. 

SassadeUo o Sa^saiello frazione del go- 
verno di Castel s. Pietro di Bologna. 34, 
67, 69, 76, 78. 

Sassan capostipite de' re persiani Sassa- 
nidi. 52, 122. 

SASSARI TORRES, sede arciv. di Sarde- 
gna: autori. LXI, 227 - 6, 222, 223 - 
32.207-36, 174, 179-49, 124,124 

- 53, 229, 263, 267, 269, 275,315 - 61, 
107, 108, 108, 112, 113, 117,119,122, 
122 a 128, 134, 167, 178, 180 - 73, 275, 
275, 276 - 74, 213, 213, 215 - 77, 232 

- 86, 379-94, 19- 96, 100. Altri Ve- 
scovi. Fabarioia. Marongiu-Nurra E. 
Montixi G. B. 

Sassaris. Y. Sassari. 

Sassatelli famiglia. 24, 48 - 34, 92. 

Sassatelli Vescovi: Claudio d'Acqui e Lodi. 

39, 1 16 = Roberto di Pesaro. 34, 43. 
Sassatelli : Alessandro capitano. 34, 43 ss 



u 



SISSEI 



Corrado nno de* capostipiti, conte di 
Imola. 34, 51, 67, 68, 95 = Ercole. 34, 
43 = cav. Federico. 34, 87 = Francesco. 
34, 43 = Gentile. 34, 43, 85 = cav. Gio. 
capitano del 1500 detto Cagnaccio: au~ 
tori. 25, 276 - 34, 43, 84 a 86, 86 - 97, 
151 = del 1530 conte Gio. 68, 228 = Gio. 
Battista preiato. 34, 43 = Manfredo. 34, 
41 = Marc'Antonio. 34, 43 = Ramberto. 
34, 100 = Roberto governatore di Lo- 
reto. 39, 242 = conte Roberto. 34, 43 = 
Selvaggio uno de' capostipiti. 34, 65 = 
del 1250 Uguccione. 34, 76 = Uguccio 
del U)63 capitano d'Imola. 34. 69 = 
Vincenzo. 34, 87. 87. 

Sassei di Bertinoro. 5, 180. 

Sassenage Guglielmo vescovo di Grenoble. 
33, 28. 

SASSI o SASSO Lndo card. LXI, 233 - 
12/35-19,135-56,234-58,41,42. 

Sassi : Agostino pitt paesista. iOO, 279 = 
Antonio. 25, 278= della Tosa Elisabetta, 
duchessa Lante. 59, 193 = Fausto guar- 
dia nobile pont 33, 1^ = Filippo. 34, 
43 = Giovanni Battista architetto. 13, 
32 = Giuseppe romano. 20, 224 — 47, 
99 - 64, 138, 138, 139, 143, 144. V. 
Volume III pagina 441 —IV pagina 452, 
459 di qaesV Indice = Giuseppe An- 
tonio, opere. I, 102, 144 -5, 109 - 7, 
212-39,74—45,30,71,82-50,412 
- 52, 18 - 64, 158, 298 - 69, 202 - 
82, 300 - 88, 82, 82 = Mario. 61, 234 
= Matteo arcbit. 12, 216 - 20, 260 = 
Pietro 91, 189 = Pietro: opere. II. 101 
= stampatoi-e di Bologna. 84, 249, 257, 
264-97,^1. 

Sassi Rossi, Saxa Rubra, lenimento del- 
l'Agro Romano. V. Pròna Porta, 

Sassina. V. SarsincL 

SASSO Pietro card. LXI, 233 - 2, 31 - 
12, 129-35,265-63,277-65,63 
-67,209-82,274-89,37-99.87. 

Sasso Vescovi : di Nola. 48, 72 = Mario di 
Rossano. 59, 174 = di Siponto. 42, 109 
= di Teramo. 74, 66. 

«Sasso .* cancelliere di Anacleto II antipapa. 
7, 16.^ = Cristoforo. 52, 159 = Panfilo 
poeta. 94, 220 = pittore veneto. 91, 591 
= o Sassone grammatico e storico. 28, 
113. 

Sasso annesso di Castel Giuliano diocesi di 
Portocs-Rofina, 54,230-58. 134, 134. 

Sasso di Fabriano appodiato di Serra san 
Quirico.22,259-65, 16. 

Sasso finizione di RietL 57, 276. 

Sasso, nome generico d'ogni sorte dì pie- 
tra, di qualunque grandezza. 31, 1 17 — 
77, 239, 244, 29L V. P^fro. 



SISSOMA. 

Sasso ^Italia, cima del colle di Macerata. 
41, 7 V, Gran Stisso d'I alia o Corno. 

Sasso Mobile. V. Rupe Tremante. 

Sasso- Cor baro, comune di Macerata Fel- 
tria. 86, 97, 100, 110, 112, 116, 284, 
289, 296, 302, 302 - 52, 184 - 85, 264, 
275, 280, 280, 283 a 285, 289, 297, 304, 
309,313,314-92,326. 

Sasso Cupo, torrente. 36, 272. 

Sasso Feltrio, comune di San Leo. 46, 186, 
188-86,130. 

Sissoferrato : Celso: opere. 37, 66 = Gio. 
abbate di s. Tommaso in Foglia. 86, 168 
= V. Salci Gio. Battista pittore = Gio. 
Pietro rettore. 85, 283 = Ungaro sena- 
tore di Roma. 58, 295 - 61, 236. 

SASSOFERRATO già sede vescovile del- 
l' Umbria, città della Marca : autori. 
LXI, 235 - 7, 51 - 19, 21 1 - 22, 259, 
260 - 26, 75 - 28, 250 - 29, 294 - 31, 
41, 306 - 39, 237 - 40, 236, 275, 277 

- 44, 135, 136 - 46, 197 - 48, 63, 64, 
64 - 65, 329 - 66, 115, 213. 253, 256 

- 73, 93 - 74, 278 - 76, 217, 217 - 
83, 35, 45, 85 - 85, 314 - 86, 294, 304, 
318. 

Sassola, SassuUt, Saxula già città Tibur- 
tina. 75, 271 a 274, 289, 296 - 76, 158. 

&ISSO Leone o Sassiglione appodiato di 
Casal Fiuminese. 34, 78. 

Sassoli: di Bertinoro. 5, 180 = Fabiano di 
Stagio pittore. 96, 322 = Ingeramo ret- 
tore. 60, 33 = cav. Luigi. 25, 145. 

Sassolini Antonio Lodovico maestro gener. 
de' minori con?, vesc di Minerviim. 26, 
116-45,147-86,217 

Sassone del 1 122 cardinale prete di s. Ste- 
fano al Monte Celio. 103, 261, 262. 

Sassofie: Barnaba generale de' domen. 91, 
134 = primicero della s. Sede. 55, 222 

- 74, 267 = secondicero della s. Sede. 
55,224. 

Sassoni Bernardina contessa Ludo visi 40, 
107. 

Sassoni popoli di Germania. 29, 1 17 - 34, 
326 a 328 - 35, 14. V. Sassonia. Ger- 
mania^ Inghilterra. 

Sassoni Angrivarid popdi di Germania. 
61,255. 

Sassoni Westfalici popoli di Germania. 61, 
255. 

Sassoni OsfaUci popoli di Germania. €1, 
255. 

SASSONIA Tommaso Oliviero card. LXI, 
246, 253 - 18. 45- 50, 101 - 60, 85 - 
103. 176. 

SASSONIA ZEITZ Cristiano Augusto car- 
dinale. LXI, 246, 253, 270 a 273, 275, 
275 - 29, 100 - 38, 205 - 47, 5 - 



SASSONIA 

70. 56, 198 - 71, 266 - 83. 220. 221, 

254. 
Sassonia Giovanni card, de' servi di Maria. 

64,215. 
Sassonia Clemente Venceslao arciv. e elet^ 

tore di Treveri, vescovo di Frisinga e 

Ratisbona. 15, 210 - 21, 187. 268 e seg. 

- 33, 256, 259, 260 - 46, 64 - 56, 174 

- 61, 277 - 80, 42 a 44 - 97, 212. 
Sassonia Vescovi: LaweraburgoGio. d' Hil- 

desbeim. 33, 238 = Alessandro di Mer- 
seburg protestante. 44, 247 = Cristiano 
di Merseburg protestante. 44, 248 = En- 
rico di Merseburg e duca proieètaute. 
44, 248 

Sassonia : Adelaide badessa di Quedliu- 
burgo. 61, 260 = Alerame. 62, 35 = M.* 
Cristina principessa Massimo. 12.71 — 
50, 309 - 58. 129 - 76, 18 - (00, 168, 
262 = Cuneffonda marchesa Patrizi Mon- 
toro Naro. 13, 86 - 39, 274 - 96, 113 
= Edvsige badessa di Quedlimburgo. 61, 
265 = Elena Orsini. 49. 147 = Giordano 
agost. 60, 182, 183 = Marianna princi- 
pessa AJtieii. I, 287. 

SASSONIA regione, Elettorato, Regno, 
Principati: autori. LXI, 249 (pag. i'55, 
col.*2.* linea I, Ernesto, aggiungi, 11 du- 
ca di Sassonia Gotha, e da Bernardo) — 
2, 188 - 4, 72 - 6, 21 , 22 - 7, 92 - 8, 
18 - n, 25 - 12, 185 - 16, 349- 17, 50 

- 20, 36 - 21, 177 a 180. 183, 184, 186, 
286 - 26, 268, 270. 273 - 29, 94, 95, 
104,117, 118,118,125, 126, 135 a 137, 
159, 191, 192, 194. 194, 197, 201 - 32, 
200.204,208,209.213,214,218,222,223, 
225, 233, 237, 239, 241. 242 - 34, 121, 
125, 125, 131 137, 137, 139, 144,311.326 
a 328 - 35, 6, 11, 11, 12, 15, 18, 21, 25, 
34. 35, 37, 39, 44 - 36, 217 - 38, 96, 
256, 283, 302 - 39, 82 - 40, 103, 193 

- 41, 237 - 42, 300 - 43. 20 - 44, 
244, 247 - 47, 246 - 49, 147 - 50, 
101 - 51, 293 - 52, 306 - 54, 72 - 
56, 67, 67 - 58, 53, 265 - 59, 51, 341 

- 62, 5, 171, 172, 178, 179 - 63, 25 - 
66, 66 - 67, 42, 262, 306 - 68. 303 - 
69.138,267.271,273-70, 115,171, 
205 - 71, 63, 144. 225, 231. 288 - 72, 
163 - 74, 21, 266 - 75, 27, 96, 96, 97, 
180 - 78, 112 - 79, 93, 105, 108, 172 

- 80, 12, 32 - 81, 473 - 83, 154, 170 

- 87, 29 - 88, 1 18. 147, 249 - 93, 277 

- 97. 85, 88 - 98, 48 a 51, 64, 78 - 99, 
63, 106, 288. 299, 320. 325, 326, 329, 
336, 352 - 103, 82, 193, 261, 268, 342. 
Legati e Nunzi apostolici di Sassonia. 
Arezzo T. cardinale Brancaleone. Ghe^ 
rardo. Guido. V. Sladsber o Eresbur- 



SATALA 



15 



go. Prefazione di quest'/ndice pagina 
XXI. *^ 

Sassonia Weimar- Eisenach grajiducato di 
Germania. 61, 251, 251, 252, 255, 280 a 
283 (Nicolò I, leggi. Paolo I), 283. 285, 
287 ~ 3, 68 - 29, 103, 194. 199, 201 - 
40, 181 - 52, 292 - 75, 27 - 98, 78. 
80 - 99, 336. V. Sassonia. Turingia. 

Sassonia Coburgo-Gotha ducato di Ger- 
mania : autori. 61, 251, 255, 281, 283 a 
287 -29, 194. 199, 201-35, 131-40, 
181 - 42, 300 - 46, 103 - 54, 277. V. 
Germania. Turingia. Sassonia. 

Sassonia- Saalfeld-Coburgo ducato di Ger- 
mania. 35, 131 - 61, 255, 284 a 286. V. 
Gei-mania. Sassonia. Gioacchino s. ordi- 
ne equestre. 

Sassonia Meiningen- Eildburghausen - 
Saalftld ducato di Germania. 61, 252, 
255 (dura di Sassonia Meiningen. pre- 
metti, Bernardo), 281, 283, 283 a 287, 
287 - 29, 194, 199, 201 - 35, 126- 
40. 181 - 98, 80. y. Germania. Sasso- 
nia. Turingia. 

Sassonia A Itemburgo già Hildeburghau- 
sen ducato di Germania. 61, 252, 252, 
255, 281 , 283. 283, 285, 285 a 287 - 22, 
209 - 29, 103, 194, 199, 201 - 40, 181 
— 98, 78. y. Germania. Sassonia: 

Sassonia Lawemburgo ducato di Germa- 
nia, y. Lauenburg o Lawemburgo. 

SassoniaWeisenfeld principato di Germa- 
nia. 6!, 255.y. Germania. Sassonia. 

Sassonia Zeitz ducato di Germania. 61, 
247, 252. V. Germania. Sassonia. 

Sassonia provincia e ducato di Prussia, o 
Sassonia Prussiana. 56, 40, 42, 44, 48, 
50, 71, 132 - 44, 247 - 61, 252, 279 - 
98, 49. y. Sassonia. Prussia. 

Sassonia Vicariato apostolico di Germa- 
nia. 61, 252, 253, 272 - 29, 102, 103 - 
43, 94 - 44. 146 - 52, 41 - 98, 48, 73, 
78 a 80. y. Germania. Sassonia. 

SassoVivo, già badia e congregazione be- 
nedettina "di s. Croce di Foligno: autori. 
25, 123, 139, 140, 145 - 2, 20 - 4, 1 17 
-48, 64 - 57, 172 - 69, 115 - 74, 
274 - 76, 191, 231 - 102. 405, 405. 

Sas.suolo città e già contea del ducato di 
Modena, con castello e palazzo principe- 
sco. IO, 109 - 45, 307 - 57, 44 - 97, 
156. 

Sasuvalone can. reg. di s. Rufo. 7, 260. 

Saswangenero turco. 83, 216. 

SATAFI già sede vesc. d'Africa della Mau- 
ritiana Cesari ense. LXI, 288. 

SATAFI già sede vesc. d'Africa della Mau- 
ritiana di Sitifi. LXI, 288. 

SATALA SATALIA sede vesc. in pari. 



16 



SATALA 



di Armenia. LXI, 288 - 63, 138, 138 - 
81, 294 - 95, 188. Altro Vescovo Gran- 
din V. S. 

SATALA, SATALIA, SATALION o SALA 
già sede vesc. di Lidia, saffraganea di 
Sardi, che Ck)mmanville divide in due. 
Salala sen Sala, e Salala ambo del V 
secolo, ma sembra essere una sola. LXI, 
288-61,188. 

Salala o Satalia, Satalieh, AntaUah, 
Adalia città della Torchia Asiatica 
nella Anatolia. 18, 111 ~ 81. 313 - 92, 
231. 

Satalgé o Farsaglia città di Grecia in Li- 
vadia, la cui pianura che la circon(ia è 
famosa per la vittoria riportata da Ce- 
sare contro Pompeo. V. Farsaglia^ 

Satalge fiume di Tessaglia. 23, 217. 

Satalia di Pamfìlia.y. Attalia o Saiaìia di 
PamfiUa. 

Satana. V. Demonio. Sataniani eretici. 

Satanaelle^ persona immaginata da' bor- 
gomili eretici. 5, 272, 273. 

SATANIANI eretici. LXI, 28a 

Satasiobios. V. Ratosbisdi. 

Satellico magistrato. 81, 129. 

Sutgia Saggia Giorgio servita vescovo di 
Bosa e di Sassari. 61, 232. 

Safio vescovo di Sicilibba. 65, 335. 

SAT IRE. Poemi, prose, e motteggi mordaci 
e maligni, che si propongono di ripren- 
dere i vizi e censurare, ovvero per invidia 
con calunnie vilipendere e biasimare ri- 
dicolosamente, e lacerare la fama altrui, 
sia ne' costumi, sia nelle opere letteraiìe 
e artistiche. LXI, 288 - I, 106, 107 - 
4,45,78-6,97-9, 297 - IO, 97 - 12, 
88 - 14, 58, 218, 282 - 15, 265, 288 - 
20, 17 - 23, 131, 202 - 25, 169 - 32, 
303 - 34, 134 - 40, 177 - 43, 212 - 
44, 17, 86- 46, 119-47, 84-50, 226, 
300,301,301-51,5,150,169,169-53, 
81, 88, 94, 172, 188 - 54, 4, 4, 6, 1 12, 
117, 118 - 55, 282, 289 - 59, 26, 27, 
70 - 60, 1*34 - 63, 177 - 64, 250 - 
69, 54 - 70, 139 - 71, 98 - 72, 179 - 
73, 149, 156, 159, 180, 205, 218 - 86, 
05, 67, 68, 68 - 90, 194, 244 - 91, 350, 
380 - 92, 120, 146, 274 - 93, 81, 167 
- 96, 100, 122 - 100, 200, 266 - 103, 
463. V. Anonimo. Libello infamante. 
Critica. Invidia. Calunnia. Sentenze 
morali e motti ai'guti. Per le romane 
Pasquinate Y. Romaneschi e popolari 
(Xistumù Abbiamo. Giovenale D. G. Le 
Satire colla traduzione di Gaetano Gior- 
dani. Venezia, 1839. Persio A. Fiacco. 
Le Satire colla traduzione e le annota- 
sioni di Vincenzo Monti. Venezia, 1840. 



SATURNALI 

Petronio Arbitro Tito. Satire colla tra- 
duzione e noie di Vincenzo Lancellotti. 
Venezia, 1843. 

Satiro Santi: vesc. d'Arezzo. 3, 18 = fra- 
tello di s. Ambrogio. IO, 249 - 22, 158 
-26,195-42,234. 

Satiro capitano. 65, 147. 

Satiro, specie di scimia cornuta e libidino- 
sissima, stata adorata dagli antichi ido- 
latri come una deità silvestre, preside ai 
campi, a' boschi, alle foreste, e seguace 
del dio Pane. Altri descrivono i satiri 
sotto la forma di uomini piccoli molto 
pelosi, con coma e orecchie da capra, 
simili ad essa nelle coscie e gambe. 73, 
216-100,239,239. 

S'.'tmar.V. Szatmar. 

Satrapie de* Filistei. Lo Stato di questi po- 
poli nella Palestina era diviso nelle cin- 
que satrapie o piccoli regni di Gaza, 
Ascalona, Geth, Azoto e Accaron, go- 
vernate da re o satrapi chiamati saze- 
rim. 3, 49 - 61, 288, 289. Y. Filistei. 

Satrapie o gorserni de' persiani, e la Me- 
sopotamia fu satrapia sotto i re di Siria. 
8, 93 - 44, 259 - 52, 121 - 81, 484. V. 
Satrapo. 

SATRAPO, regolo de' filistei ; dignitario, 
governatore e generale di eserciti dei 
persiani. LXI, 288 - 17, 97 - 31, 305 - 
52, 121 - 75, 262. V. Satrapie. 

SATRIaNO già sede vescovile dei regno di 
Napoli, nella diocesi di Campagna. LXI, 
289 (Corducci, leggi, Carducci) - 7, 97 
- 17, 104 - 43, 142 - 59, 10 - 62, 
262 - 65, 73. 

Satrico città volsca. 27, 185, 281 - 51, 32, 
75 - 54, 96, 198 - 65, 67 - 89, 212, 
263, 271. 

Satricum. Y. Conca tenimento dell'Agro 
romano. Satrico. 

Satta Luigi vesc. d'Iglesias. 71, 34. 

Satta. Y. Sappa o Sappata. 

Satta. Y. Setta di Lidia. 

Sattacho Sottace re de' tartari. 72, 303, 
304. 

Sattam regno dell'Indie orientali. 34, 231. 

Sattisca luogo e circondario di Bosnia. 6, 
66. 

Sattler: opere. 103, 290. 

Sattioedel margraviato di Sassonia. 61, 
262. 

Saturnali, feste e giuochi in onore di Sa- 
turno celebrate da' romani, prima popo- 
lari, poi legali per Tulio Ostilio, e pel 
voto fatto nel consolato di Sempronio 
Atratino. Altri ne attribuiscono l'istitu- 
zione a Tarquinio il Superbo, altri li 
fanno cominciare da Giano re degli abo- 



SATURNIA 

rigeni, che accolse .S'aiJtrno, liberato dal- 
la prigione de' Titani, volendo rappre- 
sentare la pace, l'abbondanza, l'egua- 
glianza di cui godevasi sotto il suo regno, 
e per eternare la memoria del secolo 
d'oro, dopo aver messo Saturno tra' dei, 
istituì la festa. I saturnali si passavano 
in piaceri, allegrie e banchetti, perraet- 
tenJosi scherzi e motteggi piacevoli con- 
diti dal sale e dall'attica ui banità. I ro- 
mani abbandonata la toga, comparivano 
in pubblico con vesti cenatone. Si face- 
vano reciprori regali, il senato sospen- 
deva gli atfari, cessavano le faccende del 
foro, le scuole erano chiuse, come tempo 
consagrato alla gioia, ed a' piaceri, e gli 
schiavi facevano da padroni, oo])erli del 
pileo in segno di libertà e vestiti come i 
cittadini. 1 saturnali duravano sutte gior- 
ni, da' 15 al 21 decembre 2, 100 - IO, 
70,77,81,98-21,302-24, 213- 28. 
208-39,299-43,212-^44,253-62, 
124-70,195-71,67-73,319-74.225 

- 76, 238 - 81, 30 - 88, 176-96, 179. 
V. Saturno. Festa de Pazzi. Carnevale. 
Schiavo. 

Saturnia s. vergine e martire, compagna 
di s. Orsola. 93, 300. 

Saturnia città edificata sul Monte Tarpeo, 
ove poi si fabbricò Roma. 37, 208, 210, 
21 1, 216, 217 - 36, 200 - 46, 274 - 58, 
178 - 89, 102, 185. V. Tarpea rupe. 

Saturnia città etrusca. 36, 197 - 55, 130 

- 7Z, 95. 

Saturnia. V. Itala. Hoesca. 

SATl'RXiANloSATURNILLIANI eretici. 
LXI, 290 -20, 152-64, 280. 

Satnrnilliani. V. Saturniani. 

Saturnina s. verg. e mart. compagna di 
s. Orsola. 93, 299, 300. 

SATURNlNOs. prete e mart. d'Africa d'A- 
bitine. LXI, 290 - 49, 43 - 63, 7. 

SATURNINO s. o SERNIN vesc. di Tolo- 
sa e mart. LXI, 29 1 - 4, 20, 2 1 - 7 , 1 30 

- 26, 252, 252 a 254 - 39, 61. 153, 154 
-51, 117-66, 187-77,11,49-81, 
85 - 100, 75. 

SATURNINO s. mart. d'Alessandria. LXI, 
291. 

SATURNINO s. mart. di Creta. LXI, 291. 

Saturnino Santi: il Gio'-aneXeiioTe e mar- 
tire d'Abitine. 61, 290 = catecumeno e 
mart. di Cartagine. V. s. Perpetua mart. 
= il Yeccho o il Seniore del 304 mart. 
di Roma. Il, 221 - 12, 90 - 17, 16 - 61, 
291. T. Ciniiterio di s. Saturnino — Giù- 
niorc mart. di Roma. 62. 09 = mart di 
Sara^'ozza. 43, 191=mart, di Sarueirna. 
6, 222, 223 - 61, 1 18 = vesc. di Spoleto 
Indice Voi. VI. 



SATURNO 



17 



e mart. 69, 109= mart. di Terni. 74, 
104, 141 = mart. di ToiHa. 60, 12 = 
mart. a Venezia. 91, 14, 178 = vesc. di 
Verona, 95, 5, 7, 10. 
Saturnino Vescovi: d'Arles eretico. 3,278 

- 28, 137 - 33, 293, 294 - 49. 38 - 
51, 207 = d'Avignone. 3, 278 = di (iau- 
dabia. 28, 191 = di Marcianopoli. 42, 
255 = di Rossano. 59 171 = di Scito- 
poli. 62, 194 = di Serta. 64, 190 = d'U- 
xali. 87,66. 

Saturnino Sempronio del 263 ne' confini 
della Scizia, tiranno dell'impero roma- 
no. 58, 223 a 225. 

Saturnino: oSaturnillo caposetta eresiar- 
ca, filosofo d'Antiochia. 11,87 - 31. 248 

- 61, 290 = Licinio. 41, 33 = M. Tar- 
quizio. 89, 24 = proconsole romano. 4, 
195-62, 180-68. 235, 236 = tribuno. 
80, 169, 170 = Tullio. 47, 131. 

Saturno s 12, 45. 

Saturno vesc. di Siten. 67, 111. 

Satuì^no il piii antico degli Dei de' gentili, 
principalmente adorato da' greci e dai 
romani figlio del Cielo o Urano e del- 
la D^rra o Vesta, è chiamato dal gre- 
co cronos divoratore d'ogni cosa o 7Vm- 
po. Ebbe a maggior fratello Titano e 
dovea succedere al padre, ma per con- 
diiscendere alla madre cede il diritto a 
Saturno, a condizione che non allevasse 
alcun maschio, per cui Saturno divorava 
appena nati tutti i suoi figli maschi; ov- 
vero tal crudeltà derivava dalla predi- 
zione che un figlio q\\ avrebbe tolto l'im- 
pero, di che aveva egli stesso dato 1' e- 
sempio, balzando dal trono e mutilando 
Urano. Ma Cibele o Rea sua moglie per 
salvar Giove, gli die una pietra avvolta 
nelle fasce che divorò e poi rigurgitò. 
Giove divenuto adulto balzò dal trono il 
padre o lo precipitò nel Tartaro luogo il 
piìi proi"ondo ùlAV Inferno, insienie ai 
Ti/ani che ne avevano seguite le parti. 
Ne fuggì e si rifugiò in Italia pres.so lo 
zio (3iano. ove il suo legno sugli abori- 
geni, sul Lazio e sull' Italia fu il tem[)0 
felice d-^-ll'età dell'oro, e in memoria 
furono istituite le Saturnali; epoca non 
esente però da delitti, poiché egli stesso 
commise molti adulterii per cuiebbe molti 
figli. De' legittimi non si contano che 
Giove, Nettuno, Plutone, Giunone ai 
quali alcuni aggiungono Cerere e Vesta 
vergine. Saturno fu chiamato con diversi 
nonn*, fra' quali Cus, Sabazio, Sago, 
Sle7xe,e\odìii al pianeta uno de'pii:nari 
nel nostro sistema solare, presii-dendo 
alla coltura de' campi. A questo dio sol- 



18 



SATDRO 



tanto i sacerdoti facevano i sagrjfizii col 
capo scoperto, mentre in tutti gli altri 
tenevano il capo velato: in Roma il Tem- 
pio di Saturno era nel foro romano. 60, 
127 - 37, 208 a 211, 215 a 217. 248 - 
2, 27 - 3, 89 - 7, 128 - IO, 77 - 12, 
132 - 22, 204-23, 293, 301 - 36, 180, 
181, 192, 200 - 44, 254, 257 - 46, 93 
- 53, 242 - 57, 223 - 58, 178 - 59, 
167-60, 3,15, 49, 301 - 62, 124 - 64, 
300, 301 - 65, 65, 66 - 70, 95 - 71, 00, 
101, 102 - 73, 319, 323 - 74, 164 - 

75. 109 - 79, 120 - 88, 222 - 89, 53, 
55, 102, 261 - 90, 104, 107, 129 - 94, 
24 - 96, 130, 136 - IO!, 36 - 103, 135, 
430. 

SATURO s. martire, soprintendente di re 
Unnerico e martire. LXI, 291. 

Saturo s. catechista e raart. di Cartagine. 
V. s. Perpetua mart. 

Saturo lettore. 71, 4. 

Saturiova re di Florida. 98, 350. 

Satsutna o SaxumcL V Burino nel Giap- 
pone. 

Sauberte Gio.: opere. 60, 169. 

Saughet gener. francese. 22, 308. 

Sauffi figlio d'Amurat 1 sultano. 92, 164. 

Saula s. verg. mart. 93, 299, 300. 

Sauley isole di Metz. 45, o. 

SAULl Bandinello card. LXI, 291 - IO, 20, 
21 _ 13, 27 - 15, 196, 197, 197 - 28, 
282, 335 - 29, 66 - 38, 41 - 49, 31 - 

76, 45. 

SAULl Anton Maria card. LXI, 292 - 4, 
91 - 8, 46 ~ 12, 156 ~ 15, 269, 292 - 
16, 14, 243, 245, 255 - 20, 127 - 28, 
282, 341, 342, 346 - 39, 136 - 54,228, 
259 - 60,89 - 65, 93 - 68, 295 - 69, 
13 - 85, 43 - 89, 319 - 90, 5, 88. 

Sauli Vescovi: Girolamo di Bari e Genova. 
28, 341 - 74, 289 = Filippo di Brugna- 
to. 61, 225, 226 = Giulio di Brugnato e 
tesoriere gener. 61, 226 = Stefano di 
Chieti. 88, 196=Bargali o Bargagli Giu- 
seppe de' chierici minori di Noli. 48, 75. 

Sauli: Domenico. 88, 201 = Giorgio doge 
di Genova. 28, 342 = Marc* Antonio ca- 
meriere pont 23, 67 = Maria. 28, 273 
= Stefano governatore. 102, 362. 

Sanlini: cav. Luigi incisore di cammei. 
90, 100= Tommaso incisore di cammei. 
90, 100. 

Saulis Sebastiano. 78, 297 - 97, 154. 

Saulle re d'Israele. 31, 135 - 8, 10 - 17, 
205 - 22, 241 - 30, 46 - 31, 14, 133 ~ 
41, 302 - 42, 154 - 56, 257 - 57, 109 

- 62, 194 - 67, 241 - 70. 193 - 81, 4 

- 84, 59 - 85, 218 - 101, 141 - 102, 
441 - 103, 137. 



SAVACERI 

Saulnier Pietro can. reg. di 8. Spirito in 

Sassia: opere. 15, 71, 79, 83-58, 115. 
Salilo. V. s. Paulo apostolo. 
S'iulsay Arnoldo. 81, 21. 
Sault Giovanna contessa MortemarL 52, 

302. 
Sauli o Saut o s. Maria e Marguette nel 
Michingan sede vesc. dell'America set- 
tentrionale, suflraganea di Cincinnati, 
eretta da Pio IX a' 29 luglio 1852. V. 
Cindnnati. 

Saultiele o Sealt.'ede nome d* uno de' VII 
Angeli. 17. 166, 167. V. Angeli ss. Sette. 
SAULX Nicolò card. LXI, 292 - 5, 162 - 
59, 188. 

Suumaise. V. Salmasio. 

Saumate Gailardo arciv. d'Arles. 102,325. 

SAUMUR, città di Francia: concilii. LXI, 
293. 

Saunhac Belcaslel Gio. Francesco vesc. di 
Perpignano. 51,61 - 52, 111. 

Saunier Pietro vesc. d'Autun. 43, 13. 

Satira Nicolò. 42, 73. 

SAURA già sede vesc. di Mesopotamia. 
LXI, 293. 

Saurin: Giacomo. 48, 38 = Giuseppe ma- 
tematico. 49, 37. 

Saurine Gio. Pietro vesc. di Strasburgo. 
70, 184. 

Sauro architetto. 73, 304. 

Sauromati popoli del settentrione. V. Sar" 
maii. Leopoli o Lemberg. 

Saussay Andrea vesc. di Toul: opere. 2, 
70 - 4, 16, 23 - 7, 160 - IO, 46 - II, 
90 - 15, 7 - 18,251,263,303,329 - 
33, 94 - 42, 126 - 43, 204 - 45, 263, 
267 - 51. 251 - 52, 268 - 60, 113- 
70, 71 -77, 1 10, 1 13 - 79, 15 - 81, 34, 
68 - 95, 238 - 96, 209, 238. 

Saussoles Alessio vesc. di Seez. 63, 203. 

Saussure Benedetto fisico. 71, 310. 

Saut s. Maria e Marguette, V. Sault ve- 
scovato. 

Sativage: opere. 30, 150. 

SaUrVages Francesco Boissier medico bota- 
nico francese. 44, 98. 

Saux Francesco vesc. d'Alais. I, 173. 

Saux fisrlio d'Amurat I sultano de' turchi. 
81, 294. 

Saitset ministro francese. 99, 62. 

Sava Tata. V. Tav>a. 

Sava fiume di Croazia, Schiavonia, Unghe* 
ria, Servia e Lubiana che nasce nell'Alpi 
Carniche. 18,223 - 62,57 - 64,218- 
67, 37 - 70, 38 - 83, 167, 167 - 103, 
364, 366. 

Sava provincia dell'Illiria. 33,301, 302. 

Savacerio Sacaqievi Luigi somasco vesc. 
d* Alatri. 89, 63. - 



SAVAJAT 

Savajat Duhla sabah dell'India orientali 
34, 224. 

Suvalei-e Benedetto min. osserv.: opere. 26, 
125. 

Savanarola o Sazonarola Girolamo di 
Ferrara predicatore domen.: opere. I, 
239 - 24, 63 - 39, 72 - 41, 214 - 45, 
215 - 46. 254 - 52, 208 - 55. 92 - 
57, 125-62, 198-67. 148-74,79 
-78, 146 a 148, 167-91,524. 

Savanarola o Savonarola: Innocenzo di 
Padova teatino: opere. 73, 132 = Gio. 
Michele di Padova medico, zio di fr. Gi- 
rolamo: opere. 59, 99 - 102, 259. 

SA VANNA H sede vesc. degli Stali Uniti 
neir.Araerica settentrionale, nella Geor- 
gia. LXI. 293 - II, 151 - 53, 227 - 57. 
141 — 98, 345. Alti-o Vescovo. Vertiot A. 

Sacannah fiume dell'America Settentrion. 
61,294. 

Sa Ciro Gio. Francesco: opere. 58, 299 — 
84. -^45. 

Savaron Gio.: opere. 14, 94 — 66, 6. 

Satary: conte di Chalonssur Saone. Il, 
1 45 = Heatrice contttssa di Chalons sur 
Saone. Il, 145 = p. gran maestro dell'or- 
dine della Fede di G. C. 23, 240 = Anna 
Gio. M. Renato di Sciampagna, generale 
francese, ministro di polizia, duca di Ro- 
vigo. 59, 200 - 68, 166 - 81, 166 - 93, 
34 = Nicola viaggiatore : opere. 21, 88. 

Sarastano Pietro minorità vesc di Castel- 
lani are. 69, 177. 

Save fiume dì Francia. 39, 134. 

SA VELLI famiglia: autori. LXI,294(pag. 
295, lin. 1,* p. 27, leggi. 279 - p. 299, 
col. 2," voi. LVII, 129, leggi, voL LVIII, 
p. 129) - 2, 87, 241 - 3, 187 - 6, 216 
~ 8, 79 - 9, 266 - IO, 156 e seg. - II, 
135, 135, 179, 281-12, 102, 142.314- 
13, 26, 292 - 14. 165, 279, 303 - 18, 65 
-21, 213(1035, leggi, 1352- 1330, leg- 
gi, 1430) - 23. 157 - 25, 241. 274,274 

- 27, 179 - 29, 29, 40 - 33, 182, 185 

- 35. 315 - 38, 172 - 40, 307 - 42, 
237, 274-43, 138-48, 100 - 49. 153, 
154 - 55, 235, 240 - 57, 178, 190, 193, 
199, 200 - 58. 122, 126, 127, 158, 278, 
279, 279, 310, 318 - 59, 10, 66 - 60, 
46, 46, 49, 50, 52, 54, 55, 61, 62, 68, 70, 
79 - 65, 87, 87, 227 - 67, 110 - 73, 
162, 325,350 - 74, 131, 295 - 76, 10, 
31, 33, 34, 30, 39, 44, 54 - 77, 252 - 
82. 68 - 89, 1 12, 291, 295, 298 a 300, 
3U3 - 97, 147, 148, 185-100, 259,263, 
274, 275 - 101, 191, 194,323. V. Sforsa- 
Cesarini famiglia. 

SA VELLI Licinio card. LXI. 304. 
SAVELLIInnocenzocard.LXI,305-l4.94. 



SAVELLI 



19 



SAVELLI Cencio seniore card, poi Onorio 

III Papa, LXI, 305. 
SAVELLI Cencio giuniore del 1216 card. 

vescovo di Porto e s. Rufina. LXI, 305, 

305-54,227. 
SAVELLI Tommaso card. LXI, 305 - 61, 

296. 
SAVELLI Bertrando o Bartolomeo card. 

LXI, 305, 305 - 77, 39, 40. 
SAVELLI Giacomo seniore cardinale poi 

Onorio IV Papa. LXI, 305. 
SAVELLI Gio Battista card. LXI, 305 - 

2, 74 - 9, 304 - IO, 183 - 12, 130 - 

13, 74 - 15, 284 - 18, 61 - 28. 31 1 - 

35, 177 - 40, 239 - 42, 281 - 43, 24 

- 56, -287 - 60, 70 - 61, 300 - 67, 71, 
71 - 74, 130, 284 - 76, 36 - 83, 95 - 
89,112. 

SAVELLI Giacomo giuniore card.: opere. 
LXI, 306 - 7, 36 - IO, 158 - II, 3u6 - 
12, 73, 106 - 15. -291 - 23, 60-25,312 

- 27, 216 - 33, 174 - 36, 261, 300 - 
38, 1 13 - 41, 64 - 42, 276 - 45, 276 - 
47, 304 - 51, 131 - 54, 228 - 60, 89 - 
61, 296, 301 - 64, 6, 7, 7 - 66, 97 - 
67, 91 - 74, 68 - 78, 163 - 81, 52, 90 

- 86, 373 - 89, 315 - 99, 65, 94, 165, 
170,172-100,125-101,312. 

SAVELLI Silvio card. LXI, 307 - 3, 256 

- 12, 172 - 57, 201 - 59, 174 - 61, 
299 - 70, 50 - 83, 96 - 90, 175. 

SAVELLI Giulio card. LXI, 307 (16 anni, 
leggi, 6 anni) - I, 189 - 27, 216 - 60, 
266 - 61, 301 - 62, 30 - 73,-350-83, 
57. 

SAVELLI Fabrizio card. LXI, 307 - 14, 
165 - 54, 64 - 60, 267 - 61, 301, 307 

- 76, 38. 

SAVELLI Paolo card. LXI, 307 - 12, 159 

- 56, 236 - 57, 192,201, 201 - 61,301 
-73,113-100,259,260. 

SavelU Domenico di Speloncato diocesi di 
Ajaccio in Corsica, creato da Pio IX card, 
a' 7 marzo 1853 diacono di s. Maria in A- 
quiro,ed ivi deposto, quando a' 30 agosto 
1864 mori. 22, 273- 41, 16, 71 e seg. - 
53, 21 1, 213 - 55, 154 - 60, 208 - 63, 
290 - 74, 356-76, 326 - 83, 78 - 86, 
360 - 89, 38 - 99, 146 a 148 - 101, 92 
-102,391,393. 

Savelli Vescovi: Fabio Anellino di Beva- 
gna. 5. 198 - 69, 26 = Gio. di Bisigna- 
no. 42, 266 = Luca di Civita Castellana 
e Orte. 49, 191 = Mariano di Nicastroe 
Gubbio. IO, 157, 158, 158 - 33, 174 - 
42, 276 - 47, 304 - 61. 301 . 306 - 86, 
373. 

Savelli: Marcello del 640 padre di s. Gre- 
gorio Il Papa. 32, 178 = del 964 Virgi- 



20 



SAVELU 



nio d'Albano. I, 185 - 57, 199 - 61, 299 
= Gandolfo. IO, 15fì, 156 = Pandolfodel 
1159-68 seniore. 27, 201 - 33, 182, 184 

- 44, 20 - 49, 153 = Teodoro di Ri- 
gnano. 58, 127 = Aimerico del 1150 pa- 
dre d'Onorio III Papa. 61, 296 = Tom- 
maso del 1216 fratello d'Onorio III e 
conte di Molise e Venafro. 90, 134 = 
Luca seniore del 1234 fratello d* Onorio 
III e padre d' Onorio IV Papi, senatore 
di Roma. 49, 28 - 58, 276 - 61, 296, 
305 - 76, 34 ~ 96, 147 - 102, 3Q8 = 
Giacomo del 1221 d'Albano. I, 186 = Lu- 
ca guniore del 1266-70 nipote d' Onorto 
III, signore di Venafro, senatore di Ro- 
ma, Maresciallo di s. Chiesa e del Con- 
clave. 15, 262, 278 ~ 42, 275, 278-58, 
280, 281 - 61, 296, 296 a 298 = Giovanni 
del 1312-22 fratello d' Onorio IV, vica- 
rio del senatore di Roma. 58,287 — 61, 
296,297, 303 - 64, 141 - 76, 171 = 
Luca di Giovanni del 1285-1303, nipo- 
te d' Onorio IV, rettore del Patrimonio, 
senatore di Roma. I, 186 - 58, 134,285. 
285 - 102, 323 = Pandolfo giù ni ore del 
1278-1313, fratello d* Onorh iV.sena- 
tore di Roma. 49. 29 - 55, 297 - 58, 
282. 282 a 284 - 60, 33 - 61, 295, 295 
a 299 - 63, 97 -. 76, 35 - 99, 128 = 
Pietro del 1312 fratello di Gio. 64, 141 
= del 1270 Fabio. 42, 275, 278-61, 297 
= Giacomo di Pandolfo ginn iore del 
1308-51, senatore di Roma. 58. 286 a 

. 290,293-61, 198, 199-66, 186 = Pe- 
truccio del 1316 di Luca di Gio. 13, 292 
= del 1332 d'Anagni. 77,252= France- 
sco del 1342 senatore di Roma. 41, 316 

- 58, 290 = Luca del 1348-75 di Fran- 
cesco, senatore e capi t. di Roma. 13,292, 
293 - 58, 292 a 294 - 61, 298,298 = 
Gio. Battista seniore dei 1352, mare- 
sciallo del conclave. 42, 274, 279 = del 
1318-71 Alessandro. 61, 295-63,96, 97 
= del 137 1 Nicola. 58, 300 - 61, 295 = 
Jacopo di Rignano di Gio. Battista del 
1400, signore di Palombara. 76, 35, 36, 
36, 38, 40 = del 1371-1407 Antonio. 47, 
54-61, 295 = del 1378 Cristoforo. 29, 
40 = Renzo o Lorenzo del 1380-1400, 
capostipite de' signori di Riff nano. Ric- 
cia, Albano, Palombara ne* quali termi- 
nò la discendenza de' Savelli. 42, 279 — 
61, 298, 298 = del 1400 Teseo di Renzo. 
61, 298, 298= Morello del 1400 di Teseo. 
61, 298 = Rinaldo del 1436 di Castel 
Gandolfo, fratello di Cola. IO, 157= Pie- 
tro del 1450 ab. di s. Oreste. 13,67 = 
del 1470 Bartolomea. IO, 157=Giacomo 

- del 1 482 governatore di Cesena. 25, 264 



SWKLLI 

a 266 = Gio. del 1495 capit. 46, 238 = 
Dionora del 1509 signora di Castel Gan- 
dolfo. 76, 37 = del 1509 Francesca. 76, 
37 = Flaminìa del 1510 Gaetaoi. 89, 121 
= del 1522 Giacomo. 42, 28 1 , 282 = Fla. 
minio del 1555 cameriere pont. 23, 67 = 
del 1565 Lodovico. IO, 157 - 77, 259 = 
duca Gio. Battista del 1550-70 mare- 
sciallo del conclave. IO, 157 - 25, 31 1 = 
del 1580 Siila. 5, 249 = del 1592-1603 
Troilo. 14, .50 - 59, 30 - 61, 301 = 
Artemisia del 1594 principessa. 57, 182 
= del 1605 Francesco. IO, 157. 
Savelli signori di Rignano : Paolo seniore 
morto nel 1405, capostipite figlio di 
Renzo, maresciallo del conclave, capita- 
no di Venezia. 42, 279 - 43, 1 13 - 60, 
62 - 61, 298, 298, 299 - 92, Ì79 = Gio. 
Battista giuniore del 1443-47 , mare- 
sciallo del conclave. I, 186 — 15, 282 — 
21, 213 - 42, 279 - 58, 125, 127 - 59, 
3 - 61, 299 - 76, 35 = Pandolfo del 
1450 maresciallo del conclave. 48, 280, 
281 - 58, 127 = Pier Francesco del 
1471, maresciallo del conclave. 42, 280 
= Luca seniore generale e nipote di Gio. 
Battista. 61, 299 = Paolo di Gio. Batti- 
sta. 61. 299 = del 1475 Filippo. 42, 280 

- 67, 71 = Onorio del 1500-65 di Gio. 
Battista. 60, 33, 55 - 61, 299 - 66, 245 
= Diana del 1565 di Onorio, moglie d'En- 
rico Orsini colla dote di Monte Buono 
di Sabina. 60, 55 = Lucio di Gio. Batti- 
sta. 61, 299 = Luca giuniore di Gio. Bat- 
tista, ultimo della linea dei signori di 
Rignano. 61, 299. 

Savelli Signori di Ariccia o Riccia: France- 
sco del 1447-55 capostipite di Renzo. I, 
186 - 61, 299 - 76, 36 = Francesco 
giuniore del 1503 di Renzo. 61, 299 = 
cav. Pier Gio. del 1473-1503 di Renzo. 
57, 199- 61, 299 = Camillo del 1503 
sen. di Renzo. 57, 200-61, 299,299, 301 
= Mario di Renzo. 61, 299, 301 = Anto- 
nio del 1534, di Camillo senioret 57, 200 

- 61, 301 = Camillo del 1568 giuniore. 
57, 201 = del 1570-90 Girolaraa Massi- 
mo. 14, 53, 53 - 57, 201 = Caterina del 
1630 moglie di Paolo giuniore di Palom- 
bara. I, 190 - 61, 299 = Virginia ultima 
della linea signori d' Ariccia, moglie di 
Federico di Palombara. 61, 299. 

Savelli signori di Albano: Antonello del 
1400-17 capostipite di Renzo. 29, 49 - 
61, 298, 298, 299 = del 1482 Cristoforo. 
IO, 157, 157 - 61, 299, 300 - 89, 303 = 
Antimo Antonello del 1481-91 giunio- 
re. IO, 157 - 61, 300, 300 - 76, 179 = 
Mario del 1590 e signore della Riccia. 



SAVELLI 

57, 201 = Antonello terzo. 61, 300, 301 
= del 1535 Tito Flaminio. IO, 157 = Cri- 
Btoforo giuniore del 15G0-65 vendè Albano 
alla linea di Palombara. I, 189 - 61, 300 
= Marc'Antonio Onorio. 61, 300 = Pier 
Francesco anche signore di Palombara. 
61, 300 = Fabrizio principe del 1565-90, 
signore pure d'Ariccia. 1, 189 — 57, 201 
— 65, 98 = Cristoforo giuniore del 15.58, 
cameriere pontificio e protonotaro. 23, 
67 - 61, 300. 
Savelli signori di Palombara, e poi lo fu- 
rono ancora di Ariccia e di A Ibano, ul- 
tima linea che nelle prerogative passò 
in quella àe' Sforza- Cesarmi: Cola o Ni- 
cola di Renzo di Castel Gandolo del 
1400-36, capostipitede'signori di Palom- 
bara. IO, 157 - 61, 298, 298, 300 = i\la- 
riano di Cola del 1447-82, anche di Ric- 
cia e maresciallo di s. Chiesa e del con- 
clave. I, 186 - IO, 157 - 42, 281 - 57, 
199 - 61, 299, 300, 300 - 76, 36 = 
Buccio, Buzio Bruto del 1400 di Ren- 
zo. 29, 46 ~ 43, 56 - 61, 300 = Nicola 
o Cola del 1416 di Buccio. 12, 314 - 61, 
300= Giacomo del 1440-50 e di Castel 
Gandolfo.lO, 157-58, 124=Gio.Batt.del 
1447 di Giacomo, generale e maresciallo 
di s. Chiesa. 61, 298, 298, 300 = Federi- 
co del 1550 di Gio. Battista. IO, 157 = 
Francesco del 1477 di Cola giunioi'e. IO, 
157 - 61, 300 = Battista del 1416 di 
Cola. 6, 192 - 7, 138 - 41, 316-58, 
312, 314 - 60,33-61,300 = Giulio del 
1509 di Mariano. 61, 300, 300 = Troilo 
seniore del 1482-1520 maresciallo del 
conclave. 42, 281 - 61, 300, 301 - 76, 
36, 37, 37 - 92, 284 = Tulio Ostilio 
del 1515-59 maresciallo del conclave. 
IO, 157,157-42,281,281 - 60, 49- 
61, 300= Giacomo di Giulio, maresciallo. 
61, 300 - 76, 37, 37 = Gio. Battista del 
1520-48 di Giacomo, capitano generale 
di s. Chiesa. IO, 157 - 27, 300, 307 - 
28, 2^3 - 45, HO, 111 - 50, 65 - 51, 
124 -'52, 169 - 53, 74 - 59, 17 - 68, 
228 — 86, 337 = Bernardino seniore di 
Gio. Battista del 1565-88, principe e ma- 
resciallo, duca di Castel Gundoll'o. IO, 
157, 158, 158 - 42, 276, 277, 282, 282 
- 60, 57 - 61,300, 301 - 77, 255, 256, 
259, 260 = Giovanni di Gio. Battista del 
1585-1*614 maresciallo e duca di Castel 
Gandolfo. 42, 282 - 48, 203 - 61, 301, 
304 ~ 76, 31 = Battistina Zampeschi 
del 1556 signora di Forlimpopoli figlia 
di Gio. Battista. 25,280,311,312 - 61, 
215, 301, 306 = Troilo giuniore del 1570 
signore di Castel Chiodate e maresciallo. 



SAVELLI 



21 



42, 282 - 76, 39 - 81, 330 = Gio. Lu- 
cido. 61, 300, 304 = Clarice. 61, 3U0,304 
= Caterina del Monte, di Clarice e Gio. 
Lucido, cognata di Giulio 111 Papa. 61, 
300, 304 = Gio. Federico di Giulio Lu- 
cido. 61, 301 = Camilla Virginia Farnese 
del 1601-68 duchessa di Latera. 17, 22 

- 48, 203 - 76, 46 - 102, 1 15, 121, 122 
= Paolo giuniore di Bernardino seniore 
del 1605-40, principe d' Albano, duca 
d'Ariccia, signora di Palombara, mare- 
sciallo e generale di s. Chiesa. I, 189 — 
IO, 157 - 25, 312 - 42, 283 - 57, 183, 
184, 201 - 61, 299, 301, 301. 304 - 76. 
37 = Federico di Bernardino del 1599 
1632, ambasciatore imperiale, principe 
d'Albano duca di Poggio Nativ ', gene- 
rale di s. Chiesa. 28, 61, 62 - 52. 138 - 
61, 299, 301, 303, 307 = Bernardino giu- 
niore di Paolo giuniore del 1620-56. 
principe d'Albano, duca dell' Aricela e 
maresciallo. I, 190 (Bernardina, leggi. 
Bernardino)- 15, 288 - 32,31 -42,283 

- 50, 72 - 57, 180, 201 - 61. 301. 
301.308-67,110-76,38- 90, 135 

- 100, 254, 259 = Giulio di Bernardino 
giuniore del 1630-48, 1712 principe d'Al- 
bano, duca dell' Ariccia, maresciallo e 
generale di s. Chiesa I, 187 — IO, 157 — 
13, 83, 84 - 15, 288, 289 - 42, 276, 283. 
284 - 49, 19 - 57, 201, 201 - 61, 301 
a 304, 307, 308 - 90, 136, 136 - 92, 
513 - 100, 260, 260 = Bernardina del 
1630 e di Albano. 1, 190 = Carlotta figlia 
di Paolo giuniore del 1628-58, moglie di 
Aldobrandini e di Spinelli. 61, 301 — 90, 
136 = Margherita di Bernardino giu- 
niore del 1640 duchessa Cesarini Pe- 
retti. 29, 51 - 61, 301, 304 - 67, 110 - 
100, 260 = Bernardino t«rzo di Giulio 
duca di Castel Savello. 61, 303 = Zeno- 
bio del 1730 duca di Palombara, castel- 
lano di Castel s. Angelo. IO, 188, 209 = 
del 1482 Traiano signore di Palombara. 
61, 304 - 76, 36, 37, 40 = Camillo di 
Palombara. 61,304 = del 1611 Oddone 
V di Palombara. 61, 304 = Massimiliano 
del 1685 seniore marchese di Palomba 
ra. 61, 304 - 100, 274. 275 = Federico 
padre di Massimiliano giuniore, mar- 
chese di Palombara. 61, 304 = Massimi- 
liano giuniore, marchese di Palombara, 
figlio di Federico, da cui nacque l'ultimo 
rampollo Barbara de' Savelli. 61, 304 = 
Barbara marchesa di Palombara di Mas- 
similiano giuniore, morta nel 1826 ve- 
dova del marchese Camillo VII o Fran- 
cesco Massimo d'Arsoli. 50, 309 — 61, 
298, 304, 304 - 76, 33 - 100, 262, 



ss 



SAVTLLI 



264 (Adelaide, leggi, Barbara), 274, 
275. 

Savellì di Modigliana giureconsulto. 78, 
56. 

Savelto di s. Giusto. 40, 26 4. 

Savenier Gio. prelato. 14, 220. 

SAVERDUN o Saarverduo Federico arciv. 
di Colonia, eletto cardinale. LXi, 308 — 
14, 259 - 21. 190 - 23, 21 - 29, 99 - 
31,204-54,146-80,29. 

Saveri Antonio vesc. dì Gubbio. 86, 303. 

Sarerien Alessandro matematico; opere. 
103, 18. 

Saverio o Zatierre cardinale. V. Zavierre 
Saverio. 

Swério Francesco principe di Sassonia, 
reggente di Polonia, figlio di Augusto IH 
elettore di Sassonia e re di Polonia: ma> 
rito le sue figlie iille principesche fami- 
glie Altieri, Massimi e Patriùdì Roma. 
12, 71 - 24. 20 - 53, 99, 99 - 61, 254, 
277, 277. 

Sacmo Girolamo gesuita. 72,310 — 98, 
254. 

Saveme fiume d'Inghilterra. 31, 242 — 65, 
99,100-103,257. 

Saverrione P. Sulpicio console. 76, 14. 

Savetti cav. Fihppo ostetrico. 85, 114, 171. 

Savi: Gio. Paolo: opere. 90, 182 = cav. e 
prof. Gio. Paolo scrittore moderno: ope- 
re. 78, 79 - 101, 52 = Paolo scultore. 
90, 280 = Gio. Matteo. 76, 294. 

Savi (V Egitto filosofi, legislatori e sacer- 
doti della nazione. 60, 125. 

Savi di Gì'ecia,\. Sette Sapienti o Savi di 
Grecia. 

Savi, collegio di XII accademici arcadi. V. 
Accademia d'Arcadia. Ed in quest'indi- 
ce il toI. IV p. 451. 

Savi magistrati municipali e de' Sodalisù 
34, 81 - 40, 259 - 49, 220 - 56, 222 

- 62, 53 - 94, 127. 

Savi grandi magistrato della repubblica di 
Venezia, detto Consiglio di Pregadi o 
Senato veneto. 70, 89 - 90, 225 - 91, 
364 - 92, 675, 675, 676, 678. 

Savi di terraferma magistrato della repub* 
blica di Venezia. 90, 225 - 91, 364 - 
92,676,678. 

Savierre fiume di Savoia. 62, 3. 

Savigliano città e badia del Piemonte. 77, 
152, 160. 168, 197. 214 - 61, 148 - 62, 
18, 19, 29, 30 - 69, 103 - 87, 226. 

Sacignano horgo di Cesena, diocesi di 
Riraini: autori. 25, 196 a 198, 252 - 14, 
310 - 19,203. 210 - 25, 194 - 31, 307 

- 57,247,255, 267, 301 - 69, 182 - 
85, 90 - 86, 298 - 96, 289 - 97, 150, 
163,163,165,168.243. 



SAVIOTTI 

Savignano comune di Monte di Tassi 
d'Urbino. 86, 124. 

Savignano di Rigo comune della diocesi 
di Monte Feltre, appodiato di Sogliano. 
46, 188. 

Saviqni congregazione benedettina di Nor- 
mandia 4,309. 

Savirfny: Gio. capitano del senatore di Ro- 
ma, t, 136 - 58, 287, 287 = giurecon* 
sulto: opere. 29, 96 - 84, 241. 

Saviliano vescovo di Salona. 68, 213. 

Savilio Saville Enrico teologo in^lesft: o- 
pere. 31, 15 - 45, 94 - 58, 168. 

Savina Sante: V. s. Sabina — di Roma, di- 
Bcepola di s. Paolo. 12, 173 = vergine e 
raart di Toscanella. 78, 255 = Martire 
a Venezia. 91, 38. 

Savina Girolamo priore e cronista. 91, 79, 
80-92,18,424. 

Savini Vescovi: Pietro Bonaventura di 
Montalto. 46, 149 = Eugenio di Telese. 
24, 19 - 73, 267 = Benedetto di Veroli. 
V. Salino. 

Savini: Gio. d'Imola. 34, 44 = o Sabino dì 
Gio. di Cola da Gallipoli. 102, 221 = 
Marc' Antonio capitano. 102, 221 = Pier 
Galeazzo d'Imola. 34, 44 = Vincenzo: o« 
pere. 34, 43, 56 = stampatore di Monte 
Fiascone. 46, 205. 

SAVIXIANO o SABINIANO s. vescovo di 
Sens e Vercelli, martire. LXI, 309 — 
II, 153 - 61, 309 - 64, 73, 73, 75, 75, 
76 - 66, 252 - 81, 139 - 93, 247, 247, 
248. 

SAVINIANO s. vescovo di Troves e mart. 
LXI, 309 -81, 137, 139,139.' 

Savinilla s. matrona. 47, 280 - 71, 98. 

Savino s. V. s. Sabino. 

Savino 8. badia di Toscana. 70, 12. 

Savino s. villaggio di Giano 69, 29. 

Savino s. appoùiato di Magione. 52, 137. 

Savino s. V. San Savino castello di Tosca- 
nella. 

Savino architetto. 100, 215. 

Savio Sagg o, sapiente, prudente, accor- 
to, esperto, che con senno e giudiziosa- 
mente ordina le cose. V. Sapiente. Siti. 
Seniore. 

Savio Gio. Paolo vescovo di Feltre, Adria, 
e Sebenico. 59, 207-63, 149 - 91. 18. 

Savio fiume di Romagna. Il, 125 - 25, 193 
- 54, 202 - 56, 178, 203 - 61,201, 202 
-86,116,277. 

Saviola conte Alberto. 42, 184. 

iSapto^j Lodovico Antonio: opere. 103,32. 

«Sarto^o Pietro: opere. 50, 106. 

Savioni stampatore veneto. 91, 345. 

iSaviotti Rodesindo ab. camaldolese. 103, 
bìì. 



SAVO 

Savo: Antonio vescovo di Termoli. 75, 280 
= Gio. Maria capitano. 47, 281. 

Savoia famiglia sovrana. V, Savoia e come 
notai nella Prefazione di quest'/ndjce a 
p, XXI gii articoli de'nomi de'suoi sovra- 
ni duchi di Sorvola « re di Sardegna, e 
delle donne che lo divennero di altri Sta- 
ti, cosi di altri principi e principesse, e 
dei Servi di Dìo. 

SAVOIA Amedeo cardinale. LXl, 309. V. 
Fe/twF antipapa. 

SAVOIA Maur.zio card. LXI, 309 ~ 9, 295 
-IO, 118-14,195-23,134- 25,156 

- 26, 203 - 38. 205 - 46, 277 - 51, 50 

- 54, 146 - 62, 6. 31, 31, 32 - 63, 176 

- 65, 41 - 77. 157, 213 (Sassonia, leg- 
gi, Savoia) - 86, 43 - 93, 198. V. Voi. I 
p. 324 di a\x€i&\.' Indice. 

SAVOIA PIO Carlo Emanuele card. LXI, 
310. 

SAVOIA PIO Carlo card. LXI, 310. 

Savoia Vescovi: Guglielmo patr. di Geru- 
salemme e di Valence. 88, 29 = Fran- 
cesco di Ginevra. 72, 65 as Filippo di Gi- 
nevra e conte del Ginevrino. 71. 84 - 72, 
65 ss Gio. Francesco di Ginevra. 30, 241 

- 72, 65, 66 =s Già Lodovico di Gine- 
vra, Moriana e Tarantasia. 60, 26 — 
72, 65, 249 « Pietro di Ginevra. 72, 65 

- 95, U3 ss Filippo di Lione, conte di 
Savoia e Borgogna. 4, 163 - 32, 266 - 
35,304^ 38, 284, 284, 289 =s Pietro 
di Lione. 38, 276 - 71, 33 r= Tommaso 
àX Lione, poi gonfaloniere di s. Chiesa. 
35, 300 = Enrico di Reims. 57, 77 s= 
Edoardo di Tarantasia aoticard.72, 249 
=s Pieti-o di T^raatftgia. 72, 249 » Tom- 
maso del 1300 *';«ttQ Ai Turino, tì, 140 
-m Tommaso <Jel 1348 €i Tarino. 77, 197 
= Filippo di Valence. V. Filippo I conte 
di Savoia. 

Savoia Principi e Principesse: del 1251 
Filippo. 93, 189 :=: Margherita del 1285 
contessa Kybourg, sorelia di Filippo I 
conte. 62, 15, 16 = del 1305 conte Pie- 
tro. 26, 302 = Filippo del 1439 conte 
del Genevese, di Amedeo V/// duca e 
poi antipapa. 2,213,213 - 62, 23, 25, 
26 = Margherita del 1440 contessa di 
Wiirtemberg e Palatina. 103, 297 = del 
1458 Jano conte del Ginevrino. 72, 65 == 
del 1464 Amedea. 62, 25 = LuijS-ia du- 
chessa d'Angouléme, madre di France- 
sco I re di Francia. 2, 85 - 6, 312 — 
27, 10, 1 1. 1 1 - 51, 185 - 57, 21 - 62, 
26, 27 - S8, 14, 201 - 92, 315, 316, 
321, 322, 326, 332, 332 = Filiberta Me- 
dici del 1514 duchessa di Keraours. 78, 
145, 150 s=. Renato del 1525 goverua- 



SAVOIA 



23 



tore di Nìz7a, conte di ViUars, di Filippo 
li duca. 93, 183 = Fihppo Emanuele del 
1587 primogenito di Carlo Emanuele I. 
32, 305 - 50, 132 = Tommaso del 1580- 
1620 di Emanuele Filiberto duca. 82, 57. 
58 = Filiberto del 1630 viceré di Sicilia. 
20, 218 - 65, 251 = Luigia M." duches- 
sa del 1642 figlia di Vittorio Amedeo I 
duca. 61, 310 = del 1650 suor Maria mo- 
naca. 2, 128= del 1650 Margherita. 2, 128 
= del 1 685 Filippo. 92, 547, 547 = Maria 
Adelaide del 1710 duchessa di Borgogna, 
figlia di Vittorio Amedeo II re. 61, 149, 
155 - 88, 40 s= Maria Luisa del 1710, 
figlia di Vittorio Amedeo II re. 88, 40 = 
Maria Felicita del 1773 sorella di Vitto- 
rio Amedeo III re. 25, 130, 130 - 93, 
240 s= Benedetto Maurizio duca di Cha- 
blais nel 1808 morto 67, 190 = Maria 
Anna Carolina Gabriella del 1808 figlia 
di Vittorio Amedeo III, e moglie di Be- 
nedetto, duchessa di Chablais. 23, 201 

- 27, 165, 225 ~ 35, 117, 188-47, 94, 
102-53,168-61, 174 - 67, 190 - 
76, 109 - 89. 29. V. VoU V p. 94 di que- 
KtJndice. 

Savoia principi d'Acota e Marea in Grecia, 
conti di Piem(mte: FiHppo Io II del 
1285-1311 figlio di Tommaso III conte 
di Moriana, cap<»tipito de' principi d'A- 
caia e Morea, conti di PieoKmte. 60, 307 

- 62, 16, 16, 18, 19 - 72, 249 - 77, 
170, 195 a 197, 301 as Guglielmo mona 
co del 1310, di Tommaso ili conte. 77, 
167 = Jacopo o Giacinto del 1310-67 di 
Filippo capostipite. 62. 18, 18, 19 - 71, 
81 - 77, 195 A 198 - 87, 226 = Filippo 
U o lU d«l 135a éi Iacopo. €2, 19 - 74, 
81 - 77, 196, 198 -- ffl^ 228 = Amedeo 
del 1367 di Jacopo 60, 307 - 62, 25 - 
77, 196, 198, 199= Luigi del 1413-18 
ultimo di questo ramo. 60, 307 — 62, 

16, 22 - 77, 133, 133, 151, 152, 196, 
198 a 200 - 83, '302. 

Savoia baroni di Vated" Lodovico del 1285 
di Tommaso II, de* prìncipi di Savoia e 
capostipite de* baroni di Vand. 62, 16 — 
72, 50 — 77, 195 3= Lodovico giuniore, 
fratello figlio d'Amedeo V conte di Sa- 
voia, del 1300-12, senatore di Roma. 62, 

17, 18, 20 - 7, 135, 136 - 17, 218 - 29, 
226 - 58, 286, 287 - 60, 78 - 72, 62, 
62 - 78, 129 = Jacopo del 1472 di Fili- 
berto I duca di Savoia. 62, 26. 

Savoia Caì-ignano principi: Tommaso 
Francesco del 1630, figlio di Carlo Ema- 
nuele 1 duca di Savoia, morto nel 1656 
capostipite de' principi di Carignano e 
delia casa regnante, il cui diritto di sue» 



24 



SilVOlA 



cessione alla monarcliia SarJar'cnnobl>e 
il cong^resso di Vienna, dal quale ramo 
uscirono i re Carlo A Iberto, Vittorio Ema- 
nuele II, ed Umberto I (V). 27, 29. 33 - 
60, 306 - 6f , 309,3ip - 62, 30 a 32, 32 
-67,155-^77,211,213 -101,150 = 
Emaaaele Filiberto del 1630-1709 sordo- 
muto, del principe Tommaso. 62, 32, 33 
= Vittorio AmeJeo I del 1709 41 di 
Emanuele. 62. 33, 33 = Luigi Vittorio 
del 1741, nel 1778 morto 62, 33. 33 = 
Leopoldina di Luig-i Vittorio del 1744- 
180 5, moglie del princ. Gio. Andrea Doria 
Pamphìlj. 4. 213 - 50. 133 - 51. 87 - 
64, 197 - 89, 127 = Caterina di Luigi 
Vittorio del 1762-1823, moglie di Filippo 
Colonna contestabile. 14, 295 — 16, 78 
— 64, 197 = Vittorio Amedeo li di Luigi- 
Vittorio del 1778-80 in cui morì, capo- 
stipite dd* marchesi di Villafranca. 62, 
33 = Carle Emanuele Ferdinando del 
1770-1800, di Vittorio Amedeo, marito 
di Maria Cristina figlia di Carlo duca di 
Curlandìa, principe reale di Polonia e 
Sassonia, da' quali nacquero nel 179S 
Carlo Emanuele Alberto re nel 1831 ai 
27 aprile; e Maria Elisabetta Francesca. 
62, 33, 33 = Maria Elisabetta nominata, 
sposò l'arciduca d'Austria Ranieri viceré 
del regno Lombardo-Veneto. 62, 33 — 
93, 54 = Umberto del 1844 di re Vitto- 
rio Emanuele li figlio di re Carlo Al- 
berto, principe reale e del Piemonte, ma- 
ritato alla cugina (ora regina del regno 
d7to&a;Margherit:i del 1851 di Ferdi- 
nando duca di Genova. 61, 142. Nel 1878 
successe al padre col nome d' Umberto I 
re dC Italia (V.) = Amedeo del 1845 di 
re Vittorio Emanuele II figlio di re Carlo 
Alberto duca d'Aosta. 61, 142. Aggiur-ti. 
Nato nel 1845, accettò a' 4 decembre 
1870 la corona costituzionale di Spagna, 
a lui «fferta dalle Cortes. E dipoi a' 1 1 
febbraro 18T3 con messaggio alle mede- 
sime abdicò alla sovranità; rinunzia clie 
fu accettata. Nella mattina seguente il 
principe re Ameleo ridivenuto duca 
d'Aosta, partì dalla Spagna, e ritornò in 
Italia = Ottone del 1 846 di ré Vittorio 
Emanuele II, duca di Monferrato. 61, 
142 = Carlo Alberto di re Vittorio E- 
manuele li, duca di Chablais. 61, 142 = 
Clotilde del 1843 di re Vittorio Ema- 
nuele II, nel 1859 maritata a Napoleone 
Bonaparte cugino di Napoleone III e fi- 
glio di Girolamo. 79, 45-93, 272 — 103, 
Ì86, 187. V. In quest'/ni/re voL I pag. 
377 - IV pag. 56 = Maria Pia (V.) del 
1847 di re Vittorio Emanuele lì, regina 



SATOI.V 

di Portogallo. 59,147= Perdio m .lo M.ì- 
ria del 1822 55 duca di Genova, fratello 
di Vittorio Emanuele II re. 28. 284 — 
61, 142 - 65,315 - 77, 235. 266. 266, 
267 - 87, 212 = Tommaso Alberto del 
1854 duca di Genova, di Ferdinando Ma- 
ria. 89, 30. 

Savoia Carigna.no principi, marchesi di 
Villafranca: Giuseppe Eugenio del 1785 
di Vittorio Amedeo lì, figlio di Lnici 
Vittorio, capostipite di questo ramo 62, 
33 = Eugenio Emanuele marchese di 
Villafranca, da re Carlo Alberto nel 
1834 dichiarato pnncipe del sangue e 
capace di succedere al trono. 62, 33 — 
77, 235 = Maria Gabriella del 1811-37, 
soreil/i del principe Eugenio Emanuele, 
nel 1827 maritata al pnncipe Ma?iJÌmo 
di Roma, da cui nacque l'attuale princi- 
pe Camillo X, di cui parlai ne* voi. IV p. 
31 1 - V p. 94 di ciuesVIndice. 12, 72 - 
50,133-62.33. 

Savoia Carignono princìpi, coati di 5"où«- 
sons: Eugenio Maurizio del 1650 capo- 
stipite de' conti di Soissons, figlio del 
principe Tommaso Francesco capostipite 
de' principi di Carignano, nato da Cario 
Emanuele I duca oi Savoia. 62, 32 — 
67, 1.55 = del 1673 Luigi Tommaso A- 
medeo. 67, 1.55, 1.55 = Emanuele Tom- 
maso del 1702-3! di Luigi Tommaso. 67, 
155 = del n^O Euiienio Gio. Francesco. 
67, 155 = Emanuele maresciallo di Fran- 
cia, nipote del celebre principe Eug-eiiio 
generalissimo imperiale. 99, 267, 207 
= Eugenio Francesco detto il Principe', 
nato a Parigi nel 1063 da Eugenio Mau- 
rizio conte di Soìssons e da Olimpia 
il/a nci ni nipote del cardinal Mazzarinì, 
vestendo l'abito talare ond'era cbiamaio 
l'abatino, Luigi XIV gli negò il comando 
d' un reggimento, oiìeso vivamente, fino 
da queir istante concepì contro il re quel 
lungo e funesto risentimento ohe fu ca- 
gione alla Francia di tanti mali. Offerti 
i suoi servigi al parente imperatore Leo- 
poldo L divenne il più grande generale 
df'l suo tempo, essendo inorto il mare- 
sci.-)llo di Francia Turenna e precedendo 
Federico II re di Pru.*sia, ed il terrore 
de'turchi Morì nel 1736 a Vienna e con 
lui si estinse uuesto ramo di Soissons: au- 
tori. 62, 30, 32 - l, 226 - 4. 291 - 13, 
1 19 - 14, 05 -r 15, 206 - 17, 134 - 18, 
79, 82. 180-20, 13 - 24, 157, 236 - 
27, 60, 61, 61 - 29. 169, 171 a 173 - 
39. 251 - 45. 69 - 48. 132 - 51, 197, 
271 - 52, 24 - 57. 35, 42 - 58, 65 - 
61, 148, 155, 155, 156 - 62, 30, 32 - 65, 



SAVOIA 

255 - 67, 155 - 68. 142 - 70, 27, 55. 
5- - 77, 131, 136, 145,215,216 - 78, 
18 - 79, 21 - 81, 352, 355 - 83, 220 a 
222 ~ 92, 561, 564, 569 a 571 - 94, 
299 - 99, 261, 267, 267, 275, 282, 303, 
320. 
SAVOIA, ducato e provincia del regno e 
Stati del re di Sardegna, ma al presente 
fa parte della Repubblica di Francia (V) : 
autori. LXII, 3 (pagina 24, volume 111, 
leg£,i, II - pag-. 33, Brie:ex, leiriri, Bi- 
gex) - 4, 154, 155, 158, 171 - 5,^148 ~ 
6, 1 12 - II, 150,261 - 15, 147 - 17, 179 

- 19, 235 ~ 22, 71 - 27, 90, 103, 232 

- 28, 123, 126 ~ 30, 282 - 31, 293 

- 32, 328, 328 - 36, 233, 236, 238, 238. 
239 - 39, 291 - 43, 316 - 44, 5 - 46, 
95 - 49, 127 ~ 51, 263, 293 - 52, 
110, 305, 307, 308 - 55, 227 - 60, 
36, 310 - 61, 105, 113, 133, 135 a 142, 
148, 162, 166, 167, 175, 175 a 177, 
179, 186, 251 - 63, 87, 88. 180 - 
66, 86, 188, 257, 290 - 68, 142, 148 - 
69, 1 1 - 72, 7, 8, 63, 64, 66, 67, 89. 94, 
1 17, 131, 249 - 77, 200, 202, 218, 227, 
^40 - 78, 164, 167, 168, 174 - 79, 341 

- 82, 19. 63. 64 - 83, 19, 179, 305 - 
87, 220 - 90, 167 - 91,258 - 92, 240. 
340 a 342, 37 1,412, 482, 504, 624 - 93, 
193, 277 - 95, 132 - 97, 218 - 98, 76 

- 99, 58 a 60. 60, 329, 330, 360 ~ 100, 
59,61, 80 ~ 101, 136, 137 - 103, 8. 

SAVOIA ordine reale e militare, ed eque- 
stre. LXI, 310-61, 143-62,6-77, 
235. 

Savoia ordine reale civile, ed equestre. 
LXI, 311 -61, 143. 

^avoldo Girolamo pittore. 91, 194. 

Savona: marchese Anselmo. 62, 36 = fr. 
Filippo. 28, 298. 

SAVO>iA sede vescovile degli Stati .^ar- 
di: autori. LXII, .34 (p. 47 col. l."* b. 
Bartolomeo, leggi, Alberto — col. II." 
Firmano, aggiungi, poi) — I, 162, 270 

- 2, 207 ~ 3, 232 - 6, 274 - 8, 
143 - 15, 71 - 16, 124 - 17, 44, 
244 - 23, 116 - 27, 124, 127 e se-. 
133, 134-28. 87, 280, 289, 292,302, 
303,308, 311,315, 317,319, 326,330, 
331, 333, 333. 344, 344- 29, 195 - 
31, 157 - 32, 287, 288 - 36, 188, 195, 
221 - 38, 150, 208 -39, 177 - 41. 276, 
276-42, 250, 265 - 46, 87. 254 - 
47, 260 - 48, 74 a 76 - 50, 209 - 51, 
49, 293, 299 - 52.251,307 - 53, 110. 
142 a 147, 152, 154, 154. 159. 170, 199 

- 55. 76, 330-57, 134 - 58. 311 - 
59, 60, 62, 64, 65, 128- 60. 139, 139. 
306 - 61, 139, 140, 142, 175, 223, 225 



SBADIGLIO 



25 



- 62, 14, 32 - 66, 36, 37. 259 - 67, 
57, 64, 65, 324 a 326 - 68, 120, 284 - 
73, 7, 212- 74, 277 - 77. 47, IPó, 
222 a 225 - 78, 135 - 81, 433 - 86, 
33, 301, 308, 317 - 90, 170 - 92, 182, 
331,629-93, 179, 184, 185, 192, 195, 
195, 272 - 96, 40, 118 - 97, 139, 161, 
171, 174, 176, 218 a 220. V. Vado Sa- 
ba zio. 

Savonansi Emilio pittore. 50, 28. 

Savonarola Girolamo domenicano. V. Sa- 
vanarola, 

Savone.'ie Zaccaria agost. sagrista pontif. 
60, 185. 

SAVONNIÈRES, luogo di Francia: conci- 
lio. LXII, 49- 37, 110 - 66, 274- 
79, 13,38,228-100. 132. 

Savórelli: conte Alessandro. V. Muti Pa- 
pazzurri marchese Alessandro contp 
Savórelli = Assalonne. 25, 204 = conte 
Vincenzo. 25, 291. 

Satorgnano : Girolamo vescovo dì Sebeni- 
co. '23, 67 - 63, 149 = Felice Faustino 
ableerato pont. e governatore di Loreto. 
39, 252 - 52, 132-55, 255 = Federi 
co. 82, 112, 130 = Giovanni. 92,297 = 
del 1508 Girolamo. 92, 292 = Giulio. 
92, 374, 377 = Mario podestà. 94, 300, 
301 = Elena Salomon. 91, 246 = Tri- 
stano. 82,111,112, 129-92,189. 

SoA'orin Antonio vescovo di Chioggia. 42, 
41,43-91,593. 

Saturino min. conventuale- 14, 89. 

S.rrotti Luigi medico e antiquario : opere. 
91, 352. 

Sawa principe di Servia. 64, 223. 

Suìcorowski o Jatcorowski Leone vesc. di 
Supraslia e di Wladirairia, Buflraganeo 
di Brest. 71,78- 103,253. 

Saicorski vescovo russo. 59, 270. 

Saicire o Chairys Guglielmo caposetta. 
39,171 

Saxe-Zeitz vescovo di Passavia. 99,261. 

SaTÀcaN, Gabata. 

SAXO cardinale. LXII, 50. 

Saxo. V. Sasso. 

Saxohaldo vesc. di Seez. 63, 202. 

SAXOLO cardinale. LXII, 50. 

Saxula castelk» della badia di Subiaco 
70, 214. 

Saicuma regno del Giappone. 30, 221, 
221. 

Say : Orazio pubblicista moderno. 103,90 
= conte del 1617 e capitano. 93, 246. 

Sayd principe di Tunisi. 81, 174. 

Sayd regione. V. Tebaide. 

S'jyez Sayn Gregorio cassinese. IO, 151. 

Sayn kan de' tartari. 72. 164. 

Sbadiglio, l'atto dello sbadigliare, eh* è 



26 



SBARAGLIA 



aprire la bocca raccogliendo il fiato, e 
poscia mandandolo fuori, per cagione 
quasi sempre di sonno, di noja o di biso- 
gno di cibo. 52, 222 - 69, 258. V. Star- 
nuto. 

Sbaraglia Gio. Giacinto min. conT. : ope- 
re. 4,210-26, 142, 145, 182 - 49, 
54-56, 128-71, 5a7-72, 306 - 
83, li, 12- 95, 311 - 102, 99.7. Pre- 
fazione di quest'/ntfice p. XLV. 

Sbarra: Antonio lucchese ablegato apost. 
5, 164 s Francesco poeta e composito- 
re di musica. 73, 177, 183. 

Sbarretti Enea di Spoleto uditore di Rota, 
segretario de' vescovi e regolari, fatto 
da Pio IX di cui fu uditore nel!' episco- 
pato, indi lo creò cardinale diacono del- 
la Chiesa di s. Maria ad Martyres (V.) 
nel 1877 a' 12 marzo. 82, 215» 258. 

Sbatti Lorenzo caudatario pont 8, 108. 

SbertoU erudito: opere. 28,340. 

SBIDA o ZUDA già sede vesc. d' Isauria. 
LXII, 50-63, 296. 

Sbigneo.T, Olynitz cardinale. 

SBIRRO o BIRRO. LXII, 50. 

Sbravati Giuseppe scultore parmextii». 51, 
221. 

^T'iniscta cantante. 102, 161. 

Sbroiio: opere. 99, 20. 

SCASINO o SCAVINO, magistrato, giu- 
dice, governatore, anche tribuno popo- 
lare: autori. LXII, 50 - 15, 136 - 17. 
53- 19, 166 - 21, 49 - 25, 80, 274, 
298-26, 235- 39, 138 - 41, 220 - 
45,196-50, 140-53,310,311,316 

- 57, 211 -70, 18, 183 - 80, 26, 28, 
32, 33, 38, 113, 113, 114-64, 275 - 
88, 185-95, 263 -«M, 146 

Scoccarli Francesco vesc. di NolA. 48, 72 

- 99, 90. 

Scaccardi o Scacchiere faziose di Bologna 
5, 296 - 3t,65.V. Maltraversa fazione. 

-ScaccAt o Sccuxo Fortunato agost sagri- 
sta pontif : opere. 18, 190 - 43, 183 - 
60, 188. 

Scacchi: di Preci medico. 69, 30, 30 ss 
Vincenzo. 74, 135- 

Scacchi giuoco nobile dello Scacchiero cli'è 
quella tavola scaccata o damata e qua- 
dra, cioè composta di 64 quadretti chia» 
mati scacchi, sopra la quale si giuoca 
colle figure o pedine dette scacchi : au- 
tori. 3Ì, 179, 180, 180 - 25, 49 - 69, 
203 - 81, 187. 

Scacchine capitano. 86, 289. 

Scaccia: cav. Girolamo archit. ingegnere. 
51, 80, 82 - 69, 20. 21 - 76, 126 = Si- 
gismondo : opere. 7, 17 — 82, 208. 

Scacciavento Antonio vesc di Scala. 62,5L 



SCALA 

Scacemi Prosperi Angela. 24, 64. 

Scachter Cristiano Lodopco: opere. 18, 
247. 

Seacoz Vescovi: Gio di Lesina. 38, IH 
s= Luigi min. osserv. dì 21ante e Cefalo- 
nia. 103, 398. 

Scaden protestante d'Augusta. 3, 108. 

Scafa di Cagliari, stagno o lago. 61, 105. 

Scafati borgo del regno di Napoli. 36, 199. 

Scaffa Gio. vesc. d' Arbe. 88, 291. 

Scaffbrsck o Scaffgotsch vescovo di Bre- 
slavia. V. Schaaffgotsch. 

Scafali Salustio podestà. 102, 345. 

SCAGLIA Desiderio card LXII, 50 - II, 
282 - 16, 230 - 18, 181 - 41,97 - 44, 
167, 167- 55, 96 - 75, 218 - 86, 43, 
52. 

Scaglia Vescovi: Deodatodomen. d'Ales- 
sandria, Melfi e Rapolla. 44, 167-62, 
51 = Carlo di Trivento. 81, 80. 

Scaglioni: Salvatore carmel. vescovo di 
Stabia. 69, 177 = Bonifacio agost 89, 
201 = Scagliosi Matteo di Valentano 
segretario de' brevi a* principi. 21, 154 

- 29, 259 - 82, 19- 97, 193 - 102, 97. 
Scaini Gioacchino giureconsulto. 92, 475. 
Scaino Antonio: opere. 31, 185. 

Scala, parte o vano d' un edifizioper ascen- 
dervi e discendervi, da diversi piani, 
composta di gradini, e altresì qualunque 
stromento per salire, formato di scaglio- 
ni o di gradi: può essere mobile e por- 
tatile, ovvero stabile e permanente, e 
questa di pietra, di mattoni, di legno; 
oltre le scale di kgno a pinoli, e quelle 
di corda e di seta. Scala a chiocciola o 
lumaca dicesi ouella formata in giro a 
somiglianza detle chioccTole : alla scala 
supplisce !« Cordonata, 7, 128,131; 131, 
140, 141 - 9, 157 - II, 242, 248 - 12, 
250, 272, 284 - 13, 57, 57, 60 - 14, 316, 
318- 27. 258 - 34, 28 - 47, 65, 109 

- 50, 232 (Marchesino, leggi, Masche- 
rino), 242, 248, 260, 260, 273, 273, 274, 
287, 297, 304, 314 - 51, 8, 9 - 53, 255 

- 77, 292 - 88, 240, 241 - 94, 135 - 
100, 150 - 101, 219 - 102, 53, 53, 54. V. 
Edifizio. Gradi o Gradini. Gemonie 
scale. 

SCALA o SCALEA, ordine di gradi avanti 
le chiese. LXII, 54 - 11, 229 - 12, 94 - 
38, 16, 20, 20 - 55, 264 - 96, 271 - 
99, 82. V. Tempio 

Scala della banlieu Vaticana. 12, 235. 272 
- 17, 206, 207 - 32. 287 - 53. 68, 191 

- 78, 133 - 73, 357, 3t>2 - 88, 230. V. 
Chiesa e basilica patriarcale d% s. Pietro 
in Vaticano. 

SCALA SANTA insigne Santoaiio di San 



SCALA 

ria Sanctorum di Roma.o ss. Salvatore 
affé Scale Sante: auton. LXII, 55 — 2, 
1:.^2, 124, 120. 143, 144, 294, 295- 7, 
204, 255- 8, 123,211,211, 297, 305, 
314, 318 - 9, 55, 83 - II, 312 - 18, 

253 - 30, 20, 21 - 37, 137 - 38, 151 

- 40, 155 - 41, 195, 196 - 42, 224 - 
44,70,71 -48. 10-49, 8,72, 290- 
50, 214, 216 - 53,84 - 54, 179 - 56, 
124 - 61, 37 - 64, 178, 294 - 65, 99 

- 67, 105, 272 - 69, 289 - 71, 255 - 
73, 104 - 74, 233, 234 - 80, 214 - 85, 
267 - 86, 237 - 94, 11 - 97, 4, 185. 
y. Chiesa o basilica o Cappella o Orato- 
rio di s. Lorenro ad Sanata Sanctorum. 
V. Voi. V p. 247, 249 di quest'Indice. 

Scala Santa delle Chiese e monasteri, con 
induli^enze, come quella della Chiesa dei 
ss. Michele e Magno, di 33 gradini in 
memoria degli anni vissuti dal Redento- 
re, a' 20 settembre festa dell'Arcangelo 
e per tutta V ottava: autori. 62, 54, 55 

- 64, 291 - 70, 267, 269 - 94, U. ^ 
Scala Refjia del PalazsoVaticano. 8, 135, 

293. 294 - I, 251 - 7, 295, 297, 299 - 
8, 162, 187, 187, 204, 205, 294 - 9, U, 

49, 58, 72, 80 - 12, 266 - 15, 295 - 

50, 267, 274 - 51, 3 - 88, 239. 
Scala del Maresciallo del Conclave, dei 

palazzi Vaticano e Quirinale. 1,307,307 

- 8, 138, 138, 141 - 14, 84 - 15, 278, 
295, 296, 298. 300, 309, 313, 317 - 42, 
271 - 50, 236, 242 - 78, 194. 

Scala Scalif/eri famiglia: autori. 36, 235 

- 94. 164! 204, 211, 225, 226, 228, 230, 
234,287. 298, 299. V. ^medMcct'famiglia. 

Scala Vescovi; Bernardino di Bisceglia e 
Moate Feltre. 46, 199 - 79, 90 - 95, 
119, 124 = Nicodemo di Frisinc-a. 27, 

254 - 53, 0^ - 94, 298 - 95, 31 = 
Gennaro ni macedonia. 37, 55 = Pietro 
minorità òi Nicactro. 47, 303 = Pietro 
doraen. del 1391 di Penne e Atri e Nepi. 
47, 292 - 52. 82 = Pietro d* Umana. 
83, 51 = Bartolomeo II bened. di Vero- 
na. 94, 292 - 95, 29, 30 - 96, 70 = 
Guido di Verona. 95, 28 = Manfredo in- 
truso di Verona. 95,27 = Pietro II do- 
menicano di Verona. 92, 28 = Pietro 
IV di Verona e Lodi. 95, 30. 

Scala: Ubertino priore di s. Zeno. 94, 159 
= Federico di Verona. 94, 285 = Boni- 
fazio di Verona. 94, 285 ■— Arduino di 
Verona. 94,287 = del 1240 Gioacchino 
Jacopino. 95, 27 = Mastino 1 del 1269 
signore di Verona. 92, 138- 94, 164, 
251, 287 - 95, 28 = Alberto I del 1277 
signore di Verona. 94, 421, 125, 211, 
231, 287, 288 = Bartolomeo I del 1301 



SCALA 



27 



signore di Verona. 94, 204, 211, 247 - 
78, 129 = Alboino I del 1304 signore di 
Verona. 94. 21 1, 288,290 = Can Gran- 
de I Caa Francesco del 1308 signore 
di Verona. 94, 125, 162, 164, 211, 212, 
288 - 50, 118 - 56, 193-77, 247,251 
-78, 131 - 80, 83 - 92, 136- 99, 
208 a 210 = del 1328 Cosimo. 42, 184 = 
Alberto 11 del 1329 signore di Verona. 
94, 162, 204, 213, 288 a 290, 292, 293, 
293 - 50, 1 18, 1 18 - 51, 225 - 80, 83, 
84 - 92, 138 - 95, 28 = Mastino lì del 
1329 signore di Verona. 94, 152, 162, 
164,164,20 4,213,289,290-6, 107- 
14, 137 - 24, 86 - 40, 49 - 42, 185 - 
43, 218,222-45, 163-50, 118,118 

- 52, 209 - 54, 131 - 57, 40 - 78, 
131, 131 - 80, 83, 84 - 86, 282 - 91, 
139 - 95, 29. 29, 30 - 99, 210 = Ver- 
de figlia di Mastino II, moglie di Nicolò 
II dMi)ste signore di Ferrara. 91, 139 — 
94, 294 = Federico giuniore conte di 
Valpolicella. 94, 289 = Alboino natura- 
le di Can Grande I. 94, 202 - 95, 29 = 
Beatrice Visconti. 94, 293, 295, 295 = 
Can Grande II signore di Verona. 92, 
144 - 94, 293, 294, 296 = Paolo Alboi- 
no del 1351 signore di Verona. 94, 293 
à 295 — 95, 30 = Cansignorio o Cansi- 
gnore del 1351 signore di Verona. 94, 
122, 165,218,293,294,294-42, 186 

— 95, 30 = Fregnano 1 del 1354 signo- 
re di Verona. 94, 294, 294 = Antonio I 
del 1375 signore di Verona. 94, 204, 218, 
218, 295- 50, 119 - 56, 226- 73, 
174 - 92, 165, 175, 182 - 99, 210, 210 
= Bartolomeo II del 1375 signore di Ve- 
rona. 94,295 — 92, 165= Regina del 
1378 siernora di Milano di Bernabò Vi- 
sconti. 43, 218 - 45, 47 = Can Fran- 
cesco del 1388 signore di Verona. 94, 
296 = Guglielmo del 1403 signore di 
Verona. 94, 296, 297 - 50, 119 - 92, 
178 = Antonio II del 1404 di Gugliekno, 
signore di Verona. 94, 297 = Brunoro 1 
del 1404 di Guglielmo, signore di Vero- 
na. 94, 297, 298 - 29, 229 - 92, 182, 
185, 186, 189, 203 - 99, 21 1 = Fregna- 
no II del 1434 di Guglielmo, di Brunoro 
1 fratello, capostipite della linea di Ger- 
mania. 94, 248 - 99, 211 = Paolo del 
1418 di Guglielmo, di Brunoro I fratel- 
lo. 94,298,298-99, 211 = Giovanni 
seniore del 1418 di Paolo. 94, 163, 298 
= Anna di Giovanni seniore. 94,298 = 
Maddalena di Giovanni seniore. 94, 298 
= Giovanni giuniore di Gio. seniore. 94, 
298 = Gio. Cristoforo morto nel 1544, di 
Gio. giuniore. 94, 298 = Brunoro giù- 



23 



SCAU 



niore morto nel 1514 di Gio. giuniore. 
9 X, 298 = Bernardo di Gio. giuniore. 
94, 298, 209 = Gio. Lodovico di Ber- 
nirdo. 94, 299 = Cristoforo di Bernar- 
do 94, 2'.)8, 299 = Brunoro III morto 
nel 1544 di Bernardo. 94, 299 = Gio. 
Teodorico Warmondo di Cristoforo. 94, 

298 zs Giovanna Dietrichsttin Lamberg, 
ficrlia sorella di Warmondo. 94, 298, 

299 = o Scalìyiro Giulio Cesare di (be- 
nedetto Bordoni del 1 48 4 - 1 .'58, filolog:o: 
opere. 94, 222 a 224, 224 - 6, 107 - 
38, 129 = o Scaligero Giano Bordoni di 
Giulio, generale veneto. 94. 224 == o 
Scaligero Giuseppe Giusto d' Agen del 
1540-1609 di Giulio, scienziato e filolo- 
go: opere. 94, 224, 298,299 - 6, 249, 
252 - 36, 175 - 38, 130 - 60, 6 - 84, 
288 = S'^aligero Cesare Bordoni dalla 
famiglia di Giulio Cesare, capitano. 94, 
224, 299 = o Scaligero Paolo calvinista 
morto nel 1577, principe sedicente croa- 
to. 94, 299 = o Scalige-Q cav. Scipione 
del secolo XVI seri tt..* opere. 94, 299 = 
Scaligero Gio. Battista del 1631 arcliit. 
94, 299 = Scaligero Kusebio. 38,244 
= Bartolomeo cav. di Valdelsa, senato- 
re di Koma nel 1485, cancelliere di Fi- 
renze e storico : opere. 25, 18, 26 — 59, 
8-67, 70-68, 241. 

SCALA già sede vesc. del regno di Napoli, 
dell* arcidiocesi d'Amalfi. LXIl, 51 — 
I, 296-7, 101 -53,265 - 56, 177, 
301 - 61, 201, 214 - 65, 309 - 89, 34 

- 99, 135, 136. 

SCALA conirregazioiie ospedaliera di Sie- 
na. LX11,^52 - 5, 140, 146 - 66, 13. 

Scalahrini: Luigi carmel. vesc. di Naza- 
reth. 95. 174 = Giuseppe Antenore: o- 
pere. 24, 53 - 52, 223 - 103, 31, 33, 
37 = Marc* Antonio pitt. veronese 94, 
154 = stampatore di Todi. 76, 213 = 
pitt. pistoiese o sanese. 78, 264. 

Scalamhri capo di Sicilia. 65, 112. 

Scala Nova golfo dell'Arcipelago Greco. 
61,19. 

Scachi Luigi poetai opere. 96, 136. 

Scalciati Aìì'jceìo nunzio apost.65, 223. 

Scalco, regolatore della mensa, banchetti 
e conviti: autori. 62, 90, 90 - 24, 233 

- 51, 12 - 55, 37, 43 - 62, 87, 92, 92, 
93,93 - 63, 175 -76, 306 - 93. 53 - 
101, 40. V. Sini^icalco o Sencsca/co di 
Corte. Archi" Triclinio, Arci- Dapifero o 
Scalco delC Lìinero. 

SCALCO SKGKKTO DEL PAPA. LXII, 
85 (p. 91 15.59. leggi, 1 159) - 1. 168 - 7, 
24, 26 - 23, 75, 76, 78, 78, 81. 83, 91 a 
93, 109, 121 - 28, 121 - 37, 188 - 41, 



SCALONA 

148, 266, 286, 293, 297 - 44, 39, 39 - 
53, 177 - 55. 43 a 45, 52 - 68, 254 - 
74, 256 - 88, 21 - 95, 321, 337-97, 
193, 195, 223 - IDI, 42. V. Tesoriere 
segreto del Papa. Il i-egnante Papa Leo- 
ne Xlll fece suo scalco segreto il coram.'' 
Stanislao Sterbini, mancato a' vivi il 10 
decembre 1878; e tosto conferì lo stesso 
uffìzio al suo degno figlio comm.' avvo- 
cato Giulio Sterbini, già anteriormente 
annoverato tra' suoi camerieri segreti di 
spada e cappa soprannumerari. 

Scalcoo Triciante palatino (.WTineWì mag- 
giori, minori e segreto della Foresteria 
del Palazzo apostolico. 62, 87, 89, 91, 
92 - 6, 174 a 176 - 23, 66, 70, 81, 88, 
92, 109, 114 - 41, 156 - 55, 44, 45 - 
62, 92, 93 -97, 196. V. Foresteria pon- 
tifìcia del Palazzo apostolico. 

Scalea.Y. Scala. 

Scalea città di Calabria. 74, 11. 

Scaleat i Matteo agost. vesc. di Lavello, 
Squillace, Messina. 69, 170. 

Scaletta principe, luogotenente di Sicilia. 
65,296,301. 

Scaletta Carlo Cesare matematico : opere. 
22,283,291,316. 

Scaletta pel cavallo e carrozza del Papa. 
19,53. 

Scalette conservatorio di Roma. V. Conser- 
vatorio di s Croce della Penitenza alla 
Lungara. 

Scalfenati. V. Sclafenati cardinale. 

Scalfarotto Gio. archit. veneto. 91, 43, 43, 
286, 325, 400, 496. 

Scali: Bartolomeo domen. vescovo dì Val- 
ve e Sulmona. 71, 41 = cav. scultore. 
47, 176. 

Scali del Levante. Porti della Turchia ove 
le nazioni hanno un console e vi com- 
merciano, come Costintinopofi, Saloni" 
chi, Smirne, i porti della -1/ort;a, di Can- 
dia. di Sina, d'Egitto, di Tunisi, di Al- 
geri ec. (V.). 

Scaligeri o Scalìgeri Bordoni^ V. Scala t^• 
miglia. 

Scalingicas già sedè vescov. di Mingrelia 
nell'Asia. 45,150. 

Seal ni. 'V. Gradi e Gradini. Scala. 

Scalino di legno coUoratosul tavolone delle 
Sale. V Torciere. Sala. 

Srallan vicario apost. di Terra Nuova. 74, 
217,218. 

Scalo bis. V. San far, un. 

Scalochio frazione di Città di Castello. 86, 
133. 

Scilogna dell'Isola capitano. 86, 110. 

SCALONA o ASCALOXA sede vesc. in 
partibus di Palestina. LXII, 93. 



SCALONIO 

.SVt//onjb Girolamo. 97, 180, 182. 

iìca loda conivàòa, di Prussia. 75, 81. 

incalvati Antonio pittore bolognese. 47, 
108. 

Scalza: Alessandro stuccatore. 49, 203 — 
Ippolito scultore e archit. orvietano. 49, 
201,201 a 205, 208, 223 - 52, 147 - 
76, 210 = Lodovico scultore. 52, 156. 

SCALZETTl online religioso. LXII. 93. 

Scabetti di Spagnn, conir. minoritica del 
s. Vai.gelo.26', 108, 112, 116, 117, 149, 
XoO.Y.Becol letti. 

Scalzi d.*" Francesco prof, nell' università 
romana. 85, 185. 

SCALZI e SCALZE, religiosi e monache. 
LXII, 93 -IO, 48, 67 -26, 186, 187- 
44, 227, 228. \. Mercede ordine rifor^ 
tnato scalzo. Mercede monache scalze. 
Trinitari scalzi. Cappuccini. Passioni- 
sti. Cisterciensi foglianti. Francescano 
ordine. Sandali. Zoccoli. 

SCALZI eretici. LXII, 93. 

Scalzo, l'incedere senza calzari, scalzato, 
co' piedi nudi, ovvero con zoccoli o san- 
dali. 2, 113, 122, 124, 143, 144, 313 - 
8, 305, 306 - 9, 83 - IO, 181 - II, 76 - 
12, 6, 86, 154, 238 - 13, 26 - 14, 50 - 
15, 126, 282 - 16, 121 - 17, 62, 193 - 
18, 66, 237 - 20, 50 - 22, 101, 160 - 
32, 30 - 33, 96 - 37, 194 - 38, 24, 29, 
32, 155 a 157 - 39, 15 - 40, 200 - 45, 
104 - 47, 15 ~ 51, 272, 277 - 52, 45, 
226-55,94,262,266,206-60,111.302, 
302 - 61, 27, 29, 262 - 62, 61, 64, 97, 
100, 109, 1 1 1 a 113 - 69, 284. 285 - 70, 
133 -80,309, 327, 332- 96, 8, 155, 
210, 236 - 98, 260. V. Sandali. Zoccoli. 
Lavanda de' piedi. Scalzi. Piede. 

SCAMA SQUAMMA. LXII. 93. 

Scamacca Ortensia gesuita. 73, 183. 

Scamandro re di Frigia. 33, 300. 

Scamandro fiume di Frigia. 27, 250 — 33, 
300-75,110. 

Scambi Scambio vesc. di Viterbo e Tosca- 
nella. 102, 404. 

Scamiciata, Scamisciata increspata sem- 
plice di lino cotone, o ricamata, ovvero 
di merletto. 96, 173. V. Manie/ietti. 

Scamoz zi Wincenzo architetto di Vicenza: 
autori. 36, 169 - 54, 1 14 - 58, 176 - 
73, 181 - 90, 225, 235, 236, 242 - 91, 
31, 139, 158, 167, 204. 206, 207, 254, 
255, 301, 308 a 310, 310, 399, 399, 400, 
473, 474 - 92, 424, 455 - 93, 36 - 99, 
184,187,187,188,200. 

Scampanata o Scampanio. Bordello e ri- 
provevole serenata che si fa per quelli 
che si rimaritano se vecchi, e per gli 
ubbriachi. I francesi lo chiamano Chia" 



SCANDEIIRERGH 



29 



rivari, chiasso, remore grande con pa- 
delle, fischiate e simili, che in alcuni luo- 
ghi si suole fare la notte all'uscio di chi 
è passato a seconde nozze. Dicesi ancora 
Chiucc/iiurlaja, romoi e confuso di molte 
persone; Chiassata, stiamazzo, baccano; 
Garf/ngliala, frastuono, strepito, musica 
arrabbiata, musica da gatti. 88, 281. V. 
Vedova e Vedovo, Ubbriache s sa. 
SCAMPI già sede vesc. d'Epiro. LXII, 93 

- 20, 302. 

Scampoli Vincenzo. 13, 177. 

Scanugatta Giosuè. 84, 253. 

Scandalo (e sue Riparazioni). I teologi, 
come leggo nel Bergier, Dizionario del- 
la Teologia, e nella Biblioteca sacra dì 
Ri card e Giraud. lo definiscono (ripar- 
landosene nel Supplemento tomo VII 
pag. 227). Parola, .\zione, occasione di 
errore o peccato mortale o veniale, se- 
condo la qualità, nell' ordine naturale e 
morale. Il dotto vescovo di Fiesole mg."" 
Bronzuoli, Istituzioni Caffolichcper uso 
di Catechismo p. 140: Dello Scandalo. 
Dichiara rei di scandalo que' che inse- 
gnano, invitano, sollecitano e incoraggia- 
no a peccale, in qualunque modo. Gli 
stessi Dizionari della nostra Hngua de- 
finiscono lo Scandalo. Tuttociò che con 
disonore e pregiudizio può fare inciam- 
pare e cadere, e più comunemente dicesi 
ciò che può essere altrui occasione di 
errore o di peccato; spingere al male, 
aprir la via a prevaricale, in rovina del- 
le anime; istigare e commettere male. 
Laonde concludono co' libri sagri: Lo 
Scandalo è peggior male che il Peccato 
stesso! 8, 162 - 23, 278, 279 - 30, 102 

- 31, 202 - 51, 263 - 53, 15, 16, 150 a 
153 - 68, 283, 284 - 69,212, 311 - 
99, 8 a 1 1 - 103, 395. V. Peccato. Ca- 
lunnia. Ritrattazioni. Penitenza pub- 
blica. Abiura e ritrattazioni di errori. 
Prossimo. Riconciliazione degli Aposta- 
ti, Eretici, Scismatici e Scomunicati. 

Scandar Andrea letterato. 5, 221 - 14,69. 

ScandellaGio. Batt. vesc. d'Antinoe, vicario 
apost. di Gibilterra. 14,229, 229-98,72. 

Scandelloni S-AÌvatore. 89, 225, 249. 

Scander canale d'Egitto. 21, 88. 

Scanderbergh Giorgio Castriota principe di 
Mazedonia, d'Epiro e di Croja, eroe cri- 
sii;^no: autori. 1, 220 - 18, 39, 52, 52, 54, 
59,308-20, 17-21,307-22, 185- 
32,149-40,233-42, 191 - 51, 6 - 
52, 181 - 58, 34 - 64. 225 - 65, 223 - 
67, 43 - 68, 12, 13 - 81, 303, 303, 304, 
309 a 311 - 83, 203. 207 - 89, 122 - 
92,211,211,228-98,57. 



30 



SCANDERONA 



Scanderona.V. Alessandretla. 

Scandidi già sede vescovile d' Iraerezia 
nell'Asia. 45, 150. 

Scandinavia, Scania, Scandia penisola 
d' Europa che comprende la Svezia, la 
Norvegia e in parte la monarchia della 
Danimarca: autori. 40, 139, 139. 140 - 
2, 6 - 19, 92, 94 - 20, 287 - 22, 204, 
206 - 31, 295 - 38, 256 - 39, 173, 174 

- 48, 113, 115 - 59, 278, 280 - 61, 
255, 256 - 62, 243 - 70, 63 - 71, 124, 
125, 130, 132, 133, 143 a 145. 149, 149, 
150, 153, 164, 201, 206, 290, 290. 293 - 
73, 336 - 74, 215 - 79, 125 - 85, 250, 
254, 256, 258 - 88, 91, 92 ~ 98, 83 - 
99, 66 ~ 101, 76. V. Bruii. Svezia, Nor- 
vegia. Danimarca. Scania. 

Scandriglia comune di Sabina: autori. 60, 
20,42, 43 - 23, 185 - 31, 307 - 48, 
93 - 49, 152 - 57, 213, 213, 214 - 65, 
221 - 67, 203 - 76, 44, 45 - 84, 127, 
137. 

Scania Scandia o Scandinavia o Svezia 
meridionale, provincia di Svezia. 19, 94 

- 71, 128, 129, 156, 161, 162, 105, 170, 
209, 262, 267, 273, 283, 290. V. Scandi- 
navia. 

SCANNABECCHI DI FAGNANO Lam- 
berto card. LXII, 94. 

Scannagallo, paese di Toscana. 78, 159. 

iS'c'inna/)ecco Mauro II vescovo di Minori. 
45, 198. 

Scannapieco Francesco gener. de'carraeli- 
tani. 12, 183. 

Scannarolo Scanarolo Gio. Battista di 
Modena, arciv. di Sidonia, vicegerente di 
Roma: opere. 9, 261, 268 - 13, 81 - 20, 
41 - 32, 21 - 40, 168 - 64, 47 - 66, 
5 - 67, 163 - 89, 204 - 99, 170 a 172, 
174 - 101, 85. 

Scannasorci: Marino vesc. di Cassano. 80, 
205 = Francesco senatore di Roma. 9, 
187-59,7. 

Scannavino Ubaldo plasticatore. 85, 266. 

Scanniperga duchessa di Benevento. 46, 
158. 

Scannum. V. Stallo. 

Scantamantello feudo del Ferrarese. 24, 
104,109,115. 

Scanzani tuderte. 76, 215. 

Scansano Angelo M.* vesc. di Castellama* 
re. 69, 177. 

Scansia. V. Scandinavia. 

Scansia Sesto quatuorviro. 78, 259, 285. 

Scapezzano comune della diocesi di Sini- 
gaglia. 62, 214, 238, 238, 255, 262 - 86, 
84 - 97, 243. 

Scaphusia. V. Sciafpusa. 

Scapigliato di Zagarolo milite. 103, 374. 



SCARABEO 

Scapata Ferdinando prelato. 89. 37. 38, 
50-98,295. 

SCAPOLARH PAZIENZA de* religiosi e 
delle religiose. LXII, 94 (p. 96, Sederi, 
leggi, Segneii) - 3, 296 - 4. 173,"307 
- 6, 233 - 7, 267, 268 - II, 108 - 14, 
250 - 17, 317 - 26, 53, 176, 187 - 29, 
309 - 52, 52, 270 - 55, 87. 87 - 60, 
98, 104 - 64,65, 194, 206, 207 - 67. 
246 - 71, 74, 75 - 74, 250 - 77, 83, 83 
-80, 315 a 317, 330- 96,211 a 213. 

SCAPOLARE ABITINO divozionale: au- 
tori. LXII, 94 - IO, 56, 57. 66, 75 - 15, 
147 - 18, 21.5, 216 - 44, 217, 221, 225, 
228 - 64, 208 - 71, 68 - 73, 37,37, 46, 
1 17 - 78, 65 - 80, 316, 317,330 - 96, 
211. 

Scappaticci Paolo prete e prof, dell'univer» 
sita romana. 85, 185. 185. 

Scappo: Alessaiulio nunzio di Svizzera, ve- 
scovo di Piacenza, Campagna e Satria- 
no. 52, 268 - 61. 289 - 66, 290, 294 - 
72,71,75- 92.502 = Antonio: oper- 
5, 156, 158 - 44, 27 - 46, 61 - 54. 
143 - 57, 97 - 62, 94 - 69, 230 - 96, 
22, 233. 

Scaiìvonata. V. Civile Ila s. Paolo. 

Scaptahila città di Tracia. 79,63. 

Scaptia. V. Passcrano. 

Scapula: proconsole d'Africa. 74, 244 = 
L. P.Cornelio. 54, 96 -89, 211. 

SC.^RA o SlvAiiA if.à sede vesc. di Svezia. 
LXII, 96 -71, 122, 135, 157, 184, 187, 
195, 197 - 85, 254. Vescovi, s. Adelvar- 
do s. Brynulfo s Eschillo. Haldson M. 
Sclacheh o Sglagoeck. Svenone. Vin- 
cenzo. 

Scarabelli: Pio Luigi Giuseppe della Mis- 
sione, vescovo di Luni-Sarzana e Bru- 
gnato. 45, 233 - 61, 218, 224, 224 = Lu- 
ciano letterato. 52, 259 - 87, 134. 

Scarabellotto Lorenzo pittore. IO, 175 — 
50, 277 - 51, 9. 

Scarabeo, insetto cui gli egizi tributavano 
onori divini, come immagine del .Sole. 
Altri dicono non essere lo schifoso in- 
setto scara taggio nero (che depone l'uo- 
va nello sterco di cavallo o di vacca, e 
lo riduce in forma di palla, rotolandolo 
per terra e conducendolo dove vuole te- 
nerle e conservarle per la riproduzione, 
ciò che fauno gli altri scarabei in fondo 
alle paludi, per essere tutti quest' insetti 
maschi), il quale chiamasi pure scarabeo, 
ma bensì il grande scarabeo dorato, al- 
trimenti detto santaride o mosca d'oro 
che vedesi comunemente ne' giardini. Gli 
eretici basilidiani, che incidevano sui 
loro abraxas o pietre magiche tutte lo 



SCARAFAGGIO 

divinità egìzie, non obbiiarono lo scara- 
beo. La maggior parte delle pietre incise 
etrusche, ordinariamente le corniole, 
porta sul lato convesso la figura dello 
scarabeo, per cui sembra che gli etrusoi 
ammettessero le idee supersli/iose egizia* 
ne sopra quest'insetto. 4, 191, 192 — 47, 
123- 60, 126-63,43,44-71,57,67. 
V. Superstizione. Talismano. Gemma. 
Amuleto. 

Scarafaggio insetto. V. Scarabeo, 

Scaramella Carlo. 92, 424. 

Scaramelli Gio. Battista gesuita. 41, 87. 

Scarampi Vescovi: Rollando di Reggio 
patr. di CP.li. 57, 46 = Enrico di Bellu- 
no, Feltre e Aqui, rettore di Benevento, 
Marittima e Campagna. 23, 272 — 74, 
277, 279 - 89, 36, 37 - 102, 338 = An- 
tonio di iNola e Lodi. 39, 1 17, 1 17 - 48. 
72 — 83, 1 17 = Girolamo di Satriano e 
Campagna. 6i, 289 = Giuseppe France- 
sco M.* di Vigevano. 101, 113. 

Scarampi: Luigi. 45, 14 = Nicolò. 45, 14 
= Pier Francesco filippino. 12, 188. 

SCARAMPO MEZZ AROTA Lodovico car- 
dinale LXII, 96. 

Scaramucci: avv. Luigi vice uditore del 
Papa. 82, 204 = coram.'' Ottavio avv 
concistoriale. 59, 78 — 85, 184 = luogo- 
tenente toscano. 78, 196. 

Scaramuccia: Eugenio Benedetto vescovo 
di s. iSevero. 65, 47 = Angt-lita. V. An- 
gelita := Anton Francesco filosofo e me- 
dico. 40, 240 = Francesco pittore. 80, 
321 = Luigi pittore perugino. 24, 290 
- 45, 185 - 84, 198 - 91, 503 = V. Yi- 
sconti Giorgio. 

Scarani Si.vestro vesc. di Dulma. 90, 92. 

Scarborough, luogo di acque minerali in 
Inghilterra. 34,300. 

Scardameli Gio. Antonio vesc. di Zante e 
Cefalonia. 103, 397. 

Scardena Girolamo gesuato. 91, 189. 

Scardeoni: Angelo vesc. d'Equilio o Jesolo 
e Todi. 76, 233 - 102,212 = Bernardino 
padovano: opere. 4, 32 — 5, 319 — 50, 
113, 116. 

Saar din Isidoro Agricola medico: opere. 
44, 139. 

Scardio: opere. 29, 237. 

5cardos.can.reg. premostrateuse.55, 156. 

SCAROGNA già sede vesc. di Dalmazia, 
nella diocesi di Sebenico. LXII, 96 — 19, 
77 - 38, 11 1, 190 - 40, 224 - 63, 150, 
301, 301 a 304 - 68, 212 - 79, 197 - 
103, 415,421. y. Arte. Altri Vescovi. An- 
tonio. Bragadino V. M. Cernati A. Co- 
stantino. Guglielmo. Lisnichio M. JVe- 
gri T. Uosa G. Tommaso. 



SCARPA 



Scardoìia lago di Dalmazia. 62, 97. 

Scarella: Giuseppe vesc. di Cuorle. 93, 147 
= comm.'' Taddeo di Venezia, cav. ài 
Malta. 29, 287 - 34, 217 - 91, 9ó, 95, 
96 - 93, 150 - 95, 329 - 99, 360 - 
103, 512. V. Gregorio X\I \Ti (iues:t'7»i- 
dice, ed i suoi voi. HI p. 454 — IV pag. 
455. 

Scareno Guglielmo vicario del senatore di 
Roma. 58, 287, 287. 

<Scar/a« /oni can.Gian-Giacopo: opere. 57, 
100, 101. 

Scarfia o Scarpina. V. Echina. 

Scaries.Y. s. Anscario. 

6'cannci Nicola vesc. di Monte Fiascone. 
102,5,5. 

Scarincia di Sassoferrato Nicola, preside. 
102,331. 

Scarlatti: Gio. eletto di Corone, arciv. di 
Pisa. 53, 276 = cav. Alessandro napoli- 
tano, maestro compositore di musica 
della cappella pont. 8, 304 - 65, 324 = 
barone Filippo Massimiliano, ambascia- 
tore imper. di Baviera. 4, 254 — 29, 176 

- 102, 365. 

Scarlatto, colore rosso vivissimo e risplen- 
dente che confondesi per lo piìi colla 
porpora; o panno -rosso o pannolauo. 
54, 141 - 96, 239. V. Colori. Porpora. 
Cappa del Papa. Vesti de' Cardinali. 

Scarlickio o Sclierlichio Rinaldo min. couv. 
vesc. di Lubiana e Trieste. 40, Il — 
80,261. 

Scarlino Gio. Battista: opere. iOI, 44. 

Scarmalli Gabriele M.* ab. cassinese: o- 
pere. 68, 37. 

Scarmeg liane o Scarmiglione del 1500 
Gio. Lodovico, commissario e capitano 
folignate. 46, 191 - 86, 120,308. 

Scaì'mette francese. 45, 105. 

Scaro o Skaro.V. Santorino. 

Scarpa: d."" Antonio anatomico e chirurgo 
friulano. 44,99 - 52, 18 - 96, 183 = 
Nadalino. 91, 595. 

Scarpa comune di Tivoli. 76, 28, 29, 79, 
84, 174. 

Scarpa fiume di Fiandra francese. 24, 237 

- 84, 276. 

SCARPA , calzatura del piede : autori. 
LXII, 97 - 2, 214 - 8. 88, 305, 309, 
310 - 9, 9, 11, 17 - 19, 284, 299 - 
28, 204 - 36, 72 - 40, 84 - 50, 190 - 
52, Il - 54,295-60, 124, 154, 168- 
61, 24 - 64, 39, 42, 45, 55, 315 - 66, 
66 - 68, 4, 4, 5, 54 - 69, 143 - 70, 125 

- 75, 231 - 88, 253 - 89, 59 - 92, 
100, 101 - 95, 324 - 96, 37, 39, 170, 
177, 185, 200, 200, 209, 214, 232. V. CaU 
solari. Cali e. Scalzo. Piede. 



32 



SCARPA 



Scarpa crucigera del Papa: autori. 62, 99, 
I0lall2-K 169-6,201 - 18, 232 

- 32, 146 - 41, 175 - 47, 29, 32 - 59, 
74 - 61, 24, 28 - 70, 76 - 79, 162 - 
81, 30 - 82, 4 - 93, 54 - 95, 329, 332 

- 96, 235 a 240, 242, 265, 265, 266, 
266. V. Scalzo. 

Scarpa de Cardinali. 62, HO, 113 a 115 

- (5, 252 - 28, 47, 48 - 35, 193 - 40. 
206 - 54, 142, 143 - 96, 219, 223, 225, 
226, 226. 

Scarpa de' Vescovi e Scarpe pontificali. 61, 
27,27-62,104,110,111.115-96,39. 

Scarpa de' canonici regolari preraonstra- 
tensi bianche, e rosse degli abbati supe- 
riori. 7, 266, 266. 

^'carpo^ ni Antonio detto Scar par) nino SlV- 
chitetto e scult, di Venezia. 90, 224 — 
91, 18, 56, 188, 285 a 288, 288,306, 307, 
311.331,393,399,583. 

SCARPANTO o C.MIPANTO sede vesc. 
inpar.ibus dell' isole Cidadi. LXII, 115 
-92,382. 

Scarpellini cav. ab. Feliciano scienziato: o- 
pere. 1,43, 44, 54 - 25, 120 - 38, 70 - 
43, 49 - 54, 89 - 74, 238 - 83, 96 - 
85,92, 112, 113, 139 a 141, 152, 153, 
180, 190-92,431. 

Scarpellini Scalpellini o Marmisti, uni- 
versità artistica di Roma, i cui individui 

• lavorano le pietre collo scarpello, stru- 
mento di ferro tagliente in cima. 84, 9, 
13,30,31,31,39, 70,71,217- II, 203 

- 13, 20, 22 - 23, 56, 57 - 64, 162 - 
69, 221 - 92,361,442. Vedi il Giornale 
d:i?oma del 1808 n.*' 279. 

Srarperia: Antonio archiatro pontif. 44, 
124 = Giacomo Angelo diarista: opere. 
21,29-96,128. 

SCARPIA SCARPHIA già sede vesc. 
dìEUade. LXII, 115. 

Scarpinelli o Ciabattini racconciatori di 
scarpe rotte, università artistica di Ro- 
ma. 84, 106, 107 - 54, HO - 84,9, 13, 
30, 39, 98, 189, 193, 217 - 86, 12. 

Scarron: Pietro vesc. di Grenoble. 33, 28 
= Paolo poeta. 51, 197. 

Scarsella: Ippolito pittore ferrarese detto 
Scarsellino. 24, 52, 181 - 29, 1 12 - 47, 
86-50, 280, 299, 319 = Matteo. 76, 
294 = Sigismondo pitt. ferrarese. 24, 63. 

Scarsel li : Gio. Battista vesc. di Menico o 
Menito Mennith. 5, 304 - 23, 15 - 
95, 1 16, 323 = conte Cesare Alessandro. 
24, 171. 

Scarse Itino.V. Scarsella Ippolito. 

Scarda tan. Ippolito. 52,75. 

Scasellaii Camillo generale degli scolopi. 
86, 232. 



SCAVOLINO 

Scasso Mariano: opere. 65, 322. 

Scatti etico Emilio vescovo di Ravello. 56, 

177. 
Scatena Lorenzo: opere. 133, 511. 
Sca'erba fiume del regno di Napoli. 46, l.óS. 
<Scafj Leopoldo barnabita d'Aqui. 25» 152 

- 29, 86. 

Scatini i famiglia. 57, 191, 192. 

Scatinio Caio tribuno. 57, 192. 

Scatola Ostiaria d'oro, d'argento metallo 
dorato per custodire V Ostia sagra per 
r Ostensorio, nel Tabemacol » della ss 
Eucarisia. 50, 39 - 6, 239 - II, 47, 225 

- 72, 210, 212, 214,216, 218 - 88, 104, 
169, 170 - 97, 54, 55, 277 - 101, 124. 
V. Pisside. 

Scatola Ostiaria per le ostie della Messa 
e delle Particole. 50, 39, 40 - 93, 23. 

Scatola per custodia de' sigilli autentici 
delle bolle e diplomi. 5, 286, 286 - 66, 
83. V Siffillo. 

Scatolari, facitori di scatole, università ar- 
tistica di Roma. 63, 109 - 84, 119. 

Scatelli Domenico. 47, 87. 

Scanenburgo contea di Germania. 3, 66, 
66, 67, 67. 

Scauro: Marco Emilio seniore, pretore e 
console romano. 12, 44, 49, 73 — 28, 1 31, 
284 - 36, 201 - 38, 207 - 51. 221 - 
54, 130 - 61, 117 - 64, 322 - 84, 15 

- 94, 258 = Maro Emilio giuniore edile 
figlio del seniore. 27, 187 - 28, 207 - 
73, 157, 242, 242 = generale romano 
luogotenente di Pompeo. 52, 245 — 61, 
87 = Terenzio grammatico. 82, 286. 

Scavalcavia.Y. Cavalcavia 

Scavezzi. V. Prospe. o Scavezzi bresciano. 

Scavi e Scavo. La parte scavata di qualche 
cosa, il trarre dalla terra con escava- 
zione checchessia. 7, 62 — 15, 86 — 26, 
10 - 47, 73 - 50, 45 - 59, 61 - 60, 
189, 189 - 70, 139, 154 - 74, 316 - 90, 
96 e seg. - 93, 41. V. Fisco. Regalia. 
Tesori scoperti e ritrovati. Museo Vati- 
cano. Museo Etrusco. Museo Laterano. 
Musco Egizio. Cavatori. Lavori di pub-- 
blica beneficenza. Miniera. Catacombe 
di Roma. Museo Capitolino. Archeolo- 
gia. Commissario delle antichità roma- 
ne. Commissione dell'Archeologia sagra. 

Scalini can. Pietro: opere. 48, 136 — 74, 
47. 

Scavini.V. Scabinì. 

Scavo Michele vescovo di Mazzara: opere. 
1,121 -44,33-65.128. 

Scavolino comune di Macerata Feltria e 
principato. 86, 114 a 116-5,24- 46, 
198, 201 - 58, 44 - 78, 188, 189-86, 
80, 104 a 109, IH, 111, 113. 



SCAYOLO 

Scavolo frazione di Rusciano di s. Agata 
Felina. 86, 116,118. 

Sceberras.V. Testaferrata card. 

Sceberras Domenico vescovo d' Epifania. 
42, 66. 

Sceirio pittore russo. 59, 243. 

Sceibassi kan. 72, 293. 

Sreik.V. Scheik. 

Sceik Scheykh o Cheik, capi delle comu- 
nità relÌQ:iose, dottori e predicatori tra i 
musulmani. 47, 15-81. 226, 228, 234, 
238, 238. V. Santoni Kalenders. 

Sceik Haidar capostipite de' Sofi di Persia. 
52, 125. 

Scelia pia donna. 74, 33. 

Scella: o Scelli Francesc'Antonio senatore 
di Roma. 59, 24 - 69, 60 = Nicola giu- 
reconsulto. 69, 60. 

SceWngs isola d'Olanda. 55, 138. 

Sce Hocchi màìgeni aborigeni d'Africa. 98, 
315. 

Scellonibus Francesco M.* vesc. di Viterbo 
e Toscanella. 96,21. 

Scena luogo finto sul palco teatrale. 73, 
155, 158, 159, 226. V. Scenografia. 

Scenarchia già sede vesc. dell' Eufratena 
del IX secolo. 29,70. 

SCENE SCENAE MANDRAE sede vesc. 
in pari. dell'Augustamnica. LXII, 115 
-3, 111 -38,91. 

Scenes Guglielmo vesc. di Sant'Andrea. 51, 
48. 

Scenes. V. Scene. 

Scenici giuochi. V. Ludi Scenici o giuochi 
Teatrali. 

Scenofìlatto o Scevophylex. V. Scevofilace. 

Scenografìa parte della pittura prospetti- 
ca. 73, 226. V. Teatro. 

Scenopcgia. V. Tabernacoli festa. 

Scenziato. Cultore delle naturali discipline, 
d'ogni sorte di dottrina, -di letteratura e 
di Erudizione. V. Scienza. Filosofo. LeU 
terato. Filologo. 

SCEPSI già sede vesc. dell' Ellesponto. 
LXII, 115-81,84, 84. 

Scepticki: Atanasio arciv. di Leopoli e di 
Kiovia. 37, 35, 36 = Leone Lodovico ba- 
siliano arciv. di Leopoli e Kameniec, e 
di Kiovia. 37, 35, 36, 36. 

SCEPUSIO ZiPS sede vesc. d' Uni-heria. 
LXII, 1 16 - !9, 5 - 37, 44 - 51.^239 - 
53,91 - 70, 198 - 83, 124, 129, 132, 
135,136, 145,212. 

Scerbatolo russo. 59, 242. 

Sce-ret.V. SuerU 

5cén/- Ed din -Ali scrittore. 52, 118. 

Sceriffo pjinc. discendente della stirpe di 
2>Iaouiettù e gì aa ministro delia reliirione 
Maometar-i. SI. 228, 229 - 98, 3 lo. 

Intic''- Vo'. VI. 



SCEVOLA 



33 



Sceriffo Gran Sceriffo, sovrano della 
j>fecca e di Medina. 81, 226, 226 a 229, 
238. 

Sceriffo o visconte o governatore, o magi- 
strato municipale delle contee d' Inghil- 
terra e di Scozia. 34, 324 - 35, 48 - 36, 
103-39, 158-62,245. 

Sccriman: Stefano Domenico domenicano 
vescovo di Caorle e Chiojrgia. 42, 43 — 
93, 147 = Basilio prelato governatore. 
60,34 - 102, 367 =. conte Fortunato: 
opere. 91, 192, 260, 262 a 265, 278 =: 
conte Gio. Battista; autori. 91, 263 a 
267. 

Scerra: Stefano vesc. d'Orope e d' Ancira: 
opere. 17, 12 - SI, 1 13 - 34, 33 - 39, 
259, 259 e seg. - 45, 194 - 49, 144 - 
51, 325 - 64, 22 - 66, 279 - 69, 1 15 

- 85, 316 - 101, 302, 303 - 102, 391 = 
Carlo. 102,251. 

Scetten Guido arciv. di Genova. 28, 340. 
Scelti ^iesevio del Basso Edtto. II. 62, 62 

- 40, 221. 222 - 54, 137 - 81, 288. 
SCETTICISMO. LXII, 117 - 67, 141. V 

Indifferen tismo. A teismo. 
SCETTRO de' Sovrani e altri. LXII, 117 

- 2, 72 - 3, 126 - 4, 71, 317 - IO, 298 

- 16,36- 17, 99, 101, 176, 177, 208, 
209,215,221 a 224, 227, 229, 231 e seg.. 
298 - 20, 199 - 21, 185, 186 - 22, 232 

- 24, 107, 109 - 29, 133, 318 - 30, 65 

- 34, 135, 139, 140, 143, 144 - 35, 170. 
282-36,69-37, 108, 150- 44, 26 a 
28 - 51, 294 - 52, 153 - 56, 50, 242 - 
57, 49, 77, 77, 1 10 - 58, 183 - 63, 85 

- 67, 1 12 - 68, 8, 9, 9 - 69, 274, 276 

- 71, 245 - 78, 85, 162 a 164, 164 
-81,5-86, 291 - 92, 28, .52 - 93, 
291 -95, 125,271 - 96, 124, 139. V. 
Mano di giustizia. Yern a. Aggiunta. Lo 
scettro sormontato dal Globo o figura 
dell' impero del Mondo, il quale nello 
spirituale si deve alla Chiesa, come dico 
a Globo in C[\xe%V Indice. 

Scettro ponti ficaie. Y.' Ferula. Croce Fon- 
tificia. 

Scettro del Senatore di Roma. IO, 312, 312 
a 314 - 58, 31 1, 313 - 59, 27, 32 - 64, 
45, 54. y. Scettro. 

Scevino Flavio senatore romano. 71, 102 — 
100, 161, 174-102,206,235. 

Scevo/ilace, Scevophylax, Scenofìlatto o 
tesoriere, dignità greca della Chiesa di 
Costantinopoli. 19, 308 - 60, 155, 155, 
156, 159-74,251 -99,67. 

Scevola : Caio Muzio patrizio romano no- 
minato prima Cordo, e dopo il brucia- 
mento della mano Scevola., cìoèmanrino. 
3, 15 - 54, 166 - 58, 128, 128, 192 - 

8 



34 



SCEVOLINI 



63, 247 - 84, 190 - 88, 223 = Quinto 
Muzio console. 49, 250 = Quinto ponte- 
fice massimo di Roma, nipot* di Quinto 
«eniore. 54, 105, 106 = edile. 73, 242 = 
Quinto Muzio figlio di Pubblio, console, 
grande oratore, giureconsulto • maestro 
di Cicerone. 84, 288 = di Brescia. 94, 
242 = capitano ▼elitemo. 89, 274 = Giù- 
teppe. 89, 303 s= Modesto. 102, 42 s o 
Scelli. V. Scetla. 

Scevolini. T. AscevoUni Gio. Domenico. 

Sceykh.Y. Scheik. 

Sc^kh^ul-islam o Sadr, oipo del potere 
giudiziario e della religione in Persia. 
52,119. 

Sckaaffgotsch VeseoTi: Antonio Ernesto di 
AureiiopoH e Brùnn. 3, 117 - 83, 256 - 
100, 49 = o Scaffoi-sch o Scaflfgotsch Fi- 
lippo Gottardo di Breslana. 56, 67 — 
103, 273, 273 s= Gio. Proccpio di Bui- 
weis. 6, 154. 

Schacco Fortunato : opere. 7, 319. 

Schade barone Teodoro Ermanno ambasc. 
gerosoL di Malta. 16, 297 - 29, 260 - 
82,19,20. 

Schadìano Gio. I vescovo di Worms dome- 
nicano. 103, 267. 

Schadow Zene Rodolfo scultore romano. 
45, 176. 

Scaduna vescovo di Mahusa. 42, 24. 

Schaedia.V Sciaihù. 

Schaepfiin J. D.: opere. 69, 210. 

Schaetjfler missionario francese Martire. 
98, 153. 

Schatzler Costantino. V. Voi IV p. 72 di 
quest'indice. 

Schafnaburq Lamberto cronista, 34, 66 

iSc/ia/ìf6uryìord.57, 111. 

Schah Djìan re o imp. del Mogol. 98, 253. 

ScJiaharzul già sede vesc. della Media dei 
caldei. 1, 95. 

Schai persiani, settari maomettani se- 
guaci d'Aly. 52, 120. V. Schasciti. 

Schaiat Basilio vescovo di Zaale e Farzul 
melchita basilianò. 103, 351. 

Schaiffer, Schaetfer, Schoeffer Pietro di 
Gernsheim tipografo. 42, 9 — 69, 195 a 
199 - 70, 180. 

Schalhot o Scalckota o Skalolt, già sede 
vesc. dlslanda. 48, 31. 

Schall o Sciai Gio. Adamo de Bell di Colo- 
nia missionario gesuita nella Cina. 13, 
162 ~ 30, 163 - 43, 196, 196 - 98, 
124, 125, 125. Si può leggere la Ciciltà 
Cattolica serie ottava voi. X, pag. 289 : 
Gli antichi, ed i nuovi detrattori del 
p. Schall. 

Schalle Federico proposto arcidiacono di 
Lavant 37, 204. 



SCHEEBNESS 

Schalkr artista. 53, 165. 

Scamberg : opere. 85, 249. 

Schanan. Sede arciv. di rito siro-caldeo 
in Asia. V. Vescovi Orientali, e \escoti di 
riti diversi dal latino. 

Se^iannat Gio. Federico : opere. 80, 46 — 
99, 287, 288 - 103, 266. 

Schanz incisore tedesco. 29, 97. 

Schardi Simone sassone: opere. 99, 135. 

Scharffio Gio.: opere. 37, 174. 

Schttrnhorst prussiano. 56, 48. 

Schàsburg luogo di Transilvania. 61, 258. 

iScAastft capisetta de' Schaseiti settari mao- 
mettani. 42, 220. V. Schai. 

Sckauen baronia di Germania. 61, 252. 

Schauenbourg generale francese. 72, 113, 
113. 

Sehawemburg Adolfo arciv. di Colonia. 14, 
264. 

Schawenburgo conte Ottone. 62, 173. 

Schawenburgo o Schauenburg. V. Lippa 
Schauenburg principato di Germania. 

Schawmut. V. Boston. 

Scheda o Scheduli, carta scritta o stam- 
pata, d'invito intimazione; anche carta 
autentica, come i decreti concìstoriaU. 
Inoltre Scheda o Sceda dicesi la scrittu- 
ra abbozzata, prima scrittura, studii per 
opere. 8, 190, 241, 242 - 9, 38, 177, 
306, 307, 307 - II, 241 - 15, 242, 243, 
248 a 252, 256 a 258 - 19, 56, 57, 175 - 
28, 45 - 41, 171, 172, 177, 180 ~ 52, 
92 - 55, 281 - 57, 175 - 60, 173 - 
64, 31 - 73, 65, 68 - 101, 87. V. Curso- 
ri apostolici. Congregazione concisio» 
riale. Opere. Cedola Concistoriale. 

Scheda emortuale. V. Dittici ecclesiastici. 

Scheda o Schedola per V elezione del Papa. 
V Voti per relesione del Papa. Sfumata 
del Conclace. 

Scheda o Schedola della pubblicazione del 
nuovo Papa. 15, 317 - 48, 89. V. Priore 
de' Cardinoli Diaconi. Ed il voi. II pag. 
200 di (quest'Indice per Leone XJIL 

Schedel o Scheid Gio. Cristiano Lodovico : 
opere. 35, 12 - 88, 92. 

Schedessero P Girolamo: opere. 68, 12. 

Schedia o Schiathis già sede vesc. d'Egitto 
del IV secolo. 44, 204. 

Scheda C. L. : opere. 61, 279. 

Schedone: Bartolomeo pittore. V. Schidone 
= Pietro : opere. 57, 85. 

Schedala. V. Scheda o Schedala. 

Scheele Carlo Guglielmo chimico: opere. 
71, 133. 

Scheepers G. Gherardo vesc. di Melli po- 
tarne, vicario apost del Surinam. 98, 
361,361. 
Scheerness città d' Inghilterra. 34, 324. 



SCHEFFER 

Scheffer Gio. : opere. 43, 37 - 45, 93. 

Scheggia o Schiegqia comune di Gubbio. 
86, 140, 142 - "26, 32 - 33, 150, 164, 
164, 165 - 40, 313 - 54, 313 - 97, 
168. V. LuceGlù 

Schegqinoo Schieggino comune di Spoleto. 
69,'26. 

Scheible Mathias organista. 76, 63. 

Scheid. V. Schedel. 

Scheidio Bartolomeo: opere. 30, 270. 

Sheik-Vl-Jslam. V. Muftì o Gran Muftì. 
Sceykh' IR- Islam o Sadr. 

Scheik-Deher musulmano. 21, 103 

Scheinemann David: opere. 75, 267. 

Scheiner can. Giuseppe : opere. 49, 146 - 
100,54. 

Schelchgiiigio Samuele : opere. 3, 73. 

Schelda fiume del Belgio. 2, 228 - 6, 150, 
311-22, 200 - 24, 236, 237 - 23. 216, 
217 - 28, 160 - 39, 184-45. 25- 
50, 136, 137, 141, 164, 106 - 79, 19, 23 

Scheletro o Carcame umano II corap e^so 
delle ossa del corpo umano e degli ani- 
mali vertebrati, disposte ed unite nella 
loro naturale positura, dopo il dissecca- 
mento delle carni : autori. 55, 37 — 85, 
249. V. Cadavere. Mummia. Sepoltura. 
Ossa. Corpo umano. Animale irragio- 
nevole. 

Schelhammer Gontiero medico. 61, 282. 

Schelhorn Gio. Giorgio bibliografo tede- 
sco protestante : opere. 14, 43-29, 96 
-51,125-70,111. 

Schell Gio. Willelrno: opere. 91, 358. 

Schelling o SchocUing Federico Guglielmo 
Giuseppe del Wiirtemberg, filosofo e 
medico : opere. 29, 96 — 44, 99 - 83, 
321. 

Schelstrate o Scheelstrate Emanuele can. 
e cantore d'Anversa, custode della bi- 
blioteca Vaticana: opere. I, 112 — 5, 
230 - 7, 219 - IO, 128, 252 - (I, 217 - 
14, 102 - 18, 310, 315, 318 - 23, 256 
- 42, 121, 236, 242 - 49, 52 - 51, 304 
-53,18-56,91 -72,205. 

Scheliingen concilio di Svezia. 33, 196 — 
71,158-85,254,254. 

Schematici. V. Eutichiani. 

Schemhuen Minderadgì orine, birmanno. 
34, 245. 

Schemelfiwme d'Ungheria. IO, 151. 

Schemnitz comitato d'Ungheria. 83, 124, 
125,129,141. 

Schenardì Luigi: opere. 1, 54 — 57, 223. 

Schender pascià. 81, 318. 

Schenell di Berna. 72, 7. 

Schenfeld Gio. Enrico pittore tedesco. 29, 
114. ^ 

Schenh o Schench : Federico arcivesf^ovo 



SCHIAVI 



35 



d'Utrecht. 87, 45, 46 = barone. 61, 272 
= Ermanno : opere. 38, 168 = Giacomo 
medico. 27, 245 = Gio. medico. 27, 245 
= Michele medico. 27, 245. 

Schennon fiume d'Irlanda. 14, 105. 

Scheol. V. Inferno. 

Scherano da Settignano. 64, 109. 

iScAer/f Cristoforo Samuele : opere. 5, 193. 

Scherlet Zade Alessandro vaivoda di Mol- 
davia. 87, 149, 154, 1.54, 155. 

Scherlichio. V. Scarlìchio R. 

Scherer : Bartolomeo Luigi Giuseppe ge- 
nerale francese. 36, 239 - 46, 88 - 58, 
59, 59 - 61, 168 - 78, 204 - 92, 630 

- 93, 5 - 94, 1 12, 305, 305, 306, 306 = 
Giorgio gesuita : opere. 30, 279 = conte 
Teodoro. 98, 77 

Scherilh can. Gio. 97, 67. 

Scherrer Gio. Benedetto : opere. 59, 234, 

239, 242. 
Scherung concilio del 1235 della Dani- 
marca. 85, 254. 
Scherwood foresta d'Inghilterra. 34, 298. 
Schever Girolamo : opere. 55. 292 — 85, 

248. 
^Sr/iet/fe/i predicatori turchi. V. Sceik. 
Sc.heyrcn conte d* Eckart. 61, 262. 
Schfnaburgo Lamberto. 67, 305. 
Schiadustes.V. s. Sadoth. 
Schiaffo, colpo dato nel viso con mano 

aperta. V. Guanciata. 
Schiani Andrea vescovo di Massa Lubren- 

se. 43, 227. 
Schianta Pier Gio. Maria. 93, 144. 
Schiapalaria Stefano. 94, 227. 
Schiara : Tommaso domenic. maestro ò*^\ 

s. Palazzo. 41, 217 = Tommaso teatino. 

73,118. 
Schiarino o Schiavino Rissino castello 

presso Mantova. 27, 136 - 36, 242 - 

93.46,47-94,308. 
Schiassi Filippo bolognese, segretario delle 

lettere latine: opere 37,245 — 63, 274 

- 64, 168 - 84, 268 - 94, 237 - 103, 
456. 

Schiata provincia di Grecia. 32, 119.V. 
Sciato. 

Schiaio. V. Sciato vescovato. 

Schiattenzi Francesco maestro di strade. 
41, 228. 

Schiatti Alberto archit ferrarese. 24, 63. 

Sichiaurneu o Chaureau Giuseppe M.* ve- 
scovo di Sebastopoli vie. apost. di Lassa. 
98, 132. 

Schiavaccio Filippo. 97, 18,1. 

SCHIAVE DELLA VIRTÙ, cavalieresse. 
LXII, 122. 

Schiavi Giuseppe o Giovanni scult, vero- 
nese. 94, 144,152, 164. 



36 



SCHIAVI 



Schiavi di Maria Vergine, romiti. 102, 95. 

Sdiiavitù domestica e rurale, V. Schiavo. 

Schiavitù, e Cattività d'Israele o clegli E- 
brei. I, 124 - 13, 202 - 21, 6, 91 - 30, 
61, 62 - 31, 134 a 136 - 51, 23 - 61, 

15, 16, 18 - 62, 123 - 64, 300 - 65, 
3 - 67. 313 - 70, 29 - 71, 164 - 73, 
328-80,95-81,161,166. 

Schiavo Pietro governatore della libertà. 
58,310. 

SCHIAVO, tratta de' negri o mori, schiavi- 
tù: autori. LXII, 122 .- |, 114 - 2, 17, 
69, 100, 101, 135, 139, 292-4, 201 - 
6, 102, 237, 239 - 7, 153 - 8, 47, 200 

- 9, 85 - IO, 77, 132, 237, 238, 267 - 
II, 47, 60, 147 - 12, 158 - 14, 50. 246 - 

16, 83 - 17, 173, 174 - 18, 70, 245 - 19, 
96 - 20, 95, 194 - 21, 13, 19, 15!, 292, 
294, 302 - 22, 51, 183 - 23, 171 - 24, 
261 - 28, 21 - 29, 32, 123, 123, 230, 
276 - 31, 250, 304 - 32, 95. 183, 184, 
321-33, 105, 278, 295 - 34, 23, 25, 
309 - 35, 21, 169, 170, 181, 182 - 36, 
36, 56, 130 - 37, 194, 293 - 38, 72, 1 17, 
148, 148, 177, 178 - 40, 13 - 42, 73 - 
43, 25, 42, 44, 106. 286 - 45, 113, 149, 
151, 152, 219-47, 55, 270-48, 33, 
96 -49,259a,276a-50, 133-53,31, 
257-54, 5, HO, 151,255 - 55, 10, 10, 
83, 194, 197 - 57, 130. 144, 145, 147 - 
58,201 - 59, 90,232, 240, 248, 263 a 
267.269-60, 166-61.29.103,116,180 
-62, 224,227,242 - 63. 189, 197 - 64, 
92, 172, 221, 231, 236, 240, 245, 304 - 
65, 147, 291, 309, 334 - 66, 155, 313 

- 67, 121, 221, 281 - 68, 149, 174, 266, 
284 - 69. 134, 310 - 70, 3, 12, 33, 66, 
195 - 71, 159 - 72, 166 - 73, 221, 245 
-74,81,83-75,5,26,191-76,238, 
270 - 77, 85, 86, 102, 107 - 80, HO, 
178, 293 a 297, 300, 303, 305, 306, 314, 
317, 323, 331, 334 - 81, 4, 16, 20, 22, 
23, 30, 76, 134, 170, 173, 174, 176, 186, 
191, 197, 219, 225, 248, 251, 330, 366, 
375, 465 - 83, 276 - 84, 15, 156, 187 

- 85, 235, 239 - 86, 268 - 87, 133, 
134 - 88, 122, 171, 176, 273 - 91, 14, 
373 a 375, 423, 425 - 92, 40, 51, 55, 
125 - 93, 105, 107, 162, 174, 175 - 94, 
309 - 95, 103, 106 - 96, 27, 140, 154, 
179 - 98, 14, 60, 271, 278, 281, 283, 
285, 280, 288, 290, 292, 292, 298, 302, 
303, 306, 320, 332, 332 a 335, 342, 352, 
356, 360. 361, 376 - 99, 325, 328, 3:iG, 
337 - 100, 78, 152, 154 - ICI, 68 - 103, 
135, 356, 357. V. Manumissione. Mam~ 
malucchi. 

Schiavino Rizzino. Y. Schim-ino. 
Schiavone : Andt-ea. V. Medula = V. Corso 



SCHILLING 

Gio. = Sebastiano olivetano di Rovigno 
intarsiatore. 90, 260, 269. 
Schiavoni: Felice pittore udinese. 36, 162 

— 91, 408 = Filippo poeta : opere. 58, 
39, 40 = Natale pittore udinese. 91, 408, 
408. 

SCHI AVONIA o SLAVONIA : autori. LXII, 
157 (p. 168, Paglia, leggi, Pui^lia) - I, 
91 - 12, 19 - 14, 156 - 18, 24, 25, 31, 
80 - 19, 76, 77, 79, 79, 80 - 21, 183 - 
26, 273 - 28, 220, 222 - 29, 202 - 30, 
205 - 32, 1 1 1 - 33, 302 - 38, 276 - 
39, 218, 220, 228, 243 - 40, 7 - 41, 1 1 

- 44, 215 e seg., 225 e .seg., 230 a 232, 
257. 295 - 55, 88 - 58, 34 - 59, 278. 
325 - 64, 223, 224, 226 - 65, 219, 325 
-67, 37, 38, 76, 77-68, 211.212- 
69, 265, 267, 274 - 71, 153 - 75, 2,58 
-79, 99-81, 11, 302, 309, 310,321, 
323 - 82, 37, 100, 316, 316 - 83, i20, 
130, 132 a 134, 139, 141, 148, 165, 178, 
180, 183, 192, 195, 199, 199,210,219, 
220, 227, 229-85, 210, 216, 218 - 87, 
293-88, 119-91, 90, 91, 289-92, 
398, 635, 639, 642, 645, 646, 650 a 655, 
661, 665 - 93, 63, 63 - 96, 16 - 98, 
55 - 99, 304 - 103, 364, 364, 366, 413, 
414,418,419,483,489. 

Nunzi e Legati apostolici di Schiavonia. 
Acciaioli Angelo cardinale legato. Eu~ 
genio Summa. Falcamo. Gebuo Ol- 
tardo. Morra poi GregorioVIII. Oliveto 
A. Teobaldo card. Tommaso vescovo di 
Faran. Vancha S. card. VUibaldo. 

Schiddl d.' A. A. 99, 2oò. 

Schidone : o raeglio Schedoni Bartolomeo 
pittore modenese. 45, 291 — 50, 316 — 
100, 278 = Sebastiano pittore. 91, 127. 

Schidsa già sede vesc. di Servia. 64, 223. 

Schiedam città d'Olanda. 50, 167. 

Schiedermayr canonico. 100, 54. 

Schieferdech J. Dario. 81, 6. 

Schielant Tommaso Gio Francesco vesc. 
di Namur. 47, 157. 

Schielderup Michele : opere. 6, 283. 

Schier Sisto: opere. 99, 286. 

5c/it^ra Loreto : opere. 84, 104. 

Schieti appodiato d'Urbino. 86, 88. 

Schifanoia frazione di Narni. 47, 227 — 
69, 50. 

Schifati Siciliano Siciliani denari. 19, 
226 - 65, 124, 174, 175, 177, 184. 

Schifo, il più piccolo de' barchetti. 43, 18. 

Schi letto, barca da pesca. 43, 35. 

Schill prussiano. 56, 48. 

Schiller Gio. poeta tedesco. 3, 107 — 29, 
97 - 61, 281 - 63, 251 - 71, 225 - 
72, 16. 

SchilUng scienziato.- 70, 171. 



SCITILTER 

Schilter Gio. ffiureconsulfo: opere. 5, 286 

-24,234-40, 195, 195. 
Schimenski o Schimonski Emanuele vesc. 

di Laro e di Breslavia. 38, 110- 103, 

'.^55, 273. 
ScJiiner. V. Sckeìner card. 
Schinosi Nicolò cappellano segreto. 97, 

199. 
Schinlo Lorenzo arcivescovo d'Oristano. 

49, 123 
Schio : ocledo Girolamo vèsc. di Vaison, 

prefetto del palazzo apost, 28, 48 — 41, 

252, 253 - 68, \2\ - 87, 119 - 92, 

332 = conte Gio. 99,201. 
Schio cìtik capoluogo di distretto, del Vi- 
centino. 41, 252 - 94, 241, 285, 285 - 

99,201,221,232,232. 
Schio Idebrand colonnello svedese. 71, 282. 
Schiappa Dante Laura poetessa veronese. 

94, 220. 
Schioppalalha Gio. Battista: opere. 91, 121 

-95, 151. 
Schioppi Aurelio. 94, 226. 
Schioppo. V. Archibuso. 
Schipani. V. Scifani. 
Schiratti Domenico. 82, 143. 
Schiraz o Sdras capitale del Farsistan. 

52,115,117,117,120, 126, 130. 
Schiren contessa Inna, duchessa d'Andria. 

62, 10. 
Schirley Carolina duchessa Sforza Cesari- 

ni, moglie del duca d. Lorenzo. 17, 81 — 

29,27,55,56-63, 125. 
Schirvan, Scirvan, Kirvan prov. armena 

già della Persia, ora della Russia, nel- 
l'Asia. 30, 259, 259 - 33, 245 - 36, 27 

-52, 127-59,236,304,311. 
Schilij Giovanni. 36, 294. 
Schitt gener. francese. 80, 249. 
Schiller Baldassare vescovo di Dulma. 60, 

276. 
Schiva o Scita divinità indiana. 6, 89 — 

34, 183. 
Schizzi conte : opere. 55, 19. 
Schlaetzer russo. 59, 242. 
Schlnng colonnello svedese. 71,232. 
Schlegel: Cristiano: opere. 66, 90- 68, 

10 = Federico storico e critico : opere. 

29, 96 - 58, 107 - 98, 68 = Giovanni 

poeta di Meissen. 44, 146 - 98, 68. 
Schleimitz Massimiliano Rodolfo vescovo di 

Leitmeritz. 37, 305 
Schleinitz ministro di Prussia. 99, 363. 
Schleirnicu:her Federico filosofo prussiano. 

56, 48. 
Schlcmmio o Schlemnio Gio.: opere. 20, 

195 - 96. 9. 
Schlesxcig o Slesicig ducato del regno di 

Danimarca o Jutland meridionale (a' 30 



SCHMID 



37 



ottobre 1864 rinunziato con condizioni 
dal regnante re danese Cristiano IX, al- 
l' A ustiia ed alla Piussia), e prefettura 
apo.st. 62, 170 a 175 - 6, 105 - 8, 43 - 
18, 185 - 19, 92, 92, 94, 95, 100, 102 - 
26,249 - 33, 205 - 35, 1 1 - 40, 139- 
59. 245, 304 - 62, 172, 174 a 176 - 71, 
130, 162, 168, 168al70, 179 a 181,202, 
27 1 , 284, 290 a 292, 296 - 93, 59 - 98, 
68, 69 - 99, 338 - 103, 234. V. Holstein. 
Aggiunta. L'Austria e la Prussia nel 1864 
occupati alla 7>/nimarca i ducati Schles- 
wig-Holstein, l'acquisto fu sanzionato 
col trattato di Vienna de' 30 del susse- 
guente ottobre. Indi per l' altro trattato 
di pace di Praga de' 23 agosto 1800 fu 
stabilita la retrocessione alla Danimarca 
di due distretti nordici dello Schleswig, 
qualora le loro popolazioni dessero a 
conoscere con una libera votazione (Ple- 
bisciti?!) il desiderio di essere nuova- 
mente uniti alla Danimarca. Dipoi tale 
articolo, venne abrogato col trattato 
fatto tra l'Austria e la Prussia a Vienna 
ni ottobre 1878. 

SCHLESWIG SLESWIG già sede vesc. 
del ducato di tal nome. LXII, 170 (pag. 
173, Alfonso, leggi, Adolfo) - IO, 230 - 
35,230-40,7. 

Schlesxcig -Holstein Federico Augustp ve- 
scovo luterano di Lubecca. 62, 173. 

Schleswig - Holstein - Sonderbiirg-Augu- 
st'?7ibu'g~Gluchsbu7g,<ììmLSiìa., 62, 171, 
172, V. Schleswig. 

Schleusingen paese di Prussia. 56, 41. 

Schley o Schelez golfo e fiume di Schles- 
wig. 62, 170. 

Schlicli: conte Enrico. 27, 254 = conte 
Leopoldo 81, 352. 

Schlikenrieder Giuseppe Gio.: opere. 92, 
699 - 99, 287. 

Schlomchek Antonio vesc. di Lavant. 100, 
49. 

Schlór Luigi prete r opere. 94, 178 a 189, 
191 a 195, 207, 236, 250 - 95, 4. 

Schloiser filosofo tedesco. 26, 209 - 29, 
211. 

Sddusselburgo conte Corrado. 103, 293, 
294. 

Schlussen fiume di Wiirtemberg. 103,277. 

Schmalsus: opere. 60, 150. 

Schmalkalden. V. Smalcalda. 

Scìimalzgrueber giureconsulto: opere. 80, 
123 

Schmeizel Martino: opere. 97, 47. 

Schmerlinq ministro austriaco. 99, 349. 

Schmid: V. Smith = Enrico ab. d' Einsi- 
dlen. 72. 82 = Erasmo di Misnia: opere. 
65, 109 = Gio. Andrea: opere- 2, G6,71 



38 



SCHMIDEL 



- 5, 216 - 8, 26 - II, 96 - 22, 220 - 
23, 224 - 53, 13 - 54, 89 - 64, 86 - 

70, 34 - 96. 290 = G. Filippo: opere. 

75, 267=rlnnooenzo min. osserv. riform. 

26, 159 = Pietro ab. di Maristella. 72, 

85 = Sebastiano ebraicista. 19, 236. 
Schmidel Giovanni Ernesto: opere. 31, 131. 
Schmidt Antonio vesc. di Termia. 68, 304. 
&Àm»d<.- Federico Samuele : opere. 21, 126 

- 43, 185 = storico tedesco 26, 96. 
Schmitt: storico moderno: opere. 59, 345 

= H. J.: opere. 32, 155. 

^cAmi.-e/ Martino: opere. 19,68. 

Schnec-ienherg V. G.: opere. 69, 258. 

Schneid Valentino Antonio vesc.di Corico. 
42, 16. 

Schneider Gio. filologo: opere. 29, 96 — 
58, 168. 

Schnell: medico. 39, 290= Fr. L.: opere 
51, 65. 

Schneller Giuseppe: opere. 39, 77. 

Schnellc'stem colonnello. 96, 118. 

Schnepf c&meriere imper. 99, 266. 

Schntzer J. H.: opere. 81,461. 

Sc/inorr Giulio pitt tedesco. 100, 264. 

Schoa, Shoa, Scioa o C/ioa regno dell'Afri- 
ca, parte dell' Abissinia, il quale colla 
provìncia à" Efat o Efato formano un 
reame confederato, ed hanno per capi- 
tale Ankober residenza del sovrano assai 
potente, e chiamato murd-azimai. I suoi 
popoli generalmente cristiani e anche 
cattolici sono i più colti tra gli abissini, 
conservano i costumi e gli usi de' loro 
antenati, e nel 1841 i loro deputati con 
quelli del Tigre e di Amlvira o Amara, 
che eoa Schoa formano le tre grandi di- 
visioni dell' Abissinia, si portarono in 
Roma a fare riverente omaggio a Gre- 
gorio XVI. Questi Stati per ogni parte 
sono cinti da' Gallas,àì cui parlai all'ar- 
ticolo Africa -pe G alias vicariato apost. 
istituito da Gregorio XVI, oltre quello 
dell' A/Wca Centrale (V.), e l'affidò al 
benemerentissimo mg."" Guglielmo Mas- 
saia cappuccino della diocesi d'Asti, a' 4 
maggio 184G, dichiarandolo vescovo di 
Cassia. I, 24 e seg., 26 e seg., 31 - 13, 48 

- 98,274. V. Abissinia. Etiopia. Cofti 
o Copti. Choa. Prete Gianni discendente 
da Salomone e dalla regina Saba Egit' 
to (V.). Aggiunta. Regnando a Schoa Me- 
nileco Menelik II (V.), che in potenza ga- 
reggiava col JSegur, (V.) Negus o re del 
Tigre, riunì nella sua dominazione l'in- 
tiera Abissinia, per la pacifica e religiosa 
sommissione del re Giovanni guerriero 
e degno successore di Teodros o Teodo- 
ro HI, nel modo accennato nel citato ar- 



SCOMBEBG 

ticolo. Re Menilec II, ed il piemontese 
mg.' Massaia nell'aprile 1878 a mezzo 
degl'illustri italiani che con ardore e 
abnegazioni studiano la topografia del- 
l'Africa, fecero presentare i loro omaggi 
in Roma al Papa Leone XIII. ed al re 
Umberto I; quindi nel marzo 1879, Me- 
nilec II e mg.*^ Massaia rinnovarono al 
Papa e al re i loro omaggi con lettere 
e doni, a mezzo del p. Domenico da Car- 
cassona superiore delle missioni dell' A- 
frica Equatoriale e del conte Sebastiano 
Martini-Bernardi di Firenze, Leone XIII 
dichiarandosi grato della protezione ac- 
cordata a' cattolici e facendo voti per 
l'incremento della religione, mandò a 
Menilec li una corona reale ornata di 
gemme; e Umberto I un necessaire da 
viaggio, un fucile revolver, un orologio 
da viaggio, ed un orologio remontoir 
con catena d'oro e breloque. I particola- 
ri riguardanti il re abissino, a detta epo- 
ca l'offrono la Civiltà Cattolica, l'Osser- 
vatore Romano e V Unità Cattolica dì 
Torino. 

Schobar scrittore. 66, 312. 

Schoefemberg o Scoenberg d'Hartelstein 
Gio. vesc. di Treveri. 80, 37, 38. 

Schoeffer Pietro. V. Scaiffer tipografo. 

Schoeffier missionario raart. 55, 132. 

Schoell Federico pubblicista prussiano: 
opere. 32, 96 - 99, 334, 335. 

Schoemberg o Schaumburg Bruno vescovo 
d'Olraiitz. 48,308. 

Schoen Brunone prete: opere. V. Lutero 
eresiarca in quest' Indice. 

Schoenbom Francesco Giorgio vescovo di 
Treveri e Worms. 80, 42 - 103, 268. 

SCHOEN BRON BUCHAIN Damiano Ugo 
card. LXII, 177 - 29, 100 - 68, 304 - 
75, 95. 

Schoenburn Federico Carlo vesc. di Bam- 
berga e Wiirtzburg. 80, 42. 

Schoenfeld Leopoldo vesc. di Worms, elet- 
to di Magonza. 21, 316, 316 - 35, 241, 
256, 266. 

Schoenleben Corrado: opere. 77, 124. 

Schoepfferi o Schopffer Gio. Gioacchino: 
opere. 75, 267 - 80, 122-85, 249. 

Schoepffin Gio. Daniele storico : opere. 70, 
180 - 99, 287. 

Schoetqenio Cristiano: opere. 43, 311. 

Scholà. V. Scuola. 

Scholay arciv. d' Oristano. 49, 122. 

SchoUen Gio. Enrico prefetto apostolico di 
Batavia. 48, 235 ~ 98, 375. 

Scomberg. Y. Scowmbergk Pietro card. 

Scomberg: duca Federico Armando mare- 
sciallo di Frauda. 22, 242 - 27, 45, 46 



SCHOENBOURG 

= duca Carlo maresciallo di Francia. 27, 
30 — 78, 18 = Enrico maresciallo di 
Francia. 3, 258 = conte e gener. porto- 
ghese. 68, 138. 

Schoenhourg o Schonbiirg , contidi Schoen- 
bourg-Hinier Glauchau, e conti di 
Schoenboi'.rg-Forder-Glauchau-Pew'g- 
Vi^ehcselburg nel regno di Sassonia. 61, 
250. V. Glauchau. Wechselburg. 

Schon, scrittore moderno : opere. 29, 35- 

Schonbron ¥. Giorgio vescovo. V. Schoen- 
born. 

Schonh'unn castello imperiale di Vienna. 
99, 288, 320, 326, 341, 343, 343, 345 - 
78,209-79,10-93,41,48. 

Schùnek : Cuyno vesc. di Worms. 103, 267 
— Emericovesc. di Worms. 103. 267. 

Scìionembiirgo Giorgio vesc. di Worms. 
103,267. 

Sclìoniller Ermanno: opere. 2, 274. 

Schonovio Gio.: opere. 7, 276. 

Schooklus Mastino: opere. 69, 258. 

iSc/iO'm Martino incisore tedesco. 63, 46. 

Schoonebeck: opere. 4, 137 - 23, 5 - 26. 
144 - 59, 156 - 88, 76. 

Schopffer. y. Schoepfferi G. G. 

Schor: Cristoforo archit. 54, 242 = Gio. 
Paolo pitt. tedesco. 100, 233. 

Scìiot ^S'cAofiz Andrea gesuita: opere. Il, 
96 - 68, 208. 

Schouborn Lotario Francesco arciv. elet- 
tore di Magonza. 12, 25 — 42, 14. 

Scìioulembourgh. V. Schideynbiirg , 

Schotden Gualtiero e Guglielmo naviga- 
tori: opere. 34, 200 - 48, 230, 251, 253 
-50,13-97,42. 

Schovaloio Schouvcalovy Dietrichstein 
principessa Giuseppina. 23, 16. 

Schrader. V. Schroder. 

SCHRATTENBACH o SCFIRATTEM- 
BACH Wolfango Annibale card. LXII, 
177 - II, lo - 29, 100 - 48, 313 - 65, 
267 - 70, 27. 

Schratienbach o Schrattembach Yescovì: 
Vincenzo di Lavant. 40, 9 = Sigismondo 
Cristoforo di Salisburgo. 60, 275. 

Sdireck De: opere. 17, 153. 

Schrenelio Cornelio. 33, 227. 

Schriverio Pietro : opere. 72, 179. 

Schróckh J. M. 99, 279. 

Schroder o Schroeder: Enrico Matteo: ope- 
re. 58, 232 — Filippo Giorgio medico: 
opere. 72, 173 = Francesco: opere. 91, 
388 = Gio. Gioacchino: opere. 51, 331 = 
Lorenzo : opere. 66, 8 -* 89, 202. 

Schroeter o Schroetter: Ernesto Federico: 
opere. 19, 198 = Francesco Ferdinando: 
opere. 99, 286. 

Schrofenberg Giuseppe Corrado vesc, di 



SCmVABIO 



39 



Frisinga e Ratisbona. 27, 254 - 42, 16 

-56, 174. 
Schroter Cristoforo Amadeo. 49, 102. 
Schroit Giuseppe vesc. di Belgrado e Se- 

mendria. 4, 291 - 63, 305. 
Schrattembach. V. Schrattembach card. 
Schrutsler: opere. 59, 241. 
Schubart barone. 89, 245. 
Schubert: Giuseppe vesc. di Canata. 7, 154 

- 103, 273 = Giorgio: opere. 50, 223 = 
matematico russo. 59, 242. 

Schudt Gio. Giacomo: opere. 21, 41. 

Schulemburg o Schoulernbourgh conte 
Gio. Mattia dì Magdeburgo feld- mare- 
sciallo di Polonia e di Venezia. 17, 134 

- 28, 325 - 92, 566, 569, 571, 572, 577, 
661,662-103,400,403. 

SchuUer de Ehrental Giuseppe vesc. di Da- 
naba. 19, 88. 

Schulr Lr/^t5c?iC.Sarauele:opere. V. Schurtz- 
fleisch. 

Schultens Alberto orientalista. 33, 39. 

Schnlting Cornelio: opere. 3, 155 — 6, 
127. 

Schtdts gener. austriaco. 21, 295. 

Schuh Ernesto poeta tedesco. 41, 235. 

Schuhen Gio. : opere. 17, 175. 

Schunìjch ^lariano min. osserv. vesc. di 
Paneade, vicario apost. di Bosnia. 98, 
51,52 

Schv.omacher Giuseppe Antonio senatore. 
72, 146, 150. 

Schivptchina o Supschina. Camera legisla- 
tiva de'rappresentauti nazionali del prin- 
cipato Danubiano di Serviao Serbia (V.). 

Schurburnia. V. Shrewsbury. 

Schurmann Anna Maria dotta di Colonia. 
37,51. 

Schurs Reischio o Schurzlleisch Enrico 
Leone: opere. IO, 237 - 68, 225. 

Schurtzfleisch Corrado Samuele filologo 
protestante: opere, l, 117 - II, 260,261 

- 24, 316 - 75, 261 - 79, 10. 
Schurtzfleischi Cornelio Sebastiano: ope- 
re. 55, 140. 

Schurz fleisch Enrico Leonardo: opere. 75, 

99. 
Schusselburgio luterano: opere. 41, 238. 
Schuster: opere. 50, 293. 
iScw^e Federico. 79,323. 
Schiktz Enrico maestro di musica. 73, 181. 
Schmjlkill fiume d'America. 24, 206, 267. 
Schuyter svedo. 72, 17, 17. 
Schuzbar Wolfango detto Milchilin gi"an 

maestro teutonica. 75, 92, 92, 93, 93. 
Schuzi G. I.: opere. 40, 195. 
Schveder Gabriele: opere. 40, 195. 
Schwab Landrecht: opere. 34, 125. 
Schwabio Gio. Paolo: opere. 96, 289. 



40 



SCHWABISCH 



Schioabìseh Hall. V, Hall. 

Schwandtner Gio. Giorgio: opere. 83, 
148. 

Schtoanthaler scultore in bronzo. 55, 27. 

Schvart Goffredo: opere. 83, 148. 

Schtoartan fiume di Lubecca. 40, 6. 

Sehioartz: Bertoldo benedettino o minori- 
tà probabilmente di Friburgo di Svizze- 
ra, che altn chiamano Costantino An- 
gliksen, comunemente si disse inventore 
della polvere da cannone, ciò che molti 
negano, o piuttosto perfezionò le arti- 
glierie per Venezia, ove nel 1384 forse 
mori, autori. 26, 93 - 27, 245 - 45, 
102 - 72, 23 - 83, 164 = scultore te- 
desco. 63, 34 = Cristoforo pitt d' In<?ol- 
stadt 100, 279 = C. G. ; opere. 69, 2U 
= G.: opere. 19, 236 = Gio. Corrado : 
opere. 36, 180-55,61. 

Schvoartzwald catena di montagne di Ger- 
mania. V. Foresta Nera. 

Schimrs: botanico. 29, 96 = M.: opere. 
62, 155. 

Schwarza fiume di Moravia. 6, 143. 

Schvoarzio Cristiano Gotti. : opere. 63, 198. 

Schicarzhurq principato di Germania. 56, 
41-98, 50. 

Schwarzburg -Rudolostat principato di 
Germania. 29, 194, 199, 201. 

Sdivcarzhurg-Gondershausen principato 
di Germania. 29, 194, 199, 201. 

Schtoarzenberg Federico Giovanni Giu- 
seppe Celestino di Vienna, da Gregorio 
XVI a' 24 gennaio 1842 creato card, del 
titolo di s. Agostino, arcìv. di Salisburgo, 
e di Praga, ora primo dell'ordine de'car- 
dinali preti. 32, 324 - 15, 250 - 21, 164 
-29, 100-55,30-60,276,277-62, 
170 --73, 68, 88. 102 a 104, 370 - 79, 
279, 302, 302, 303 - 98, 283 - 99, 355 
- 100, 17, 47, 47 a 50, 52, 56 - 103, 
370. V. In questVndtce voi. II p. 20 - 
V p. 259. 

Schioarzenberff : barone. 83, 216 = prin- 
cipe Carlo Filippo feld- maresciallo au- 
striaco, vincitore di Napoleone I a Lipsia. 
27, 132, 135 - 29, 196 - 61, 250 - 79, 
114-99,310,348. 

Schwarzenberq principato di Germania. 4, 
26-40,181. 

Schtoarzenhurffìnogo della Svizzera. 72, 5. 

Schicedero Gabriele: opere. 99, 287. 

Schwedet margraviato. V Branàeburgo. 

Schweiger: opere. 6, 197 — 70, 171. 

Schweinfurt principato di Baviera. 4,235. 

Schwenden Burcardo gran maestro teuto- 
nico. 75,81. 

Schtoendendorffer Bartolomeo Leone : ope- 
re. 43, 295 - 93, 296. 



sni.\Hi.\T 

Schwerin maresciallo prussiano. 5, 138 — 

56, 48. 
SCHWERIN già sede vesc. e capitale del 

granducato di Meklemburgo- Schwerin. 

LXII, 178 - 6, 105 - 19, 100 - 29, 93, 

102, 102, 167, 220 - 40, 7 - 85, 245 - 

98, 68. Vescovo. Baldassare di Mekien- 

burg. 
SchvDerin lago di Germania. 29, 93 — 62, 

178, 
Schvoìchardum Gio. arciv. di Magonza. 69, 

198. 
Schiotlguè meccanico. 70, 181, 181. 
Schwìndenhammer lg:n3L7.ìo superiore delle 

missioni straniere. 85, 201. 
Schwingenkessel Michele. 99, 263. 
Schwits cantone di Svizzera. V. Svitto. 
SCIAARCHADATA oSCI A ARKA già sede 

vesc. di Caldea. LXII, 179. 
Sciaarka. V, Scìaarcadata. 
Scià sovrano di Persia. V. Shah. Sofì, 
Sciab Giuseppe emiro del Monte Libano. 

43, 123. 
Sciab o Sciadah Vittorio maronita. 14, 223 

-43, 120-53,252. 
Sciaban Kamel del 1344 sultano d'Egitto. 

92,141. 
Sciaban Asciraf o Esciref del 1363 sultano 

d'Editto. 13, 190 - 29, 227 - 33, 109 

- 51, 308, 317 - 81, 295 - 92, 157, 158. 
Sciabara lago di Tiipoli di Barbarla. 81, 

15. 
Sciabico o Sciabecco barca da pesca. 43, 

35, 35. 
Sciab la o Sciabola, arma bianca ricurva, 

simile alla Scimitarra, e decorazione 

araba. 68, 6 - 18, 7 - 19, 83 - 42, 140. 

y. Scimitarra. 
SCIABLA decorazione onorifica. LXII, 

179. 
Sciab/ese. V. Chiablese. 
Sciacc.a Giuseppe. 65, 123. 
Sciadah. V. Sciabac Vittorio. 
SCIADR.\ fr'ik sede vesc. di Monte Libano. 

LXII, 179. 
Sciaffusa o Sciafusa città e cantone di 

Svizzera. 72, 28 a 30 - 2, 209 - 3, 131, 

131 - 18, 147 - 35, 294, 297, 298 - 43, 

176 - 71. 301 , 304 a 306, 306, :;08 - 72, 

4,5,7,64, 72, 74, 93,93,96, 111, 113, 

114-99,261 -103,515. 
Sciah Shah sovvano di Persia. 52, 119. 

V. Pascià o Pahà. Shah. Sofi. 
Sciah Ismael del 1499 primo sofì di Persia. 

52, 125 - 4, 6 - 29, 235 - 92, 268. 
Sciahajat Pietro arciv. greco melchita dì 

Berito. 44, •156. 
Sciakiat Basilio vesc. greco melchita di 

Zaala. 44, 158 



SCIAHISTAN 

Sciahistan. V. Persia. 

Sciai Schall Giovanni Adamo gesuita. V. 
:Srhall. 

Scialappa pianta. 93, 221, 223. 

Scialli Pietro arciv. di Scopia. 62, 234. 

Scialoia ministro italico. 84, 49. 

Scialon. V. Chalons. 

Scialuppa, battello per servizio d'una na- 
ve. 43, 20. 

Sciamabir Gabriele vescovo di Sarug. 61, 
217. 

5aamanwmo^religione de' tartari. 72, 293, 
293. 

Sciamanna r Brunone vesc di Caserta. 74, 
135 = Lodovico vesc. di Spoleto. 69, 1 14 
= Ferdinando. 74, 135 = Gio. Carlo. 74, 
135 = Silvestro. 102, 116. 

Sciamesdin già sede vesc. de' caldei. 4,5 — 
6, 244. 

Sciampa regno dellelndie orientali. 13, 163 
- 31, 252. 

Sciampagna o Champagne provincia di 
Francia. 26, 243, 243, 284, 289, 295, 302, 
304, 306, 317 - I, 21, 204 - 3, 97- 4, 
63, 286 - 6, 230 - II, 152, 169 - 18, 
285, 285. 289, 291-19, 227 - 20,284 - 
26, 306 - 29, 302 - 31, 301 - 33. 227 
-44,50,51,51 -56,38-79,354 - 
81, 130, 136 a 138 - 88, 123, 178. V. 
Anbe dipartimento. Marna Alta. Ar- 
denne. Sens. Brié. Tebaldo signori di 
Champagne. 

Sciami/ 1 o Sciamil principe di Circassia. 
59,318-81,422,442. 

Scianhai, Canghai, Shanqai citik di Cina. 
98,105, 106, 111,124,203,242. 

Scianone Gio. bened. 30, 112. 

Sciarres. V. s. Ans^ario arciv. d'Amburgo 
e di Brema. 

Sciarpa. V. Banda o Sciarpa. Ciarpa. 

Sciarpellone capitano. V. CiarpeUone An- 
tonio. 

Sciarra: Antonio Tommaso: opere. 74, 
106 = Gaetano di Gavignano giurec. 89, 
97 = Gaetano notaro. 78, 72 = Luca 
malvivente fratello di Marco. 89, 116 = 
Luigi medico. 89, 97 = Marco capo-ban- 
da di malviventi. 41. 66 - 76, 16 - 89, 
39, 43, 1 14, 1 16, 1 16, 202 - 90, 3 - 92, 
447 = Pietro d'Arsoli medico palatino e 
del conclave. 44, 118, 139, 140 - 76, 
17, 18. 

Sciarra o Sciarri, comune appodiato di 
s. Angelo a Cupoli di Benevento. 5, 113 
-89,212. 

Sciarra- Colonna famiglia. V. Colonna 
famiglia. Colonna di Sciarra Barberini 
famiglia. 

5c/arra- Colonna.* Giacomo (detto Sciar- 



SCIENZA 



41 



ra, vale a dire Contesa, come spiega il 
Rohrbacher) furibondo e iniquissimo sci- 
smatico capit. e senatore di Roma, oltrag- 
giatore della santissima dignità papale 
nella persona del magnanimo Bonifacio 
Vili: morì circa il 1329. Era figlio di 
Gio. decesso verso il 1294, march. d'An* 
cona e senatore di Roma. 58,285 a 287 
(e non Gio. come copiai da Pompilj-Oli- 
vieri), 288, 288 - 2, 28 - 3, 170 -5,4 

- 6, 17 - 9, 260 - II. 177 - 14, 33,281 
a 283, 299 - 17, 218-23, 49 - 26,300, 
300- 27, 273, 274 - 43, 55 - 47, 286 
(e non Giovanni) - 49, 164 - 51, 36, 36 

- 67, 312, 313 - 74, 124 - 76, 170, 171 

- 81, 45, 45 - 89, 200 - 93, 1 15 - 97, 
122 - 100 90-103, 97,379,380,380 
= di Agapito del 1378. V. Colonna Aga- 
pito di Genazzano = del 1526-38. V. Co- 
lonna Sciar ra di Fabrizio generale dei 
fiorentini = del 1570 circa signore di 
Castel Nuovo. 101, 333 = o Sciarretta àéi 
1354 punitore di Cola di Rienzo. 64, 
143. 

Sciata Francesco alunno di Propaganda 
fide. 14, 230. 

Sciathis Schaedia già sede vesc. del pa- 
triarcato d'Alessandria del IV secolo. 21, 
128. 

SCIATO SKIATO già sede vesc. di Tes- 
saglia, una dell' isole Sporadi settentrio- 
nali dell' Arcipelago greco. LXII, 179 — 
32, 119-37, 130-92,212. 

Sciatta.V. Sappa. 

Sciavola famiglia. 91, 49. 

Scichkov i-usso. 59, 242. 

Scidice. y. Styde. 

Scidro colonia de' Sibariti. 65, 327 - 69, 
167-81,474. 

Scien " Fum - 0- Kie ng-Fou i m peratore 
di Cina. 98, 94, 100, 101, 104, 128, 136. 

Scienza dono dejlo Spirito Santo, pel (juaie 
siamo ammaestrati a sapere la volontà 
di Dio. 68, 305, 305. 

Scienza o Scienzia, la parola della Rogo- 
ne{'V), notizia certa e evidente della Vm- 
tà (V) di checchessia, dipendente da vera 
cognizione de' suoi principii; qualunque 
cognizione chiara e distinta, ed ogni sor- 
te di dottrina e letteratura, scienziato di- 
cesi il versato nelle scienze : autori. 38, 
138 - 20, 235 - 22, 64 - 36, 170, 171 

- 37, 244 - 38,45, 120, 122, 122, 123, 
127, 138, 192 - 41, 162, 302 - 44, 83, 
174, 202 - 63, 55, 56, 104, 105, 116 - 
68, 34-69,223, 223- 70, 106. 107 

- 79, 13 - 80, 4 - 81, 240, 242 - 83, 
272 a 274. 278, 281 a 283, 317-84, 71, 
72, 259, 269, 279,287 - 85, 3, 5, 17, 18, 



42 



SCIENZE 



33, 34, 41, 42, 131, 155. 208,224 -88, 
210,215-89,103- 94,224-95. 284 
- 96, 59, 60 - 102, 133 - 103, 18. V. 

Sapienza. Lettere Beile. Filosofia. Eru- 
dizione. Teologia, Storia. Muse. Geogra- 
fia. Musica. Enciclopedia. Voi. Ili p. 439, 
461, 462 - Voi. V p. 43 di quest7nrfic«, 
ne' quali parlo de' moderni Congressi de- 
gli scienziati. Acrqiunta. Aristotile può dir- 
si il creatore deli* Enciclopedìa delle Scien- 
ze, per quante ne trattò. Il male che tra- 
vaglia nella nostra epoca la Scienza e la 
Società dimora nelV Intelletto, ed il male 
dell'intelletto consiste nel difetto o nella 
stessa falsità delle idee e de' prìncipii re- 
golatori della scienza e della vita prati- 
ca. Il rimedio di tanto male si rinviene 
principalmente nelle opere e nelle dot- 
trine del grande s. Tommaso d'Aquino, 
perchè insegna il sapientissimo Papa 
Leone XIU (come quello che in Perugia 
suo vescovato inaugurò l'accademia scien • 
tifica deìV Angelo delle Scuole, per pro- 
muovere lo studio della Scolastica^ come 
accennai nel voi. V p. 162 di qvnisV Indi- 
ce), non vi è cosa piìi acconcia per allon- 
tanare la peste degli errori serpeggianti 
nel seno della società religiosa e civile, e 
per restituire la tranquillità dell'ordine 
universalmente sconvolta. 

Scie-Aze Naturali. V. Storia Naturale. Re- 
gni della Natura. Naturali Scienze. In- 
venzioni e Scoperte. Telefono. 

Scienziato Cultore delle naturali discipline, 
d'ogni sorte di dottrina, ài letteratura e 
di erudizione. V. Scienza. 

Scievanski generale polacco. 54, 69. 

Scifanio Schipani Orazio vesc. di Belca- 
stro. 65,9-99,172. 

Sci felli Domenico agostiniano. 27, 31 1. 

Scifelli frazione di VeroU. 27, 296 - 94, 
23,87,110,114, 115. 

5c»/t Favorino. 26, 59, 179. 

Sciiti o Siiti persiani segnaci della setta 
del califfo Alv cugino e genero di Mao- 
metto. 42, 219 - 67, 197 - 81, 263, 268, 
270 a 272, 276. V. Maomettismo. Persia. 
Sunniti turchi. 

Scik popoli. 3, 60. 

Scilace di Carandio il "Vecchio geografo 
greco: opere. 80, 240 - 83, 86. 

Scilhons o Scillons Gio. vesc. di Senez. 64, 
65 (dopo, indi -aggiungi: doveva la sede 
unirsi al) - 90, 179, 179. 

Scinta o Scilitzete.V. Curopalata. , 

Scilitzete Gio. Tracesio. V. Curopalataiui'ìo. 
SciHtzete. 

Scilla : Saverio monetografo: opere. 5,221 
- 21, 171-42, 138 - 44, 81 -45, 



SCIMI.K 

80 - 46, 105. 105 a 107, 122, 124, 148 

- 48, 158 - 52, 153, 302 - 53, 73, 85 

- 54, 183 - 56, 198 - 67, 76, 109 - 
70. 80-86,41,44,247,248-90,175 

- 103, 95, 439, 443, 448, 455 = Sicilia- 
no Agostino pittore. 65, 123. 

Scilla rupe marittima e capo del regno di 
Napoli, provincia della Calabria Ulterio- 
re, nel distretto di Reggio sul mare Tir- 
reno. Questa rupe favoleggiata per mo- 
stro da' poeti, prolungasi nel Faro 
di Messina e ne domina V apertura, il 
cui stretto i raarinieri ormai lo attraver- 
sano senza tema evitando d'essere stra- 
scinati sugli opposti scogli di Cariddi. 
65, 132, 133 - 3a, 160, 200 - 44, 298, 
299 - 48, 27 -- 57, 27- 67, 235. V. 
Cariddi. 

Scilla Sciglio città di Calabria Ulteriore 
prima, presso il mare Tirreno distretto 
di Reggio. 36, 200 - 65, 132. 

Sciller cav. 99, 256- 

Salita Scillita, Scilla già sede vescovile 
della Cartaginese proconsolare nell' A- 
frica, suffraganea di Cartagine. 19, 15 
-62,179-68,235. 

SCILLITANI Martiri di Sciiifa o Scilla di 
Africa. LXII, 179 - 68, 235. 

Scimia Scimmia, genere di mammiferi, 
nome d* una intiera classe di animali, 
prima fra quelle nelle quali fu diviso dai 
naturalisti il regno animale. Mammifero 
è r animale che ha mammelle per allat- 
tare la propria prole. La Scimmia è uno 
di que' mammiferi, che nell'organizza- 
zione si accostano all' uomo. Questo ser- 
vì a' moderai di tipo per V ordine dei 
quadrumani, ossia quelli che hanno quat- 
tro mani, essendosi i pollici separati e 
potendosi porre di contro all' altre dita, 
ne' membri pelvini del pari che ne' tora- 
cici. Il sistema immaginario de' natu- 
ralisti e materialisti odierni, scientifico 
e filosofico, pretende che 1* uomo come 
vertebrato discenda dalle scimmie ! ! ! 
Nel nosti-o tempo pel Darwins (V.) prin- 
cipalmente, quale discendente dalle scim- 
mie e con altri miseramente assegnò la 
primogenitura degli uomini dalle Scim- 
mie, la Scimìologia è in trionfo e fece 
umiliante e degradante mostra pel ge- 
nere umano nel museo antropologico 
(peristudiarl' I7omo sotto l'aspetto scien- 
tifico e cancellare ogni distinzione col 
Bruto bestia senza ragione) dell' Espo- 
sizione Internazionale (V.) di Parigi 
nel 1878, tra T indegnazione di tutti gli 
onesti di senno. In Egitto la scimmia fu 
in venerazione somma : presso i romani 



SCIMITARBA 

era cattivo augurio 1* incontrarla all' u- 
pcire di casa. È simbolo d* imitazione. 
73, 150 -- 85, 229 - 98, 290. V. Regni 
della Natura. Uomo. Cinocefalo scim' 
mia. Voi. HI p. 271 di quest'/udice. 

Scimitarra arme. Spada corta e larga, con 
taglio a costola a guisa di coltello, ma 
colla punta rivolta verso la costa- 31, 
190 ~ 68, 5. V. Sciahla o Sciabola, 

Scimno da Chio. 80, 239,240. 

Scinà ab. Domenico fisico: opere. SI, 18 

- 65, 123 - 66, 305 - 80, 272. 
Scinto Gio. conte di Ponte Corvo. 54, 98. 
Scio: vescovo di Termoli. 74, 98 = Paolo 

domen.: opere 28, 113, 
SCIO o SCHIO CHIO, sede vescovile e 
isola dell'Arcipelago greco. LXII, 180 — 
I, 204 - 4, 174 - 6, 266 - 15, 200 - 
16, 252 - 17, 39, 151 - 18, 55, 69, 79, 
HO, llOa 112 -20, 82-25, 199 - 
26. 170 - 27, 16 - 28, 289, 300, 333 

- 29, 258 - 31, 218 a 220, 253 - 32, 
100, 114, 154 - 42, 95 - 43, 23 - 44. 
309 - 47, 252, 252- 58, 92 - 59, 156, 
208 - 61, 10, 79 - 62, 234 ~ 66, 296 

- 67, 122, 127, 128 - 70, 11 -75, 185, 
185 - 81, 208, 210, 309, 326, 327, 351, 
360, 376 - 85, 71, 316 - 86, 68 - 88, 
288 - 90, 273, 273, 293 - 92, 72, 76, 
142,412,415, 519,531, 532, 559, 560, 
560 - 95, 307 - 101, 40, 136. AltriVe- 
scovi. Giustiniani Marco. Giustiniani 
Tommaso. Monelia P. Soffiano A. 

Scioa. V. Schoa regno d'Abissinia. 

Sciogia, Sciah degli afgani. 52, 128. 

Sciommari Giacomo ab. basiliano: opere. 
4, 183 - 27, 188 - 33, 48 e seg., 58, 
60, 70 - 38, 34 - 57, 105. 

Sciomutoff generale russo. 81, 428. 

Scionico Paolo stamp. genovese. 28, 284. 

Sciopero. Nome al presente molto misera- 
mente in voga tra gli operai. É dato da 
un concerto, che talora prendono tra 
loro gli operai o giornalieri esercenti un 
dato mestiere, o appartenenti ad una 
data industria, di sospendere i loro lavo- 
ri, sia per obbligare i padroni ad aumen- 
tare il salario, sia per ottenere diminu- 
vdone di lavoro nelle ore e giorni stabili- 
ti. L'operaio sobrio, onesto e cristiano, 
non deve usare questo violento mezzo 
per ottenere la discrezione e ragionevo- 
lezza de' padroni, ma confidare in quelle 
con pratiche rispettose e persuadenti; ed 
eziandio dalla saggezza, equità e carità 
pel prossimo, le quali devono essere gui- 
da della condotta de' padroni co' loro di- 
pendenti secondo gl'insegnamenti della 
vera religione e della morale. Il turpe 



SCIPIONE 



43 



Pauperismo (V.) peggiore dell' antica 
Schiavini (V) pagana fu generato in In- 
ghilterra ben presto dalla sua livolta 
contro la Chiesa. E gli Scioperi degli 
operai, di cui l'Inghilterra ne ha dato al- 
l'Europa il primo esempio, e che si vanno 
in lei sempre più moltiplicando, furono 
un inizio della peste del Socialismo (V), 
ne* cui micidiah artigli la iS£)ci>tó(V.) or- 
mai è vicina a cadere, e la sola Chiesa e 
il Papa possono salvarla! V. Operaio. 
Mestiere. Industria. Artigiani. Salario. 
Servo. Prossimo. Proletario. 

Sdoppio Gaspare grammatico e filologo: 
opere. 37, 173 - 51, 87. 

Sciospo Pietruccio conserv. di Roma. 58, 
305. 

Sciotb già sede vesc. de' copti. 36, 81. 

Sciovani. V. Chovaneria. Vandea. 

Scipione vescovo di Tricarico. 80, 205. 

Scipione: Publio Cornelio del 456 di Ro- 
ma, generale di cavalleria. 64, 138, 139 
= Lucio Cornelio Barbato del 456 con- 
sole, vincitore di Volterra e di Lucania. 
46, 142- 64, 139 = Lucio Cornelio 
del 495 console, conquistò la Corsica e 
la Sardegna. 17, 264 - 61, 215 - 64, 
139, 139 = Gneo Cornelio Asina, del 
494 console, prese Palermo. 61, 203 — 
65, 145= M. del 520 console. 56, 203 
= Gneo Cornelio Calvo del 532 console, 
vinse Asdrubale e prese Tarragona. 52, 
259 - 68, 62, 62 = Publio Cornelio del 
536 console, vinto alla Trebbia, espugnò 
Sagunto col fratello Scipione il Calco. 
38, 106 - 52, 259 - 58, 199 - 68,62, 

62 = Publio Cornelio del 518 conso- 
le, il Vecchio, V Africano, il Pudico colla 
celtibera, il Cesare, il Grande: vinse 
Siface, dettò la pace ad Annibale, si ri- 
tirò a Linterno, fu amico di Ennio e pa- 
dre di Cornelia madre de'Gracchi. 58, 
199, 199 a 201, 201 - 4, 95 - 7. 49, 
114 - IO, 123, 126 - 17, 293 - 18, 160 

- 21, 69 - 25, 124, 125 - 28, 285 - 
36, 202 - 38, 128, 266 - 39, 1 1 1 - 40, 
167 - 45, 292 - 48, 95, 99, 149 - 50, 
46, 288 - 53, 262 - 58, 90, 106 - 60, 
22 - 63, 249 - 64, 16, 1".^, 139, 139- 
65, 144, 147, 333 - 66, 82 - 68, 62, 

63 - 69, 38, 68 - 72, 277 - 74, 11, 
81 - 76, 93 - 78, 18, 90, 93 - 81, 124, 
193 - 83, 91 - 84, 81, 82 - 88, 96, 
250 - 100, 138, 142, 295 - 103, 58, 1 13, 
390 = Fabio. 93, 167 = Lucio Publio 
Cornelio oratore. 64, 138 = Lucio Cor- 
nelio del 561 console V Asiatico e fratel- 
lo dell'Africano, vinse Antioco. 40, 167 

- 58, 200 - 64, 138, 139 - 68, 62 - 



41 



SCIPIONE 



74,261 - 88, 158 = Lucio Cornelio del 
671 console, detto pure V Asiatico, pro- 
scritto da Siila. 64, 138, 139 = Publio 
Emiliano del 568 console e censore, figlio 
di Paolo Emilio e adottivo degli Scipioni, 
il Giovane, il Numantino, il II Africano 
distruttore di Cartasrine. 58, 201, 201 - 
9, 268 - IO, 126 - 12, 31 1 - 13, 298 - 
29, 61 - 54, 123, 124 - 55, 36 - 64, 
16, 138, 139, 139 ^ 65, 147 - 68, 63 

- 78, 18-88, 224 - 100, 153 - 103, 
391 = Publio Cornelio Nasica Cornato 
del 590, censore e console, amico del poe- 
ta Ennio. 34, 56 - 45,* 56 - 49, 136 - 
64, 139-73,157 - 76, 67 = Publio 
Cornelio Nasica Corculum Q. Metello 
Pio del 591, console e sommo pontefice, 
edificò i portici sul Campidoglio. 58, 202 
= Publio Cornelio Nasico il Serapic del 
605, sommo pontefice. 7. 128 = Gneo 
Cornelio Vlspano, console e pontefice. I, 
191 = Publio Cornelio detto Metello, 
suocero di Pompeo Magno. 76, 160. 

Scipione r Domenico prete : opere. 96,62 
= Gaetano. V. PuUone = Giacomo. 40, 
319= pittore lodigiano. 39, 113= M. 
Antonio: opere. 2,71 = da Verona cap- 
puccino, pittore. 91,211. 

Scij)ioni: Tommaso: opere. 29, 30 = Gab- 
belloti Antonio aiutante di camera del 
Papa. 23, 86 = Marco. 90, 51. 

Scippelli Gio. Giacomo: opere. 20, 111. 

Sciriman. V. Sceriman. 

Scirm Mosè vescovo armeno d' Ancira. 18, 
115. 

Siiro.V. Skyro. 

Scirocco vento di Sud-Ovest. V. Vento. 

Scirri: Antonio. 85, 271 = Curzio. 85, 271 
= Giulio Cesare. 85, 297 = Scirro ar- 
chitetto. 85,271. 

Scirro Paolo. 85, 270. 

Scirtus Ibrahimkkalil fiume di Mesopo- 
tamia. 21, 56. 

Scirvan. V. Schirvan. 

SCISMA: autori. LXII, 183-2, 108, 110 

- IO, 19-16,241 e seg. - 18, 152, 154 

- 26, 297 - 31. 53 - 35, 236 - 36, 
83-40, 95-54, 291,292 - 55, 223 

- 59, 90 - 62, 298, 302 - 63, 317 - 
64, 274 - 66, 264 - 67, 276 - 74, 
44, 50 - 82, 16-84. 291 - 87, 45 a 
53, 197 - 88, 103, 183 - 96, 79 - 97, 
108 - 103, 472. V. Apostasia. 

Scisma d' Oriente o della Chiesa Greca, 
e di Fosio, di cui i moscoviti sono la pììi 
potente personificazione: autori. 62, 190, 
191-18, 92, 93, 97, 97, 98, 98, 101, 102 
-32, 127eseg., 137al39, 141,155eseg. 
^ 89, 107 - 101, 296. V. Chiesa Orien-- 



SCirMLA 

tale. Costantinopoli chiesa e patriarcato 
greco. Grecia. Russia. Ruteni. Alessan- 
dria. Antiochia. Gerusalemme. 
Scisma d' Occidente o Grande Scisma: 
autori. 62, 188 a 190, 224, 265, 266 - 
3, 200 e seg. - 26, 95, 98, 212, 308 e 
seg. - 28, 307 - 31, 65 e seg. - 51, 209, 
209-52, 110-56, 59-57,55 a 57 

- 58, 304 - 61, 264 - 65, 207 - 67, 
313 a 316 - 69, 8 - 71, 164 a 167 - 
72, 249 - 80, 30-81, 295 - 82, 15 

- 86, 22 e seg. - 87, 16 - 90, 160, 161 

- 93, 121 - 97, 137, 141 - 100. 63 - 
101, 142, 143. 

Scisman Antonio arciv. armeno d' Ancira. 

51, 325. 
SCISMATICO. LXII, 193, 183 a 185, 190 

a 193, 199-4, 210,210,211 - 11,215 

- 15, 156 - 20, 139 - 43, 186 - 44, 
266 - 49, 63, 64 - 55, 135 - 57, 84 

- 60, 149 - 61, 71 - 63, 317, 318 - 
64, 152, 154,275,315 -66, 130-79, 
74 - 81, 248 - 91, 245 - 92, 419 - 95, 
150,181, 188,300.311 - 103, 201. V. 
Lumen Divinae Gratiae. Matrimonio 
misto. Crociata contro g li Scismatici. E- 
retico Scomunicato. Salute eterna. Pre- 
fazione di quest'Indice p. XXV. 

Sciti Iperborei popoli del Settentrione. 22, 
204 - 59, 278 - 101, 76, 76. V. Scisia. 
Tartari. 

Scitico Oceano. V. Iperboreo Oceano. 

SCITOPOLI sede arciv. in pari, di Pale- 
stina. LXII, 193- 19, 179 - 30, 77, 
80, 81 - 31, 209 - 47, 256-51, 22 - 
55, 269 - 63, 6 - 72, 295 - 77, 164 

- 93, 250, 251 - 95, 188. Altre Suf- 
fraganee. Exalus. Jotaba di Palestina. 
Altri Vescovi. Cirillo. Mozanega G. 

Scitowski Gio. de Nagy-Ker da Bela arciv. 
di Strigonia, da Pio IX creato card, a' 7 
marzo 1853 del titolo di s. Croce in Ge- 
rusalemme, morto nel 1866 in Buda-Pest 
e sepolto nella me ropolitana. 60, 208 
-59, 160-70,198,199-73,68,370 

- 79, 110 - 83, 136, 242 a 249, 252, 
254 a 258 - 87, 211 - 98, 88-99,355 

- 100, 47, 49, 50. 

Scittino o Citano s. martire. 62, 179, 180 

- 68, 235, 236. 

Scitulia Scituli. V. Transilvania. 

Sciubin scultore russo. 59,243. 

Sciugatoio. V. Asciugamano o Asciugatoio. 

SCIUM ALDO s. missionario. LXII, 195 - 
62, 252. 

Sciumla, Schumla, Choumla, Chumla cit- 
tà della Turchia Europea nella Bulgaria, 
sangiacato di Silistria. 70, 175 — 81, 
230,361,416. 



SCIZIA 

SCIZIA e SCITI, Asiatica e Europea, e già 
sua provincia ecclesiastica. LXII, 195 — 
72, 289, 294 a 296, 298 a 301 - 2, 53 - 
3, 58 - 6, 69 - II, 159 - 18, 103, 223, 
240 - 20, 88 - 23, 277 ~ 28, 12. 13 

- 31, 295 - 34, 188 ~ 38, 256 - 39, 
173 -47, 11,11 - 54, 50, 50 -58, 
222 a 224, 236 - 59, 278 a 280 - 60, 
166 - 61, 255, 256, 256 - 62, 99, 125, 
158, 159, 162, 163, 193, 242,247 - 64, 
127, 127, 211 - 68, 237 - 71, 143-73, 
254 - 74, 32 - 77, 62 - 79, 66, 93 - 
81, 30, 212, 260-83, 133, 149, 153 
-85,208,211,217,218- 87,180- 
93, 229- 94, 264 - 103, 472, 474. V. 
Caucaso. Cher sotteso Taurico. Matriga. 
Teodosia. Goti. Lingua Scito -Celtica. 
Sauromati. Mongoli. Turcliia. Princi" 
paii Danubiani. UngJieria. Transilva- 
nia. Russia. 

Saziano filosofo. 42, 118, 119. 
Sckeick'Abadè.Y. Antinoe. 
SCKEINER SCKINER,SCHrNNERMat- 
teo Marco card. LXII, 195 - 7, 209 

- 28, 314 - 38, 43 - 42, 193 - 45, 
107, 108 - 48, 135 - 52, 265 - 66, 
288, 289-71, 311 -72, 69, 70, 70, 
96 a 98, 154, 163 - 92, 293, 310 - 100, 
102, 103. 

Sckeiner Nicolò vesc. di Sion. 62, 195 — 
66, 289, 290. 

Sckeuchzero Gio. Giacomo medico. 85, 
112. 

Sckimmelpennik gran pensionarlo d'O- 
landa. 50, 146. 

Sckovoitz Simone pittore polacco. 51, 278. 

Sclachek o Sclaghoeck Teodorico westfa- 
liano -vesc. di Scarae diLunden. 40, 140 
-71, 177,177, 178. 

SGLAFENATl o SCALFENATI Gio. Ja- 
copo card. LXII, 196 - 7, 32 - 15, 284 
-45, 51-51,237-76,194. 

Sclafenati: csiv. Filippo. 62,197=oSchìaf- 
finati Giulio prelato preside. 55, 183 — 
56, 235. 

SclakJioivski russo. 59, 242. 

Sciavi. V. Slavi. 

Scledo.V. Schio G. 

Sc/erena Augusta greca. 18, 30. 

Sclero: Barda gener. greco Guropalata. 
18, 29, 29 = Romano generale greco. 
18, 30. 

Sclopis Federico senatore: opere. 61, 186. 

Scoccianohile di Ripatransone. 58, 34. 

Scocciapile Nardo notaro. 31, 178. 

Scodelle delia s. Casa di Loreto, reliquia 
insigne. 39, 205, 218, 258, 273, 273. 

SCODRA già sede vescovile di Dalmazia. 
LXII, 197 



SCOL.\Ri 



45 



Scoepflin o Scopfiin Gio. Daniele storico e 
antiquario. 19, 41 - 29, 96. 

Scogli, eminenze montuose nel mare, tal- 
volta coperti d'acque. 54, 189 - 69, 
\20.V. Mare. Scilla. Cariddi. 

SCOJATTOLO ordine equestre. LXII, 197 
V. Gineta ordine equestre. 

Scolare Scolari Venanzio padre di Gio- 
vanni IV Papa. 19, 79 -31, 47. 

SCOLARE, STUDENTE. LXII, 197-14, 
273-20, 106-30, 129-40, 179 - 
44, 253-55, 320 - 62. 118, 119 - 
63, 54, 54, 71, 106, 108, 109, 112 - 
83, 287 - 84, 66, 298, 300, 307, 319, 

- 85, 6, 23, 58,96, 97, 112, 122. 123, 
125,126,127, 129, 137, 147, 152, 164, 
169, 192 - 97, 35-99, 339 a 342, 
345, 346, 346 - 100, 89, 186. V. Disce- 
polo. Università. I.iceo^ Collegio. Scuola. 

SCOLARI Paolino cardinale poi Papa. 
LXII, 197. 

Scolari : Vescovi Giorgio. V. Gennadio 11 
patriarca di CP.li = Giorgio di Fasi. 
37, 207 = Alberto di Volterra. 103, 85 
= Giacomo di Volterra e tesoriere poni. 
103, 88. 

Scolari Filippo óe^ Buondelmonti detto 
Pippo- Spano del 1369-1426, di Tizzano 
presso Firenze, conte d'Ozora, capitano 
valoroso e generale di Temeswar d'Un- 
gheria, governatore di Servia. 25, 10 — 
92, 185, 186. 

Scolari cav. Filippo veronese d'origine, 
nato in Venezia, insigne filologo e poeta, 
mio dolcissimo amico : opere. 25, 156 — 
44, 142 - 47, 175 - 51, 151 - 58, 108 

- 63, 159 - 67, 330 - 73, 203 - 78, 
218, 219 - 82, 272 - 83, 75 - 88, 218, 
256-90, 210,213, 288 (cioè sotto le 
iniziali di Pastore Arcade) — 91, 64, 65, 
94, 136, 210, 242, 243, 254, 254, 276, 
309,310,310.356,388, 415, 529, 532, 
541, 542 - 92, 565, 594 - 93, 86. 153 
-94, 152,211,212, 241 a 248 -95,3 

- 99, 36, 1 10, 187, 200 - 103, 484. Ag- 
giunta. Per imperitura gratitudine a sì 
illustre e celebre scrittore, il quale con 
molteplici stampe, anche di dediche di 
sue opere, volle sempre celebrare la mia 
qui solamente ricorderò: Il Dizionario 
di Erudizione storico-ecclesiastica del 
cav. Gaetano Moroni. Padova 1844 ti- 
pografia Cresci ni. Nella Prefazione di 
quest' Indice celebrai la sua approvazio- 
ne nell'esordio sul modo di formarlo, e 
in più luoghi parlando di lui, cioè voi I 
p. IX, XVI a XVllI, XLVII - voi. IV p. 
452, 469, 473 - voi. V p. 102. 

Scolari: Giacomo giurecosulte veronese: 



tó SCOLARI 

opere. 92,210= Giovanni. 101,321 ts 
Gio. Antonio. 16, 130 = Girolamo M.' 
carmelitano. 94, 152 = Giuseppe M.* 
carmelitano : opere. 94, 152 = Matteo. 
59, 126= Michele. 16,130. 

Scolari o Scolastici studenti gesuiti della 
compagnia di Gesù. 30, 163, 163, 165 — 
83, 299. 

Scolarità.V. Scolare. 

Scolasierie o Scolastrie, scuole che poi 
divennero università di studi. 62, 197 — 
63, 316 ■- 83, 308. V. Scolastico. 

Scolastica. Vocabolo derivante dal latino 
Schola; e metodo scolastico siguitica 
metodo che s' usa nella scuola, metodo' 
per insegnare quello che uno sa agli Sco- 
lari che noi sanno. Dotta è la definizione, 
e strenua la difesa che ne fa il Rohrba- 
Cher, Storia universale della Chiesa voi. 
Vili libro 69." spiegando i caratteri es- 
senziali d'un buon metodo d'insegna- 
mento, con precisione e chiarezza, e sen- 
tenziando: li disprezzo per la scuola e la 
peste dell* eresia, vanno sempre in- 
sieme! 

Scolastica Teologia. 26, 289 - 50, 126 - 
54, 14 - 74, 41, 42, 50, 52 a 56 - 83, 
296. V. Teologia. Scolastici teologi. Scien- 
sa. Scotisti. 

Scolastica o Precettoriale prebenda delle 
cattedrali e collegiate. V. Precettoriale 
prebenda. Scolastica Dignità. 

SCOLASTICA s. vergine, fondatrice delle 
Benedettine. LXIl, 197 ~ I, 165-2, 
38 - 4, 304, 308-5, 15 - 43, 134 - 
46, 43, 159, 161, 161, 164, 166, 180 - 
48, 99-49. 146- 57, 116 - 70, 254, 
275 - 86, 4 - IO!, 179 - 103, 355 

*Sco^a5fici gesuiti. V. Scolari o Scolftatici. 

Scolastici Teologi, difensori del sistema di 
s. Agostino sulla Grazia. 1, 13() — 6!, 266 
— 6Ì2, 197. V. Scolastica Teologia, s. Ago- 
stino dottore di s. Chiesa. 

Scolastico, autore ignoto. 7, 222, 22t^, 225. 

Scolastico, soprannome di dotto e di dotto- 
re. 31, 242 - 64, 172. 

Scolastico del 715 esarca di Ravenna e pa- 
trizio. 22, 75 - 56, 213. 

Scolastico duca di Napoli. 47, 189, 207. 

Scolastico maestro di scuola e dottore. 74, 

51, 54 - 79, 327 - 95, 105. V. Maestro 
di Scvola. 

SCOLASTICO titolo d'onore qual difensore 
della Chiesa, e di dignità ecclesiastica 
deXapitoli. LXII, 197 - 7, 196 - 20, 
40, 42 - 37, 38 - 45, 202 - 48, 314 - 

52. 107 - 54, 23 - 55, 155- 63, 60, 
61 - 72,78, 267, 268 - 79, 111, 112, 
112 - 80, 227 - 81, 158 - 83, 296 - 



SCOMUNICATO 

88, 127 - 90, 181 - 100, 54 - 101, 162 
-103,232. 

Scoliaste o Maestro delle Scuole. 24, 309 

Scollo. V. Collere. 

SCOLOPJ. LXII, 198. 

Scoloii popoli sciti. V. Scisia. 

Scolletto. V. Scultetto. 

Scoi tura. y. Scultura. 

SCOMBEaCH Nicolò card. LXII, 198 - 
15, 286 - 54, 145 - 55. 96, 96 - 94, 
106, 106. 

Scommessa, patto di dover vincere e per- 
dere, sotto alcuna determinata coudizio- 
ne. 9, 297 - 15, VI65, 2m, 2S8 _ 21, 2i9 
-32,316-39,300-55,208-63,177. 

•SCOMUNICA, È una pena ecclesiastica non 
per coloro soltanto che la temono, ma 
per quelli eziandio che affatto non la te- 
mono: autori. LXII, 198 (pagina 223, 
Riccardo 1 re, legoi, R:c<;ardo") — I, 7, 
10, 11, 121 -3,7,7,158, 166,166,209, 
210, 221, 235 - 5, 65. 66, 76 - 6, 80, 
81, 116,264 - 7, 110, UU, 194, 206 - 
9, 39, 253 - 12, 100 - 13, 41 - 14, 123 

- 15, 11 - 20, 42, 139, 289 - 24, liU 

- 25,31,36, 79, 240 - 26, 271, 299, 
315 - 27, 123, 124, 254 - 28, 324 - 
29, 137 a 139 - 30, 85 - 31, 195 - 32, 
162, 220 a 223, 226 e seg., 238, 270, 274, 
275, 315 - 33, 37 - 34, 125, 126 - 35, 
208, 276, 276, 307, 308 - 36, 108 - 37, 
155,279 - 38, 134, 189, 294 - 41, 305 - 
42,47, 164-45,274-48,116-51,319 

- 52, 50 - 53. 38, 137, 137, 140, 144, 
148, 149, 152,207 - 55,57,67,69 - 
56, 79 - 57. 80, 285 - 58, 38 - 59, 58, 
79 - 60, 236 - 61, 35, 152, 193 193 - 
63, 163, 181 - 64, 125 - 66, 157, 167, 
174, 244, 264 - 67, 95, 324 - 69, 225 a 
227, 230, 254, 273. 302, 313 - 71, 195 - 
74, 26, 27, 243, 329 - 75, 231, 288 - 
76,258,270-77,41. 191,234-78, 
144 - 79, 52, 207, 340, 342 - 80, 120 

- 8!, 1 1 1 - 82, 144, 163, 223 - 83, 65 

- 86, 30, 32 - 87, 36, 86 - 88, 21 1 - 
90, 49, 159 - 92, 243, 445, 446, 453, 456, 
457, 460, 467, 469, 475 - 94.75- 95,82, 
102, 104, 280 - 96, 26, 27, 56, 126, 260, 
261 - 99, 12 a 14, 59, 60, 102, 108, 190 
-100, 15, 18,89, 106-101,61-102,11, 
58, 314, 318, 425 - 103, 244. V. Scoinw 
nicato. Salute eterna. Porte di Chiese. 
Piazza 'di Campo di Fiori. Voi. V p. 248. 
253, 258 di quest'Indice. 

SCOMUNICATO. LXII, 231, 200 a 202, 
204 a 206, 210, 217, 219, 221, 225 a 228 

- 5, 65 - II, 215 - 13. 55 - 20, 198 - 
22, 119, 189, 190 - 32, 224, 226, 227, 
235 - 35, 79, 242, 243, 284, 285 - 36, 



SCONBORN 

123 - 37, 164, 263, 276 - 38, 113 - 
4-2, 23 - 44, 266, 267 - 46, 129 - 47, 

310 - 48, 31,214 - 49,63,64,87 - 
50, 130, 131, 154 - 54, 161 - 55, 171 

- 60, 1 1 1, 149, 236 ~ 61, 71, 193 - 62, 
184, 186, 187 - 63, 10 - 64. 152, 152, 
154, 285 - 66. 255 - 67, 158, 260, 261, 
264, 265 - 69, 255 - 70, 186, 187, 189, 
190 - 75, 19, 48 - 77, 175 - 88, '35 - 
92, 99, 1 32 ~ 94. 3 - 95, 1 44, 1 50, 234, 

31 1 - 96, 56 - 100, 131. V. Lumen Di- 
vinae Gratiae. Eretico. Salute etema. 
Scismatico. 

Sconbom Francesco Giorgio arciv. di Tre- 
veri. 33, 254. 

Scondescimentio Scoscendimenti aperture, 
spaccature o fenditure di montasene. 81, 
402 - 86, 129. V. Montagna, terremo- 
to. Vulcano. 

SCONE badia di Scozia, concilio. LXII. 
231 - 61, 64, 65 - 62, 254, 254, 259, 
261, 264 a 266, 281, 281. 

Scondia. V. Svezia. 

Scondito Francesco vesc. di Melfi. 44, 166. 

SC0NG1UR.\MENT0 o SCONGIURAZIO 
NE, esorcismo-pi-ego caldissimo, giura- 
mento esecratorio. LXll, 231. V. Eiorci- 
sia. Esecrazione. Evocazione. 

SCONGIURO. LXII, 231. 

Sconlebio Gio. : opere. 60, 272 - 91, 38. 

SCONSACRAZIONE de' constituiti negli 
Ordini sagri, degli Altari, delle Chiese, 
delle Vesti sagre, 06* Vasi sagri e de'Pan- 
nilini sagri. LXII, 231 - I, 277, 277, 
279, 279 - II, 256 - 19, 198 - 51, 99, 
161 - 60, 120, 120 a 122 - 68, 206 - 
77, 104 - 84, 76 - 85, 218 - 87, 18 - 
88, 164 - 95, 150, 315 - 96, 250. V. 
Consagrazione. Ordine sagro. Deposi" 
sione de' Chierici. Tauroholo. 

iSronzant Ippolito pitt. bolognese. 43, 47. 

Scoonebeck. V. Schoonebeck. 

Scopa architetto e statuario greco. 44, 20 

- 73, 252, 252, 294, 304 - 100, 174. 
Scopa da spezzare. 43, 271 - 46, 309 - 

76,163-100, 174, 175. 

Scoparia famiglia. 91, 19. 

SCOPATORI SEGRETI DEL PAPA, 
LXll, 231 — I, 171 (sopprimi, i due ca- 
merieri segreti) - 2, 144 - 8, 152, 178, 
227 a 229, 234. 244, 265 - 9, 14, 59, 66 

- IO, 310 - 23, 28, 35, 57, 59, 63, 70, 
75, 77, 78, 80, 85, 86, 88, 88, 91, 93, 93 
a95. Ili, 114, 119, 120,122- 35, 185 

- 41, 130, 131, 139, 141, 157, 289, 297 

- 44, 114. 138 - 50, 4, 190, 243, 247, 
280 - 53, 94, 186, 187 - 62, 87 - 64, 
236 - 67. 246 - 79, 154,^271,275, 275, 
276 - 82, 43, 46, 46, 68 - 84, 78 • 88, 



SCORRIDOBE 



47 



21, 21 - 95, 171 - 96, 245 - 97, 
52, 181, 182, 191, 193, 195, 199, 202, 
210, 222 a 225, 230. V. Aiutanti di Ca- 
mera del Papa, da' quali dipendono. So- 
prana o Boemia veste. Voi. Ili p. 421 — 
voi. IV p. 459, 460 di quesf/ndic^. 

Scopatori: Comuni del Palazzo apostolico. 
50, 186 - 7, 12 - 23, 57, 70, 93, 1 12, 
122 - 41, 152, 152, 158, 297 - 62, 231, 
232,232 - 69,273-97,52, 181, 226 
== della BibliotecaVaticana. 23, 80, 1 10, 
122 = del Conclave.V. Bqjuli del Con- 
clave = de' Musei Pontificii. V. Musei 
Vaticani e Laterani. Pinacoteca Vati- 
cana. 

SCO PELO già sede vesc. di Tracia. LXll, 
233 - 21, 262 - 32, 89 - 62, 179 - 92, 
212. 

Scooter te. V. InvenzionùViaggio. 

Scopeitini.V. Oinonici Regolari di *. Sal- 
vatore in Selva di Bologna, e di *. Ma^ 
ria del Reno. 

Scopettoni o Basette delle guancie. 84, 
76-96.180, 181. V..Bar6a. 

SCOPIA SCUPI USKUP sede arcive- 
scovile di Dardania nella Servia. LXII, 
233 - 6, 67 - 16. 252 - 40, 234 - 63, 
131 - 64, 229, 229, 2.30 - 75, 8 - 81, 
223 - 95, 240 - 98, 55, 82 - 103, 14. 
Altre Suflfraganee. Bosnia-Serai. Sap- 
para o Zappava. Altro Vescovo. An- 
drew F. 

Scopo li comune appodiato di Foligno. 25, 
122. 

Scolpa : Daniele min. osservante alcanta- 
rino, vesc. di Nola. 48, 73 = Placido ve- 
scovo di Ragusi e Venosa. 93, 173 = An- 
tonio prete. 95, 123 

Scoppino David; opere 34, 145. 

Scoppio comune appodiato d'Acquasparta. 
69,36,39-74,131. 

Scoprilo. V. Scope lo. 

Scor: Egidio pittore tedesco. 50, 246,246, 
247 = Gio. Pàolo pittore tedesco. 50, 
246, 247. 

Scorano. V. Ponzano. 

Scorborg Giorgio arciv. di Lunden. 40, 
140 - 71, 177. 

Scordapjia, Scordisca, Scor dova già sede 
vesc. della Frigia Salutare del IX seco- 
lo. 66,263-70,200. 

Scordisn popoli slavi. 67, 38. 

Sccrnazzano Vanni. 99,210. 

Scorpione Luigi podestà. 102, 340. 

Scorpioni: Pietro vescovo di Vicenza. 99, 
189, 218 = Giacomo. 91, 171. 

Scorrano luogo del regno di Napoli. 28, 
241. 

Scorridore barche. V. Guardacoste, 



4» 



SCORRUCCin 



Scorruccio o Corruccio V. Lutto. Corrtic- 
ciò, quarantena e altro dovuto ai fami- 
gliari de' Cardinali. 

Scorsinaglia appodiato di Falco. 69, 28. 

Scorso liio. Francesco gesuita: opere. I, 
121 - 65, 127 - 72, 245. 

Scorsoni Giacomo arcidiacono. 39, 267. 

Scorticata comune di s. Arcangelo, diocesi 
di Rimini. 25, 199 - 31, 307 - 57, 289. 

Scorza Pietro Agostino vesc. di Teramo e 
Amalfi. 45, 200 - 74, 68. 

Scorsta ti Giulio senatore di Roma. 59, 10, 
12. 

Scoscendimento. Y. Scondescimento, 

Scossacarro Marco. 25, 264, 267. 

Scoi: Domenico. 3, 293 =V. Erigene Gio- 
vanni. 

Scota principessa scita. 62, 247. 

Scote/li minorità Pietro vesc. di Trivento. 
81, 79. 

Scotio Scoto can. Antonio: opere. 28, 188 
-50,107-97, 123. 

Scoti popoli della Caledonia. 34, 326 — 35, 
9 - 62, 43, 43, 250, 252, 253. 

Scotia. V. Scozia. 

Scotini Gio. Bernardino vesc di Civita Ca- 
stellana. IDI, 326, 327. 

Scotismo e Scotisti.V. Scotistica 

Scotisti. Seguaci della scuola di Giovanni 
Duns Scoto, minorità morto nel 1308, 
massime i francesi i quali sono opposti 
ai Tomisti, seguaci della scuola dell'an- 
gelico s. Tommaso d'Aquino. V. Duns 
Gio. Tomisti. Scolastica teologia. 

Scotistica teologia. V. Scotisti. 

Scotland. V. Scozia. 

Scoto :V. Duns Gio. il dottor sottile capo 
degli Scotisti =z Gio. Erigene. V. Erigene 
= Guglielmo de' trinitari calzati. 80, 
296, 296 = V. Mariano Scoto monaco 
storico e cron elogista scozzese = nobile 
romano. 12, 116. 

Scoto moneta. 19, 226. 

Scott: Andrea vesc. d'Eretria d'Eubea, vi- 
cario apost. della Scozia occidentale. 22, 
49 - 31, 235 ~ 62, 289, 293. 293 = dot- 
tore e prete scozzese. 62, 303 = Michele 
scrittore del XIII secolo e alchimista. 
62, 246. 

Scotti: V. s. Fulco vescovo di Pavia = V. s. 
Siro I vescovo di Pavia. 

SCOTTI Gio. Bernardino card. LXII, 235 
- 52, 268 - 57, 160 - 60, 76 -73, 
124, 135,359-79,85. 

SCOTTI Bernardino card. LXII, 235 - 29, 
252 - 32, 25, 46 - 37, 274 - 45, 51 - 
63, 222 - 82, 276 - 85, 58, 64 - 99, 
142. 

ScoUi Vescovi: Gio. Antonio d'Anglona. 81, 



SCOZIA 

481 = Ranuccio o Ranuzzo di Borgo s. 
Donnino, nunzio di Svizzera e maggior- 
domo: opere. 41, 267 - 7, 8 - 23^ 82, 
84-39,296-48, 161 -64,111-66, 
288 a 290, 293 - 70, 48 - 72, 4, 6, 7, 
10, 1 1, 14, 15, 25, 29, 37, 40, 48, 68, 69, 
71, 75 a 77, 81 a 83, 85, 86, 159, 159 - 
81, 107 — 86, 50 = Giuseppe Gregorio 
di Nona e Zara. 48, 95 - 103, 425 = 
Rampi, Gari Daniele di Parenzo, Con- 
cordia e Città Nova, tesoriere pont. 51, 
180-74, 281 - 99, 91 = Felice Ve- 
nanzio di Sebenico. 63, 150 = Girolamo 
di Soana. 67, 134 = Francesco di Ter- 
moli. 37, 274 - 74, 98 = Angelo Anto- 
nio napolitano di Tessalonica. 47, 177, 
179-50,34-70,193-75,11. 

Scotti: ablegato apostolico. I, 34 = Angelo 
arciprete. 102, 54 = can. Antonio. 80. 76, 
79 = Ascanio giurec. 52, 158 = Clarice 
o Clarina Bobò Conti madre d' Innocenzo 
III Papa. 17, 70 - 35. 212, 213, 215, 248 
= Gio. ingegnere. 51, 78 := conte genti- 
luomo della regina di Spagna. 59, 139 
= di Montalto conte Orazio. 52, 256 = 
conte Pier Mai-ia detto Buso. 52, 265 = 
Pietro. 70, 226 = Romano. 35, 248, 248 
= Ugolino Nino giudice di Sardegna. 
61, j22, 126 = conte Vittore. 80, 76 = 
Geltrude F^aparolis. 63, 100= Giovanna 
Visconti. 61, 122. 

SC0TTI-GALL?:RATI Gìo. Filippo card. 
LXII, 236 - 12, 132 - 14, 166 - 16, 257 

- 29, 250 - 41, 137 - 45, 51 - 48. 106 

- 53, 135, 144 - 64, 188 - 65, 336 - 
69, 13, 14 - 78, 201, 201 - 90, 209 - 
92, 630 - 93, 8, 12, 16 a 18, 20 - 103, 
331. 

Scotti- Caller ati duca Carlo. 62, 238. 

Scottini Girolamo domen. vescovo di Trani 
e Luni. 61, 222. 

Scotto: Alberto sisrnore di Piacenza. 42, 
183 - 45, 63 - 52, 258, 262, 262, 2G3 
= Francesco signore di Piacenza. 52, 
263,264. 

Scotto: .\ndrea geografo: opere. 7, 53 '— 
15, 32 - 17, 153 - 31, 272 - 36, 170, 
184, 184 - 37, 208 - 68, 325 - 70, 61 
= Francesco signore di Piacenza. 52, 
263, 264 = Francesco: opere. 13, 296, 
301 — 36, 184 = Luisa priucipes.sa Cor- 
sini. 17, 283 = Pier Domenico. 47, 227 
= Reginaldo podestà. 52, 262. 

Scotula. V. Bugia. 

Scouteten D. M. P.: opere. 85, 249. 

SCOWMBERG Pietro card. LXII, 238 - 
8.125-29,99-82,213. 

SCOZIA regno: autoii, concilii. LXII, 238 
(p. 288,"morì in .Roma, decano, leggi, 



SCOZIA 

morì in Frascati decano) — 5, 216, 254, 
256 - 6, 210, 279 - 7, 278 - 11,54, 103 

- 14, 256 - 16, 85, 249, 302, 307 - 17, 
311-19,254-22,21,24,98-23,254 

- 24, 259-26, 303, 309 - 28, 162 - 34, 
297,300, 304, 322, 322, 324 a 326, 326 - 
35,6 a 13, 26, 30, 31, 44, 52, 53, 56, 58, 
61, 62, 69, 78, 80, 85, 86, 88, 89, 89, 92, 
97 e seg., 103, 128, 131, 135, 141 - 36, 
85,90,94,96, 104 a 106, 114, 116, 121, 
122 - 37, 15, 16 - 38, 320-39, 68/78 
-40, 173.223-41,92,317-42,62,99, 
150, 292 - 43, 236 - 45, 258, 285 - 
46, 38, 56, 70 - 47, 37, 62, 239 - 48, 
112,159,281 - 49, 22 - 51, 257, 291, 
302 - 52, 131 - 54, 262 - 55, 330 - 
56, 46, 107, 172 - 61,64, 65,256, 294 - 
62,91, 191, 195, 231 - 64, J29 - 67, 
119. 150,265,316- 69,230, 267, 276, 
277 - 70, 32 - 71, 140 a 142, 168 - 
72, 238 - 73, 332-75, 159 - 80.221, 
301, 301. 305 - 82, 19 - 83, 303 - 84, 
276 - 86, 43-87, 120 - 88,45. 119- 
89, 284 - 91, 269 - 92, 419 - 95, 68, 
109 - 96, 185 - 98, 80, 232 - 99, 208 

- 101, 69 - 103, 22, 160, 165, 191, 205, 
207, 214 à 216, 216, 248, 334. V. Lingua 
Scozzese, kqqmwiz. Con animo commos- 
so profondamente ringrazio Dio per 
avermi dato la consolazione religiosa di 
potere registrare nelle pagine di que- 
st7nc?jce (dall'articolo dithness'm poi), 
il sospirato ristabilimento della Gerar- 
cl.'ia-Episcopale ecclesiastica nel regno 
di Scozia, e nel presente articolo a p. 298 
narrai che ne feci speciali voti fino dal 
1^53, i quali piacque ricordare il beneme- 
riio R.mo Margotti nell' Unità Cattolica 
liei (> novembre 1877. Dappoiché il re- 
gnante Papa Leone XIII colla bolla : Ex 
supremo Apostolatus apice, de' 4 marzo 
1S78 (riportata dal n." 72 dell' Os^erca/o 
re Romano di tale anno), qual fausto pre- 
saL»io e auspicato principio del suo pon- 
tificato, ben lieto l'esordì con compiere 
Topera cominciala e preparata dal suo 
prL'.ìecessore Pio IX (come questi ell'et- 
tuò l'operato di Grer/orio A'\7per la ri- 
pristinata gerarchia vescovile d'Olanda, 
e di tante altre cose), co' quattro preesi- 
stenti vicariati apost. ristabili la provin- 
cia ecclesiastica di Scozia, composta dei 
seguenti sei Vescovati. 1.** Sant' Andrea 
metropoli, e dell' unito arcivescovato di 
E Amburgo, residenza arcivescovile e 
capitale d^lla Scozia ( V. anche A berneth, 
Dìvnbliiin, Bycchin% colle sedi episco- 
pali suiìVagant-é di: 2.° Aberdon o Aher» 
t/«t'n(V. ed anche: Cathness, Murray, 



SCRIBA 



49 



Elgin, Inverness in parte, Orcadi o Or- 
keney. Rosse). 3.** Dunkeld ( V. ed anche 
Pertli o s. Jo'instown residenza vesco- 
vile, Forfar or Angus, ClaC'Kmannan, 
Kinross, Fife e Ayr in parte sua dioce- 
si). 4.® Wit'iern o Candida Casa unito a 
GaUoway{V. anche Dumfries residenza 
ve:<covile, Kirkcundbrigt, WigJtton e 
parte d'Ayr). 5.* Argyll e Isles ossia le 
ìsole (V. anche Endi, Inverness in par- 
te, con residenza a Orban nella contea 
d'Argj'U). 6." Glascow arcivescovato ono- 
rario per ora senza sufifraganei ( V. anche 
Lìsmore, Sodor, Man, Iona o Iona). 
Quindi nel concistoro de' 28 del detto 
marzo, Leone XIII provvide di pastori 
le Chiese di Scozia, cioè: di s Andrea 
e Edimburgo, conferite all'arciv. Gio. 
Strain, trasferito da Abila; di Aberdeen, 
a Giovanni Mac-Donald promosso da 
Nicopoli; di Dunkeld, aGiorgio Higg; di 
Argytt e Isles, ad Enea Mac Lachlan , 
di Glascow all'arcivescovo Carlo Eyre, 
traslato da Anazarbo. Quindi il Papa ai 
due arcivescovi presenti in cuiia conces- 
se il pallio. 
Legati apostolici e nunzi, cardinali e 
prelati. Alderico^ Aitann. Arcipreti. Be- 
Ionio. Candido. Castellense. Ficschi h. 
Gaucelin. Gherardo. Giovanni àQ\ 1 19L 
Graziano. Laureo Vincenzo. Laurerio 
Dionisio. Lippomano. Manetti L. G. 
Marchionibus F. Pier Leoni U. Tom- 
masiW. 

Scosta g\k Vicariati Apostolici, e delega- 
zione apostolica. 62, 286 a 291, 303, 304 
-10,152-35,135,138,139-53, 179. 

Sco sia già Vicariato Apostolico del distret- 
to Orientale. 62, 289 a 293 - 21, 62 - 
38,234-98,80,81. 

Scozia già Vicariato Apostolico del dislrei' 
io Occidentale. 62, 289 a 295 - 22, 49 - 
31. 235 - 51, 211 - 98, 80, 81 - 103, 
248. 

Scozia già Vicariato Apostolico del distretto 
Settentrionale. 62, 289 a 291,295 a 298 
-29,213-45,245-98,80,81. 

Scranton sede vescovile di Bradford negli 
Stati Uniti d' America eretta da Pio IX 
nel 1868. 

Scriba principe goto, signore di Corinaldo. 
36, 274. 

Scriba, segretario, cancelliere, notato, com- 
putista, anche copista. 38, 177, 178 — 
55, 194 - 63, 245, 247, 268,272. V. No- 
taro. Cancelliere. Copista. 

Scriba dottore della legge Mosaioa tra gli 
ebrei, tra'quali gli scribi stessi formarono 
una setta. 16, 118 - 20, 234 - 29, 74 - 
4 



9b tcmk 

30, 100 - 33, 263 - 38, 138 - 63, 55, 
247 - 66, 175, 197. 

Sa-iba Senato o Scriba Senatus, notare, e 
segretario, cancelliere e scrittore, del 
senato e popolo romano. Lo Scriba Se- 
natus è un nobile romano facente parte 
della Magistratura del Comune di Roma, 
e per lui ne esercita l'uffizio il Pro- 
Scriba-Senatus Romantts. 64, 32, 34, 34, 
41,44,55,56,56,61 - 10,314,316 - 
31,280-32, 26, 26 - 35, 181 - 41, 
227 - 58, 293 - 59, 72 - 78, 311 - 
101, 246. V. Senato Romano. Protonotaro 
del Senatore di Roma. 

Scribanio Carlo. 61, 74. 

Scribano Andrea vesc. di Nebbie. 47, 260. 

Scribo.V. Bar igeilo. 

Scriboni de'Carboni Domenico vesc. d' I- 
raola. 34, 98, 102. 

Scribonia, moglie d'Augusto. 58, 209, 211. 

Scrtbonio: Largo medico. 102, 259, 262 = 
Libone L. pretore. 55, 20. 

Scrigno o Scrinio Santo o Archivio ponti- 
ficio. 56, 30, 31. V. Archivio della s. Se- 
de. BibliotecaVaticana. Scriniario. Scri- 
nio. 

Scrigno arca o forziere del denaro. 74, 
257. 

Scrimgero Enrico giureconsulto. 25, 77. 

SCRINIARII, custodi dell\4rc/ayio della s. 
Sede, scrittori degli A tti dei Martiri, àe\- 
V Epistole pontificie t Noiari e scrittori 
di altre cose. LXII, 304 - 5, 224 - 8, 
117, 120, 1G8 - IO, 293, 294 - 23, 30, 
37-31, 143, 143, 144 - 44, 181, 182, 
182 - 48, 88, 121, 122, 124 - 52, 80 - 
55, 120, 165, 167,212,214-56, 5,6,30, 
31, 31 - 57, 4, 64 - 58, 270 - 60, 175 
- 63, 57, 245, 245, 259, 260 - 82, 162, 
209 - 84, 294 - 95, 105, 249 - 99, 152, 
159 - 102, 427. V. Archivio della s. sede. 
Archivisti della s. Sede. Arci- Scriniario 
o Proto-Scriniarìo. 

Scrinio Santo, Scriniitm, Scì^gno. 38, 
183. V. Ardiioio della s. Sede. Scrigno o 
Scrinio. 

Scripa Federico canonico. 85, 120. 

Scripiana Teodosia. 9(, 208. 208. 

Scrittane, Scriptanes. 88, 258. 

Scritto comune annesso di Petrojo. 86, 
139. 

Scrittojo, pìccola stanza appartata per uso 
di leggere, studiare, scrivere e conser- 
vare scritture. Dicesi anche scrittoio la 
scrivania, tavola o altro arnese per uso 
di scrivere e studiare. 18, 273. V. Lettu- 
ra. Scrittura arte. Autore di opere. Co- 
pista. Scrittori. Penna. Calamaio. Stu- 
dio. 



SCRITTORI 

Scrittore. Autore d'opere scritte. Compila' 
iore. Copista. Amanuense (V.). 

Scrittori Amanuensi. V. Amanuense Se- 
greterie della s. Sede. 

SCRITTORI e SCRITTORI APOSTOLI- 
CI, collegio- autori. LXII, 306 (p. 309 
col. 2, altrui nome, aggiungi — e da al- 
tri però ne facevano esercitare V uffìzio, 
di che ne sono certo e sicuro) — 4, 280 

- 7, 182, 183, 188 - 8, 35, 256, 257 - 
9, 62 - 23, 37, 56, 57, 60, 73. 1 1 1 - 28, 
100 - 35, 221 - 41, 126 - 42, 239 - 
56, 25, 2,5, 26 - 57, 25-60, 220 - 63, 
259 - 80, 195 - 82, 187, 221 - 87, 76, 
84, 86, 90, 93, 99, 100 - 99, 152, 153. 

Scrittori Apostolici delle pontificie Bolle 
delia Cancelleria e Dataria apostoliche, 
di maqqiore e m.inore gradici, collegio e 
vacabiÙsH. 7, 182, 183 - 19, 128, 151 e 
se?. -23, 111 - 62, 306 a 310 e seg., 
-*67, 75 - 74, 293 - 87, 73, 74, 76, 
76, 86, 86, 100. V. Custode del Registro 
delle Bolle. 

Scrittori delV Abbreviatore di Curia, delle 
spedizioni per via di Curia. I, 18 — 7, 
320-19, 155-62,308. 

Scrittori, maestri e correttori dell* Archi- 
via della Curia tximana. collegio. 62, 
308, 303 ~ 7, 183 - 48, 125 - 80, 137 

- 82, 190 - 87, 74, 76, 76, 84, 84, 86, 
89, 91,99, IQiò.y. Archivio della Curia 
Romana. 

Scrittori della BibliotecaVaticana^ 5, 220, 
230-23,70, 80, 110, 114, 122 - 67, 
75 - 69, 224, 226, 231, 233 - 85, 18 - 
88, 247. V. BibliotecaVaticana. 

Scritto i de' Brevi Pontifirii, collegio. 6, 
Ilo, 118 a 121, 124 - 1,242- 7, 183, 
183 -- 23, 63, 70 - 62, 3()7, 307 a 309, 
314 - 87,76, 84, SO, 88, 91, 93, 100. 

Srrittori de Brevi Pontificii ad Principes. 
62, 307 - 23, 108, 121 - 63, 266, 267, 
267, 272. 

Scìnitori della Camera degli Spogli eccle- 
siastici. 64, 9. 

Scrittori del Canto fertno e figurato, e del- 
V Arcìdvio de' Canto?^' pontificii. 8, 36, 
41,41, 144- 23,70, 109, 121. 

SCRITTORI ECGLESIASTÌCI, Chìenci e 
Laici :auto.-i. LXII, 314 - 4. 30,45,295 

- 9, 21 1 - 18, 156 - 25, 321 - 26, 44, 
142-30, 148- 31, 118-32. 63,310 
-36,88, 140,143,170,171-37,52,63, 
73-39, 35 - 43, 1G2, 163, 303 - 46, 
303-47,59. 136-48.2.^6- 49, 114 
115.192-5!, 151 - 57. 85-59.243 
-74,242, 242 - 85, 177 - SO, 212. 
213 - SI, 393, 461 - 96, 300 - 101, 
170, 172 a 174, 327. V. Autori d'o- 



SCRITTORI 

pere. Dottori di s. Chiesa. Evangelisti. 
Bollandistù Ciriltà Cattolica. Scrittori 
sagri. In quest'/ncfice. Prefazione pag. 
XXVIl, XLV; voi. V p. 248. 

Scrittori delle Lettere Latine vontificìe. 
23, 121 - 62, 307 - 63, 272, 272. 

Scrittori del tribunale della s. Penitenzie- 
ria apostolica, e di minor grazia: scrit" 
tori vacabilisti. 52, 79 - 62, 307, 307 — 
74, 287, 294 - 82, 190- 87,84,91, 93. 

SCRITTORI SAGRI. LXIII, 3. V. Scrittori 
Ecclesiastici. Libro sagro, santo e cano- 
nico. 

Scrittori del Sagro Collegio de' Cardinali. 
15,230.239-60,217,220. 

Scrittori del ministero pontificio della Se- 
greteria dell' Interno. 23, 120-63,287. 

Scrittori del ministero pontifìcio della Se- 
greteria di Staio. 23, 108, 120 - 63, 
290. 

SCRITTURA SAGRA SCRITTURA: 
autori. LXIII, 3-2, 164 - 3, 20 - 5, 
210 - 6. 125, 127 _ 8, 52 - IO, 99 - 
20, 141, 142, 183,294-21,28,308,309, 
314 - 22, 7, 8, 1 17 - 24, 234, 270, 303 

- 26, 158 - 29, 83 - 30, 22 - 31, 13, 
117, 192 - 32, 78, 86, 87 - 33, 73 - 
34, 2G6, 294 - 35, 207 ~ 36, 140 - 37, 
111,155-38,140,144,167, 168,240, 
252-39, 32, 36-40, 184-43, 1 1,200, 
246, 310 - 44, 106,206 - 49, 1 16 - 52, 
92 - 55, 65, 65, 67, 73, 207, 284 - 56, 
138 -58,52,54 - 60, HO, 139, 141, 
183 - 61, 84 - 62, 165, 186, 316 - 63, 
6, 19, 107, 108, 318 - 64, 126. 182, 184, 
245 - 66, 1 46, 195 - 67, 4 - 68, 260 - 
69, 232 - 70, 98, 116 - 71, 65, 70, 181 

- 73. 224, 327, 329 - 74, 41, 52 a 55, 
58,62,69,225,226 - 75, 22, 31, 161, 

- 79, 67, 68, 189, 325 a 327 - 80, 273, 
290 - 81, 130 - 82, 285,287-83,273 - 
84,30, 267, 270, 291, 293, 302 - 85, 
15, 26, 125 - 86, 53 a 59 - 96, 55, 161, 
167 - 100, 144 - 101, 80, 81, 85 - 103, 
39, 40, 40, 445. y. Libì-o sagro, santo e 
canonico. Concordanze della Bibbia o s. 
Scrittura. Canone delle s. Scritture. 
Anii-Scritturarii. Scrftturarii. Prefa^ 
zione di quest'inci/ce nell'esordio e nel 
capo VII p. X, XXVI. Aggiunta. Le sco- 
perte de' rnonuraeuti e iscrizioni Assirie 
ed Egiziane confernìano a meraviglia di 
più la veracità della Bibbia, ed i rac- 
conti di Mosè, contro le pretensioni fal- 
laci del Razionalismo^ come prova la 
Civiltà Cattolica nel ti'att^rne dotta- 
mente. 

SCRITTURA, l'arte dello scrìvere : autori. 
LXIII, 7 - 2, 288 - 7, 154 - II, 94 - 



SCRUTINIO 



51 



14, 236, 236 - 18, 246 - 19, 252, 253 - 
23, 282 - 29, 85 - 31, 300 - 32, 66, 92 
-34,5-37,242-38,7, 116,180,259 
-46, 132-47,119, 123-48, 120 - 
53, 237, 298 - 54, 303 - 57, 64 - 63, 

57, 58, 62. 63, 75 - 64, 185 - 65, 51 - 
66, 95 - 67, 305, 306 - 69, 252 - 70, 
96, 169 - 71, 262 - 84, 289, 290 - 85, 
97 - 87, 26 - 91, 41 1 - 103, 1 14, 1 15. 
V. Paleografìa. Manoscritto. Grammo^ 
tica. Geroglifìci. Stenografìa. Tavolette 
cerate. Stilo o grafìa. Alfabeto Calligra- 
fìa. Lingua idioma. Sottoscrizione. Pit- 
tura. Jstruz one. 

SCRITTURARI: settari. LXIII, 19. V.AnU- 
Srritturari eretici 

Scrivari. V. Scrittori Apostolici. 

Scrivere. Significare ed esprimere le pa- 
role col carattere, formate colle lettere 
dell'alfabeto. Scrivere si dice ancora il 
notare e il comporre, T. Scrittura arte. 
Carattere. Lettera. Scrittori. 

Sc,-ivia fiume del Piemonte. 78, 9, 11, 12 

Scrofa o Troia, la femmina del bestiame 
porcino. V. Porco. 

iScrofam siciliano. 65, 123. 

Scrofano Paolo mansionario. 42, 144. 

Scrofano comune del governo di Castel 
Nuovo di Porto, diocesi di Nepi e Sutri. 

58, 127 - 47, 101 - 57, 204 - 61. 297 
- 71, 1 12 - 89, 6, 10 - 101, 345 - 102, 
217, 226, 273. V. Voi. III p. 437 di que- 
st'Indice. 

Scroffa: conte Camillo. 99, 201 = Giulio. 
89, 196, 197. 

Scrofole o Strume. Morbo regio e male del 
Re, tumori freddi, da cui derivano olti*e 
altre gravi infermità le spine ventose o 
Pedartrocace, cioè specie di carie che 
attacca le articolazioni e le piccole ossa, 
producenti ulceri e fistole, ivi rimanendo 
deforme cicatrice. L'infiammazione fred- 
da delle scrofole consiste in una conge- 
stione d'indole irritativa delle glandule 
linfatiche esulcerandone i tessuti: au- 
tori. 3, 261 - 26, 294 - 27, 42 - 42, 
268. 

Scrosoppittuìgì filippino. 82, 108. 

Scrutario s. vescovo di Puy. 56, 109. 

Scrutinio, Scruttino, Squitiinio, ricerca- 
mento, esame, votare, dare il proprio 
suffragio segj-eto nelle ballottazioni. Nei 
Comizi di Roma antica si davano sem- 
pre i suffragi ad alta voce, i quali non 
essendo liberi per timore di dispiacere ai 
grandi capi di fazione, s'introdusse lo 
scrutinio; ma il popolo corrotto non 
più trattenuto dal disonore di votare per 
cattivi soggetti, si lasciò guadagnare dai 



52 



SCRUTINIO 



regali, e cosi s* introdusse la venalità dei 
suffragi segreti, male peggiore de' pub- 
blici. 63, 19. V. Squittinare. Squittinìo. 
Votasione. Plebiscito. 
SCRUTINIO per il battesimo de* catecu- 
meni. LXIII, 19 - 4, 215 - IO, 250, 250 

- 36, 61 - 47, 268 - 48, 79 - 49, 72 

- 66, 131. 

Scrutinio per le sagre elezioni onde con' 
ferire gli ordini Sagri, il Vescovato, il 
Cardinalato, i Titoli e le Diaronie. 9, 
301, 301, 302 - », 290 - 63, 19, 315 - 
71, 4 - 95, 126,262, 272 - 103, 21. 

Scrutinio per la votazione dell' Eiezione 
del Papa, o uno de'modi per eleggerlo. 
15, 267 a 270, 286, 295, 297, 302, 302 a 
305,307,309,311 - 6, 259 - 8, 126, 
141 - 16, 8 - 21, 217, 220, 224 e seg. - 
63, 19, 175, 185, 187, 197. V. Accesso per 
la votazione dell'Elezione del Papa, se 
non restò eletto nello Scrutinio. Voti di 
Scrutinio e di Accesso pel Pontificato. 

Scubicolo o Egobillo s. diacono e martire. 
47,302,302. 

Scubilione s. 51, 287, 287. 

Scudella. Y. Sportula. 

Scudelli Girolamo vesc. di Motula, 47, 24. 

Scuàeri medico siciliano. 44, 100. 

Scuderia o Stalla, Stabulum^ stanza ter- 
rena dove si custodiscono le bestie, ca- 
valli, muli, somari, bovi, vacche e simili. 
Le scuderie de' palazzi de' principi e al* 
tri signori sono edifizi magnifici, ove si 
tengono numerosi cavalli. 23, 123, 129, 
129, 140 - 41, 105 - 42, 237, 287 - 54, 
110, 297, 299, 300, 302 - 55, 173 - 63, 
24 - 94, 134 - toc, 306. V. Cavalleris- 
30. Contestabile. Maestro di Stalla. Coc- 
chiere. Marescalco o Maristalli. Scu- 
diere. Cavallo. 

Scuderia Pontificia. 50, 234, 236 a 238, 
273, 273 - 6, 288, 289 - 7, 12, 39 - 
23, 36, 48, 50, 53, 57 e seg., 65, 70, 70, 
73,80,89,111,113,115,117, 118, 122, 
123 - 41, 160, 182, 297 - 53, 99 - 82, 
69, 256 - 96, 240 ~ 97, 181, 183, 191. 
V. Maestro della Scuderia pontificia. 
Cavallerizzo Maggiore, Famiglia pon- 
tificia. 

.Scwderi/ Maddalena letterata francese. 71, 
258. 

Scudiere o Scudiero, quegli che serve il 
cavaliere nelle bisogne dell'arme. Si dice 
anche di persona nobile che serve in 
corte ai principi o a signori grandi iu 
vari ufficii onorevoli. Scudiero fu anche 
detto, quegli che doveva passare all'or- 
dine cavalleresco ; il famigliare o servi- 
tore semplicemente ; e quegli che adde- 



SCUBO 

Etra i cavalli, o che presiede alla scude- 
ria de' principi e signori. Vi furono scu- 
dieri addestrati nel mestiere delie armi, 
e presso i romani armati di scudo e di 
giavellotto. 2, 144 - 4, 41 - 7, 39 - 9, 
148 - II, 10 - 17, 66, 99, 101, 231 - 19, 
81 - 28, 53-29, 16 - 45, 91 - 62, 91 
a 93, 93 - 63, 24, 25 - 68, 241 - 93, 
53. V. Scudo. Spatario. Paggio. Serventi 
scudieri di ordini equestri. Balestrieri. 
Pavesatori. 
SCUDIERI DEL PAPA, e Scudieri vacabi- 
listi: autori. LXIII, 19 - 6, 173, 175, 
175, 177, 179-7, 31-8, 151, 175 - 
9, 172 ~ IO, 305, 306, 306, 308, 310, 31 1 

- 18, 239 - 19, 10, 10 - 22, 164, 165 - 
23, 36, 52, 60, 63, 63, 65, 68 69, 74, 79, 
83, 85, 86, 93, 94, 109, 114. 121 - 
24, 147 - 35, 178, 221 - 37, 188 - 38, 
46 - 41, 151, 153, 184, 291, 292 - 44, 
125, 126 - 52, 67 - 53, 241 - 58, 22 

- 59. 129 - 67, 274 - 79, 156, 159 - 
82, 20, 68, 68, 69 - 84, 79 - 92, 260 - 
97,56,50,61,180,182,182,189. 

Scudieri della Cancelleria apostolica col- 
Irgio de' vacabi listi 7, 163, 184 — 63, 19, 
23,24 - 67, 173 - 74, 287, 293 - 87, 
74, 76, 76, 84, 86, 89, 91, 93, 99, 100. 

Scudieri de Cardinali. 23, 132 - 63, 20. 

Scudo militare, e ovale araldico. Lo scudo 
militare è un'arme la più antica e di- 
stinta, come l'Elmo e la Spada, difensiva 
di metallo e altre materie, dicendosi 
Targa se di legno o cuojo, a foggia di 
largo piatto di forme diverse, che si 
tiene al braccio sinistro per parare i 
colpi dell' avversario. Chiamasi scudo 
quel disco araldico in cui si esprimoDO 
Immagini, Imprese e Stemmi ijentiiizi: 
autori. 17, 186, 207, 228, 228, 295 - 19, 
310 - 20, 287 - 29, 123, 123 - 37, 52 

- 47, 248 - 58, 184 - 60, 130, 166 - 
63, 197, 198 - 65, 65, 65, 67, 68, 70 - 
68, 92, 108 - 77, 246, 270 - 96, 121, 
303. V. Clipei. Scud ere. Stemma. 

Scudo Targa blason co. V, Scudo araldico. 

Targa blasonica. 
Scudo e Mezzo Scudo monete d'argento 

che secondo i diversi Stati hanno {)iu o 

meno valore. Il, 7, 10, 11 - 26, 257 - 

46,121,121 a 123 -66, 70. 
Scìido d'oro moneta pont. 19, 229, 233, 233, 

234 - 46, 101, 123, 124, 148 - 52. 275 

- 54, 225 - 55, 165, 166 - 59, 1 Ì3 - 
66,99-73,6 -80,174. 

Scudo d'Achille, che la dea Teti nereide 
sua madre fece fabbricare da Vulcano, 
colla figura d'un cavallo marino per ri- 
cordarne rorigine,-^er resistere ad ogni 



SCUDO 

colpo, mirabilmente descritto da Omero. 

38, 69 - 84, 174. V. Achille figlio di Teli 

e di Peleo re della Ftiotide. 
Scudo Sagro. V. Ancile o Ancilii sagri. 
SCUDO D'ORO ordine equestre. LX11I,25 

(Filippo II, leggi, III). 
SCUDO VERDE, o Dama Bianca ordine 

equestre. LXIII, 25 (Bovest, leggi, Bou- 

cicaut). 
Scuffia. V. Cuffia. 
Scuffiava o Crestaja, lavoratrice di cuffie 

e cappelli di donne. V. Moda. Vesti. Cap- 
pello. Cuffia. 
Scuffino. V. Velo. 

Sculcula.V. Sgurgula d'Anagni. 
Sculdasci Centenari o Sculdori, giudici 

rurali delle terre e castella de' contadi ; 

autori. 15, 135 - 19, 166, 167 - 53, 311 

- 60, 25 - 80, 113, 113 - 99, 163. 
Sculdascio Stefano governatore di Bene- 
vento. 5, 103. 

Sculfo arciv. di Reims. 57, 75 - 81, 131. 

Scult: opere. 6, 125. 

Scultenna fiume di Ventimiglia. 93, 184. 

Sculteto David : opere. 38, 130. 

Scultetto, Scultet, Scolletto, luogotenente 
e magistrato svizzero. 71, 308 - 72, 9, 
103, 121,150-80, 33. 

Scultheis Anna Maria Chiaveri, duchessa 
Torlonia : autori. 9, 203 - 14, 291 - 51, 
7, 9 -100, 307 a 313, 316, 317. 

Scultore, quello che scolpisce, o che eser- 
cita l'arte della scultura. 63, 26 - 84. 
^.Y. Scultura. 

SCULTURA o SCOLTURA: autori. LXIII, 
26 - 8, 129, 134 - U, 17 - 13, 20, 151 

- 18, 271 - 29, 97 - 32, 97 - 33, 278 
a 281 - 34, 5 e seg. - 36, 162, 170, 170 
-38,118-47,87,88,119,127,130- 
50, 222 - 54, 159 - 64, 97 - 66, 78, 
142-69,123-70,102-73,287,330, 
333,334-83,268-84,70,71,71,131, 
176 - 85, 115 - 90, 235, 277 - 9f, 400, 
401, 405- 93, 28 - 94, 151, 154, 163, 
234 - 96, 297, 305, 308, 311, 312 - 99, 
262 - !00, 155, 302 - 103, 1 14. V. Mar- 
mo. Pietra. Colonna. Statua. Colosso. 

SCUOLA: autori, LXIII, 54, 63 -1,222 

- 6, 314 - 7, 196 - 8, 24 - IO, 259 - 
14, 140 - 32, 96 - 38. 140 - 46, 39 - 
49, 174, 182-53, 76, 301,302-58, 
221-61,112-63,307,312,313,322- 
66, 107 - 74,83,83 - 81,468-83, 269, 
271, 279, 283 a 288 - 84, 242, 291, 
294 - 85, 148 - 87, 105. K Ateneo. 
Ginnasio. Capo-Scuola. Conclusioni o 
Atti pubblici. Scolare. Vacanza. Ludi. 
Voi. HI p. 441, 444, 452, 452 di questo 
Indice. Aggiunta. Non v'ha dissolvente 



SCUOLE 



53 



peggiore per un paese che la Scuola 
senza Religione. Non vi ha Educazione 
senza Religione. Dio è la prima e l'ul- 
tima parola dell'educazione. / Liberi 
Pensatori (V.) e altri contemporanei 
miscredenti in certo qual modo hanno 
ragione di pretendere e volere l' istru- 
zione obbligatoria della scuola a modo 
loro; dappoiché alcune lezioni del Ca- 
techismo obbligatorio che pel loro mate- 
rialismo non conoscono e avversano, non 
mancherebbero d' insegnar loro una 
quantità di cose che ignorano, e che il 
dogma e la morale del cattolicismo, non 
sono contrari alla ragione, alla civiltà 
e al progresso. 

Scuola o Sodalizio. 63, 54, 106, 107 - 91, 
280, 280. V. Scuole Nazionali de' Soda- 
li zii e Arti. 

SCUOLE DI CARITÀ, congregazione di 
Sacerdoti- autori. LXIII, 71 - 53, 162 
-63,70-91,63,64,67,276. 

SCUOLE CRISTIANE, congregazione re- 
ligiosa: autori. LXIII, 75 - 3, 149 - H, 
150 - 13, 33 - 20, 242 - 21, 174 - 22, 
244 - 24, 185 - 25, 116, 134 - 27, 
1 18 - 28, 251, 345 - 30, 244, 245, 245 

- 31, 82 - 36, 97 - 37, 59, 310 - 39, 
112, 206, 261, 262 - 44, 52 - 45, 255, 
256 - 46, 224, 286 - 49, 223 - 50, 
1 9, 20, 24, 172 - 51, 207 - 53, 98 - 56, 
131, 196 - 57, 70, 94 - 60, 231 - 63, 
62, 112, 115, 117 - 66, 208 - 67. 128 

- 68, 285 - 69, 57, 58, 58 - 71, 52, 93 

- 72, 129, 166 - 76, 68, 72, 153 - 77, 
150, 236 - 79, 185 - 81, 161, 203, 468 

- 83, 66, 79, 281 - 84, 149, 149, 198 
(aggiungi. Istituita nel 1851, fu poi tra- 
sferita nel palazzo Poh, con convitto e 
pensioni) - 85, 204, 205 - 89, 241 , 242 
-90,41,43,47,55,186-95,57-97, 
238-98, 293, 293, 358 - 99, 15 - 102, 
10, 209, 380. V. In quest'Indice, voi. Ili 
pag. 220, 440: volume IV pagina 548: 
volume V pagina 248. 11 venerabile Gio- 
vanni Battista de la Salie{V.) prete e 
canonico della patria metropolitana, 
dottissimo dottore in teologia, ricchis- 
simo e nobile di Reims in questa sua 
patria nel 1679 o nel 1680 fondò il bene- 
merentissimo istituto, e nel 1684 assunse 
l'abito che indossano i fratelli delle 
scuole cristiane, per mirabilmente prov- 
vedere la mi!^eria e l' ignoranza colla 
istruzione ed esercizio completo della 
cristiana Reli.Lrione, all' educazione ed 
istruzione elementare gratuita de' poveri . 
fanciulli del popolo, cons^grando il suo 
pingue patrimonio a fondare scuole, le 



54 



SCUOLE 



quali fioriscoDO dappertutto con magpùfici 
cODYitti, i fratelli insegiiando in Europa, 
in Asia, io Africa, in America ed in Ocea- 
nia. Si legge neìV Osservatore Romano 
de' 13 decembre 1878. « I fratelli delle 
scuole, vulgo Ignorantelli, sono oggidì 
alia testa dell' insegnamento primario 
non solo in Francia ma nel mondo inte- 
ro. Senza alcuna sovvenzione governativa 
posseggono oggidì mille duecento qua- 
rantanove stabilimenti ; de' quali mille 
sessantaquattro in Francia, e cento ot- 
tantacinque all'estero ; e questi stabili- 
menti forniscono fratelli a due mila due- 
cento trentaquatlro scuole, distribuite 
come segue : mille ottocento settanta- 
nove in Francia; quarantatre nelle co- 
lonie francesi; trecento dodici all'estero. 
Si, questi fratelli, ai quali i repubblicani 
di Blois tolsero la scuola municipale pri- 
maria, insegnano in italiano, ed in fran- 
cese in dieci scuole a Roma ; in undici a 
Torino; in due a Tunisi; in tre nella Prus- 
sia; in due JieirÀustria; in cinque neirin- 
ghiltfrra; in ventiquattro nel Canada; in 
trent' una a Nuova- York ; in dodici a san 
Luigi Louis ; in tre nel Messico ; in 
cinque nella California; in cinque nel 
Madagascar ed a s. Maurizio ; in dieci 
all'Equatore e al Chili. Questi esiliati da 
Blois hanno dieci scuole in Algeria ; tre 
in Egitto ; quattro in Turchia : tre in 
Cocincina ; due a Ceylan ; tre in Birma- 
nia ; due neir Indostan ; due nella Male- 
sia. Finalmente ne hanno due in Cina, e 
sedici nell' isola della Reunion. In Fran- 
cia tutte le scuole primarie sono pub- 
bliche o libere. Le prime dovute o in 
tutto o in parte allo Stato, al Diparti- 
mento al Comune. Le libere sono quelle 
dovute all'iniziativa privata. Mille sedici 
scuole pubbliche sono in Francia affidate 
ai fratelli, che non possono delegarvi 
meno di tre membri. Sono generalmente 
Scuole de' capoluoghi di cantone. I fra- 
telli hanno ancora in Francia trecento 
sedici scuole libere che loro apparten- 
gono. Parigi possiede centoquarant' una 
scuole comunali, ottant'una affidate ad 
istituton laici, sessanta sono dirette dai 
fratelli, i quali posseggono eziandio venti 
scuole libere. Si capisce di leggieri T e- 
norme personale che un tale sviluppo 
impone alle scuole cristiane ; e una vera 
armata. Le scuole cristiane contano 
venVun mila duecento cinquanta pro- 
fessori, cioè in Francia: nove mila otto- 
cento ottantasette, in Algeri e nelle co- 
lonie duecentoventitre^ all'estero undici 



SCUOLE 

mila seicento quaranta. Tale è T orga- 
nizzazione delle Scuole Cristiane. — In 
Roma oltre le scuole della ss. Trinità dei 
Monti, di s. Salvatore in Lauro, di s. An- 
tonio di Padova presso la Madonna dei 
Monti (due religiosi della quale si re- 
cano a istruire un 150 fanciulli della par- 
rocchia di 8. Maria Maggiore di cui feci 
cenno nel voi. 63, p. 115), del Palazzo 
Poli vicino a s. Maria in Trivio con flo- 
rido convitto; vi sono quelle vicine al 
palazzo Borghese (delle quali parlai nel 
voi. 63, p. 116, 117), in cura di due re- 
ligiosi del convitto del palazzo Poli ; e 
quelle pi'esso il Palazzo A Idóbr andini 
alla Suburra, fondate nel 1868 dal prin- 
cipe d. Camiillo pe' parrocchiani de' san- 
ti Quirico e Giulitta, essendone maestri 
due fratelli dello stabilimento di s. An- 
tonio. - Pio IX nel 1869 nel rione Tra- 
stevere fece costruire un edifìzio per al- 
tre scuole, colla dotazione pel manteni- 
mento di sei religiosi : sono denominati 
dal cognome del fondatore Mastai. Altra 
simile scuola affidata a questi reHgiosi 
fondò Pio IX sulla via del Laterano,dopo 
la chiesa di s. Clemente. Tali due scuole 
il Papa le pose sotto la tutela della no- 
bile Camera segreta Pontificia i^Y.). E 
per di lui comando nel precedente anno 
nelle scuole di s. Salvatore, fece comin- 
ciare l'istruzione de' giovanetti nel canto 
per sopperire al difetto di quelle che di- 
consi voci bianche nella musica sagra, 
cui danno opera gli stessi religiosi fra- 
telli sotto la direzione de' maestri di 
cappella delle basìliche Laterana, Vati- 
cana e Liberiana. Direttore abilissimo e 
benemerito di questa scuola musicale di 
canto è fratel Vincenzo Torri della me- 
desima cong. — l maestri e professori del- 
le scuole cristiane impropriamente e vol- 
garmente designati per la casa professa 
di Saint-Yon col nome di Frères Yon- 
taises, vocabolo cui per corruzione si fece 
Frères Ignorantains. Se tale è l'Igno- 
ranza, può doraandai'si al mondo di mo- 
strarci la Scienza ! In questo articolo 
già notai derivato il nomignolo, proba- 
bilmente da' Giansenisti ( Y.) nemici e 
persecutori del glorioso venerabile isti- 
tutore e del beneficentissimo istituto^ 
tutti benefattori dell'umana società. In 
questo articolo narrai come il venerabile 
fondatore avendo trasferito il suo istituto 
da Reims a Parigi, e di là a Rouen, ove 
terminò i suoi preziosi giorni, prendendo 
abitazione nel castello d' Hautteville chia- 
mato pure Saint^Yon dal nome dell' ul- 



SCUOLE 

timo proprietario il piissimo Saint^Yon, 
che vi avea eretta una cappella al suo 
protettore s. Yon. In quel tempo essendo 
V istituto poco esteso, e poco conosciuto 
il nome di Fratelli delle Scuole Cristia- 
ne, questi piuttosto che col nome dato 
loro dal fondatore venivano chiamati 
Yontins da quello del castello residenza 
del capo della congregazione nella casa 
professa. Dipoi il sarcastico maligno e 
ateo Vo;?a/re( V.), in odio alla professione 
di questi religiosi che insegnano preci- 
puamente la Dottrina Cristiana, loro 
affibbiò l'ironico soprannome à'Jrjno- 
raintes, sia per lo stesso odio alla Reli- 
gione, sia per insegnare agl'ignoranti, 
come se si desse il caso d'istruire chi ha 
già fatto il corso degli studii. Questi otti- 
mi religiosi furono i primi venerandi miei 
maestri, ed anche qui lo ripeto e per 
grato animo me ne glorio, con dovero- 
samente celebrarli. — Ora dell'insigne 
congregazione ne sono ; superiore gene- 
rale il Rm.° f ratei Jrlìde, procuratore 
generale il Rm." fratel Florido ( V.), e 
vicario generale il Rm.** fratel Paziente. 

Scuole Cristiane, congregacione di fratelli 
monaci della dottrina cristiana d" Ir- 
landa. 36, 97 - 35, 161 a 164 - 37, 21 
-38, 221 -39,7-45, 247-46,60 
- 56, 168 - 62, 294 - 63, 65,76 - 81, 
153- S8. 232 - IQ3, 165 

Scuole Cristiane del ss. Bambino Gesù,, 
congrega:ione religiosa. 63, 63, 76. 

SCUOLE PIE. cong. religiosa de" Scohpii: 
autori. LXIII, 88 - I,' 177 - 5, 16 - 9, 
44 e seg. - II, 200 - 13, 1 19, 208 - 14, 
178, 252 - 17, 205 - 25, 14, 60 - 27, 
220, 223, 224 - 28, 345 - 29, 281 - 
40,74-43, 141 -45,201-46,23- 
48, 313 - 49, 120 - 50, 5, 10 - 52, 
74 - 54, 83 - 56, 237 - 57, 215 - 59, 
64-60, 68 - 61, 21, 111, 228 -63, 
62 - 66, 16, 261 - 68, 158, 185 - 73, 
110 - 75, 286 - 76, 53 - 77, 123 - 
78, 155, 156 - 80, 265 - 83, 60, 242, 
281 - 85, 56 - 86. 216, 216, 219, 223, 
226, 359 - 87, 280 - 88, 146, 209 - 
89, 59, 61, 65, 66, 74, 75-91, 560 - 
96, 66, 97 - 97, 196, 258 - 99, 268 - 
100, 185- 101, 196-103, 51, 74, 76, 
78. 239. 

Altri Religiosi Scolopii. Pompilio Ma- 
ria Firotd sieer dote, venerabile. A /cani 
S. Appendi ni F. Assaroi fi. Baldo A. Uà- 
stai/ Or. A. Jkccaria G. B. Benetti M. Ber- 
nardo da s. Guglielmo Bertoniìsì. Bian- 
chi. Bonada. Borgogna T, Botti A. Brio- 
ni B. Bruni ¥. CarUtti. Checcucei A. 



SCUOLE 



55 



Cismati G. Conti M. CorsiniO. Creseen» 
zi A. FassorU L. Fonda G. Gatteschi S. 
Gaudio F. M. Giraldi U. GismondiC. G. 
Giuliani G. B. GorskiL. Inghirami G. 
Isaia. Krasinki A. S. Laviosa B. Lenzi 
C. Maroni F. A. Molle A. Morelli M. 
Muscio G. G. Noto G. Oliva G. Olendski 
G. Orengo P. G. Orlandi E. Papiani A. 
Politi A. Pendola T. Peglinger. Ponfa 
M. G. Ramo L. RemondiniO. S. Recelli 
L. Ridolfo. Rollerio Rosani G. B Sab- 
batiniG. Sancho B. SantinefliS. Sarra 
L. ScasellatiC. SerpieriA. Sosi- Carafa 
A. Taggiasco R. Tarditi 1. TouioUF. 
Veraci.Veruaccia P. G. Superiori attuali 
del benemerentissimo ordine sono i Ke- 
vetendissimi Padri: Giuseppe Calasaiuio 
Casanova preposito generale, Alessan- 
dro Cìiecctuici procuratore generale, An- 
gelo Maria Bellincampi pro-procurato- 
re generale e Andrea Leonetti rettore 
del fiorentissimo Collegio Nazareno di 
Roma. 

SCUOLE DI ROMA- autori. LXIII, 104 
(p. 109, Torres, leggi, Porres — p. HO, 
XLVU p. 161 - leggi, XLVII, 159 - 
p. 1 14. decembre, leggi, gennaro — scuola 
regionaria presso, leggi, scuola presso — 
p. 123, Bandini, leg^^i, Bondini) — 12, 
102, 103 - J4, 156 - 20. 227 - 50, 14 - 
56, 154 - 58, 151 - 63, 51, 55, 56, 56, 
62, 88, 99 - 84, 289, 291, 292, 292, 294 
a 20G- 85, 56, 57, 107, 1 1 1, 192. V. Mae- 
stri Regionari di Roma. Conservatorii 
di Roma. Monasteri delle monache di 
Roma. 

Scuole o Sodalizii, 63, 54, 106, 107 - 91, 
280, 280. 

Scuole Antiche di Roma o Nasionali. IO, 
294 - 8, 282 - 35, 171, 171, 172 - 50, 
3 - 63, 55, 57, 61, 105 e seg.T^ Ospizii 
di Roma = o Schola d'Ottavia. 73, 161 
= Xanta, de'notari e copisti. 7, 129 = 
Basilicaria. 80, 219. V. Priore della basi- 
lica di s. Lorenzo di Sancia Sanctorum 
= della Croce o Fraternità romana del 
Clero. V. Collegio antico de' Parrochi di 
Roma o Romana Fraternità del Clero 
= de'Cubicularii. 63, 107. V. Cubicula- 
rio = o collegio de' Difensori regionari. 
20, 44. V, Difensori regionariz=: de' Gui- 
doni. V. GMzV/ontc= de' Lettori del sacro 
Pala/.zo apostolico. V. Università e Stu- 
dio della Curia Romana e Scuole Pala" 
tine = de' Mansionari della Confessione 
Vaticana. 42, 144, 146, 146, 147-38, 
223 — 63, 107. y. Mansionario = Map- 
pulariorum. V. Mappularii = o Collegio 
de' Notari regionari. V. Naturi regionali 



56 



SCUOLE 



=r degli Ostiari. 63, 107. V. Scuola Yir~ 
gariorum. Ostiario = o Collegio palatino 
della Croce, formato dai Sagrista, Mae- 
stri delle Cer emonie ponti fide, e de' Sud- 
diaconi regionari e palatini, 8, 310 — 
18, 252, 252, 306 - 19, 8 - 38, 156 - 
41. 168 - 63, 107 - 69, 284 - 71, 1 1 = 
o Collegii del Palazzo apostolico o Pala- 
tine. 23, 38, 39 - 34, 154 - 41, 240 - 
63, 107, 108 - 96, 137, 138, 142, 144. 
V. Lettori del s. Palazzo apostolico — dei 
Silenziarii del s. Palazzo. 66, 107 V. 5»- 
lenziario = degli StimolatL V. Stimolati 
= Collegio de' Suddiaconi regionari. 
Y. Suddiaconi regionaria de' Vcstarari 
e Ceraiuoli. 60, 158. V. Vestarario =yir 
garum seu \irqariorum de* Cantori. 38. 
156 - 93, 292>. Letto de' Paramenti z= 
Romana o Parvisium, Orfanotrofio di 
Suddiaconi cantori pontificii. 8, 13, 25, 
28, 29, 31, 39, 145 - 12, 304 - 14, 208 

- 19, 7, 8, 283 - 23, 36, 36, 37 - 32, 
175 -. 44, 44 - 49, 93, 94 - 50, 212, 
254 - 60, 293, 293 - 63, 106 - 71, 10 

- 84, 112 - 95, 330. V. Cantori della 
Cappella ponti fida. Suddiaconi Cantori 
ponti fidi = o Collegio degli Anglo-Sas- 
soni presso 8. Spirito in &ixia. I, 110 — 
12, 238, 240 - 15, 57 - 19, 239, 240, 
240 - 35, 25. 27, 29 - 47, 277-49, 
291, 292 - 61, 258 a 260. V. Denaro d> 
s. Pietro in quest'indice = de' Franchi. 
12, 238 - 26, 228 - 50, 258. V. Chiesa 
di s. Salvatore in Ossibus e del Torrio- 
ne = de' Frisoni. 12, 238 - 50, 150 = 
Greca. 12, 102, 102 - 63, 107. V. Chiesa 
di s. Maria in Cosmedin = de' Longo- 
bardi e Lombardi. 2, 298 - II, 28.1 - 12, 
238 - 26, 231 - 39, 180 - 63, 107, 

Scuole di Roma d'ambo i sessi civili^ e di 
religiosi e religiose : di Agrimensura e 
Misura di fabbriche. V. Istituto o Liceo 
tecnico di Geodesia, ed Icodometria — 
Romana di Belle Arti. V. Accademia di 
s. Luca = Borghese. 63, 86, 1 16, 117 = 
Cristiane. V. Scuole Cristiane, congre- 
gazione = di Disegno dell' arciconfrater- 
nita di s. Giuseppe de' falegnami. 63, 
109 - 84, 120 = di s. Dorotea. V. s. Do- 
rotea monache — de' Dottrinari. 20, 257, 
259. V. Dottrinari = Infantili. Y.ksili In- 
fantili = delle Maestre pie.V. Maestre 
Pie = di Massimo. 50, 309-63, 114 
(decembre, leggi, gennaro — sopprimi, 
regionaria) = delle Monache. 63, 107, 
112, 113, 116, 124- 20, \i!ò.Y. Sangue 
Divino di Gesii Cristo Adoratrici. Orso- 
line monache. 

Scuole Nazionali de' Sodalizii e Arti, di 



SCURE 

Roma e altrove. IO, 294 - 16, 121, 122 

- 50, 3 - 60, 67 - 63, 46, 54, 105, 107, 
107 - 67, 146 - 69, 284 - 84, 3 a 5 - 
90, 313 - 91, 255, 278 a 280. V. Confra- 
ternite. Università Artistiche. Ospizii 
Nazionali. Ospedali Nazionali. Scuole 
Antiche di Roma e Nazionali. Accade- 
mie Artistiche de'provvigionati nazio- 
nali. 

Scuola di s, Ambrogio in Milano. Y.Yec- 
chione. Yecchioni. 

Scuole degli Ebrei di Roma. 21, 19,34, 41, 
41. V. Sinagoga. Università Israelitica 
di Roma. 

Scuole Notturne e di Religione di Roma. 
63,68,68,69,86, 113, 114, 118al22- 
32, 318 - 35, 161, 162 - 37, 232 - 39, 
314 - 49, 276 - 53, 191 - 57, 50, 53, 
215 - 76, 74 -83, 270 - 84, 51 - 85, 
163 - 90, 47 - 99, 101 - 102, 65. 

Scuole Parrocchiali gratuite di Roma. 63, 
86,115,115. 

Scuole della Pia Casa de' Catecumeni e 
Neofiti di Roma. 60, 234 - 63, 125. 

Scuole Regionarie e altre particolari di 
Roma. 63, 111, 113, 115, 115, 123, 123 

- 17, 10 - 21, 174 - 71, 92, 94 - 99, 79. 
Scuole di Campagna o Suburbana di RO' 

ma. 63, 123-84,62. 

Scuole de' Scolopii. Y. Scuole Pie congre- 
gazione. 

Scuole delle Dame del Sagro Cuore di Ro- 
ma. 13, 58 - 63, 126. 

Scuole Collegio di Yeterinaria di Roma. 
V. Yeterinaria.Yilla dì Popa Giulio 111. 

Scuole della Domenica. 63, 63 - 20, 244 

- 34, 303 - 35, 162 - 39, 154 - 40, 6 

- 49, 276 - 50, 172 - 72, 166 - 94, 

Scuole di Lanca<;ier o Lancastriane. 63, 
63, 64 - 34, 303 - 35, 1 15 - 44, 292 

- 57, 207 - 66, 295 - 76, 205 - 79, 
118 - 87, 163, 208 - 98, 307 - 103, 
258. 

Scuole di mutuo e reciproco insegnamento. 
51. 193 - 63, 63 - 64, 64 - 66, 16 - 
75,184-79,19. 

Scuole di metodo. 63, 67. 

Scuole normali. 63, 64, 64, 65, 70 -66, 16. 

Scuole vescovili e cattedrali. 50, 55 — 83, 
285, 322. V. Scuola. Seminario. Collegio. 

Scupi. Y. Scopia. 

Scnrcola, Scurcula, Scurgola borgo del- 
l'Abruzzo Ulteriore 11, succeduta all' an- 
tica E cr.ubia, e cos.ir\x\io dagli abitanti di 
Alba Fucense, nella Marsica. 23, 263 — 
61,199-65,193-70,124. 

Scurdisci popoli. 99. 289. 

Scure, Ascia, Accetta, strumento di ferro 



SCURE 

tjgliente con lungo manico. 64, 134 — 
44, 26 - eO, 166 - 74, 13 - 78, 81 - 

79, 280. V.Ltf/oK 

SCURE, ordine equestre di Cavalieresse. 
LXIII, 127 - 78, 18. 

Scurolo, cappella sotterranea. V. Confes- 
sione ipogeo sagro sotterraneo delle 
Chiese. 

Srurris Gio. Matteo priore. 91, 79. 

se UT ARI sede arcivesc. tale dichiarata 
nel 1867 da Pio IX e unita ad Antivari, 
indi elevata a priraaziale nel concilio Ecu- 
menico Vaticano, nell'Albania. LXllI, 
128 - I, 181 - 16. 252 - 21, 307 - 26, 
165-28, 222, 223 - 30, 162 - 40, 306 
- 55, 196 - 56, 83 - 67, 283 - 70, 
207, 208 - 81, 230, 313, 313, 362, 366, 
46G ~ 87, 135, 169, 190 - 90, 233- 
91, 214 - 92, 174, 190, 212, 234, 235, 
237, 237, 239, 240 - 98, 55 a 57 - 103, 
14, 14, 15. Altri Vescovi. BarbadoriB. 
Bartolomeo. Beccaria A. Dodmassei P. 
Aggiunta. In forza del trattato del 1878 
di Berlino di Prussia (V.), Scutari fu sot- 
toposta al dominio del Montenegro^ ed 
il principe Nicolò o Nikiza (V.) formal- 
mente assicurò mg.' Carlo Pooten arciv. 
di Scutari e di Antivari ove risiede (te- 
nendo a Scutari per vicario d. Giuseppe 
Kalowic), che gl'interessi civili e religio- 
si de' romani-cattolici godranno sempre 
la più ampia libertà e tutti i benefizi, 
comuni ai sudditi greco-ortodossi. 

S'jitari prefettura apostolica di Scutari di 
Albania. 63, 130. V. ^ScM^ar/ d'Albania. 

S'itiari del Bosforo già sede vescovile di 
Tracia del IX secolo, suffraganea di Fi- 
lippopoli, città della Turchia Asiatica, 
sul canale e in faccia a Costantinopoli, 
di cui è tenuta per sua dipendenza. 18, 
12 ~ 24, 300 - 38, 123 - 81, 370, 371. 

Sciitarint Pietro musaicista veneto. 90, 
274. 

Scutellari: Francesco vesc. di Joppe. 36, 
317 = Giacomo fisico di Parma. 51, 220 
= abbate di Guastalla. 33, 141 = scul- 
tore bolognese. 48, 302. 

Saiti fero. V. Scudiere. 

SrylaHum., Scyllacium. V. Squitlace. 

S'yrùs.V. Skyro. 

Snjta. V. Scita. 

Scytopolis.V. Scitopoli. 

Srzeremeief generale russo. 59, 302. 

Sd'/i, Grande o 72/ienea, isola dell' Arci- 
pelago Greco. 32, 89 - 75, 185. 

Sdili Piccola. V. Deh isola dell'Arcipelago 
Greco. 

Seaton lord. 103, 404. 

Sebaldo b. eremita. 7, 309 - 43, 178. 



SEBASTIANI 



67 



Sebando ve«c di Treveri. 80, 11. 

Sehargeso. V. Sebarjesu. 

Sebarjesu Vescovi : del 596 patr. de' nesto 
riani. 52, 116 = 11 patr. o cattolico del- 
l' 823 de' caldei e di Damasco. 61, 15 — 

63, 294 - 103, 165, 165 = III patr. o 
cattolico del 1063 de' caldei. 30, 85- 

64, 30 - 67, 146 = IV Zaubur del 1604 
de' caldei. 63, 205 = o Sebargeso III del 
605 cattolico de' caldei di Gerusalemme. 
30, 85 = V del 1229 patr. de' caldei me- 
tropolitano di Bet-Garme. 63, 294 = I 
vescovo di Sena. 64, 30 = II vescovo di 
Sena. 64, 30 = vescovo del Turquestan. 
81, 476 = da Bagdad vescovo di Wasit. 
103, 165. 

Sebascia cav. di MalU. 29, 252. 

Sebasta. V. s. Paul Trois Chateatcx. 

SEBASTE o SAMARIA. LXIII, 138. 

Sebaste sede vescovile di rito Armeno del- 
l'Armenia Minore. V. Sebaste d'Armenia. 

SEBASTE sede arciv. in partibus e già 
provincia eccles. di Cappadocia nell'Ar- 
menia. LXIII, 138 (persecuzione, ag- 
giungi, di Licinio, benché trovossi in 
quella — Eustachio, aggiungi, o Eusta- 
zio), 146 - 12, 90 - 13, 138 - «7, 312 

- 33, 46 - 44, 53, 56 - 51, 303, 303, 
307, 314, 329 - 52, 116 - 72, 287, 288 

- 76, 242 - 81, 224, 297 - 83, 22 - 
95, 188. Altre Suffraganee. Camaches. 
Giustinianopoli. Teodosiopoli. 

Altri Vescovi, ma forse alcuni potranno 
appartenere ai due vescovati omonimi, 
s. Melezio. b. Cristoforo Tolomei. Aqui- 
lar 0. A. Br indotti G. Codde P. Colon- 
na Stigliano card. Eutonio. Ferrerìa Z, 
Lunelli G. MadrowM. Recorda P. Zac- 
caria di Vicenza. 

SEBASTE, SEBASTEA, SEBASTIA sede 
vesc. della Frigia Pacaziana. LXIII, 
139. 

SEBASTE o SEVESTA sede vesc. inpart. 
di Cilicia. LXIII, 139-72,287-103, 
424. V. AìA^usta o Augustopoli. 

Sebastea. V. Sebaste di Frigia. 

Sebasiia nobile di Sulmona. 71, 39. 

SEBASTIA già sede vesc. d' Isauria. LXIII, 
134. 

Sebastia. V. Sebaste di Frigia. 

Sebastiani: Bartolomeo vesc. di Patti. 52, 
14 = A.: opere. 100, 182 = del 1498 
Bartolomeo. 76, 180 = Bartolomeo del 
1550 capitano. 76, 85 = can. di Fra- 
scati. 81, 484 = Clementina. 17, 34 = 
Eustachio di s. Maria carmel. scalzo. 95, 
318 = Eustachio Maria di s. Raffaele 
carmel. scalzo. 12, 199 = Filippo .\ies- 
• Sandro, 76, 86 - 89, 38 = Francesca 



58 



SEBASTIANO 



Bulgarini. 76, 85 = conte Francesco 
Orazio di Bastia maresciallo di Francia 
e anabasc. 68, 12-81, 369, 369 = Gio. 
capitano, 76, 177 = conte Girolamo. 97, 
228 = Giuseppe: opere. 95, 238 = H. : 
opere. 96, 67 = Lazzaro pitt. veneto. 91, 
lo, 557, 560 = Leopoldo: opere. 9, 220 

— 34, 201-102, 52, 56 = Maria Teresa 
terziaria carmel. 17, 34, 25 = Pietro : 
opere, il, 269 - 23, 204 -46, 280 - 58, 
176 = Pompeo. 17, 35 = Sebastiano di 
Veroli. 94, 41 = Sebastiano scultore e 
fonditore in bronzo recanatese. 39, 270 

— 56, 272 =Sicinio giurec e milite. 76, 
85, 195 = Mancini Giuseppe detto Giu- 
seppino pittore maceratese. 41, 6, 7, 26. 

SEBASTIANO s, capitano romano e mar- 
tire, dichiarato da Papa s. Cajo, Difen- 
sore della Chiesa e de' Poveri: autori. 
LXIII, 139(JMarceIlino. leggi. Marcellia- 
no), 143 - 3, 29 - 7, 206 - II, 180, 
272 - 12, 15, 15, 241 - 13, 6, 8, 22, 
23, 35 a 38 - 18, 204 - 20, 40 - 29, 
295 - 41, 10 - 45, 141 - 52, 222, 
223, 238 - 56, 286 - 60, 52 - 62. 69, 
132 - 64, 250, 269 - 66. 314 - 67, 165 

— 71, 53 — 73, 137 (Domiziano legiri, 
Diocleziano) - 79, 171 -84, 9-86, 
163 -SI, 187, 188, 486-93,171. V. 
Cimiterio di s. Calisto. 

SEBASTIANO s. nel Brasile o RIO JANEI- 
RO sede vesc. e capitale dell'impero, 
nell'America meridionale. LXIII, 142 — 
2, 16, 19-6, 101, 102. 102, 255 - 
17, 44 - 36, 25, 59 - 43, 12- 54, 205, 
271 - 55, 133 - 61, 3, 4 - 62, 152 - 
69, 31 - 78, 6 - 95, 130 - 95, 285 - 
98, 330 - 99, 81 - 101, 5. Altro Vesco- 
vo. Giovanni della Croce. 

Sebastiano s. città di Spagna, capoluogo di 
Guipuscoa, succeduta ad Isurum, 4, 53 
-68,27,48,146,187, 187. 

Sfibastiano s. badia d'Alatri. 1, 177. 

SEBASTIANO Maggiheaito domen. LXIII, 
140. 

SEBASTIANO di Apparisio b. mìn.osserv. 
LXIII, 141 (12 settembre, 1786, medio, 
17 mag^ io 1789) - 26, 130 - 53, 109. 

Sebastiano Beati: di Gesù minore osserv. 
26, 130-53, 109= Valfrè. V. Valfré 
Sebastiano beato = can. reg. veneziano. 
91,30.31. 

SEBASTIANO del 494 card, di s. Nicome- 
de. LXIII, 141 -12.193. 

SEBASTIANO del 540 card, di Dalmazia 
e apocnsario. LXIII, 141 -67,283 — 
79, 207 - 100, 134. 

SEBASTIANO del 1037 card, prete LXIII 
142. 



SEBENICO 

SebastianoYescoxì: d'Isemia oScriniense. 

36, 136 = carmelitano di Ruvo. 59. 346 

= di Sebastia. 63, 139 = di Soana. 67. 

133 = di Sera. 67, 214 = di Strigonia! 

70, 197 - 83, lo5 = di Vercelli. 93,257 

= di Viviers. 103, 6. 
Sebastiano del 1557 re di Portogallo. 54, 

258, 259 - 5, 37 - 6. 101 - 15, 122 - 

18,219-20, 126 -21,290-22, 141 

- 23, 251 - 32, 299 - 34, 207 - 40, 
219-41,118-42,35-43,108-44, 
265, 276 - 53, 75 - 79, 349 - 92, 370, 
378, 450-96, 239 - 98, 290. 

Sebastiano : della Concezione mercedario: 
opere. 48, 97 = conte. 18, 19 = da Lu- 
gano archit. 91, 38=da Mondolfoagost. 

86, 179 = olivetano: opere. 55, 25 = di 
s. Paolo carmel.: opere. IO, 52 — 48, 86 

- 95, 244 = Luciani pitt. veneto. Frate 
del P.ombo. 7, 187 - 12, 156 - 23, 203, 
209, 209 - 47, 89, 106, 218 - 50, 244, 
316 - 63. 53 - 73, 150 - 80, 55, 76 - 

87, 99 - 91,27, 39. 394, 401, 402 - 100, 
271 - 102, 176, 189. 

Sebasto Niceforo Melisseno: opere. 13, 79. 

Sehastocrator, primaria dignità nella corte 
imperiale di Costantinopoli, il cui voca- 
bolo esprime, principe augusto, veneran- 
do e podestà, e si dava a' parenti dt^U'im- 
peratore; era dopo il Despota. 18, 32. V. 
Proto-Sebaste. 

Sebastoli Domenico govern. di Loreto. 39, 
237. 

SEBASTOPOLI sede vesc. in partibus di 
Armenia. LXlIl. 146 - 63, 138, 138. Al- 
tro VescoVo. Fallot de Béavprc S. 

Sebastopoli già .sede vesc. d^^l Ponto Pole- 
moniaco 47, 266 — 63, 146. 

SEBASTOPOLI, già sede vescovile^ di 
Tracia, poi chiamata Sirrnene. LXIII, 

146 - I, l. 

Sebastopoli, eia sede vesc. di Mingrelia 
nell'Asia. 45, 151 - 63, 146. 

Sebastopoli Sebastopoli o Akhiatar cìilix 
di Russia nella Crimea. 63, 146, 147 — 
59, 235, 251, 261 - 66, 283 - 72, 291 

- 81, 407, 423, 425 a 429, 435 a 450, 
401 a 463 -87, 174, 177, 177. 

Sehasf \>P'jli d' Oceania. 132, 437. 

Schats Sebazia già sede vesc. di Servia. 

64. 229. 
SEBBI o SEBBA o SIGHERO s. del 663 

re d' E.ssex in Inghilterra. LXIII, 147 — 

22, 54. 
SEBENICO sede vesc. di Dalmazia. LXIII, 

147 - I, 181 - 17, 44 - 19, 49, 75, 76, 
76, 78 - 39. 247 - 63. 208. 303 - 68. 
209,211, 212-79,191, 103, ir'3, l'.'o. 
197, 197 - 83, 44, 132, 170 - 88, 289 



SEBEKICO 

- 92, 71, 136, 165, 174, 449-103, 416, 
420.421,421. 

Sehenico lago, o Euripio o Titio. 63, 147. 

Seb'^nicum. V. Sehenico. 

Sebennilo o Semennut già sede vescovile 
d'Egitto dei V secolo, suffraganea di 
Cabassa. 21, 128. 

Sehenytico canale d'Egitto. 21, 249. 

SEBERIANA SEVERI ANA già sede vesc. 
d*Africa. LXIII, 150. 

Sebindo già sede vesc. della Frigia Salu- 
tare del IX secolo 66, 263. 

Sebo vescovo di Vienna del Delfinato. 100, 
80. 

Seboim o Schoi'm città della Pentapoli della 
s. Scrittura. 52, 84. 

Seboining storico danese. 19, 94. 

Sehon già sede vesc. della Libia Tripolita- 
na. 81, 27. 

Sebrcgondì: conte Giuseppe ministro au- 
striaco di Como. 14, 7 - 29, 54, 286 - 
54, 217 - 74, 330 = o Subregondi Ni- 
cola architetto della Valtellina. 20, 249. 

Sebuni popoli. 3, 60- 

Secadenari Nicolò vesc. dì Bisceglia. 79, 
90. 

<Sf?ccarc//i filippino • opere. 53, 14. 

Seccarezia Gio. monaco di Casamari. 94, 
104. 

Seccau o Seggali. X. Secovia. 

Secchi : Angelo splendi io ornamento della 
veneranda compagnia di Gesù, gloria di 
sua nobile patria Reggio Emilia, princi- 
pe degli astronomi moderni, valente cul- 
tore delle scienze fisiche. Assai compianto 
dall'universale, mori in Roma a' 26 feb- 
braro 1878.1 cenni biografici,edi funerali 
magnificentissimi, li descrisse la Civiltà 
' Cattolica, seriedecima,vol.V,p.749;vol. 
VI, 353 e 590, celebrando il pubblicato 
opuscolo, fregiato col somigliante ritrat- 
to e note illustrative, del dottissimo epi- 
grafista gesuita confratello p. Antonio 
Angelini, il quale con aureo stile e sin- 
golar precisione espose ìe principali in- 
vestigazioni scientifiche e i frutti rac- 
colti dal da tutti deplorato scienziato e 
sapiente immortale: opere. 65, 61 — 103, 
464 a 466. V. Voi. IV pag. 151 di questo 
Indice = Giovanni Pietro gesuita degno 
cugino zio del precedente, archeologo; 
opere. 33, 152 - 36, 166 - 38, 26- 
47,74,112,128,138-51,67-89,170 
-90,285 ~ 96,288,291 a 294 - 102, 
127, 441 = Murro Gavino de*servi di 
Maria. 16, 282 -64, 213. 

Secchia o Gal elio fiume di Mantova e del 
Modenese. IO, 109 - 42,' 171 - 45, 286 
-57,34,39. 



SECOLI 



59 



Secchiano comune appodìato di Talaraello. 
86, 109, 118, 121, 133 - 46, 188 - 85, 
280. 

Secchietto delV acqua benedetta, arredo 
sagro. 8, 262, 279 - 9, 91 - 28, 49, 50, 
50, 69 - 51, 260 - 63, 219 - 88, 164. 
V. Aspersorio. Acqua benedetta. Votanti 
di segnatura arcoliti apostolici. 

Secchio Secchia rapita da' modenesi ai 
bolognesi. 45, 289, 290 - 77, 279. 

Secco conte Orazio. 31, 57 - 50, 106 (Ora- 
rio, leggi, Ora/io). 

Secenari Adinolfo vesc. di Rieti. 57, 235. 

Sechal Aimone vesc. di Tarantasia. 72, 
249. 

Seda. V. Sezze. 

Seckau. V. Secovia. 

Seckenberg protestante: opere. 67, 260. 

Seckendorf Gnìào Luigi di Franconia sto- 
rico luterano: opera. 40, 181. 

Seckingen badia di Svizzera. 72, 20. 

Secklingen città di Baden. 4, 27. 

Seckreis circolo di Baden. 4, 27. 

Seclanide Mercatanti Giovanni IV del 1413 
vesc. di Monte Feltre. 46, 196. 

Sedavi popoli del Madagascar. 98, 307. 

Secolare laicot chi vive al secolo. V. Laico 
secolare. 

Secolare Anniversario, V. Centenario. Se- 
colo. Voltaire. 

Secolari giuochi, festa solenne celebrata 
già da' romani per tre giorni e tre notti 
consecutive con gran pompa, all' avvici- 
narsi il tempo della ricolta o messe delle 
biade mature, al finire d' ogni secolo. 1 
primi giuochi secolari furono celebrati 
Tanno di Roma 245, gli ultimi dall' im- 
peratore Onorio nel 406 di nostra èra, 
cioè laXII volta. L'origine propriamente 
si deve alla preservazione dalla Pestilen- 
za. 31, 172 - 35, 207 - 76, 50. 

Secolarizzazione dall' ordine religioso, di- 
spensa ecclesiastica dallo stato di reli- 
gioso e di religiosa. 16, 283 — 57, 101 — 
103, 126, 129. V. Religioso. Religiosa. 
Voti Religiosi. Dispensa. 

Secoli Età diverse: autori. Il secolo è lo 
spazio di cento Anni,ed anche di tempo 
indeterminato. Secolo dicesi il Mondo e 
le cose mondane, ed è l'opposto di vita 
religiosa, cioè la Secolare. Secolo o Età 
dell' Oro, si dice quella di re Saturno, 
di Augusto imperatore, e di Leone X 
Papa. Il nostro secolo XIX i savi con- 
t<»mporanei lo chiamano Secolo Anti- 
Crisliano, Scientifico, Politico, Sociale. 
Può leggersi nella Civiltà Cattolica, Se- 
rie ottava, voi. XII, p. 670: Gesii Cristo 
e il secolo XIX Altri qualificano il Se- 



60 



SECOLI 



colo presente della luce, deMami e del 
Progresso, ma falsamente nel morale e 
nel politico; piuttosto dovendosi dire a 
tutto rigore de' ciechi, delle tenebre in- 
tellettuali, del Materialismo satanico, 
della Rivoluzione universale, fanatico, 
ingiusto, del Liberalismo e del Sociali^ 
smo! Delle meravigliose Invenzioni e 
delle Scoperte (V.); di grandi delitti, non 
senza grandi virtù. L'iconologia rappre- 
senta il Secolo sotto le forme d' un decre- 
pito vecchione, calcolandosi lo spazio di 
cent* anni come il piìi lungo della durata 
della vita umana. Gli si dà per emblema 
la Fenice che rinasce dalle sue ceneri 
dopo avere volontariamente terminato 
cent'anni di sua corsa mortale, perrico- 
mmciarla, secondo certi autori 2. 102, 
104-21,314 - 22, 38, 47 - 24,308 - 
31, 124, 162, 163, 172-36, 168, 172,180, 
229-37,61,159,216,217-38,37,42, 
123 - 42, 131, 131 - 43, 178 - 44, 83. 
236 - 46, 58, 71 - 48, 86 - 51, 101 - 
58,211, 258, 264-59, 12, 14 - 63,315 

- 64, 285, 286 - 66, 277 - 67, 328 - 
68, 266-69, 102, 118, 190, 193, 194, 
201 - 70, 95, 95, 186 - 71, 57, 60-73, 

42, 65, 136, 152, 181, 230 - 74, 50, 52, 
263 - 78, 179 - 79, 217, 220, 221, 225 

- 81, 130, 131, 328 - 83, 271, 274, 275, 
286, 292 - 84, 32, 115, 291,294, 295, 
310 - 85, 3 a 5, 73 - 86, 270 - 87, 63 

- 88. 218- 91, 177 - 92, 352 - 93, 10, 
107 - 94, 189, 205, 223, 228 - 95, 74 

- 96.. 159, 172, 178, 184, 188, 197 - 97, 
93. 94 - 98, 34, 38, 73, 343 - 99, 36, 

43, 52, 54, 57, 240 - 101, 47, 101, 176, 
178, 180, 182, 183 - J02, 237. y.Anno, 
Anno Santo. Anno Secolare o Centena- 
rio o Centesimo. Età diverse. Epoca. 
Medio- Evo. Secoli Barbari. Èra. Voca- 
zione religiosa. Persecuzione della Chie- 
sa Cattolica, Ingegnere. 

Secoli Barbari: autori. 4, 314 — 18, 280 - 
36, 229 - 60, 112-67, 250, 2G3 - 69, 
16 - 77, 185. V, Secoli. Arti Belle. Let- 
tere Beile. Illetterati. Incivilimento o 
Civiltà, Luitprando vescovo di Cre- 
mona. 

Secolo. V. Secoli. 

SECONDA s. verg. e mari romana. LXIII, 
150. 

Seconda Sante: Compagna di santa Orsola 
verg. mart 93, 300 = martire di Scil- 
lita. 62, 179, 180 - 68,235, 236 = mar- 
tire di Tuburbio. 81, 156. 

SECONDELLO s. diacono. LXIII, 150. 

Secondi Domenico min. conv. vescovo d'A- 
sisi. 26, 133. 



SECONDO 

SECONDIANI SECONDINIANI eretici 
LXIII, 150. 

Secondiano s. mart. vicentino di Concor- 
dia. 16. 63 - 91, 246. 

.SEC0ND1AN0,MARCELLUN0 e VERIA. 
NO ss. martiri in Tuscia. LXIII, 151 — 
13, 118 - 14, 10 - 63, 151 - 78, 254, 
259, 260, 278,283, 284, 298, 299. 

Secondiano Vescovi; di Lamia. 37, 74 = 
del 381 ariano eretico. 2, 261 - 60, 94 

- 79, 305 - 103, 366. 
Secondi'-ero, il secondo negli uffizii e di- 
gnità di ciascun ordine. 55, 209 a 211, 
214,214,222-63,61. 

SECONDICERO DELLA S. SEDE APO- 
STOLICA, e de' NotariRegionari.LXlU, 
151 - 55, 167, 2na 218, 222, 222 e se?. 

- 7, 21 - 8, 118, 120 -9, 116-10, 
293 - II, 31 - 17, 215 - 41, 128 - 56, 
4,30-82,44,271 -95,242. 

Secondirero, digaiià, ecclesiastica delle Cat- 
tedrali. V. Pre^enore. 

Secondi/la gigantessa 100, 172. 

Secondina Sante: vergine e mart. d*Ana- 
gni. 89, 56 = di Roma. 83, 81. 

Secondino Santi, vesc. e mart. africano. 
33, 170 - 43, 13 = vesc. e mart. di Si- 
nuessa. 66. 287 = martire a Venezia. 
91, 63. 

Secondino Vescovi, di Lione. 3,27= di 
Novae o Nobae. 48, 131 =di Taormina. 
72,244. 

Secondino : psiàve di s Antonio di Lerins. 
2, 223 = filosofo africano del 405, ere- 
siarca. 63, 150. 

Secondo Santi: martire d*Amelia. 2, 3 = 
mart. d'Asti. 91, 588, 589 = vesc. d'Asti. 
78, 11, 11 - 91,589 = vesc. d'Ecana. 
81, 89 = mart di Pergola. 33, 162 - 52, 
94, 99, IOO = mart.di Roma nella chiesa 
di s. Basilio. 33, 72 = martire di Roma, 
nella chiesa di s. Maria in Via Lata. 13, 
196=spagnuolo di.scepolo di s. Gìm'.-oiho 
Maggiore. 3, 205, 295 = mart di Tosca- 
nelia. 78, 256 = martire di Ventiniiiìlia, 
duce della legione Tebea. 77, 181 — 93, 
179, 198, 199. 

Secondo s. isola di Venezia. 91, 588, 589 — 
93, 108. 

Secondo Vescovi: di Aquileia. 82, 115 = di 
Carpi d'Africa IO, 109= o Secondino di 
Palestrina. 51, 40 = di Ruspina. 59,229 
= di Tagasa. 72, 226 = di Tamogada. 
72, 236 = di Thìsì o Ti!>i£ita primate di 
Numidia. 13, 204 ~ 75. 180-79,67,67 
= di Tolemaide. 76, 273. ^ 

Secoìido : padre di s. Gio. Crisostomo. 31, 
7 = eretico valentiniano. 87, 253 = tren- 
tino. 79, 294. 



SECONDOTTO 

Serondolto Paleologo del 1372 di Giovanni 
II, marchese di Monferrato. 46, 127 — 
27, 252. 

Secorus già sede vesc. d'Achea del IX se- 
colo. 32, 125. 

SEGOVIA SECKAU sede vesc. di Stiria. 
LXIII, 151 -37, 316 - 60, 272, 273, 
275 - 70, 38 - 99. 307. Altri Vescovi 
Firmian L. card. Keimburyhll.C. card. 
Lambergh G. D, card. Lichienstein G. E. 
Raubert C. Spaur G. 

Se(Ovium. V. Secovta. 

SEGRED già sede veseov. di Mesopotaraia. 
LXIII, 152. 

Secrepedula. V Crepedula. 

Secretarlo o Sagrestia. V. Sagrestia. Ve- 
stiario. 

Secretario, Serre taritnn, archivio e luogo 
del Foro Romano del Senato. 63, 52, 
245,291 -60, 157-73,314,314. 

Secì-eti Carlo ìsapoìeone: opere. V. Monte 
Rubbiano in quest" indice. 

Sedilo. V. Musaico. 

Sectis Leonzio. 95, 205. 

SecKbia. V. Segovia. 

Secundeno vesc. di Cedias. Il, 45. 

Secunderabad città d'Hvderabad. 98, 250, 
250. 

Secundiano vesc. di Tambea. 72, 235. 

Secundulo s. catecumeno e mart. di Gar- 
tagine. V. s. Perpetua mart. 

Securreto o Sucurseio Berengario vice- 
camerlengo di s. Chiesa. V. Berengario 
da Securreto. 

Secusio Bonaventura di Caltagirone mini- 
stro gener. de' minori osserv. vescovo di 
Gatania, Patti, Messina, patriarca di 
CP.ii, canonico Vaticano. 26, 137 (Se- 
nesi, leggi Secusio ^ Gatalogna, leggi, 
. Galtagirone) — 52, 14. Abbiamo di Em- 
manuello Taranto: Cenni biografici di 
Bonaventura Secusio pair. di CP.li ecc. 
Galtagirone tipografia Mantelli. 1870. 

Sed fiume d'Ungheria., 96, 97. 

Sedaine Michele Gio. letterato parigino. 
51, 197. 

Sedak principe e bey tunisino. 81, 187, 188. 

Sedala. V. Casale. 

Sedan città forte di Francia dell'Ardenne, 
principato. 22, 244 - 28. 1 15 - 96, 159. 
V. Voi. V p. 434 di qne&V Indice. 

Sedar, specie d' uffiziale de' montenegrini. 
98, 56. 

Sedasto s. vescovo di Vienna del Delfinato. 
100,77. 

Sedato vescovo di Tuburbia Maggiore. 81, 
156. 

SEDE APOSTOLIGA, SEDE ROMANA, 
SANTA SEDE: autori. LXIII, 152 - 2, 



SEDE 



61 



244 - II, 211, 213-12,19,20,236 - 
13, 38 - 15, 168 - 18, 278 - 20, 37, 38 

- 21. 210 -23,31 -30. 146, 147 - 
32, 201, 214, 218, 233 - 35, 243 - 36, 
102 - 38. 224 - 39, 63, 69 - 44, 7, 8, 
144 - 47, 256 - 53, 18, 21 - 55, 233 

- 58, 105, 159, 247, 259,297, 298 - 63, 
189 - 64, 290 - 66, 120-67, 186, 196, 
2G8 e seg. - 69, 262 - 70, 301 - 75, 
133 - 79, 343 - 80, 44 - 83, 255 - 
88, 210, 236 - 89, 252 - 90, 161 - 
92, 465 - 93, 26 - 95, 71, 91, 238, 241, 
242 - 97, 69, 70, 101, 131 - 99, 47 - 
101, 174 - 102, 268, 443 - 103, 16. V. 
Chiesa Romana. Chiese Apostoliche. A- 

postolico. Per la formola: Dei Gratiu, 
et Aposiolicae Sedis. V. Grazia di Dio e 
della Sede Apost. Prefazione di questo 
Indice p. V. 

Sede Vescovile, Arcivescovile, Patriarcale, 
o Vescovato e Diocesi AbbaziaU. IO, 263 
-20,79,81,83-27, 48-63,189 - 
95, 67, 68, 1 17, 146, 194, 202 - 96, 60, 
68. V. Cattedra Vescovile, Arcivescovile, 
Patriarcale. Vescovato. Ordinario. Re- 
sidenza. 

Sede Vescovile in partibus infide lium_. Ab 
baziaU, Vescovile, Arcivescovile, Pa- 
triarcale. 20, 79, 81, 83-93, 220-95, 
181, 203, 204. V. Vescovato, Vescovi in 
partibus infidelium o Titolari. 

Sede Varante. 34, 118, 133, 135, 136, 136, 
146-63, 172-74,251. V. Sede Apo- 
sioiica Vacante. Sede Vacante delle Dio- 
cesi. Interregno. Impero. 

SEDE APOSTOLICA VACANTE: autori. 
LXni,173eseg.(p. 184, Felice linei 335, 
leggi, 355 — p. 185, linea l, 894, leggi, 
984 — p. 186, Marino, meglio Martini de 
Gaves),223,275,279- 1,307-2, 119- 
5, 48 _ 6, 13 - 7, 10 e seg., 69, 87, 89, 
90, 135, 142, 158, 223-8,66,70, 72, 
72, 74, 74, 75, 79, 87, 88, 260, 263, 279, 
303 - 9. 64, 77, 79, 1 24 e seg., 167, 175, 
176, 195, 197, 284, 288, 292 - IO, 95, 
120, 167, 205 - 15, 162, 288, 299, 304, 
307 e seg. - 16, 299. 308 - 18, 226 - 
19, 175, 215, 280-21, 169, 204,215, 
216, 222 - 22, 88 - 23, 76, 83, 89, 93 

- 28, 229 - 29, 22 - 32, 201 - 37, 
1 13, 200 - 42, 153 - 44, 78, 200 - 45, 
124 - 46, 107, 122 e seg. - 48, 86 - 
51, 232 - 55, 149, 162, 213,217 - 57, 
310 - 58, 74, 248 - 59, 178 - 60, 196, 
204, 209, 212, 213, 218 - 62, 313 - 
63, 223, 275, 279 - 64, 33, 60, 63, 94, 
179 - 66, 101 - 67, 248 - 69, 128, 
219, 264 - 70, 143 - 72, 162 - 73, 
186, 189 - 74, 131, 254, 254, 290, 



62 



SEDE 



311 - 80, 130, 189, 190 - 82, 206, 
218, 230, 260 - 83, 303 - 84, 27 - 93, 
6, 7 - 95, 230 - 96, 30, 215, 215, 223, 
235 - 97, 77 ~ 99, 66, 69, 83 a 85, 93, 
116,121,124,141,154, 106,183, 184- 
lOf, 101, 247, 248, 248, 250 - 103, 444, 
455. V. Cronologia de Romani Ponte- 
fici. Triumvirato della Sede Apostolica 
Vacante. Successore, 
Sede Vacante delle DìocesiVescovilì, Abba- 
siali e di altri Ordinari. 95, 93, 104, 
105, 115, 116, 126, 127, 143 a 145, 255, 
264,266>304 - 96, 31,35,46, 49, 52, 
75, 76 - I, 6 a 8 - 6, 238 - IO, 131 ~ 
20, 45 - 21, 50, 51 - 27, 117 - 33, 99 

- 38, 133, 236, 296 - 50, 199 - 55. 
164, 164 - 57, 128 - 63, 317 - 66,268 

- 69,4,5, 16-82, 192-99, 3, 4, 161 - 
101, 132. V. Economa. Vicario Capitolare. 
Regalia. Capitolo delle Cattedrali. Spo- 
gli Ecclesiastici. Intercessori. 

Sèdechia o Sedecia medico ebreo. 30, 282 
-42,181. 

Sedecia sommo sacerdote degl'israelitL 31, 
136. 

Sedecia re di Giuda. 31, 135 - 30, 31, 62 
-88,160. 

Sedelìibe monaca, figlia di re Chilperico. 
72, 60. 

Sedere, riposarsi, posando le natiche in 
qualche luogo o cosa, Sedia, Cattedra, 
TronOy Stallo; essere collocato, l'egnare, 
o si dice pivi comuurtmento de' Papi. Se- 
dere è il luogo ove si siede. L'uno e l'al- 
tro si usa e concede gradatamente inve- 
ce di stare Ritto sia per Farnese in cui 
si siede, sia pel modo cui h collocato, più 
meno elevato, e importa distinzione ge- 
rarchica e Precedenza, anche di Lato, a 
seconda de' ceremoniali ecclesiastici e 
delle corti principesche. 63, 188, 189, 
191, 213, 224 - 8, 120, 248, 269, 269, 
272 - 9, 29. 31. 47, 48, 48 - 15, 126, 
126, 170, 178, 202.202 - 16, 113, 134, 
135, 135 - 17, 97, 99, 222, 224 - 19, 
174, 175, 178, 281, 301, 304 - 20, 282, 
234, 238, 239 - 23, 176 - 24. 99, 137 

- 25, 63 - 29, 19, 232. 238, 239, 252 a 
254, 298, 336 - 30, 76 - 34, 291 - 35, 
40, 269,271 - 36, 11 - 37, 191, 270, 
279 - 38, 292, 295 - 40, 228 - 42, 
137, 190, 197-44, 113, 127, 276, 277 - 
45, 278 - 47, 15 - 48, 124 - 50, 206 

- 51, 123, 302 - 52, 25, 26 - 53, 279 - 
55, 67, 67,72, 73, 136, 151, 161, 193, 
217, 230 - 56, 13, 26, 64 - 59, 24, 87, 
131, 136, 138, 139, 139 - 60, 167, 302 

- 63, 54, 258 - 64, 46, 57, 185 - 66, 
177, 270 - 67, 200 - 69, 181 - 71, 10 



SEDU 

- 73, 21 -76, 268 - 79, 335, 336 - 80, 
17, 209 - 81, 105, 106, 113, 120 - 82, 
77, 83, 92, 92, 216 - 95, 104, 104, 168, 
169, 171, 214, 232 - 96, 34, 184, 220 - 
97, 167, 170, 170 - 98, 174 - 101, 99 a 
101 - 103, 331. V. Udienza. Lato. Ritto. 
Precedenza. Trono. Sedia e Sedie dei 
Papi. Cappelle pontificie. Concistoro. 
Concilio, azione de' Cardinali. Letto 
Triclinare. Convito. Pranzo. Coro. Ban- 
chi. Faldistorio. Cattedra. Visite, Sedia. 
Sgabello. Sedile. 

Sedere de* Sovrani e Sovrane ne* Condili, 
nelle Cappelle pontificie, nel Concistoro 
e nelle Udienze del Papa. 8, 191, 197, 
199, 222 a 226 - If, 224 a 226 -► 18, 145, 
146 - IS, 174 - 24, 98, 99, 102 - 25, 
60, 63, 66 - 35, 173, 174. 182 - 47, 308 

- 67, 256, 257 - S2, 6, 22, 23, 46 a 49, 
52 a 60 - 83, 187 - 86, 291 - 90. 62 

- 92, 226,227 - 95,231 - 97,62, 151, 
166 a 170. V. Sovrani. Principi. Prece- 
denza in c\uQ%i' Indice. 

Sedi Apostoliche. V. Chiese Apostoliche. 

Sedia, arnese da sedervi sopra. 63, 188 a 
190 - If, 259 - 17, 159 - 31, 67 ~ 32, 
25, 143 - 50, 206 - 58, 206 - 59, 36, 
40 - 62, 231 - 63, 52 - 71,245 - 79, 
55 - 81, 97, 99 - 82, 47, 52 a 56 - 92, 
28, 52, 90 - 95, 104 - 101, 90, 95, 99, 
102. V. Sedere. Tripode. Sedile. Siliqua- 
sire. Sedia portatile, Sedia pontificale 
Gestatoria. Lettiga. Sedia a mano. 

SEl)L\ E SEDIE DETAPI: autori. LXIIl, 
188 (p. 191, sotto i troni, leggi, sotto ì 
baldacchini de' troni — p. 194, cattedra- 
le, leggi, nella chiesa conventuale, dive- 
nata come una cattedrale) — 4, 38 — 7, 
61 - 8, 68, 68, 152, 152, 173, 178, 186, 
229. 245, 304, 307 - 9, 48, 48 - II, 34, 
177, 223, 295, 309 - 12, 52, 66, 87, 89, 
107, 109, 186. 210,223 - 13,36 -15, 
238, 302 - 21. 157 - 50, 185 - 88, 86 
-90,119-92,82. 

Sedia Pontificale del Papa e de* Ve'icovi. 
63, 174, 175, 189 a 191, 194 - 64, 150 

- 70, 4 - 73, 358, 359 - 81, 1 14, 1 17, 
118. V. Faldistorio. Trono pontificio. 
Cattedra vescovile. 

SEDIA POiNTIFICALE GESTATORIA: 
autori. LXIII, 194 - 2. 103, 115, 116, 
121, 133 - 5, 9, 75 - 7, 298 - 8, 127, 
171, 233, 234, 254, 257, 259, 264, 272, 
276, 278,281,287,295, 297 - 9, 1 1 e 
seg., 33, 33, 38, 41, 47, 48, 69, 73, 80. 
84, 85, 87, 93, 102, 103, 116 - IO, 267, 
268 - II, 13, 13 - 12, 260 - 15, 173, 174, 
302, 316 - 24, 105, 147 - 25, 87 e seg., 
90, 92, 105, 147, 190, 191 - 33, 132, 



SEDIA 

132 - 44, 38 - 47, 110 - 50, 190, 191 

- 52, 305 - 53, 185 - 56, 14-58, 
254 - 59, 23, 120, 120, 134 - 60, 
175 - 61, 99 - 63, 193 - 65, 276 - 69, 
304 - 70. 92 - 72, 159 - 73, 262 - 
77, 298 - 81, 35, 1 1 8, 1 1 8, 1 1 9 - 92, 28, 
28,65,78,79,114 115,-93, 10 - 95, 
324, 324. 325 - 96, 8, 8, 25V), 267 - 97, 
62, 151 a 153, 156, 163, 163, 177, 190, 
191 - 102, 346, 347. V. Baldacchino del 
Papa. 

Sedia delle Chiese. 40, 178 - 35, 162 - 
54, 158-56, 118, 118 - 62, 200 a 292 

- 103, 218. y. Bayicì.i di Chiese 

Sedia Curule. 63. 188, Ì89. 197, 197, 199 

- IO, 2G6 - 23, 13, 13 - 41, 220 - 48, 
56 - 55, 194 - 56, 136 - 58, 186, 190 

- 80, 103, 105, 106 - 81, 105, 118. 
Sedia a mano o Lettiga aperta portatile. 

IO, 1 17, 267, 295, 303 - II, 36 - 13, 94 
-17, 80 - 18, 307 - 38, 152-52, 11 - 
54, 296 - 55, 234 - 59, 139 - 63, 193, 

194, 200, 201 - 69, 144 - 72, 143- 
79, 269, 275, 285 - 81, 113 - 82, 52, 52, 
54, 56 - 97, 62, 144, 163, 191, 193, 193, 

195, 196, 203. V. Sedia. Lettiga. Sedia 
Gestatoria. 

Sedia ster caria o balnearia, 63, 189, 192 a 
194 - 8, 173 - 30, 277 - 46, 162-54, 
295-70,91-74,79,83,253-81,103. 

Sediari Università artistica di Roma. 84, 
\\%22^.y. Sedia. 

Sediari del Papa, portatori àe\\?i. Lettiga e 
della Sedia Gestatoria. 63, 195, 195,'l96, 

196, 200, 200 - 6, 288 - 8, 178, 187, 
229, 233 - 9, 13 - II, 29 - 14, 140 - 
23,35,92a94, 112,114, 122-25,190, 
191 - 38. 149 e se?. - 41, 297 - 50, 
183, 185, 187, 187, 190, 191, 242, 279 - 
82,42 - 96,240,240,245 - 97, 181, 
193, 193, 200, 202. Y. Lettighieri. 

Sedicirù o Sidicini popoli. 64, 251 a 253 

- 65, 327 - 73, 23, 24. 

Sedile del Coro delle Chiese, e delle Cap- 
pelle ponti fide. 69, 179 a 182 - 4, 186 
-8, 128, 215 a 217, 221, 233, 304 - 
IO, 263,273-11, 223, 229 - 12, 279, 
280 - 15, 179 - 17, 157, 158 - 41, 243 

- 61, 83-73, 154 - 78, 260, 261 - 
80, 103-81, 106-96, 269. V. Coro. 
Stallo. Sedere. Cattedra vescovile. 

Sedili Seggi ceti o condizione de'no6i7t 
o della nobiltà, comedi Napoli e Sicilia: 
autori. 47, 186 - 65, 322, 323 - 67, 
235 - 79, SI. 

Sedlen Seclen Gio. Enrico; opere. 31, 
242 - 37, 92. 

Sednitzh.iueQx:ic>\ào vefcova di Breslavia. 
103, 273, 274. 



SEGANTI 



63 



Sedoan principe saraceno. 90, 132. 

Sedraci o Deipara già sede vescovile di 
Ponto. V. Armenia 1 V provincia eccles. 

Sedulio: Caio Celio o Cecilio, prete e poe- 
ta cristiano. 36, 61 — 60, 6 = Enrico 
minorità: opere. 31, 62. 

Sedunx popoli di Francia. 28, 126 - 62, 
8 - 72, 52, 87. 

Sedununi. V. Sion di Svìzzera. 

Seeberg luogo di Sassonia. 61, 285. 

Seeburg Iago di Germania. 29, 93. 

Seech cardinale Dionisio. V. Zech. 

Seedorf Francesco gesuita: opere. 50, 194. 

Seedrin scultore russo. 59, 243. 

Seekhonk fiume d'America. 56, 34. 

Seeland, Seelandia o Zelanda, Zelandia 
isola di Danimarca. 17, 104 - 19, 92, 92, 
99 - 22, 199 - 35, 230 ~ 59, 158 - 
71, 262 - 98, 69. Re Canuto II del 1014- 
36 vi pose a vescovo Gerbrando. 

Seden. V. Sedlen Gio. Enrico. 

Seercd o Seert. Y. Mohrada. 

Seert, Scered, Sert sede arcivescovile di 
Kurdistan nella Mesopotamia, del rito 
de'siro-caldei. 6, 244 - 20, 83— 63, 
295. 

Seert Y. Secred.Yescovi orientali e Vescovi 
di riti diversi dal latino. 

Seert, Sert, Scerei. V. Suert. 

SEEZ sede vesc. di Francia. LXI1I,201 - 
II, 93 - 28, 125 - 46, 80 a 82 - 49, 
261 a - 57, 306 - 59, 187-68, 287 - 
79, 129, 135 - 80, 302 - 95, 228. V. 
s. Ambrogio di Milano in quest' Indice. 
Altri Vescovi, s. Cerenico. Serlone. Sil- 
vestro. Teobaldo. 

Sefer pascià. 92,549. 

Se/Jer Pietro rettore. 91, 219. 

Se/i So/ì 1 del 1629 soli di Persia. 52, 
126 - 22, 54 - 33, 246 - 81, 235. 

Sefora, Seffora, Sephora figlia di Jetro o 
Jethro di Madian, moglie di Mosè, e ma- 
dre d' ?]liezer e di Gerson. 47, 16, 17. 

SEGA Filippo card.: autori. LXllI, 203 - 
9, 190 - 14, 46 - 18, 262 - 27, 25 
(Lega, legcd. Sega)- 30, 124- 37,286 
- 41, 18, 65 - 52, 268 - 56, 234 - 
58, 42-92, 429-102,412. 

Sega: Lattanzio Filippo vesc. d' Amatun- 
ta. 95, 116 = Gio. Andrea. 63, 203. 

Segafeni Nicolaccio. 25, 221. 

Seg aferri Giacomo. 25, 303. 
Serjala: Francesco scultore padovano. 90, 
225, 278 = Gio. pittore da Murano. 91, 
555. 
Segalari conte Alberto. 103, 64. 
Segaloni popoli di Francia. 28, 126. 
Seganti Luzio commissario generale dei 
minori osserv. 40, 264. 



64 



SEGARDIA 



Segardìa Elfa.29,318. 

Segarelli: agostiniano pro-sagrista. 9, 167 

= Gherardo eretico caposetta. 27, 234 

-49, 28-87, 219,220. 
Segastibelza generale spagnuolo. 68, 187. 
Segato Girolamo bellunese; opere. 6, 195 

- 21, 124 - 36, 164. 

Segatore, chi sega. 63, 109 — 84, 1 19. 

Segaudi o Segandi Aimerico vescovo di 
Belley e di Mondovl 46, 89. 

Segedin. V. Singedon. 

Seqerentino Antonio arciv. di Rossano. 
59,174. 

Segermù V. Germi, 

Segesser: cav. Giacomo. 72, 155 =s cav. 
Jodoco capitano della guardia svizzera 
pontificia. 72, 154, 155 = Marglietita. 
72, 155 = Michele Pio. 72, 154,155 = 
Stefano Alessandro capitano dèlia guar- 
dia svizzera pont. 72, 154, 155, 155. 

Seqeste Eqesta città di Sicilia. 65, 136 
a 138, 144, 146,148,163. 

Segestero o Segustero, V. Sisteron. 

SÉGESTIANA provincia ecclesiastica di 
Persia. LXIII, 204. 

Segesnar città di Transilvania. 79, 94. 

Seggetta.Y. Portantina. 

!^'egg et Iteri. V. Lettighieri. 

Sfoggi nobili. V. Sedili o Seggi 

Seghedino o Szegedin.Y. Singedon. 

Scgifrido signore di Lucca. 42, 183. 

Seqi::i Michelangelo domen. vescovo di 
Lodi. 39, 117. 

Segmento, Segmentum, striscia, nastro, 
fettuccia, frangia, guarnizione; ed anche 
parte d* un cerchio composto tra qualsi- 
voglia arco e la sua corda. 88, 251, 252 
-92,437. 

SEGNA oLIGNITZ o LYGNITZ Vence- 
slao vescovo di Breslavia, eletto cardi- 
nale. LX111,205- 29, 99 - 54, 58, 
140 -103. 272. 

Segna Gius«!^ppe vescovo di Marsi. 43, 141. 

SEGNA o SElxN'A sede vescov. della Croa- 
zia militare in Dalmazia. LXIII, 205 — 
17, 44 - 19, 76 - 29. It55 - 39, 247 - 
40. 10 - 68, 212 - 80, 262 - 81, 332 

- 83, 130, 207 - 88, 287 - 92, 362, 
363, 410, 447, 447, 479, 479, 482, 483 

- 103, 367. Altri Vescovi, .\ndrea. Do- 
minis G Fosforo Lucio. Joscpkich F. 
Lorenzo. Sebastiano d'Ancona. 

Seancle o Siqnolc Gio. IV patriarca di 
Grado. 32,' 57 - 91, 53, 15t). 

Segnale. V. Telegrafo. 

Segnatura o Sottoscrizimie del Papa delle 
£j Ile, de' Brevi, delle Suppliche e Re- 
scritti, per provviste di Benefici ecclesia- 
stici e Dispense Matrimoniali, e loro 



SEGNI 

formole. 5, 280, 282 - 6, 1 17, 119 - 7, 
319 - 13, 102, 105 - 17, 51 - 19, 119, 
119 a 121, 143-47, 21,24-63,211, 

212, 212, 223 e seg., 226. V. Sottoscri^ 
sione de" Papi. Fiat ut petitur. Fiat ut 
Motii proprio. Placet. Ita est. Prefetto 
del Concesswn. Chirografo. Moto Pro- 
prio. Vescovo della Chiesa Universale. Se- 
greUirio e Prefetto della Segnatura dei 
Brevi Pontificii. 

SEGNATURA DI GIUSTIZIA, tribunale 
supremo di Roma. LXIII, 210, 219. 22 1, 
224,226-9, 284-13, 104 -15, 90. 
91, 267 - 19, 60 - 23, 215 - 24, 180 

- 30, 93 - 31, 219 - 38, 68 - 53, 59 
-54, 312-55, 145- 56, 19 - 57, 
3. 5, 7, 8, 24 - 60, 204 - 63, !87 - 64, 
47a49-69, 251- 80, 111,128,128, 
135,141, 142, 14.5, 145 a 149, 152 a 
155, 157, 164, 167, 168 - 82. 40, 71, 
72, 165, 174, 194 a 197, 203, 205, 212, 

213, 235, 249, 249, 258, 205 - 99, 72, 
75, 149. V. Votanti di Segnatura di Giu- 
stizia. Cassazione tribunale. Altri Car- 
dinali prefetti. Medici poi Pio IV. Mei- 
e Worrz Girolamo ma vescovo Mur'«. Ma- 
rio, il/ari nt Pietro. Pietro Di Camillo. 
Sacconi Carlo. Mer teli eoàoMo. Morichi' 
ni Carlo Luigi. 

SEGNATURA DI GKKZlk, congregazio- 
ne tribunale della Seqnatura del Pu- 
pa: autori. LXIII, 223-7, 181-15, 
237, 267 - 16. 137, 137, 147 ^ 40, 50 

- 44, 39 - 47, 107 - 53, 74 - 56, 19 
-57,3,5,7,8, 24 - 63. 212 a 214 - 
80, 128, 135,141, 145, 168-82, 191 
a 195, 205, 212,213, 258, 2G6 - 89, 72 

- 102, \89.V. Vofanli di Segnatura di 
Grazia Altri Cardinali prefetti. Capi- 
zucchi G. Bottiglia L Bourbon del Mon- 
te F. M Cesi Paolo Emilio. Pozzo Gia- 
como. 5 moncrta J. Spada F. Vitelloz- 
zi V. 

Segnatura congregazione degli vffizùili 
della Penitenzieria apostolica. 52, 68, 
68,78,78-63, 212. 

Scg natura di Ferrara. 24, 1 86. 

Sejneri Paolo ven. il seniore gesuita di 
Nettuno del 1624-94 (il giunìore suo ni- 
pote romano del 1073- 17 13 gesuita, pre- 
dicatore, autore d' opere, non si deve 
confondere con lo zio), predicatore apo- 
stolico, opere. 2. 232 - 15, 143 - 36, 
169 - 46, 36 - 50, 143 - 51, 289 - 
55, 74,79-56, 125 - 62, 96- 69, 
311 -78, 185-83, 282, 305 - 87, 
261 - 96, 56. 

Segncrio J. F.; opere. 94, 236. 

Segni spirituali della Chiesa e delCristia- 



SEGNI 

no: autori. 9,21 r- 22, 144, 146 - 43, 
183,199-60, 144- 62,112-69,28. 

V. Croce segno. Abitini o Scapolari, Cro- 
ci. Crocefissi. Corone. Rosario. Medaglie 
benedette. Carattere sagro. Materia sa- 
gramentale. Battesimo. Confermazione. 
Ordine sagro. Evangelo. Suono delle 
Campane. Mano. Simbolica. Estrema 
Unzione. Crisma. Olio santo. Benedi- 
zione. Stimmate. Sacramenti. Eucari- 
stia ss. Sagramentali, segni di cose sa- 
gre santificanti gli uomini. Miracolo. 

Segni del martirio. V. Martirio. 

Segni Vescovi : Giuseppe M." di Gerocesa- 
rea e Manila. 42, 124= conte Giulio 
Cesare di Rieti e senatore di Roma. 30, 
93 - 57, 236 - 58, 158 - 59, 27 = 
Cristoforo di Tessalonica e maggiordo- 
mo. 23, 74,82-41, 266-64, 111. 

Segni: Bernardo storico. 27, 309= Gio. 
Battista can. reg.: opere. 7, 274 — 90, 
182 = Matteo. 75, 300 = Pietro stori- 
co. 25, 24. 

SEGNI sede vesc. dello Stato pontificio: 
autoii. LXIII, 227 (p. 238, Pietro d'Ale- 
ria, leggi, Arnaldo — Cefalìi, meglio Ce- 
falonia — Gargano, pare lo stesso che 
Gregorio II — Andrea del 1443 fu vesc. 
di Segna e non di Segni — Sebastiano, 
aggiungi, Graziani) - I, 233, 234 - 6, 
192 - 14, 262 - 17, 69, 72 a 75, 81,210 

- 19, 21 1 - 22, 179, 180 - 23, 298 - 
27, 294,299,302,313,315 - 35, 212, 
213,290 -36, 198, 201 -37, 248 - 
58, 193,221 -59, 86 - 65, 90, 99, 
240,243, 243, 244 - 67, 93, 299 - 74, 
174 - 76, 206 - 89, 35, 43, 45, 52, 53, 
70, 76, 89, 89, 90, 95, 99, 124, 131 a 134, 
141, 153, 154, 19.4, 216, 259, 263, 295, 
314- 90, 23,28, 48- 94, 18, 64 - 
97. 106,107,110,110,111,231 -99, 
137-101, 168- 102", 84. 

Segnieni ])cr^o\\. 80,7. 

Segno. V. Bandiera. Gonfalone. Stendar- 
do. Vessillo. Segni sj)irituali della Chie- 
sa. Tessera. 

Segno o gesto. V. Cenno. 

Segni/ Giuseppe poeta. 57, 168. 

Sego Sevo. Sostanza grassa delle bestie 
bovine liquefatta, che perve a fare cande- 
le e fiaccole. 7, 198, 199, 205 - 40, 132, 
134, 134, 135, 175 - 4!, 153 - 69, 21 

- 74, 373, 377. V. Candela. Fiaccola. 
Segobia Nova. V. Nuova Segovia. Segovia 

Nuova. 
Segobriga o Arcobriga. V. Arcas. 
Segobricia o Segobriga. V. Segorve. 
Segodunum civdas Ruthenorum. Y. Rho- 

de:. 

Indicevo!. VI. 



SEGRETARIO 



65 



Segor. V. Zoara. 

Serforbia.V. Seqorve. 

SÉGORVE o SEGORBE o CASTELLON 
DELLA PLANA sede -jesc. di Spagn i. 
LXIII, 241 -22, 27 - 61, 101 -^68, 
36, 83, 122, 200, 200 - 87, 264, 287, 
287. Altri Vescovi. Mugnantonio. \i- 
ves A. 

Segoveso principe de' galli. 28, 130 — 37, 

SEGOVIA sede vesc. di Spagna della Ca- 
stiglia Vecchia LXIII, 242 - I, 259 - 
2, 269 - 4, 162 - IO, 64, 213 - 14, 253 
-24, 275 - SI, 23 - 53, 58 - 55, 87 
-59, 117, 124- 68, 27, 28, 30, 36, 
48, 101, 108, 126, 149, 187, 200 - 74, 
74 - 76, 259, 273 - 79, 169 - 80, 253 

- 87, 284 - 88, 48. 

Altri Vescovi. M. Ayala. Cervantes G. 
card. Cueva B. card. Francesco Gallo 
G. Mar tini 'R. csird.Mella G. card. Mi- 
lano G. L. card. Quignones G. cardin. 
Sanchez G. Sandoval. Serra J. cardin. 
seniore. Zuniga Avellaneda card. Soto 
Domenico domen. 

SEGOVIA NUOVA sede vescovile dell'iso- 
le Filippine. LXIII, 244 - 20, 83, 83 - 
48, 232,241 - 63, 244 - 68, 27, 36 
-98, 240, 362, 364. V.iVw.om Segovia. 

Seqra, Seqre. Sicori fiume di Spagna. 38, 
Ì05 - 87, 3. 

SEGRETA orazione della Messn: autori. 
LXIII, 245 - 15, 56 - 44, 279. V. Ca- 
none della Messa. Tabella dell'Altare. 

SEGRETARIO o SEGRETARIO, Secreta- 
rium, Vestiario o Sagrestia. LXIII, 245 

- 8, 1 17, 163 - 9, 81 - 12, 280 - 55, 
66-60, 154 a 159 - 72, 207 - 74, 

•248 -- 80, 105 - 82, 40 - 88, 257 - 
96, 136, \4.9,\oò.V. Biaconico,Vestia' 

SEGRETARIO o SEGRETARIO, chi si 
adopera negli affari segreti del suo si- 
gnore dell'uffizio del segretario cui è 
preposto; chi conserva, dispone e disten- 
de eli atti accademici e di matristrature: 
autori. LXIII, 245 (p. 248, secolo XVI, 
legtri, XVII — p. 251, Nifindiano, leiriri, 
Ninìidiano) - 6, 80, 115-7, 195 - Ì0, 
311-17, 290 - 19, 1 10 - 20, 79 -28, 
120 - 38, 157 - 48, 121, 124 - 51, 172 

- 52, 1 12 - 59, 322 - 66, 166, 183 - 
75, 262, 267 - 101, 86. V. Notaro. Tito- 
lo d' onore. 

Segretario Generale. V. Segretario diSlatu. 

Segretario e Segretaria della Congrega- 
zione Cardiyializia dell" Acque. V. Pre- 
sidente e Segretario dell" Acque. 

Segretario e Segretaria pontificia degli 



66 SEGRETARIO 

affari di Stato Interni o Ministro del- 
V Interno, 63, 286 a 290 - 15, 138, 138 

- 16, 136, 173, 183, 183, 272, 273 - 19, 
214 - 23. 120 - 24, 171 - 32, 17, 18, 
315, 315 - 39, 210, 249, 315 - 40, 
167, 170 - 41, 127, 148. 148, 155, 181, 
199» 219, 239 - 45, 134, 136, 193 - 
46, 122-48, 125,129-50,196,241, 
270 - 53, 189, 194, 195, 201, 208, 209, 
213, 227 - 54, 92, 307, 309,312-56, 
11 - 59, 72 - 63, 265 - 64, 54 - 
68, 274 - 71, 93 - 74, 263, 333, 
333, 336,346-80, 151, 152, 155, 156, 
158, 159, 161 a 166 - 82, 71, 73, 159, 
178, 179, 184, 185, 250 - 99, 145 a 
148-101, 207-!02,389. 

SEGRETARIO e SEGRETARI A pontificia 
della Congregazione Cardinalizia degli 
Affari Ecclesiastici straordinari. LXIII, 
258 - 16, 157, 157, 158, 158 - 55, 299 

- 82, 70, 71, 71, 73. Altri prelati Se- 
gretari poi cardinali. Brunetti G. Ca- 
stracana C. Caprano P. 

Segretario d'Ambasciata^ uffiziale alle Cor- 
ti de* principi. 17, 294. V. Segretario di 
ambasciata del Papa, 

SEGRETARIO D' AMBASCIATA DEL 
PAPA, cameriere segreto partecipante. 
LXIII, 258. V. Voi. li p. 237 - voi. V p. 
152 di quest'Indice. 

Segretario d'Ambasciata de' Cardinali. V. 
Gen tiluomo de* Cardina li. 

Segretario é^ Ambasciata della legazione 
di Diplomatici. 63, 258 - 92, 692, 693, 
697. V. Ambasciatore. Diplomazia e Di- 
ploma tici. Residen timinislH diploma tici. 

SEGRETARIO APOSTOLICO de' Papi, 
e Segretario domestico cacnbilista: au- 
tori. LXIII, 258 - 2, 62, 285 - 6, 120, 
120, 121 - 7, 182, 183- 15, 179 - 19, 
31 - 23, 60 - 24, 147 - 36, 10, 26- 
41, 129, 130 - 44, 185 - 49, 287 - 
62, 307 - 63, 267 - 80, 137 - 82, 239 

- 84,319 - 87, 80, 86, 86 a 91, 93 - 
95, 225 - 97, 61. V. Custode del Regi- 
stro delie Bolle pontificie. 

Altri Segretari Apostolici. Accolti Ber- 
nardo. Angelita L. Arrivabene G. P. 
Biondo Flavio. Boncompagno poi Gre- 
gorio XIII. Bruno L. Canobi G. B. 
Cortese P. Costa C. Fet^ari M. Fidelfo 
F. Fiocchi A. Flaminio F. A. Gesualdo 
M. Giraldini A. Guarini G Lippoma- 
no L. Lopez G. Loschi A. MaffeiG. Ma- 
nettiS. G. Ortega G. Perrenot Gran- 
vela. Poggio Bracciolini. Ponsetti F. 
Ponzetti G. Pucci L. Regas B. Resti G. 
Staccali S. Tarascotie E. Valle A. Vestri 
Barbiano, 



SEGRETABIO 

SEGRETARIO e PREFETTO DELLA 
SEGNATURA DE' BREVI PONTIFICI 
E SEGRETARIA. LXIII, 265 - 2. 62, 
63-6, 117, 118,121 e seg. - 7, 12, 
320-8,216-9, 199-11, 188 - 15, 
67, 67, 220 a 221, 229, 233, 233, 272 - 
16, 292 - 21, 168 - 23, 64, 95, 108, 
108-32, 296^ 33, 17, 21 -41, 148 
-44, 113, 114 - 50, 196, 235, 238, 
258, 305 - 53, 101 - 55, 114, 151, 
153, 306 - 63, 212, 221, 223, 224, 261, 
261, 262, 264, 264 a 267, 278, 291 - 
66, 97 - 68, 253, 255 a 258 - 71, 89, 
92, 93 - 73, 8, 8 - 74, 295, 339 - 80, 
141, 145 - 82, 51, 51, 70, 70, 72, 73, 
199 - 87,91 - 89, 207 - 97, 191, 191. 

V Breve Apostolico, nel quale è un elen- 
co di segretari. 

Altri Segretari de' Brevi. Antonelli 
Leonardo. Asquini Fabio Maria. Bar- 
berini B. Bulganno G. G. Clarelli Pa- 
racciani N. DatiL, Erskine C. Gabrielli 
G. giuniore. Genga Sermattei G. Ghi- 
nuccì G. Macchi V. Maraldi M. A. Pia- 
netti G. ^.Yolpi\}.Yolpi. V. Carafa di 
Trae ito Domenico fatto da Leone XIII. 
SEGRETARIO e SEGRETARIA DE'BRE- 

VI A' PRINCIPI: autori. LXIII, 265- 
2, 62 - 5, 281 - 6, 124 - 7, 27, 28, 
31, 31, 296, 299, 300, 300 - 9, 149, 308 

- IO, 10, 310 - 15, 209, 210, 248 - 
23,95, 96, 108, 114, 121 - 41, 130, 142, 
148, 149 - 44, 190 - 47, 293, 294 - 
50, 242 - 62, 307, 308 -63, 261, 261, 
264, 265, 265, 272, 278, 292 - 66, 99, 
99-82, 19,21,43,70, 70, 72, 73, 73 
-87, 46- 92, 599 - 97, 191, 191, 
193. Altri Segretari de* Brevi a* Princi- 
pi. Aldobrandini F. Amalteo Attilio. A- 
mato G. Antoniani S. Battelli G. C. 
Ciampoli G. Feliciani P. Giacomelli M. 
Gualteruzzi. Lucchesini G. V. Lunen- 
si P. Majella C. Marotti G. NerliF. se- 
niore. Rondinini N. Scaglioni M. Sjnno- 
la M. Stay B. Verardi C. Ora lo è mg.' 
Francesco Mercurelli, di cui parlai in 
quest'Indice nel voi. V^p. 262. 

SEGRETARIO e SEGRETARIA DEL- 
LA CONGREGAZIONE CARDINALI- 
ZIA DEL BUON GOVERNO. LXIII, 265 

- 14, 162 - 16, 159, 161, 161, 208 - 23, 
92. 95, 108 - 63, 292 - 80, 161 - 82, 
50, 70, 71. Segretari del Buon Governo. 
Benvenuti G. A. Buìgarini G. G. Bussi 
G. CastiglionìG. seniore. Gelsi. Conti P, 
P. Conversi G.Faha^appa G. F. Gabriel- 
li G. giuniore. Grech-Delicata Lorenzo. 
Guidi. Mare foschi Compagnoni P. Ma- 
strozzi V. Matiei Mario. Meli»Lupi-So^ 



SEGRETARIO 

ragna. Lante Alessandro. Ludovisi L. 
Majella C. ÌAanrini F. M. Spada G. B. 
Mulini S. Palloita G. Porta G. 

Segretario e Segretaria generale del Ca- 
merlengato di S. R. Chiesa. 7, 68 — 15, 
88,88,89 - 63, 174 - 82, 180, 185 
- 99, 121, 123. y. Uditore del Camer- 
lengato di S. R. C. 

Segretario e Segretaria della Congrega-' 
zione Cardinalizia del Censo. 16, 168. 
V. Presidente del Censo. 

SEGRETARIO e SEGRETARIA DEL- 
LA CONGREGAZIONE CARDINALI- 
ZIA CEREMONIALE. LXIII, 267 - 16, 
168, 169 ~ 41, 145, 145, 164, 175, 175, 

289 - 82, 43, 46, 46 - 99, 169 - 101, 
91. Segretari della Ceremoniale maestri 
delle ceremonie pontificie. Fornici G. 
Gamberucci G. arciv. Ligne G. Marti" 
nucci P. Mazio R. card. 

SEGRETARIO e SEGRETARIA DELLA 
CIFRA PONTIFICIA. LXIII, 267 - 7, 
27, 28, 31 -23, 86,96, 108 - 41, 149 
-50, 237,248-56, 16-63,19,281, 

290 - 82, 43 - 95, 172 - 96, 244 - 
97, 193.V. Cifra. Altri Segretari della 
Cifra. Amalteo Attilio. Benesse P. C'or- 
boli-Biissi G. Memmoli D. 

SEGRETARIO e SEGRETARIA DEL- 
LA CONGREGAZIONE CARDINALI- 
ZIA DEL CONCILIO. LXIII, 270 - 16, 
171 e seg., 263 - 23, 95, 108, 121 - 
37, 120 - 55, 299 - 63, 292, 292 - 
79, 346 - 82, 50/70, 72, 250, 251, Se- 
gretari del Concilio, poi cardinali, tran- 
ne rare eccezioni. Alesii Castelli. Ansi- 
dei Brancaccio. Carandini. Carrara. 
Cavalchini C. A. D'AndreaG Fagnano 
P. Falzacappa G. F. Firrao G- Fm ietti. 
Gabrielli G. giuniore. Gamberini A. D. 
Gentili A. Gregorio De E. Lambertini. 
poi Benedetto XIV. Lanfredini. Nuz^si 
F. Pallavicino R. PaolucciF. Petra V. 
Pirelli F. M. Polidori P. Quaglia A. 
Sala G. A. Zelada F. S. Gianneìli P. 

SEGRETARIO e SEGRETARIA DEL- 
LA CONGREGAZIONE CARDINALI- 
ZIA CONCISTORIALE. LXIII, 270 - 
7, 291 — 15, 235. V. Lasagni monsignor 
Pietro. 

SEGRETARIO e SEGRETARIA DEL- 
LA CONGREGAZIONE CARDINALI- 
ZIA DE' CONFINL LXIII, 289, 292 - 
23, UO.V. Stato Pontificio. Segretari. 
Boatti P. Livizzam G. poi cardinale. 
Rota A. 

SEGRETARIO e SEGRETARIA DEL- 
LA CONGREGAZIONE CARDINALI- 
ZIA DI CONSULTA. LXIII, 270 - 8, 



SEGRETARIO 



67 



243 _ 9, 159 - IO, 202 - 16, 181 e seg., 
273 - 23, 92, 95, 108 - 38, 08 
-45, 123, 123, 124-50, 238 - 52, 
227, 234, 234 - 54, 312 - 55, 299 - 
56, 20 - 63, 292 - 74, 340 - 80, 165, 
166 - 82, 50, 50, 70, 73 - 84, 27 - 
99, 148. Segretari di Consulta poi nella 
pili parte cardinali. Azzolini L. Ban- 
chieri A. Bardi. Bussi L. Borromeo G. 
seniore. Bottini. Cagiano Azevedo. Cap- 
pelletti M. Casali. Catena G. Cenci B. 
giuniore. Cioja F. M. Ghilini. Gallo M. 
Ginetti M. Grimaldi N. giuniore. Lu- 
dovisi L. Magalotti L. Marcolini M. A. 
Martelli F. Maiteucci A. Origo C. Pan- 
dolfi L. Rasponi C. RigantiN. giuniore. 
Rivera D. Siciliani C. Sannesio J. Spa^ 
daG.B. Spinola G. B. II. Spinola Q. 

B. III Torregiani L. M. 

Segretario e Segretaria della Consulta di 
Stato per le Finanze ponti fide. 7 A, 3o7. 

SEGRETARIO e SEGRETARIA DEL- 
LA CONGREGAZIONECARDINALIZIA 
DELLA CORREZIONE DE'LIBRl DEL- 
LA CHIESA ORIENTALE. LXIII, 271 
- 9, 216 - 16, 186, 245 - 25, 152 - 69, 
245. 

SEGRETARIO e SEGRETARIA DEL- 
LA CONGREGAZIONECARDINALIZIA 
DELLA DISCIPLINA REGOLARE. 
LX11I,271 -16, 187, 191, 191 - 82,71, 
72, 250. Segretari della Disciplina. Acton 

C. Angelini G. Barberini B. Cararcirdo 
I. Giordani D. Landi F Scerra S.Valle- 
mani G. Vico F. 

SEGRETARIO e SEGRETARIA DEL- 
LA CONGREGAZIONE CARDINALIZIA 
DELL'ESAME DE'VESCOVL LXIII, 
271 - 15, 231 - 16, 196 e seg. - 23, 95, 
110, 121 - 63, 292 - 82, 197, 198 - 
95, 285. Segretari dell'Esame. Caprano 
P. Gentilini F. Perimezzi G. M. Sanclc- 
mente E. Tedeschi N. M. Testa ferrata 
P.T. 

SEGRETARIO e SEGRETARIA DEL- 
LA CONGREGAZIONECARDINALIZIA 
DELLA R. FABBRICA DI s. PIETRO. 
Economo di essa e Presidente dello stu- 
dio del Musaico. LXIII, 271 (già, leggi, 
talvolta) - 9, 44 - 12, 283, 317 - 16, 
201 e seir. - 47, 70 - 64, 27 - 82, 50, 
70, 72, 72 - 88, 237, 237. Segretari ed 
Economi della R. Fabbrica. AlLìzi. Al- 
tovifi. Bufalini G. N. Castrarane C. 
Bandini E. Gatleffi P. F. Giraud D.Lu- 
cidiL. Macrarani. MatteuccìA. Pallutta 
Q. iS^rpardt L. Avvertenza. 11 l.del 1864 
cessò il tribunale della R. Fabbrica, e il 
prelato giudice. 



68 



SEGRETARIO 



SEGRETARIO e SEGRETARIA DEL- 
LA GONG REGAZIONECARDIXALIZÌ A 
DELL' IMMUNITÀ ECCLESIASTICA. 
LXIII,271 - 16, 208 e seg. - 82, 59, 
250,266. Segretari dell'Immunità. Bor- 
romeo Fed. giun. Grimaldi N. seniore. 
Ferroni. Marefoschi P. Marini M. Mar» 
Ulli F. Paolucci Fr. Rocci B. Scerra S. 
Torregiani L. M. Vallemani G. 2auli 
G.B. 

SEGRETARIO e SEGRETARIA DEL- 
LA CONGREGAZIONECARDINALIZIA 
DELL'INDICE: autori. LXIII, 271 - 9, 
171 - 10,238 - 12, 145- 16, 212 e seg. - 
34, 171, 173 - 42, 95 - 55, 91 , 97 - 57, 
163-65,79- 79, 1C5 - 85, 64, 71. 
. Altri Segretari dell' Indice. Bonardi V. 
CapizucchiB. Fani F. Gatti Vincenzo 
Maria. Lanci G. B. Libelli G. Mama^hi 
T. M. Modena A. V. Pipia A Pi o P. Ri- 
dai fi L. N Saccheri Girolamo Pio. Sei- 
lari F. Soldati T. M. 

SEGRETARIO e SEGRETARIA DEL- 
LA CONGREGAZIONECARDINALIZIA 
DELLA S. R. INQUISIZIONE DEL s. 
UFFIZIO. LXIII, 271 - 16, 133, 135, 
226, 289, 299 - 99, 65. Segretari del 
8. Uffizio Cardinali. AntonelUL, Giudice 
F. Marchi y. Pacca B. Paolucci F. Pa- 
trizie. Caraffa poi Paolo 2V. Pamphilj 
poi Innor-enzo X. Ottoboni P. Rezsonico 
C. Ruffo T. Somaglia G. M. Stoppani G. 
F. Torregiani L. M. Caterini Prospero 
cardinale. 

SEGRETARIO e SEGRETARIA DEL- 
LA CONGREGAZIONECARDINALIZIA 
DELLE ss. INDULGENZE e ss. RP:LI- 
QUIE. LX1I1,271 - 16,217 e seg.- 82, 
50. Segretari delle ss. Indulgenze e ss. 
Reliquie. Borgia S. Colombo L. Conti I. 
Girolaini R. Odescalchi Erba A. M. 
Piatti A. L. Ricci M. Somaglia G. M. Vi' 
sronfi A. E. 

SEGRETARIO e SEGRETARIA DEL- 
LA CONGREGAZIONE CARDINALIZIA 
LAURETANA. LXUI, 272. V. Sotto-Da- 
tario. 

SEGRETARIO e SEGRETARIA DELLE 
LETTERE LATINE PONTIFICIE: au- 
tori. LXIII, 272 - 2, 62 - 7, 27, 28, 31 
- 9, 149 - 16, 172 - 19, 12 - 23, 95, 
96, 108, 114, 121 - 41, 142, 148 - 50, 
242 - 62, 307 - 63, 265, 266, 291 - 66, 
99 - 82, 43,70, 73, 73. Altri Segretari 
delle lettere latine. Am,mannati. Cervini 
T^oi Marcello IL Cobelluzsi. Gualdi. Sot- 
tovia G. 
Segretario e Segretaria del Maggiordoma- 
to Prefettura de* sagri Palassi ai-osto- 



SEGRET.\mO 

lirÀ. 23, 121, 122. 124, 125 - 41.279,28.3, 
283, 284, 297 - 63, 292 - 96, 244 - 97, 
225, 228, 230. V. Maggiordomo del Pa- 
pa. Prefetto de' sanri Palazzi avostoU'^i. 
SEGRETARIO e SEGRETARIA Ì)F/ ME- 
MORIALI DEL PAPA. LXIII, 274 - 
17, 295 - 21, 153, 168 - 23, 95, 108, 
118,121-41,148.149,297-50. 196, 
242, 305 - 53, 190 - 55, 153 - 57; 166 

- 60, 192-62,305-63,265,270,282, 
292 - 80, 141, 145 - 82, 50, 50,51.69, 
70,72,73,86- 97, 52, 191, 193, 205, 
205, 225. Altri Segretari de' Memoriali. 
Ardinghelli N. forse. Antoniani S- Co- 
slagna poi UrbanoVJI. Ferretti G. Mo- 
naco LaValletta R. Pallotta G. E. Pao- 
lini S. Roberti R. Vannicelli Casoni L. 
Morichini C. L. Mertel Teodolfo. 

Segretario particolare e intimo del Papa, 
e per le spedizioni segrete, colla formola 
sulla soprascritta : Per servizio di Sua 
Santità. Sotto Benedetto XIV in vece si 
usava la formola. Mandato da Nostro 
Signore. 16, 255 - 23, 78. 80 - 28, 252 
-41,129,130-44,113,113-53,177 

- 54, 312 - 60, 218 - 61, 216 - 63, 18, 
248, 253, 260, 260, 262 a 264, 278 - 67, 
312-69,59,113-71, 36, 116 - 74, 
193, 194 - 75, 48 - 78, 23 - 82, 189 

- 85, 8 - 87, 88, 88, 91 - 88, 205. Se- 
gretari particolari del Papa. Accolti P. 
Aldobrandini P. seniore. Alessandro di 
Zara. Alidosio. Amasei K. Ammannati 
G. Aurispa. Azzolini Decio seniore. 
Balbano G. Bembo P. Bendo. Bini G 
F. Biondo. Boccapaduli A. Bruno E. 
Campano G. A. Capellini A. Capranica 
P. Casa G. Catena G. Collevaccmo. Co- 
lacci A. Comiiibus S. Commendo. le G. 
C. Cippici G. Costantino di Pergola. 
Bandini G. Favoriti A. Feliziani P. 
Fioribelli A. Fuccioli G. A. Gabrielli G 
Giorgio di Trebisonda. Glorerio C. Go- 
belino P. s. Gr^^oreo /Magno. Grifoh. 
Guarenghi. Legnamine F. Leonardo A* 
retino. Lolli Piccolomìni. Mu/feiB. Mar- 
gotti L. Massarelli A. Moroni Gaetano. 
Noxeto P. Oldrado P. Palladio B. Pal- 
loni G. Pancerini A. Pandolfìni'S. Per- 
ronet G. Piccolomini poi Paolo JI. Po- 
docatero. Poggio Carlo. Po fi G. Roma- 
nis N. Roverella B. Rucellai A. Sandon- 
nini N. Turini H. Veronese G. Zac- 
r,ki G. 

SEGRETARIO e SEGRETARIA DEL- 
LA CONGREGAZIONECARDINALIZIA 
DI PROPAGANDA FIDE. LXIII, 274 
- I, 3-6 - 13, 172 - 14, 218, 227, 22?, 
228, 247 - lo, 177, 199, 232. 245, 246, 



SEGRETARIO 

2 16, 253, 253, 254, 254, 257 e seg. - 23, 
95, 108 - 35, 145 - 42, 270 - 51, 328 

- 55, 100, 299 - 56, 9, 9 - 63, 271, 
292 - 69, 14, 235, 238 - 82, 51, 70, 73 

- 83, 138 ~ 98, 8. Altri Segretari di 
Propaganda poi Cardinali. Barnaba A. 
Bedini G. Brunelli G. Capalti A. Si" 
meoni G. 

SEGRETARIO e SE(mETARIA DEL- 
LA GONGREGAZIONECARDINALIZIA 
DELLA RESIDENZA DE' VESCOVI. 
LXIII, 274 - 16. 261, 263. Segretari 
della Residenza. Furietli. Gamberini A. 
D. Pirelli F. M. Zelada F. S. 

Segretario e Segretaria della Congrega- 
zione Cardinalizia per la riedificazione 
della basilica di s. Paolo. 16, 272. 

SEGRETARIO e SEGRETARIA DEL- 
LA GONGREGAZIONECARDINALIZIA 
DE' ss. RITI. LXIII, 275 - 4, 267, 268 - 
7, 287. 291, 291, 316 - (5, 248, 251, 253, 
255,255,257,298, 318 -16, 219, 265, 
266, 266 ~ 23, 95, 108, 121 ~ 41, 164, 
175, 181-55, 295 - 56, 10 - 63, 292, 
292-82,51,70,73, 250. Segretari dei ss. 
Riti. Bartolini D. card. BoncompagniG. 
Capalti A. Carpegna J. Casali B. Cer- 
vini T. Ciammaruconi o Ciambariconi 
P. Fatati G. G. Febei F. M. Fieschi L. 
Ga//i Marco. GigliD. JnghiramiB.Ma 
refoschi Compagnoni, Mucanzio G. P. 
Riniiccini. EocciB. Rospigliosi poi Cle- 
mente IX. Sala G. A. Somaglia G. M. 
Spina G. Tedeschi N. M. Vallernani G. 
Zondadari \. F. giuniore. 7^a//t Placido. 

Segretario e Segretaria della Congrega- 
zione Cardinalizia Speciale di Sanità. 
Ì6,273.V. Pestilenza. 

Segretario e Segretaria del Sagro Collegio 
^de' Cardinali. 60. 216 a 221 - I, 307 - 
7, 69, 87 - 9, 284 - IO, 8 - II, 209 e 
seg - 15, 230, 231, 237, 239, 247, 251, 
255,255,271,304,305,307,313 a 316, 
316 - 16, 6, 9, 15, 16, 24, 24, 134, 180, 
180, 197. 289 a 299, 299 - 19, 104, 152, 
156 - 41, 140 - 51, 232 - 53, 1 16, 1 18 

- 56, 16 - 60, 207, 207 a 210 - 63, 
173, 276. 284, 2S6, 288 - 65, 238, 271 

- 73, 6 ^ 74. 256 - 82, 70, 71, 71, 73, 
200, 250 - 90. 62 - 95, 230, 286, 287. 
V. Capi d' Ordini del Sagro Collegio. Ca- 
merlengo del Sagro Collegio. Segretari 
del Sagro Collegio, molti de'quah poi 
ne fecero parte. Antonelli L. Antici 
MatteiK. Antoniano S. Az solini Decio 
giuniore. Armellini F Belli S. Bruno 
E. d'Asti. Burgi A. Consalvi E. Corboli 
Bkssì G. Favoriti A. Frenfanelli G. 
Frezza L Gallo M. lughirami T. F. 



SEGRETARIO 69 

Lauri G. B. Livizzani G. Mazio R. 
Meli-Liipi^Soragna. Monti F. Negroni 
Pietro Maria. Palladio B. Passionei G. 
PolidoriP. Rivera D. SimonettiL. Ubai- 
dini D. Lasagni Pietro. 

Segretario di Stato. È un ministro incari- 
cato di trasmettere gli ordini del prin- 
cipe e della nazione, di qualunque go- 
verno In alcuni governi prima non vi 
era che un segretario di Stato, poscia si 
dichiararono ministri segretari di stato 
de' diversi ministeri e dicasteri, preposti 
agli atìari intenii e stranieri, civili, cri- 
minali, amministrativi, con portafoglio, 
ossia esercitando l' azienda alla quale 
sono destinati. Vi sono ministri segre- 
tari di stato senza portafoglio, che pro- 
priamente non esercitano speciali e de- 
terminate funzioni, ma fanno parte del 
Consiglio de' Ministri con voto. Tutti 
questi Segretari di Stato hanno un se- 
gretario generale stabile del ministero, 
che ordinariamente rimane nell* uffìzio 
alla rimozione o dimissione del ministro. 
Ciascun ministero ha il segretario gene- 
rale, nella cui segretaria tutte le com- 
I>etenze e tutti gli affari vengono a con- 
centrarsi. I segretari generali sono in- 
caricati della direzione degli afiari e 
negozii piiiintimi e più importanti, e sono 
in diretta comunicazione coi ministro 
rispettivo, avendo sotto la sua dipen- 
denza altri uffiziali e impiegati. 26, 238, 
239, 302 - 34, 323 - 50, 140 - 56, 49, 
77,78-59,245- 61,147, 148 - 63, 
274 - 65, 302, 303, 314 - 66, 107 - 
68, 47, 182, 197 - 71, 134, 291 - 78, 
227,234, 249 - 81, 217 e seg. 222, 223 
- 83, 143 e seg. - 98, 85 - 99, 348 - 
103, 289. V. Silenziario. Ministero. Con- 
siglio di Ministri in diversi Stali. Mi- 
nistri di Stato e Costituzionali. Repub- 
blica. Monarchia. Costituzioni politico- 
governative di diversi Stati. 

SEGRETARIO e SEGRETARIA DI STA- 
TO DEL PAPA: autori. LXIII, 275 - 
I, 306 - 5, 159 a 161, 172, 172 - 6, 123 
-7,68 - 9, 161, 176, 180, 182, 182, 
183,298,303, 309 a 311 - 10,201,202, 
204 - II, 13. 180 - 12, 220 - 13, 271, 
272-15,81,317 - 16, 136, 138, 141, 
144. 148, 150, 151, 158, 181, 181, 192, 
193, 195. 227, 238, 276 - 17, 43, 257 - 
19, 201, 208, 214 - 23, 64,95, 108, 118, 
120 - 24, 171 - 25, 105 - 27, 163 - 
28,45,05- 32, 5, 15, 18, 315 - 33, 
120, 125, 126 - 35, 192 a 194, 194 - 
37, 82, 271, 284 - 38, 56, 68, 68, 77 - 
39,210,249,315-41, 127, 145, 145, 148, 



70 



SEGRETARIO 



148, 155, 164, 181, 199, 217, 219, 222, 
239, 287, 296 - 42, 150, 291 - 43, 32 
-44, 187, 188 - 45, 125, 128, 130, 131, 
133, 136, 193, 194 - 47, 32 - 50, 73, 
196, 242, 267, 270, 279, 279 - 51, 301 - 
52, 62, 227 - 53, 10, 157, 194, 194, 197, 
199,203,227,229 - 54, 91, 153, 307, 
309, 310, 313 - 55, 146, 219, 233, 243, 
243, 320, 333 - 56, 9 - 58, 74 - 59, 
55, 68 - 60, 174, 209, 218, 219 - 63, 
172, 172, 183, 186, 292 - 64, 44, 235- 
86, 52, 187 - 67, 323 - 68, 252 - 
69, 254 - 74, 253, 307, 322, 332, 333, 
334, 339, 344, 346, 347, 356, 356, 357, 
376 - 79, 277, 277, 278 - 80, 143, 
147, 149, 151, 158, 159, 162, 163, 165 ~ 
81, 120 - 82, 46, 51, 70 a 72, 96, 179, 
179. 180, 185 ~ 90, 38, 94 - 91, 549 - 
95, 286, 289 - 97, 49, 191 - 99, 118, 
121, 146, 147, 154, 154, 183 - 101, 91, 
92, 95, 96, 103 - 103, 450. Altri cardi- 
nali Segretari di Stato. Salvia ti A. M. 
Pio IX nel novembre 1876 nominò il car- 
dinal Giovanni Simeoni; ed il regnante 
per tutto il mondo Leone XIII nel 1878 
successivamente conferì l'eminente cari- 
ca, a' 3 marzo al card. Alessandro Fran- 
chi; ed a' 9 agosto al cardinal Lorenzo 
Nìna, di cui in quest'/ndtcc nel voi. V. 
p. 259, 413. V. Segretario di Stato. Se- 
gretario della Cifra. Sostituto della Se- 
gretaria di Stato. Baroni Romani. Con- 
aiijlio de' Ministri dello Stato Pontificio. 
Consiglio di Stato del governo Pont. 

Segretario e Segretaria della Congrega- 
zione Cardinalizia sopra lo Stato de* Re- 
golari. 57, 105. 

Segretario e Segretaria della presidenza 
delle Strade di Roma. 41, 226. Y. Presi- 
dente della Strade di Roma. 

SEGRETARIO e SEGRETARIA DEL- 
LA CONGREGAZIONE CARDINALIZIA 
DE'STUDL LXIII,291 - 14, 148, 149 
- 16, 276 - 82, 72, 73, 250. Segretario 
de'Studi. AltieHh. Capalti k. Caterini 
P. Ralli P, Simonetti L. Soglia G. 

Segretario e Seqretaria delV Uditore del 
Papa. 63, 292 - 82, 191. V. Uditore 
del Papa. 

SEGRETARIO e SEGRETARIA DEL- 
LACONGREGAZIONECARDINALIZIA 
DE*VESCOVI e REGOLARI. LXIIf, 
291 - 16, 191, 19l,232,278a282-23, 
95, 108, 121 - 26, 125 - 55, 299 - 63, 
292, 292 - 82, 51, 70, 73, 250. Segretari 
de'Vescovì e Regolari sempre promossi 
ordinariamente al Cardinalato. Albrizi o 
Alberici. Altieri poi Clemente X. Angelis 
J. Asqiiini F. M. Aste. Baluffi G. £ijz- 



SEGRETARIO . 

zarri k. BonaccorsiS. Canali S. Carafa 
Pier Luigi giuniore. Caraffa di Trajetto. 
Casanata G. Beici S. Facchinetti C. Fa- 
gnano P. Falconieri L. Farnese G. Fer- 
roni. Firrao giuniore. Gentili A. Gessi 

B. Girolami R. Grimaldi N. seniore. 
Guerrieri. Guglielmi P. Eonorati B. 
Lucciardi D. Mancini C. D. Melzi C. 
Morozso G. Ortensi A. Panciatici B. 
Paracciani G. D. Petra V. Pignatelli^oì 
Innocenzo XII. Radolovich N. Sacrati 
A. Simonetti G. Soglia G. Spinelli G. 
Spinola G. B. seniore. Stampa D. Testa- 
ferrate Sceberras. Tornielli A. Yolpi V. 
Vitelleschi Nobili S. Bianchi Angelo. 

Segretario e Segretaria del Yicariàto di 
Roma. 99, 71, 74 a 76, 79 a 81, 95 - 
7, 88, 88 - 16, 288 - 21, 25, 41 - 55, 
70, 70 ~ 64, 22. Altro Segretario. Can. 
Martini Vincenzo. 

SEGRETARIO e SEGRETARIA DEL- 
LACONGREGAZIONECARDINALIZIA 
DELLA VISITA APOSTOLICA. LXIII, 
291 - 16, 187, 287 e seg. - 82, 50, 73, 
250 - 99, 71, 73 - 101, 106 a 109. Se- 
gretari. Angelis i, Barbolani A. Bor- 
gnana C. Carafa Trajetto. Fausti L. 
FerrarelUL. GentiliniF. NusziF. Pai- 
lavicino A. M. Panciatici B. Pignattelli 
F. Radolovich N. Sacrati A. Tarugi T. 
Testa ferra ta- Sceberras. 

Segretario e Segretaria della Romana 
Pontificia accademia di s. Luca. 63, 1 1 1 

- 85, 115, 131, 158. V. Accademia di s. 
Luca. 

Segretario e Segretaria del ministero pon- 
tificio delle Armi. 45, 125, 131, 133, 137. 
V. Milizia Pontificia. Presidente delle 
Armi. 

Segretario, Cancelliere e Notaro della R, 

C. Apostolica e Sostituti de Segretari, 
74, 254, 284, 341, 356, 365 ~ 2, 62 - 
6, 200 - 7, 8, 12, 12, 16, 71, 71, 163 - 
8, 188, 192 - 9, 120, 120 - IO, 187 - 
II, 80 - 15, 88, 89, 233 - 16, 17 - 17, 
55 - 19, 44, 60, 124, 128, 154, 155 - 23, 
15,73, 110,111, 122-^39,312-41,294, 
295 - 48, 126 - 54, 314 - 63, 174, 281 

- 64, 95 - 80, 160, 192, 193 - 81, 66 

- 82, 151, 178, 182 - 87, 84, 87, 91 - 
99, 145, 148, loO.V. Camera Apostolica, 

Segretario e Computista de' Collegi Vaca- 
bilisti della Cmcelleria Apostolica de- 
nominato Cappellano. 87, 72 a 74, 76 — 
7, 158, 178 - 8, 113 - 16, 35 - 19, 156 

- 99, 152. V. Vacabili e Yacabìlisti. 
Segretario, Computista, Cappellano deno- 
minato de' Collegi Yacabìlisti: De' Scrit- 
tori de' Brevi. 62, 309 = De'&n«ort a- 



SEGBETABIO 

postolici delle Bolle di maggior grazia. 
62, 309, 313 = De' Scrittori apost delle 
Bolle di minor grazia. 62, 309 = De- 
gli Ahbrematori apostolici. 62, 309 = 
De' Scudieri apostolici. 63. 23 = Tfe" Sol- 
lecitatori apostolici. 62, 309 — 67, 173. 

Segretario della Cancelleria apostolica. 
16, 35.V. Cancelleria Apostolica. 

Segretario de' Cardinali de' Yescori e altri 
Prelati, dé'Prindpi ed altri. 23, 126 a 
128, 132, 137 - 53, 177 - 55, 330 - 
82,155-101,102. 

Segretario delle Comuni municipali: au- 
tori. 7, 198 - 15, 139, 140 - 63, 257. V. 
Segretario, Cotnune o Comunità. Con- 
gregazione Cardinalizia del Buon Go- 
verno. Ministro dellVnterno. Congre- 
gazione Cardinalizia della s. Consulta. 

Segretario del Concilio o del Sinodo. 66, 
269. V. Concilio. Sinodo. 

Segretario del Concistoro del Papa. V. 
Vice- Cancelliere di S. R. C. Uditore del 
Papa. Segretario della s. Congregazione 
Concistoriale e del Sagro Collegio. 

Segretario del Conclave. V. Segretario del 
Sagro Collegio. Conclave. 

Segretario e Segretarie delle Sagre Con- 
gregazioni Cardinalizie. 16, 133, 133 a 
135, 138, 152, 289 - 55, 148, 152, 153. 
V. Congregazioni Cardinalizie. Segre- 
tarie della s. Sede de' Tribunali Eccle- 
siastici. 

Segretario del Consiglio de' Ministri del 
Papa. 53, 194 - 63, 290 - 80, 161. 

Segretario del Consiglio di Stato Pontifi- 
cio. 63, 290. 

Segretario generale delle Legazioni e De- 
legazioni, Provincie dello Stato Ponti- 
ficio. 19, 204, 207, 207, 208,214 - 53, 
230 - 57, 212 - 101, 206. V. Slato Pon- 
tificio. 

Segretario generale delle Dogane pontifi- 
cie. 20, 169 - 74, 341. V. Dogane pont. 

Segretario e Segretaria della Elemosine- 
ria apostolica. 21, 152, 169, 170 - 25, 
191. V. Elemosineria apostolica. 

Segretario generale e Segretaria, ed ar- 
chivio del Tesorierato e Finanze pon- 
tificie. 74, 321, 330, 330 a 332, 353, 362 
a 364, 377. V. Tesoriere generale della 
R. C. .4. 

Segretario del Maestro di Camera del Pa- 
pa. 41, 141, 144, 144, 145, 148-82, 42, 
45, 45, 74. 

Segretario della Penitenziaria apostolica. 
52,68,77,79,79. 

Segretario di Polizia di Roma e delle Pro- 
vincie pontificie. 19, 209 e seg. — 32, 13, 
13. 17 - 53, 230 - 99, 119. V. Polizia. 



SEGRETI 



71 



Segretario eS Polizia e delle Presidenza 
regionarie di Roma. 8, 71 — 32. 16 — 
99, 1 19. V. Presidenti de' Rioni di Roma. 

Segretario del collegio d"" Protonotari apo- 
stolici partecipami. 56, 11, 28. 

Segretario de'Maestri del Registro € dei 
Registratori delle Bolle pontificie. 57, 
65, 65. V. RegistratorL 

Segretario generale e Segretaria della Co- 
marca di Roma o deUa Presidenza di 
Roma e Circondario. 15, 50 — 32, 16 — 
53, 230. V. Comarca di Roma. 

Segretario della direzione generale di San- 
nita di Roma e dello Slato Pontificio. 
7, 63 - 16, 182 a 185 - 52, 234, 234 a 
236, 242 - 59, 76 - 80, 166. V. Roma. 
Dintorni di Roma. 

Segretario del Senato e Popolo Romano. 
'59, 72 - 64, 40, 56, 62. V. Senato Ro- 
mano. 

Segretario del Senato della repubblica di 
Venezia. 59, 142. Y. Senato della repub- 
blica di Venezia. 

Segretario de' Sodalizj. V. Ardconfrater- 
nite. Confraternite. Vniversiià artistX" 
che di Roma. Ordini Religiosi. 

Segretario della Deputazione de' pubbKei 
Spettacoli di Roma. 32, 16 — 59, 77 — 
73, 194, 194 a 196, 

Segretario e Segretaria della Commissione 
de* Sussidi di Roma, e segretari regio- 
naH delle prefetture della medesima. 
71, 87, 89 a 92, 94- V. SussidJ Commis- 
sione. 

Segretario e scrivano delh giuzrdia Sviz- 
zera pontificia. 72, 143, 149 a 151, 158, 
159. 

Segretario del collegio de* Vescovi assi- 
stenti al Soglio pontificio. 9, 130 — 95, 
164. 

SEGRETERIA o SEGRETARIA: autori. 
LXIll, 291 - 19, 8 - 23, 38 - 63, 245 

- 66, 88. 

SEGRETERIE DELLA s. SEDE, delle 
Congregazioni Cardinalizie, e de' Tri- 
bunali Ecclesiastici di Roma. LXIII, 292 

- 16, 136 - 20, 118 - 23,27,64-44. 
180, 180, 193 - 55, 299 - 59, 48, 58 - 
63,216,250,291,292-66, 118 - 68, 
222 - 73, 8, 9 - 80, 125, 129, 130, 144, 
144 - 82, 40, 77, 180, 201, 250, 251 - 
92,583-95, 238 - 99, 152. V. Con- 
gregazioni Cardinalizie. Tribunali Ec- 
clesiastici di Roma. Segretario e Segre- 
taria e suoi diversi articoli. 

Segreterie Pontificie. V. Segreterie della s. 

Sede. Segretario apostolico. 
Segreti del sagro tribunale della Rota J8o- 

mano. Giurisperiti addetti allo studio e 



72 



SEGRETO 



gabinetto de* prelati Uditori di Rota. IO, 
318 - 55, 146 - 82, 207, 229,231, 235, 
235, 244, 244, 256, 257, 259 a 262. 
Segreto e Segretezza. Cosa occulta o te- 
nuta celata, interno deiranimo: autori. 
9, 307 - 16, 138, 149, 176, 196, 235, 235 

- 40, 273 - 41, 146 - 49, 145 ~ 53, 177 

- 63, 245, 246, 251, 251, 276 - 64, 36, 
37, 286 - 66, 107 - 82, 235, 254 a 256, 
259 - 92, 246, 247, 250. V. Confeisore. 
Congregazione della s. Inquisizione. 
Parlare. Silenzio. Setta. Calipso dea del 
segreto. Mistero. Arcano di disciplina. 

Segria Gìo. vescovo di Crìsopoli, Sassari e 
Tulle. 61, 231. 

Segro fiume di Liguria. 65, 135. 

Seguani popoli celti. 6, 58. 

Sequeri, Seguerio Felice vescovo di Soana. 
67, 134. 

Seauier: Domenico vescovo d*Auxerre e 
Meaux. 44, 52 - 80, 308 = Gio. Fran- 
cesco: opere. 94,236 = Pietro cancel- 
liere. 51, 197. 

Serjuin o Sevino: arciv, di Sens. 57, 78 — 
64, 73, 76, 79 = Deshons Giacomo Lo- 
dovico David vescovo di Troyes. 81, 142. 

Seguini Stefano archiatro pontif. 44, 122. 

Segnino. V. Billomo cardinale. 

Sequiran Pietro vesc. di Nevers. 47, 299. 

SIÌGULENA s. vedova. LXllI, 202. 

Sequr: Berengario vesc. di Nimes, e go- 
vernatore. 99, 128 = Dupeyron. 52, 242 
= conte Filippo Enrico maresciallo di 
Francia. 4, 255 = Gastone uditore di 
Rota: opere. 82, 215 - 97, 232 - 99, 
59 = conte Luigi Filippo, ministro di- 
plomatico e storico: opere. 27, 136 — 
36, 239 - 58, 233 - 59, 312 - 62, 217 
~ 85, 248 - 91, 370. 

Segura fiume di Spagna 49, 118 - 68,24, 
30 - 87, 263. 

Seguretto Bertrando I vescovo di Senez. 
64, 65. 

Segusi Segusiani popoli parte italiani e 
parte francesi. 28, 125, 126, 128 - 38, 
269, 274. 

Segitsìum.V. Susa. 

S'hamreddin letterato moro. 47, 66. 

Sehnnan sede arciv. di rito caldeo nella 
Mesopotamia, della Turchia Asiatica. V. 
Ciddea. 

Seiano o Sejano Lucio di Volsinio favorito 
di Tiberio imper. 9, 264 - 17, 2G4, 292 
- 25, 146 - 53, 240 - 54, 127. 169 - 
58, 212 - 74, 103 - 84, 121 - 102, 12. 

Seicelle isole. Y. Seychelles. 

SeichelleSy Seychelles. Arcipelago e isola 
dell'Oceano Indiano. V. Seychelìes. 

Sciite l~Deoulet principe arabo. 56. 39. 



SELEMSELA 

Seida moretta. 62, 155. 

Seid A.ly oapit. pascià eghazy. 81, 371. 

Seidan incisore di raedaglie."55, 28. 

Seide V. Sidone di Fenicia. 

Seidel M. : opere. 51, 64. 

Seidl Gio. Gabriele. 99, 253. 

Seifrido Gio. di Breslavia ab.: opere. 17, 

68. 
Seigera. V. Seirkeran o Seir-Keiran. 
Seiko o Seid provincia dell'Afganistan. 34, 

190, 190, 214, 214. 
Seih o Seich popoli dell' Indostan. 34, 182, 

199. 
Seilhons. Y. Scilhons. 
Seillans o Selan già sede vesc. di Francia. 

28, 126. 
Seille fiume di Lorena. 39, 184 — 45, 5, 0. 
Seina.Y. Segna. 
Seina del Chili. V. Serena. 
Seine s. V. Seguano s. 
Seino Pietro 1 vesc. di Nepi. 47, 292. 
Seintlouve Guglielmo scozzese. 63, 71. 
Seirkeran o Seir-Keiran già sede vesc. 

d'Irlanda eretta nel V secolo e nell' XI si 

unì ad Agadboa, indi trasferita a Kilken 

o Silkenny. 20, 275 - 50, 35, 35. V.' 

Ossory. Kilken o Kilkenny. 
Seissels Carlo vescovo di Ginevra. 72, 65, 

65. 
Seitrim contea d'Irlanda. 37, 22. 
Seìxas Romualdo Antonio arciv. di s. Sal- 
vatore del Brasile: opere. 61,5 — 63, 1 15 

- 95, 130. 
i^^ise Costerò. 69, 197. 
Sckau Sechau. V. Secovia. 
Sekunder-Lodi principe indiano. 34, 226. 
SELA già sede vesc. d'Egitto. LXlll, 292 

-3,111 -38,91. 
Selamese del 1279 sultano d'Egitto. 81. 286. 
Seland.Y. Seeland. Ceilan. 
Selby badia d' Inghilterra. 35, 141. 
Selce o lava bisaltina: autori. 70, 114, 116, 

117, 137 - 91, 298. y. Età della Pietra. 

Età del Metallo. 
Selci comune di Sabina. 60, 22, 61 - 100. 

200. 
Se Irraderò Lorenzo: opere. 56, 202. 
Seìdeno Gio. giureconsulto inglese: opere. 

2, 73 - 21, 263 - 39, 299 - 47, 318 - 

51, 148 - 55, 120 - 66, 199, 316 - 

69, 165, 237 - 75, 267 - 81, 237 - 84, 

159 - 90, 187 - 95, 307. 
Seldjoukdes. Y. Turcomani. 
Selè fiume del regno di Napoli. 47, 202. 
Selefo Salef fiume di Cilicia. 18, 288 - 29, 

144-81,283. 
Selefkeh. Y. Seleucia Aspera. 
SELEMSELA già sede vescovile d'Africa. 

LXIII, 292. y. Senemsala. 



SELENE 

Sclena vesc. di Gozia. 32, 50. 

SELENO SELINONTE già sede vescov. 

d'Isauria nella Cilicia. LXIII, 293,296 

-2, 180-58,217. 
SELEUCIA già sede arciv. e capitale della 

diocesi di Caldea: eoacìlii, autori. LXIII, 

293 - 6, 241, 241 - IO, 141, 276 - 13, 
160 - 20, 82 - 32, 162 - 33, 262 - 
34, 202, 202 - 43, 192 - 52, 1 16, 124 

- 60, 240 - 67, 26 - 72, 224 - 81, 476 

- 95, 307,308, 310 - 96, 18 - 98, 114 

- 99, 162. V. Sennaar d'Asia. 
SELEUCIA ASPERA o TRACHEA sede 

arciv. in partibus di Siria, provincia 
d'isauria nella Cilicia Trachea: conci- 
liabolo. LXIII, 295 (p. 296, sopprimi, 
Pompeiopoli), 305 - 13, 138-33, 293, 

294 - 36, 127 - 37, 79 - 51, 303 - 54, 
302 - 63, 139-67, 14 - 73,257-87, 
241 - 95, 188, 256 - 96, 18. Altre Suf- 
fraganee. Ibidinga. Leontopoli di Bau- 
ria. Mushada. Sebastia. Silvana Zoro' 
passa. 

Altri Vescovi. Alamanni Y, A. Massi- 
mo. Mu squiz. Nozet o Mozet. Patrizi 
G. B. card. Vitellescki Nobili S. 
SELEUCIA PIERIA o al MARE già sede 
vesc. di Palestina nella Siria. LXIII, 298 

- 37, 121 - 48, 144 - 63, 292, 296 - 
67, 17-75,69-96,18. 

SELEUCIA FERREA già sede vescov. di 
Pisidia. LXIII. 298 - 53, 284. 

SELEUCIA SELEUCO BELA già sede 
vesc. d'Apamea. LXIII, 298. 

SELEUCIANI eretici. LXIII, 299. 

SELEUCO -Bela. LXIII, 299. 

Seleuco vesc. di Siedra. 66, 7. 

Seleu 7 Nicànore o Nicatore del 312-279 
avanti l'èra nostra, capitano d'Alessan- 
dro il Grande, governatore di Babilonia, 
re di Siria e capostipite de* Seleucidi. re 
di Babilonia e di Tracia, il YinHtore. 67, 
7,7, 13-2, 168,235-5, 154,155,192 

- 21, 56 - 22, 10 - 29, 69 - 30, 62 - 
34, 188, 188 - 36, 82-37, 121, 122 - 
38, 180, 185 - 40, 230, 230 - 49, 144 

- 52, 40 - 55, 162-61, 187 - 63, 293, 
295, 298 - 70, 41, 96 - 79, 65 - 103, 
135,137,471,472. 

Seleuco II Callinico o Vittorioso, del 247- 
225 re di Siria, detto anche Sotero come 
altri re di tale monarchia. 67, 7 — 6, 268 

- 21, 93 - 63. 295. 

Seleuco III Cerauno o Folgore del 225- 

222 re di Siria. 67, 7. 
SelencoIV Filopatore di Antioco il Grande, 

del 186-174 re di Siria. 67, 7-88, 161. 
Seleuco V del 125 Nicatore re di Siria. 

67,7. 



SELIVREA 



73 



Seleuro VI Nicatore o Epifane del 94-93 
re di Siria. 67, 7. 

Seleuro: capitano siculo. 65, 149 = capo- 
setta degli eretici Seleuciani. 63, 299. 

SELGE o SELGA già sede vesc. di Pamfi- 
lia. LXIII, 299 -65, 330. 

Selgiuc Seldjouc capostipite de* Selgiu- 
cidi di Persia e di altri Stati, come dei 
Turchi Seìgiucidi. 18,41- 81, 275, 288. 

Selirata comune di Romagna. 86, 87 — 97, 
243. 

Selic tromi isolsi di Grecia. 32, 89. 

Selignus. V Seleno. 

Seligdar capo della cassa militare in Egit« 
to. 21, 90. 

Selimlàoi 1512 sultano de' turchi. 81,318 
a 321 - I, 260 - 2, 180 - 3, 106 - 5, 
155 - 6, 226 - 18, 11, 66, 66 - 19, 83 

- 21, 102, 103 - 29, 235 - 30, 15,73 

- 33, 107 - 34, 274 - 37, 165 - 38, 
42, 157 - 42, 98 - 51, 24 - 67, 11 - 
81, 214, 219, 228, 296, 432 - 83, 211 - 
87, 142 - 91, 296 - 92, 297, 313 - 98, 
84. 

Selim 7/ del 1566 sultano de' turchi, 1' L- 
briaco. 81, 326 a 331 - 2, 216 - 3, 130 

- 17, 255 - 18, 70 e seg. - 23, 23^- 30, 
32-32,112, 149-38,104-45, 112, 
113 - 47, 251 - 48, 25 - 52, 181 - 
57, 156 - 66, 20 - 68, 130 - 81, 174 - 
87, 144 - 91, 462 - 92, 372 a 399, 406. 

Selim III del 1789 sultano de' turchi. 81, 
360, 361, 363 a 372 - 18, 85, 85, 86 - 
21, 105 - 32, 100 - 33, 113 - 40, 138 

- 67, 1 1 - 81, 231, 249 - 87, 159, IGO. 
Selim: Almanzor principe moro. 68, 122 

= figlio d'Amurat HI sultano. 81, 334 = 
figlio di Maometto III sultano. 81, 334 = 
pascià. 81, 424, 429. 

SELIMBRIA. LXIII, 299. 

Selina o Selino città di Candia. V. Lisso o 
Lissa. 

SELINGESTADT o SALINGESTADT o 
Osterwick, Salingestadt già sede vesc. 
di Germania diocesi di Paderbona nella 
Franconia, della Sassonia, o meglio nel 
granducato d'Assia-Darmstadt: conci- 
lio Selegustadiense o Salingestadense o 
Moqontino. LXIII, 299 - 30, 287 - 33, 
220 - 42, 236 - 44, 272 - 100, 127, 
132. V. Eginardo fondatore del suo mo- 
nastero. 

SELINONTE o SELINUNTE,&feno d'Isau- 
ria. LXIII, 209. 

Selinonte o Selinunte già città di Sicilia, 
ora villacr2:io di Pillieri: autori. 65, 120, 
123, 13G^a 139, 141, 163 - 74, 96. 

SELIVREA SELIMBRIA o SELEMBRl A ' 
sede arciv. in partibiis di Tracia. LXIII, 



74 



SELIVREE 



299 - 18, 105 - 22, 210 - 69, 313 - 

79, 63 - 95, 188. Altro Vescovo. Ila- 
rione. 

Se livree. V. Se livrea. 

Selka fiume di Germania. 98, 50. 

Selkirk contea di Scozia. 62, 241. 

Sella : moglie di Lamech. 88, 284 = Anto- 
nio calligrafo: opere. 63, 18 = Gio. Bat- 
tista cameriere pont. 23, 67. 

Sella Coelo monte del Monte Negro. 63, 
131. 

Sella. Arnese che si pone sopra la schiena 
del cavallo o d'altro animale per caval- 
carlo o pel tiro de' carri e carrozze. '84, 
2\l.y. Finimenti de* Cavalli. Gualdrap- 
pa. Staffa. Cavalcata del Papa. Cavallo. 
Cavalcate, 

Sella, Sellam, sede, trono e sedia de* Papi. 
8, 1 18, 1 18 - 10, 294 - II, 31 - 36, 62 
- 63, 191, 191, 195, 196, 199 - 81, 118. 
V. Sedie de' Papi. Trono o Soglio Pont. 

Sellano Felice M.* missionario apostolico. 
30, 259. 

Sellano comune di Trevi di Spoleto. 69, 
29 - 80, 59. 

Sellari università artistica di Roma e sei- 
laro pont. 23, 37, Ì22 - 51, 247 - 84, 
13. 13, 30, 31, 39, 124, 177, 217, 218 - 
97,52, 52, 181, 223, 223a225, 230. 

Sellaro pianta. 17, 39. 

Selle Giovanni. 25, 270 a 272, 274 - 34, 
84. 

SELLERI Gregorio card.: opere. LXIII, 
299 - 8, 215 - 13, 268 - 16, 1 14 - 41, 
216,218-52,138-55,91,96. 

Selleri Ivlichelangelo min. conv. 67, 77. 

Selli: da Carpi stampat ferrarese. 24, 1 19 
=s Giovannini d."^: opere. 52,234 = Pro- 
spero maestro di musica. 102, 209. 

Sellinen Giusto vesc di Sion di Svizzera. 
66, 293. 

Selliti Ignazio vesc. di Melfi e RapoUa. 56, 
169, 171. 

Sellum re d'Israele. 31, 135. 

Sellum Eliacim o Joacim sommo sacer- 
dote degl'israeliti. 31, 136 - 93, 307. 

Selmie. V. Salamias. 

Seloccheto Girolamo ab. cassinese. 46, 165. 

Selsdar-Djong kan mongolo. 34, 191. 

Selsei. V. Seolsei. 

Seltz luogo d'Alsazia. I, 86. 

Selva : intruso vesc. d' Urgel. 87, 7 = Cre- 
scenzio prete sanese. 50, 18 — 78, 66 = 
Gio. Antonio archit. di Venezia: opere. 
73, 212 ~ 80, 224 - 90, 234 - 91, 21, 
21. 122, 130, 167, 182, 201,234,234, 
235, 238, 299, 304, 305, 307,308, 311, 
312, 314, 318, 319, 321, 332, 333, 339 a 
343, 394, 401-93, 36 = Giuseppe stam- 



SELVATICO 

patere di Forlì. 25, 194, 292 = Paolo 
religioso. 39, 222 = Lorenzo ottico. 92, 
437 = Paolo stamp. di Forlì. 25, 194, 
205 = ecclesiastico spagnuolo. 48, 40. 

Selva, luogo piantato d'alberi annosi e 
fitti, boscaglia. V. Bosco, Selvaggina. 
Selvaggio. 

Selva Sagra. V, Luco. 

Selva frazione di Forlì. 61, 217. 

SELVA CANDIDA, già vescovato. LXIII, 
300. V. Selva. Mesia. 

Seloa Ferentina. V. Marino città. 

Selva Maggiore badia di Bordeaux. 29, 81. 

Selva Mesia, Candida. Bocrea o Buccea, 
dell'Agro Romano. 54, 223, 223, 224, 
230 - 14, 9 - 50, 45 - 58, 128, 186 - 
89, 11, 12. V. Casetta de' Mattei. Porto 
vescovato suburbicario. 

Seloa Nera dell'Agro Romano. V. Selva 
Candida. 

Selva Foresta Nera di Germania o 
Schioartsvoald cii'colo, e catena di mon- 
tagne del ducato di Baden e del regno di 
Wùrtemberg. 29, 91, 92, 92 - 103, 276 
a 278, 278, 280. 

Selvago Carlo legista. 45, 173. 

Selvaggi: Agostino domen. vesc. d'Accia e 
di Genova. V. Salvago = Antonio : ope- 
re. 2, 274 — 46, 109 = gener. napolita- 
no. 65, 300 = ab. maestro di casa del 
Papa. 97, 199. 

Selvaggia figlia naturale dì Federico II 
imper., e moglie d'Ezzelino III da Ro- 
mano. 50. 117 - 94, 285. 

Selvaggina, Salvaggina, Salvaggiume, 
carne d'animale selvatico buona a man- 
giare, e dicesi anche degli animali stessi 
selvatici. 98, 172. V. Animali. Caccia. 
Selvaggio. 

Selvaggio, Selvatico, Salvaggio, Silvestre, 
villereccio, opposto di cittadinesco, nuo- 
vo, straniero, mal pratico, incivilito, du- 
ro, rozzo, crudele, rustico. Selvaggi di- 
consi gli uomini che non ancora uniti in 
società stabile e ordinata, vanno erranti 
e nomadi nelle foreste e selve, come le 
belve bestie feroci, ò" che raccolti an- 
che in orde e divise per tribìi, non rico- 
noscono leggi, né ammettono subordina- 
zione alcuna. 57, 83 - 58, 54 - 72, 182 
- 98, 19, 20, 32, 33, 39, 40 45, 268, 323, 
323, 326, 327. V. Uomo. Bestia. Missio- 
nario apostolico. 

Selvatico : capitano Guido conte di Rome- 
na. 25, 194, 222 = Luigi ab. de'ss. Na- 
zario e Celso. 94, 170 = Estense mar- 
chese Pietro : opere. 73, 240 - 91, 129 a 
131, 410 - 99, 198 = conte e ministro 
toscano. 25, 41 — 66, 54. 



SELVE 

Selve. V. Monturco P. Cardinale. 

Selve Zaccaria min. osserv. riformato : ope- 
re. 26, 158. 

Selvi: Fabrizio vescovo di Grosseto. 33, 
43 - 68, 281 - 78, 208 = teologo di 
Grotte di Castro. 101,281. 

Selvo o Silvio Domenico del 1071 doge di 
Venezia. 92, 65, 65 - 20, 281 - 33, 7 - 
68,211-90,239,247,248-91,26, 57 

- 92, 24 - 93, 108, 109. 

Sem patriarca, secondogenito di Noè. 31, 
134 - 18, 269 - 36, 192 - 51, 23 - 52, 
120 - 60, 24 - 67, 3 - 75, 16. V. Se^ 
mitica gente. Sennaar d'Asia. 

Semaja profeta. Y. Semeja. 

Samalter Anna Segesser. 72, 154. 

Semanterio o Simandrio, strumento greco 
specie di campana. V. Tavolozze, 

Sembat o Sinihaldo del 1296 re d'Armenia, 
per averla usurpata a' fratelli Aitone II e 
Thoros, togliendo al primo la vista, al 
secondo la vita. Però l'altro fratello Co- 
stante gli rese la pariglia. 13, 135. 

SEMBIANI settari eretici. LXIII, 300. 

Sembianza^ aspetto, faccia, apparenza, so- 
miglianza, y. Immagine. Ritratto. 

Sembino città di Schiavonia. 83, 243. 

Sembo o Sembio capo.setta. 63, 300. 

Semeja o Semaja Neelamita profeta. 3i, 
136. 

Semole figlia di Cadmo re di Tebe, madre 
di Bacco. 101,305-102,62. 

SEMENDRIA o SANADRIA o SMEDE- 
RENO sede vesc. d'Albania, capitale del- 
la Servia; autori. LXIII, 300 (p. 301, A- 
lessaudro, aggiungi, Georgewitch, per 
l'esaltazione del quale fu esclusa dal go- 
verno la famiglia) - 62, 97 - 64, 220, 
220 - 67, 44 - 68, 213, 218 - 73, 271 

- 81, 323 - 83, 200 - 92, 570 - 98, 82. 
Altri Vescovi. Condé de Poka N. Pes- 
sina G. 

Semenenko Pietro superiore generale della 
congi'egazione della Risurrezione di 
Gesti Cristo (V.); e il voi. V pag. 291 di 
que&VIndice. 

Semennui. V. Sebennito, 

Sem-enza Gio. Giacomo pittore. 12, 117 — 
13, 59 - 50, 283. 

Semenzajo o Scmentario, luogo dove si 
seminano « nascono le pianticelle che 
voglionsi trapiantare, V. Vivajo di 
piante. 

Sememi Giuseppe Ger. : opere. 73, 262. 

Semenzio vescovo d'Ulzipparra, 87, 66. 

Sernera-n Beekh Massimiliano Giuseppe 
Goffredo di Vienna arciv. d' OlmiUz, da 
Pio IX creato card, a' 30 Settembre 1850, 
morto il 1 aprile 1853 in Olmiitz e se- 



SEMINARA 



75 



polto in quella metropolitana. 48, 314 — 
53, 228. 

Semeria Stefano oblato di Marsiglia, ve- 
scovo d'Olimpia, vicario apostolico di 
Jafnapatan. 98, 245. 

Semeria: Gio. Battista, filippino: opere. 

28, 273, 280, 314, 321, 337 - 36, 230 - 
38, 208 - 40, 145 - 45, 224 - 48, 76 

- 51, 276 - 59, 129, 140 - 61. 221 - 62, 
44 - 64, 159 - 67, 64. 69 - 68, 280, 
282, 283, 285 - 71, U 1 - 72, 225 - 77, 
129, 134, 139, 140, 147, 155, 161, 164, 
172, 186, 199, 205, 217, 227 - 79, 29 - 
81, 108 - 86, 33, 37 - 87, 105, 215, 217, 
222, 223, 225 - 88, 43 - 93, 179, 190, 
198, 199, 208, 252 - 100, 76 - 102, 69 
= Pio prete. 102, 254. 

Semiane Gio. Battista vescovo di Yence e 

Apt. 90, 180. 
SEMI-ARIANI, eretici: autori. LXIII, 305 

- 2, 43, 156 - 14, 12 - 38, 172 - 63, 
296 a 298 - 67, 20 - 80, 290, 291 - 

• 87, 243. 
Semi-Bolle o mezze-bolle. V. Bolla § Vili. 
Semi-Canonici. 40, 220 - 54, 157,232 - 

79, 30. 
Semicinctium. V. Manipolo. 
Semi-Croci Mezze-Croci Gerosolimitane. 

29, 308. V. Gerosolimitano ordine. 
Semicupo, bagno di mezzo corpo. 74, 78. 
SEMIDALIANI o SEMIDALITI eretici. 

LXIII, 305. 

jSemzda/ib filosofo caposetta eretico. 63,305, 

Semidei Gio. Pietro: opere. 22, 40. 

Semi-Dei e Semi-Dee. Uomini e donne illu- 
stri a cui si resero dopo morte onori di- 
vini. 60, 127 - 20, 144. V. Deità deW Ido- 
latria. Eroi Uomini celebri, o discen- 
denti dalle Deità. Ninfe. Apoteosi. 

Semi-Doppio, rito o festa. 20, 215, 215 - 
24, 221, 223. V. Doppio. Festa. Rubrica. 

Semi-Festa. V. Festa. 

Semifontana, repubblica Toscana, col ca- 
stello Semifonte de' conti Alberto di 
Vernio, nel 1202 atterrato da' fiorentini. 
4, 107. 

Semigallia già ducato di Polonia nella 
Curlandia, con Mtttau per capitale, già 
sede vescovile, provincia di Livonia, 
dell'impero di Russia. 39,83 — 56, 55, 
55, 58, 61, 62 - 59, 245, 307 - 71, 223 
-.75,72,93-103,235. 

Semi-Luterani eretici. 40, 181, 181. 

SEMINA già Sede vescovile d' Africa. 
LXIII, 306. 

Seminara o Seminaria città di Calabria, 
con titolo di principato del regno di Na- 
poli. 73, 18 - 27,7 - 65, 227, 228 - 
70, 202. 



76 



SEMINARIO 



SEMINARIO: autori. LXIII, 306 (p. 317, 
Perrerio, leggi, Ferrerio) — 3, 7 — 4, 149 
~ 5, 12- 6, 35, 36 - 13, 268 - 14, 153 - 
15, 233 - 16. 171 - 22, 172, 178, 283 - • 

25, 15, 33 - 27, 150 - 30, 165 - 34, 
28, 103 - 36, 174 - 45, 326 - 46, 19, 

. 209, 224, 306 - 50, 163 - 54, 78 - 55. 

26. 186 - 56, 138 - 57, 215, 236, 237 

- 59, 93, 191 - 63, 58, 62, 107 - 65, 
314 - 68, 53, 195, 202 - 69, 117, 118 
-71,44-73, 130, 170 - 74, 50, 51, 
57, 58 - 79, 341, 352 - 80, 76 - 83, 
271, 307 - 84, 278, 294 - 85. 83, 127 

- 91, 55, 216 - 93, 208, 209 - 94, 184 - 
95, 71, 103, 117 - 96, 65 - 97, 284 - 
99, 193, 194 - 101, 121, 161, 162 - 102, 
418 - 103, 20, 21. V. Endonistù Con- 
cordato'. 

SEMINARIO PROVINCIALE PONTIFI- 
CIO PIO IN ROMA: autori. LXIV, 3 - 
14, 159 - 63, 124, 310 - 64. 22 - 66, 
208 - 67, 191 - 70, 297 - 73, 85, 99 

- 75, 103 - 83, 306, 307 - 85, 143, 
192 a 197 - 98, 20 - 99, 78 - IDI, 303. 

SEMINARIO PONTIFICIO ROMANO : au- 
tori. LXIV, 5 (p. 7, San Giorgio, leggi, 
Gio. Antonio Serbelloni detto di San 
Giorgio, dalla sua diaconia - p. 10, Su- 
biaco, aggiungi; fino al 1796- Farfa, 
aggiungi, fino all'istituzione di quel se- 
minario nel 1742 - p. 19, pietre preziose 
aggiungi, di mineralogia, di conchiglio- 
gia, e di oggetti di belle arti - e il peso, 
aggiungi, d' un anniversario e - p. 22, 
Grottaferrata, aggiungi, dal 1840 - scu- 
di 50, leggi, 60) - 7, 20, 67 - 9, 41, 55, 
64 a 66 -II, 294 - 14, 155, 159, 160, 
163, 181 a 183, 203 232 - 16, 161, 177 
19, 221 - 30, 139, 142, 160 - 36, 13, 31 

- 38, 66 - 39, 57, 243 - 47, 146 - 52, 
97 - 53, 84, 189, 198 - 54, 156 - 55, 
52 - 57, 74, 164 - 59, 78 - 63, 310, 
319 - 64, 3, 5, 24 a 26 - 70, 288, 296 

- 71, 248 - 73, 85, 99, 185 - 74, 88, 
211, 234, 352, 363 - 75, 216, 234, 234, 
350 - 76. 96 - 79, 155, 159, 162, 178 - 
83,306.307,318,319 - 85, 104, 118, 
118, 126, 130, 132, 192 a 196, 203 - 96. 
204-97,228,231 - 99, 76, 97, 100, 
101, 169 - 103, 462, 500, 503, 504, 508, 
511,513. Y. Porpora e Chiesa di san 
Giorgio in Velabro, in quest'Indice. Ab- 
biamo : Cenni cronologici delta storia del 
pontificio Seminario Romano ^ e descri' 
sione della festa Centenaria celebrata 
in s. Apollinare compiendosi il terzo se- 
colo dalla fondazione del Seminario me* 
desimo. Roma tipografia Salviucci 1864. 
Nel terzo Centenario dalla fondazione 



SEMINARIO 

del Seminario Romano^ gli antichi e i 
presenti alunni aprono al pubblico nei 
giorni 12, 13, \f)decembre 1864 queste 
Accademie di poesia e di musica, salto 
gli auspica di S. E, R. card. Costantino 
Patrizi vescovo di Porto e s. Rufina, vi- 
cario di N. S. Papa Pio IX. Roma tipo- 
grafia Salviucci, 1864. Si può vedere il 
n**. 287 del Giornale di Roma. 
SEMINARIO VATICANO: autori. LXIV, 
22 - 8, 163 - 9, 68, 133 - IO, 160, 307 

- 12, 241, 283, 321 - 14, 215 - !6, 77 

- 55, 276 - 63, 101, 310 - 64, 6, 10 - 
70, 30, 242 - 73, 99 - 85, 65, 194 - 
88, 237. 

Seminario apostolico di tutte le Nazioni, 
V. Collegio Urbano de Propaganda fide. 

Seminario Brignole-Sale-Negroni di Ge- 
nova per le Missioni straniere. 9 8, 33, 34. 

Seminario delle Missioni straniere o Se- 
minario d'Irlanda. V. Missioni straniere 
Seminario d'Irlanda. 

Seminario o Collegio Lombardo di S. Ca- 
locero. Y. Missioni estere Seminario e 
Collegio Lombardo di S. Calocero in Mi- 
lano. 

Seminario delle Missioni straniere di Pa- 
rigi. Y. Missioni Straniere Seminario o 
Congregazione di Parigi. 

Seminario delle Missioni straniere di Pa- 
rigi delle Colonie. V". Missioni Straniere 
Seininario di Pai'igi delle Colonie. 

Seminario o Collegio Pio Latino Meridio- 
nale Americano del Sud^ in Roma, nel 
1867 trasferito presso la Chiesa di s. An- 
drea al Quirinale del noviziato de' ge- 
suiti. 98, 25, 26, 320 - 85, 203 - 97, 
268. 

Seminario Americano per gli Stati Uniti o 
del Nord in Roma. 98, 26, 320 - 85, 
204 - 101, 158. 

Seminario Francese in Roma. 85, 194, 195, 
201, 202 - 77, 59 - 98, 25, 29 - 99, 
102 — 101, 158. Aggiunta. Le Lettere 
apostoliche dell'erezione canonica e con- 
ferma del Seminano de' 14 luglio 1859, 
ma già fondato fino dal r853, l'offre il 
Chantrel nel Voi. XVI p. 381 della Sto- 
ria della Chiesa di Rohrbacher. 

Seminario de' ss. Ambrogio e Carlo di Ro- 
ma per l'alta Italia. Il seminario eccle- 
siastico Lombardo già stabilito presso la 
Chiesa de' ss. Ambrogio e Carlo, di cui 
feci menzione in tale articolo, dovette 
chiudersi dopo il deplorabile 20 Set- 
tembre 1878. Il Papa Leone XIII volendo 
sempre più provvedere alla saggia edu- 
cazione del clero italiano, si determinò 
con sapiente e generoso divisamente di 



SEMINARISTA 

fare rivivere presso tale tempio e sotto 
la sua immediata dipendenza V antico 
collegio Lombardo estendendone i li- 
miti, ed aprendone l'accesso a tutte le 
diocesi dell'alta Italia. A tal fine per 
mezzo del cardinal Edoardo Borromeo 
vennero invitati tutti i vescovi della 
stessa alta Italia a mandare nel nuovo 
Istituto i migliori giovani ecclesiastici 
daljro dipendenti I vescovi accolsero 
con gioia un tale invito e alcuni di essi 
vi hanno già inviati gli alunni. A rettore 
fu nominato l'insigne filosofo prof. Fon- 
tana, una delle illustrazioni del clero 
milanese; ed a' 4 novembre festa di san 
Carlo Borromeo, il suo discendente car- 
dinal Edoardo protettore della sunnomi- 
nata chiesa e della sua Arciconfraternita 
de' ss. Ambrogio e Carlo, ed ora pure del 
nuovo seminario lo inaugurò. 

Seminarista, colui ch'è in educazione in 
un Seminario. !4, 45 - 56, 106 - 67, 
201, 247, 248 - 77, 91 - 96, 204, 205, 
207. V. Seminario. Alunno. Convittore. 

Seminative ferie. 23, 303. 

Semiotica sciAnza medica. 85, 125, 126, 
133. 

SEMI-PELAGIANI eretici : autori. LXIV, 
29 ~ 6, 13 - II, 52 - 26, 259 - 27, 34, 
34 - 30, 219 - 43, 155 - 46, 33, 34 - 
52, 38 - 55, 308, 308 - 57, 44. V. Fau- 
sto vescovo di Riez. Cassiano Gio. mo- 
naco, s. Agostino. 

Semi-Por zionari, beneficiati ecclesiastici 
prebendati. 53, 312 - 54, 134 - 76, 202 

— 81, 152. V. Porzionari. 

Semi- Prebendati e Semi-Prebende, benefi- 
ciati eccles. prebendati. 55. 59 — 4, 11 

- 37, 304 - 38, 236 - 39, 135 - 42, 
61 - 44, 52, 66 - 47, 219 - 50, 106 - 
51, 90, 251 - 67, 151. Y. Porzionari. 
Prebenda. 

Semiramide regina di Babilonia, fondati-i- 
ce con Nino dell'impero d' .Assiria e di 
Ninive. 6, 241 - 17, 17, 256 - 34, 7 - 
39,145-54, 114-70,66, 114, 153- 
71, 162, 294 - 73, 286. V. Nino re di 
Assiria, di Babilonia e di Ninive. Avver- 
tenza. Storia arcana è quella di Semira- 
mide. Ne tratta la Civiltà Cattolica nella 
serie decima voi. IX p. 18 ragionando 
delle Scoperte Assire e delle siie favole 
classiche. È dunque dimostrato ad evi- 
denza, per gli studii sui monumenti e 
iscrizioni assire, che la leggenda di Nino 
e Semiramide favoleggiata da' greci, am- 
bedue non furono mai al mondo, come 
prova dottamente Lenormant: La Le- 
gende de Semv-amis. Paris 1872. Bensì 



SEMPRONIA 77 

fiorì in Babilonia parecchi secoli dopo 
la regina Semiramide moglie del re as- 
siro Bén-Nirari o Bin-Likhus III. 

Semisat. Y. Samosaia. 

SEMISCATA, GEMISCATA già sede 
vesc. del Turquestan. LXIV, 30. 

Semissi monete. 46, 102. 

Semitecoli Semitecolo famiglia. 91, 20 = 
Marco vescovo di Capo d'Istria. 80, 267 
= Angelo pievano. 91, 60, 60. 

Semitica e Aramaca gente cosi chiamata 
da Sem figlio di Noè, e da Aram suo 
quinto figlio padre de' popoli della Siria 
detti perciò arameni. Sem benedetto da 
Noè, conservò il culto del vero Dio, e da 
lui discese Gesù Cristo. V. Sem. Aram. 
Siria. Caldea. Fenicia Mesopotamia. 
Assiria. Persia. Giacobiti. Maroniti. 
Melchiti. Nestoriani. Monofisiti. Ara- 
maica scrittura e lingua. Sennaar di 
Asia. 

Semlino città della Schiavonia. 81, 363. 

Semna. V. Sennea. 

Samne Claudio. 70, 146. 

Semne o Celle de'terapeuti. 74, 70, 70. V. 
Terapeuta. 

Semnea.Y. Sennea. 

Semo Semone. V. Sangà. 

Semolci, Semolsci o SermQlei. V. Franco 
Gio. Battista. \ 

Semolino Gozzadino governatore. 99, 129. 

Semonville ambasciatore francese. 61, 167. 

Semoy fiume del Luxembourg. I, 87. 

Sempach città della Svizzera. 71, 310 — 72; 
12,13, 92,92, 128. 

Sempato armeno. 51, 306. 

Sempione monte delle Alpi Lepontine nella 
Svizzera,! cantone del Yalese. 71, 209, 
301 - 72, 55. 

Sempliciano. V", Simpliciano. 

Semplicio. % Simi^licio. 

Semplicista o Botanico, quegli che conosce 
le qualità e le virtù dell'erbe dotte sem- 
plici, e le custodisce : autori. 68, 202 .-i 
265, 267, 268, 274, 274 - 84, 255, 306 
- 85, 7, 80 - 100, 181, 187. V. Speziale. 
Orto botanico. 

Semprevivo : Bernardino gesuita. 94, 220 
= Giacomo. 94, 229. 

iSemprm^/iam luogo d'Inghilterra. 7, 272 
-30,232. 

Semproni Leoni cav. Gio. urbinate erudito. 
86, 223, 233, 244. 

Sempronia madre di s. Audio. 3, 103. 

Sernpronia matrona romana moglie di De- 
cio Giunio Bruto, da' quali nacque De- 
cimo Giunio Bruto, uno degli assassini 
di Giulio Cesare, da non confondersi ccl 
suo parente Bruto, ch'era l'anima della 



78 



SEMPRONIA 



cospirazione contro il dittatore, sebbene 
ritenuto suo figlio e di Servilia. 73, 169. 

Sempronio via consolare di Roma. 26, 29. 

Semproniano s. martire di Toscanella. 78, 
256. 

Semproniano donatista. IO, 264, 274, 274. 

Sempronio s. martire. 12, 149. 

Sempronio Atone vescovo di Grumento. 
43, 142. 

Sempronio: Aulo console del 263 di Roma, 
maestro della cavalleria. 89, 271 = P. 
Sofo o Sopho, il Samo del 244 di Roma, 
tribuno, censore e pontefice. 5, 96 (Saffo, 
leggi, Sofo) - 15, 25 - 73, 160 = F. con- 
soie dei 485 di Roma, vincitore de'pi- 
centini. 24, 21 - 49, 250 - 65, 331 = 
console del 553 di Roma vincitore di 
Piacenza. 40, 28 - 52, 259 = P. Sofo 
console. 36,281 - 52, 297 - 86, 257, 
257 - 100, 306 = Tito Longo Sofo del 
534 di Roma console. 18, 160 - 31, 215 

- 42, 68, 69 -- 43, 142 - 58, 199 = P. 
Sofo T uditane del 547 di Roma, pretore 
e console. 26, 27, 28, 28, 30 - 36, 201 

- 57, 256 - 73, 320 - 76, 14 = Caio 
P. Sofo Tuditano, console: autori. 28, 
28, 28, 30 - 36, 190 = Gio. Leone. 86, 
280. 

Semur en Brionnais città di Francia dio- 
cesi d'Autun. 53, 37, 128-81, 139 - 
83, 12 - 97, 216 (Samur, leggi, Semur) 

- 99, 99. 

Sena Brunone di Bonna arciv. di Colonia. 
35, 260, 264, 264, 266, 275. 

SENA ELSEN già sede vesc. de' caldei. 
LXIV, 30. 

Sena. V. Sinigaglia. 

Sena, Senna o Cesano fiume. V. Cesano. 
Sinigaglia. 

Senachi o X(?nacAt Teofane arciv. dì Fila- 
delfia. 91, 293. 

Senae Juliae. Y. Siena. 

Senalesi popoli. V. Ceylan. 

SENANO s. vesc. d'Irlanda. LXIV, 30 - 
36,110. 

Senapa Socrate medico. 60, 63. 

Senarega Matteo: opere. 46, 301. 

SENASCOPOLI già sede vesc. del Ponto 
Eussino. LXIV, 30. 

Senatello annesso di s. Agata Feltria, co- 
mune di Monte Feltro. 46, 188 - 86, 
118,289. 

Senato. Adunanza d'uomini eletti dalle re- 
pubbliche, e da' principi anche costitu- 
zioaali, per consigliare e governare nei 
casi di maggiore importanza. Assem- 
blea degli anziani e altri distinti perso- 
naggi, incaricati di adempiere le funzio- 
ni sia di legislature, sia di giudice, sia 



SENATO 

di consigliere del principe e di chi pre- 
siede ai;a nazione, sia finalmente quale 
rappresentante del popolo. Nelle antiche 
Repubbliche (V), l'esercizio del potere 
sovrano si divideva tra l'assemblea del 
popolo, ed il Senato. Ed il numero dei 
senatori aveva sempre una certa lelazio- 
ne col numero della popolazione, ordina- 
riamente eleggendosi a vita, e godendo 
di molte distinzioni; peròi loro obblighi 
erano gravi, e molesti. Inoltre la dignità 
senatoria ottenevasi o per diritto eredi- 
tario per favore del sovrano nelle mo- 
narchie della suprema autorità nelle 
repubbliche, ed in virtù eziandio di prin- 
cipali cariche sostenute. — Gli odierni 
senati monarchici, costituzionali o repub- 
blicani sono regolati dalle Leggi e dalle 
Costituzioni rispettive secondo la natu- 
ra e condizione degli Stati, in molti di- 
videndosi il potere e le attribuzioni, col 
Parlamento e la Camera de' Deputati 
(V.). I, 320 - 6, 104 - 9, 272 - 13, 235 

- 14, 139 - 15, 135, 187 - 19, 27 - 20. 
283 - 25, 204 - 28, 269 - 32, 94, 1 17 

- 36, 241 - 54, 47, 48, 51, 141, 142 - 
59, 245 - 60, 196 - 61, 144 a 146-66, 
195 - 71, 134, 233, 263, 278 - 73, 327 

- 76, 299, 300 - 77, 203 - 78, 227, 
285 ~ 89, 240, 274, 288 - 90, 87, 129. 
V. Repubblica. Costituzioni politico-go- 
vernative de' diversi Stati. Questore. Se- 
natore. Pa^n dignità e sua Camera. Ca- 
mera Costituzionale Alta e de' Pari. 

Senato Apostolico. Senatus Augustus Pa- 
trum Purpuratorum. Si compone del 
Sagro Collegio de' Cardinali di S. R. 
Chiesa. IO, 1 1-54, 142- 60, 196 - 90, 
62 - 95,214 - SS, 216. \. Presbiterio 
del Papa. Sagro Collegio de' Cardinali. 
Papa. Concistoro. 

Senato degli Ebrei. V. Sinedrio. 

Senato Vescovile e delle Chiese. 60, 198 — 
95, 104. V. Capitolo deVe Cattedrali. 
Presbiterio o Senato del Vescovo. Capu- 
tolo Canonicale. Vescovo. 

Senato Municipale. 26,2ri, 221 - 34,05, 
69. V. Consiglio Municipale. Ordini 
Municipali e delle Città. Cooiune. 

SENATO ROMANO d' ogni epoca. Magi- 
strato civico, comunale o municipale 
dell' alma Roma, e rappresentanza del 
Senato e Popolo Romano, Senatus Po- 
pulus Que llonianìis: autori. LXIV. 30 
-2. 141-5, 12-6,200,260-7,20- 
8, 83. 168 - 9,31, 58, 59, 63. 117. 134, 
137, 141. 202, 239 - IO, 294, 30Ì, 303 

- Il, 8, 9, 17. 81, €2 - 12, 98, 100, 142, 
142, 150, 153, 153 - 14, 254, 291 - 19, 



SENATO 

194 - 20, 131, 144 - 21, 46, 198 - 25, 
163, 169, 169 a 172, 178 - 27, 198,200 
eseg. -28, 60,61, J61, 211, 212-29, 
279 - 31, 215 - 32, 50 - 35, 169, 171, 
270-36,206-39,174-41,65,310- 
46,108, HO a 114,116,267,267,277- 
47, 42, 53 a 56, 56, 81 a 84, 87- 48, 15, 
125, 126, 198, 220-49, 9, 146, 158, 
269 a, 286-50, 19, 128, 291, 292-51, 
130, 131, 172 - 52, 231, 240 - 53, 83, 
123, 192, 193, 197,205,210,212, 223, 
226, 230, 231 - 54, 92, 167, 175, 176 - 
55, 5, 18, 120, 121, 125,.126, 165, 184, 
222, 266, 267 - 56, 35, 36 - 57, 161 - 
58,6,10, 11, 14, 104, 114, 136, 144,148, 
156, 157, 157, 175, 183 a 192, 198, 204, 
206, 208, 210, 216, 218, 220,224,226, 
231, 237, 240, 240 a 244, 248, 249, 251, 
254, 254 a 260, 262, 262, 263, 265, 266, 
268, 268 a 272, 274, 276, 283, 284 - 59, 
3, 15, 15, 20, 22, 26, 47, 51, 55, 58, 59, 
65, 78, 71, 72, 74, 75, 80, 81 a 83, 130 

- 60, 21, 24, 59, 60, 78 a 81, 156, 163 

- 61, 78 - 62, 61, 68, 70, 72, 77 - 63, 
59, 80, 90, 111, 113, 118, 122, 174, 288, 
291 - 64, 20, 30 e seg., 131, 133, 135, 
165 - 66, 78 - 67, 8, 67, 279, 283, 289, 
327 - 68, 148, 268, 269 - 70, 129, 130, 
134, 135, 141, 145, 149, 150, 303 - 73, 
76, 83, 103, 104, 144, 195, 294 a 296, 
321 - 74, 235 ^ 75. 15, 154, 226, 278 

- 78, 101 - 80, 169, 170, 184, 196 - 
81, 77 - 82, 70 - 84, 4, 26, 30, 34, 35, 
45,70, 123, 127, 134, 313 a 315 -85, 
6, 16, 18, 20, 23,32,40, 55,60, 105, 179, 
206 - 86, 267 - 89, 197, 199, 265, 287, 
288, 290, 292, 296, 299, 302, 312, 318 - 
94, 274, 275 - 95, 49, 332 - 96, 100, 
137, 147, 268 - 97, 67, 72 a 74, 79, 106, 
153, 172, 213. 227, 261, 261, 280 - 99, 
118, 119-101, 205, 238 a 251 -102, 
155, 223, 300, 339, 340 - 103, 139, 379, 
433, 440, 441, 448, 449. V. Magistratu- 
ra Civica e Comunale di Roma. Maestà. 
Senatore di Roma pagana. Senatore dì 
Roma papale. S. P. Q. R. sigle. Fami- 
glie nobili di Roma. Oblazioni del Se- 
nato Romano alle Chiese di Roma. Zec- 
ca del Senato e Popolo Romano. Patri- 
ziato Romano. Roma. 

Senato e Senatori della Repubblica di Ve- 
nezia, detto Consiglio dei Pregadi per- 
chè i Senatori erano pregati ad interve- 
nirvi. 70, 89 - 90, 225 - 91, 364, 386, 
387-92, 63, 76 a 79, 95, 119, 122, 123, 
304, 342, 346, 509, 646, 670, 675, 679, 
687. V. Vene:sia. 

Senatore Santi: o Seniero. 51, 287 = vesc. 
di Langres. 37, 108 s= Settaia vesc. di 



SENATORE 



79 



Milano. 45, 73 = mart. di Venosa. 93, 
171 = vesc. di Verona. 95, 15, 10. 

Senatore Vescovi: d'Ancona. 83, 42 = di 
Capo d'Istria. 80, 206 = di iMartorano. 
43, 206 = di Torcello. 77, 120. 

Senatore, Decurio, Senaior. Distinto ed e- 
minente personaggio del numero di quelli 
che compongono il Senato o assemblila 
di anziani, incaricata di adempire le fun- 
zioni gravi di legislatore, giudice e con- 
sigliere del sovrano o della nazione. N«ille 
repubbliche antiche l'esercizio del so- 
vrano potere si divideva tra il senato e 
l'assemblea del popolo. Negli odierni 
stati costituzionali si divide colla Camera 
de' deputati. Un senatore inoltre è capo 
dellemagistrature comunali. come /l'orna, 
Bologna papali, e altre città. IO, 82 a 
84, 86, 91 - 28, 133 - 50, 128, 128 - 
82, 66. V. Seniore. Anziano. Senato. Se- 
natore di Roma. Camera de Deputati. 
Popolo. Camera Costituzionale Alfa e 
de' Pari. 

Senatore di Roma Pagana, personaggio 
facente parte del senato romano. 58, ÌG:>, 
183, 195, 204, 206, 208-2, 59-8, 117 

- 19, 285 - 37, 166, 167-48, 92 - 52. 
10, 10, 269-54, 142 - 55, 36, 1 15, 1 17. 
317-61, 25, 25 - 62, 1 18 - 63, 1 88 - 
64, 35 a 37, 44 - 66, 66 - 76, 238,230 

- 94, 262 - 103, 139. V. Senato Rom ,. 
no. Laticlavio. Scettro. Sedia curiilc. 

SENATORE DI ROMA PAPALE, capo 
del Magistrato romano o Magistratura 
Comunale e municipale di Roma: autori. 
LXIV, 64,31 a 35, 39, 41 a57, 63- 1, 300, 
301 -4, 58, 60, 82, 83 - 6,289 - 7, 00, 
109,114,117,134,298-8,62,69,73,77, 
164, 178, 181, 184, 216,219,222, 223, 
229, 241, 241, 244, 244 e seg., 251, 252, 
254, 256, 263, 264, 299, 299, 302, 303, 
303, 311 - 9, 13, 15, 25, 63, 177, 170, 
193, 264, 311 - IO, 295, 295 - II, 179, 
179-12, 87-14, 36 -15, 173, 175, 
176 - 18, 239 - 19, 41 - 20, 282 - 21, 
46-23, 11, 80-24,156-29,78 - 
31, 177, 270, 280 - 32, 7, 8, 8, 23 a 25, 
27, 29, 31 - 33, 185, 310 - 34, 120 - 
35, 173, 174, 178 a 181, 194, 223, 250, 
263 - 37, 1S6 - 41, 143, 148, 174, 221 , 
222, 224, 248, 289, 297, 310, 317 - 42, 
169,288-43, 174-46,115,110,201, 
261 - 48, 9 - 49, 9, 12 - 50, 184, 185, 
227 - 51,70, 171-53, 111, 112, 112- 
54, 296, 296 (presenta, leggi, presenta- 
va) - 55, 121, 121, 126 a 129, 151, 
168, 222, 230, 230, 236, 238 a 240, 250, 
260, 265 - 56, 3 - 58, 259, 259, 272 a 
274, 276, 277, 277, 280, 282, 283, 283, 



80 



SENATORIO 



287, 289, 291, 295, 299,300.300, 302, 
307,309,311,316, 318-59, 4 a 8, 8, 
24, 25, 28, 32 a 34, 34, 36, 39, 55, 73, 75 
a79, 82 a 84 - 62, 118,227-63, 173 
-67,274-73,197-74, 276-75,34, 
43 - 76,237 - 79, 175, 278 - 80, 129, 
136-81,116,116, 117-82,50,51,64, 
70, 73, 76. 165 - 84. 1 1 , 27, 28, 47, 300, 
300,309,311 -86. 14 -95,242-96, 
102, 123, 144, 242-99, 63. 74, 119, 
124, 128, 128, 131, 132, 173 - IDI, 92, 
97,245-103, 442, 449, 452,473. Ag- 
giunta alla serie de' Senatori di Roma. 
Marchese Francesco Cav a/ le t ti, e\etto nel 
luglio 1865, in cui terminò il sessennio 
del predecessore marchese Matteo An- 
tici Mattei. V. Treno del Senatore di 
Roma. Paggidel Senatore di Roma. Tri- 
bunale del Senatore di Roma. Possesso 
del Senatore di Roma. 

Senatorio parte antica delle chiese e basi- 
liche assegnata ai patrizi!, senatori e si- 
gnori distinti; mentre le Loggie interne 
erano assegnate alle signore ed alle ver- 
gini consagrate a Dio, le altre donne 
prendendo luogo nel Matroneo. A^, 187 
-8, 118, 118, 119-11,225- 15, 126- 
55,215. \ 

Senatrice moglie del setìatoi^e di Roma. 58, 
259, 259. V. Senatore di Roma. 

Se natuS'Cons ulto , decreto e or dìnsinza. del 
senato romano. 64, 36, 37, 44 - 37, 292 

- 41, 220 - 53, 168 - 73, 296 - 80, 
169. V. Senato Romano. 

S. P. Q. R. Senatus-Poptdus-Que-Roma- 
nM5. Il Senato e Popolo Romano Sigle 
e iniziali dell'impresa e insegna del se- 
nato e popolo romano, e f »rniante la 
parte principale del suo stemma e sigillo, 
oltre la Lupa allattante i gemelli Romolo 
e Remo fondatori di Roma: autori. 15, 
136 - 19, 235 - 28, 212 - 29, 59 - 31, 
274, 277 a 279, 282-46. Ili, 114 a 110 

- 50, 181 - 53, 35 - 54, 184 - 58, 14, 
104, 268, 310 - 59, 15, 76 - 60, 14 - 
64, 33, 35, 38, 41, 41, 42, 44 - 89, 210. 
V. Sgle. Stemma del Senato e Popolo 
Romano. Lupa simulacro. Gonfalone 
del Senato e Popolo Romano. 

Senc'i Sentiani popoli di-Francia. 20,60. 
Senebaldo o Sinibaldo rettore e conte di 

Sabina. 60, 27,29. 
Seneballo Roberto visconte di Vetralla. 

102, 138. 
Seneca: Antonio vesc. d'Anagni. 27,273 

- 90, 87 = vesc. di Gerusalemme. 30, 
74 = Angelo min. osserv. rifornì. 89j 92. 

Seneca: Marco Anneo rettore di Cordova. 
i7t 118 = Lucio Anneo filosofo, figlio di 



SENESCALCO 

Marco, maestro dì Nerone: opere. 5, 223 

- 6, 189, 276 - 16, 87 - 17. 1 18, 264 - 
23, 145, 147 - 31, 183 - 36, 134 - 37, 
133-38. 126, 130, 144, 161 - 42, 104 

- 47, 240 - 49, 36, 140 - 53, 160, 213 

- 60, 22-63, 1 1, 42, 256-64, 123.2 )3 

- 66, 82, 104 - 68, 65. 60 - 70, 140 - 
71, 257 - 73, 147, 166, 216 - 74, 81, 
221 - 76, 48 - 77, 85 - 83, 276 - 84, 
80, 109, 288 - 90, 108, 108 - 95, 249 
-96, 177,283,285,330-100,141,149, 
153, 157, 159, 267 = Anneo Novato Gal- 
lo Gallione-nato filosofo, poeta tragico, 
a cui si attribuiscono parte delle trage- 
die del fratello filosofo Lucio Anneo .Me- 
la Mella padre, del poeta Lucano, e 
delle tragedie di quest'ultimo. 58, 213. 

Senecio Senecione vescovo di Scutari. 63, 
129. 

Senecione: del 107 console romano. 33, 
286 = tiburtino. 76, 136. 

Sened. V. Firmano. 

Senefhorgo del Belgio. 27, 46. 

Senefelder A.: opere. 69, 209. 210. 

Senegal regione d'Africa, colonia francese 

.- della Senegara\bia,compostadi parecchie 
isole e di alcune porzioni del territorio 
continentale, prefettura apost. 16, 24S — 
27, 43, 77 - 34, 325 - 35. 107, lOS - 
55, 101 - 92. 109. V. Senegambia. 

Senegal fiume d'Africa della Senegambia. 
45,250-98,279,311. 

Senegal ^re(cttur a. apostolica d'Africa nel- 
la Senegambia: autori. 45, 256 — 48, 32, 
32-55, 132-98, 304, 311, 312. V. 
Gorea. 

Senegambia, vasto paese dell'Africa occi- 
dentale, chiamato così per essere situato 
tra' due grandi fiumi Senegal e Gambia, 
denominata ancora Nigrizia occidentale 
e marittima. Tre popoli euvopei vi pos- 
siedono stabilimenti, i francesi, gl'inglesi, 
i portoghesi; il resto rimane spartito, 
tra stati e reorni negri o mori. 48,32,32 
-1,110-46,295-54,237-93,311. 
y. Senegal. Gambia. 

Seneq ambia vicariato apostolico d'Afi'ica. 
98.270,297,300,301. 

SENEMSALA o SELEMSELA, già sede 
vesc. d'Africa LXiV, 64. 

Senemsella. V. Senemsala. 

SENENO SENNEN s. martire persiano. 
LXIV, 64. 

Senens'S Colonia. V. Segna. 

Senescalco. V. Siniscalco. Soldano. 

Senescalco del Papa e della Curia Roma' 
na. V. S ildano della Curia Romana. 
Maresciallo di giustizia. Senescalco del 
Papa e Saldano della Curia Romana. 



SENESCALCO 

Senescalco della Cancelleria apostolica.V. 
Custode della Cancelleria apostolica. 

Senesi. V. Sannesio = Anselmo podestà. 
102, 341 = F. avvocato: opere. 69, 199. 

Senesio s. martire. 80, 87. 

Seneter Francesco vescovo di Sarlat. 28, 
91. 

SENEZ già sede veso. di Francia, della dio- 
cesi di Digne. LXIV, 64 (p. 65, dopo, 
indi, aggiuniri, dovea la sede unirsi al) 

- I, 319 - 28, 126 - 90, 179. Altri Ve- 
scovi. Bertrando. Soanen G. 

Senfheim Adamo Federico vesc. d'Erbipoli 
e di Bamberga. 103, 313. 

Senfrido o Sioenfredo del 693 re d' Essex. 
63, 147. 

Sengle Claudio. V. Sangle gran maestro 
gerosolimitano. 

Senheri Bertrando luogotenente e teso- 
riere della Marca. 41, 47 — 74, 256. 

Seni: Agostino minorità vesc. di JMonte 
Marano. 46, 231 = Carlo musaicista. 100, 
304, 306, 

Senia.V. Segna. 

Seniero s. vescovo d'Avranches. 65, 43. 

Senigallia V. Sinigaglia. 

Se ni le. Y. Vecchio. 

Senili Vescovi : Cipriano d'Osimo. 49, 273 
= Giberto di Rapolla. 55, 170 - 69, 27 
= Raimondo di Rapolla. 56, 171. 

Senio Seno fiume di Romagna. 4, 36 — 
24, 41, 46, 48 - 25, 285 - 34, 46 a 48 

- 55, 178, 180 - 78, 44 - 83, 82. 
Seniorato vescovo d'Avignone. 3, 280. 
Seniore, il più vecchio o anziano, o uomo 

principale, maEjnate, senatore, sianore e 
simili. 6S, 102;; 103 - 9, 277, 277 - 19, 
268 - 20, 223,264 - 22, 129 - 31, 142 

- 58, 292 - 68, 195 - 70, 231 - 82, 
20%. Y.G iunior e. Anziani. Decano. An- 
ziani d' Aragona. 

Senioretto ab. di Monte Cassino. V. Signo- 
re ito. 

Seniorile: Oddone. 76, 43 = Pietro signore 
di Monte Libretti. 76, 43. 

Senisco Francesco min. conv. riform. 26, 
119. 

Senitium. V. Senez. 

Senlis Reginaldo vesc. di Toul. 79, 15. 

SEXLIS già sede vescov. di Francia, della 
diocesi di Beauvais, il vescovo' della 
quale ne usa il titolo, per riferito nel voi. 
V p* 248 (li qu^.-t7n(i?"c(?.-concilii LXIV, 
66-18,273-26,46,251,288,291-28, 
125 - 29, 8 - 38, 1 13 - 46, 83 - 49, 
33 - 52, 31 - 57, 74, 81, 81, 82 - 59, 
102, 284 - 62, 138 - 71,-31 - 72, 95 - 
86, 7. Altri Vescovi. Corson. Cross P. 
cai'd. Sanguin D. Sanguin N. Uberto. 
Indice Voi. VI. 



SENNAAR 



81 



Senna fiume di Francia, Seqiiana, Scine 
ba:rna la capitale Parici. 22, 199 - 26. 
216, 217 - 28, 123 - 44, 175 - 50, 140 
- 51, 181, 182-59, 180, 183 -75, 110, 
114, 149-81, 136. 

Senna dipartimento di Francia. 26,243. 
V. Parigi. Gentili Gentilly. s. Dioni^ 
gio Djnys. 

Senna ed Òisa dipartimento di Francia. 
26, 2\3. V.Versailles, s. Cloud. Poìssg. 
Etampes. 

Senna e Marna dipartimento di Francia. 
26, 243 - 44, 53. V. Melun. Foìitaine- 
bleau. Prooins. Meaiix. Lagni/. 

Senna Inferiore dipartimento di Francia. 
26, 244 - 48, 107 - 59, 187, 189. V. 
Normandia. Rouen. Havre de Grace. 
Lillebonne. 

Sennaar. Regione e contrada dell'Asia, di- 
versa dall'omonima dell'Africa, chiamata 
Terra del Sennaar. Trovasi neWAsia 
che qui pure celebro quale piìi bella 
parte del Mondo, dove furono creati i 
nostri proto-genitori, la cui discendenza 
ristrettasi dopo il Diluvio universale (V .) 
nella Noetica conservatasi nell'Arca, u- 
sciti da questa i nostri proto-parenti, 
ivi formarono i primi Stati civilizzati, e 
fu culla della vera Religione, della mi- 
serevole Idolatria, delle arti e delle 
scienze. Ciò avvenne propriamente nella 
famosissima contrada asiatica del Sen- 
naar nella Mesopola.nia (V), vastissima 
regione della Turchia Asiatica neW Ksva 
occidentale, che divisa in provincie e pa- 
scialatici, Ylrac Irah- Arabi Babilo- 
nide (V.), è il paese dell'antica Caldea- 
Babilonese, avente per capitale Bagdad 
(V.), città che lo è eziandio della Meso- 
potamia. 

Avendo Dio collocati Adamo ed Eva 
nel Paradiso teì^rcstre (V.), probabil- 
mente situato tra le sorgenti àeìV Eufra- 
te, del Tigri, àeW Arasse e del Paso (V.), 
e poi avendoli espulsi da tale Eden per 
la loro disubbidienza, la fìgliuolanza che 
procrearono si sparse per la terra, e se- 
condo la Bibbia decorsi mille seicento 
cinquantasei anni, per avere prevari- 
cato e mostratasi insensibile alle esor- 
tazioni del giusto Noè, tutta quanta la 
sterminò col detto diluvio, solamente 
preservando nell'arca Noè colla sua nu- 
merosa famiglia, con sette coppie di 
tutti gli animali puri e due coppie degli 
impuri, compresi gli uccelli ; ignoro se 
anche le Scimmie (V.)! — La Mesopota- 
mia oasi gran pianura formata da'due 
grandi fiumi Eufrate e Tigri, che tutta 



82 



SENNAAR 



la percorrono e irrigano nella sua lun- 
ghezza fu perciò chiamata Mesopotamia, 
Sennaar, Aram o Naharaim, ed Al-Ga- 
zireh, tutti nomi esprimenti paese posto 
tra due fiumi. Inoltre la Terra di Sen- 
naar e la Mesopotamia furono la prima 
dimora degli uomini avanti e dopo il 
diluvio, la culla della Umanità conti- 
nuata dopo tale cataclisma universale 
da'fìgli del patriarca Noè, Jafet o Giafet, 
Sem, e Cam o Cham (V.); non che cen- 
tro da cui il genere umano dapprima 
unito come una sola famiglia e parlante 
un solo e medesimo linguaggio, po'scia 
per l'orgogliosa costruzione della Torre 
di Babilonia o Babele (V.) e la Confu- 
sione delle Lingue, si disperse e diffuse 
per tutto il Mondo. La prima domina- 
zione stabilita nel Sennaar fu de'camiti 
per Nembrod figlio di Chuse nipote di 
Cam, il quale con Babilonia e altre cit- 
tà istituì il primo impero Caldeo-Babilo- 
nese di cui la storia faccia menzione, con 
Babilonia per metropoli che l'Eufrate di- 
videva in due parti. Inoltre dal Sennaar 
parti la colonia Semitica di A.ssur figlio 
di Sem, che dirigendosi a Settentrione 
fondò sulle rive del Tigri superiore la 
metropoli Ninive e altre città colle quali 
die' principio all'impero di' Assiria. Dal 
Sennaar finalmente trasmigrarono in 
Europa ed in Italia i figli di Jafet, come 
dissi parlando de' popoli Tiì^reni oltre 
l'essersi distesi nella medesima Asia per 
immenso spazio di terre, anzi nel corso 
de'secoli si sovrapposero anche a quello 
giàoccupateda'discendentidiSemcCam, 
sottomettendole al proprio dominio, se- 
condo la paterna predizione di Noè : Dio 
amplifichi Jafet, e Chanaan figlio di 
Cam sia servo de' suoi fratelli Jafet, e 
Sem che benedl. Nel Sennaar sono le ro- 
vine deirantichissime e famigerate me- 
tropoli di Babilonia, di ùSinivc, di Ctesi- 
fonte e di Scleucia di Caldea (V.), le due 
ultime succedute a Babilonia. 
Da tali città memorabili derivò Bagdad 
(V.), la quale divenne sede del patriarca 
di Babilonia de' Caldei, che risiede or- 
dinariamente in Mossul (V.) capitale del 
pascialatico turco del suo nome, gover- 
nando i cattolici di rito siro-caldeo di 
Mossul e di Bagdad, patriarcato eretto 
dopo la cessazione degli arcivescovi 
primati di Seleucia e Ctesifonte. In Mos- 
sul dimora pure l'arcivescovo Siro-Cal- 
deo di Babilonia. In Bagdad o Mossul vi 
risiedeva il vescovo latino di Babilonia, 
elevato ad arcivescovo nel 1848, che ora 



SENNAR 

trovasi in Hispahan avendon'ì riparlato 
in quesV Indice, Voi. V p. 479. In Asia 
vi è pure il Delegato apostolico della 
Mesopotamia, Kurdia o Kurdistan, Per- 
sia, Armenia minore o Aladulia (V). Ed 
in Mossul vi risiede il Prefetto apostolico 
di Mesopotamia. La sede patriarcale di 
Babilonia de' Caldei, di rito Siro-Caldeo, 
ha per sufTz-aganei : gli arcivescovi di 
Amadia, Amida, Kerkurch, Schanan e 
Seert; ed i vescovi di Akra, Diarbekir, 
Gezira, Mardin, Mossue, Sabnas, Sena 
e Zahn. Vacata la sede patriarcale per 
morte di Giuseppe Audu che la gover- 
nava da' 11 Settembre 1848, promulgato 
in concistoro da Pio IX, già arcivescovo 
d'Amadia e morto nel 1878; riuniti i ve- 
scovi di rito caldeo nella chiesa del mo- 
nastero di Maria ss. vicino ad Alko.'C, 
elessero a successore mons. Pietro Elia 
Abolionan dal 1877 arcivescovo di Ge- 
zira, ed a loro postulazione il Papa Leo- 
ne XIII nel concistoro de' 28 febbraro 
1879 con analoga allocuzione lo preco- 
nizzò patriarca cattolico, e ad istanza 
del suo procuratore p. Vincenzo Ligier 
domenicano provinciale di Terra Santa 
gli concesse il sacro pallio, il quale umi- 
liò al trono pontificio le dovute azioni di 
grazie a nome del novello patriarca e di 
tutto l'episcopato cattolico di rito caldeo, 
tanto per la conferma, quanto pel conferi- 
to ornamento, la cui tradizione al procu- 
ratore effettuò co'consueti riti ilcardinale 
Caterini primo diacono. In tutto si pra- 
ticò quanto si fece da Gregorio XVI ai 
27 aprile 1840 nel promulgare solenne- 
mente in concistoro colla concessione del 
pallio, il patriarca Nicola Isaia di Gia- 
cobbe, come narrai nell'articolo Caldea. 
I, 56 a 58, 60 - 4, 5 - 6, 240 e seg. - 
33, 278 - 44, 259 - 47, 19 - 48, 41 - 
63, 293. 
Sennar o Sennaar. Vasto paese e regno 
della Nubia (V) al nord ovest dell'Africa 
sulle rive del Nilo, soggetto all'Egitto, la 
cui città capitale si chiama pure Sennar. 
La religione dominante è V Islamismo, 
ed il re è eziandio il sommo sacerdote 
della nazione con piena autorità sovra- 
na, anche di vita e di morte sopra tutti i 
suoi sudditi (ecco un altro esempio del- 
Yunione del potere spirituale é civile 
delle Due Spade: V. Papi e Papesse), e 
proprietario di tutte le terre che distri- 
buisce ai capi delle sue milizie, alle per- 
sone di sua corte, ed ai principali del 
regno mediante "un tributo in natura. 
Si qualifica sovrano dell' Yemen e di Cu- 



SENNACHERIB 

gtno di Maometto. Il potere si trasmette 
ereditariamente; ma dopo la conquista 
di questo regno fatta da'turchi dell' E- 
gitto, non esercita più il re-sacerdote 
che un'ombra di autorità. 21, 87 -- 45, 
232 - 48, 145 - 98, 278 a 286, 292. 
Sennacherib re d'Assiria. 19, 83 - 21, 90 
- 36, 133 - 38, 262 - 67, 7 - 72, 285, 
285 - 73, 237. 
Senne fiume del Belgio. 6, 150. 
SENNEA o SEMNA, SEMNEA, già sede 

vesc. di Pamfilia. LXIV, 69 - 65, 336. 
Sennefelder Luigi inventore della litogra- 
fia. 46, 63. 
Sennert Daniele medico. 70, 195. 
Sennete re d'Egitto. 72, 232. 
Senney Stefano vescovo di Bosnia. 67, 44. 
jSenm: conte Francesco. 81, 484 = Giro- 
lamo arciprete. 28, 139, 208, 210 = Giu- 
seppe. 81, 484. 
Senno^ sapienza, prudenza, intelletto, giu- 
dizio; e chi n'ò privo è pazzo. "F. Intel- 
letto. Prudenza. Paszo. 
(Sennorfo suddiacono d'Uzali. 90, 112. 
Seno fiume. V. Senio. 
Seno di Abramo Y. Limbo. 
Seno di Mare. Apertura della terra che ri- 
ceve il mare nella sua capacità. 54, 197. 
V. Mare. Cala o Caletta. Golfo. Baja di 
Mare. 
SENOC s. abbate. LXIV, 69. 
Scnocrate filosofo greco. 97, 30. 
Senofonte vescovo di Melasso. 44, 149. 
Senofonte, Xenofonte o Zenofonte storico, 
filosofo e capitano generale ateniese. 14, 
252 - 17, 169 - 22, 66 - 30, 201 - 32, 
104-62, 100-63, 12-70,66-80, 
98 - 84, 159 - 88, 157. 
Seno- GalHa. V. Sinigaglia. 
Senones.V. Sens. 

Soioni popoli d'Italia, di Germania e di 
Francia. 22, 205 - 28, 125, 127, 130 - 
29, 1 17 - 36, 197, 197 - 64, 71. V. Gal- 
Ha Senonia. 
SENS sede arciv. di Francia, concilii. LXIV, 
69 - I, 232, 232 - 2, 250 - 5, 262 - 7, 
111 - II, 55-14, 96,253 - 17, 192-18, 
194 - 26, 235, 251. 255, 257 - 27, 47, 
75 - 28. 125 - 32, 75 (Luigi II, letri?i. 
VII) - 35, 41.243 - 38. 283, 283, 2^4 
-39,139-43, 173-45, 11 -46,79 
a 82, 82 - 49, 127 - 50, 75 - 51, 104, 
206, 209, 209, 211. 288 - 54, 105-55, 
202, 202 - 57, 81, 248, 298 - 63, 77 - 
66, 289 - 68, 287-74, 15, 20-77,72 
- 79, 34. 34, 51 - 81, 137, 139, 141,1 42, 
163 - 93, 247 - 95. 102, 288 - 97, 109, 
109-99, 170 - 103, 268. V. Auxerre. 
Altri Vescovi. Borbone Carlo giuniore 



SENSO 



83 



card. Lorena Nicolò Francesco card. 
Stefano S. 

Concilii di Sens. 64, 78 a 80 - 20, 54 
_ 34, 19 - 43. 280 - 57, 89 - 61, 72 
- 62, 204 - 65, 10-66. 271 - 69, 
130, 157, 157 - 74, 8 - 82, 317, 317 - 
85, 261 - 96, 56 - 103, 129. V. Salute 
eterna. 

Sensale e Agente di cambio, Proxenctn^ 
Università artistica di Roma. 84. 157, 
159, 218 - 7, 63 - 44, 211 - 92, 401. 
V. Agenti di Cambio. Commercio. 

Sensali di Ripa grande e di lìipetta, Uni- 
versità artistica di Roma, e collegio di 
Vacabilisti. 54, 195, 215 - 84, 161, 189, 
193 - 87, 99. y Ripa Grande. Ripetta. 

Sensi can. Domenico. 73, 100. 

Sensi Sentimenti o 0Y(^3in\ esteriori fisici 
del corpo e spirito umano, sono cinque. 
Yista. Udito. Tatto il toccare. Gusto. 
Odorato. 22, 114, 114, 115, 119, 121, 
1 24 a 126. V. Uomo. Potenze dell'Anima, 
Sensismo. Mano. Udito. Occhi. Lingua. 
Naso. Volto in cui si riuniscono gli or- 
gani de' cinque sensi del Corjio umano. 

Sensi e Significati della liturgia, cio'j let- 
terali storici o mistici o allegorici, 
tropologici, e analo£rici o anagoiriri. 39, 
36 a 41 - 42, 222. V. Liturgia. Mistici- 
smo. Simbolica. Preghiera. Allegoria. 
Ceremonie sagre. 

Sensini aw. Melezio o Milesio, assesson* 
criminale del tribunale dì Frosinone. 27, 
267, 297. 

Sensismo sistema filosofico. Disse e inse- 
gnò Aristotile. Noi riceviamo tutto dai 
sensi; nulla esiste nell'intelletto se non 
per mezzo de' sensi. Disse e insegnò Pla- 
tone invece : Che i sen?i non possono 
dare veruna idea o cognizione, e in con- 
seguenza le idee preesistono nell'intel- 
letto, e siano svegliate alla occasione 
delle sensazioni. È dottrina comunissima 
della Chiesa, che il Corpo umano riceve 
dall'Anima la Vita ed il Senso. 83, 321. 
V. Sensi. Intelletto. Idea. Anima. Senso. 

Senso o Sensismo. Potenza e facoltà per 
la quale VAnima comprende le cose pre- 
senti col mezzo di ciascuno degli organi 
e sentimenti del Corjyo, cioè della vista, 
dell'udito, dell'odorato, del gusto e del 
tattOj e specificamente distinto dall'/n- 
ielletto ( V.). Tutti gh Animali hanno il 
senso, mentre l'intelletto non trovasi che 
neWUomo (V.); particolare dilVerenza 
da' bruti. Gh altri animali non fanno cose 
diverse e opposte, ma operano siccome 
mossi dalla natura a certe operazioni 
determinate e uniformi in tutti quelli 



84 SENSO SENTENZE 

della spocie medesima. La facoltà sensi- 65, 67, 68, 68, 129 - 57, 22, 25, 96, 164, 

tiva è differente dalla facoltà intellettiva 216, 217, 313, 315 - 58, 71, 149, 152, 

che conosce le cose incorporee, come 185, 194, 204 a 207, 211, 217, 219,223, 

sono la sapienza, la verità, le relazioni 288, 301 — 59, 11. 31, 85, 95, 243, 262, 

ed i rapporti delle cose stesse. V. Sensi o 263, 303, 318 - 60, 87, 1 13, 240, 247, 

Sentimenti. Sensismo. E gli altri relati- 247, 248, 282 - 61, 19, 20, 48, 59, 99, 

vi articoli. 178, 178, 245, 276 - 62, 92, 100, 125, 

Senso s. di Spoleto. 89, 59. 196, 277 - 63, 23, 26, 36, 55, 77, 88, 

Senso Lodovico giureconsulto. 52, 158. 104, 177, 223, 248, 251, 251 a 253, 285, 

Sensola Arnaldo capitano di ventura, delle 286, 309, 309 - • 64, 12, 108, 1 12, 130, 

bande di Routiers, e arciprete di Verniis 132, 237 a 240, 256, 286, 287 - 65, 51, 

o Vesins. V. Servale o Sensola. 54, 183, 193, 323, 329, 330 - 66, 68, 99, 

Senta. V. Bona Dea. . 104, 107, 124, 127, 141, 154, 156, 246, 

Sentenza, decisione, decreto o giudizio o 277, 278 ~ 67, 64, 69, 69, 77, 92, 95, 

condanna fatta da un Tribunale o da un 96, 107, 109, 117, 164, 180, 181, 284, 

Giudice civile, o criminale inclusive a 304, 320 - 68, 13, 13,61, 107. 123, 125, 

quella di morte. 37, 155, 168 - 82, 83, 125, 128, 128, 132, 133, 138, 144, 155, 

21Ò.V. Tribunale. Giudice, Supplizio 157,158,189,251,252.292,303-69, 

estremo. Eredità. Uditore di Rota Ap- 128, 144. 163, 165, 200, 210, 212, 216, 

pellasione. Cursore. Usciere. Giudizio. 218- 70, 92, 93, 95, 108 a 112, 139, 

.Sentenze Morali e teoremi filosofici, mas- 166, 206, 249 - 71, 35, 35, 58, 103, 104, 

sime, aforismi, precetti, detti memora- 157, 162, 166, 200, 205, 233 a 235, 240, 

bili, motti brevi, arguti e satirici, prover- 24 1 , 244, 250, 254, 254 a 259, 262, 263, 

bi, assiomi, apoftegrai, concetti politico 279, 281 -72, 125, 173. 177, 178, 181 

religiosi : autori. I, 85, 104 - 3, 35, 43, - 73, 9, 11, 17, 1 10, 147, 152, 166, 188, 

179, 184 - 4, 62, 69, 146, 167, 240 - 5, 188, 214, 227, 229, 255, 330, 345 - 74, 

4, 6, 8, 22, 205, 315-6, 46, 48, 253, 268 1 2, 53, 90, 1 10, 1 1 5, 224, 242, 255, 275. 

-7, 23,182-9, 271,290,291 -10,28 '.522-75, 8, 35, 37, 98,99, 110-76, 

eseg, 112, 158-11,7-12,137,270-13, 28,86,279,319,322-77,77,100,126, 

125, 307, 308 - 14, 29, 47, 58, 68, 68, 226, 273, 297, 302 - 78, 7, 47, 144, 146, 

85,85,86,90-15,194,201,203,284- 147, 158, 160, 183, 193, 226, 226,237, 

18, 14, 138, 146, 149, 261 - 17, 94, 95, 2(38, 276 - 79, 3, 5, 11, 33, 38, 43, 46, 

95, 96, 170, 188, 287, 290 e seg., 303 - 47, 125, 232 - 80, 4, 126, 153, 165, 209, 

18, 22, 31, 93, 297 - 19, 120, 159, 176, 209, 250 - 81, 172, 173, 201, 231, 238, 

191, 220, 235, 236, 298 - 20, 10, 47, 49, 313, 324, 332, 348, 451 , 452, 455, 463 - 

62, 63, 238, 239, 286, 290 - 22, 46, 74, 82, 3, 15, 41, 71, 84, 85, 87, 88, 88, 90, 

87 - 23, 58, 61, 134, 203, 213 - 24, 93, 93, 94, 152, 157, 161, 167, 240, 257, 

108 - 25, 179, 243, 265 - 26, 55, 236, 272, 273, 275, 293, 318 - 83, 24, 43, 

300-27, 11,25,82, 131,153-28,305 69, 102, 158, 197, 211, 220, 226, 230, 

- 29, 123, 137, 237 - 30, 125, 138, 145, 248, 272 a 274 - 84, 10, 10, 1 1, 32, 52, 
226, 245 - 31, 161, 162, 181, 183, 183, 69, 75, 103, 106, 109, 113, 115, 128, 131, 
187, 206 - 32, 306 - 33, 47, 158, 310 143, 159, 200, 234, 241, 283, 296 - 85, 

- 34, 6, 24, 124, 124, 134, 166, 290 ~ 27, 60, 64, 83, 87, 142, 166, 178, 234, 
35, 34, 91, 194 - 36, 22, 214 - 37, 15 234, 235, 235, 240, 241, 245, 246, 293, 

- 38, 50, 56, 64, 120 a 122, 125, 125 a 294, 317 - 86, 19, 36, 68, 80, 112, 232, 
127, 161, 162, 263, 263 - 39, 25, 63, 182 282, 299 - 87, 49, 50, 7-9, 131, 181,213, 

- 40, 46, 156, 303 - 41, 251, 259 - 42, 236, 249, 277, 294 - 88, 15, 47, 98, 1 17, 
156, 199 - 43, Ì69, 178 - 44, 89, 90, 158, 202, 208, 213, 230, 250, 271 - 89, 
111, 122, 127, 129, 133, 181, 183, 183 a 22, 51, 103, 137, 141, 147, 160, 191, 204, 
185, 209, 252, 254 - 45, 109, IH, 264, 238 a 240 - 90, 7, 7, 8, 26, 27, 27, 48, 
313-46,122, 296,301 -47,130,245 86, 139, 144, 160, 161, 177, 180, 189, 

- 48, 10, 10, 12, 18, 19, 52,54, 55, 212, 194, 207, 215, 218, 222, 229, 289 - 91, 
250 - 49, 74, 82, 117, 140, 279 - 51, 25, 26, 65, 65, 114, 136, 152, 177, 182, 
18, 50, 66, 83, 94, 127, 131, 135, 167, 210, 211, 219, 256, 307, 308,333,370, 
169, 292, 298 - 52, 88, 1 12, 200, 229, 370, 380, 381 , 396, 397, 401 , 408, 448, 
235 - 53, 80, 80, 82 a 84, 102, 124, 130, 449, 530, 536, 543, 550, 552 - 92, 10, 
131, 140, 188, 268, 299-54,253,261, 92,94, 157,171,172,180,246,271,311, 
317 - 55, 15, 28, 133, 144, 233, 247, 291 , 425, 432, 435, 43T, 438, 440, 440, 470, 
292, 292. 297, 297 a 299, 309 - 56, 22, 472, 505, 554. 545, 565, 565, 567, 631, 



SENTICA 

635, 656, 657, 657, 663, 663, 665, 671, 
671 - 93, 26 a 28, 30, 79, 113, 174 - 

94, 57, 67, 68, 105, 117, 134, 142, 193, 
206, 212, 224, 224, 255, 271, 308 - 95, 
27, 75, 82, 83, 112, 114, 128, 130, 187, 
234, 274, 279, 291, 333 - 96, 25, 39, 75, 
79, 129, 177, 177 a 179, 181, 187, 192, 
194, 196, 228, 239, 243, 283, 325 - 97, 
72,90, 108, 1 12, 131, 152, 160, 192, 217, 
218, 291 - 98, 88, 153 - 99, 20, 59, 60, 

95, 98, 99, 176, 196, 259, 277, 302, 361 

- 100, 52, 77, 144, 145, 168, 193, 205, 
253, 258, 294 - IDI, 38, 39, 64, 67, 87, 
89, 117, 172, 176, 192, 195, 204, 205, 
255, 255, 257 - 102, 39, 66, 232, 238, 
251,303,345-103,26,27,77,105,143, 
320, 326, 336, 349. V. Proverbi libro. 
Iscrizioni. Versi. Impresa. Satire. Altre 
sentenze morali si possono leggere nelle 
Aggiunte di questVrtcfice, e nella Prefa- 
zione a p. V, VI, XL, XLVI. Abbiamo 
di Valerio Massimo: Diclorum Memora- 
bilium, Amsterdam, Elzeviros 1690. 

Sentica.Y. Zamora di Spagna. 

Sentientnim.V. Senez. 

-S'en^zV^o Gilberto vicario regio. 56,223,223. 

Sentilly Riccardo vesc. di Seez. 63, 202. 

Sentimenti del Corpo e spirito umano.Y 
Sensi Sentimenti. 

Sentinella, soldato che fa la guardia, vi- 
gilando sul luogo e consegna che gli è 
stata data dall'uffiziale. 7,114, 124 - 33, 
115-69,281,282-77,277,280,295 
^ÌOQ.ÌÌQ.V. Soldato. 

Semino fiume della Marca. 40, 235 — 61, 
234,237,241. 

SENTINO già sede vesc. della Marca: au- 
tori. LXl V, 80 - 22, 80, 255, 260, 262, 
276 - 28, 240 a 243, 2G0 - 33, 166 - 
36, 197 - 52, 299 - 61, 234, 234, 235, 
237, 237 e seg. - 64, 71 - 66, 221 - 
83, 91 - 86, 140, 152, 260, 262-101, 
256-102,214. 

Senlio vesc. di Nocera. 48, 63. 

SENTMANAT - v - CARTELLA Antonio 
card. LXIV, 70 - 5, 162 - 7, 259, 259 

- 34, 178 - 68, 34 - 82, 277 - 93, 8. 
Sensasoni Giacinto cappellano segreto 

pontificio. 41, 266. 

Senzia s. vergine, martire. 93, 300. 

&nc?Y popoli di Provenza. 64, 64. 

Seodam principe saraceno. 73, 24. 

Seolsei, Seolsey, Seolsia, Selsei già sede 
vesc. d'Inghilterra del V secolo, poi unita 
a CmcAe^^e?', suffraganea di Cautorberj^ 
ora nella diocesi di Southwark. 8, 19 — 
11,180-34,134. 

Seomil principe anglo. 34, 322. 

Seon re degli amorrei. 20, 31 - 22, 80. 



SEPOLCRO 



85 



Scone vesc. di Lavello. 37, 206. 

SEPARATI eretici. LXIV, 80. V. Nudi 
Piedi eretici. 

Separatisti eretici inglesi e scismatici russi. 
34,312-64,80.V.7?w55/a. 

Separazione de' conjugi. V. Divorzio. 

Sepher Magare armeno. 51, 319, 325, 325. 

Sep/ioris. V. Diocesarea di Palestina. 

Se pi Giorgio. 14, 200. 

SEPINO SUPINO già sede vescovile del 
regno di Napoli nella diocesi di Bojano, 
nel Sannio. LXIV, 80 - 38, 198 - 65, 
158 - 102, 8, 8. V. Supino. Avvertenza. 
Le parole contenute nel voi. Xlll p. 293, 
colonna 1.* linea ultima, cioè da — fu cit- 
tà, inclusive a Simmaco — appartengono 
a questo Sepino del Sannio. 

Sepious. V. Manfredonia. 

SEPOLCRALI eretici. LXIV, 81. 

Sepolcreto. Y. Cimilerio. 

Sepolcrino dell'Altare. I, 274, 274, 270 - 
II, 245, 274, 274, 276 - 73, 372, 372 - 
79, 55. V. Pietra sagra delV Altare. 

SEPOLCRO. LXIV, 81, 88, 100, 116, 118, 
108 - 65, 138 - 66, 70, 72 - 68, 220, 
221, 239, 242 - 70, 121 - 73, 285 - 

74, 226 - 75, 17 - 78, 88, 88 - 79, 
106, 168-81,107 - 88,2.o0 - 89, 32 - 
90,104-91,160,160-96,73-103,275. 

SEPOLCRO s. DI GERUSALEMME san- 
tuario insigne, esistente nel suolo già 
giardino di s. Giusejpe d'Arimaiea, di- 
scepolo di Gesù Cristo: autori. LXIV, 81, 
90 a 92, 119, 126, 151, 180 - 5, 37, 76, 
88-6,55, 272, 272, 315-9. 97-10,44, 
73 - H, 222, 267 _ 12, 111 - 18, 43,234, 
234, 236, 283, 284, 286, 295 - 20, 52 - 
22, 137, 231 - 26, 91 - 28, 18, 288 - 
29, 302,317 - 30,9a 11,33 e seg., 49 e 
seg., .58, 64 a 66, 68. 68, 70, 71 , 80. 90, 
92, 104 - 31, 208 - 32, 209 - 33, 99 e 
seg. - 35, 43, 54, 238, 238 - 37, 76, 88, 
201 -41, 14 - 42, 306, 308 - 43, 122 - 
46, 145 - 51, 24, 25, 25 - 55, 175 - 56, 
1 14 - 57, 109 - 59, 275 - 62, 62. 62, 
264 - 66, 188 - 67, 8, 9 - 68, 286 - 

75, 195 - 79, 76 - 81, 253, 265 a 267, 
272, 274, 279, 280, 291, 292, 298, 302, 
337,337,340, 341, 356, 359. 373, 392, 
403, 407, 470 - 82, 20 - 85, 295 - 86, 
6 - 91, 28, 201,202 - 93, 313 - 94, 46, 
47 - 97, 8, 25, 118 - 98, 64, 1 18, 294. 
V. Corona de^ Morti. QuaranV ore. VoL 
V p. 248, 435 di quést'/nrf/ct\ 

SEPOLCRO s. DELLA SETTIMANA SAN- 
TA. LXIV, 87 a 90, 313 a 319 - 6, 259 
- 8, 292, 294, 295 - 9, 152 - 22, 152 
-48, 200, 201 - 51, 162 - 56, 115, 
115, 120, 121 - 72, 212 - 76, 201 - 



86 



SEPOLCRO 



90, 199 e seg. - 99, 22a Y. Rappresene 
tastoni figurate e simboliche del giovedì 
e venerdì santo. 

SEPOLCROs. Canonichesse regolari. 
LXIV, 90. 

SEPOLCRO s. Canonici regol. di Gerusa- 
lemme : autori. LXIV, 90, 91, 93. V. Se- 
polcro s. ordine equestre. 

SEPOLCRO s. ordia»4 equestre di Gerusa- 
lemme : autori. LXIV, 91-29, 232, 234 
- 33, 110, 113 - 49, 82 - 53, 278 - 
62, 138 - 64, 82, 83, 83, 90 - 81, 392. 
Aggiunta. Papa Pio IX col Breve Cum 
multa sapienter, del 24 geùnaro 1868, 
presso la Civiltà Cattolica serie Settima, 
voi. II p. 103, dispose : Che conferendosi 
r ordine dal p. Gttardiano del s. Sepol- 
cro, con lettera del 10 decembre 1847, 
ristabilendo la giurisdizione del Pa- 
triarca latino di Gerusalemme, a questo 
ne trasferì il diritto di creare i cavalieri, 
in nome della s. Sede, ed ora glielo con- 
fermò. Quindi divise l'ordine in tre gra- 
di: I.** di cavalieri di prima classe o 
gran-crod, cui concesse la decorazione 
sospesa ad una fascia di seta nera on- 
data, che dall'omero destro passi al 
fianco sinistro, ed inoltre che nella parte 
sinistra del petto usino la gran piastra 
d' argento con sopravi V insegna dell' or- 
dine. II.° di cavalieri di seconda classe o 
commendatori, a' quali accordò la croce 
di modulo maggiore da tenersi sospesa 
al collo da identico nastro. IH/* di cava- 
lieri di terza classe, con l'insegna di 
modulo minore pendente dal sinistro lato 
del petto. Inoltre soppresse la corona che 
sovrastava l'antica decorazione, e variò 
l'abito secondo il grado de' decorati. V. 
Voi. V p. 248 di quest'/nrftce. 11 eh. mar- 
chese Alberto Rusconi (V.) sta compi- 
lando un libro con documenti, intorno ai 
Canonici, ed ai Cavaliei-i del s. Sepol- 
cro, e sono certo che per la sua operosi- 
tà letteraria, erudizione e critica, riusci- 
rà assai utile e gradito. Generosamente 
lo stamperà in quest'anno a sue spese, e 
sarà venduto ad esclusivo profitto delle 
Opere del Patriarcato di Gerusalemme. 
SEPOLCRO s. ordine equestre d' Inghil- 
terra. LXIV, 93. 
Sepolcro s. della B. Vergine Maria, 81 , 337, 
337, 342, 403, 408. V; Assunzione di Ma- 
ria Vergine al cielo. 
SEPOLCRO DE' MARTIRI, e DI ALTRI 
SANTI. LXIV, 94. V. Traslazione delle 
ss. Relìquie. 
SEPOLCRO DE' ROMANI PONTEFICI; 
autori. LXIV, 94 (sopprimi, stola — pa- 



SEPOLCRO 

gina 113, 1738, leggi, 1733 - pag. 115 
dopo sono a' lati, aggiungi, ne' basa- 
menti essendo scolpite la Prudenza e la 
Giustizia — dopo, vicario in terra, ag- 
giungi — Il monumento fu scoperto a' 18 
giugno 1866 e il Giornale di Roma del 
19, ne offre la descrizione.) — 8, 28, 157, 
188 - 9, 91 - II, 175, 176 - 12, 29, 38, 
292 e seg. - 23, 197, 205, 210 - 24, 72 

- 38, 14, 16, 226 - 43, 182 - 45, HO 

- 51, 56 a 58, 64, 87, 1 19 - 53, 68, 79, 
85 - 54, 234 - 59, 73 - 60, 70, 160, 
260, 263 - 63, 194 - 66, 61, 74 - 75, 
55, 228 - 79, 164 - 81, 401 - 88, 230, 
231 - 93, 23. V. Traslazione e Trasporr 
tamento de* Corpi de' Sommi Pontefici. 
VoL V p. 261 di quest'/ndtce. 

Sepolcro e Sepolcri antichi di Roma : au- 
tori. 64, 102, 130 a 136 e seg., 147, 
160, 168 - 70, 124, 146, 176 - 100, 143 
= di Adriano imper.V. Castel s. Angelo 
diRoma = di Quinto Aterio. 64, 137,138, 
145= di Augusto imper.V. Mausoleo 
cT Augusto = di C. Publicio Bibulo. 64, 
138 - 70, 134 - 84, 130 - 89, 189 = 
di Cajo Cestio.V. Piramide e Sepolcro 
di Cajo Cestio = di Carmenia madre di 
Evandro. 7, 128. V. Tarpea Rupe = di 
Cecilia Metella. 64, 137, 138, 140 - 6, 
215 - 12, 284 - 23, 204 - 58, 278 - 
61, 302 - 70, 146 - 74, 1 13 - 76. 104 

- 89, 123 = de' Cesoni. 76, 104 = di 
s. Costanza. 64, 146 - II, 222, 254, 273 

- 13, 98 - 47, 101 - 101, 62.?: Cianite- 
rio di Ostriano. Cimiterio di s. Agnese z= 
di santa Elena imper. 64, 146 — 47, 101. 
V. Cimiterio di s. Elena inter duos Lau- 
ros = di Eurisace : autori. 64, 138, 140 
= àe' Nasoni: autori. 64, 168 - 85, 67 

- 100, 213 = degli Orazii e Curiazii, o 
di Arunte figlio di re Porsenna. I, 183 

- 37, 238 - 57, 195-58, 185, 186 - 
70, 14C = di Gneo Pomponio Jhjla e 
PomponiaVitaline. 64, 143 = de'P/aw- 
sii. 76, 104, 106, 107, 165= di Priscilla. 
64, 155 = o Piramide 4i Publio Emilia- 
no Scipione V Africano presso la Porta 
Trionfale. 12, 310, 311 - 88, 224 = di 
Priscilla. 64, 145 = di Publio Vibio Ma- 
riano detto la Sepoltura di Nerone. 64, 
145 - 12, 153 - 63, 49 - 100, 145 = o 
Monumento di re Romolo. 12, 311 — 13, 
254 - 88, 223.223, 224, 226 = àe" Sci- 
pioni. 64, 137, 137, 138, 146 - 9, 268 - 
12, 255, 311 - 13, 254 - 17, 215-47, 99 

- 50, 298-70, 146 = de' 5erem. 76, 104 
s= de' Servi e Liberti degli Arrunzi. 64, 
141 = de' Servilit 64, 147 - 70, 146- 
100, 173 ss di Traiano imperatore. 14, 



SEPOLCRO 

318, 318, 319 = Romano o Colombario, 
y. Camera Sepolcrale o Colombaro. 
Sepolcro e Sepolcri degli Etruschi: autori. 
47, 1 15, 1 17 - 78, 272 a 274, 278, 285 

- 89, 30, 30 a 33 - IDI, 239, 269 - 102, 

14, 82, 147, 226, 236, 238 - 103, 152 a 
156. V. E ir uria. 

Sepolte Vive religiose francescane. 26, 186. 

V. Farnesiane monache. 
Sepolti Vivi. V. Vestali. Vivi sepoltu 
SEPOLTURA: autori. LXIV, 116 (p, 154, 
Sicilia, agg-iungi, e di Cagliari)— I, 1 17, 
118,280-2, 12, 191, 196, 199,300,303 

- 3, 34 - 4, 225, 226, 314 - 6, 80, 87, 
207 - 7, 202, 275 - 8, 57 - 9, 174, 195 

- il, 109, 161, 224, 229, 232, 256 - 12, 
50, 292 - 13, 140 e seg. - 14, 18, 123 - 

15, 58 - 16, 90 - 17, 93, 173, 173 - 18, 
210, 228, 229 - 19, 196, 197, 197, 237 - 
20, 289, 290 - 21, 11 - 24, 214 - 25, 
286 - 27, 66, 235, 254, 258 ~ 28, 16, 
18, 20, 21, 25, 25, 27, 31, 35, 36, 38, 38, 
39, 41, 42, 51, 54 - 29, 43, 137 a 139 

- 30, 16 - 31, 184, 187, 192 - 32, 175 

- 33, 151, 225 - 34, 160 - 36, 48, 50, 
50, 53, 55, 56, 56, 132, 134 - 37, 151 - 
38, 89, 89 - 40, 87, 137 - 42, 46, 50, 
133 - 43, 106, 187 - 44, 79, 275-45, 

85, 244 - 46, 98, 218, 308-47, 15, 16, 
51 - 48, 236 - 51, 102, 165 - 52, 55, 
230, 235, 242, 252 - 53, 76, 80, 105 - 
55, 39 - 57, 109 - 58, 112, 177 - 59, 
18, 49, 148 - 60, 168, 277, 313 - 62, 
76, 199 a 201, 205, 210, 211,211,213, 
243 - 63, 29, 39 a 41 - 64, 33, 242 - 
56, 30, 171, 171 - 69, 311 - 70, 187, 
231 - 73, 186 - 75, 54, 55 - 77, 40, 
237, 238 - 79, 65, 144, 343 - 80, 172, 
181, 181 - 81, 239 - 84, 7, 65, 66 - 

86, 38, 170 - 87, 1 18 - 88, 229 - 89, 
189 - 91, 373 - 93, 39, 216, 303, 304 

- 96, 73, 74, 97, 131 a 133, 270, 
271 - 98,349-100,5,42, 42, 118 - 
101, 60, 123, 128 - 103, 136, 143. V. 
Piramide. Urna. Mausoleo. Sarcofago. 
Monumento sepolcrale. Feralia. Bec- 
camorti. Atrio dell'I Chiesa. Vespilloni. 
Fiori. Evocazione. Lucerna. Monu- 
menti e Epitaffi sepolcrali eretti dai 
Papi. Lumi sepolcrali perpetui. Lapide. 
C idavere del Papa. Cadavere dei Cardi' 
nati. Cadivere. Cenatalo. Colombaro. 

Sepoltura Gentilizia. 13, 140, 142, 154 — 

64, 117. 118, 125, 126, 130, 149, 153, 

159-73,349-84,65,66. 
Sepoltura degli Ebrei. V, Cimiterio per gli 

Ebrei. 
Sepoltura degli AcattolicùY. Cimiterio per 

gli Acattolici. Acattolico. 



SERAFINA 



fa 



Sepoltura de' Musulmani. 81, 17. V. Mo- 
schea. 

Sepoltura di Nerone imperatore. V. Sepol- 
cro di Publio Vibio Mariano. 

Sepp missionario gesuita. 98, 325. 

Seppellire o Seppellimento, Sotterrare, 
Sotterramento. Deposizione de' cadaveri 
ia una fossa scavata nella terra, o in 
una sepoltura o sepoltura gentilizia: 
ultimo ufficio prestato a' morti, Uma- 
zione. Tumulazione : auton. 64, 116 — 
34,252-45,244-75,226-79,62- 
82, 299 - 93, 220 - 96, 95 a 97 - 98, 
155, 166, 192, 198 V. Cremazione de Ca- 
daveri. Disumazione o disotterramento 
diseppellimento de' Cadaveri ove giac- 
ciono. Sepoltura. Sepolcro. Vespilloni. E 
per l'associazione e accompagno de' Ca- 
daveri nella chiesa esponente o tumu- 
lante, o nel Cimiterio : Arciconfratcr- 
nite. Confraternite. Università artisti- 
die. Funerale. 

Sepsi Martonos contrammiraglio austriaco. 
99, 284. 

Sepia, SepU\ luogo del Campo Marzio, re- 
cinto con portici in cui riunivasi il po- 
polo di Roma pe' comizii. 19, 42 — 42, 
258 - 54, 188 - 73, 313 - 80, 100 a 
102,105-100,150, 151. 

Sepia. V. Ceuta. 

Septala Carlo vesc. di Tortona. 78, 16. 

Septernpeda. V. s. Severino città vescovile 
della Marca. 

Sepiima. V. Leon di Spagna. 

Septimiana.V. Linguadoca. 

SEPTIMINUCIA già sede vesc. d'Africa. 
LXIV, 169. 

Septres Egidio vesc. di Tolone. 77, 8. 

Septum o Ovile. V. Sepia. 

Sequa fiump dell' Algarvia. 66, 113. 

Sequani popoli della Gallia, nell' odierna 
Franca Contea. 28, 125 - B2, 8 - 72, 
88 

SEQÙANO 8. abbate. LXIV, 169. 

Sequenza Rodrigo benfratello. 5, 91. 

SEQUENZA o PROSA : autori. LXIV, 169 

- 8, 32 - 9, 1 16 - 20, 33 - 32, 60 - 
35, 204 - 44, 283 - 55, 40, 307, 308 

- 68. 308 - 90, 79 - 93, 165 - 96, 
89 - 99. 245. V. Stabat Mater. 

Seguester Vibio: opere. 75, 111. 

Ser.V. Sere. 

Serafo Sailàeì 1271 sultano d* Egitto. 18, 

299, 299. 
Serafia o Serapia s. vergine e mart 60, 9. 
Serafico ordine de' Minori di s. Francesco. 

26, 64. V. Francescano ordine. 
SERAFIN.A SVEVA Feltria o Montefel- 

tre beata francescana, figlia di Caterina 



Colonna Tedova Sforza: antorì. LXIV, 
170 - 5, 33 - 26, 188 - 86, 290. 

Serafini o Spiriti Celesti e ordine del pri- 
mo Coro depll Angeli. 17, 163, 163 - 14, 
120 - 25, 88, 91, 91 - 29, T7 - 61,23 
- 81, 98 - 95, 217, 218, 218. V. Angeli. 

SERAFINI ordine equestre di Svezia. 
LXIV, 170 _ 48,82 - 70, 19 -71, 136, 
136 - 85, 254. 

Serafini famiglia di Sabina. 60, 77. 

Serafini Giovanni di Magliano, da Grego- 
rio XVI creato cardinale a' 27 gennaro 
1843, nominandolo alla diaconia di s. 
Maria in Cosmedin, morto in Roma il 
1 febbraro 1855 e sepoHo nella sua 
diaconia. 32, 325 - 27, 260, 314 - 42, 
94 - 56, 238 - 60, 50, 77 - 69, 62 - 
73, 372 - 80, 59-85, 173. 

Serafinihvàgi vesc. di Viterbo e Tosca- 
nella, di Magliano nipote del precedente, 
da Pio IX creato cardinale a' 12 marzo 
1878 del titolo di s. Girolamo degli Schia- 
voni. 60, 14,77-82, 214, 258 - 92, 
422 - 93, 92. 

Serafini Vescovi: Lorenzo da Camerata 
cappuccino e predicatore apost. di Cori- 
co. 16, 1 12 - 17, 136 - 26, 133 - 55, 
81-70, 214 - 95, 186 = Vincenzo di 
Teano. 73,27. 

Serafini: Alessandro stamp. di Jesi. 36, 
304 = Antonio di Sabina. 60, 77 = di 
Avicenna seniore di Sabina capitano. 60, 
77 = d'Avicenna giuniore di Sabina. 60, 
77 = Domenico gesuita pittore. 89, 225, 
226 = Ettore. 86, 342, 343 = France- 
sco stamp. .anconitano. 83, 43 = Gio. 
Antonio d' Arona. 56, 100 = Gio. Batti- 
sta d' Arona. 56, 100 = Gio. Battista 
superiore de' dottrinari agatisti. 20, 261 
= Gio. Battista e Paolo stamp. di Lore- 
to. 39, 212, 286 = Girolamo carmel 17, 

25 = Luigi rettore: opere. 102, 127, 
128, 133, 135 a 137 - 39, 244 = o Se- 
rafini Antonio. 39, 275= Serafino me- 
dico. 86, 291 = Serafino di Spoleto: o- 
pere. 69, 60 = Rocco. 39, 244. 

SERAFINO s. cappuccino di Monte Gra- 
naro d* Ascoli. LXIV, 171 - 2, 303 - 
7, 310 - 14, 82 - 39, 284 - 76, 292 - 
84, 168. 

Serafino beato di Mantova. 42, 177. 

Serafino: patriarca siro d* Antiochia. 67, 

26 = di Pietroburgo Novgorod metro- 
polita di Russia. 59, 267 = da Fermo 
canonico reg. Laterauo. 4, 133 = da 
Ferrara cappuccino. 81, 203 = da Mila- 
no ab. di Farfa. 23, 190 = servita mis- 
sionario. 98,92. 

Serai o Seraievo, Seraievsko, bagni di 



SERASCHIERE 

Bosnia. 6, 67 ~ 98, 52. V. Bosna-SeraL 
Aggiunta. Seraieio è capitale della Bo- 
snia, appartenne già all' Ungheria; e dal 
1878 colla Bosnia e VErsegomna è oc- 
cupata dall'Austria, per convenzione col- 
la Turchia (V.), secondo il trattato di 
Berlino di Prussia (V.). 

Seraldi Gio. Battista capitano. 36, 255. 

Serali: Filippo vescovo di Modrusca e Ali- 
fe. 63, 210 = Sulpizio. 89,313. 

Seralta comune e frazione di Sanseveriao 
nella Marca. 65, 40. 

Serampour o Serampur città del Bengala 
neir Indie Orientali. 34, 182, 200. 

Serangeli: pitt. 58, l87=Stefario di Monte 
Fortino poeta. 89, 142, 143, 145, 156. 

Serano Francesco capit. portoghese. 48, 
240. 

Seranton sede vesc. sufFraeanea di Balti- 
mora, eretta nel 1868 da Pio IX. V. Bal^ 
timora. 

Serapia s. vergine e martire romana, la 
cui festa è ai 3 settembre. 13, 28. 

Serapico Luzzo Gio. cameriere pontificio. 
46, 182. 

Serapide o Serapi^ il gran dio degli egizi, 
che sovente era preso per Giove o pel 
Sole, anche per Plutone, anzi con tal 
nome si venerò Api re degli argivi, che 
approdato in Egitto colla flotta, ivi mo- 
rì. 8, 47 - 21, 126-34, Il - 46, 230 

- 55, 10 - 66, 118-73, 286, 289, 313, 
'320 -86, 73. V. Api. 

SERAPIONE s. abbate. LXIV, 171. 

SERAPIONEs.5mdon»fa. LXIV, 172,242. 

SERAPIONE s. lo Scolastico vescovo di 
Thmuis. LXIV, 172 - I, 222 - 3, ^2, 
92 - 75, 158. 

SERAPIONE s. inglese proto-martire del- 
l'ordine della xMercede. LXIV, 172 - 
44, 224, 224 - 48, 96. 

SERAPIONE 8. Dormiente. LXIV, 173. 

Serapione Santi: patriarca siro d'Antio- 
chia del 190, morto nel 213 (e non nel 
779) : opere. 2, 170 - 39, 45, 49, 50 - 
46, 151 - 53, 22 - 67, 19 = martire 
di Diospoli. 102, 438, 439. 

Serapione: vescovo di Caramita. 9, 250 = 
medico, capo degli empirici d' Alessan- 
dria. 44, 95. 

Serario cardinale di Nepi. 47, 281. 

Serario o Serrarlo Nicola gesuita : opere. 
7, 199 - 15, 164 - 20, 291 - 26, 269 

- 28, 73 - 30, 279 - 42, 11 - 55 
268-69, 198-100,73. 

Seras generale francese. 93, 39. 

Sei^aschiere o generalissimo di tutte le mi- 
lizie e ministro dgila guerra dell'impero 
ottomano. 81, 222, 230, 231, 324, 419. 



SERASSI 

Serassi^ Giuseppe e fratelli organisti di 
Bergamo. 29. 109 - 30, 173 - 49, 102, 
104 ~ 51, 215 - 61, 218 - 76, 68 = 
Pietro Antonio oratore e poeta. 6, 249 

- Il, 166 - 24, 134 - 32, 304 - 64, 
217 - 85, 34. 

Seraiico Corrado. 99, 222. 

Serbajesu. V. Sebarjesu. 

SERBELLONI Gio. Antonio card, vescovo 
suburbicario d'Albano Laziale. LXIV, 
173 - 12, 91, 91 - 13, 264 - 25, 141 - 
27, 216 - 32, 34 - 33, 86, 86 - 44, 
86 - 45, 51 - 48, 135 - 51, 42 - 53, 
77, 77 - 54, 228 - 60, 89 - 63, 256 

- 64, 7 - 67, 91 - 83, 95 - 89, 252, 
319,319 - 90, 86, 87 - 95, 223. 

SKRBELLOiNI Fabrizio card. LXIV, 173 
-5,34-14, 84-23,228-24, 161 

- 29, 250 - 39, 252 - 45, 51 - 48, 
163 - 55, 299 - 68, 11 - 78, 179, 192 
-90, 17,17,61, 92. 

Serbelloni : Cecilia madre di Pio IV Papa. 
44, 86 - 53, 73 = Gabrio o Gabriele 
del 1508-80, cugino di Pio IV generale 
di s. Chiesa. 3,249,249 a 251 -IO, 104, 
287 - 53, 76 - 77, 257 - 89, 315 - 
92, 383 - 97, 181, 183 = del 1500 Gio- 
vanni 6, 47 = Gio. Battista di Pio IV 
nipote. 77, 256, 258 = Marco ablegato 
apost 101, 73= del 1847 diMilano. 93, 
64. 

SERE o SER titolo d'onore. LXIV, 173- 
20, 177, 201 - 33, 31 1 - 44, 287, 287 
-66, 102,315, 316-67, 202 - 92, 
100. 

Serbia o ^'erbia. V. Ber Ha. 

Serbinum V. Cinque Chiese. 

SerbUia.'V. Servia già sedo vescovile. 

Serbolonr/ hi : Andrea vesc. di Gubbio. 26, 
25 — 33, 174 = Cristoforo capitano. 26, 
27 = Giuseppe. 26, 26 = Innocenzo se- 
niore letterato di Fossombrone. 26, 26 
= Innocenzo giuniore: opere. 26,26 = 
o Sorbolonghi Innocenzo del 1570 presi- 
de di Ravenna. 56, 234. 

Sercambi Giacomo storico. 40, 26. 

Sercecchi Costantino. 85, 270. 

Serchio fiume di Lucca e Modena. 28, 173 

- 40, 15, 61, 62, 64 - 45, 287 - 53, 
252 - 78, 44, 45. 

Sercognani Giuseppe tenente colonnello 
faentino, poi generale rivoluzionai io. 57, 
231 - 59, 71 - 69, 102 - 83, 04 - 86, 
358 - 101, 299. 

Serdonati ¥.: opere. 34, 200 - 36, 10. 

SEREDDELA gik sede vescovile d'Africa. 
LXIV, 173. 

Seregi Lodovico vesc. d'Adria. 23, 137 — 
59,207-72, 7L 



SERENO 8» 

Seregippe provincia del Brasile. 6, 101. 

Seregno: Alessio francescano vesc. di Gap. 
28, 168 = Giovanni. 94, 218. 

Serego: Alighieri. 94, 241 = conte Mar- 
c' Antonio. 94, 213 = conte Mezusbergo. 
94, 229. 

Serena Sante: Augusta moglie* di Diocle- 
ziano imper. 60, 22, 52, 52 - 71, 86, 86, 
la cui festa in Roma è ai 16 agosto 
= matrona di Spoleto. 69, 59, 59. 

Serena Raffaele vesc. di Caiiopoli. IO, 30. 

Serena regina 84, 213. 

Serena nipote e figlia adottiva di Teodo- 
sio I imper. moglie di Stilicone. 58, 235, 
237 - 81, 56 - 88, 93 - 96. 135. 

SERENA, SEINAoCOQUIMBO se.le ve- 
scovile dell* America meridionale, nel 
Chili. LXIV, 173 - 2, 15 - 32, 237 - 
57, 141. 

Serenari o Serenati Gaspare pitt siciha- 
no. 45, 185, 188-56,307. 

Serenata, dicesi il cantare e il suonare che 
fanno gli amanti la notte al sereno, da- 
vanti alla casa della donna. Non è però 
sempre questo V oggetto delle serenate, 
poiché talvolta si fanno per capriccio, 
per divertimento, e per festeggiare alcu- 
no. Scampanata dicesi la serenata oltrag- 
giosa e beffarda. V. Canto. Suono. Scam- 
panata. Ritornello. Tarantella. Roma- 
neschi. 

Sereni: prof. Carlo. 85, 175, 184, 185 = 
avv. Gio. Battista. 53, 202, 205. 

Sereniano vesc di Mira. 45,204. 

SERENISSIMO e SERENISSIMA, titoli di 
onore. LXIV, 174 - 17, 274 - 21, 46, 
187, 262, 265, 266 - 28, 269 - 29, 254, 
255 - 33, 309 - 35, 101 - 38, 135 - 
40, 34 - 41, 116, 116. 118 - 42, 209- 
50, 34, 62 - 56, 259 - 57, 162 - 61, 
142 - 79, 344 - 82, 57 - 85, 293 - 
86, 345 - 87, 175, 182, 199 - 88, 182, 
186,187,201,207 -90, 270,313-91. 
393-92, 28, 29, 122, 224, 299, 442, 
656 - 95, 248 - 101, 99 - 103, 14, 324. 

Serenità, titolo che si dà a* gran principi 
e principesse, e si dava pure alla repub- 
blica di Venezia. V. Serenissimo e Sere^ 
nissima. 

SERENO s. martire. LXIV, 176. 

SERENO s. LXIV, 177 - II, 93. 

Sereno cardinale diacono. Il, 93. 

Sereno Vescovi; patr. d'Aquileia. 82, 117, 
1 17 - 91, 602, 604 - 92, 35 = di Mar- 
siglia. 43, 156= di Massimi anopoli di 
Rodope. 43, 240 = di Nomento. 48. 93 
= di Populonia. 43, 232 = di Sens. 64, 
76. 

Sereno: Bartolomeo storico: opere. 53, 



90 



SÈRENOPOLIS 



-81 -tó, 385 a 390, 390, 393 «Grano.' 
2, 264. 

Serenopolis. V. Serena vescovato. 

Sereni contessa Rohan-Chabot. 58, 99. 

Séres o Seri, popoli indiani. 64, 260. 

Seresina Pietro cronista. 96, 87. 

Seretk fiume di' Valacchia. 87, 124, 124, 
140. 

Sereth, Y. Sirett. 

Serezano. V. Sarzancu 

Serezza Dangal re d'Etiopia. 22, 140. 

Serfo isola di Grecia. 32, 89. 

Sergardi: Achille vesc. di Massa Maritti- 

• ma. 43, 234 = Alessandro vescovo' di 
Montalcino. 46, 144 = Luigi prelato sa- 
nese, poeta satirico, arcade col nome di 
Quinto Settuno, economo della Fabbri- 
ca di s. Pietro: opere. 12, 127, 267, 294 
-27, 154-38, 14 - 41, 216- 48, 
i95 - 49, 52 - 69, 54 =Curzio conser- 
vatore. 75, 119 = nobile sanese. 66, 53, 
54. 

Sergel Gio. Tobia scultore svedese. 71, 133 

- 85, 250. 

Sergema vescovo d' Orcisto. 49, 53. 

Sergena già sede vesc. dell* Osroena del 
XII secolo. 21, 58. 

Sergente grado o nome di sotto-uffiziale 
ne* reggimenti d* infanteria, e talvolta 
in quelli di cavalleria : inferiore al sotto- 
tenente, e superiore al caporale. V. M- 
lizia. Soldato. 

Sergente d' arme. Y. Mazziere del Papa. 

Sergente maggiore della guardia svizzera 
pontificia. 72, 144, 147, 148, 150, 151, 
151, 159. 

Sergente e Caporale della guardia svizze- 
ra pontifìcia. 72, 144, 145, 145, 147, 
148,151,159. 

SERGENTZA già sede vesc. di Tracia, 
della provincia d'Ekiropa. LXIV, 177 
-22,18-81, 489. 

jS^r^e famiglia poiana. 54, 18, 18,21 a 23 
= Monfiorito. 54, -21 = Oliviero. 101, 
208. 

Sergiana.V. Sarzana. 

Sercfines Pietro arciv. di Tiro. 75, 198. 

SERGIO s. martire e s. BACCO martiri. 
LXÌV, 177, 181 - t3, 38 - 52, 123 - 
59, 343 -67,-1 6&- 91, 5, 6 - 92, 47 

- 93, 103. 104. 

SERGIO 8. di Moscovia. LX1V,-177 - 47, 

13. 
Sergio Santi: martire di Bisceglia. 5, 250 

- 79, 88 a 90 = Marchigiano. 79, 244 
= martire di Ravenna. 56, 195 = mar- 
tire del 303 di Roma. 13, 196 = di Trie- 
ste. 80, 255, 255 = martire d' Urbino. 
86, 212 = Paolo proconsole di Narbona. 



SERGIO 

4, 130-50, 178 -Sr, 107. 407 -60, 

23. 
SERGIO I 8. del 687 Papa. LXIV, 177 - 

1, 132, 132.289 - 2, 36, 185, 257, 261 
-3, 82 -4, 214,278-5,65-6,116 

- 7, 199, 252 - 8, 39, 266, 314 - IO, 
78-11, 313, 317 - 12, 9, 23, 174, 209, 
252, 294, 294-13, 52- 18, 95, 132, 
233, 271,323-19, 152-20, 99-21, 
215 - 31, 143 - 34. 162 - 35, 23 - 
36, 155, 221 - 38, 135 - 39, 20-43, 
117 - 45, 97 - 47, 244 - 48, 196 - 
50, 43, 212-52, 191 - 54, 7 - 56, 
97, 212, 212, 244 - 58, 248, 248 - 60, 
96, 293 - 62, 56, 60 - 63, 199 - 64, 
99 - 65, 123, 158 - 66, 74, 91,91, 92, 
227 - 67, 13, 285 - 75, 38 - 77, 119 
-79,211-81,151,151 -83,32- 
87, 28, 30, 57 - 88, 85 - 92, 28, 32, 
33 — 97 77 — 103 231 231. 

SERGIO II dell' 844 P^pa.' LXIV, 178 - 
4, 16-7,252-8,30, 38-9, 277 - 
12, 23, 182, 182, 211, 295-13, 20,40, 
49, 249 - 15, 33 - 17, 214 228 - 18, 

324 - 20, 37 - 26, 277 - 33, 239 - 
34, 276 - 37, 203 - 39, 128 - 45, 8, 

325 - 46, 167 - 47, 53 - 48, 88 - 
49, 94 - 50, 255 - 51, 173, 262 - 56, 
32 - 58, 256 - 62, 56, 56 - 63, 183 

- 64, 100 - 66, 122 - 67, 245, 302, 
302,303- 74, 65, 170 - 76, 216 - 
80, 12, 218 -82, 119, 217-84,293 
-88, 189, 256-89, 184, 282 - 91, 
103 - 94, 4 - 95, 18 - 95, 142- 103, 
80. V. Voi. IV p. 105 di qvLesV Indice. 

SERGIO III del 904 Papa. LXIV, 179 - 

2, 187 - 6, 105 - 9, 260 - 12, 23, 29, 
295,306 - 17, 82, 82 - 18, 98, 221, 325 

- 20, 100 - 27, 192, 192 - 31, 50, 52, 
52 - 34, 154 - 37, 148 - 49, 56, 57, 
64 - 51, 161, 173 - 54, 223 a 226 - 
55, 104 - 56, 32 - 57, 308 - 58, 116, 
259, 259 - 59, 94 - 62, 57 - 64, 100 

- 66, 74, 134 - 74, 265 - 75, 39. 47 
-78, no, 110, 300 - 79, 38 - 95, 
313-97,86,93. 

SERGIO IV del 1 009 Papjfc LXIV, 180 - 
I, 188 - 2, 279-3, 53 - 12, 28, 29, 
29, 295, 295 - 18, 327 - 40, 142 - 42, 
25 - 45, 268 - 48, 88, 88 (sopprimi. 
Fu il vescovo d* Albano che lo nominò 
Sergio IX) - 51, 179 - 53, 248 - 58, 
262 - 60, 263 - 61, 94 - 64, 82, 101 

- 65, 166 - 66, 126, 127 - 67, 9 - 
79, 39 - 81, 273 - 91, 564 - 95, 46 - 
101, 304, 304. 

Sergio ITI dell' 898 Antipapa. V. Antipapa 

XV. 
SERGIO cardinale. LXIV, 181. 



SERGIO 

SERGIO cardin. di s. Pudenziana. LXIV, 
181. 

SERGIO cardinale poi Papa. LXIV, 181. 

SERGIO cardinale di s. Clemente. LXIV, 
181. 

SERGIO cardinale poi Antipapa e Papa. 
LXIV, 181. 

SERGIO card, vescovo di Sabina. LXIV, 
181. 

Sergio Patriarchi : intruso d' Antiochia. 
30, 198 = del 625 di CP.li monoteli ta 
eretico. I, 113-18, 94, 131 - 21, 52, 
52 - 37, 142, 143 - 43, 170 - 46, 135 
-67,150,151-75, 188,189-96,83 
= nel 1003 di CP.li. 20, 135-31,58=1 
del 638 di Gerusalemme. 30, 79 = II 
dell' 802 di Gerusalemme. 30, 79 = I 
del 1311 armeno di Geinisalemme. 30, 
85 = o Cattolico di Caldea. 103, 487. 

Sergio Vescovi: deir862 d'Amalfi. 45, 199 
= del 1082 d' Amalfi. 45, 199 = Seraf 
armeno d' Ancira. 2,42 = d' Arzangana. 
3, 48 = di Bisceglia. 5, 251 - 79, 89 = 
Antonio di Chiusi. 53,6 = di Cipro. 83, 
103, 264 = di Damasco. 31, 97 = d' Eu- 
femia. 22, 173= di Forlimpopoli. 25, 
313, 313 = di Foro Novo. 26, 14 - 60, 

84 = I di Gondisbar. 31, 262 = d' Har- 
ran. 33, 228 = d' Himeria. 33, 242 = di 
Honita. 33, 252 = di Jesench. 36, 261 
= di Joppe. 36, 317 = di Lero. 38, 1 10 
= di Maalta. 40, 215 = di Minori. 45, 
198 = di Naphar. 47, 165 = I di Napo- 
li. 47, 208,210-65, 159 = 11 di Na- 
poli e Sorrento. 47, 210 - 67, 237 = 
III di Napoli. 36, 130-47, 211 - 66, 

85 - 95, 242= di Nepi. 47, 291 = di 
Nicotera. 48, 28 = di Palermo. 51, 20 = 
1 di Palestrina. 51, 40 =11 di Palestrina. 
51, 40 = di Pola. 54, 24 = di Ravenna. 
12, 104 - 24, 66 - 45, 324 - 56, 184, 
215, 245 - 86, 266 - 92, 37 = di Ri- 
mini. 57, 295 = di Sarsina. 61, 208 = 
di Sarug. 61, 217 = di Scala. 62, 51 = 
di Selivrea. 63, 299 = di Si-gan. 66, 64 
= di Sinope. 66, 285 = I di Stabia. 69, 
176 = II di Stabia. 69, 176 = di Snelli. 
71, 24 = di Tempsa. 74, 11 = d' Uma- 
na. 83, 47 = di Veroli. 94, 70. 

Sergio Principi e Personaggi: Illdeir839 
duca d'Amalfi. I, 294= dell' 897 duca 
d' Amalfi. 45, 198 = dell' 840 duca I di 
Napoli. 47, 192. 192,209 = 11 duca di 
Napoli. 47, 192, 192, 209 = III duca di 
Napoli. 3, 156 - 47. 193, 193 = IV du- 
ca di Napoli. 46, 170 - 47, 194 - 67, 
235, 237 = V duca di Najroli. 47, 194 = 
VI duca di Napoli. 47, 194 = duca di 
Ravenna padre di s. Romualdo. V. One-- 



SERIO 



91 



ff? = dell* 814 duca romano. 31, 69 — 
69,309, 309 = del 1071 duca di Sorren- 
to. 46, 170-67, 235= del 772 duca 
di Sinigaglia. 66,211, 229 = del 1200 
conte di Sinigaglia. 66, 216, 231 = Ser- 
gio generale romano. 30, 63 = governa- 
tore d' Africa. 81, 19 = governatore di 
Sicilia. 65, 158, 158 = Lucio il fidena- 
te console romano. 24, 240 = padre di 
s. Ba8sano.4, 198 = caposetta degli A- 
stati 31, 84 = Marco decemviro. 27, 
184 = ordinatore di S. R. C. 41, 168 - 
99,86 = seniore priraicero de' difensori 
della s. Sede. 20, 40 - 55, 221 = giu- 
niore primicero de' difensori della s. Se- 
de. 20, 40-55, 218,291 = protoscri- 
niario. 56, 32 = secondicero, sacellario 
nomenclatore, figlio del primicero Cri- 
stoforo. 13, 73 - 19, 9 - 55, 120, 220, 
221, 223 - 60, 97 - 63, 182, 237 - 
67, 295 - 69, 75, 308, 308 - 71, 53 - 
102, 285 = Scriniario. 55,217 - 97,77 
= del 752 abbate di Subiaco. 70,276 
= vestarario di S. R. C. 96, 142. 

SERGIOPOLI BARSALIUM sede vesc 
in pari, di Siria. LXIV, 181 - 29, 70 - 
52, 123 - 59,343-64, 177- 71,78- 
90, 182 - 95, 188. Altro Vescovo. Lar- 
guillat A. 

Sergiusti Gio. Battista archiatro pont, pro- 
tomedico geuer. 44. 134. 

Serqola Michelangelo vesc. di Teano. 73, 
27. 

Serguidi: Guido vesc. di Volterra. 103,50, 
52, 89 = Antonio ministro toscano. 78, 
166-103,55. 

Serquna vescovo giacobita di Marda. 42, 
269. 

Seria già sede vesc. di Cappadocia suffra- 
ganea di Cesarea, del IX secolo. 8, 94 — 
11,118. 

5ermnnz Gabriele : opere. 27, 217. 

Seriboni Camillo vescovo di Monte Peloso. 
46, 232. 

Serica, città e paese d' Asia. 3, 58 — 64, 
260. 

Seridone abbate. 20, 229. 

Serignani Gio. Battista domenic. vesc. di 
Scala. 62, 52. 

Seriis: Bernardone. 87, 118 = Garcioto. 
87, 118 = Pasquale prete: opere. 97, 
14. 

Seringapatan capitale del Maissour o Mi- 
sore dell'Indie Orientali. 34, 199, 199, 
232. 

Serin: del 1587 conte e gener. ungherese. 
83, 216 = del 1671 conte Pietro. 47, 
297-83,218,218. 

•Serto Mongitore Francesco: opere. 70, 111. 



92 



SERIO 



Serio fiume di Lombardia e di Bergamo. 5, 

132 - 18, 174. 
SERIPANDO Girolamo card. LXIV, 182- 

I, 140 - 60, 180, 266 - 67, 35 - 69, 
228 - 74, 59 - 79, 330, 335, 341 - 81, 
87. V. Ante oculos, orazione. 

Seripando: Sergi» ammiraglio gerosolimi- 
tano. 29, 231, 231 = Antonio. 64, 182 = 

Ferrando. 64, 182. 
Seripo o Seriphus. V. Sira. 
Serlio Sebastiano, architetto bolognese : 

opere. 58, 176 - 79, 294 - 94, 121, 223 

-99,186-100,295. 
Seì'lo o Sorlcone domenic. vesc. di Bru- 

gnato. 61, 225. 
Serlone: veso. di Seez. 59, 189 = abbate 

trappista. 79, 129. 
Serlupi Crescenzi famìglia. 15, 24 — 64, 

56, 183, 184. V. CreWnsf famiglia. Pa- 

laz20 Serlupi. 
SERLUPI Francesco card. LXIV, 183 - 

32, 47 - 67, 252 - 82, 29, 229, 277. 
Serlupi: Pietro vesc. di Tricarico. 80, 205 

= marchese Domenico. 8, 76 = march. 

Gio. Filippo. 31, 280 = Crescenzi march. 

Girolamo cavallerizzo ma2:2:iore del Papa. 

II, 28 - 23, 96 - 25, 188 = Crescenzi 
Millini marchese Girolamo giuniore, ca- 
vallerizzo maggiore del Papa. 50, 71 — 
73, 107 = dei 1535 Gregorio. 64, 184 = 
del 1644 marchese Gregorio maestro di 
strada. IO, 160-41,227. 

Sermattei Confidati: Nicolò vescovo d'A- 
sisi. 28, 265 = Adriano vescovo di Bor- 
go s. Donnino, di Viterbo e Toscauella. 
28,264-78,298.311 -95, 165-101, 
237 - 102, 127, 165, 177, 188, 192, 199, 
201, 214, 365, 365 a 367, 415, 416 = 
march. Alfonso. 28, 265 = can. Lattan- 
zio. 28, 264 = marchesa M.*^ Anna con- 
tessa Genga. 28, 251, 263, 265 = can. 
Nicola. 28, 265. 

Sermei cav. Cesare pitt. d'Orvieto. 26, 72 
- 33, 156. 

Sermino Durando carmel. arciv. di Naza- 
reth. 47, 257. 

Sermione terra del Veronese. 78, 82. 

Sermologi, libro contenente i sermoni e di- 
scorsi de' Papi, e altri dignitari. 64, 186. 

SERMONE: autori. LXIV, 184 - 1, 147 - 
22, 232-38, 14, 14, 140, 168, 301 - 
39, 71 - 43, 239 - 48, 121 - 49, 13 - 
51, 95 - 55, 65, 65, 75, 178 - 59, 119 
-61,74-63, 11,162 - 76, 84-80, 
310 - 83, 284. Abbiamo di mg.*" Nicolai: 
Fervorini per monache, confraternite, 
popolo, prima comunione e matritnoni. 
Discorsi per Yestizioni e Professioni re^ 
ligiose. Firenze 1858. 



SERPENTE 

Sermonegrjiatore della cappella pontificia. 
V. Oratore e predicatore della cappella 
pontificia. 

Sermoneta : o Serminato Leonardo cisterc. 
vesc. di Giovenazzo. 31, 78 - 89, 121 = 
V. Sicciolante pittore. 

Sermoneta città volsca del governo di Sez- 
ze, diocesi di Tenacina, con titolo du- 
cale: autori. 89, 105 a 124 - I, 241 - 
6, 214 a 216 - 13, 231 - 23, 263, 264 - 
24, 115 - 25, 148 - 26, 229 -~ 27, 209 
(Sulmona, leggi, o Sermoneta) — 28, 
105 - 36, 198 - 43, 56 - 49, 53 - 51, 
76, 77, 79, 79, 81, 82, 82 - 53, 246 - 
65, 42. 56, 58, 68, 70 a 77, 80, 81 - 67, 
210 - 68, 13 - 70, 128 - 74, 172, 177, 
181, 184, 207,207-75,62 - 89, 40, 
46, 50, 51, 68, 87, 88, 177. 263, 275, 283, 
284, 305, 319 - 90, 10, 23, 36, 57, 77 - 
97, 148, 185, 201 a 203 - 103, 382. 

Sermugnano comune di Viterbo. IDI, 301, 
308,317,318. 

Sernano Tommaso vice-senatore di Roma. 
58,316. 

Sernicoli Egidio ab. di Monte Cassino. 43, 
250. 

Semini Nini o Mini Gio. chirurgo e 
archiatro pontificio. 23, 53 — 44, ì'^b. 

Serùfagia o Xerofagia, Xerophagia, Xiro- 
phagia. 11 mangiare che si faceva nei 
tempi di rigoroso Digiuno neìV Avvento, 
specialmente nella Quaresima e massime 
nella settimana santa, non altro che cibi 
secchi e non conditi, chiamato pure con:- 
mestione e mescolanza di cose e fruiti 
secchi. 3, 50 - 8. 305 - 20, 51, 52, 59 
- 46, 151 - 64, 302 a 304, 304 - 90, 
198 -ICI. 338. V.;;?^mno. 

/Sprone; Ferdinando agost. vescovo d'Asti 
e Venosa. 93. 171, ÌTl = Anna. 93, 172. 

Serotino s. martire. 61, 309, 309. 

Serotino vescovo di Turuza. 81, 484. 

Serpa Innocenzo can. reg. Laterano, ve- 
scovo di Poi a. 54, 243. 

Serpa città di Portogallo. 54, 25. 

Serpentaria tenimento e. lago dell' Agro 
Romano. 100, 145. 

Serpente animale della classe de' rettili, 
lungo e tortuoso, privo de' membri o z.\> 
pendici locomotive de' piedi. L' idolatria 
del serpente è una delle più antiche e la 
più ditìusa, egli egizj lo impiegavano in 
tutti i loro si m bob, come di sapienza, di 
prudenza, d'energia creatrice, d'immor- 
talità, per cui Trismegisto deli ni la Di- 
vinità un circolo il cui centro è dapper- 
tutto, la circonferenza in nessun luogo. 
Satana sotto forma di serpe tentò Eva, 
per cui fu maledetto da Dio e condan- 



SERPENTE 

nato a camminare sul ventre ed a man- 
giar terra; ondai cristiani ne simboleg- 
giaronoil Demonio, e Teresia vinta daU 
l'Immacolata Concezione di Maria. È 
inoltre il serpe simbolo della medicina, 
di Esculapio e degli altri Dei che la pre- 
siedono, p*-rservire a parecchi rimedi, o 
perchè indica la vigilanza, tanto neces- 
saria ai medici, o perchè com'esso si rin- 
nova cangiando pelle, si rinnova l'uomo 
col mezzo della medicina, il, 2U7 -- 15, 
151 - 26, 241 - 37, 74, 203 - 38, 108 

- 39, 270 - 42, 45 - 44, 107 - 66, 146 
-67,31 -71,64-73,300 - S3, 282, 
295 - 96, 199. V. De^nonio. Bacalo •pa- 
storale de' \ escovi orientali. Caduceo Pi- 
tone mostro serpe-femmina della favola. 

Serpente di bronzo. Avendo Dio nel deserto 
mandato i Saraph, sorta di serpenti alati 
conosriuti in Arabia, per castigare gli 
ebrei, Mosò fece nel mezzo innalzare so- 
pra altissimo palo acciò da tutti fosse 
veduto un serpente di bronzo, della fi- 
gura de' Seraph, assicurando che coloro 
i quali erano stati morsicati da' veri Se- 
raph, mirandolo avrebbero ricuperatola 
sanità, come avvenne. Nel serpente mi- 
racoloso di bronzo, dobbiamo riconoscere 
la virtù della Croce, sulla quale Gesù 
Cristo doveva essere confitto per la sa- 
lute di quelli, i quali morsi dall' antico 
serpente infernale, miseramente periva- 
no. 66, 181 - 96, 86, 87, 87 - 103, 
135. V. Croce. 

Serpente infernale. Y. Demonio. 

Serpetri: cav. scrittore siciliano. 38, 130 

- 52, 142 = Stefano romano. 19, 31. 
Ser petti hyn^i notaro. 82, 258. 
Serphino. Y. Sira. 

Serpho: isola delle Cicladi. 66, 63. 
Serpieri Alessandro scolopo. 86, 217. 
Serpos marchese Gio. armeno: opere. 18, 

118-51,309-93, 18. 
Serra o Sierra, voce moresca, esprimente 

catena di Montagne. 27, 287 - 60, 257. 
SERRA Jacopo seniore card. LXIV, 186 

- I, 141 - 38, 36 - 49, 123 - 51, 42 

- 54, 316 - 83, 95 - 99, 92, 133. 
SERRA Jacopo giuniorecard autori. LXIV, 

180 - IO, 158 - 12, 15, 152 - 14, 292 - 
15, 36 - 16, 14 - 24, 54, 153 - 28, 282 
-62,226-74,300. 
SERRA Nicola card. LXIV, 187 - 24, 163 

- 28, 282 - 82, 157 - 102, 367. 
Serra Pietro anti-cardinale, intruso arciv. 

di Monreale. 3, 225 - 28, 308 - 46, 
138. 
Serra Vescovi: Costantino (T Albenga e 
Noli 28, 326 - 48, 75 - 81, 110 = Ge- 



SERRA 



93 



lasio di Cariati. 70, 204 = Giuseppe di 
Daulia. 52, 132 = Urru Gio. Antioco di 
Galtelly-Nuoro. 28, 153 = Antonio di 
Melos. 44, 175 = Mugnoz Pietro d' Ori- 
stano e s. Giusta. 49, 123 = Giuseppe 
cassinese 1 di Porto Vittoria. 54, 280 = 
Pietro eletto di Spoleto. 69, 111 = Mat- 
teo domen. di Terralba. 74, 212. 

Serra: Antonio chierico di camera, able- 
gato pontif. 59, 135 — 86, 51 = Antonio 
archit. bolognese. 43, 101 = Battista, 
ribelle. 7, 139 = Eleonora Doria giudi- 
cessa di Sardegna. 61, 128, 129, 129 = 
Francesco: opere. 21, 271 — 80, 44 = 
Francesco parroco. 13, 30 = Gio. da Gub- 
bio. 43, 79 = can. Gio. di Pergola : ope- 
re. 52, 96, 97 - 103, 51 1 = Gio. Angelo: 
opere. 25, 196, 197 = o Sciarra Gio. Bat- 
tista. 48, 17 = marchese Girolamo: o« 
pere. 28, 284 - 93, 181 = Ignazio pre- 
lato. 69, 100 = Serre Michele pittore 
catalano e marsigliese. 43, 144 = Ugo 
giudice di Sardegna. 61, 128. 

SERRA SERRES sede vesc. in pari, di 
Macedonia. LXIV, 187 - 18, 105. 

Serra o Stufa per piante botaniche, fiori, 
e ananassi, calda o temperata, destinata 
a formare un'estate artificiale anche nel 
freddo dell' inverno, per conservare e far 
vegetare le piante di climi più caldi, co- 
perta con cristalli intelarati. 50, 240, 
250, 271, 271, 272, 287 - 100, 147, 156, 
282,314-101,48. 

Serra o Sierra. V. Sierra. 

Serra di Alloba, montagne di Portogallo. 
54, 235. 

SERRA CASSANO Francesco card.: au- 
tori. LXIV, 188-4, 259 - 9, 228 - 32, 
314-38,209-47,179,307-53,220, 
222 - 78, 217. V. Voi. V p. 249 di que- 
&VIndice. 

Serra- Cassano: Eleonora principessa Bar- 
berini Colonna di Sciarra. 14, 297 = du- 
ca Luigi. 64, 188. 

Serra- Capriola Antonio Maresca Donnorso 
duca e ministro napohtano. 29, 276 — 
65, 288 - 99, 325. 

Serra s. Abbondio comune di Pergola. 86, 
144, 152,302 - 33, 164 (Terra, leggi. 
Serra) - 46, 199 - 52, 94, 9'J. 

tSerra frazione di Castel Bolognese. 34,71, 
78,81-56,234. 

Serra de Conti, comune di Monte Carotto. 
36, 280, 283, 290 - 31, 306 - 36, 278 
- 66, 256, 262. 

Serra di Fabriano, frazione di Ganga. 22, 
259, 273. 

Serra d'Estrella montagne di Portogallo. 
33, 97 - 54, 235, 235. 



94 



SERRA 



Serra di Falco duca: opere. 51, 18 - 65, 
123. 

Serra di Genga, appodiato di Colbordolo. 
86,90,166,366. 

Serra di s. Marino. V. Marino s. repub- 
blica. 

Serra s. Quirico comune di Fabriano. 40, 
236, 274 a 277 - 31, 306 - 36, 267, 290, 
293, 298, 299-41, 17 - 66, 113 a 116, 
1 16 - 68, 287 - 76, 308 - 97, 226. 

Serra o Sierra Penuda di Portogallo. 37, 
70. 

Serra di Soaio montagne del Portogallo. 
54,235. 

Serragli Silvio: opere. 39, 286. 

Serraglio gran palazzo imperiale, residenza 
de' sultani ottomani in Costantinopoli, 
situato sur un promontorio tra il mare 
di Marmara, il Bosforo e il porto. Capace 
di contenere circa 20,000 persone, ve 
ne dimorano una metà. Contiene grandi 
edifizj moschee, giardini, e T harem abi- 
tazione delle odalische: autori. 18, 9, 86 
- 81, 215, 215, 220, 231, 233. V. Harem. 
Bostagnì. Nano del Serraglio. Hassaki 
sultana. Sordo-Muti del Serraglio. 

Serrag lioVecchio di Costantinopoli o Eski- 
Serrai, abitazione magnifica della Sul- 
tana Valide, e delle altre vedove de' sul- 
tani defunti. 81, 220, 334, 370. V. Odali- 
sche. SultanaV alide. 

Serralta comune di Pergola. 52, 98. 

Serran Francesco domenicano vescovo di 
Tipasa e martire. 43, 197. 

Serrano s. V. Asturio vescovo di Toledo. 

SERRANO Domenico card. LXIV, 189. 

Serrano Vescovi: Gio. minorità d' Acerno. 
60, 268 = Luigi Giuseppe di s. Marta. 
43, 160 =d'Orviedo. 50, 77. 

Serrano: Andrea missionario gesuita. 48, 
232 — 98, 362 = generale spagnuolo, 
duca della Torre. 76, 252 = IVIarco At- 
tilio dittatore e console romano. 40, 274 
a 276 = Marco Attilio scrittore ecclesia- 
stico: opere. 33, 200 - 62, 55 - 64, 296 
= Sesto Attilio. 99, 205. 

Serrao. Y. Sarao A. 

Serrarighi GvìsioioTO'. opere. 31, 16. 

Serrario o Serrasio. V. Serario gesuita. 

Serras generale francese. 80, 249 — 93, 
31,45,45. 

Serrata Martino. 93, 237. 

Serrati Serafino ministro di Toscana. 43, 
21 - 78, 202. 

Serratini Giuseppe camaldolese archit. 12, 
52. 

Serravalle Pietro Luigi cappuccino. 98, 
330. 

Serravalle grossa terra della provincia di 



SERT 

Treviso. Il, 74 - 80, 77 - 91, 186 - 92, 
355, 363, 564 - 103, 425, 425. 

Serracalle comune di Camerino. 76, 317 
-83,92-97,241,243. 

Serravalle castello. V. Marino San Ma- 
rino. 

Serravalle d*Urbania, appodiato d* Apec- 
chio. 86, 141. 

Serre: Giacomo vescovo di Puy. 56, 110 = 
chirurgo moderno: opere. 85, 249. 

Serres Gio. calvinista. 57, 168. 

Serrescuderio.Y. Sarestudio cardinale. 

Serristori : hoàovìco vesc. di Cortona. 29, 
249 = Bartolomeo arciv. di Trani. 79, 
85 = A. diplomatico : autori. 92, 691 = 
Luigi toscano. 78, 240 a 243 = scrittore 
moderno: opere. 36, 160. 

Serrone comune di Paliano. 27, 204, 287 

- 6, 192 - 14, 286 - 17, 73, 73, 74 - 
28, 214, 225 - 32, 262 - 39, 9 - 46, 
150 - 51, 43 a 46 - 74, 269 - 89, 112, 
148,185-90,23-97,115. 

Serrone frazione di Sanseverino. 65, 16. 
Serrongarina o Serrongherina comune di 
Fano. 86, 178, 187, 187 - 23, 168, 172. 
Serrone Ferrante chirurgo. 13, 114 — 44, 

in. 

Serrurier conte Gio. Matteo Filiberto di 
Laon, maresciallo di Francia. 27, 119 — 
40, 56, 57 - 47, 158 - 92, 634, 712 - 
94,305,306,306. 

Serruys Carlo diplomatico de'Paesi Bassi. 
38,73-50,158. 

Semi Giacomo Giacinto domen. : opere. 18, 
148 - 49, 24 - 77, 6. 

SERSALE Antonino card. LXIV, 189-6, 
133 - 30, 138 -47, 174,215 - 67,234 

- 72, 262. 

Sersale Vescovi: Onofrio di Carinola. 64, 
256 = Gio. di Gerenza e Cariati. 70, 203 
= Pietro di Napoli. 47, 211 ==o Sazali 
Giacomo domen, di Scala. 62, 51 = Sci- 
pione di Sora e Lecce. 37, 257 — 67, 215 
= Andrea di Sorrento. 67, 237. 

Sersale Sergio prelato e ablegato apost. 
14,309-30,141 -86,76. 

Serse I re de'Persi del 4c^5-472 avanti l'èra 
nostra, vinto da'greci. 52, 121 - 15, 30 

- 17, 131 - 18, 13 16 -- 21, 92 - 32, 
104, 104, 120 - 38, 180 - 41, 314 - 
54, 114 - 60, 243 - 66, 4 - 70, 1 14 - 
74, 100, 379 - 79, 121 - 100, 139, 165 
-103,471. 

Serse lire de' Persi figlio di Serse l, del 
424 avanti l'èra nostra, fu assassinato 
dal fratello Sogdiano, che gli successe. 
52,122. 

Sersenia o Sersia. V^ Cleopairide, 

Sei^t. V. Seered vescovato. 



SERTA 

SERTA già sede vescovile d*Africa. LXIV, 

190. 

Serieila o Sertzita. V. Serteja. 

SERTEJA già sede vesc. della Mauritiaaa. 
LXIV, 191. 

Serto, ghirlanda, cerchio, corona. V Ghir- 
landa Corona. 

Sertor ab. Gaetano. 53, 88. 

Sei'toì'ì Sertorio Vescovi : Gio. Matteo di 
s. Severina e Volterra. 65, 7 - 103, 89 
= Giulio di s. Severina, 65, 8 = Antonio 
M.'^di Teano. 73,27. 

Sertorio: conte Sartorio. 45, 290 = Cor- 
sino. 86, 302 = Jacopo: opere. 58, 183 
= Quinto di Norcia generale e console 
romano, vincitore della Spagna e fonda- 
tore di sua repubblica. I, 193 — 15, 55 

- 22, 241 - 33, 249 - 37, 304 - 48, 
99 - 58, 203, 204 ~ 60, 23 - 68, 64, 64. 

Serughi: Ginnasi Annibale arciv. di Man- 
fredonia. 30, 257 -42,211 = Andrea. 
25, 279 = Bartolomeo. 25, 265, 266 = 
Tommaso capitano. 25, 208 = Vincenzo 
letterato gesuita. 25, 208. 

SERVA FANTESCA la donna che serve. 
LXIV, 191 - 17, 11, 15, 17, 37, 41 - 19, 
248 - 21, 14, 17, 19 - 23, 148 e seg. - 
24, 268 - 40, 25, 25 - 44, 89 - 64, 
231, 233, 242, 243 - 73, 315 - 79, 52 

- 84, 213 - 91, 268, 268 - 100, 5 - 
103, 475. 

Serva di Dio. V. Servo di Dio. 

Servadio francescano inquisitore gener. 
della Marca. 40, 319. 

Servais di Lervez can. reg. riformatore 
de' premonstratensi. 7, 265. 

Servan s. città di Francia. V. Alet. 

Servandi o Sigismondi Biondi Francesco 
vescovo d'Arbe e Capo d' Istjia domen. 
88, 291. 

Servando: arciv. d' Ippona. 36, 80 = dia- 
cono. I, 177. 

Servandoni Gio. Nicola pitt. e archit. fio- 
rentino. 51, 189. 

Servano s. vescovo e abbate di Culros, 37, 
16-41,317-62,250,256. 

Servante s. martire di Suburbio. 88, 111. 

Servanti faimigìvà. 65, 19, 19 = Gregorio 
domenicano vescovo di Trevico: opere, 
autori. 65, 12, 19 - 80, 73 - 92, 460 = 
Alfonso diarista e con-seorretario del 
concilio di Trento. 65, 15, 20 = Clearco 
capitano. 65, 20 = Fulvio maestro delle 
ceremonie pontificie e diarista: opere. 
3,308-8,101,241 - 9, 86 - 15,277 

- 16, 21 - 22, 152 - 36, 14 - 41, 167, 
179 - 44, 190 - 65, 19 - 71, 242, 242, 
246 - 74, 303 - 81, 115 - 97, 281, 283 

- 99, 141 = Gaspare maestro delle ce- 



SERVI 



95 



remonie pontificie: opere. 41, 179, 179 — 
65, 19 = Gaspare antiquario. 65, 20 = 
Giovanni di Giovanni. 65, 32, 32 = conte 
Gregorio. 65, 20 = Raffaele: opere. 65, 
15, 19 — 80, 73 = Severino internunzio 
apostolico di Napoli. 65, 13, 20, 278, 
278. 
Servan zi- CoUio Severino conte e commen- 
datore letterato illustre, benemerito del- 
la storia patria s. Severino fiore de' gen- 
tiluomini cattolici, cameriere di spada e 
cappa soprannumerario d'onore e segre- 
to di Gregorio XVI, Pio IX e Leone XIII, 
cavaliere del S. M. 0. G. opere. 24, 13, 
19 - 65, .12 a22,35,36,36, 39-71, 246 

- 76, 286, 287, 290 - 79, 245 - 86, 
209,218,218,219-97, 11, \2.V. Sac- 
coni Sanie di Serrone di s. Severino, 
servo di Dio. Severino s. vescovato. Po- 
tenza di Lucania. 

Scrvatia. V. Sortimn. 

Servatis, Servandis, formola e clausola di 
riserva. 16, 47 - 53, 150 - 57, 51. 

SERVAZIO, SERVANZIO, SERVATO s. 
vescovo di Toni^res. LXIV, 191 - 38, 
202, 202 - 43, 248 - 57, 293 - 77, 98. 

Serve di Gesii è Maria, monache oblate 
agostiniane. 27,260,318. 

SERVE DI MARIA ss. ADDOLORATA o 
SERVITE: autori. LXIV, 191, 207, 213, 
213, 218, 297. 297 - 24, 185, 279 - 25, 
61 - 40, 74 - 45, 202, 324 - 48, 204 

- 52, 138 - 54, 1 1 - 69, 58 - 85, 305 

- 91. 39, 222, 230, 579, 580 - 101, 155 

- 102, 199. Beate: ElisabettaPicenardi. 
Maria Sauli Bar gag li terziaria. Giulia- 
na Falconieri santa. 

Servente della messa privata. V. Ministro 
della messa privata. 

Servente, che serve. V. Serva. Servo. 

Serventi o Fratelli d'Armi, o scudieri di 
uffizio di ordini regolari ed equestii, 
frati gerosolimitani, templari, teutonici, 
costantiniani, di s. Lazzaro, di s. Stefano 
I Papa, ed altri; ed anche di ordini ca- 
vallereschi militari. 15. 152 - 17, 313, 
316-29, 222, 224, 269, 307, 308, 308, 
31 1, 320 - 30, 106 - 44, 8 - 70, 5, 6, 
15 - 74, 5 - 75, 75, 76. V. Scudiere. 

SERVETISTI SERVETIANI eretici. 
LXIV, 199 - 40, 181 - 80, 293. 

Serveto Michele eresiarca: opere. 6, 277 

- 26, 294 - 64, 199 - 67, 143 - 72, 
67-77,33. 

Servi: Costantino scultore. 14, 316 = cav. 
Gaspare architetto romano e letterato: 
opere. 1, 52, 53, 55 - 12, 302 - 13, 46 

- 14, 228, 238, 242 - 20, IO - 21, 1 13 

- 27, 188 - 33, 45 - 47, 79, 1 14 - 50, 



96 



SERVI 



15 _ 54, 315 « 63, 86 - 73, 206 a 208, 
240, 310 - 74, 352, 350 a 365 - 76, 132 

- 103, 508. V. Palazzo Vaticano. Voi. Ili 
p. 273 in quest' Indice = Giovanai pitt. 
veneto. 91, 218, 408 = Pietro: opere. 87, 
102. 

SERVI DELLA MADRE ss. DI GESÙ, re- 
ligiosi. LXIV, 200. 

Servi o Servitori, Palafrenieri o Staffieri 
de' Cardinali. 23, 129, 129 a 131, 146, 
153 - 5, 159 - 8, 152, 178, 230, 273 - 
9, 177 - 19, 105 - 35, 193, 194 - 49, 
11,11 -50, 185, 187 a 189, 191 - 53, 
1 12. y. Famiglia de' Cardinali. Palafre- 
niere. Servo. Cavalcate. Scopatori o Ba- 
juV del Conclave. Servitore. 

SERVI DI MARIA o SERVITI, ordine re- 
ligioso : autori. LXIV, 200 (p. 214, Per- 
sona, aggiungi, meglio guglielmita o 
agostiniano — p. 215, Paggi, meglio. 
Poggi — Clementi, aggiungi, Gregorio). 
1,235-2,153-5,14,93-6,64,267-8, 
256,278 - 9, 8, 54,65,192-11,199-12, 
82, 171, 172 - 13, 268 - 16, 221 (col. 2.\ 
Avvertenza. Non si deve confondere il 
domenicano s. Pietro veronese, con s. 
Pietro da Castel Nuovo cisterciense) — 
17, 201, 202 - 22, 35 - 23, 275 - 24, 
185 - 25, 60, 1 15, 302, 306 - 28, 45, 
46, 49, 52, 315 - 33, 191 - 34. 52, 101 
-35,110- 33,43-40,74,74- 43, 
220-46, 207, 234, 241 - 47, 175 - 
52, 74, 177 - 55, 133, 245, 326 - 57, 
297 - 58, 70 - 60, 52 - 62, 94, 95 - 
64, 297 - 66, 12, 57, 206, 206, 258 - 
89, 57, 173 - 70, 221 - 73, 55 - 76, 
210 - 77, 147 - 78, 45 - 79, 162, 243 

- GO, 87 - 83, 79 - 34, 105- 85, 26, 
86, 120, 193, 305 - 86, 128, 161, 163, 
ICS, 221 - 91, 119, 158, 172, 175,568, 
579 - 93, 17 - 94, 162, 170, 170 - 95, 
231 - 97, 24, 25, 201 - 99, 192, 202, 
203,225. 268, 312 - 100, 51, 99, 100 - 
IDI, 185, 253, 254, 321 - 102, 4, 95, 95, 
110,179, 187-103,239. 

Altri Servi di Maria. Beati. Antonio da 
Viterbo. Bartolomeo. Benincasa Rapac- 
doli martire. Bonaventura Tornielli. 
Giacomo Filippo Bertoni. Giovanni del 
Ter 3^ ordine. Gio. Angelo Porro. Giro- 
lamo Ranuzsi. Nino Pìccolomini. Pietro 
della Croce. Raffaele Calbc. Taddeo Ge- 
rardi. Tommaso. 

Religiosi. Allegri G. Argelati M. Avan- 
2i V. Bartolomeo da Verona. Battini C. 
Benni F, Bensì G. Bergantìni. Bisensi 
G. B. Blandrata C. Bolognesi B. (Vedi 
l'Avvertenza in fine di quest'articolo) ffon- 
crislianiX. Bonucci A.BorsiarìL. Sur- 



SERVIA 

gensis E. Caio L. Capitoni F. Cardi P. 
M. Cassi F. M. Cavalli Sostegno. Ceo N. 
Cesario. Ciria A. Ceselli F. DardanoG. 
Dionisio di Borgo s. Sepolcro. Falivenia 
A. Fansano M. FerrariF. Filippi G. V. 
Foguet A. B. Giacomo daVi ter ho. Giani 
A. Giarda D. Gione:o A. Giovanni da 
Foligno. Giustiniani L. Gradenigo A. 
Grani D. Grati L. Lodigeri C. Luca di 
Cardica. Malascotti L. Manfredi A. Mar- 
co vesc. di Bertinoro. Marinelli G. C. 
Massarino I. Micansio D. Micanzio F. 
Monte D. Mura B. Palombella C. Pa- 
trizi F. Pìccolomini G. Pietro da Todi. 
PoccianttM. Poggi F. M. Puccinelli 0. 
Rabascall B. Ramponi F. Ridolfi A. Ro- 
berli D. Salvini ìA. G. Sarpi Paolo. Sai- 
già Sogia. Secchi-Murro G. Sera/ino 
Missionario. Seta V. Silvestro d' Umana. 
Spinola C. Tommaso da Verona. Tor- 
nielli C Traversari C. TudertoP.Viani 
di Saluzzo. Vitale» Zazzera G. M. Zer- 
boni F. 

Avvertenza. Il Baldassare Bolognetti 
(V.) priore generale del suo ordine, es- 
sendo stato adottato nella sua famiglia 
dal bolognese cardinal Alberto Bolo- 
gnetti (V.), ne portò il cognome e la pa- 
tria. Ma egli è della nobile famiglia dei 
marchesi Schedoni di Modena. Per le sue 
virtù e dottrina meritò il titolo di vene- 
rabile, da Gregorio XV la precettoria 
di s. Spirito e si proponeva conferirgli 
il cappello rosso cardinalizio, che Urba- 
no Vili convertì in verde coli' episco- 
pato dì Nicastro. Ne sono discendenti, 
il marchese Pietro Schedoni (V.) già il- 
lustre letterato di Modena, autore di 
quelle dotte opere che riferisce nella sua 
biografia la Niiova Enciclopedia popo- 
lare Italiana; e^\\ suo degno figlio mar- 
chese commend. d. Giuseppe di Caraiaz- 
zo de Ferraresi modenese, membro del 
comitato cattolico centrale di Parigi e 
incaricato d'affari di Terra Santa in 
Francia. Nel 1876 pubblicò in Modena: 
L' Orfanotrofio Cattolico di Betlemme e 
la rigenerazione di Terra Santa. Di- 
scorso da lui pronunziato in tale anno 
nel terzo Congresso cattolico italiano di 
cui è membro, e riprodotto in francese 
nel 18.77 a Paris col titolo UOrphelinat 
ecc. ecc. 
SERVÌa SERBIA, principato Danubia- 
no: autori. LXIV, 218 - I, 182 - 5, 3, 
30 - 6, 65, 161 - 18, 223 - 19, 69, 69, 
77 - 23, 25 - 26, 165 - 29, 175 - 32, 
87,89, IH, 154 - 33. 392, 303 - 34, 
9 - 35, 230, 257 - 38, 256 - 39, 243. 



SERVIA 

247 - 44, 258 - 48, 16 - 52, 30 - 54, 

43 - 55, 88 - 59, 238, 239, 268, 270, 270, 
317 - 62, 157, 158, 160, 234 - 63, 131, 
131, 300, 301 - 65, 219, 325 - 67, 40 
a 42 - 68, 212, 217 - 70, 207, 207 - 
71, 63 - 72, 304 - 73, 271 - 74, 148 

- 79, IH, 201 - 81, 205, 206, 206,208, 
208, 209, 223, 232, 238, 293, 295, 295, 
296, 298 a 301, 314, 351, 356, 357, 369, 
371, 380. 380, 406, 412, 425, 458, 459 - 
82,316-83,120, 133, 135, 168, 169, 
174, 177, 183, 188. 192, 192, 199, 204, 
210,222, 222, 244, 248 - 87, 122 a 124, 
128, 140, 159, 162, 163, 172, 174, 177, 
180, 183, 189, 190, 194, 198, 200, 203 a 
205 - 89, 137 - 91, 202 - 92, 153, 174, 
174, 176, 210, 226, 571 - 95, 73, 186 - 
98, 54, 55, 57, 82 - 99, 227, 304 - 103, 
306, 402. V. Baizina già metropoli epi- 
scopale di Servia. Balista vescovato. Ab- 
biamo. Historìa Servia seu Colloquia 
XIII de staiu regni et religionis Service 
ab exordio ad finem, site a saiculo VII 
ad XV, aiictore Francisco Xaverio de 
Pejacevich. Coloczae, 1797. Aggiunta. Nel 
1077 s. Gregorio VII Papa, conferì il ti- 
tolo di ite a Michele principe degli Slavi o 
Serviani, e gli concesse uno Stendardo, 
per tenerlo qual divoto figlio di s. Pietro. 

— Pel trattato firmato a' 13 luglio 1878 
a Berlino capitale della Prussia (V.), 
dopo la guerra tra la Turchia e la Rus- 
sia, per quest'ultima avendo preso parte 
la Servia, la Porta Ottomana ne rico- 
nobbe l'indipendenza, con libertà di 
culto, e godimento de' diritti civili e po- 
litici, tanto agli originari del principato 
serviano, quanto agli stranieri. Inoltre alla 
Servia furono assegnati nuovi territorii 
al Sud dalla Turchia, per cui fu notevol- 
mente accresciuto il suo dominio, rinun- 
ciando il sultano alla sua sovranità sulla 
Servia. 

Servia Nona, parte della Nuova Russia. V. 
Russia. 

Servia, Voivodato dell' impero austriaco. 
83, 130, 131, 131, 139, 141, 147, 229, 
231,232. 

SERVIA, SERBIA o SERBITIA già sede 
vescovile di Macedonia. LXIV, 230 — 
75,7,11. 

Serviano Servio console. 96, 284,302. 

Servidei: Guglielmo legista veronese. 94, 
218 = Guglielmo diarista veronese. 94, 
226. 

Servien Francesco vesc. di Bayeux. 4, 263. 

Servientes a!bi et nigri, famigliari ponti- 
ficii. 23, 41, 42, 44, 44, 46,' 46, 48, 48 - 
44, 42, 43, 43. V. Mappullario, 
Indicevo!. YI. 



SERVIO 



97 



Servientes Armorurn. V. Mazzieri del 
Papa. 

Servig liana, luogo di Fermo. 24, 9, 30 — 
28, 154. V. Castel dementino. 

Servilia: moglie di Augusto. 58, 208 = 
sorella uterina di Catone d'Utica, moglie 
di Giunio Bruto, amante di Cesare da cui 
dicesi nacque Marco Giunio Bruto, uno 
de' suoi uccisori: indi sposò Decimo Giu- 
nio Silano, continuando ad amare Cesa- 
re. 58, 207 - 100, 173, 174 = moglie di 
Lucullo e sorella di Catone. 100, 173 = 
figlia di Rarea Sorano governatore del- 
l'Asia Minore. 67, 205. 

Serviliano Fabio proconsole. 68, 63. 

Servila: Clemenza. 64, 246 = Eulogio 64, 
246. 

Servilio vescovo di Tacapa. 72, 223. 

Scrvilio: Prisco Publio Quinto console nel 

259 di Roma, già d'Alba divenne roma- 
no. 63, 231, 231 - 64, 252 - 89^ 144, 
187 - 100, 173=Spurio Strutto del 279 
di Roma, console. 84, 156 = Quiutilio 
Publio del 350 di Roma, guerresrgiò con- 
tro i voisci. 27, 281 - 89, 144 = Caio 
Aliala Strutto maestro de' cavalieri e 
console nel 316 di Roma. 27, 294 - 58, 
196 - 71, 103 - 74, 166 - 100, 173 = 
Prisco Strutto Caio Quinto Aulo ditta- 
tore nel 320 di Roma, vinse i fidenati. 
14, 280 - 27, 185 - 76, 157-89, 18 = 
Cepioue console del 537 di Roma. 65, 
333 - 100, 306 = Caio duumviro. 73, 
301 = Gneo Cepione console. 52, 137 — 
75, 128 - 102, 136 = Quinto Cepione di 
Gneo proconsole, padre di Catone d' li- 
tica, della moglie di Lucullo, e nel 655 
di Roma di Servilia madre di Bruto che 
adottò per figlio. 3, 160-28, 131 - 58, 
201 - 68, 63, 64 - 77, 16 - 100, 173, 
173 = Tazio PubHo l' Isauro del 605 di 
Roma, console e generale romano. 36, 
127, 127. 

Servin Luigi. 30, 125. 

Servio Tullio sesto re di Roma, già Ma- 
starna re di Vulri. Fiorì 578 anni avan- 
ti l'èra nostra e 44 ne regnò. 58, 187, 188 

- 9, 257, 264 - II, 8, 97 - 12, 188 - 13, 
15 ~ 14, 139 - 22, 129 - 23, 148, 294, 
294 - 37, 291 - 45, 94 - 46, 100, 100, 
268,269-47,49,49-52,10-54,124, 
163, 166 - 58, 4, 6, 161, 172 - 60, 22, 
22, 24 - 64, 130, 251 - 70, 120, 125 - 
72, 274 - 73, 298, 302, 302, 314 - 74, 

260 - 75, 108, 277 - 77, 93 - 80, 97, 
100, 176 - 84, 4, 121, 288 - 88, 176 - 
89, 12, 34, 266, 267 - 96, 130, 132 - 
99,239,240-100, 138,241 - 102,247 

- 103, 438. 

7 



y8 



SERVIO 



.%rmo Onorato Mauro sgrammatico e poeta 
latino, commentatore di Virgilio, mae- 
stro di s. Girolamo: opere. 34, Jó — 37, 
226-57. 191-63,41 - 69, 199-70, 
114 - 75, 100 - 78, 49 - 84, 127 - 
88, 252 - 89, 8, 13 - 94, 256 - 102, 
442. 

Servio: Pietro archiatro poni. 44, 136 — 
69, 60 = romano schiavo d'Artena. 89, 
145 = Sulpizio oratore romano. 3, 52. 

SERVITE, monache. LXIV, 230. 

SERVITI, religiosi. LXIV, 230. 

Servitia o mini.^tri pontificii. 55, 219. 

Servitia. V. Servia di Macedonia. 

SERVITORE o SERVIDORE, servo, fami- 
gliare, domestico. LXIV, 230, 231, 238, 
239,304-12,311-20, 191 -23,147 

- 40, 179, 179 - 8J, 228 - 82, 42, 267, 
269-96,179. V. Servoo Serviioride' Car- 
dinali. 

Servitore di piazza. Domestico fornito di 
qualche cognizione nelle linp^ue, e delle 
località e mouumenti delle città ove di- 
mora, trovandosi negli alberghi e locan- 
de, e nelle piazze a disposizione de' fore- 
stieri, denominandosi per la loquacità 
Cicerone. 24, 53 - 32, 13 - 52, 286. V, 
Albergo. Servo. Forestiere. 

SERVITÙ. Diritto fondato sopra luogo sta- 
bile apro di alcuna persona o d'altro 
luogo stabile; o diritto feudale inerente 
in una possessione pel quale cresce l'u- 
tilità dell'uno e diminuisce la libertà 
dell'altro, servo o colono che sia: autori. 
LXIV, 230 a 232, 240, 241, 245 - 24, 
216, 224 - 38. 95, 96, 287 - 62, 135, 
139, 156, 171, 242 - 67, 121, 130, 137 
-80, 178-81,451-83, 139, 140,227. 
232, 248 - 85, 241 - 87, 146, 177, 178, 
181 -88, 150, 182, 182-92,449-96, 
73 -99, 35 1-100,237. V.Cu/omo co/«*- 
vatori de' terreni. Manumissione. Vas- 
sallo. Feudo. 

Scrvizii comuni o 3/mr^ii «ero/sM. Tasse 
sui benefizii ecclesiastici Concistoriali. 
19, 116, 116, 117,2:51 -23, 156-56, 
10-64, 234 - 73, 6, 7, 7, 12. V. Bene- 
fizi ecclesiastici Concistoriali. 

Servizio vesc. d'Unoricopoli. 85,218. 

SERVIZIO DIVINO e funebre. LXIV, 230 

- 39 32 - 64, 301 - 79, 75 - 82, 280, 
280. V. Uffìzio Divino. Funerale. 

Servo s. suddiacono e martire. 38, 171. 
SERVO : autori. LXIV, 231-6, 12, 239 - 
7, 99, 119 - 8, 47 - 14, 277 - 17, 291 

- 20, 200, 209 - 21, 14, 15, 20 - 23, 
142, 144eseg., 159-25,93, 103-27, 
6 - 28, 21 - 31, 171, 191 - 35, 240, 
302 - 37, 194-39, 29-40, 210 - 44, 



SERVO 

253, 270 - 45, 96 - 49, 135 - 52, 180 

- 55, 120, 194-58, 162-60, 112, 
248 - 62, 122, 122 - 64. 127. 134, 137, 
141.143, 145,168-65, 147, 147 a 1.V2 

- 66, 102 - 67, 267 - 70, 33 - 73, 
155, 300 - 75, 26 - 76, 42 - 79, 269, 
277 a 280 - 80, 181 - 81, 180, 187 - 
82, 87 - 83, 276 - 84. 1 0, lo, 43 - 85, 
127 - 87, 11 - 83, 176 - 94, 262 - 
96, 10, 241 - 97, 191 - 100, 161 - 101, 
95, 96, 100, 103, 104 - 102, 18 - 103, 
20, 486. V. Domestico. Funerale. Serva. 
S'jrvi Servitori. Ben servito. 

SERVO DI DIO, titolo di venerazione. 
LXIV, 245-18. 205 - 20, 51 - 28, 201 

- 36, 96 - 37, 76 - 41. 141 - 42, 1 17, 
302 - 55, 143, 219 - 55, 2ó9 - 61. 6() 

- 63, 180 - 64, 154. 231 , 240. 248. 249 

- 67, 52 - 69, 155, 156 - 75, 262 - 
79. 311 - 80, 127 - 85, 41 - 90. 182 

- 93, 251 - 95, 246 - IGI, 70, ITO - 
103, 140. In que^VJndice è da veder.?i; 
nella Prefazione la pag. XXII ; l'arlicolo 
Martire pei titoli di Santo, Beato, Vene- 
rabile, Servo di Dio ; ed il voi. V^ p. 262, 
203 per quanto rii^ruarda l'annoverarsi i 
Martiri e altri Servi di Dio, nel Catalo- 
go de' Santi o Martirologio Romano. 
Aggiunta. La Civiltà Cattolica, serie- 
decima, volume VIII, pa-j:. 604 publilicò 
le recenti autorevoli dichiarazioni della 
sagra congregazione de' Riti, circa la 
Procedura Ca. ionica nelle Cause di Bea- 
tificazione e Canonizzazione. Da tali 
dichiarazioni si apprende, essere lecito 
invocare, eziandio quotidianamente, il 
patrocinio di ajtcun Servo di Dio, pi ima 
che l'autorità della Cìiiesa abbia sancito 
il giudizio circa le viriti eroiche teologali 
e cardinali, per averlo praticato <la qua- 
rant'anni il Papa Leone XllI col vene- 
rabile Pompilio Maria P/ro f/zscolopio 
(V.), e manifestato nel mirabile discorso 
fatto a' 17 novembre 1878 nel pronun- 
ziare il suo primo autorevole giudizio 
sulle eroiche dilui virtii. Ond'ò che nulla 
è da riprendere in colóro, i quali mossi 
dal concetto delle virtù, di cui il Papa 
Pio IX diede luminosi esempi durante 
la sua vita, ora nel segreto delle loro 
preghiere lo invocano e si raccomandano 
al di lui patrocinio presso Dio. Inoltre la 
sagra congregazione de' Riti, adunatasi 
a' 16 del ricordato mese, avendo preso 
ad esame alcune recenti pubblicazioni di 
novene ed altre preghiere, non regolate 
dalle norme prudentissime stabilite dalle 
costituzioni apostoliche circa il culto dei 
Sarvi di Dio uon ancora beaiiiicati o ca- 



SERVO 

noaizzati, né sottoposte, come di dovere, 
all'esame e approvazione della medesi- 
ma sagra congreg., questa pertanto in- 
tieramente le soppresse, oltre non poche 
altre pubblicazioni di simile genere che 
si diffondevano pure in lloma, la Novena 
di preghiere per intercedere grazie pei 
meriti di Pio IX, contenute nel libretto 
stampato (ed anche a parte in foglietto) 
col'' approvazione della curia ecclesia- 
stica nello stesso anuo, sotto il titolo: 
Grazie ottenute per intercessione del 
Santo Padre Pio IX, con Appendicr. 
Bologna, Tipografia Felsinea 1878. D.ip- 
poichè non è lecito ai fedeli di prevenire 
in tal modo un giudizio, che esclusiva- 
mente si appartiene al solo Romano Pon- 
tefice, ossia il decretare in quahmque 
modo il pubblico ecclesiastico culto ai 
semplici Servi di Dio morti in odorn di 
santità, o colla fama del martirio, di mi- 
racoli e segni e prove. I primi atti delle 
cause pel processo con tutto le forme ca- 
noniche, sono riservate esclusivamente 
air Ordinario diocesano, alla cui giuris- 
dizione il Servo di Dio appartiene. Non 
si può eccitare colla stami)a la pubblica 
opinione, e con impegno e fervore stra- 
ordinario insistere p-n- l'iniziamento del- 
la causa, e quasi forzare d'abbreviarne 
la procedura. Compiuti i processi e tias- 
raes-si alla s. Sede, ordinariamente non 
si possono aprire che dopo trascorso un 
intiero decennio. 
Serro di Dio, prete di s. Clemente. 55, 1 89. 
Servo di Maria. 64, 249. V. Serve di Ma- 
ria. Serci di Maria. 
Servo di s. Pietro. 64, 249. 
Servo Servitore Yero, formola di sotto- 
scrizione. 64, 245 - 98, 300. V. Sotto- 
scrizione. 
Servo di pena. 70, 33. V. Carcerati. Con- 
dannati al carcere. 
Servo rurale della gleba o de' campi. V, 
Servì Hi diritto sopra i servi coloni ru- 
rali. Colonia Colonie. 
Scrvoìeo Senso la Avndiìdo capitano di ven- 
tura delle Bande di Routiers, detto l'Ar- 
c<'/>»reie', per esserlo di Verniiso Vesins. 3. 
189 - 55, 48 - 86, 17 - 97, 134. V. 
Compagnie di ventura. 
SERVOLO s. povero. LXIV, 240-11,315. 
Servolo Sa^nlì: di Trieste e mari. 64,246 
- 80, 226, 238, 239, 255, 256 - 91, 494, 
496 = Servidio o Servus Dei, vesc. di 
Verona. 95, 15, 15. 
Servolo o Servilio s. isola di Venezia. 91, 
494 a 498 - 90, 300 - 81,' 69, 98 - 92, 
60, 524. 



SESSA 



99 



Servule, suore di Polonia consagrate alla 
pubblica educazione e all'assistenza de- 
gl'infermi. 88. 154. 

Servus Tuburbitano s. mai*t. 81, 156. 

Servus Dei: V. s. Servolo vescovo = vesc. 
di Nomento. 48, 93 = vescovo di Tarn- 
bea. 72, 235 = vescovo di Tibursica. 75, 
175. 

Serfrns Pauperum Chris ti, iìioìo usato dai 
gran maestri gerosolimitani. 29, 221, 
243. 

Servus Servorum Christi, titolo assunto 
da un patriarca copto. 21, 132. 

SERVUS SERVORUM DEI. forma e titolo 
usato da' Papi : autori. LXIV, 246 - 4, 
169 - 5, 277, 278 - 6, 117 - 18, 94 - 
19, 120 - 21, 54 - 32, 176,287 - 38, 
135, 135 - 48, 87 - 54, 1 10 - 56, 190, 
2 15 - 57, 57, 290 - 66, 97 - 76, 190 - 
79, 89 - 80, 5-82, 71 - 83, 103, 261, 
205 - 95, 245, 246 - 96, 80 - 99, 25 
— 103, 82. V. Sottoscrizione de Papi 

Sesac re d' Egitto. 30, 01 - 73, 327 - 88, 
1()0. 

Sesara bosco d'Abruzzo. 52, 217. 

SLSiiURGE s. badessa. LXIV, 249. 

Sesia fiume del Piemonte. 52, 307 — 61, 
136-77,167-93,232,238-100,104 

Set:iiiaison Pietro gesuita: opere. 27, 37. 

Scsostri Ramses III re d'Euritto. 4, i — 
21,91-22. 135-29,60,61 -34,187 
-47,121,124-48, 188-81,431.1^ 
Ramses III. 

Sessa Vescovi Roderico minorità di Civita 
di Sardegna. 73, 274 - 74, 215 = Ono- 
frio forse di Monte Fiascone e Corneto. 
102, 5, 6, 10 = Ugo Ugolino di Ver- 
celli. 93, 264. 

Sessa : Gio. archiatro pont. 23, 68 — 44, 
132 - 51, 131 - 64, 250 = duca e am- 
basciatore imperiale V. Cordova Lodo- 
vico = Michele. 92, 675 = Taddeo o 
Suessa ambasciatore, giustiziere e mini- 
stro di Federico lì imper. 35, 299- 38, 
280, 289, 290 - 64, 250 = scrittore: 
opere. 2i, 27. 

SESSA scìe vescovile del regno <li Napoli. 
LXIV, 2 19 - 6, 302 (Nisi di Sezze, Ic-gi, 
Nisi di Sessa) - 9, 223, 224, 224, 227 - 
28, 90, 98 - 32, 2.59 - 41, 55 - 44, 127, 
13 > _ 47, 185, 205. 225-52,289 - 
53, 222 - 65, 150, 219, 223,229, 268, 
268,326-67,200,217-73,26,27,30- 
74, 98 - 85, 30 - 88, 203 - 89, 45 - 
97, 137, 2u0, 203, 2u3, 233 - 101, 271 - 
102, 72-103, 113, 441. Altri Vescovi. 
Marsi L. Stcolo e tesoriere della Marca. 
V. Suessa. Aurunca. Ausona. Pouiczia. 
Sinuessa. 



100 



SESSAGESIMA 



SESSAGESIMA. LXIV, 257 - 9, 133 ~ IO, 

76, 79, 82, 89, 95 - 20, 52, 54 - 44, 
149 - 49, 104 - 56, 122, 122 a 124 - 
65,4,4. 

Sessera fiume del Piemonte. 43, 237. 

Sessi Scipione cav. di Malta. 29, 277. 

SESSIO o SESSA Gherardo card. LXIV, 
258 - 13, 212 - 45, 77 - 48, 133-57, 
37-94,147. 

Sessio Vescovi: Teobaldo di Reggio. 57, 
46 = Ugolino di Reggio. 57, 46. 

Sesso Gigliolo. 34, 74. 

Sesso, l'esser proprio del maschio e della 
femmina, che distingue Tuno dall* altra. 
V. Maschio. Femmina. Ermafrodito. 

SESSOLA già. sede vesc del regno di Na- 
poli, della diocesi di s. Àgata de' Goti. 
LXIV, 259. 

Sessola . V, Suessula. 

Sessons Pietro vesc. di Ginevra. 72, 62. 

Sessorio romano. 12, 5. 

Sessui popoli di Francia. 28, 125. 

Sessula o Sessola. V. Suessula. 

SESTA ora canonica. LXIV, 259-74, 
247. 

Sestana. V. Arles. 

Sesterno o Sesterzio moneta romana di 
calcolo, di tal valore che 100,000 fanno 
250,000 scudi, e 1000 grandi sesterzi 
fanno 25,000 scudi romani. 20, 156 — 
46, 99 - 64, 37 - 74, 84 - 96, 285 - 
100, 14&, 154, 159, 164, 168, 169. 

Sestiere o rione, dicesi ciascuna delle sei 
parti, nelle quali per comodo di governo 
è divisa una città, come Firenze, Vene- 
zia e altre. 90, 211 - 91, 4, 298 - 92, 

77. y. Rione. Quartiere civico. 
Sestilia ìmT^eratvice romana di Vitelli©. 51, 

249. 

Sestiliano vesc. di Tunisi. 81, 194. 

Sestilio: vescovo di Bazas. 4, 263 = Marco. 
54, 96. 

Seslini: Bartolomeo poeta. 53, 288 = Do- 
menico M.* antiquario e numismatico fio- 
rentino: opere, autori. 44, 67 — 51, 331 — 
79, 105 - 84, 139-89,219 - 103,445, 
445 = Francesco: opere. 5, 164 — 7, 87, 
117, 194-8, 157, 197, 210,219,223, 
256,300,304-9,61, 88,91 -10,117, 
296, 302, 304, 309 - 16, 135 - 19, 56 - 
28, 235 - 35, 195 - 37, 287 - 40, 204 

- 41, 128 - 42, 152 - 44, 27 - 54, 189 

- 55, 45, 45 - 62, 1 13 - 73, 170-75, 
239, 267 - 82, 14 - 96, 222,223 - 97, 
281-100,124-101,97,100. 

Sestino, Sentinum, della Massa Trabaria 
o Trebaria nella valle della Foglia, ca- 
stello d'origine antichissima con chiesa 
ai'cipretale di i. Pancrazio sotto la dio- 



SESTINO 

cesi di Borgo s. Sepolcro, una volta dì 
Monte Feltre, poi dell' arcipretura di Se- 
stino Nullius Dioecesis, nel comparti- 
mento di Arezzo. Confina con Mercaiello, 
8. Angelo in Vado, Carpegnae Penna- 
hìlli tutti luoghi dello Stato Pontificio. 
Grande è la fama, sebbene incerta, del- 
l' origine del castello di Sestino sia peri 
monumenti romani che in copia possie- 
de da non lasciar dubbio avere apparte- 
nuto il paese al territorio Umbro, per la 
testimonianza di Plinio il Vecchio che 
appellò questo popolo dell'Umbria, Op- 
pidanes Sentinates. In fatti che Senti no 
facesse parte della regione e celebre cit- 
tà di Sentino parlata a Sassoferrato per- 
chè ne derivò, spettante alla tribù Le- 
monia non ne lascia dubbio la famosa 
battaglia del 544, avanti l'èra nostra 
208, data a' galli nel contado Sentinate, 
che meritò gli onori del trionfo aQ. Fa- 
bio Massimo. Il castello venne nel domi- 
nio della generosa famìglia de' conti di 
Carpegna, a cui sembra che nel 962 ne 
confermasse la signoria Ottone I impe- 
ratore. Certo è che il castello di Sestino, 
innanzi il 1516 faceva parte della giu- 
risdizione temporale e spirituale di Mon- 
te Feltro, parte essendo signoreggiato 
da' nobili Faggiuolani. Però in detto an- 
no da Papa Leone X fu distaccato col 
suo piviere dal ducato d'Urbino, nel 
guerreggiare Francesco Maria I della 
Rovere duca di Monte Feltro e d'Urbino. 
Fu allora che un esercito comandato dal 
nipote Lorenzo Medici il Giovane duca 
di Nemours s'impadronì dell' Urbinate e 
della regione Feltriua, e di tutto Leone 
X lo investì. Ma morto il duca Lorenzo 
1519, lasciando la neonata Caterina poi 
regina di Francia, il Papa consegnò lo 
stato alla R. Camera apostolica. È per- 
chè nella guerra fatta per conquistarlo 
aveva speso 800 mila ducati d'oro, nella 
più parte somministrati dalla repubbhca 
fiorentina, die in compenso al comune di 
Firenze la fortezza di San Leo con Monte 
Feltro, ed il territorio spettante al pi- 
viere di Sestino. Morto nel 1521 Leone 
X, il duca Francesco M.^ I ricuperò lo 
stato e San Leo, non restando al comune 
di Firenze che il territorio di Sestino 
nella Massa Trabaria, contrada che indi 
fece parte del granducato di Toscana. 
A quell'epoca inoltre il pievanato di Se- 
stino, fu staccato dalla diocesi di Monte 
Feltro e dichiarato iVu//ms Dioecesis con 
XVII popoli di quel distretto. Nel decli- 
nare del secolo X V' III soppressa l'arcipre- 



SESTIO 

tura Nullius, cinque luoghi restarono 
filiali della pieve del Sestino nella dio- 
cesi di Borgo s. Sepolcro, gli altri divisi 
fra questa, e Monte Feltre che n' ebbe 
tre. V. Massa Trabaria. Monte Feltre. 
Borgo s. Sepolcro. Urbino. 

Sestio L. tribuno della plebe. 89, 139, 
HO. 

Sesto : vesc. di Tamogada. 72, 236 = o Se- 
stio Empirico medico e filosofo greco, 
cosi nominato per avere adottato l'Empi- 
rismo in medicina. 84, 288 = Cesare o 
il Milanese pittore. 47, 105, 131 — 50, 
44, 222 = Ciarlo pretore romano. 17, 
264 = Giulio non nato. Il, 115 = Lucio 
Basso. I, 289. 

Sestri di Levante città del Genovesato. 28, 
292 - 4, 135 - 36, 195 - 55, 330 - 61, 
ii25, 226, 226. 

Sestjì di Ponente, borgo di Genova. 28, 
283, 283. 

Seta: Valerio servita vesc. d'Alife: opere. 
24, 1 12 - 73, 2G9-94, 229 = Arambù 
Ferdinando vesc. di Tucuman. 81, 156 = 
Gio. Battista: opere. 40, 167 = da Mon- 
davio. 86, 186. 

SETA: autoii. LXIV, 260 - 5, 25 - 14, 
67 - 17, 32 - 20, 161, 162 ~ 23. 177 - 
34, 308 - 37, 81 , 255 - 38, 272, 273 - 
40, 24 - 41, 198 - 43, 147 - 45, 48 - 
47, 31 - 50, 220 - 53, 96 - 56, 39 - 
57, 27 - 58, 153 - 59, 28 - 60, 124 - 
61, 137-62, 109, 112-63,48-65, 
176 - 65, 93, 95, 95, 98 - 67, 96, 1 16, 
247 - 74, 308, 326, 327 - 77, 166 - 
79, 32 - 3J, 251 - 83, 112, 124 - 34, 
218, 222, 223 - 86, 78 - 81, 174, 412, 
413 - 96, 36, 156 a 160, 175, 178, 179, 
200, 205, 238, 243, 255 - 97, 253 - 98, 
96, 139, 170-100, 183, 252. V. Setarol>: 

Setabis. V. Xativa. 

Setacci: Curzio guerriero. 53, 241 = can. 
Francesco. 74, 136 

Setario Vescovi: Gabriele d'Avellino, Fri- 
gento e Nardo. 27, 249-47, 224 = Gio. 
Francesco d'Avellino e Frigento. 27, 
249. 

Setaro'i o Selajuoli università artistica di 
Roma. 84, 2'l8a222, 17, 19, 28,39, 103, 
150, 163. 

Se-Tchuan o Sn-Ciiien provincia di Cina. 
13, 156. 

Seth terzogenito d'Adamo patriarca. 31, 
134-38, 116, 118-48,76,77-64, 
273-84,118-85,226,226. 

SETHIANI SKTHINIAM eretici. LXIV, 
273 - 87, 252. 

Sethos storico: opere. 21, 124. 

Sethrate. V. Sethron. 



SETTALA 



101 



SETHRON SETHRATE già sede vesc. 
d'Egitto. LXIV, 274 - 3, 110. 

SETIA, SETTIA o SITIA già sede vaso, di 
Candia. LXIV, 274. Altri Vescovi. Ga- 
raton L. Vtyiant G. 

Setia. V. Sezze. 

Seti/i. V. Siti/i. 

Seiines. V, Atene. 

Setìni Fortunato min. osser. riform. 89,83. 

Setino Lucio Annio. 63, 231. 

Setoli Marghei ita maestra pia. 41, 120. 

Setreihes. V. Sethron. 

Setri appodiato di Monte Santo d'Umbria. 
69,29. 

Setrillas marchesa Francesca. 61,132, 132. 

SETTA, SATTA o SITA già sede vesc. di 
Lidia. LXIV, 274. 

SETTA e SETTE o SOCIETÀ scismati- 
che, eretiche, segrete e politiche: au- 
tori. LXIV, 274 - 4, 121 - 21, 304 - 
22, 36, 40 - 28, 110 - 30, 131, 225 - 
34, 317 - 38, 80, 240 - 39, 43 - 40, 
193 - 42, 219 a 221 - 51, 100, 101 - 
53, 179, 182, 189 - 55, 317 - 57, 43. 
84, 85, 149, 239 - 59, 42, 43, 70, 70, 82, 
267 e seg., 316 - 62, 186, 192, 304 - 
66, 107, i 10, 277 - 67, 135, 141-69, 
206 - 70, 108 - 71, 235 - 72, 131 a 133 

- 73, 75, 109 - 74, 326, 329, 339, 340 

- 75. 166 - 79, 225 - 81, 239, 217 - 
83, 231, 232 - 84, 32, 53 - 85, 118, 
144 - 87, 56, 57 - 90, 156 - SI, 350 

- 92,618 - 93, 318 - 95, 80, 252,300. 
307 - 98, 100, 101 -99, 28,338 - 102, 
268, 379, 420, 421. V. Naturalismo. Sa- 
lute eterna. Voi. Ili p. 437, 438, 447 di 
quest'Indice. Aggiunta. Per quanto stra- 
vaganti siano le sette, massime le reli- 
giose acattoUche e le politiche, fatalmen- 
te esse trovano sempre seguaci. 11 male 
è più creduto che il bene! Papa Leone 
XIII nell'enciclica Qiiod Apostolici dei 
28 decembre 1878, sopra i Socia/isti, i 
Comunisti, ed i Nichilisti, per salvezza 
della Società (V.), in sostanza formal- 
mente di nuovo condannò anche la Mas- 
so7ieria, con unanimi e universali ap- 
plausi mondiali e generali di governi e 
de' popoli, cristiani e liberali, scienziati e 
giornalisti, per tale condanna di Sette e 
di teorie empie e maligne, trasformatisi 
sotto tali nomi e professanti gli stessi de- 
plorabili principii e teorie massoniche, 
da essa professati e insec-nati. 

Settala: Enrico arciv. di Milano. 45,77 = 
Carlo vesc. di Tortona. I, 318 - 39, 74 

- 45, 72 = Francesco. 45, 78 = Lodo- 
vico medico. 44, 97 = senatore milanese. 
45, 59. 



102 



SETTALANA 



Settalana Lanfranco priore g-enerale des-li 

agostiniani. I, 138, 235 - 87, 215. 
SETTANTA INTERPRETI: autori, ope- 
re. LXIV, 290 - 3, 28- 5, 212-9, 245 
-21, 92, 253-22, 7, 128-31, Ilo, 
242 - 37, 42 - 38, 180, 246, 247 - 40. 
217 - 42, 44 - 63, 4 a 7 - 75, 31, 32 
-87, 15-103, 41, 41, 42. Y. Inter- 
preti. 
SETTARIO o SETTATORE. LXIV, 290. 

V. Eretico. Scismatico. 
Sette matrona. 55, 221. 
Sette paese di Guinea. 98, 297. 
Sette Allegrezze della B. Vergine Maria 

Immacolata Madre di Dio. 17, 201. 
SETTE ALTARI PRIVILEGIATI della 
B'jLsilicaVaticana e di altre Chiese: au- 
tori. LXIV, 290, 291, 291, 293 a 296, 
296, 299 - 12, 154, 155, 241, 241 - 46, 
249 - 64, 213, 293, 293. 
Sette Bassi già villa suburbana di Roma, 
teniraento dell'Agro Romano. 58, 139, 
140 - 100, 146. 
Sette Cantoni o Comwnt della provincia di 
Vicenza, con Astialo borgo e capoluogo : 
autori. 30, 275 - 91, 464-92, 181, 182, 
448, 708 - 93, 238-94, 260, 300- 99, 
204,211,217. 
SETTE CHIESE DI ROMA : autori. LXIV, 
290 - II, 264, 269 - 12, 6, 41, 60, 62, 
110, 155, 187, 200, 244 - 13, 8 - 14, 22 

- 16, 124 - 24, 281, 285 - 25,37-31, 
1 12 - 32, 303 - 45, 84 - 46, 48 - 51, 
135 - 53, 84 - 56, 123 - 62, 55, 58 - 
63, 1 18 - 65, 83 - 69, 288 - 78, 66 - 
84, 169, 170 - 92, 288 - 96, 225, 226, 
230,236-97,196,196-102,11,128, 
131. 

Sette Candellieri. V. Candelliere. 

Sette Cose Fatali di Roma /autori. 64, 280 

- 89, 12, 13. V. Sibillini libri. 
Sette Pnmi Diaconi. V. Diaconi. 

Sette Doni dello Spirito Santo. 4, 222 - 
8, 173 - 64, 93 - 93, 164 - 96, 126. V. 
s. Lucia di Siracusa. 

SETTE DOLORI, oblate monache. LXIV, 
296. 

SETTE DOLORI DI MARIA VERGINE 
IMMACOLATA MADRE DI DIO: au- 
tori. LXIV, 296, 319 - 5, 14 - 12, 82, 
82, 83 - 14, 272 - 17, 201, 201 a 203, 
205 - 18, 270 - 33, 275 - 44, 251 - 
48, 203 - 56, 96 - 60, 5 - 62, 94, 95 

- 64, 213, 216, 216 - 69, 173, 174, 
174, 281 - 87, 19 - 90, 191,204, 205 

- 97, 5, 6, 23, 23 - 100, 129. V. Yia 
Matris. Settembre mese. Desolata ora e 
pio esercizio del Venerdì Santo, in me- 
moria de* Sette Dolortdi Maria Vergine. 



SETTEMBRE 

Sette Dormienti. V. Dormienti ss. 

Sette Fonti. V. Cisterciensi cong. de" Sette 
Fonti. 

Sette Meraviglie del Mondo. V. Meraviglie 
del Mondo. 

Sette Pagi o Settempagio agro Vaiente nel 
territorio di Veio. 54, 206 - 58, 185 - 
89, 5, 10, 10 a 12,30. V. Veuo Veio. 
Monte e Campo Vaticano. 

Sette ultime Parole proferite da Gesù Cri- 
sto sulla Croce: autori. 30, 104, 104 — 
3, 41 - 31, 6 - 42. 303 - 64, 293, 319 
- 66, 133 - 69, 120 a 124 - 90, 191, 
192, 204, 205 - 97, 7, 7, 8, 8. V. Tre 
Ore d* Agonia dì Gesù, Cristo. Maria 
Vergine, s. Giovanni apostolo, s. Disma. 
Sponga. Moribondo. Paradiso. Abbiamo 
di mg.' Arcangelo Perfetti: Esposizione 
letterale, ascetica e morale delle Sette 
Parole di Gesù Cristo, proferite in 
Croce ; e per meditare ancora la divo- 
zione delle Tre Ore d'Agonia nel Vener- 
dì Santo. Fossombrone. 1838. 
Sette Sale o Soli o Ninfeo di Claudio, conser- 
va d' acqua, già trasformata in fortilizio 
di Roma e priirione. 74, 91, 94, 103 — 
9,5- 12, 74, 74 - 14, 109 - 42, 298 - 
54, 164, 173 - 62, 50 - 100, 201. V. 
Terme dì Tito. Si può vedere nell'A^&wm 
di Roma, t. 3p. 10-. Le Sette Sale, nome 
veramente non esattissimo, sendochò no- 
ve sieno realmente le camere o corridori 
di quel castello. Aggiungerò che ora il 
luogo pare si voglia ridurre ad Ergastolo, 
ossia nuovamente a carcere. 
Sette Sapienti Savi della Grecia. 1^ Ti- 
lete di Mileto. 2" Pi t taro di Miti lene. 
3** Biante di Brìene. 4° Solone di Atene. 
5*» Cleobolo di Lindo re di Rodi. 6*^ Pe- 
rìandro tiranno di Corinto. 7° Chilone 
di Sparta o Misone di La'^edemone, altri 
lo dicono invece di Periandro. Inoltre 
tra i VII sapienti si annoverano: Ana-- 
carsi scita, Epimenide di Candia, Esopo 
filosofo. Il Cancellieri ne tratta a p. 75, 
Le Sdite Cose Fatali di Roma. 44, 306 
-58,89-64,301. .^ 
Set tele prof, e can. Giuseppe: opere. 12, 
218, 288, 290, 292-13, 41, 148, 149, 
152 - 64, 168 - 67, 232 - 73, 140 - 
85,108-96,281. 
Settembre nono mese dell'anno. 44, 251, 
2o5, 256 - 31, 171 - 34, 265,266. V. 
Meye. Abbiamo di Gaspare Gilli: Il mese 
di Settembre consagrafo a Maria Addo- 
lorata. Torino, 18t)3 Nella Chiesa di 
s. Maria del Carmine di Roma alle tre 
Cannelle, lo stesso mese è dedicato al 
Sangue PreziosÌ3!SÌm,o di Gesù Cristo, 



SETTEMBRINI 

con discorso quotidiano, sette offerte e 
benedizione. 

Settembrini avvocato. 35, 187. 

Settempeda. V. s. Severino città vesc. 

Setfemviri magistrato e collegio di sette 
ministii sagri presso i romani. 36, 203 
- 81, 71. V. Epuloni. Tizi. 

Settenarie Litanie, V. Litanie Maggiori. 

Settenario funerale.V. Funerale. Funera- 
le ed Esequie de' cristiani. 

Settentrione, Tramontana, Nord, Iperbo- 
reo. Parte del mondo ed uno de' quattio 
punti cardinali, quello che corri?poniie 
sull'Orizzonte ai polo boreale, e pel quaU* 
passa il Meridiano. Questa parola ndl.i 
geografìa indica la parte del cielo e qucl- 
. la del globo terrestre opposta al Mezzo- 
dì, e che trovasi fra l'Equatore e il Polo. 
Si die a questa parte il nome di Setten- 
trione e quello di Settentrionale a tutto 
ciò eh' è rivolto a quel lato, perchè gli 
antichi vi scorsero le sette Stelle dette 
Septem Tr Jones o V Orsa piccola e mag- 
giore, costellazioni presso il Polo boreale 
del cielo. 59, 245 - 85, 256. V. Punti 
(ordinali della Terra. Nord. 

Sette Soli Giacoma. 26, 160. 

Sette Vene, stazione della via di Viterbo. 
71,101 -102,62. 

SetteVizi Capitali, fonti di tutti i peccati. 
Superbia. Avarizia. Lussuria. Ira. Gota. 
Invidia. Accidia. Se di tutti non feci ar- 
ticoli, possono supplire i relativi. Distinse 
s. Giovanni Datnasceno la Vanagloria 
dalla Superbia, e cosi ne formò otto. 
31, 17 V. Peccato,Vizio. 

Setti minore conventuale. 34, 41. 

Set ti forme Litania. V. Litanie Magqiorù 

SETTIMANA: autori. LXIV, 299, 302, 
304 - 20, 178,308-44, 250 - 52, 85, 
88 - 56, 123 - 66, 122. V. Mercato. 

SETTIMANA SANTA -..autori. LXIV, 302 
-2, 155-7,201-20, 59-21, 15- 
37,73, 157 - 45. 72-51,258-60, 103, 
295 - 63, 35 - 74, 12 - 79, 219 - 82, 
299 - 93, 15. V. Triduo delta Settima- 
na Santa. Abbiamo. Officium Bebdo- 
madae Sanctae juxta ritum fratrum 
Prcedicatorum. Romae 1758. 

Settimanario. V. Settimana. Ebdomadario. 

Settimania o Marca di Spagna. 87, 3. 

Settimia Severina s. vergine. 76,285, 286, 
301, 302. 

Settimiana, Septimiana o Gothia o Lin- 
guadoca, provincia della Gallia Narbo- 
nese, già ducato e regno di Tolosa: au- 
tori. 77, 20 a 22, 25 - 9, 255, 256 - 
48, 39 - 68, 72 - 101, 78, 78 - 102, 
276. V. Linguadoca. Narbona 



SEVER.\ 103 

Settimino Lucio Canzio. 51, 174. 
Settimio Santi: vescovo d' Albia o Alba. 

103, 4 = vescovo di .lesi. Il, 70 — 15. 

225, 226 - 36, 266, 290, 301, 305, 308. 

312, 312 = lettore e martire africano. 

93, 169 = martire dalmata. 37, 139. 
Settimio vescovo d'Aitino. I, 290 - 95, 6. 
Settimio Severo. V. Severo I Lucio iraper. 
Set'imio A tiranno dell'impero romano. 

58, 224. 
Settimo s. monaco e martire. 38, 171. 
Settimo Costanzo, opere 59,345. 
Settimo monastero cisteroiense di Firenze: 

autori. 9, 213, 215 - 14, 152 - 67, 2Ò0. 

V. Firenze. 
Settimomioo Se ttimonziali feste. 46,209, 

274 - 58, 182. 
Settimn/rjo Lucio. 58, 202. 
Setti Solio Pietruccio senatore di Roma. 

58, 275. 
SETTIZONIO magnifica Mole di Roma al 

Clivo di Scauro, non piii esistente. LMV, 

321 (p. 322- 1806. leggi, 1086) - 11,55 

- 12, 51,73, 119,262 - 15, 259, 259 - 
32,245 - 35, 219 - 54, 173 -58, 206, 
277,279-67, 103 - 70, 206 - 77, 
2.%, 289, 290 - 100, 175. 

SETTUAGESIMA: autori. LXV, 3 - IO, 
75, 79, 95-20, 181, 182 - 42, 164 - 
47, 31 - 49, 104 - 56. 122, 122 a 124 

- G4, 257, 258 - 77, 95 - 79, 189, 189 

- 80, 334 - S6, 254, 261, V. Apocreus. 
Sctubal città di Portogallo. 17,44. 
Setum Magidio già sede vesc. di Lidia 

del V secolo. 61, 188.V. Mayida. 

Setzone di Tamerlaca palatino di Craco- 
via. 2. 117. 

Seu d' Urgel, fortezza di Spagna. 68, 48. 
V. Urgel. 

Seulfo arciv. di Reims. 57, 75, 78. 

Seuil W. geografo. 24, 267. 

Seute I re di tracia. 18, 17 - 79, 65. 

Seute II re di Tracia. 18, 17 - 79, 65 

Seute III re di Tracia. 79, 65. 

Seute IV re di Tracia. 79, 65. 

Sevalvach Vasconcellos generale portoghe- 
se. 54, 238. 

SEVARDOs. LXV,4. 

Sevastopoli. V. Sebastopoli di Crimea. 

Seve. V. Solimano bey. 

Sevecio s. vesc. di Sens. 64, 76. 

Severa s. vergine e martire. 26, 191. 

Severa s. castello e porto, annesso di Civi- 
ta Vecchia, l'antica Pirgo, Navalia Cae- 
rectanorum, ossia di Cere, ed anche dal 
fiume Ceretano o Vacina che ora scorre 
da' colli vicini a guisa di rivolo, già co- 
lonia de' romani. Prese il rome cialmar^ 
tirio ivi patito di s. Severa vergine, fi- 



104 



SEATBA 



glia de' ss. Seconda e Massimo capit. ro- 
mano, gli abitanti celebrandone la festa 
a' lOgennaro. 14,8, 9-13.298, 310-11, 
97 - 23, 264-54, 202, 230 - 58, 134 
-65, 140-75, 279 - 97, 158, 184, 
206, 206. 207, 207, 264 - 102, 348, 419. 
Pirgo o Pyrgi. 

Severa Giuseppe M.* vescovo dì Città della 
Pieve e di Terni. 13, 266-43, 61 - 69, 
118-74, 147 -102, 51, 391 = Pio go- 
vernatore e poeta. 13, 266. 

Severa imperatrice, moglie di Filippo I 
imper. I, 36, 74. 

Severa: abbadessa. 80, 12. 

Semerano Giovanni filippino: opere. IO, 255 

- 12, 65, 210, 227 - 13, 61, 62, 151 - 
22, 236 - 23, 32, 280 - 24, 288 - 25, 
157 - 34, 17, 21, 145, 153, 154 - 37, 
48, 91, 75, 76, 136, 136 a 138, 141, 193 

- 38, 17, 18, 221, 221 - 39, 180 - 40, 
88-42, 144-46, 277- 50,223 - 
51, 285-52, 72 -54, 123, 126, 127, 
159, 179 - 55, 20, 136, 139, 176 - 57, 
107, 1 15 - 61, 91, 92 - 62, 58, 62, 80, 
216-64, 99, 99, 168, 292 - 65, 17, 
19-66, 131 - 69, 120-70,76,93- 
72, 205,210, 214-73, 353 - 75, 34, 
37, 38, 109, 132, 205 - 77, 288 - 80, 
211,212,214-88,220 - 90, 111 - 
96, 135, 138, 150, 307 - 99, 158 -100, 
134, 134-103, 460. 

Severi: Antonio vescovo di Gubbio e di 
Cagli. 33, 173 = colonnello pontif. 74, 
190 = Gio. Paolo pitt. 26, 197 = Filip- 
pò. 102, 197, 252 = Marc' Antonio giu- 
reconsulto. 52, 158 = Mariano. 85, 289 
= Frazovanni Lodovico capit. 85, 289= 
Giuseppa Masciarelli reatina. 52, 216 — 
57, 219 = Pietro Santi podestà. 102, 
348. 

Severia s. 13, 149. 

Severia già sede vesc. e ducato di Polonia, 
della Russia. (8, 170, 171 - 38. 302 - 
54, 64-59, 294-67,130,130. 

Severtana. V. Seheriana. 

iSVuer»ana via suburbana di Roma. 70, 123. 
V Ostia città. Tey^racina, 

SEVEaiANI eretici. LXV, 4 - I, 61 - 16, 
69-18. 129, 129 -52, 16 - 67, 16, 
22 - 74, 33 - 75, 69, 201 - 87, 252. 
V. Monofisiti. Eutichiani. Androni'ciani. 

SEVERIANO s. vescovo di Scitopoli e mar- 
tire. LXV, 5 -62, 194. 

Severiano Santi: vescovo di Mende. 44, 
194=soldato martire. 13, 19, 20, 20,22. 
V. ss. Coronati Quattro. 

Seeriano Vescovi : Dotta o Dania ^secondo 
r Ughelli, ma ripetei più volte che i co- 
gnomi, e gli stemmi originarono assai 



SEVERINO 

più tardi) di Padova e di santa vita. 50. 

122 - 91, 57 - 93, 99 =di Ceramunum. 

Il, 86 = da Emnia di Gabala. V. Severo 

vesc. di Gabala =di Stauropoli. 62, 280. 
Severiano governatore di Siviglia. 36, 139. 
Severina Sante : vergine e mart. 25, 2<S7 

- 61, 54, 55 = Severa matrona roma- 
na moglie di Aureliano costruì il CVmi- 
terto de' ss. Alessandro I Papa, Even^ 
2Ìo e TeodolOj e vi depose i loro corpi in 
un podere suo al settimo miglio via No- 
mentana. 73, 107. 

SEVERINA s. sede arcivescovile del regno 
di Napoli. LXV, 5 (p. 7, Tommaso Ca- 
stelli, le£rgi,.Caselli)- 6, 230 - 28, 142 

- 36, 179 - 47, 185 - 61, 92 - 63, 
239-65, 157, 157 - 66, 311 - 70, 
200,201 -74,99-80, 203,319-83, 
97 -93,266 - 99, 92 - 103, 352,353. 

Severina o Severino Lorenzo pittore da s. 
Severino. 40, 273, 306, 308. 

Severini Vescovi: Giovanni Fabrizio di 
Acerra e Tri vento. 81, 79 = Giovanni di 
Camerino. 43, 250, 264= Pietro minore 
osserv. riform. di Sappa. 61, 85. 

Severini: Luigi. 86, 88 = Salvatore ago- 
stiniano. 22, 262 = Valentino archi- 
tetto. 78, 75 = Valerio podestà. 103, 
349= Severinìs Nicola senatore di 
Roma. 59, 5. 

SEVERINO s. vescovo di Bordeaux. LXV, 

9, 37 - 6, 33. 

SEVERINO s. abbate e apostolo del Nori- 
co. LXV, 10, 37, 38 - 3, 121 - 4, 236 

- 22, 68, 68 - 48, 189, 194 - 47, 207 

- 59, 224 - 60, 270, 272 - 80, 149- 
99, 289,290-100,3, 4, 11. 

SEVERINO s. abbate d*Agauno." LXV, 

10, 37 - 7, 257. 

Severino Santi: arciv, di Colonia. 65, 9 = 
vescovo di Napoli. 47, 206 = martire 
di Roma, venerato a Velletri. 79, 195 — 
89, 232 = di Scozia. 46, 56 = vescovo 
di Stìtterapeda o Sanseverino: autori. 
65, 12 a 14, 19, 22, 26, 27, 36 a 39, 39. 
V. Volume V pagina 249 di quest'/wrfice 
= tiburtino benedettino. 76, 63, 82 = 
vescovo di Tongres e Treveri. 38, 202 

- 80, 9. 

SEVERINO s. o SANSEVERINO sede ve- 
scovile dello Stato pontif. : autori. LXV, 
11 - 7, 54 - 13. 173, 174 - 19, 203, 
203, 205, 21 1 - 22, 264 a 266 - 24, 28, 
298 - 26, 63. 75 - 32, 328 - 36, 198, 
291, 291 - 40, 236, 242 a 244, 247, 
262, 290 e seg. - 41, 14. 17, 43, 55, 57, 
60, 69 - 43, 10, 254 a 257, 257 - 52, 
251 - 54, 7 - 56, 177 - 58, 31. 37 - 
63, 273 - 66. 259 - 67, 99 - 69, 96 



SEVERINO 

-76, 305, 305 a 309, 312, 312, 315, 
328 - 79, 248, 250, 251, 254,255,258, 
260 a 264 -81, 158, 159 - 86, 218, 
318. 337 - 95, 111 - 97, 12, 13, 143 

- 99, 1 1 1 - 101, 275 - 102, 342 - 103, 
443. Altro Vescovo dal 1721 al 1725 
Leonini Gio. Francesco. Prelati Gover- 
natori di Sanseverino. Caracciolo D. I. 
danti a. Falconieri L. Folgori D. Gal- 
lo M. Genga H. Porta G. Rivarola A. 
Vecchiarelli V Abbiamo. Serie de' Ve- 
scovi di Sanseverino nella Marca dopo 
la restituzione fatta dal Ponte/ice Si- 
sioV a questa città dell' antica sede ve- 
scovile Seltempedana, ed alcune Notizie 
raccolte dal commend. Severino conte 
Servami Collio cavaliere di Malia. Ca- 
merino tipografia G. Borgarelli 1874. E 
del medesimo. Documenti inediti e No- 
tizie raccolte a provare che innanzi al 
secolo XIY il Municipio di Sanseverino 
Marche teneva scuole convitti per edu- 
care ed istruire la gioventù, e doglianze 
sul moderno insegnamento. Ed alcuni 
de' suoi uomini Illustri. Camerino pel 
Borgarelli 1877. Inoltre si benemerito 
settempedano pubblicò: Sigilli antichi 
del Municipio di San Severino (Marche) 
descritti dal conte Severino Serianzi- 
■ Co Ilio. 

Severino. V. Sanseverino. 

SEVERINO del 640 Papa. LXV, 10 - 12, 
252, 294 - 18, 322 - 21, 52, 198 - 25, 
104 - 46, 135 - 50, 212 - 55, 11 - 
56. 211 - 58, 247 - 59, 92 - 60, 154 
-64, 99-66, 94 - 77, 119, 119 - 
82, 217 - 96, 137. 

SEVERINO cardinale. LXV, 11-3, 173 

- 44, 224. 

Severino Vescovi: di Jesi. 38, 306, 312 = 
di Mistia ne' Bruzi. 45, 260 = di Noce- 
ra. 48, 62 = di Tindaro. 75, 183 = di 
Treveri. 80, 11. 

Severino: Boezio. V. Po^^^io Flavio Anicio 
Manlio Torquato = da Camerino, giudi- 
ce. 55, 183 = di Sutri, podestà. 102, 
355 = preside romano. 79, 82. 

Severinopoli o Severinum città di Dacia 
nella Mesia superiore. 87, 138, 139. 

Scvern pittore inglese. 34, 305. 

Severno fiume d' Inghilterra. 34, 299. 

Severnici di Castel Durante. 86,227. 

SEVERO s. vescovo d'Avranches. LXV, 
43. 

Severo Santi : vescovo dì Cassino. 46, 158 
= vesc. di Cesena. Il, 131, 133 = prete 
e martire d' Eraclea. 24,299= fanciullo 
martire, 24, 277 = vesc. di Minorca.45, 
196= vesc. di Napoli. 7, 100, 100 - 



SEVERO 



105 



47, 207 = Berzkowskv di Praea. 48, 
306, 306 - 54, 52 - 55, 29 = del 283- 
348 vesc. di Ravenna, sebbene non man- 
ca chi creda due santi di tal nome, uno 
successore dell'altro, altrimenti il perio- 
do di tempo dell' episcopato avrebbe 
quasi dell'incredibile. 36, 184 -52, 148, 
204-56, 193, 194, 241,241 -61, 190 
= diacono e martire di Ravenna.56, 204 
= di Siena. 66, 56 - 67, 133, 133 = 
vesc. di Reims. 57, 74 = prete reatino. 
57, 215 = prete e martire romano. 13, 
153 = di Roma le cui reliquie sono nella 
basilica di s. Paolo. 12, 204 = soldato 
martire. 13, 19, 20, 20, 22. V. ss. Coro- 
nati Quattro:^ vesc. di Treveri. 29, 214 
-80,11. 

SEVERO s sede vesc. del regno di Napo- 
li. LXV, 44 (p. 46, secolo X, aggiungi, 
secondo Commanville, ma è meglio dire 
XI, come notai nel suo articolo — p. 47» 
Vincenzo Summantico, leggi soltanto, 
Sommantico) - 8, 92 - 20, 266 - 32, 
302-47, 185,225.225 - 56, 169 - 
65, 167 - 74, 64, 231 - 79, 129 - 93, 
26G. Compimento della serie de' Vescovi. 
Nel 1556 il designato UlpioVolpiG. B 
fu traslato a Ruvo. Nel 1582 nominato 
Orificio o Orerei G. F. poco dopo ri- 
nunziò. V. Civitatc. 

Severo s. abbazia benedettina d' Aire. I, 
166. 

Severo e Martirio ss. abbazia di Orvieto. 
43, 219,223,224. 

Severo Patriarchi: di Alessandria. 4, 217 
= del 536 intruso di Alessandria. 97, 
75 = del 511-36 siro d'Antiochia, già 
vescovo di Sozopoli, scismatico, eresiar- 
ca, caposetta de'Caucobardisti, de' Seve* 
riani e degli Acefali. I, 61, 233 - IO, 278 

- 17, 260 - 18, 129, 130 - 21, 130, 130, 
137 - 22, 217 - 23, 178 - 29, 90 - 
30, 197, 198 - 59, 322 - 63, 305 - 
65, 5 - 66, 63, 111 - 67, 22, 22, 332 

- 74, 34 - 75, 69 - 79. 205 - 80, 277 

- 88, 156 - 95, 306 - 98, 296 - 100, 
133 -103, 478= d'Aquileia scismati- 
co. 23, 272 - 32, 55 - 42, 225 - 56, 
210-59, 92 - 82, 116 - 103, 490, 
490=giacobita di Gerusalemme. 30, 85. 

Severo Vescovi: d'Ancona. 2, 51 — 36, 
306 - 83, 42 = d' Asclumia. SO, 261 = 

. di Cartac-ine. 19, 190 = di Cervia. 56, 
243= di Cordova. 17, 119- 20, 95 - 
95, 87 =di Cosenza. 17, 305 = di Dio- 
nisia d'Arabia. 20, 94 = diErmopolila 
Grande. 22, 61 = o Seviro Gabriele di 
Filadelfia: opere. 91, 293. 293 = o Se- 
veriano da Emnia o Severino, di Gabba 



106 



SEVEBO 



Gabala o Cabal di Celisiria. 1, 82 - II, 
15, 71 - 28, 80, 81 - 31, 10, 15 - 44, 
62 = dotto di Kennesrin. 37, 15 = di 
Massiraianopoli Massimopoli d'Arca- 
dia. 43, 241 = di Milevi. 36, 79 - 45, 
90, 91 - 95, 261 = di Miaorca. I, 149 
= di Napoli d' Arabia. 47, 166 = di No- 
vara. 48, 133 =: di Parenzo. 51, 179 = 
di Pavia. 52, 25 = di Praga. V. s 5^- 
vero — di Rimini. 57, 295 = di Rouen. 

59, 187 = di Salona. 68, 210= l di 
Samosata. 61, 22 = II di Samosata 61, 
22 = Severino di Sens. 64, 75 = di s. 
Severina. 65, 7 = di Sinigagiia. 66, 254 
= I di Sinnada.66, 263 = II di Sinnada. 
66, 263 = di Sitifi. 67. Ili = di Tabe. 
72; 197 = di Tauris. 73, 19 =oSeve. 
ria di Torcello. 77, 119 = di Trieste. 

80, 257 - 82, 1 16 = d' Utimìra. 87, 24 
= di Va'sada. 88, 156. 

Severo Lucio Settimio d'Africa del 193 
imperatore romano. 58, 219 — 2, 53, 
178 - 6, 71 - 7, 141 - II, 316 - 12, 14, 
74, 136, 137 - 14, 12, 316 - 18, 7, 13 

- 21, 64 - 26, 8 - 32, 121 - 34, 310 

- 35, 8, 10 ~ 36, 83 - 37, 122, 122 - 
38, 90, 160,261,275, 282- 41,31,32 

- 44, 20 - 48, 43 - 50, 47 - 52, 1 14, 
115 - 53, 316 - 54, 20, 125, 125, 166, 
173,208, 299- 57, 154 - 58, 170 ~ 

60, 62 - 61, 88, 221 - 62, 179, 248 - 
63, 31, 150 - 64, 321, 322 - 65, 151 
-66, 182,200-70, 123 - 73, 298, 
305, 307, 325 - 74, 82, 84. 117, 241 - 

81, 18 - 82, 210 - 84, 160 - 88, 26 - 
96, 153-100, 57, 175,176-103,340, 
460, 487. 

Severo II Flavio Valerio del 305 imperato- 
re romano. 58, 226, 227 - 13, 229, 232 
-89,80,81-94, 265. 

Severo III o Severiano Livio del 461 im- 
peratore d' Occidente. 58,239 - 48, 225 

- 31, 57 - 56, 206. 

Severo: architetto romano, 46, 271 = Cas- 
sio oratore e storico 38, 127 — 94, 209 
= Fabio senatore. 80, 231,242= arci- 
prete di s. Gabinio 11, 302 = preside. 
53, 24 = generale romano 68, 65 = 
prefetto di Roma. 44, 148 - 62, 134 = 
duca di Sens. 64, 75 = da Verdi legato 
di Corbulone. 94, 18=verolano del 105 
di nostra èra console. 94, 18. 

Sevcroli famiglia. 22, 315, 315. 

SEVEROLl Antonio Gabriele cardinale: 
autori. LXV, 48 (Pio VII, leggi, VI - 
p. 49, Huriagii, leggi, Ituriaga) — 14, 10 

- 19, 141 - 22, 90, 290, 316 - 23, 165, 
171 - 38, 52, 52 a 55, 62 - 42, 112 - 
44, 64 - 53, 173,174 - 60, 214, 214 



SEX-vna 

-67, 176, 177-75, 12 - 78,265, 
307,312 - 90, 28 - 102, 130, 152,171, 
204, 402, 417 a 419. 

Seoeroli: Antonio arciv, di Ragusi e di 
Nazareth. 47, 258 - 51,42 = Leonardo 
vesc. di 8. Severo. 65, 47 = Africano 
pro-datario. 65,53 = Antonia contes- 
sa Mangelli Orsi. 42, 112 = conte Car- 
lo. 65, 48 = Costanza. 78, 55 = Ercole 
giurec promotore nel concilio di Tren- 
to. 22, 291 - 79, 322, 330,336,344,347 
= gener. francese. 68, 170 - 93, 39 = Fa- 
rolfo. 22, 297 - 65, 48 = Leopoldo 
prelato decano de' ponenti di Consulta. 
65, 51, 54 = Marcello prelato avvocato 
concistoriale 22, 291 - 43, 50 - 54, 
257 - 85, 58 = Maria Livia Conti. 53, 
119 = Nicolò avv. concistoriale. 65, 48 
= can. Romualdo. 65,51. 

Severoni Giuseppe pittore. 88, 81. 

Severzio Giacomo? opere. 4, 162. 

Severy Arrigo rettore. 90, 154. 

Sevesta. V. Sebaste di Cilicia. 

Sevignè : mdiTc\\e^e Enrico. 101, 151 =Cou- 
langes march. Maria de Rabutin- Chantal 
di Borgogna; opere. 24, 226 - 101, 151. 

Sevillano Nicazio: opere. 76,259. 

Sevin Francesco letterato. 64, 71. 

Seviri Augustali. Nome de' sei più antichi 
sagrificatori di Augusto, portati da Ti- 
berio al numero di ventuno. Nelle città 
municipali, colonie e prefetture, i magi- 
strati che governavano in numero di sei 
erano chiamati seoiri. E seviro dicevasi 
il comandante d' uno squadrone di caval- 
leria de' romani. 66, 23 — 103, 59. V. 
Augustali /lamini. Augustali fuori di 
Roma. 

Sevre Niortese o Nanlese, fiume di Fran- 
cia. 26, 216 - 42, 28 - 47, 162. 

Sevre dipartimento di Francia. V. Due 
Sevre, 

Séores antichissimo borgo di Francia, del 
dipartimento di Senna e Oise, circonda- 
rio di Versailles, rinomato per la regia 
manifattura di porcellane detta appunto 
di Sévres, la piii celebre d' Europa, e 
contiene una colazione di porcellane fo- 
restiere e di materie prime per farle, non 
che una fabbrica di smalti. 5, 222 — 17, 
227 - 84, 229 - 38, 159 - 95,58, 64, 
65 - 96, 325. V. Porcellana. 

Seicardo del 614 red'Essex. 44, 174. 

SEXANTAPRISTA già sede vesc. di Me- 
sia. LXV, 54. 

Sexburga s. 103, 175. 

Sexidone s. monastero di Gaza. 4, 144. 

Sexredo del 614 re d' Essex. 44, 174. 

Seoo-viri, magistrato dissi persone. 89, 210. 



SEYBOITSE 

Seybouse fiume di Barbaria. 36, 78. 

Seychelles o Seichelle, arcipelago e isole 
dell' Oceano Indiano, prefettura aposto- 
lica d' Africa. 27, 137 - 43, 315 - 98, 
270, 305. 

Sei/de. V. Salda. 

Seydlitz prussiano. 56, 48. 

Seymour: G. H. commissario inglese. 74, 
329 = Michele ammiraglio inglese. 98, 
107 a 109. 

SEYN.; SEYNY o AUGUSTOW sede 
vesc. di Polonia. LXV, 55—53, 163 — 
54, 46, 74 ~ 65, 55, 55, 56 - 88, 152, 
153. 

SEGNA o SERENA. LXV, 56. 

Seyna lago di Polonia. 65, 55. 

Seyne. V. Siene. 

Seyon fiume di Svizzera. 72, 58, 59. 

Seyssel Claudio vescovo di Lodi. Marsiglia 
e Torino: opere. 77, 179, 205, 206 - 
87,217, 222,225. 

Seytrzencewicz Stanislao vesc. di Malo e 
Mohilow. 103, 236. 

Seyuel Vittorio : opere. 77, 136. 

Sese conte: opere. 27, 86. 

Sezepanow Wielislao. 69, 254. 

Sezione, apertura e tagliamento de' cada- 
veri. V. Anatomia, Cadavere. Imbalsa- 
mazione. Precordi. 

Sezioni Rioni di Roma della repubblica 
Tiberina. 58, 13, 14. 

SEZZE sede vesc. dello Stato pontificio: 
autori. LXV, 56 (pag.58, 1617 Pompeo, 
leggi, 1667 Pompeo) — 6, 302 (colonna 
2% Sezze, lecrgi, Scssa) - 13, 231 - 19, 
211 - 22, 180 - 26, 156 - 27, 260, 281, 
313 - 31, 307 - 32, 208 - 36. 198 - 
37, 247, 248 - 38, 215 - 51, 76 a 79, 
79,82,265-52,228-53,244,244,246, 
246, 249 - 59, 86 - 63, 112, 227, 233 

- 64, 250, 252 - 67, 107 - 70, 16 - 
74, 151, 170 a 173, 176. 177, 181, 184, 
184,186, 188, 197, 206 a 210, 210- 80, 
47-89. 35, 35, 36, 45, 47, 68, 09, 83, 
87, 88, 101, 102, 105, 106, 108 a 110, 
119, 120, 188, 195,216, 253. 263,284, 
297, 319-90, 23, 28, 36, 55, 57, 77, 142 

- 92, 92 - 97, 103, 185, 201 - 102, 166. 
Sfarhx o Sfax città di Tunisi nell'Africa. 

81, 189, 200, 203, 203 - 92, 620, 626. 

Sfahan o Isfahan. V. Hispahan. 

SFASFERIA o SFASTERIA già sede vesc. 
d'Africa. LXV, 81. 

Sfera o Sfera Armillare o di Tolomeo. Si 
dà un tal nome air unione di differenti 
circoli, nel centro de' quali si pone un 
piccolo globo in figura della Terra im- 
maginati per rappresentare 11 movimento 
reale o apparente principalmente del 



SFONDR.\TI 



107 



Sole e della Luna e degli altri Astri, se- 
condo il sistema Tolemaico, in relazione 
alla stessa Terra. Questa Sfera è com- 
posta di dieci circoli, sei grandi e quat- 
tro piccoli. 1 grandi chiamansi : Equato- 
re, Orizzonte, Meridiano, Zodiaco, e i 
due Coluri uno de' quali si chiama Co- 
luro degli Equinozi, l'altro Coluro dei 
Solstizi. I quattro circoli piccoli, sono i 
due Tropici e i due Circoli Polari, ai 
quali si può aggiungere il piccolo Cir- 
colo orario che marca le ore. I, 187 — 
99, 186. V. Astri. Terra. Equatore. Oriz- 
zonte. Meridiano. Zodiaco. Equinozio. 
Solstizio. Poli. Ore. Mappamondo. 

Sfera delV Orologio. V. Orologio. 

Sferisterio o Palacordo o Circo. Edifizio e 
luogo destinato ai giuochi ed esercizi 
ginnastici, al giuoco della palla o pal- 
lone, alla giostra, e ad altri divertimenti 
o spettacoli. Presso gli antichi gli sferi- 
sterii erano in tutti i ginnasi, ed anche 
ne' palazzi e case private: autori. Il, 299 

- 31, 185, 185-41, 14,75-52, 150- 
65,12-74,83-86,221,371. 

Sferoli Francesco minorità vescovo di san 
Leone. 65, 7. 

Sferrato Tommaso o Scoiato minorità ve- 
scovo di Cagli e di Civita di Sardegna 
52,102-73,274-74,215. 

Sferza, strumento per battere, che i romani 
appendevano nel ca^ro del Trionfo per 
avvertire il trionfatore delle vicissitudini 
della fortuna, non che della vendetta 
delle leggi, ove la prosperità lo avesse 
inebbriato sino a farlo uscire da' limiti 
del dovere. V. Frusta. Trionfo. Discipli- 
na penitenziale. 

Sfinge, mostro favoloso cui d'ordinario 
si dà il sembiante di donna e il corpo del 
leone sdraiato, alcuno con ali, altri sen- 
za, ma con trecce di capelli. Le stìngi 
degli egizii hanno ambo i sessi, vale a 
dire sono femmine nel davanti, avendo 
la testa di donna, e maschi per di dietro 
ove appariscono i testicoli. Gli egizii le 
ponevano dinanzi ai templi per indicare 
che la propria religione era tutta enig- 
matica. La piìi famosa sfinge è quella di 
Tebe, nata da' mostri Echidna e Tifone. 
65, 82 - 73, 289, 335 - 81, 101, 101 - 
102, 228. V. Leone marmoreo posto di- 
nanzi alle porte de' templi. 

SFONDRATl Francesco cardin. LXV, 82 

- 18. 181, 182 - 32, 304 - 45, 51, 200 

- 52, 18 - 61, 199 - 65. 62 - 88, 53. 
SFONDRATl Nicolò cardinale, poi Grego- 
rio XIV Papa.. hXYyS3. 

SFONDRATl Paolo Emilio card. LXV, 83 



108 



SFONDRATI 



- 1, 189. 189 - 2, 74 - II, 44, 274, 309 

- 12, 263 - 18, 182 - 24, 139 - 26, 

161 - 27, 220 - 32, 308 - 44, 207 - 
45, 51 (Pietro, lecrgi, Paolo)- 51, 133 

- 55, 170 - 63, 221, 280 - 65, 97 - 
76, 184 - 82, 229 - 84, 154, 155. 

SFONDRATI Celestino card. : opere, au- 
tori. LXV, 84 - 3, 268 - 17, 212 - 26, 
2d9, 273 - 27, 48, 49, 51 - 28. 81) - 
31, 195-33, 273-34, 34, 118-45, 
51 - 51, 170 - 57, 20 - 73, 49 - 75, 
261. 

Sfondrati : Corrado Capostipite. 32, 304 = 
Ercole seniore nipote di Gregorio XIV, 
generale di s. Chiesa, duca di Monte 
Marciano. 27, 24 - 28. 234 - 32, 306, 
308 - 45, 1 13 - 52, 291 - 55, 240 - 
70, 26 - 72, 103 - 89, 116 = Alfonso 
camer. segreto e coppiere. 41, 129 = 
Carlo Filippo barnabita vescovo di Vol- 
terra. 103, 90 = Ercole giuniore di Va- 
leriano, conte di Riviera o bar. di Val- 
sessina. 32, 308 = Francesco generale 
di .s. Chiesa e delle galere pontificie, ca- 
stellano di Castel s. Angelo, nipote di 
Gregorio XIV, marchese di Montafià. 
■ 28, 234 - 32, 308 - 42, 282 - 43. 27 
= Gio. Battista governatore. 60, 33 = 
Gregorio cappucc. 94, 145 = Paolo ba- 
rone e fratello di Gregorio XIV Papa. 24, 
136 — 77, 257 = duca Valeriano, proni- 
pote di Gregoiio XIV, qual figlio di Er- 
cole seniore. 32, 308. 

SFORZA famidìa: autori. LXV, 85 a 93 

- 32, 188 -^45, 80 - 52, 184, 187, 199 

- 63, 235, 235, 236 - 66, 256 - 67, 
76, 82, 110, no, 131 - 68, 241, 248, 
249, 252, 254 a 256 - 78, 170, 172 - 
86, 290 - 89, 134 - 101, 254 - 103, 102. 

SFORZA Ascanio Maria card, LXV, 85 - 

6, 193 - 7, 175, 191 - 8, 62 - 9, 305, 
316 - 12, 156 - 13, 74, 304 - 15, 284 - 
18, 182 - 25, 276 - 27, 145, 282 - 35, 
177-37, 55-39, 141,141 -44,240 

- 45, 43. 51, 66 - 47, 287 - 48, 135 - 
52, 27, 205 - 53, 12 - 55, 49 - 60, 
205 - 61, 52 - 76, 193, 194 - 89, 28, 
111-92, 259, 260, 260, 263, 264 - 
102,350. 

SFORZA Guido Ascanio card. LXV, 93 - 

7, 80 - 9, 293 - IO, 87 - 12, 1 19, 131 , 
191 - 13, 17 - 23, 190 - 40, 107. 251 

- 42, 243, 213 - 44, 91 - 45, 23!) - 
46, 123, 203, 221, 221 - 47, 234 (Ales- 
sandro, le<rgi, Guido Ascanio) — 48, 264 

- 50, 317 - 51. 237, 238 - 53, 6, 74 

- 54, \^7>. 306 - 55, 234 - 58, 120 - 
63, 235 - 65, 35, 89, 234, 235, 244, 244 
a 246 - 69, 227 - 70, 128 - 72, 142 - 



SFORZA 

73, 133 - 81, 4SI - 82, 154 - 97, 181, 
183 - 101, 262, 289 a 291, 294, 295. 
SFORZA Alessandro card. LXV, 95 - 2, 
146 - 9, 204 - 12, 119, 131, 172 - 22, 
306, 306 - 32, 294, 296 - 41, 65 - 46, 
156 — 47, 234 (Alessandro, leggi. Guido 
Ascanio) - 51, 238 - 54, 306 - 56, 234, 

234 - 63, 221, 239 - 64, 7 - 65, 94 - 
79, 346 - 89, 315 - 99, 136 - 101, 290, 
205- 102,30. 

SFORZA Francesco card. LXV, 96 (p. 97, 
98, sopprimi, figlio di sua sorella) — 6, 
7-7, 228 - 9, 294 - II, 299 - 12, 291 
_ 14, 44 _ 15, 269, 292 - 16, 19 - 23, 
137 - 27, 163, 216 - 31. 140-32, 303 

- 34, 55 - 50, 72, 72 - 55, 297 - 56, 

235 - 57, 231 - 63, 235 - 67, 90, 91 

- 74, 299 - 101, 295. 

SFORZA Federico cardin. LXV, 98 - 3, 
289 - IO, 304 - 15, 76 - 19, 160 - 55, 
94 - 57, 300, 301 - 63, 239 - 65, 254 
-76,91, 196-90, 168. 

Sforza Vescovi: Ottaviano o Ottavio M.* 
patr. d'Alessandria, di Arezzo, di Lodi e 
Terracina, conte di Merli e figlio del duca 
Galeazzo M.^ naturale: 39,' 116 - 65, 
91, 92 - 74, 208 = Pietro d'Ascoli. 65, 
86 = Visconti Gio. Maria di Genova. 28, 
341 - 61, 226 = di Milano agostiniano. 
V. Gabriele già Carlo beato ^ Alessan- 
dro di Neocesarea. 61, 149 = Ridolfo pa- 
dovano, di Pola. 54, 25. 

Sforza: Ale.=?sandro signore di Pesaro, fra- 
tello di Francesco il Grande, già suo 
luosrotenente nella I\Iarca. 7, 51 — 24, 
15," 28, 28 - 36, 294 - 40, 300, 319 - 
41, 59, 59, 60 - 43, 84 - 52, 184, 187, 
188, 195 a 199 - 53, 67 - 56, 285, 286 

- 57, 280 - 64. 170 - 55, 33, 86, 8G, 
87-66,240-67,84-76,36-86,36, 
158, 158, 159, 286, 290, 294 a 299 - 99, 
114 = Alessandro conte del 1499, figlio 
di Galeazzo. 25, 270, 271 = Alessandro I 
del 1585-1620 figlio di Federico, nato da 
Mario I e Fulvia Conti, conte di Santa 
Fiora e duca di Segni, e di Mario II pa- 
dre. 65, 86. 90, 94, 98 - 67, 93 - 100, 
274 - 101, 253, 290, 290, 294, 295 = An- 
tonia di Alessandro di Pesaro figlia. 52, 
197 = Hosio I del 1431, figlio di Muzio 
il Grande, capesti oite de' conti di Santa 
Fiora. 32, 188 - 45, 68 - 65, 86, 83 = 
Bosio II conte di Santa Fiora, generale 
di s. Chiesa, marito di Costanza F'arnese. 
12, 298 - 23, 196 - 28, 233 - 53, 3il 
- 65, 89, 93 - 101, 67 = Carlo di Bo- 
sio Il gran priore gerosolimitano. 85 
89, r4 - 101, 294, 294, 295 = Carlo di 
Appiano la cui linea si stabili in Pia- 



SFORZA 

cenza. 78, 42, 43 = Caterina del 1598. 
V. Nobili = Caterina Savelli Rossi. 65, 
98 = Caterina Riario Medici signora di 
Imola e Forlì, ava di Cosimo I il Grande 
granduca di Toscana: autori. 22, 301, 
304 - 25, 205. 207, 258, 260 e seg., 273, 
299 - 34, 56, 82 a 85 - 45, 66 - 56, 
180, 180 - 65, 91 - 67, 74 - 77, 253 

- 78, 252 - 86, 304 = Costanza mar- 
chesa Benlivoglio. 71, 244 = Costanza 
duchessa Boncompagno. 6, 7 — 50, 72 

- 65, 97 - 67, 213 = Costanzo I morto 
nel 1481 signore di Pesaro. 24, 107 — 
40, 250 - 52, 180, 196, 197 - 86, 159, 
159, 164, :^99 = Costanzo II del 1510-12 
sianore di Pesaro. 52, 128, 198 - 86, 
159, 323 = del 1508 conte Feltrio di 
Santa Fiora di Guido. 65, 89 = Conti 
Federico di Mario I e Fulvio Conti del 
1548, conte di Santa Fiora, duca di Se- 
gni e Proceno 63, 234 - 65, 86, 90 - 
89, 140 - SOf, 295 = Ercole de' signori 
di Pesaro. 52, 197 = Francesca Palla- 
vicino. 65, 86, 87 = Francesco del 1575 
conte di Santa Fiora, di Sforza Sforza. 
65, 89 - 101, 295 = Francesco del 1575 
di Mario I e di Fulvia Conti, conte di 
Santa Fiora. 89, 134 = Francesco di 
Paolo II, morto nel 1707, marchese di 
Proceno, duca d'Onano. IDI, 290, 295 = 
conte Galeazzo siirnore di Pesaro. 52, 
197 a 199 - 85, Ì59, 161, 170, 323 = 
Attendoli Giacomo Leonardo. 65,87 = 
Giovanni siirnore di Pesaro. 6, 46 — 25, 
274- 52, 180, 197, 197, 198, 198 - 86, 
159, 161, 177, 314 - 92, 277 = Ginevra 
signora di Bologna. 52, 197 = Giovanni 
Paolo del loOU, naturale di Lodovico il 
Moro dura di Milano, capostipite dei 
marchesi di Caravaggio, conti di Gal- 
liato. 65, 86 = Giuseppe de' conti di 
Santa Fiora. 65, 90 = Guido del 1464 
conte di Santa Fiora. 65, 88, 89 = Ippo- 
lita di Santa Fiora. 42, 190 - 92, 203 
= Isabella del Nero, de'signori di Pesaro, 
letterata, opere : autori. 52, 198. 199 = 
Isolea. 36, 294 - 56, 284 = Isotta con- 
tessa Mauruzii. 76, 281 = del 1440 Leo- 
ne. 79, 259 = Lodovico del 1432 figlio 
di Sforza il Grande. 78, 294 - 102,38 
= Lodovico del 1600 di Alessandro e 
della Orsini, conte di Santa Fiora. 65, 
87 = Lodovico morto nel 1085 di Mario 
II, conte di Santa Fiora, duca d' Onano e 
di Seirni. 65, 90 - 101, 290, 290 = del 
1432 Lorenzo. IDI, 320 - 102, 38 = Ma- 
ria Varano signora di Camerino. 92, 
326 = Mario Tdi Bosio li del 1540-70, 
conte di Santa Fiora, marcHese di Pro- 



SFORZA 



109 



ceno, duca di Segni, generale di s. Chie- 
sa, assistente al soglio pontificio. 17, 75 

- 27, 163 - 28. 234 - 46, 143 - 55, 
240, 240 - 63, 234, 235 - 65, 86, 89, 
89, 243 - 89, 134 - 92, 410 - 97, 179 

- 101, 290, 294, 295 = Mario 11 del 
1620-38 d'Alessandro, conte di Santa 
Fiora, duca di Segni e d'Onano. I, 69 

- 17, 75 - 65, 87, 90, 94 - 89, 134, 140 

- 101, 290, 290 = del 1590 Medio : ope- 
re. 64, 86 = Attendolo Michele di Co- 
tignola capitano e governatore della 
Marca. 92, 199, 207, 208 = Muzio o 
Giacorauccio Attendoli, del 1369-1424, 
Sforza il Grande capitano e gonfalo- 
niere di s. Chiesa. 65, 85 a 87, 87, 215. 
217, 218-1, 69. - 13, 115-22, 291^ 
300 - 24, 93 - 31, 272 - 36, 150 - 
42, 105 - 45, 65, 68 - 47, 198 - 51, 
38, 38, 225 - 52, 135, 195 - 53, 272 - 
58, 313, 315, 315 - 76, 177, 177 - 
78, 293, 293 - 88, 288 - 89, 36 - 94, 
37, 38, 104 - 96, 102 - 101, 254, 259. 
260, 293 - 102, 219, 338, 338 - 103, 
382 = Muzio marchese di Caravaggio. 
67, 104 = Onestina. IDI, 260 = Paoìo l 
del 1535-97 conte di Santa Fiora, capo- 
stipite de' marchesi di Proceno, duchi di 
Onano, gener. di s. Chiesa. 4, 88, 88 — 
27, 163 - 28, 234, 235 - 54, 306 - 55, 
240 - 65, 86, 89 - 83, 82 - 101, 290, 
290 a 295 = Paolo li di Alessandro mor- 
to nel 1669, conte di Santa Fiora, march, 
di Proceno, gener. veneto. 65, 87, 90 — 
101, 290, 290, 295= Polissena Malatesta 
di Sigismondo l, sicrnora di Rimini. 24, 
12-57, 280, 280 a 282 = Porzia priore 
teutonico. 91, 168 = Sforza del 1500 di 
Bosio II, conte di Santa Fiora, gonfalo- 
niere e gen. dis. Chiesa. 27, 16, 17 — 28, 
233,234 - 45, 112 - 51, 228 - 65, 89, 
89 - 70, 27 - 77, 257 - 83, 22 - ICI, 
295, 295 = Sforza capostipite dei conti di 
Borgonuovo. 65,86,96 = Sforza del 1617 
del card. Francesco, duca di Piano. 50, 72 
-65, 98 = Sforzino del 1497-1508 si- 
gnore di Castel d'Arquata, capit. e fra- 
tello di Guido. 37, 55 - 51, 216 - 65, 89 
= Bernardo da Todicappt-llanosegretoe 
caudatariu d'Innocenzo X Papa. 23, 82. 

Sforza- Cesarini famidia: autori. 65,87 

- 3, 12 - II, 12, 179 - 12, 48, 120, 126 

- 17, 59, 69, 75, 76, 81 - 28, 54 - 31, 
281 - 35, 213 - 41, 189 - 43, 136, 138 

- 45, 236 - 52, 215 - 56, 24 a 26 - 
60, 46 - 61, 295, 297, 300, 301, 304 - 
62, 78, 167 - 75, 286 - 76, 33 - 82, 
67. V. Cenar ini famiglia. Genzano. Sfor- 
za famiglia. 



110 



SFORZA 



Sforza^Cesarini : Federico del 1695 terzo- 
genito di Paolo II e fratello di Mario II 
del 1695, duca di Segni, conte di Santa 
Fiora, capostipite degli Sforza-Cesarini. 
65, 87, 90 - 13, 94 - 29, 30, 42, 52, 58 

- 40, 252 - 63, 235 - 75, 286 - 101, 
290, 291, 295 = Anna duchessa Torlo- 
nia. 17, 40, 81 - 75. 286 - 100, 300, 
308 = Bianca morta nel 1841, del duca 
Lorenzo. 17, 81 = Filippo duca del 1764, 
di Giuseppe. 14» 297 = Gaetano I duca 
morto nel 1727, di Federico. 29, 27, 52, 
52-90, 135 -97, 196 = Gaetano II 
duca del 1728-76 di Giuseppe, già pro- 
tonotaro. 29, 52 = Giuseppe duca, morto 
nel 1744, ambasciatore austriaco 65, 
269 — 73, 209(Giovanni, leggi, Giuseppe) 
= duca Francesco I conte di Santa Fiora 
del 1773-1814, di Gaetano giuniore. 29, 
52, 58 - 39, 316 - 45, 126 - 59. 59 - 
65, 90 - 73, 209 = Francesco II duca 
di Segni primogenito del duca Lorenzo. 
17, 81 - 29, 55 - 35, 213 - 63,236 = 
Lorenzo duca, XX conte di Santa Fiora, 
dì Francesco I figlio. 17,75,81,81-29, 
27, 54 a 56 - 3Ì, 282 - 35, 213 - 40, 
252, 254 - 45, 68 - 53, 202 - 57, 187 

- 62, 83 - 63, 1 19, 235 - 65, 90 - 67, 
105, 106, 111-68, 249, 252 - 69, 87, 
90 - 90, 135 - 100, 192, 192 = Olimpia 
del 1699 principessa di Venafro. 29, 52 
= duca Salvatore di Francesco I, e fra- 
tello del duca Lorenzo. 27, 156 = Sforza 
del 1721 principe di Venafro. 90, 135. 

SFORZA PALLAVICINO Francesco car- 
dinale. LXV, 99. 

Sfor za^ Pallavicino : Alessandro del 1636 
conte di Borgonuovo. 12, 283, 320 - 17, 
241 - 88, 232, 233 - 103, 326 = gene- 
rale della repubblica di Venezia. 52, 
258 - 94, 129. 

Sforza-Yiscontiàei 1482, capit. 24, III. 

Sforzato Carlo vesc. di Carinola. 64, 255. 

Sforzesca, nome delle ville degli Sforza. 
Ne possedevano in Castel Arquata ài 
Piacenza^ in Santa Fiora, in Vigevano, 
nella provincia di Viterbo { V.). 

Sforzo, i Luigi : opere. 51, 203 - 92, 76, 78. 

Sfumata de! Conclave. Bruciamento delle 
Schede dello Scrutinio e delV Accesso per 
l'elezione del Papa. V. Voli per reiezione 
del Papa, 15,300. 

Sgabello da sedere, arnese ordinariamente 
di legno in cui si siede. 8, 120, 127, 217, 
245, 246, 309, 315, 317 - 9, 6, 10, 20, 
105, 120, 164 - 17, 233 - 29, 24 - 50, 
206 - 63, 188 - 69, 179 - 82, 47, 53 a 
58, 58, 80. V. Sedere. Genufiessorio. 
Suppedaneo. Udienza del Papa. 



SHERLOK 

Sgagnoni fisico parmense. 51, 220. 

Sgambati Andrea min. conv. : opere. 39, 
303 - 60, 294. 

Sgambelli generale francese. 22, 308. 

Spariglia tipografo d' Asisi. 3, 75. 

Sgarzi prof. Gaetano. 55, 181. 

Sgava Gio. Battista stampatore veneto. 91, 
401. 

Sgedita seu Agitarmi. V. Guarda. 

Sgherro. V. Sbirro. 

Sgombrini Carlo vesc. di Catanzaro e Bei- 
castro. 65, 9. 

Sgraffio, sorta di pittura in muro a chiaro- 
scuro. V. Graffio. Graffito. Pittura. Mo- 
nocroma. 

Sgrassatore.V. Malviventi. 

Sgroi Diego : opere. 57, 105. 

Sgualdi Vincenzo disegnatore. 91, 484,504. 

Sgurgolao Stfurgula comune d'Anairni. 
27,272a275-89,7l,76, 112- 90,^23. 

Sgurgola de' Mcrsi. V. Scurcula. 

Sguri Oliviero. 92, 215, 216. 

Sguropoli Silvestro : opere. 4, 21. 

Sguto Giorgio vescovo di Stefaniaco. 69, 
295. 

Shaftesbury lord. 98, 235. 

Shah, Scià, Skahinuhah, ossia Re de^ Re, 
titolo de' sovrani re di Persia. V. Soft. 
Persia. 

Shah Jehan imper. dell' Indie. 98, 229. 

Shah Nadir kan mongolo. 34, 215. 

Shahala popoli Columbiani. 49, 88. 

Shakspeare o Skakspeare Guglielmo poeta 
drammatico inglese: opere. 34, 305 — 
57, 111 - 62, 293 - 94, 241, 241, 242. 

Shanghai.V. Scianhai. 

Shannon fiume d'Irlanda. 3, 94 — II, 158 

- 38, 85, 86, 86 - 37, 20, 20 - 38, 220 

- 64, 30. 

Sharf Gio. Federico: opere. 23, 154. 

Sharples Giacomo vesc. di Samaria, vica- 
rio apost. diLaucaster. 35, 161 — 61, 19. 

Shee pittore inglese. 34, 305. 

Shecle chimico. 56, 43. 

Sheik- Ul'lslam. V. Muftì o Grun Muftì. 

ShelUng filosofo. V. Schelling. 

Sherborn, Skerburn, Sckirèburne, Shìre^ 
bum già sede vescovile d'Inghilterra, 
della contea di Dorset, dell' Vili secolo. 
1,88 - 35, 134 -60,279,279- 103, 
157. 

Sherboro isola d'Africa. 98, 302. 

Sherbrooke. Sede vesc. del Canada eretta 
nel 1874 da Pio IX, e dichiarata sultra- 
ganea di Quebec (V.). 

Shcrburn. V. Sherborn. 98, 302. 

Sheridan Tommaso scrittore e poeta ir- 
landese. 34, 305 - 36, 88. 

Sherlok Gugiielmo'protestante. 81, 73. 



SHESIK 

Shesik ministro ottomano. 81, 471. 
Shetland isole di Scozia tra l'Atlantico e il 
mare del Nord. 34, 297 - 52, 238, 240, 
241,200,269,281. 

Shireburne. V. Skcrbon. 

Sìioa regno d'Abissinia. 8, 26. V. Schoa, 

Shoshones o Serpenti popoli. 88, 90. 

Shrandolph pittore tedesco. 68, 301, 301, 
302. 

Shrenk Luigi Antonio arciv. di Praga e 
Toleraaide. 55, 30 - 76, 276. 

Shreìcsbury.V. Talbot. 

SHREWSBURY o SKREUSBURY sede 
vescovile d'Inghilterra: autori. LXV, 
99 - 8, 19 - 17, 157 - 22, 245 - 35, 
67, 141 - 53, 228 - 70, 32 - 103, 174, 
175, 195, 195 a IdS.V. Asafopoli. Che- 
ster. Bangor. Vici, 

Shrewsbary badia d'Inghilterra. V. Shrey> 
sbury sede vescovile. 

Shreicsbury canale d" Inghilterra. 65, 100. 

Shultz generale austriaco. 83,219. 

Sliyanin Cesario servita. 64, 215. 

Siagi. V. arillo I V. 

SIAGRIO s. vescovo d'Autun. LXV, 103 - 
2,26-3, 115, 148-51,59. 

Siagrio s. vescovo di Nizza. 48, 49. 

Siagrio: vescovo di Verona. 83, 303— 95, 
6, 13, 13, 14, 14 = preside romano pre- 
fetto delle Gallie. 26, 255. 260 - 67, 153. 

Siagul 81, M'Ò.V. Suaa d'Africa. 

Sia benedetta la Santi hnmarolala Con- 
cezione della Beata Vergine Maria, gia- 
culatoria con indulgenza a chi la recita. 
Ed il Papa Leone XIII approvandola, 
con breve de' 10 settembre 1878, conces- 
se trecento giorni d'in.lul2enza, a chi vi 
aggiunge Madre di Dio (V.). Ed è pro- 
testa e riparazione contro tutte le be- 
stemmie ereticali de' seguaci degli erro- 
ri di Lutero e Calvino, e de* miscredenti, 
che nell'aprile 1879 insozzarono le vie di 
una Uoma'V. MnriaYcrgine ss. 

Sia lodato Gesii Cristo, salutazione e ac- 
clamazione divota de' cattolici. Loro an- 
tichissimo e pio saluto praticato tuttora, 
massime da' religiosi Mendicanti e Qne- 
stuan'i. E si risj)Onde: Sempre sia loda- 
to. E si lucrano indulgenze. 5, 16 — 48, 
81, 82 - r03, 274. V.^Lodate il Signore. 
Laudi. Ora canonica. Viva o Evviva. 
Nome ss. di G^sii. Saluto. 
Siam'il pascià. 90, 206. 
SIAM, Yudra o Thal, regno dell* Indo- 
China della penisola Oiientale òeW hi- 
die Orieniali, di cui occupa presso a 
poco il mezzo, li golfo del suo nome è 
formato dal mare di Cina, ed ha neU'ar- 
cipeiago omonimo un gruppo d'isole : au* 



SIBILIA 



ili 



tori. LXV, 104 - 34, 209, 209, 24 1, 245. 
248 a 250,257 - 3, 60, 61 - 13. 163, ir,3 

- 14, 235 - 27, 50, .50 - 31, 252 - 34, 
244 - 36, 27 - 42, 34 - 50, 144 - 55, 
102 - 70, 85 - 82. 89 - 84, s3 - 85. 
237-88.246 - 92, 176 -98, 141 ;. 
148-103,442. 

Suini Orientale vicariato apo.<iolico. 98, 
141, 146 - 32, 327 - 34, 249 - 44, 266 

- 45, 250, 253, 254 - 57, 170. V. Siam 
regno. -Siam vicariato apost. Occiden- 
tale. 

Siam Occidentale o penisola di Malacca, 
vicariato apostolico. 98, 125. 132, l3^Ja 
140, 242, 243 - 13, 170 ^ 34, 250, 258 

- 42, 35 - 56, 163. V. Siam regno. Ma- 
lacca. Siam vicariato apost. Orientale. 
Sincapur. Queda. 

Siaoux granvisir di Maometto IV e Soli- 
mano III. 81,345,350. 

Siara provincia del Brasile. 6, 101. 

SIBA già sede vescovile del Ponto Eusino. 
LXV, 104. 

SIBABARCA o SIBABARECH già sede 
vesc di Mesopotamia. LXV, 104. 

Sibabardra. V. Sibabarech. 

Sibari e Sibariti colonia greca d'Italia di 
Calabria nella iNlacna Grecia. 13, 158, 
159 - 36, 199 - 52, 243 - 54, 27 - 
55, 36, 41 - 59, 171 - 65, 327, 330 - 
69, 167 - 81, 473 a 475 - 84, 117. V. 
Turio Turrio. 

Sibbern Nicolò Piero protestante: opere. 
39, 75. 

Sibela già sede vesc. d' Isauria eretta nel 
XII secolo. 63, 296. 

SIBEN, SIBIONA o SABIONA già sede 
vesc. del Tirolo, nella diocesi di Bi'es- 
sanone. LXV, 104 - 6, 1 1 1 - 34, 93. 

Sibenhirter Gio. gran maestro dell'ordine 
di s. Giorgio di Carintia. 30, 204. 

Siberena. V. s. Severina arcivescovato. 

Sileri Urbano Godofredo: opere. 93, 206. 

SIBERIA SIBIRIA o Russia Asiatica 0- 
rientale vasta re2:ione e già sede vesco- 
vile di Tracia. LXV, 104 - 3, 59 - 36, 
84 - 47, 7, 14 - 52. 233 - 53, 43 - 
63, 29 - 72, 293, 310 - 76, 204. 205 - 
84,171-85,231. 

ySibero Urbano Godofredo: opere. Il, 260. 

Sibeì't De: opere. 37, 252. 

Sibiano vescovo di Termesso. 74, 95. 

Sibico vescovo di Padova. 50, 123. 

Sibicone vescovo di Spira. 56, 93. 

Sibieti Sibicumo Sibictum già sede vesc. 
di Tessaglia del IX secolo. 51, 29. 

Sibilla: Alessandro vescovo di Capri. 67, 
240 = Antonio prelato ponente di Con- 
sulta, e uditore di Rota. 84, 165. 



112 



SIBILIO 



Sìbiiio Francesco antiquario. 46, 103 -- 

88, 247. 
SIBILLA : aatori. LXV, 104 (p. 107,LVIII 

p. 200, leggi, p. 210; - 12, 153 ~ 18, 203 

- 19, 23 - 20, 34 - 39, 276, 277, 282 

- 47, 85 - 51, 102 - 55, 284 - 58, 
188 - 70, 185 - 73. 277. V. Profetessa. 
Sibillini libri. 

Sibilla: Persica o Ebrea o Samhea. 12, 153 

- 47, 85 - 65, 105, 108 = Libica. 65, 
\Qo ■= Delfica. 65, 105 = Cumea, Cu- 
mana o Itala. 12 153 - 47, 85 - 65, 
105, 106, 110 =^ Eritrea. 65, 106, 107, 
109 - 22, 49 - 72, 207 = di Samò 65, 
106= Cumana o Cimmeria d' Bolide o 
Jonia. 65, 106, 107, 107 V. SibiVa Cu- 
mea. = Ellesponiica. 65, 106 = Frigia. 
12, 153 - 65, 106 = Tiburtina o Al- 
bunea. 12, 95,97,99,153 - 65, 106 - 
76, 65, 77, 132 = Lilibea. 44. 31 = Si- 
donia. 66, 4. 

Sibilla Matteo Gennaro vesc. di s. Marco. 
42, 265. 

Sibilla regina di Gerusalename. 18, 289 — 
30, 67 a 69. 

Sibilla d' Inghilterra regina di Scozia di 
David I re. 62, 257. 

Sibilla regina di Sicilia di Tancredi re. 35, 
218-65,179-94,100. 

Sibilla Elena di Morea regina di Sicilia 
di Manfredi re. 65, 191. 

Sibilla Principesse: d'Anhalt duchessa di 
Wiirtemberg. 103, 303 = d'Armenia 
principessa d'Antiochia. 17, 76 — 81, 10, 
10 = di Bressa contessa di Savoia. 52, 
306 = marchesa di Monferrato. IO, 136 
= contessa di Rimini. 57, 264. 

Sibilla: badessa benedettina. 67, 238 = 
Bartolomeo filosofo e teologo. 46, 133 = 
Gaspare scultore e incisore: opere. 12, 
301 - 15, 297 - 47, 91 = Si villa Tom- 
maso militare. 80, 47. 

Sibilla monie d'Italia. 36, 158. 

Sibillini libri, raccolta di versi attribuiti 
alle Sibille, contenenti i destini di Roma: 
autori. 65, 105 a 109 - 7, 129 - 12, 95 

- 49, 36 - 54, 124 - 56, 204 - 58, 188, 
206 - 64, 280, 283 - 73, 249, 294, 299, 
300, 306, 313 - 75, 128 - 8K 76 - 96, 
133. V. Sibilla. Sette cose fatali di Roma. 

Sibone Pompedio generale marsicano. 65, 
333, 333, 334. 

Sibour: Maria Domenico Augusto vescovo 
di Digne,arciv. di Parigi. 51. 207, 211 — 
66, 278 - 73, 69, 84, 97 - 79, 45, 282 
a 284 - 81, 13 - 82, 308, 309 - 83, 317 

- 96, 60, 63 - 103, 10 = Leone Fran- 
cesco vescovo di Tripoli di Siria. 81 
13. 



SICCIOLANTE 

Sibthorp Gio. botanico inglese. 35, 149 — 

96,81. 
SICA.MAZO già sede vescovile di Palesti- 
na. LXV, IH. 
Sicambri o Sicambriani popoli germanici. 

26, 248, 256 - 29, 117, 117 - 50, 140. 

V. Sicambria. 
Sicambria città di Pannonia. 26, 248, 256. 

V. Sicambri. Buda. 
Sicani popoli. V. Siculi o Sicani. 
Sicania, regione d' Italia. 65, 139, 141. V. 

Sicilia. Sicani. 
Sicano re de' celtiberi. 37, 217. 
Sicar provincia dell' Indie Orientali. 34, 

220. 
Sìcard: Claudio gesuita : opere. 25, 326 = 

ab. Rocco Ambrogio Cucurron tolosano, 

can. di Parigi. 50, 22 - 63, 64. 
Sicardi Yescowì: Nicolò di Vico Equense. 

99, 99, 243 = o Sicardis Alberto mino- 
rità di Cagli. 85, 264. 
Sicardo Vescovi: di Cremona: opere. 18, 

182 - 42, 166 - 49, 18 - 91, 49 - 93, 

239, 239 - 99,221 = di Novara. 48, 133 

= Aicardo o Eicardo di Vicenza. 99, 

218. 
Sicardo re di Sicilia. 86, 162. 
Sicardo &h. di Faifa. 23, 182 - 102, 256. 
Sicario s. vescovo di Lione. 38, 282. 
Sicario, chi per commissione altrui uccide 

a tradimento. I, 78 - 53, 81 - 55, 195 

- 59, 26, 28 - 67, 95,99. V.Malcicenti. 
Sicca F. A. stampatore di Padova. 30, 6 — 

91, 380. 
SICCA ZIGA già sede vesc. d'Africa. 

LXV, 111, HI {Annobio, leggi, Aruo- 

bio) - 3, 40 - 88, 102. Altro Vescovo. 

Fortunato. 
Sìccardi conte ministro guardasigilli sardo. 

53, 221 - 61, 184 - 77, 230 a 232 - 

100, 19. 
Siccardo Vescovi: patriarca d' Aquileia. V. 

Sigeardo = Giuseppe agost. di Sassari. 

61, 232. 
Siccardo o Sciar do dell' 832, principe di 

Benevento. 5,99-39, 180 - 45,214 - 

47, 191 - 60, 257, 2o7 - 86. 162 - 90, 

132. 
SlCCENNl già sede vesc. d'Africa. LXV, 

111. 
Siccese. V. Sicca. Siccesitana. 
SICCESITANA o SICCESE già sede vesc. 

d'Africa. LXV, 111. 
SICCHIMO CISSAMO sede vesc. in par- 

tibus.LyLY, 111. 
Sicci Gio. Battista vicelegato d' Avignone. 

3, 275. 
Siedo Tito pro-pretore. 89, 15, 16. 
Sicciolante: Girolamo o Giovanni pittore 



SICCO 

da Sermoneia. I, 52 - 8, 137 - IO, 193 
-25,23 - 26, 232 - 29, 110 - 49, 
305 - 51, 28 - 65. 42, 45 - 74, 133 ~ 
84, 125- 89, 101, 107, 122, 172, 173 
= Tullio pittore da Sermoneta. 89, 122. 

Sicco: o Secchi Anacleto di Cremona: ope- 
re. 4, 137 - 35, 204 = Serafino gene- 
rale de' domenicani. 13, 45 = o Siccone 
padre di Giovanni XVII detto XVIII Pa- 
pa. 31, 57. 

SItJCONE cardinale vescovo d'Ostia. LXV, 
111 -31,54-50,53. 

SICCONE Giovanni cardinale, poi Papa. 
LXV, IH. 

Siccone o Siro dell' 821 principe di Bene- 
vento e castaido d'Acerenza. 5, 98 - 9, 
223 - 17, 180 - 27, 248 - 39, 180 - 
47, 191, 208 - 60, 256 - 69, 79, 175 

- 93, 293. 

Sicea città di Galazia. 74, 22, 23. 
Sicelia, Sicelion o Sicilia. W Tivoli. 
Siclielgaita contessa di Nardo. 95, 243. 
Sichem. V, Napoli o Napoluza. 
Sicheo cognato del re di Tiro, e marito 

della regina Bidone. IO, 126. V. Bidone. 
Sicherio o Suiguer vescovo di Teramo. 74, 

66. 
SICILIA isola e regno d'Italia: autori. 

LXV, 111 (p. 132, Nicola, le^rgi, Natale 

- p. 217, Leopoldo VI, leggi, IV - p, 

241, 1577, leggi, 1557 - p. 252, Maria, 
aggiungi, .\nna — Ernesto, leggi, Fer- 
dinando — p. 262, Magliaccip, lecgi, 
Migliaco - p. 292 col. ì\ p. 88, leggi, 
188)- 1,103, 160 - 2, 119, 268 -3, 
139, 154, 290-4, 129 - 5, 44, 45, 45 

- 8, 175 - 9, 81 - 13, 139, 308 - 14, 
28, 41, 313 - 15, 147 - 17, 265, 269,278 

- 18, 95, 299 - 20, 29, 82, 153 - 22, 
199. 200, 200 - 24, 219 - 26, 131, 318 

- 27, 115, 122, 250, 266 - 29, 78, 174, 
175,225,241,241, 242,288,300 - 30, 
72, 136, 137, 137, 139, 154 a 156 - 32, 
139. 140, 149, 152, 240 - 33, 7, 56, 57 
-34, 120, 131, 132- 35,50,114, 216, 
218,225,233, 234, 242, 248, 256, 265, 
2G9, 276, 276, 278, 281, 2S5, 303, 304 - 
36,44,54,64, 158, 160, 160, 166, 177, 
179, 183, 184, 194, 200, 202, 212 a 215, 
217, 219, 224, 225, 225, 233, 237, 238, 

242, 243, 285 - 37, 269 - 39, 74 - 40, 
233 - 42, 62, 63, 66, 69, 69, 70, 70, 84 

- 43, 14, 44, 302, 305 - 45, 69, 194 - 
46,85, 102, 136, 136 a 138, 138, 157, 
164, 167, 280, 296 - 47, 169, 182, 186, 
188, 190, 191, 193, 193, 194, 198 a 203, 
205-48, 107 a 110- 49, 29, 93, 112 

- 51, 19, 262 - 52, 4, 5, 5, 81, 225,236, 
306 - 53, 18, 29, 49, 195, 208 a 211, 

ladice Voi. VI. 



SICILIBBA 



113 



21 1, 265, 266 - 54, 102, 233, i34 - 55, 
193, 229, 318, 330 - 56, 35 a 37, .-2, 
244,302 - 57, 58, 61, 91 - 58, 138, 
201,208,253,256,261,273, 28o - 59, 
51 a 54, 62 a 64, 67, 80, 90, 100 - 60, 
220. 259 - 61, 90, 90, 98, 1 18, 120, 127, 
156 a 158, 176, 183 - 62, 146, 236 - 
63, 92, 201 - 64, 175, 226 - 65, 95 - 
66,305, 306,311,312- 67, 161, 256, 
256, 284, 295, 299 - 68, 61, 82, 94, 103 
a 105, 109, 100, 119, 124, 124, 144 (due 
Sicilie, leggi, Sicilia), 145, 145 - 69, 8, 
68, 76, 267 - 71, 12 - 72, 245 - 73, 277 

- 74, 209, 230, 232, 238 - 75, 70, 90, 
274 - 76, 156 - 77, 216, 245 - 78. 
180, 230, 235, 242, 288 - 79, 1 17, 120, 
120 a 128 -80,226-81, 181,201,264 

- 83, 193 - 84, 286 - 86, 30 - 8S, 99, 
113,116,118,157, 184-91,486 - 92, 
42, 106, 247, 451, 566, 574 - 95, 69, 93, 
209, 242 - 96, 180, 287 - 97, 67, 71, 
90, 101 - 99, 184, 336 - 100, 134 - 
101, 132, 169 - 103, 460, 505, 500. V. Si- 
cilie Due. Siculi e Sicani. Bolla della 
Crociata. Monarchia di Sicilia o Ti ibu- 
naie Ecclesiasticj privilegialo della He- 
già Monarci àa e Legazia apostolica di 
Sicilia, in quest'/ncfice, ove dico che nel 
1864 da Pio IX nuovamente fu abrogata 
e soppressa tale sedicente e pretesa Le- 
gazia, e ad ulteriormente confutarla po- 
trà servire il seguente elenco de' legati 
e nunzi apostolici inviati da' Papi, nella 
Sicilia, ai cui nomi sono descritti gì' in- 
carichi sostenuti. 

Alemanni minorità. Allucignoli poi 
Lucio 111. Allucignoli G. Annibalde- 
scili. Bandmelli poi Alessandro JIL 
Battaglia. Bocìaci E. A. Brancacci L. 
Bulcano. Capocci R. Capua o Caputo. 
Cinzio. Colonna Gio. I. Diana. Ineschi 
G Fieschi L. Fo'^est, Galgano. Galvani 
P. Gaetani poi BonifacioVIlI. Gentile 
Partino. Leonardo da Tivoli. Marziale 
U. Normandis S. Oleario B. Pietro di s. 
Maria in Aquiro- Raterio di \aison. 
Roberto di Costantinopoli. Ruggiero. 
Scaccani F. Tentonaria M. 

Siciliani. Ferdinando vescovo di Tripoli di 
Siria, Melfi e Rapolla. 44, 167 - 81, 13 
= Cornelio protonotaro. 76, 294 = Gio. 
Battista min. conv. 85, 184. 

Siciliano: minorità vescovo di Bassora e 
I^Iazzara. 4, 200 z^ Francesco scultore. 
12,143-73.351 -76,261. 

Siciliano comune. V. Ciciliana. 

Siciliato moneta. 19, 225, 226. 

SICILIBBA già sede vesc. d'Africa. LXV, 
335. 



114 



SICILIE 



SICILIE. Regni o Regno delle due Sicilie: 
autori. LXV, 322 - 17,317- 47, 182, 
18(3, 198, 199, 199 - 59, 108, 160-65, 
111, 174, 176, 182, 188, 189, 199, 201, 
202, 208, 216, 220, 222, 228 a 230, 255, 
257, 258, 267, 269, 273, 284, 288, 289, 
291, 309, 313 - 66, 49, 102, 186, 216 - 
67, IO, 149, 269, 298, 315, 327 - 68, 49, 
51, 116, 117, 119, 147, 148, 152, 161, 
176, 177, 182,246 - 69,3, 9,264 - 70, 
176 - 71, 309 - 75, 27, 27 - 78, 30, 
180, 181 - 81, 20, 22, 50, 460 - 82, 10 

- 83, 62 ~ 84, 25, 31, 31 - 89, 48, 49 

- 91, 296, 438, 448 - 92, 100, 1 13, 269, 
290,360,506- 93, 51, 63, 169 - 94, 
309 - 97, 15, 99, 163 - 99, 284, 339, 
362 - IDI, 212, 2'-.5 - 102, 64, 59, 386 - 
103, 398, 402, 436. V Giorgio s. ordine 
equestre della Riun'one delle due Si- 
cilie. Cappellano e Cappellania mag- 
giore del regno delle due Sicilie. 

Sicilie Due ordine equestre delle due Sici- 
lie. 30, 268. 

Sìcinos, isola delle Cicladi. 66, 83. 

Sicio Nucerino. 13, 203. 

Sidone o Telc.hlnia o Demelriade o Egia- 
lea, città di Grecia, sul golfo di Corinto, 
già capitala della più antica monarchia 
di Grecia. 25, 103 - 53, 299, 299 ~ 63, 
30, 38, 40. 

Sicionia. V. Sidone. 

Sickingen: Casimiro vescovo di Costanza. 
58, 94 = Rinaldo vescovo di Worms. 
103, 267 = Francesco capit. luterano. 
80, 34. 

Sickler: opere. lOL 338. 

Sicli Andrea de' ministri degP infermi. 45, 
187. 

Siclinio vescovo di Sens. 64, 76. 

Siclo moneta e peso dell' Egitto e dell'A- 
sia. 19, 235, 236 - 46, 99, 99, 124 - 80, 
173. 

Sicoco isola del Giappone. 30, 220. 

Sicone: vescovo di l^ieda. 102, 150 = prin- 
cipe di Salerno. 60, 258, 2.j8 = conte di 
Spoleto. 69, 84 = primicero della s. Se- 
de. 55, 222, 

Siconoljì preposto. 102, 429. 

Siconolfo o Siconulfo o Siginulfo o conolfo 
dell' 844, principe di Benevento e di Sa- 
lerno, e per un tempo conte di Capua. 
60, 257, 257, 258 - 4, 16 - 5, 90 - 17, 
181 - 47, 192 - 67, 303 - 69, 79 - 
90, 132, 132. 

Sic transit gloria mundi, Sancte Pater ^ 
parole che si dicono al nuovo Papa nella 
Corona 3 ione. V. Stoppa. 

Sicilia. V. Sicilia. 

Siculi e iSicuaia popoli d'Italia. Cacciati i 



SIDONE 

Siculi dal proprio paese dagli opicii, pas- 
sarono nell'isola di Sicania o Sicilia, e 
soggiogando i jicani vi si stabilirono, 
dando all' isola ir loro nome : autori. 65, 
134 a i:36 - 2, 44 - 28, 129 - 36, 190 
a 194, 197 - 37, 208, 221, 237, 248 - 
52, 294, 295 - 57", 194, 224, 254 - 58, 
177, 180 - 60, 10, 10 - 61, 1 14 - 65, 
23, 120-66,300-75, 100, 268, 274, 
274 - 76, 132, 135, 155, 155 a 157 - 78, 
81 -79,120, 120-83,31,46,89,89- 
86,260-89,264 - 94, 24.7. Sicilia. 
Opid. 

Siculia e Siculi. V. Scizia. 

Siculio Fiacco. 99,237. 

S'c.ulo re de' siculi e degli ausoni, e d' Ita- 
lia figlio di Italo. 36, 194 - 37, 210 - 
58, 177 - 65, 134, 135, 135 - 83, 84 - 
86, 252. 

Siculo Guglielmo. 21, 12. 

Siculo mare. 65, 327. 

Sida figlia di Belo. 66, 3. 

SIDA sede arciv. in partibus di Parafilia: 
concilio. LXV, 335 - 2, 75 - 14, 120 - 
51, 84 - 55, 158 - 67, 21 - 95, 188. Al- 
tre Suffraganee. Attalia di Pamfilia. Co- 
mana di Pamfilia. Altri Vescovi. Caselli 
C. F. card. Yturbide F. Lenti Giulio ro- 
mano yicegeren te di Roma. 

Sideneo Biagio vescovo d'Arbe. 88, 291. 

Sideri Filippo. 51, 44. 

Siderio vescovo di Toleraaide. 76, 273. 

Sidi: Ahmed generale di Marocco. 98, 317 
= Jussuf Caramanti dey di Tripoli. 81, 
23. 

Sidicini o Sicidini. Y. Sedidni popoli. 

SIDIMA sede vesc. in pari, di l^icia. LXV, 
336 - 45, 204. Altri Vescovi. Turgeon 
P. F. Klokocki A. 

iSjrfnev Smith commodoro inglese. 67, 11 

- 98, 234. 

Sidney città dell'America Settentrionale. 
33, 224. 

Sidney. V. Sydney d'Australia. 

Sidon figlia maggiore di Canaan. 66, 3. 

Sidone o Sindone Raffaele beneficiato del- 
la basilica Vaticana: opere. 12, 241, 286 

- 33, 35 - 38, 224, 231 - 52, 72 - 54, 
180 - 57, 229 - 60, 159 - 64, 296 - 
69, 274 - 83, 164 - 95, 330 - 103, 93, 
94, 99. 

SIUOiNE, SIDONIA o SAIDE sede vesc. in 
partibus di Fenicia. LXVI, 3 (p. 5, Sida, 
leggi, Salda) - 18, 112, 290 - 19, 101 - 
23, 282,283 - 28, 60 - 30, 41, 59, 66, 
80,81,99-35, 280 - 44, 119- 46, 
227, 228 - 47, 255 - 52, 84, 252 - 62, 
129 - 63, 48 - 67, 6, 6, 22, 32, 220 - 
68, 219 - 75, 73, 191, 193, 196 a 198 - 



SIDONE 

78, 170 - 81, 11, 224, 280, 386 - 84, 
137 - 90, 105 - 92, 70 - 96, 282, 284, 
301 - 98, 93, 93, 263. Altri Vescovi. 
Abel A. giacobita. Eutimio. Caris C. 
Guglielmo. Helding M. 

Sidone Salda sede vescovile di rito greco- 
melchita del patriarcato di Gerusalem- 
me. 44, 162- 20,82- 68,3, 5- 95, 
18. Vescovi. Basilio. Atanasio. Eutichio. 
Giohar I. Mattar A. 

Sidone sede vescovile di rito greco-mel- 
chita del patriarcato d'Antiochia. 2, 176. 

Sidone Saida sede vescovile di rito maro- 
nita del patriarcato d\Antioc!iia. 43, 128 

- 2, 173, 173, 174 - 20, 82 - 65, 3, 5 - 
96, 18. 

SlDOiNE già sede vesc. di Tessaglia. LXVI, 

5 (Angelo, leggi, Argoli). 
iSV(/onz popoli. 88, 92. 
Sidonia sibilla. 65, 105.V. Sibilla. 
Sidonia di Siria. V. Sido'ne di Fenicia. 
SIDOMO APOLLINARE CklO SOLLIO 

s. vesc. di Clermont o Alvergna: opere. 

LXVI, 5-1, 266, 292 - 4, 95, 272 - 

14, 94-18, 202 - 20, 75 - 23, 220 - 

38,92, 164, 221, 273 - 39, 17 - 55, 

243 - 56, 178 - 57, 123 - 64, 76 - 

74, 85 - 79, 13 - 80, 140 - 81, 105, 

139-95,262-100,75,76. 
SIDONIO s. abbate. LXVI, 6. 
Sidunio Che li dumo o Celidonio o Cedoi' 

no s. discepolo del Signore, vesc d'Aix. 

I, 172 - 3, 277 - 30, 100 - 43, 154, 

242. 
Sidra o Sirte Grande golfo di Tripoli di 

Barberfa in Africa. 4, 99 - 81, 13, 15, 18. 
Sidra Sirte Piccola golfo di Cabes di 

13arbaria in Africa. 81, 13, 17, 164. 
Sidrach. V. Misach. 
SIDRONIO s. martire. LXVI, 6. 
Sie Araldi: opere. 66, 80. 
Sieberi missionario gesuita. 98, 149. 
Siebold: opere. 98, 193, 201. 
Siedlech.V Podlachia. 
SIEDRA Q\k sede vesc. di Cilicia. LXVI, 7 

- 65, 336. 

Siefrido Gerardo. 92, 134. 

Sieqel scult, tedesco d'Amburgo. 63, 49 — 
80,81. 

Siegfridson .svedese. 71, 196. 

Sicgreid liernardo: opere. 46, 296. 

Siegicar Miiller. 72, 13. 

Sieldeba.V. Ceylan. 

Siemaszko Giuseppe vescovo metropolita 
di Lituania di rito ruteno, apostata e 
scismatico. 59, 253, 257, 325, 327, 335, 
340 - 37, 40, 41-39, 32 - 54, 82, 83 

- 103, 253, 254. V. Ruteni. 
Siemens prussiano. 70, 171. 



SII.NA 



115 



Siena: Bernardino ministro gener. de'min. 
osserv. vescovo di Viseo. 26, 137 = A- 
gnolo arcliit e scultore. 66, 8, 9 = Ago- 
.stino architetto e scult. 66, 8, 9 = An- 
tonio servita. 64, 211 = Biìdassare pit- 
tore. 9, 157 - 66, 21 - 100, 278, 270 = 
Guido pittore. 66, 12 - 96, 316 = Lo- 
dovico filippino storico 4, 109 — 66, 
202, 203, 211, 219, 261, 262 - 86, 191, 
339, 341 - 100,98 = Marco pittore. 46, 
161 - 50, 281 - 51, 246 = Matteo detto 
Maiteino pittore. 13, 50 - 49, 305 = 
Pietro scultore. 25, 21 = Rosa servita. 
64, 192 =V. Simon pittore. 

SIENA sede arcivescovile di Toscana: con- 
cilii. autori. LXVI, 7 (p 26, Enrico VII, 
leggi, VI — p. 37, Bandinelli, leggi, Ran- 
delli — p. 45, Francesco lì, leggi, En- 
rico II — p. 60 col * 2." sopprimi quanto 
dicesi di Modigliana — p. 59, già vescovo 
di Cava, leggi, poi vescovo di Cava — p. 
63, Martini, leg-i, Mancini) - 1, 243, 252, 
315 - 2, 60, 190 - 4, 152 - 5, 139, 146, 
296, 306 - 6, 285 - 7, 279 - 8, 34 - 
9, 214, 290 - II, 43 - 13, 77, 79, 80, 83, 
96,99, 116,117-14,138,313- 15,71 
-17, 110-13,304-20,70-22, 105, 
185 - 24, 276 - 25, 20. 3.5, 39, 45, 140 

- 27, 14 - 28. 104, 318, 319 - 29. 1 13, 
152, 305 - 30, 108, 100, 277 - 31, 45, 
89, 165, 166, 174 - 32, 37, 188, 188, 
193, 246, 248, 248, 288, 288, 289 - 33, 
40-36,5,162, 167,179, 197,231,237 

- 37, 92 - 39, 122, 313 - 40, 44, 45, 
52 - 41, 62, 1 13, 316 - 42, 262 - 43, 
177, 177, 228, 230 a 232 - 44, 131, 202 

- 45, 27, 280 - 46. 142, 143, 236, 2T> 
a 238, 338 - 47, 109, 305 _ 48, 8, 81 - 
51, 227, 228, 294 - 52, 28, 149, 149,244, 
248 a 250, 250, 289, 290, 292, 293 - 53, 
5, 6. 30, 63, 65, 65 a 71, 104, 108, 111, 
126, 159, 250, 267, 281, 296, 320 - 55, 
92, 178 - 56, 150, 150 a 152, :ì06 - 58, 
49 - 59, 127, 128, 136, 225 - 62, 53 - 
63, 12, 32 - 64, 108, 207 - 65, 82, 88, 
88, 187, 191, 193, 218, 220,233 a 235, 
242, 244, 246. 270 - 66, 220, 246, 25J 

- 67, 86, 152, 131, 131 a 134, 134, 143 

- 68, 105, 100, 122, 130, 268 - 69, 1 13, 
303-70,6, 161,162- 73,31,179,335 

- 74, 67, 68 - 77, 63, 244, 281, 284 - 
78, 25, 26,28, 36 a 38, 41, 42, 47, 47, .54, 
55, 60, 60, 61, 64, 08, 76, 85, 96, 102, 
103, 106, 112, 113, 117, 123 a 127, 132, 
135, i:^5a 138, 140, 141, 144, 147, 151 
a 153, 158, 159, 165, 172, 188, 197, 199, 
202,203.205,206,211 a 213, 215, 219, 
235, 236, 238, 240. -96, 306 - 79, 214, 
215 - 81, 491 - 82. 19,23, 25 - 83, 53, 



116 



SIENE 



53, 290, 300 - 86, 35, 159, 278, 290, 
297, 323, 326, 340 - 88, 60, 60, 67, 71, 
184 - 91, 523 - 92, 178, 182, 183, 197, 
206,208,225, 241, 257, 327, 335, 337, 
351, 358 a 360 - 93, 237 - 94,75, 100, 
106, 219, 296 - 95, 102 ~ 96, 90, 175, 
327 - 97. 101, 106, 139, 140 a 145, 158, 
171,214, 216.220,258, 259- 99, 116 
- 100,217, 229 - IDI, 29, 164, 222,259, 
260,307 - 102, 84, 91, 168, 178, 179, 
294, 328, 348. 360, 365, 374 - 103, 62, 
65, 67, 82, 84, 384, 479 a 481. Altro Ve- 
scovo. Baldanzi F. V. Pecci famiglia. 

SIENE o SEYNE^ià sede vesc. d'Egitto 
nella Tebuide. LXVl, 63 - 21, 110, 111, 
124. V. Latopolis della Tebaide. 

Siepi di Perugia: opere. 52, 157 ~ 96, 319. 

Sier.Y.Stor. 

Siera o Liera can. Alessandro. 86, 379, 
379. 

Sierocinski Cirillo vesc. di Pinsco e Turo- 
via. 40, 79. 

Sierra Giuseppe agost. vescovo di Serena. 
64, 174. 

Sierra. V. Serra. 

Sierra d*Albarizin di Spagna. 68, 25. 

Sierra di Guardararaa e d'Ayolon della 
Spagna. 62, 243. 

Sierra Leone vicariato apost. della Guinea 
superiore nell'Africa. 93, 220, 270, 298, 
300 a 304 - 34, 325 - 35, 109 - 62, 
146. 150. V. Gwmea. 

Sierra Morena montasene d'Andalusia nella 
Spagna. 68, 25. 25,Ì69 - 17, 1 17 - 36, 
256 - 76, 246. 

Sierra Nevada montagne d'America. 98, 
337, 339. 

Sierra Nevada della Spagna. 53, 25, 25 — 
33, 76. 

Stenda Penuda di Portogallo. 37, 70. 

Sierra di Temei nella Spagna. 68, 25. 

Sierakowski Venceslao vesftovoael 1739 di 
Livonia e Kaminiek, nel 1741 di Premi- 
slia, nel 1760 arciv. latino di Leopolì. 37, 
10 - 38, 98. 

Sierakowski Antonio Mattia vesc. di Live» 
nia. 39, 83. 

Sierakowski Michele Romano vescovo di 
Pruaa di Bitiuia, di Pinsco e di Tati- 
schew. 46, 14, 14 - 53, 62, 62 - 56, 
40. 

Siestrzencewir.z Stanislao vesc. di Mallo, 
ardv. di Mollilo w: opere. 30, 150, 151 
-37,38-45,202 - 46,9,9 a 19 - 
51, 63 - 53, 46, 46 - 54, 81, 81 - 59, 
253, 310, 310, 333, 334 - 103, 239. 

Siestrzencewìcs Luigi calvinista. 46, 17. 

Sieve fiume di Toscana, della provincia di 
Firenze. 62, 204 - 79, 13G. 



SIGEBERTO 

Sieyes ab. Emanuele Giuseppe console del- 
la repubblica francese. 27, 113, 113, 
240. 

Siface re della Mauritiana e dì Numidìa. 

13, 203 - 43, 314 - 48, 149, 149 - 58, 
199 - 65, 147 - 66, 82 - 68, 62 - 76, 
93,93,108,159. 

Sifano, Siphanus seu Piscina. V. Si fan lo. 
SIFANTO SIFANO già sede vescov. del- 

l'Arcipelago di Grecia, isola delle Cicla- 

di. LXVl, 63 - 32, 89 - 47, 252 - 58, 

92. 
Siffazotica magia. 70, 186. V. Magia. 
Siffredo Vescovi: di Magonza. 3, 283 = di 

Siponto 100, 94 = del 1280 di Colonia. 

14, 272= V Sigifrido. 

Sifìlide MalVenereo, volgarmente detto 
Napolitano, Francese, morbo Gallico, 
Lue, male Americano. Malattia terribi- 
le e contagiosa ordinariamente pel com- 
mercio carnale con persona che n'è in- 
fetta, prima locale, poi generale : autori. 
41, 12G - 44, 127 - 49, 271 a, 271,272 
-> 52, 225, 258 - 78, 297 - 87, 132 - 
92,261. 

Si filino Gio. patr. di CP.li. 18, 31, 137. 

Sifola Francesco teatino vescovo di Acerno 
60, 268. 

Sìfolo Girolamo vesc. di Bìsceglìa. 78, 89. 

Sifone, cannello vuoto entro. V, Fistola. 

Sifrido: V. Si //redo = o Sifredo signore di 
Kennemers 37, 32 = Raniero. 74, 66. 

SIG A SIGKA già sede vesc. di Siria, suf- 
fraganea d'Anazarbo. LXVl, 64. 

Siga sede vesc. in part. d'Africa nella Nu- 
midia, di Giulia Cesarea. 86, 64 — 35, 
157 - 48, 149 - 75, 187. 

Sìgalione. V. Arpocrate. 

SI-GAN SI-GAN-FU o SIGHAN-FU, 
già sede vesc. dei nestoriani nella Cina. 
LXVl, 64. 

Sigari. V. Zigari. 

Sigè: Anna poetessa e cantante. 76, 249 = 
Luigia orientalista. 76, 249. 

Sigea sede vescovile in part. di Cesarea di 
Cappadocia. Il, 120. 

Sigea. V. Siga di Anazarbo.- 

Sigeardo o Siccardo di Plejen patriarca di 
Aquileia. 13, 284 - 32, 224, 233, 234 - 
80,172,173-82,122. 

Sigeardo o Sigehardo del 693 re d'Essex. 
63, 147. 

Sigebaldo vesc. di Novara. 48, 134. 

Sigeherto vesc. di Genova. 28, 334. 

Sigeherto /del 614 re d'Essex. 44, 174. 

Sigeberto UI del 655 re d'Essex il Buono. 
Il, 44. 

Sigeberto o Siberto s.Aéì 629 re d'Est An- 
glia. 35, 22-6, 315 - 23, 257. 



SIGEEERTO 

Sigeherto del 754 re di Westsex. 35, 13 — 
6,315. 

Siq eberlo I àe\ 561 re de' franchi d'Austra- 
sia. 26, 264, 261 - 3, 160 - IO, 285 - 
22, 57 - 29, 125 - 47, 314-51, 207 - 
55, 186 - 67, 152 - 79, 20, 37 - 80, 
11-90,147,148-93,227, 

SIGEBERTO li s. del 638 re de'franchi di 
Austrasia. LXVI, 64 ~ 2, 271 -26, 265, 
266, 266 - 53, 250 - 57, 5, 123 - 77, 
17. 

Sigeherto: capitano de'franchi. 26, 260 = 
Gemblacense, monaco di Gemblours, cro- 
nista scismatico : opere. 4, 195, 196 — 
8, 281 - II, 96 - 21, 208 - 37, 91 - 
38, 15 - 57, 4 - 59, 94 - 60, 93 - 
62, 258 - 68, 126 - 74, 30 - 76,230 
-83, 166-90,73-91,39-95,313 

- 101, 181 - 102, 433. 
Sijebodo vescovo di Narbona. 74, 17. 
Sigehurg fortezza di Sassonia, 29, 94. 
Sigedim o Sigedin. V. Singedon. 
Sigefredo.Y. Sigifredo. Sùjifrido. 
Sigefredo Vescovi: o Siirefrido di Chiclie- 

ster. 35, 134 = o .Siirnifredo li di Par- 
ma. 51, 216, 236 = di Genova. 28, 336 
= supposto di Verona. 95, 22. 

Sigefredo del '>64 re di Danimarca. 19, 96. 

Sigefredo del 1252 conte d'Anhalt-Zerbst- 
Bernburg. 98, 50. 

Sigefredo del 1099 di Ballestendt conte 
Palatino del Reno. 61,262. 

Sigefredo, Sigifredo, Sifredo del 963, figlio 
di Widerico conte nelle Ardenne, primo 
conte di Luxemburgo. 4, 239— 19, 23 

- 80. 15, 16 - SS, 278, 279. 
Sigefredo conte di Rigelheim, margravio 

di Brandeburgo. 6, 94. 

Sigefredo marito di s. Berta. 5, 176. 

Sigefrido. V. Sigefredo. Sigifredo. Sigifrido 
= vescovo di Seez. 63, 202. 

Sigelgaita duchessa di Sicilia. 60,259. 

Sigenulfo vesc. intruso de'Marsi. 43, 137. 

Sirfeo promontorio. 54, 190. 

Sigerico o Sinrferico del 415 re de' goti, 
visigoti e di Toledo. 68, 71 - 77, 17 - 
101, 78. 

Sigerico principe di Borgogna. 66, 101. 

Sigestan. V. Drang iana. 

Sigeth.V. SigheL 

Sigetinez.V. Singedon. 

Sighen Luigi minorità vescovo di Misino. 
45, 216. 

Sirjhero.V. s. Sebbio Sehba. 

Sighet, Siget, Szigeth, Szighet, Szigetuar, 
Zigh.et comitato, borgo e fortezza d'L'n- 
giietia a" confini della Croazia. 3, 130 — 
18, 70 - 29, 163. 247 - 81, 327, 327 - 
83, 129, 215 - 92, 372, 555. 



SIGILLI 



117 



Sighicelli o Sighigelli Vescovi : Gio. Bat- 
tista di Faenza. 22, 313 = Gaspare do- 
menicano d' Imola. 34, 101. 

Sightrico o Sitricco danese re de' Nortum- 
bri. 35,30,30. 

Sigibaldi Gio. Domenico vicario generale. 

56, 164. 

Sigibaldo padre di Bonifacio II Papa. 6, 
13. 

Sigiberto lo Zoppo re di Colonia. 14, 259. 

Sigibaldo s. vesc. di Seez. 63,202. 

Sigibolt di Monferrato. 92, 80. 

Sigifredo. V. Sigefredo. Sigefrido. Sigi- 
frido. 

Sigifredo Vescovi : di Bologna. 45,319 = 
o Sigefrido di Magonza. V. Lpucsiein — 
di Mantova. 42, -^07 = d'Orvieto. 49, 
219 = benedettino di Piacenza. 52, 255 
(1104, leggi, 1004), 266 = I di Reirijio. 

57, 45 = parmense II di Reggio. 57, 4(1 
= Zifredo intruso di Vercelli e di Coi- 
rà. 93, 261= di York. 22, 82. 

Sigifredo re da' normanni. 14, 260. 

Sigifredo: del 950 conte di Parma e ma- 
gnate di Lucca. 40, 33, 35, 291 = pre- 
te di Torino. 77, 141. 

SIGIFRIDO 8. apostolo di Svezia. LXVI, 
64 - 19, 98-71, 150, 151, 154- 103, 
220,221. 

Sigi frido o Sifredo del 1198 arciv. di Co- 
lonia. 5,258. 

Sigillarle feste. Giórni di visita fra' paren- 
ti e amici degli antichi romani, ne' qua- 
li vicendevolmente scambiavan.si piccoli 
doni, sigilli, anelli, incisioni e sculture, 
strenne chiamate collettivamente ò'?V/e7/«. 
Durava la festa quattro giorni, cioè im- 
mediatamente dopo le Saturnali. 28, 
208 - 66, 83. V. Donativi. 

Sigillatore della s. Penitenzieria. 52, 68, 
72. 77 a 79 - II, 78 - 14, 54 - 51, 65 - 
99, 175, 177. 

SIGILLI PONTIFICII: autori. LXVI, 65, 
84, 87, 89 e seg. - I, 100-5, 277, 281 
-6,117,117-7, 158,161, 162, 186, 
319 - II, 174 - 16, 157, 292 - 18, 149 
-20, 99, 99- 32, 297 - 35. 221 - 
41, 140 - 42, 137 - 53, 237, 238, 23^ 
-63, 174, 264 a 266, 272 - 65, 194, 
194 - 75, 41, 41 - 81, 61 - 90, 156 - 
99, 153. V. Bolla d' oro de' Papi. Thnoro 
orbicolare con epigrafe usato da' l'api 
col Monogramma nelle Bolle di Cano~ 
nizzazione. Avvertenza. Ai relativi arti- 
coli narrai quanto riguarda le Bolle 
Poni'/^cie, ed i loro sigiiU, e così dei 
Brevi ApGsiolici. In essi dichiarai che le 
bolle de' Papi sono scritte in latino con 
caratteri originali gotici, e che se ne fa- 



118 



SIGILLI 



ceva una copia in caratteri ordinarii, il 
che importava doppia spesa, fino alla 
sottoscrizione dell'esemplare autentico 
chiamato transunto, e ritardo di spedi- 
zione. Inoltre le bolle si spedivano con 
un siffiUo di piombo pendente da una fu- 
nicella bianca o gialla e rossa, quali co- 
lori pontificii, di canape nelle bolle co- 
muni, di canonicati e benofizii minori, e 
dispense sopra impedimenti matrimonia- 
li; di seta nelle provviste di vescovati, 
abbazie e benefizi concistoriali maggiori, 
e loro erezioni e smembramenti, ed in 
affari di maggiore importanza. Tali bol- 
le si scrivevano in originale su rozza 
per^^arnena, senza linee, senza punti, sen- 
za dittonghi ecc. Il santo Padre Leone 
XIll, amando i miglioramenti e le modi- 
ficazioni a pubblica utilità, volendo prov- 
vedere alla maggiore speditezza degli 
a,Tari compresi nelle bolle apostoliche, 
con motto-proprio de'29 decembre 1878, 
pubblicato negli Analecta jitris pontifi- 
cii fase. 157 pag. 250, ha soppresso l'uso 
del carattere gotico, detto volgarmente 
anche teutonico e Bollatico, che recava 
difficoltà alla lettura perchè lontano dal- 
l'uso comune, e sostituito il carattere 
comune, rimanendo feime tutte le sotto 
scrizioni colla designazione del propiio 
uilìcio di ciascun ufficiale o ministro, od 
inoltre ha ristretto Vuso del sigillo di 
piombo agli atti più solenni; per gli altri 
casi come benefizi ecclesiastici minori e 
dispense matrimoniali, ha surrogato il 
semplice sigillo di colore rosso (come 
Gregorio XVI stabilì co' brevi pontificii 
col sigillo àeWWneUo Piscatorio, non 
più sopra ceralacca rossa flessibile, che 
tosto perdeva l'impronta), colle immagi- 
ni de' ss. Piotro e Paolo, con intorno la 
iscrizione del nome del Papa regnante. 

Sigilli de Cardinali. 66,76, 87, 88— IO, 
\i\ 17 - 15, 302 - 21, 225. 231, 231 - 
34, 276 - 63, 292 - 96, 43 - 102, 
1<)8. 

Sig.ili de' Vescovi e altri Ordinari. 66, 87 
a 89,91,93 -38, 131 -47,211 -50, 
62 - 55, 149 - 79, 111 - 92, 90 - 
93, 126, 268 - 95, 160, 248, 302, 302 

- 96, 38, 43. V. Sigilli di Piombo. 
Sigilli de' Prelati e Abbati Mitrati. 55, 149 

- 66, 87 a 89. V. Prelato. Abbate. 
Sigilli Imperiali. 21, 182, 186, 186 - 34, 

136, 144. Y. Bolla d''oro degP Imperato- 
ri. Bolla d'oro di Carlo IV. 
Si(/illi d' oro e d' argento. 66, 84, 91 — 67, 
305, 312 - 74, 272 - 92, 179. V. Sigillo. 
Anello. Bolla d'oro de' romani. Bolle 



SIGISMONDO 

doro de' Papi. Bolla d' oro dea V Impe- 
ratori. Bolla d oro di Carlo IV. 

Sir/illi di Piombo. 5, 277, 280 - 20. 173 
'_ 40, 70 - 55, 219 - 59, 132 - 81, 51 
-92,8'.), 90, 308-93, 111-95, 242, 
248 -96, 125. y.5o;/a. Sijilli pontif. 
Piombi a n tichi. 

SIGILLO STEMMA: autori. LXVI, 65 
-2, 291 - 5,286, 286 - 8, 42, 173 - 
9, 169, 174 - IO, 309- II, 176. 179 - 
15, 260-16, 139, 172, 191. 208, 265, 
280 - 18, 244 - 20, 98 - 25, 320, 320 
a 323 - 28, 206 - 29, 311 - 35, 95, 
115-38, 142, 143 - 41, 206, 294 - 
48, 55. 57, 122 - 51,294 - 53, 237, 238 

- 54, 313 - 55, 149, 209-56. 50, 281 

- 57, 4, 282 - 58, 31 1, 313 - 60, 298 

- 62, 260, 261 - 63, 44, 251 - 65,304 

- 66, 70 (Armaires, leggi, .Armoiries — 
84 rege, leggi, regem, — 90, aeri, leggi. 
aere)- 68, 6-69, 149, 151,201 -71, 
69,309-75, 16,17,20,76, 76. 84 - 
77, 285 - 81, 122 - 83, 148 - 84, 95, 
172, 179. 219- 92, 89, 90, 104, 137, 
179 - 94, 297 - 95, 243 - 97, 140 - 
101, 40. y. Guarda Sigilli. 

Sigillo Sepolcrale. Coperchio d' un sepol- 
cro collocato sul pavimento o pianater- 
ra. vocabolo usato comunemente per si- 
mili sepolcri nello chiese di Venezia, e 
di altri luoghi. 92, 558 - 96, 97, 271. 

Sigillo comune di Gualdo Tadino, distret- 
to di Foligno, diocesi di Nocera. 33, 7N, 
79 - 22, 259 - 26, 32 - 48, 60, 61 - 
52, 144 - 74, 210 - 86, 117, 314 - 
97, 153, 163. 

Sir/imboldo o Sigebodo vescovo di Verona. 
"95, 22. 

Sigimpuldo. V. Sulispiildo. 

Siginulfo vesc. di Valve. 71, 39, 39, 

Sigirano.V. s. Girano . 

SIGIRONE cardinale. LXVI, 101. 

Siqisberto: vesc. di Verona, 94, 144 — 
"95, 16 = anacoreta abbate. 72, 83, 83. 

Si/ismondi : Bartolomeo vesc. di Pistoia. 
"53, 292 = Sigismondo: opere. 101, 102. 

SIGISMONDO s. martire V re di Horgo- 
gna. LXVI, 101 - I, 62 - 2. 238 - 6, 
58 - 7, 257 - 16. 69 - 21. 292 - 25, 
287, 303 - 26, 263 - 34, 97 - 43, 316 

- 44, 5 - 49, 127 - 53, 315 - 66, 
289, 293, 294 - 91, 50 - 100, 58 - 102, 
90, 92 - 103, 5, 174. 

Sigismondo Vescovi; di Nocera. 86, 193 
= l di Sinìgaglia. 66, 227, 253 = Il di 
Sinigaglia.'^66, 256 = di Teramo. 74, 65 
= da Sassonia di Wiirtzbnrgo. 61, 265 

Sigismondo di Luxemburgo del 1411 im- 
peratore, re di Boemia e Ungheria, mar- 



SIGISMONDO 

-' ravio di Brandeburgo, Luce del Mori' 
n'o. 29, 155 e se?. - I, 103 - 2, 208 a 
•210-3, 131, 132, 132 - 4, 16, 249, 
■/'Al 300 - 5, 205 a 267 - 6, 95. 152, 
1C2. 21)9-10,218,262-11,11-13,21, 
-86 - 15, 34, 282 - 17, 85, 180, 219 - 
18, 144 e seg. (Costantinopoli, leorgi. Co- 
stanza}, 177, 302 -19,305-20.185, 
266 - 21, 15 - 22, 182, 236 - 24, 95, 
247-25, 51 -26, 177,212-29.229 

- 31, 66, 67, 309 - 32. 290, 290, 291 - 
33, 275 - 34, 138 - 36, 236 - 39, 31 
-40, 77, 172-42, 177, 187, 188 - 
43, 176-45, 164,210,299-46,127 

- 48, 23, 310 - 49, 167 - 50,185,231 
-52, 111,264,306 - 53, 291 -55, 
60,298 - 55, 59- 57, 280 - 58, 317 

- 59, 12Q, 126 - 61, 264, 265 - 62,21, 
189-63, 148, 207, 303 - 66, 40, 273 

- 67, 316 - 68, 104, 211 - 70, 45, 
198 - 71, 63 - 72, 17, 29, 30, 43, 45, 
64, 93, 223 - 74, 277 - 75, 48, 85, 87 

- 76, 295 - 77, 152, 199, 253 - 78, 
136, 138, 138 - 79, 314 - 80, 5, 30, 
31 -81, 4,297,299-82, 33,112, 131 

- 83, 157, 197, 197 a 201, 303 - 86, 
158,289,203-87, 17, 19, 140-89, 
37 - 80, 102 - 82, 173, 174, 184a 190, 
192, 197, 200 a 203, 21 1 - 94,297, 298 
-97,139,141, 141 -99,211,266,296 

- 102, 186, 337, 338, 340 - 103, 351. 
Sigismondo 1 del 1506 re di Polonia, il 

Grande: autori. 54,60,61,79, 79, 80 

- 19, 32, 242 - 22, 23 (Colonia, lecgi, 
Polonia) - 32, 76 - 49, 258 a - 56, 
60 a 62 - 53, 130, 295. 295 - 79, 49 

- 7i, 185, 193, 197, 197, 199-72,310 

- 75, 90, 91, 91 - 79, 95, 96 - 83, 
213 - 88, 143, 144 - 92, 263. 

Siqisrnondo II Augusto I del 1548 re di 
Polonia. 54, 61 a 63, 63 - 3, 115 - 28, 
60 -31, 166- 39, 82- 49, 259 a - 
56. 62 - 60, 316 - 65, 55 - 67, 143 

- 71, 213 - 75, 93 - 79, 349 -87, 144 
-88,144-80,180-103,164,235,235. 

Sigismondo 111 àe\ 1587 re di Polonia e di 
Svezia. 54, 63, 64, 64 - 18, 75 - 20, 
125-29, 165 - 30, 217, 217-32, 
310 - 36, 12 - 37, 33, 34, 39, 179 - 
41, 98, 99-45, 115-46, 8, 8-56, 
154 - 59, 271, 299, 336, 342 - 66, 127 

- 67, 102, 108, 129 - 70, 52, 53 - 71, 
150,208,214, 219 a 224, 236, 293- 
74. 301 - 75, 94 - 81, 338 - 87, 205 

- 88. 143 a 145, 147 - 90, 181 - 92, 
437,479-101, 71 -103,164. 

Sigismondo del 1439-60, arciduca d'Au- 
stria, conte del Tirolo, ultim'o della linea 
Leopoldina d'Habsburg. 3, 134— 6, 112 



SIGNINO 



119 



-15, 168-42, 191 - 62, 227 - 72, 

23, 40, 45, 95-79, 314, 315, 315 - 80, 
93 - 92, 243, 247, 248 - 99, 296, 290 
- 100, 6. 

Sigismondo del 1432 gran p/i.-cipe di Li- 
tuania. 38, 28. 

Sigismondo: da Foligno segretario poni. 
63, 260 = prefetto di Francia. 3, 297 = 
arciprete di Lucca. 40, 69 = o .Sigismon- 
di Pietro pitt. lucchese. 16, 132 = abba- 
te di Sambucina. 94, 99 = da Venezia 
min. osserv. rifornì. 91, 540. 

Si'jistan provincia d'Afgania. 52, 120. 

SKÌJZZONE SICCONE cardinale. LXVI, 
101 - 7, 169. 

Sigle. Litterae singulares iniziali, cifre di 
parole, lettere uniche o abbreviature di 
sillabe, usate nelle iscrizioni lapidarie e- 
pigraficlie, numismatiche, legali proprie 
delle leggi. Sogliono compemiiaie for- 
mole comuni e già note, ma nelle £pi- 
gratìche qualche parte delle formole ci 
è tuttora ignota e qualche interpreta- 
zione non è ancora certa, onde di giorno 
in giorno si fanno scoperte: autori. 4, 
179 - 25, 82 - 33, 71 - 48, 120 - 
50, 40-61, 1 18 - 63, Il - 66, 90, 91 
-89, 210, 254 - 103, 140, 143. V. Mo- 
nograma. Cifre. Titolo della ss. Cro<e 
per le sigle J. N. R. J. Noie Tironiane. 
Iscrizioni. S. P. Q, R. sigle del senato 
e popolo romano. 

Sigmaringen città capitale del principato 
di Hoenzollern-Sigmaringen, di Germa- 
nia, nella Prussia. 56, 41, 42. 

Signa Christi lampade. 40, 131. 

Signahlf: opere. Il, 164. 

Signallo patriarca d'Aquileia. V. Sigualdo. 

Signani Lorenzo da Brisighella cappucci- 
no, predicatore apost. vescovo di Sutri 
eiNepi.55,81 -79, 294-101,345,316 
-102, 51. 

Siqnay Giuseppe vesc. di Fossula, arciv. 
diQuebech. 56, 131. 

Signazi de Armeihnis Sisto vesc. di Tre- 
vico. 70. 82. 

Signazio Gio. Andrea vesc. di Cassano, 
Bisceglia e Bisignano. 79, 90. 

Signia. V. Segni. 

Signifero, porta insegne, gonfaloniere, 
alfiere. 31, 273 - 70, 21, 22. V. Primi- 
pilo. Gonfaloniere. Insegna, Insegne 
Imperiali. Insegne militari ed equestri. 
Yessillifero. A l fiere. 

Si'/nino, Signinum opus, cemento© opera 
usato precipuamente per intonaco nella 
costruzione de' bagni, pozzi e cisterne. 
63, 229, 230, 230 - 27, 287 - 37, 227 
-74, 94-84, 167. 



120 



SIGNOLO 



Signolo o Siqnole. Giovanni IV patriarca 

di Grado. 91, 53, 156. Y. Sef/nale patr. 
Signor, Sifjnor Padrone, Colendissimo, 
titoli onorifici usati nella soprascritta 
delle lettere epistolari. 75, 258. V. 5»- 
gnore. Colendissimo. 
Signora. Donna, dama. 7, 229 — 20, 196 
- 66, 102, 105. V. Matrona. Dama. Ma- 
donna. 
SIGNORE: autori. LXVI, 102. 315 - 14, 
132-20, 199- 30, lOl - 34, 113, 
147,314- 37, 5,47 - 38, 143- 41, 
317 _ 44, 287, 287 - 45, 228, 232 - 
46, 141 - 50, 136 - 57.73 - 58, 210, 
220-60, 210 - 64, 245 - 67, 161, 
202 - 68, 86 - 69, 261 - 72, 280 - 
75, 70, 85, 263, 266, 266 - 81, 71 - 87, 
122, 123 - 95, 247, 247, 249. V. Gran 
Si'/nore. Allelvja. 
>ìianorelh: Bino milite. 52 158 = Fa- 
'brizio 1 milite. 52, 158 = Fabrizio II. 
52, 158 = Gentile. 13, 117= Gio. mi- 
lite. 52, 158 = Leandro milite. 52, 158 
= Luca di Cortona pittore. 8, 129 — 13, 
237 - 17, 299, 302 - 33, 90 - 39, 271 
279 - 47, 89, 106 - 48, 302 - 49, 
107,204,205-50, 300 - 52, 147 = 
Pietro napolitano : opere. 73, 1 60 = Ot- 
taviano milite. 52, 158. 
.■?/V«ore«o : V. Scnioretto = ab. di Monte 
Cassino. 43, 309 - 46, 172 - 62, 187 = 
di Toscauella. 76, 302. 
Sifjnori Gio. agostiniano. 91, 197. 
• Signori o de Scnioribus o Svjnoribus (la 
cui nobile famiglia Benedetto XIV enu- 
mera tra le patrizie romane) Ferdinan- 
do votante di segnatura di giustizia (di 
cui ragiona il Diario di Roma n.° 2^1 
del 1734, e n.'»o331 del 1738). 63,230. 
Signori di Parrocchia, o franchi arcieri, 

gentiluomini. 28, 316. 
SIGNORI DELLA MISSIONE. LXVI, 105. 
Signoria, dominio, principato, governo, 
magistrato municipale, giurisdizione, il 
supremo magistrato d'una repubblica, 
come il minor Cousielio di Venezia. 66, 
103, 103 a 105 - 7,^62 - 53, 317- 77, 
117 -78, 156-84, 18 a 21 -92.29, 
122, 192, 222, 650, 671, 678, 679 - 99, 
107, V. Dominio. Governo. Monarchia. 
Firenze. Venezia. 
Signoria, astratto dal titolo di Signore, ti- 
tolo di maggioranza che si usa parlando 
e scrivendo : autori. 66, 104, 105 — 20, 
200 - 34, 314 - 55, 148 - 75, 263, 
265, 206 - 95,248. V. Illustrissimo. Ti- 
toli d' onore. 
Signoriello P.: opere. 101, 133. 
Signorile o Signorelli Nicolò scrivano del 



SIKITsO 

popolo romano: opere. IO, 252 — !3, 
253-46, 116- 68, 40 - 95, 49- 
103, 93. 

Signorolo Omodei giurec. 93, 237. 

SIGO SUGO già sede vescovile d'Africa. 
LXVI, 105. 

Sigofredo intruso vesc. d'Augusta. 56, 
134, 134. 

Sigolfo vesc. di Piacenza. 97, 88. 

Sigone s. V. s. Seqiiano. 

Sùjone Sigues padre di s. Annemondo. 
"2,91. 

Sigonio Carlo storico modenese : opere, l, 
101 - 5, 98, 224, 290, 295, 296 - 14, 
275 - 16, 123 - 17, 217 - 19, .50 - 20, 
282 - 21, 6, 205 - 26, 280 - 31, 65 - 
32, 181 - 38, 206, 225, 243 - 37, 63 

- 39, 18 - 45, 291 - 47, 40 - 48, 87 

- 52, 26 - 55, 130, 317 - 56, 216 - 
58, 167, 168 - 61, 120- 66, 170 - 67, 
296, 304 - 69, 76, 172, 258 - 71, 106 - 
74, 119-77, 284 - 80, 102, ICl - 
86,383- 91, 117 - 94, 281 - 102, 23i, 
288 - 103, 455. 

Sigoveso o Sicoveso capo gallo nipote di 
Ambigato re de' bituriiri, come lo ei-a 
Belloveso. 28, 256 - 36, 284 - 78. 92. 

Sigo'o landgraviato di Germania. 42, 301. 

Sùjrida principessa scozzese madre di s. 
Brigida. 6, 130 - 71, 142. 

Sigtuna già sede vescovile di Svezia. 85, 
254. 

Sigualdo Vescovi: patr. d' Aquileia o Si- 
gnalto. 64, 248 - 82, 1 18 - 92, 39 = 
vescovo di Spoleto. 23,289,290-69, 
110. 

Sigueira Giacomo. 54,257. 

Siguenca: opere. 31, 89. 

Siguensa Giuseppe teologo. 66, 106. 

SIGUENZA sede vesc. di Spagna. LXVI, 
105(Tarra«rona, aggiurjLn, però continua 
ad essere dì Toledo) - 22, 27-49, 260 
a - 68, 36, 64, 98, 2oO. 201-76. 259, 
259, 273 - 80, 303 - 103, 315, 391. Al- 
tri Vescovi Carillo A. card. Carvaial 
B. card. Fonseca P. cardin. Gomez P. 
giuniore card. Herrera. Pacecco P. card. 
Spinosa D. card. 

Siguerra Le: opere. 72, 179. 

Sigiano arciv. di Bordeaux. 54, 152. 

Sigur I del 1122 re di Norvegia. 48, 115. 

Sigur II del 1 136 re di Norvegia. 48, 1 15. 

Sigur III del 1162 re di Norvegia. 48, 1 15. 

Sìgurt crocesignato danese. 19, 101. 

Sihnn o Syrderia fiume di Tartaria. 72, 
297. 

Sikelqaita duchessa d'Amalfi, di Roberto 
. Guiscardo. 45, 198-100,132. 

Sikino isola di Grecia. 32 89. 



SIKIRLIK 

Sikirlik lago di Tartaria. 72, 297. 

Sikks popoli indiani. 98. 206. 

Sii fiume di Spagna. 68, 2G. 

Sila Silvano s. discepolo di s. Paolo, la 
cui festa e a* 13 luglio. 24, 273, 274 - 
40, 231 - 51, 108, 109 - 70, 189- 
74, 226-75, 7,7-81, 86. 

Sila: patr. de' caldei. 63, 294 = vesc. di 
Tiberiopoli. 75, 174. 

Stiaccio Marco guerriero 89. 191,202 

Silafenato Giulio preside di Montalto. 46, 
148. 

Silagyi luogotenente generale d'Unghe- 
ria 83,142. 

SILANDÀ già sede vesc. di Lidia. LXVI, 
106-61,188. 

Silandro Augustano. 40,200. 

Silani Francesco minorità vesc di Valve 
e Sulmona. 71, 41. 

Silano: console romano del 109 avanti 
l'èra nostra. 3, 160-28, 131 = Giuuio 
Decimo marito di Servilia amica di Ce- 
sare. 64, 140=Caio Giunio consoleran- 
no 10 di nostra èra. 58, 174 rr Marco 
proconsole suocero di CalÌJ7ola. 76, 11 = 
Torquato Giulio. 100, 17C~ 

Siluro fiume del reirno di Napoli. 7, 97 — 
8,44-27.-202-36.199. 

Silas ve.sc. di JN.agran. 47, 151. 

Silher Eucherium alias Fn^-ick: opere. 
69, 225. 

Silbcrman fr.bbricatoro d'orfani. 20. 268. 

SILBIO SUBLAEUM già sede vescov. di 
Frigia. LXVI, 106 - 37, 124 - 65, 336. 

Sile fiume d'Italia. 36, 196- 80,74. 75 
-91, 427,.::s,581. 

Sikno. Si diede il nome ai Sat'ri, fra'qua- 
' li Sì comprese .va iia scorticato da A- 
pollo, cioè ai più vecchi. Fra questi ulti- 
mi il pnncij)ale e più celebre della favola 
è Sileno figlio di Mercurie o di Pane, 
caro agli Dei che gli affidarono l' infan- 
zia di Bacco, e ne fu il balio e diletto 
compairno, una famosa statua lo rappre- 
senta. 73, 215, 216 - 100, 222, 231, 239. 
V. Satiro. Mar Sia. 

Silcntium habete, formola. 38, 169. V. Si- 
lenzio. 

SILENZIARIO, uffizio. LXVI, 107 - 19, 8 

- 23. 38 - 63, 267, 276 - 102, 271. 
SILENZIO. LXVI, 107-4. 50, 52, 191 - 

7, 225 - 13, 186 - 14, 243 - 17, 94, 94 
a 9G- 22, 231 -23,278-27, 19,56 

- 31. 35 - 37, 143-40. 202 - 45, 172 

- 50. 55 - 55. 66 - 60, lOu - 64, 186 

- 67, 220 - 68, 285 - 79, 145 - 101, 
154. V. Parola Muto. Tascodragiii. 

SILENZIO ordine equestre. LXVI, 108. ' 
Silenzio deità. V. Arpocraie. 



SILLABO 



121 



SILEO SILLEO già sede vesc. di Pamfi- 
lia. LXVI, 108. 

Siletio Sisedicio vesc. di Trento. 79, 308. 

Silhovette Stefano di Limoges ministro di 
Stato. 38, 235 

Silia Earine. 103, 377. 

SILICEO PERDENALES Gio. Martino 
card. LXVI, 108-78,22. 

Silingardo o Sillingardi Gaspare vescovo 
di Modena e Ripatransone. 45, 317,323 
--58,42. 

Silio Italico Caiojiato in Roma o almeno in 
Italia, poeta, oratore, console e governa- 
tore dell'Asia Minore. 28, 145-36, 16><, 
285 - 47, 240 - 55, 318 - 65. 134 - 
71, 105 - 89, 274 - 90, 129 - 96, 254 
-99,242-103,137. 

Siliquastre sedie maestose. 81,99. V. Sedia. 

Silique Siliqua moneta. 19, 224 - 46, 99. 

Silistria città, ej'alet e sangiacato di Bul- 
garia, già sede vesc. 81, 223, 230, 361. 
379. 380, 422, 424, 427, 453 - 87, 144, 
IGO, 172, 173, 173. V. Dorostora o Dris'a. 

Silivrt o Seliori. V. Stdivrea. 

Siila Lucio Cornelio dittatore rom.-^no. «^et- 
to il Felice. 58, 202, 202 a 2u i. 204 - 
3, lo - 5, 231 - 7, 129 - IO. 2mO - 13. 
115,259-14,275-17,204-20, 129- 
21, 94 - 22, 205, 292-25, 20, 190,210 

- 27, 187 a 189-28. 82, 213 - 31, 172 

- 32, 108, 121, 121 - 33, 49 - 34, 40, 
47, 57, 57 a 59 - S5, 135, 205. 209 - 
38, 114, 180 - 39, 300 - 40, 258 - 41, 
314 _ 43, 50 - 47. 49. 71, 72-49, 135 

- 51, 33. 305 - 52, 8Ì. 189, 297 - 54, 
105 - :»5, 23. 194. 195. 31« - 56. 13*^ 

- 5/, lV'6, 257 - 60, 12>, 131-61. 116 

- 62. 181 - 63, 106 - 64, 131, 132 - 
65, 68, 147, 237, 333, 333, 334 - 66, 82 

- 67, 205 - 68, 64 - 69, 27. 08 - 71, 
37 - 73, 242. 251, 266, 280, 299, 305- 
76, 220 - 80, 169 - 89, 96, 188 - 90, 
108, 130-94, 26, 259, 260 - 96, 135- 
99, 233 - 100, 151, 169 - 103, 58. 

Siila : Agostino pittore. 89, 125 = Fran- 
cesco marchegiano. 13,71. 

Sillabisii.V. Sillabo di Papa Pio IX. San- 
fedisti clericali. 

Sillabo sagro di s. Paolino patriarca d'A- 
quileia. 76,262. 

Sillabo di Papa Pio IX. Elenco di condan- 
ne di errori, e per conseguenza un elen- 
co di verità assolute. È un giuùi/io che 
nel 1864 died-ì la s. Sode allorchò Pio IX 
proscrisse gli ottanta errori contenuti 
nel Sillabo. I primi VII errori di questo 
Sillabo riguardano il Panteismo, il Na- 
turalismo politico e filosofico e il Rasio- 
nalismo assoluto; i VII seguenti appar- 



122 



SITXABO 



tingono al Raswnalismomoàersiio, ed al 
Latiiii'ìinarismo ; altri XX si riferisco- 
no alla Chiesa Cattolica ed ai suoi di- 
ritti; XVIf concernono le relazioni tra 
l'ecclesiastica società e la civile^; due si 
versano intorno aXV Etica cristiana, altri 
due toccano la Sovranità de' Romani 
Pontefici e della s. Sede; e finalmente 
IV si attengono al moderno Liberalismo. 
11 veleno dell'idra di tutti questi errori, 
più dominanti del secolo XIX, compen- 
diati con comune condanna riprova e 
svela il Sillabo. A questo cenno ricavato 
dalla Civiltà Cattolica, con questa ag- 
giungerò. L'elenco de' moderni errori e 
di ottanta Proposizioni a maggior como- 
do de' fedeli, il Papa Pio IX fece estrar- 
re con 1 18 citazioni dalle sue Allocuzioni, 
Encicliche e Lettere apostoliche, nelle 
quali aveali condannati separatamente 
iu diver5^i tempi. 11 Sillabo fu accompa- 
gnato dalla Enciclica Quanta cwa, in- 
dirizzata a tutto l'Episcopato cattolico. 
Dopo il decreto del concilio ecumenico 
Vaticano intorno a\V Infa'Ubilità del Pa- 
pa, quando questi esercita il suo uffìzio 
di Maestro universale in materia di fede 
e di costumi, si deve adesione d'intellet- 
to, che comandi o che la dottrina da 
lui proposta sia ricevuta semplicemente 
come verità, o che comandi che sia rice- 
vuta come vei'ità dommatica. Il negarle 
la dovuta adesione, nel primo caso è sol- 
tanto una colpa, e nel secondo è una col- 
pa che separa il delinquente dal corpo 
de' fedeli. Indarno del Sillabo si è ten- 
tato e si tenta di attenuarne in ogni pos- 
sibile modo il valore o disconoscendone 
l'autorità dottrinale di sentenza infalli- 
bile in materia di fede e costuma, o rico- 
noscendovi un atto dottrinale sì, ma solo 
direttivo e disciplinare, o f;dsandone il 
concetto con liberali e benigne interpre- 
tazioni. Questo Sillabo ormai può dirsi 
Codice della Civiltà cristiana e della 
condotta Morale, pe'vari credenti, e rac- 
chiude la condanna de' principali erroii 
liberaleschi filosofici e religiosi che con- 
taminano il nostro secolo, la famiglia, la 
società, le relazioni tra lo Stato e la 
Chiesa. Atto che è un trionfo pel logico 
G?'ego7^io XVJ, che sempre strenuamen- 
te e costantemente combattè il Liberali- 
smo, per averlo perfettamente conosciu- 
to! Codice imperituro di verità e di giu- 
stizia, dato ai popoli da Pio IX. Si ponno 
vedere gli articoli suindicati. V, Liberali 
e Liberalismo. Voi. V pag. 261, 2G2 di 
quest'/ndzce. 



SILVA 

iStV^ani.- Leoncini Giuseppe Antonio vesc 
di Civita Castellana e Orte. 49, 191 - 
69, 60 = Belisario pittore pesarese 47. 
86 - 102, 197, 198 = llarione procura- 
tore gener. de'silvestrini. 6S, 118. 

Sillaro fiume di Lombardia. 31, 113. 

6't7/t^nen;Jostvesc. diSioae Grenoble. 72. 
153 = Albino> 72, 153 = o Silenon cav. 
Gaspare primo capitano della guardia 
svizzera pontificia. 72,98, 140, 141, 153, 
153, 154. 

Silleo re degli arabi. 61, 87, 88 

Sillery Nicola ambasc. di Francia. 26, 228. 

Sillis Antonio: opere. 26, 177. 

Silly Giacomo vesc. di Seez. 63, 202. 

Silo del 774 re di Asturie e Leon. 37, 318. 

.Vi7o città di Palestina. 73, 285. 

Siloe fontana o piscina suburbana a piedi 
delle mura di Gerusalemme. 30, 31, 43, 
44, 100-72,199. 

Siloforia festa degli ebrei. 71, 3. 

Silone: Caio Albuzio, oratore. 48, 131 = 
Pompedio gener marsicano. 36, 205. 

Silns:(j'\o. Michele, opere. 14,317 — 71, 
257, 260 = Giuseppe teatino; opere. 50, 
234 - 51, 87 - 64, 96 - 67, 75, 108 - 
73, 118, 118, 135,135. 

Silulfo capitano. 56, 206. 

Silurum. V. Bristol. 

SILVA SYLVA Michele cardinale: one- 
re. LXVI, 109 (XII Apostoli, aggiungi. 
e poscia di s. Prassede) — 12. 167 — 41. 
229 - 43, 234 - 50, 72 - 54, 6, 238, 
257 - 101, 75. 

SILVA DE MOTTA Gio. card. LXVI, 110 

- 7, 141 -10,93-54,238.265. 
SILVA Patrizio card. LXVI, 1 10 - I, 140 

- 5, 162 - 38, 62, 316 - 54, 238. 
Silva Vescovi: Luigi gesuita, patr. d'Etio- 
pia. 22, 1 42 = Robello Giuseppe Antonio 
della Missione, di Braganza e .Miranda. 
45, 209 = Vincenzo domen. di Calv e Poli- 
castro. 54, 28 - 73, 30 =Coutinho Giu- 
.seppe Gaetano di s. Sebastiano 53, 145 
= Emanuele di Tagast-'. 72, 227. 

5i7ya : Alfonso conte di Fuentes. 103,315 
= Moniz Antonio girofàmino. 18, 214 = 
Beatrice fondatrice delle monache della 
ss. Concezione. (5, 151 - 26, 187, 192 
= Emanuele missionarie domen. 2, 15 = 
Fehciana duchessa d'Altemps. 60. 61 = 
Ferdinando capitano. 67, 149 = France- 
sco scultore ticinese. 71, 312 = Gomez. 
28, 35= Paolo Luigi assessore del santo 
Olììzic. 16, 229 — 101, 74 = cav. e pittore 
spagnuolo. 25, 163 = consìghere porto- 
ghese. 54, 268 = Santos poeta. 54, 237. 

SUva. V. Silves già sede vesc. 

Silva Ducis. y. Bois-le~Dvc. 



SILVAGNI 

SUraqni cav. Gio. pìtt. romnno. 12, 54 — 
l3;28-36, 162-47, 131 -49. -275 a 
- 50, 222 - 54, 95 - 65, 13 - 70, 240 
-85,158. 162. 

SILVANA già sede vesc. d' Isauria. LXVI, 
110. 

Silvanecti ])0]}o\ì di Francia. 28, 125. 

Sii t cane iici'.m. Y. Senìis. 

tiilconi: di Ferentillo. 69, 25 = Filippo 
gener. pont. 46, IU3, 193 — romano. 67. 
190 = Loreni avv. Demetrio. 23, 292 — 
90.33. 

Silvani, anticln custodi delle selve reiri»^. 
53,311. 

Silvania. V. Svl'ana. 

J>ILVANOs. LXVI, 110. 

iSZ/rano Santi: vesc. d'Emesa e mart. 21, 
260 - 75, 190, 190 = vesc. di Gaza e 
mart. 28, 194 - 75, 190, 190 = vesc. e 
confessore di Campagna. 30, 63 = da 
Celestino 111 canonizzato. 7, 308 = mart. 
figlio di s. Felicita. V. s. /'«^?'ci7a = mar- 
tire romano. 13, 196. 

Silvano Vescovi: di Calahorra. 59, 90 — 
68, 72 - 72, 279, 280 = d. Casulae Ca- 
ì'ianenses. IO, 232 = di Cirta. 79, 67 = 
di Copritide. 17, 109 = di Fussula pri- 
mate di Nnmidia. 13, 204 = di Lemno. 
37, 307 =-- d'Ombi. 48, 316 = di Snm- 
ma o /umma. 45, 91 — 71. 51 = di Tar- 
so. 63, 297, 297 - 72, 287, 287 = di 
Troade. 62, 116 - 81, 84 = di Velletri. 
90. 03 = di Zomma o Zumma. V. Silva- 
no di Snmma. 

Silvano: Fj-anceseo poeta. 73, 183 = ab. 
h'iecallensp.. 62, 258. 

Stirano deità preside de' boschi e foreste, 
metà uomo e metà capra, perchè nato 
dal pastore Grati e da una capra. 60, 
127 - II, 271 - 60, 130 -78,285- 
89, 13. 

Silveira: Giacinto Carlo vesc. di s. Lodo- 
vico di Maragnano. 39, 118 = Bernardo 
gener. portoghese. 54, 23S = Francesco 
conte d'Amarante gener. portoghese. 54, 
238 = barone Giorgio. 36, 101 = Gon- 
salvo. V. Sylveira — Finto de Fonseca 
Emanuele conte d'Amarante marchese 
di Chaves, gener. portoghese. 54, 238, 
273. 

&7r«ra; Beatrice. 80, 333 = carmelitano. 
10,71. 

Silveri conte da Tolentino. 76, 320. 

Silve7'i-Pic:olomini : Bernardino vesc. di 
Teramo e Sorrento, prefetto del palazzo 
apost. 41, 257 — 74, 68 = Giacomo vesc. 
di Teramo. 74, 65, 68 = conte Alessan- 
dro. 74, 68 = Silverio. 29Ì 33. 

SILVERIO s. del 536 Papa e mart. LXVI, 



SILVESTRI 



123 



nO(p. ll2col. 2.*festa. air^-innji a' 20 
giugno)-!, 89-11, 205-12.25-13,47, 
48. ry.) - 16. 309-18, 9:\ 321 - 27, 276, 
302, 316-31. 297 - 36, 215 - 48, l.V, 
-49, 131 -51,54. 173-57,98-53, 
24 1 - 64. 99 - 67. 2S3 - 70, 303 - 71, 
13- 74, 151, 20()- 85, 210-89. 72- 
90. 125, 125-94, 61, 04 -95, 312 
-97,75- 99,85-100, 133. 

SUvci'io vescovo di Torcello. Y. Silvia o 
SUveri-i. 

SILVICS già sede vesc. di Portogallo, n»!- 
l'Algarbe o Als-arvia, della diocesi di Fa- 
ro LXVI, 1 12 - 38, 31 1 - 54, 243, 24 1, 
255. Y. Faro d'Alnirvia. Altri vescovi. 
Azamhi'.ia card. Èstccens card, lincio 
Clarus. Osorio G. 

Siicestre cav. paleografo: opere. 20, 98 — 
66, 88. 

Silccsiri Pietro di Rovigo da Pio IX a' 15 
marzo 1858 creato cardinale diacono dei 
ss. Cosm i e Damiano, indi a' 27 settem- 
bre 1861 trasferito all'ordine de" preti, 
ed al titolo di s. Marco. Morto in Roma 
nel 1875, la salma fu trasferita nel pa- 
trio cimit.-rio di Rovigo. I, 130-29, 100 
~ 59, 203-52,170-82.214,229,237, 
251, 252, 258 - 92, 241 - 93, 93 - 96, 
230 - 99, 355. 

Sìl:-esiri Vescovi: intruso d' Acerenza e 
Matera. 43, 269 = Francesco da Cingoli, 
di Firenze, Sinigairlia e Rimini. 25. 45, 
56- 4I.79-43,23Ì -56,280-57,297 

- 66, 256 - 86, 187 - 95, 122 = Pa- 
pini di Macerata e Tolentino. 41, 86 = 
Domenico di Sorrento. 67. 240 = Gia- 
cinto di Sutri, Xi^pi e Orvieto. 47, 278, 
279-49,222-71, 120 = Giuseppe An- 
tonio di Termoli. 74, 99 = Riccardo di 
Trani. 79, 84. 

Silceatri: conte Alessandro di Rovigo ca- 
pitano. 59, 202 = can. Camillo di Rovi- 
go, scrittore. 59, 202 = conte Camillo 
di Rovigo: opere. 59, 202 = conte Cario 
di Rovigo: opere. 59, 202 - 90. 216 = 
Furialo prelato. 41, 17 = Francesco ge- 
nerale de' domenic;)ni. 24, 63— 69,293 

— 94, 227 = Giacomo min. conv. 85, 
311 = Giuseppe M."" medico: opere. 72, 
174, 175 = Gregorio agostiniano. 89,91 
= Paolo Emilio. 46, 145 = conte Primo 
di Rovigo, capitano, 59, 202 = conte 
Rinaldo di Rovigo. 59, 202 = Rodolfo o 
Pandoifo medico del conclave, archiatro 
pont. e proto- medico. 19, 10 — 44, 135, 
135, 136 = Rutilio: opere. 13, 175 = Se- 
bastiano di Cingoli. 41, 18 = Tommaso 
prete di Trevignano. 50, 21, 23 — 58, 
1 18 - 63, 1 13 = incisore. 89, 213. 



124 



SILVESTRiNE 



SILVESTRINE conprr. di monache bene- 
dettine: autori. LXVI, 113, 116. 

Silvestrinì: Giacomo senatore di Roma. 
59, 4, 10 = Giuseppe pievano. 39, 275. 

SILVEsTRINI con2:reg. monastica: autori. 
LXVI, 1 14 - I, 254 - 4, 308 - 22, 25.Ó, 
261, 272, 275 - 35, 302 - 36, 264, 272 

- 38, 276-40, 275, 277 -43, 141, 
249, 256 - 45, 220 - 47, 280, 280 ~ 
49, 257 a - 56, 286 - 58, 17, 19 - 61, 
235, 235, 297 - 66, 12 - 73, 93 - 76, 
292, 293 - 81, 1 12 - 95, 157 - 101, 137 

- 103, 505. 

Monaci Silvestrini Beati. Bartolomeo 
Simonetti. Benvenuto. Filippo Compa- 
gno. Giuseppe A tti. Giuseppe o Joseffo. 
Simone. Ugo Xtti Bonaparte 
Amanzio S. Arcangeli A. Bartoloni B. 
Becignaie. Bravi G. M. Conti P. Favo- 
vino V. G. Gattovercht F. Ginocchietti 
P. Jannicoli A. Mezzalancia G. Perotto 
P. A. PirmaUei G. Reaytter Corvinis. 
Siacdoli A. TosiC. 

Silvestris Buzarello giureconsulto. 52, 188. 

SILVESTRO s. vesc. di Chalons sur Sao- 
ne.LXVI. 119-11,145. 

SILVESTRO s. Gozzolini abbate e fon- 
datore de' monaci silvestrini: autori. 
LXVI, 119 - 22,255, 264, 273-40, 
275 - 48, 63 - 49, 248-51, 135 - 66, 
113 a 118. 

Silvestro Santi: mart. a Nancy. 47, 160 = 
mart. romano. 13, 149 = monaco basilia- 
no. 7,309-31, 166= vesc. di Rouen.59, 
187 = vesc. delle Orcadi. V. Orcadi in 
quest'/nc^iCéJ. 

Silvestro s. appodiato di Longone di Sabi* 
na. 60, 45. 

Silvestro s. castello della campagna Ro- 
mana. 12. 85. 

SILVESTRO 8. ordine equestre. LXVI, 
119. 

SILVESTRO I 3. del 314 Papa; autori. 
LXVI, 1 19 - I, 1 1 1, 265, 272, 273 - 3, 
32, 237 - 4, 15, 153, 222 - 5, 277 - 6, 
283,310,311 -7, 254-8, 161, 161- 
9,259-10,6,293-11,12,31,212,241, 
252, 254, 256, 265, 273, 285, 302, 315 - 
12, 6, 11, 17a22, 55,61, 62, 72,76,76,81, 
107, 113, 149, 174, 181 a 183, 204 a 206, 
215,232,237,249,249,203-13, 10, 15, 
21,35, 39, 40, 40,43,44,05,67,68,132- 
15,131, 181 - 17, 78, 206, 248, 314-18, 
181, 189, 192. 257, 320 - 19, 71, 298 - 
20, 137, 202 - 22, 249 - 23, 30, 33, 
297, 306 - 24, 174, 218, 220- 25, 118, 
312 - 26, 167, 170-28, 139,215 - 
30, 272 - 32, 172, 269 - 34, 9, 16, 16, 
25 - 36, 47 - 37, 49, 60, 136, 136, 137, 



SILVESTRO 

137, 140, 236 - 38, 118 - 40, 88, 129 

- 42. 125, 166 - 44, 41, 41 - 45, 214, 
262, 262, 265, 325 - 47, 307 - 48, 201 , 
202 - 49, 7, 82, 82, 189 - 50, 52, 184, 
211 - 51, 99, 112, 236,285,285, 311, 
312 - 52, 266 - 53, 22 - 54, 9, 112, 
113, 141 - 55, 105-57, 292 - 58, 128, 
230, 231 - 59, 88, 88 - 60. 58, 70, 70, 
176 - 61, 27 - 62, 55, 56, 60, 63, 102, 
103, 107, 110-63, 52, 194-64, 97, 
98, 98 - 66, 84, 91, 123, 153, 282 - 67, 
278, 279 - 68, 243, 245, 253 a 256 - 
69, 109 - 72, 218 - 73, 26, 353 - 75, 
34 a 37, 51 , 66, 68, 198, 212, 289 - 77, 
69, 96 - 80, 9, 228-81, 31,34, 36a38, 
40, 50, 50, 51 - 84, 121, 123 - 87, 217, 
221, 222 - 88, 216, 217, 224, 231 - 89, 
172, 192 - 91, 50 - 93, 249 - 96, 234, 
255 - 97, 55, 71, 74 - 99, 85 - 100, 72, 
127 - 102, 319 - 103, 29, 30, 142, 486. 

SILVESTRO lì del 999 Papa: opere, au- 
tori. LXVI, 122 - I, 72 - 3, 119, 144, 
153 - 5, 260 - 6, 146, 206, 293 - 7, 
113 - II, 136-12, 28, 29, 295 - 13, 118 

- 14, 261 - 17, 178 - 18, 200, 278, 327, 
327 - 23, 183 - 24, 203 - 26, 224 - 
29, 88 - 30, 229 - 31, 245 - 32, 186 

- 36, 168-38, 124-41, 306-44, 
120 - 45, 278 - 46, 51, 72, 112, 194 - 
47, 26, 137 - 48, 148, 278 - 49, 102, 

138, 210 - 52, 105, 177 - 54, 51, 51, 
145, 180 - 55, 221 -56, 246, 255 - 57, 
12, 76. 79 - 58, 262-59, 96, 96 - SO, 
97 - 64, 73, 101, 180 - 67, 8, 9, 305, 
307 - 68, 7 - 69, 272, 299 - 70, 197 

- 71, 85 - 74, 52, 171 - 76, 163, 190, 
221 - 80, 15 - 81, 273 - 83, 155, 156, 
286 - 84, 295, 295 - 86, 154 - 87, 33 

- 93, 242, 279 - 95, 154 - 96, 98 - 
97,94,96-100,58-102,108-103,441. 

Silvestro inp-lese b. minorità. 26, 81. 

SILVESTRO III Antipapa. LXVI, 129. 

SILVESTRO IV MAIGNULFO Antipa- 
pa. LXVI, 129. 

SILVESTRO card. LXVI, 129. 

Silvestro Vescovi: patr..siro scismatico 
d'Antiochia. 67, 26 = d'^Acrida. I, 83 = 
d'Anijlona. 81, 481 = di s. Brieux. 6, 130 
= di Chioggia. 42,42=d'Icoaio.33,2!>8 
= eletto di Langres. 38, 288 = di Mohi- 
ìow. 46, 8 = di iMoravia. 48, 306 = del- 
r898 di Porto. 54, 221 = de Riga. 56, 
59 - 57, 243 - 75, 89, 89 = di Seez. 
79, 129= di Teramo. 74,67 = di Troia. 
81, 91 = servita d'Umana. 83, 51. 

Silvestro: ab. cìis. Tommaso in Fojrlia. 86, 
168 = priore generale de' can. reg. di 
s. Spirito. 15, 69 = segretario pont. 2, 
105 = conte di Marsico. 43, 143. 



SILVI 

Stivi: Gregorio vesc. di Tagaste. 72, 227 

= Cola Jordano. 76, 68. 
Silvia s. vedova e madre di s. Gregorio I 
Papa: autori. I, 75 — 4, 141 — 12. 49 a 
51, 53 - 13, 24 - 14, 125 - 31, 289 - 
32, 174 - 62, 103 - 70, 254,258, 26G 
~ 75, 271, 289, 291, 297 - 76, 63 - 81, 
234-88,263-96, 148. 
Silvias. moglie d'Kleuterio. 74, 206, 206. 
Silvia Silveria o Silv: rio Stefano vesc. 

di Torcello. 77, 120, 128 - 91, 52. 
Silviano s ve.<5Covo di Terracina. 74, 205, 

206 - 90, 63. 
Silvin M.: opere. 63, 11. 

SILVINO s. vescovo regionario d'Auchy. 
LXVI, 129. 

Silciìio Santi: vesc. di Cremona. 18, 181 = 
vesc. di Tolosa. 77, 50 = vesc. di Vero- 
na. 95, 14, 15, 15. 

Silvio Santi: martire. 4, 76 = vesc. d'Alby. 
I, 209 = vesc. di Tolosa. 22, 128 - 77, 
49, 50. 

Silvio Vescovi: d'Acerenza. 43, 268 = di 
Calvi. 73, 29. 

Silvio Postumo re del Lazio e d'Alba. 37, 
214 a 216, 216, 218, 234, 237 - IO, 155 
-58,181. 

Silvio : Benedetto poeta. 76, 307 = car- 
melitano riform. IO, 61 = o Dubois o 
Silvius d' Haiuaut, Francesco teologo: 
opere. 20, 1 17 - 34, 268, 274, 285-39, 
298 - 95, 284 = Quintiliano. 76, 293. 

Silvio colonia latina. 37, 215. 

Silvium. V. Sileo. 

Sima ospizio della missione di Berito. 5. 
136. 

Simandrio.V. Semanterio. 

>^imasto deir 827 re di Svezia e d' Upsal. 
71,148. 

Simbaticio o Simlarico dell' 891 protospa- 
tario e principe di Benevento. 5, 99 — 
65, 165-69,312. 

Simbeni Simbenio stampat. di Cesena e 
Rimini. 25, 309 - 57, 255, 291, 300. 

Simbirsk prov. e città di Russia. 59, 236. 

Simbolica o >' embolismo. 66, 130, 132. V. 
Simbolo o Simbolica cristiana. 

Simboliche. V. Commendatizie, lettere ec- 
clesiasliche. 

Simbdo, cosa per mezzo della quale ne 
viene figurata un'altra, e quasi ad ogni 
articolo che può averne, ne ragionai. 4, 
216, 218 - 66, 129, 130, 139, 147. V. 
Simbolo e Simbolica cristiana. 

Simbolo degli Evanqelisti. 22, 238, 239 - 
43, 307, 308 - 48, 36. 

SIMBOLO SLMBOLICA CRI3TIANA: 
autori. LXVI, 139 - I, 66, 66, 68 - 3, 
.117, 132, 132, 134, 136 - 4, 20, 21, 188, 



SIMBOLO 



125 



226 - 6, 258 - 7, 305, 306 - 8, 173 - 
IO, 237 - II, 96 - 12, 213 - 17, 309 - 
18, 161, 163, 200. 201 - 19, 56 - 20, 238 

- 24, 304, 313, 314, 314, 316 - 25, 158 

- 28, 201, 205. 205 - 29, Il - 32, 145 
e seg, 30 1-^33,77,281 -34,11, 155, 
159 a 162, 164 - 36, 63, 70 - 37, 182, 
185- 38, 87 a 89, ^^, 118, 119, 154, 

187, 188 - 39, 35, 36, 38 a 40, 58, 270 

- 40, 83, 84, 86,87, 128 - 41, 16, 169, 
299, 300 - 42, 126, 128, 162, 222 - 43, 

188, 199, 200 - 44, 14, 68, 75 - 45, 
261, 264 a 266 - 47, 104, 120 - 48, 36, 
36, 130, 131, 148, 290 a 292 - 49, 85 

- 50, 36,37, 41,67, 68,218, 277, 297 - 
51, 47, 56 a 58, 62, 67, 67, 1 13, 156, 282, 
286, 288, 330 - 52, 29, 87, 88, 271 - 
54, 159 - 55, 87, 173 - 58, 86, 191 - 
57,48, 155-58,71,75-59, 117,118, 
133, 133, 145, 148- 60, 120, 247, 282 

- 62,74, 121 - 63, 8, 192, 193, 213, 
217 - 64, 134, 150, 150, 155, 167, 169, 

305, 306, 314, 315 - 65, 107 - 66, 65, 
66, 80 - 68, 11,11, 221, 242, 242, 245, 
306 - 69, 28, 56, 136, 154,202, 230 - 70, 
24, 25, 29, 41, 42, 47, 68, 73, 74, 307, 
308 - 71, 21, 75 - 72, 207, 208, 212, 
212, 216 - 73, 67, 330, 334, 334, 338, 
344, 346 - 74, 271 - 75, 30, 31, 99, 
108 - 76, 209, 246, 285, 286 - 77, 82, 
84,97, 103, 105, 108, 114 a 116, 125, 
139, 240, 241 - 78, 255, 256, 202 - 79, 
147 a 149, 290 - 80, 220, 299, 300 - 81, 
30, 31, 34, 98 a 100 - 82, 257 - 83, 
102, 269 - 84, 126, 199 - 87, 199 - 
88,81 -89,210-90,115, 117,22^- 
9!, 279, 362 - 95, 209, 217, 297, 298 - 
86, 39, 47, 48, 122, 126, 194, 203 a 205, 
209, 222, 238, 246, 250, 290, 300, 304, 

306, 310, 31 1, 317, 318, 324, 332. 333 - 
99, 260 - 101, 59, 60, 62, 62, 83 - 103, 
115, 136, 140, 142, 143. V Estetica. Mi- 
stero. Sensi de Un Liturgia. Misticismo 
Croce. Co'ori ecclesiastici. Gemma. Ge- 
roglifìii. Chiese di Roma. Liturgia delle 
Vesti sagre, de' Vasi sagri. Corona. Dia- 
dema. Aureola. Nimbo. Medaglia. Mo^ 
neta. Araldica. Segno. 

SliMBOLO DELLA FEDE: autori. LXVI, 
129 - 4, 317 - 12, 210, 254 - 13, 199 
-16,69- 17, 249 - 13, 46, 100, 101, 
126. 243 - 22, 146, 230 - 24, 99 e seg. 

- 38, 295, 295, 301 - 40, 124 - 60, 200 

- 64, 281 - 72, 198 - 74, 50 - 80, 273 

- 88, 232. 

Simbolo Apostolico o degli Apostoli. 66, 
130. 130, a 132, 132, 135-2,273 - 20, 
240 - 29, 20, 21 - 30, 47 - 41, 304 - 
69, 237 - 93, 216, 229, 230. 



126 



SIMBOLO 



Simbolo Niceno o del primo concilio Ecu- 
menico tenuto in Nicea. 66, 130, 132, 
132 - 21, 75 - 42, 25S - 47, 309 - 67, 
50, 119 - 68, 307, 307 - 72. 271 - 76, 
268, 268, 271 - 79, 325 - 93, 250. 

Sìmbolo Costantinopoli'ano della Messa. 
66, 130, 132, 132 - 32, 129, 130 - 33, 
57 - 34, 295 - 38, 22 - 39, 66 - 47, 
311 - 49, 105 - 83, 265 - 86, 20, 99 - 
100, 126, 127. 

Simbolo di s. Atanasio. 66, 130, 132, 137 

- 3, 93 - 24, 270 - 67, 159 - 80, 282 
-88,110. 

Simbolo di Sardica. 61, 194. 

Simbruini o Simbroini monti e laghi di 
Subiaco. 70, 209, 236, 243, 250 - 76, 
119. 

Siinenda Lazzaro generale transilvano. 83, 
213. 

SIMEONE o SIMONE s. Apostolo, detto 
Cananeoe il Zelante. LXVI, 147 - I, 18, 
110, 220 - 7, 222 - 12, 264, 277 - 21, 
127 - 31, 132, 132 - 43, 106 - 52, 122 

. - 61, 62 - 90, 278, 293 - 91, 43, 482 - 
95,31,317-101,117. 

SI.MEONE s. o Simone martire, secondo 
vescovo di Gerusalemme, fratello cugino 
di s. Giacomo Minore. LXVI, 147 - 18, 
270 - 30, 64, 64, 74, 79, 202 - 31, 132 

- 94, 47 - 96, 66 « 97, 69. 
SIMEONE Barsaboè s. martire, vescovo di 

Seleucia e Ctesifonte. LXVI, 148 - 60, 

137, 138. 
SIMEONE s. martire persiano. LXVI, 148. 
SIMEONE s. Simone Stili ta solitario il 

Vecchio: autori. LXVI, 148 ~ 3, 05 — 

19, 91 - 20, 51 - 41, 316 - 70, 32, 32 

-91,291. 
SIMEONE Stinta solitario, il Giovane. 

LXVI, 150 - 70, 32. 
SIMEONE s. solitario detto Salus, Salo, il 

Semplice, V Insensato: autori. LXVI. 150 

-47,166-49,304. 
SliMEONE s. di Siracusa solitario di Tre- 

veri. LXVI, 150 - 22, 234 - 66, 31 1 - 

80, 16, 17. 

SIMEONE 3. fanciullo di Trento. LXVI, 
150 - 7, 312 - 67, 97 - 79, 287, 288, 
305. 315 - 91, 174. 

SIMEONE Stock s. generale de'carmelitani: 
autori. LXVI, 150 - IO, 55 a 57 - 62, 
95, 96 - 91, 226. 

Simeone s. vecchio israelita e profeta. 
30, 28, 42, 94 - 8, 8, 8 - 39, 37 - 47, 
244 ~ 56, 95, 96 - 57, 1 17 - 61, 74 - 
64,84,297-69,171,172-71. 164- 

81, 403 - 91, 42 - 97, 24 - 103, 414. 
Simeone Santi: patriarca de'caldei. 63, 294 

= vescovo di Metz. 45, 8 = anacoreta 



SlMEONl 

armeno. 7, 283, 307 = o beato monaco 
armeno di Polirone. 4, 318. 

SIMEONE Batacchi beato domen. LXVI, 
151 -25, 199-57,303. 

SIMEONE da Lipnica o Lipnika beato mi- 
nore osservante. LXVI, 152 - 26, 123 - 
36, 28. 

SIMEONE DE ROXAS o Simone beato 
dell'ordine della ss. Trinità della Reden- 
zione degli schiavi. LXVI, 152 — 14, 82 — 
80,305,307,310. 

Simeone patriarchi: o Simone 1 del 902 
detto Zarcaide, siro d'Antiochia. 67, 24 
= II del 1178 Siro d'Antiochia. 67, 26 
= III siro d'Antiochia. 67, 26 = armeno 
dell695diCanzar. 51, 320, 

Simeone Vescovi: benedettino d'Arbe. 88, 
291 = di Balada. 30, 93 = di Beth-Ar- 
sam. 5, 191 = di Beth-Manaem. 5, 192 
= Vitale di Capo d' Istria. 80, 267 = di 
Castro. 101,271 =d'Elassan. 21, 144 = 
d'Euchaita. 22, 169= di Fumi. 28, 77 
r= di Gburbitarri. 30, 194 = I d'Harran. 
33, 228 = Il d'Harran. 33, 228 = III 
d' Harran. 33, 228 = metropolita del- 
l' Indie. 34, 203 = metropolita di Rus- 
sia e Kiovia. 59, 258, 259, 263 = di Lao- 
dicea della Frigia Pacaziana. 37, 124 = 
diLeuca di Tracia. 38, 152 = di Mahu- 
sa: opere. 42, 24 = d'Oca. 48, 220 = 
d' Oppido. 49, 30 = metroj)olita di Per- 
sia. 52, 116 = di Ravardscir. 52, 1 16 = 
di Ravenna e Cervia. 56, 219, 248 = di 
Selivrea. 63, 299 = di Singara. 66, 200 
= di Sutri. V. Simone Camillo card. = di 
Tanghut. 77, 242 = di Tela. 73, 264 = 
di Tessalonica; opere. Il, 226 — 15, 8 — 
19, 253, 266 - 22, 226 - 32, 145, 147, 
147 - 36, 60 - 67, 247 - 69, 155 - 70, 
65, 68, 308 - 75, 10 - 76, 274 - 81, 106 
-^6,212,288. 

Simeone patriarca figlio di Giacobbe e sua 
tribù. 29, 70 - 3G. 151 , 152 - 48, 76 - 
61, 18 - 65, 65 - 68, 5 - 83, 156 - 96, 
119. 

^im^one del 916 re di Bulgaria. 6,160 - 
42,41 -87,196-92,53. 

Simeone re di Kazan. 81, 489. 

Simeone Stefano re di Servia. 64, 229. 

Simeone del 1340 gran principe di Mosca. 
59, 292. 

Simeone: medico d'Antiochia. 44, 96 = 
Di scrittore: opere. Il, 260 = di Dunelmo 
Durham bened.. opere. 6, 80 = precet- 
tore. 55, 225 = secondicero de' cantori. 
8,14. 

SIMEÓNl. LXVI, 152. 

Siraeoni Giovanni di Paliaao, fatto da Pio 
IX segretario di Propaganda fide arciv. 



SIMEONI 

di Calcedonia, nunzio apostolico di Spa- 
gna, indi creato cardinale a' 15 marzo 
1875 e pubblicato a' 18 settembre del ti- 
tolo di s. Pietro in Vincoli. Inoltre da 
Pio IX dichiarato nel novembre 1876 
suo Segretario di Stato, e da Leone XIII 
prefetto di detta s. Congregazione. 87, 
279 - 98, 89. 89. V. Voi. V pag. 261 di 
quest'Indice. 

Simeoni: Ignazio arciv. di Damasco del 
1816 e patriarca siro d'Antiochia. 68, 28 
= Nicola Simoni del 1729 di Benevento 
segretario della cifra e vesc. di Marcia- 
na. 46, 200 - 63, 269 - 97, 203 = Ga- 
briele: opere. 24, 65 = o Simeonibus del 
1644 Gaspare segretario de'brevia' prin- 
cipi. 23, 82 - 63, 265, 267. 

Simeonibus Francesc'Antonio preside della 
stamperia di Proj,aga>rda fide, 14, 240. 

SiìHcons del Llovd. 80, 233. 

Si'rneto fiume di Sicilia. 48, 27 - 65, 
'114. 

Simetrio o Simmetrio prete e ss. Compa- 
gni martiri. Il Martirologio Romano lo 
chiama Similrio a' 26 maggio, in cui 
co' ventidue compagni se ne celebra a 
Roma la festa. 13, 9> 151. 

Simferopol Sinferopoli o Akmecet pro- 
vincia e città di Russia nell'Europa, ca- 
poluogo del governo di Tauride. 59,236 

- 72, 291 - 81, 440, 441, 445, 447. 
Simi Venanzio valiombrosano vesc. di Sa- 

lamina. 60, 81 .- 88, 66, 75, 78. 

Simiele Angelo. 103, 355. 

Similino. V. s. Emiliano. 

Simina città di Fenicia. 23, 283. 

SIMISO AMISO sede vesc. in partibus 
diElenoponto. LXVI, 155. 

Simler Gio.sia: opere. 71, 311 - 72, 136. 

Simmaclvani eveùcì. 93, 214. 

SIMMACO s. del 498 Papa. LXVI, 152 
(padna 153, LVIII, leggi) - LIX, I, 
112^ 299 - 2, 183, 183 - 3, 31 - 5, 
94, 119 - 7, 22 - 8, 1 19 - IO, 176 - II, 
124, 125,268, 285 - 12, 6, 38, 45, 63, 
HO, 115, 181, 208, 230, 245, 246, 251. 

294 - 13, 9 - !5, 180 - 16, 312 - 18, 
21, 233,321 - 19,72, 113, 299 - 21, 200, 
200 a 202, 281, 283 - 25, 157, 174 - 
26, 263 - 31, 195, 237, 297 - 37, 142 
-38, 135-39, 183-42,119-47,51 

- 49, 291 - 50, 254, 266, 288 - 51, 57, 

295 - 54, 112, 204 - 55, 207 - 56, 208, 
254 - 58, 56, 240 - 59, 91, 92 - 61, 
111,119,119-62,135-63, 165,199 

- 64, 99 - 66, 121, 253, 272 - 67, 282 

- 70, 302 - 71, 12 - 73, 11, 353 - 76, 
10,230-77,69,118- 83, 150 - 84, 
85, 86 - 88, 114, 224, 239 - 94, 149, 



SIMON 



127 



149 - 95, 330 - 96, 52 - 97, 80 - 93, 
24,24-101, 165. 

SIMMACO cardinale. LXVI, 155. 

Simmaco Vescovi: di Gerusalemme. 30, 
75 = di Capua. 9, 223. 

Simmaco: seniore Quinto Aurelio Aviano o 
Ariano del 370-418, senatore, consolo, 
proconsole d'Africa, pontefice difensore 
del paganesimo, prefetto di Roma. 2, 
182,183-^16,306- 19,85- 28, 211, 
216 - 44, 139 - 55, 1 17 - 58, 235, 237 

- 73, 164,325 - 96, 133, 133 - 100, 
147 = giuniore Quinto Aurelio Anicio 
Memmo del 485-526, illustre senatore e 
console romano, uomo di stato, filosofo o 
letterato, padre di s. Galla, suocero di 
Severino Boezio, come questi trucidati 
per sospetti da re Teodorico, il quale 
tormentato da' rimorsi, vedendo un gior- 
no sulla mensa la testa d' un pesce, im- 
maginò che fosse quella di Simmaco che 
lo minacciava, e colto da orrore si pose 
a letto e pochi giorni dopo morì fra la 
putredine del suo corpo incancrenito da 
schifosi vermini. Invece Ravenna che ai 

28 maggio fu testimonio del supplizio di 
Simmaco, ne onorala memoria con culto 
particolare. 12, 156-26, 263 - 36,211 

- 51, 30 - 52, 20 - 5S, 208, 208 - 66, 
154 - 73, 155 - 78, 99, 101 - 84, 80 - 
88, 272. V. Voi. I pagina 366 di questo 
Indice •=■ il Samaritano del 177 eretico, 
interprete del Testamento antico. 93, 
214 = uomo consolare. 37, 138 = da 
Messina. 44, 300. 

Simmarda veliterno. 89, 291. 

Simmerti principato del Palatinato. 50, 

193, 193. 
Simmeschovino Laàisìao: opere. 33, 257. 
Simmoncau Carlo incisore. 49, 127. 
Simnel Lamberto sedicente Odoardo VI 

conte di Warwick. 35, 68. 
Simocatta Teodoro. 96, 83. 
Simoda porto del Giappone. 98, 195 a 198, 

201. 
52mo«?n<a fiume di Frigia. 27, 250 — 33, 

300. 
Si'Mohammedhey di Tunisi. 98,313 a315 
Simon: Claudio vescovo di Grenoble. 33. 

29 = da Ferrara. 92, 151 = G. France- 
sco francese, opere. 69, 261 = d. Gio. 
Francesco di Oristano. 49, 121 = Gio. 
Giorgio: opere. 9, 263 = Gio. di Norim- 
berga intagliatore. 63, 48 = M. prete. 
95, 65 = Cantarini pittore detto Sonon 
da Pesaro sua patria. 23, 163, 164 — 52, 
182 = Riccardo di Dieppe dell'Oratorio, 
orientalista del 1671-1712: opere. 1,314 

- 6, 69 - 17, 194 - 19, 89 - 24, 264 - 



128 



SIMONCELU 



30, 1 IO - 38, 246 - 43, 120 - 65, 109 

— 91, 293 = o Simone maestro da Siena 
o napolitano o di Cremona, pittore com- 
pagno o aiuto di Giotto. 18, 180. ^ 

SIMONCELLI Girolamo cardinale. LXVI, 
Ì5& - 9, 294 - 15, 291 - 16, 12 - 27, 
216 - 31, 168 - 49, 207, 208, 221 - 54, 
228-55,287-67,134. 

Simoncelli: Carvajal vescovo di Soana. 67, 
134 - 95, 282 = Antonio. 52, 48 = Si- 
mone signore di Viceno. 52, 291. 

Simond viaggiatore. 90, 229. 

SIMONE 8. LXVI, 157, 

Simone-Bar'Iona. V. s. Pietro principe 
degli Apostoli. 

Simone Beati: da Camerino agostiniano, 
detto Simonetta. 91, 518, 518 - 92, 210 
= Camporeale minorità. 74, 104 = da 
Cascia agostiniano. 69, 31 = da Collaz- 
zone minorità. 52, 145 = da Montesar- 
chi martire minorità. 28, 78 = Silvestri- 
no. 36, 272 = da Todi agostiniano. 32, 
328 = di Torgiano minorità. 52, 135. 

SIMONE cardinale. LXVI, 161. 

SIMONE De Gennaro Antonio card. LXVI, 

161 - 5, 1 16 - 16, 191 - 46, 261 - 52, 
206 - 82. 203 - 86, 155, 164, 165. 

SIMONE De Camillo cardinale. LXVI, 161, 

162 - 5, 1 16 - 15, 222 - 47, 292 - 71, 
7, 121. 

SIMONE De Domenico cardinale. LXVI, 
162-1.130- 5,116- 21,231 - 24, 
169 - 38, 76 - 41, 138, 145 - 45, 133 

- 46, 145 - 49, 195 - 53,. 181 - 55, 
184-69,102. 

Simone Patriarchi : dWlessandria. 47, 305 
= del 1243 di Antiochia de' marroniti. 
43, 117 - 67, 25 = Evodio del 1746-56 
de' marroniti d'Antiochia, già arciv. di 
Damasco. 43, 122, 122 = de' caldei. V. 
Mar Simone = o Cattolico de'caldei del 
344 e martire. 63, 294 = VI del 1552 o 
Bar Mama de' caldei. 63, 294 = II o Gio- 
vanni Sulaka del 1553 o Cattolico dei 
caldei. 4, 5 - 6, 242 - 9, 250 - 31, 165 
-47,20-60, 281 - 63, 294, 295 - 
67, 26 = HI dei 1558 intruso de' caldei. 
63, 294 = VII Denha del 1581 de' caldei. 
4, 5 - 63, 295 = VIII del 1600 de' cal- 
dei. 63, 295 = di Costantinopoli, già 
arciv. di Tiro. 75, 198 = del 1088-1095 
o Simeone o Gedeone di Gerusalemme, 
già scismatico. »8, 280, 281 - 30, 79 - 
33,106-81,276-86,6. 

Simone Vescovi: d'Agria. 81, 303 = d'An- 
glona. 81, 480 = da Brindisi minorità, 
d'Alessano e Ruvo- 83, 6 = I di Bagno- 
rea. 101, 309 = Il di Bagnorea. 101, 309 
- ss di Birca. 7f , 149 = Gio. della Missio- 



SIMONE 

ne, di Conversano e Trivento. 45, 233 - 
81,80 = di Dibona. 20, 31 = di Drago- 
nara. 65, 46 = di Faran. 23, 180 = o Si- 
meone basiliano del 1366, di Gerace e 
Tebe dì Beozia. 29, 66 - 73, 253 = d'Ha- 
tacha. 33, 229 = minorità di Macarska 
e Craina 68, 218 = Tommaso .agostino 
di Monte Peloso. 46, 233 = di Mopsue- 
sta. 46, 288 = Filippo di Nicotera e Tro- 
pea. 81, 128 = Leone di Nola. 48, 72 = 
del 1146 de' conti del Vermandese, di 
Noyon e Tournav. 18, 285 - 48, 144 - 
79, 22 - 102, 434 = di Placencia. 53, 
309 = Gio. Battista di Sassari. 61,232 = 
domenicano di Siracusa. 65, 313 = di 
Sora. 67, 214 = di Tanis. 72, 242 = di 
Terracina. 65, 63 - 74, 155, 206 - 77, 
80 = di Torres. 61, 230 = minorità di 
Tripoli di Siria. 81, 12 = Marco di Troia. 
81, 92 = monaco di Monte Cassino, di 
Ugento- 83,4 = di Viesti. 100, 94 = di 
Warmia. 101, 312 = di Worcester. 101, 
312 = I di Zagabria. 103, 368 = Il di 
Zagabria. 103,368. 

Simone I sommo sacerdote degl* israeliti, 
il Giusto. 31, 136. 

Simone II sommo sacerdote degl' israeliti. 
31, 136. 

Simone III Maccabeo detto Tasi, principe 
e sommo sacerdote degl'israeliti. 31, 136 

- 28, 192 - 30, 18, 18 - 34, 153 - 61, 
16 - 95, 107. 

Simone figlio di Boeth, sommo sacerdote 
degl'israeliti. 31, 137. 

Simone Canteras sommo sacerdote degli 
israeliti. 3!, 137. 

Simone successore di Eleazaro, sommo sa- 
cerdote degl'israeliti. 31, 137. 

Simone Cireneo^ che il Vangelo chiama 
padre di Alessandro e di liufo (primo 
santo vescovo à^ Avignone), e che dice 
essere stato costretto ad aiutare Gesù 
Cristo a portare la Croce nel salire il 
Calvario, non si sa precisamente di quale 
religione fosse, ebreo o gentile. Alcuni lo 
fecero vescovo di Bostra nell'Arabia, di- 
scepolo del Signore e martire, attribuen- 
dogli il titolo di santo. 3, 278 - 4, 191 

- 13, 196 - 30, 104 - 97, 6, 6. 
Simone il Fariseo nella di cui casa il Re- 
dentore desinò dopo avere risuscitato il 
figlio della vedova di Naim, e presso il 
quale avvenne quanto ci narra il Van- 
gelo intorno alla donna peccatrice, e di 
cui parlo m quest'/niice nell'articolo 
Maria Peccatrice di Kaim, dopo quelli 
di s. Ilaria Maddalena di Magdalo pec- 
catrice penitente, e di s. Maria di Beta- 
nia^ collocato ap];}resso ad essi per me- 



SIMONE 

filio distinguerla da ambedue, giacché 
il Vangelo propriamente non dice il no- 
me. 8, 297 - 30, 22, 97 - 37, 194 - 42. 
305, 306 - 43, 14 - 96, 246. V. Fariseo. 

Simone il Lebbroso, nella cui casa il Sal- 
vatore mangiò in Betania alcuni giorni 
avanti la sua passione, ed ove Maria so- 
rella di Lazzaro, sparse profumi sui di 
lui piedi. Come questo Simone è diverso 
affatto da Simone Fariseo, così Maria 
è diversa dalla Peccatrice di Naim. 30, 
45, 47, 101 - 37, 249 - 42, 305,308 - 
43, 159. 

SIMONE MAGO samaritano primo ere- 
siarca e caposetta degli eretici simoniaci, 
e patriarca del gnosticismo: autori. 
LXVl, 157, 165, 167, 169 - II, 87, 
212 - 12, 149 - 16, 71 - 20, 228 - 
24, 295 - 31, 248 ~ 36, 207 - 41, 304, 
305 - 51, 111 - 53, 17, 19 - 57, 196 - 
58, 213 - 61, 17 - 62, 213 - 68, 308 - 
70, 189 ~ 74, 44 - 77, 103, 106, 108 - 
79, 89 - 84, 291 - 96, 88, 88, 201 - 
S7, 69. y. Clcobiani. Basilidiani. Gno^ 
siici. 

Simone Normanno del 1111-13 conte di 
Poiicastro, figlio e successore di Rugge- 
ro 1 il Gran Conte. 5, 17 ~ 54, 27 - 
60,261 -65,172,261-86,9. 

Simone o Sigismondo I del 1115 duca di 
Lorena. 39, 188-80,21. 

Simone II del 1176 duca di Lorena. 39, 
188. 

Simone di Monfort V. Monfort Simone. 

Simone Principi; sire di Nesle e reggente 
di Francia. 18, 298 - 20, 90 = signore 
di Poppi e Battifolle. 26, 65 = signore 
di Sera seniore. 67, 208 = signore di 
Sora giuniore. 67, 208 = conte di Chieti. 
102, 166, 166, 309 a 313 = I conte 
d' Huntingdon. 103, 160 = II conte 
d' Huntingdon. 103, 160, 161. 

Simone: Benedetto da Norcia zecchiere. 
41, 23 = architetto scult, discepolo di 
Brunellesco 76, 10 = di Bonaccorso di 
Pistoia tesoriere gener. della Marca 41, 
43 = di Candia inquisitore. 7, 212 = ca- 
pitano imperiale. 74, 123 = da Cascia 
agost. 32, 328 = Simeone Cuojaio. 36, 
316 = di Donatello scult. 12, 26 = De 
marchese FiUppo, 66, 162 = Francesco 
pio operaio- opere. 41, 120 = di Gioras 
ebreo. 84, 121 = Giuliano pitt. lucchese. 
40, 27 = ab. di s. Giusto. 71, 84 = sud- 
diacono ]e2:ato apost. 19, 81 - 22, 1 18 = 
ladrone. 29, 82 = di Leyda. 84, 106 = 
De marchese Onofrio. 66, 162 = Pietro 
l'esorcista. 18,253. 

^imonelli y[dXi&o cantore e compositore di 
Indice Voi. VI. 



SIMONETTI 



129 



musica della cappella pont. 8, 40 (Mar- 
tino, leggi, Matteo), 42, 277 - 9, 21 , 34. 
SIMONETTA Jacopo card.: opere. LXVI, 
163 - 5, 90 - 39, 117 - 45. 51 - 46, 
238 - 47, 292 - 52, 178, 206 - 65, 36 

- 68, 293 - 71, 1 18 - 79, 320 - 82, 
^ 271,275,276-102,145. 
SIMONETTA Lodovico cardinale: opere. 

LXVI, 163, 163 - 4, 49 - 15, 72 - 16, 
170 - 19, 134 - 45, 51 - 52, 206 (sop- 
primi, lo trasferi a Lodi) - 63, 221 - 
64, 7 - 79, 335, 344, 345, 345 - 92, 368 
-97,181-99,211. 

Simonetta Vescovi: Giovanni di Lodi. 
39, 117 = Francesco Bernardino di Pe- 
rugia. 52, 178 = Giulio di Pesaro. 52, 
206. 

Simonetta: Agnolo o Angelo del 1447 can- 
celliere di Francesco li Sforza duca di 
Milano padre del card. Jacopo. 91, 148 - 
92, 207, 208, 214 = Bonifacio ab. clster- 
ciense: opere. 49, 146 — 52, 1 15 = Et- 
tore. 74, 100 = Giovanni: opere. 40, 
275 — 43, 24 = Francesco nipote d'An- 
gelo e fratello di Gio.: opere. 70, 202 = 
Girolamo da Cagh. 86, 344 = Marc'An- 
tonio giurec. 74, 132= predicatore: ope- 
re. 55,74. 

Simonettii^migìÌB.: autori. 45, 188 — 60, 
54,68-74,105,106. 

SIMONETTI Raniero card. LXVI, 164 - 
13, 177 - 15, 25 - 32, 46 - 49, 248 - 
59, 141 - 65, 270, 270-78, 311 - 99, 
142-102,417. 

SIMONETTI Giuseppe card. LXVI, 164 

- 60, 68, 69. 

Simonetti Lorenzo romano, da Gregorio 
XVI creato cardin. dell'ordine de'preti 
a' 22 luglio 1844 e pubblicato a' 24 no- 
vembre 1845, del titolo di s. Lorenzo 
Panisperna, segretario de' memoriali, 
morto in Roma nel 1855 e deposto in 
detta chiesa. 16, 230 - 23, 166 - 55, 
300 - 56, 12 - 63, 272, 287 - 64, 29 

- 65, 61 - 69, 14 - 73, 68, 370 - 75, 
243 - 89, 43, 44. 

Simonetti: GiuHo vesc. di Pesaro. 86, 343 
= principe Annibale. 74, 345 = Cesare 
poeta. 23, 166=conte Federico. 66, 164 
= Filippo signore di Jesi e di Serra san 
Quirico. 23, 106 - 36, 292 - 40, 275 = 
Francesco: opere. 74, 106 = Gioacchino. 
84, 97 = Gio. M.* stampatore faentino. 
22, 285 = Gio. Pietro: opere. 55, 152 = 
Michelangelo archit: opere. 7, 123 — 
47, 91, 102 - 84, 34 = Onofrio. 74, 
105-= Raffaele direttore della musica 
militare o concerto de' dragoni pont. 
74, 195— 76, 146 = Raniero vicario di 
9 



130 



SIMONETTO 



Serra s. Quinco. 40, 276 = Traiano ca- 
pitano. 74, 131. 
Si^owtto di Polimarzio generale pontificio. 

54,35. 
Simoni Vescovi ; Nicolò vesc. di Marciana. 

79, 162, 175= Antonio di Minori. 45. 

198 = Pietro d* Ypri. 103, 349. 
Simoni : Nicolò canier. segreto pont. 65, 

80 = Stefano : opere. 14, 195 = staoipa- 

tore di Napoli. 95, 162. 
SIMONIA : autori. LXVI, 164 - 4, 120 - 

5, 63, 85 - 15, 266 - 18, 153, 154 - 21, 
219 - 24, 254 - 31, 241 - 32, 196, 198, 
200, 200,204, 210.212, 215,218, 231. 
232 - 35, 317, 317 - 36, 62, 65 e se- 

- 37, 147, 147, 150, 151, 156 - 38, 195, 
288 - 45, 74, 75 - 49, 63, 64, 64 - 53, 
8, 71, 72, 72 - 57, 79, 80, 89 - 59, 96, 
97, 97 - 60, 148. 149, 277, 277 - 66, 
157, 275, 276 - 69, 15 - 75, 19 - 85, 
261 - 88, 67 a 70, 70 - 92, 203, 353 - 
95, 125, 125, 130, 133, 241, 261, 295, 
304, 314 - 97, 100 - 100, 88, 133- 
101, 65, 135. 

SIMONIACI. LXVI, 173 - I. 230, 231 - 

6, 264 - 31, 47 - 52. 260 - 62, 190 - 
64, 280 - 66, 157, 158, 160 - 77, 185 

- 102, 433. 

SIMOMANI eretici. LXVI, 173. V. 6Vmo- 
niar.i. 

Simonide filosofo e poeta greco. 38, 119 — 
66, 299. 

Simonia Cesare de' ministri degl'infermi. 
45, 188. 

Simonovcicz Gio. arciv. armeno di Leopoli. 
38,99. 

Simony Giulio Francesco vescovo di Sois- 
sons. 67, 158. 

Simor Gio. di Alba Reale, nel 1857 ves(;. 
di Giavarino, successivameute fatto da 
Pio IX nel 1 3G7 arcivescovo di Stripo- 
nia, ed a' 22 decembre 1873 croato car- 
dinale prete del titolo di s. Bartolomeo 
all'Isola. 

Simpatia e Antipatia - autori. Dicesi Sim- 
patia o omogeneità, l'accordo reciproco 
d'afi'':zione,"ed inclinazione scambievole 
e geniale e di voleri Iva due o più per- 
sone ; non^che la conformità di qualità 
naturali. È l'opposto dell' antipatia e 
dicesi di persone e di cose. L'Antipatia 
è l'avversione naturale e ripugnante di 
una persona o d'una cosa per un'altra 
di maniera che pai-e si fuggano recipro- 
camenta. È il contrario d: simpatia, con- 
tro-atfezione, contrarietà scambievole. 
Nondimeno avviene che una persona nu- 
tre simpatia per quella cui 2\ì è antipa- 
tico e viceversa. 3, 89 - 36, 18 - 42, 



SINA. 

51 - 65. 202, 203. 206 - 66, 77 - 69, 
132, 132 - 71, 62 - 81, 17 - 91, 242. 

'368. V. Jettaiura. Prossimo. Invidia. 

Simplicia s. martire. 96. 289, 290. 

Simpliciano s. mart. di Tolosa. 77, 53. 

Simpliciano o Sempliciano Soresini santo 
vesc. di Milano, già prete romano. 45, 40, 
73 - I, 34, 142, 147- 48, 133-76. 
267 (Sinforiano, leggi, Simpliciano) - 
77, 174, 175 - 79, 188, '306 - 99, 85 
- 100. 132. 

SIMPLICIO 8. vescovo d'Autun. LXVI, 
173-3,148. 

SIMPLICIO s. mart. romano. LXVI, 173. 

SIMPLICIO s. del 467 Papa. LXVI, 173 - 
2, 173 - 5, 84, 118-5, 238, 3U7 - 7, 
263 - II. 252, 300 - 12, 128, 252, 294, 
304, '305 - 13, 48 - (3. 1)2, 321 - 20, 
38, 309 -- 21, 201, 202. 282, 283 - 26, 
195, 260 - 33, 21)C) - 41, 244 - 43, 2G6 
- 49, 55, 55 - 52, 7, 43, 62, 222 - 54, 
112 - 55, 202 - 56, 242 - 57, 12G, 
128 - 58, 163, 239 - 64. 90 - 66, 74 
-67,22, 118 -78,63, GG, 66 a 00, 71, 
82 - 81, 149 - 93, 300 - 95, 217 - 
96, 30 - 98, 4. 

Simp'icio Santi • del 472 vesc. di Bourges. 
6, 79 — 64, 76 = vescovo di Fausina o 
Fausiana e martire. 23, 233 — 73, 27-1, 
275 - 74, 214, 214 - martire d' Erlau. 
22, 55 = abbate di Monte Cassino. 46, 
160, 165 = martire scultore. V s. Clan- 
dio scultore = vescovo di Vercelli. 93, 
256 = vesc. di Verona. 95, 5, 7, 8, 14. 

Simplicio Vescovi ; I di Conversano. 17, 91 
= o Sempliciano di Novara. 48, 133 — 
di Sene/. 64, 65 = di Sens, 64, 75 = 1 di 
Tibilis. 75, 174 = li di Tibiiis 75, 174 
= d'Urgel. G7.6 = diVaisou. 87, 114 = 
del 417 e primate di Vienna del De!- 
finato. 77, 174 - 100, 75, 76 - 103.^480. 

Simplicìc ■ filosofo peripatetico. 88, 5G = 
proconsole romano II, 280. 

SimpÀide Simplidio del 254 vescovo di 
Vienna del Delfinato. 100, 75. 

Simperio vescovo di Salona, 68, 213. 

Simposiarca soprintendetite al convito. 80, 
209. 

Simpriciano Roberto. 79, 251. 

Siijifison : generale ingle>e. 81, 442, 443, 
446 = fisico scozzese. 62, 246. 

Si.nson Edoardo cronografo. 18, 310. 

Simulacro, propriameiite cosa che rasso- 
miglia ne imita un'altra, come statua, 
spettro, ombra di morto e simili. 73, 201 , 
292. V. Statue e Simulacri satinici di 
Roma. 

SINA s. diacono e martite. LXVI, 175. 

SINA, regione d'Asia. LXVI, 175 - 3, 58 



SINABE 

Sinabe o Sinab. V. Sinope o Sinopoli. 
Sinaburo castello del Giappone. 30, 224. 
SINAGOGA: autori. LXVI, 275 - 6, 113 

- 7, 202 - 8, 286 - IO, 248 - 13, 30 

- 16, 300 - 18, 204 - 19, 83 - 21, 10, 
15, 17, 19, 24, 25, 35. 36, 38 - 22, 100, 
231 - 24, 215 - 26, 225- 30, 89, 96 

- 34, 5, 42 - 38, 176, 272 - 39, 8, 35, 
90, 132, 153 - 40, 13 - 42, 45 - 44, 
270 - 47, -^54 - 49. 41, 86 - 50, 164 

- 51, 294 - 52, 49, 86 - 55, 65, 73, 226 

- 56, 117, 148, 208 - 58, 240 - 60, 
198 - 61, 18, 74 - 62, 316 - 63, 7, 54 

- 64, 88 - 65, 1 IO - 66, 16, 195, 197, 
213 - 67, 8 - 69, 287 - 70, 63, 180 - 
72, 200, 203, 232, 270-73, 329,337, 
366 - 74, 12, 206, 248 - 75, 31, 32, 
173 - 76, 250 - 78, 12 - 79, 12, 106, 
1 17 - 80, 228 - 87, 132, 208 - 90, 288 

- 91, 330, 331 ~ 93, 276 - 95, 87, 192, 
IP? - 96, 289 - 98, 67, 104, 314, 360 

- 99, 272- 101, 19, 62, 196- 103, 235, 
260, 306. y. Cacam. 

Sinai Monte dell'Arabia Petrea nella Si- 
ria. 66, 180-2, 37-23, 179, 180- 
30, 80, 81, 81 - 31, 20 - 33, 109 - 44, 
152-47,16,17-48,34,34-52,86, 
245, 246 - 55, 175 - 62, 62 - 64, 90 

- 66, 150-72, 200, 202 - 87, 130. V. 
Sinai Sina sede vescovile. 

SINAI SINA Sion sede vescovile in par- 
libus del Monte Sinai di Siria nell' Ara- 
bia Petrea. LXVI, 180 - 95, 153. V. 5/- 
nai Monte, 

SINAI già sede vesc. di Frigia. LXVI, 181. 

Sinan o Assane pascià e visir del 1550-95, 
uno de' più grandi capitani de' turchi, 
detto Kodiah o Kocljac, che ■^ale Mae- 
stro vecchio. Cristiano rinegato, il suo 
nome era Scipione Cicala o Cigala o Ci- 
galli, la patria è contrastata perchè 
vuoisi fiorentino, genovese, napolitano, 
calabrese, milanese. 29, 245 — 42, 72 — 
57,29, 33 - 78, 41 - 79, 99, 99, 202- 
81, 20, 175, 175, 325, 329, 331 a 333 - 
87,144-92,526. 

Sinan del 1656 pascià. 92, 526. 

Sinarii. V. Sinassarii. 

Sinassari, Synaxaria, libri contenenti le 
vite de' Santi. 66, 182. V.Yite de' Santi. 

Sinassari, Sinoxarii, de' Greci, libri ec- 
clesiastici contenenti le vite de' loro San- 
ti, C-li Ecangelii, i Leggenda/ ii. 66, 183 

- U 10 - 2, 155 - 43, 246 - 44, 205, 
207 - 55, 171 - 59, 279. V. Meneo. 

SIN.\SSI, adunanza sagra. LXVI, 181 - 16, 
119-19, 52-20, 137, 143-22, 145 

- 38, 167 - 44, 261 - 60^ 111 - 64, 
230, 311 - 66, 177 - 67, 61, 245 - 69, 



SINDACO 



131 



281, 287 - 72, 215 - 73, 346 - 74, 248 

- 75, 32, 37, 206, 207 - 82, 280, 287, 
298 - 97, 271 - 101, 41. V. Uffici Di- 
vini. Adunante pie di Roma. 

Sinatera. V. Sabatra. 

Sincelli Michele : opere. 17, 164. 

Sincellita. V. Sincello. 

Sincello Giorgio cronografo greco : opere. 
18,310-31,253. 

SINCELLO, LXVI, 183 - 7, 22 - II, 63 - 
22, 94 - 57, 104 - 82, 45 - 95, 105 - 
96, 33. Ora si conoscono due vescovi 
Sincelli cattolici di rito orientale, uno è 
del patriarca greco-Melchita, l'altro del 
patriarca siro. 

Sinceri Gio. scopatore segreto. 53, 185, 
187. 

Sincerità. V. Aquila RossaoTÒìne equestre. 

Sinclair scozzese. 62, 272. 

Sincleta s. di Spoleto. 69, 56, 59, 59, 64. 

SINCLETICA, SINECLETICA, SINICLE- 
TICA s. vergine d'Alessandria, superiora 
delle monache di Monte Carmelo. LXVI, 
184 - IO, 73-46, 41, 41, 42 - 93, 313. 

Sinckio vescovo di Traianopoli di Tracia. 
79,77. 

Sinclezio vescovo di Tarso. 72, 287. 

Sincliiico : Eugenio conte di Roca. 92, 
378 a 380, 380 = Pietro Paolo. 92, 379. 

SINCRETISTI, conciliatori filosofi e teo- 
logi. LXVI, 184. 

Sindacatore. V. Sindaco. 

Sindaci Francesco. 27, 277. 

SINDACO, e Sindaco Municipale, magi- 
strato principale delle Comuni, chiamato 
pure Gonfaloniere, Priore, Eletto. Bor- 
gomastro, Maire ( V.) e con altri nomi. 
LXVI, 184 - 6, 104, 285 - 27, 33 - 31, 
269 - 45, 287 - 53, 215 - 55, 247, 
250, 251 - 61, 1 10, 140 - 65, 309 - 74, 
122 a 125, 251 - 76, 79 - 77, 131 -78, 
288, 289 - 79, 254,314, 314 - 89, 286 

- 97, 44. 

Sindaco Apostolico, procuratore e ammi- 
nistratore secolare delle limosine, pro- 
prietà e altro, degli ordini e conventi dei 
minori e altri religiosi mendicanti. 66, 
184, 185 - 28, 74, 78. 80 a 85. 87, 89, 
89, 92, 92, 95 a 97, 100, 100 a 102, 109, 
115, 166-33, 104-43, 47-52,50. 
V. Mendicanti ordini. Sindaco procu^ 
ratore. 

Sindaco del popolo romano. Soppresso da 
Urbano V nel 1368 circa il turbolento 
magistrato de' VII Riformatori di Roma, 
tornò ad assegnare al senatore per assi- 
stenti tre Sindaci o Conservatori della 
Camera Urbana^ esercitanti nella va- 
canza del senatorato la suprema potestà 



132 



SINDACO 



esecutiva. 58, 286 - 17, 218, 223 - 66, 
186, 186 - IO, 86 - II, 8, 10 - 14, 299 

- 35, 179, 181 - 58, 289, 309 - 59, 5 

- 64, 40, 55 - 76, 168. V. Riformatori 
della Romana repubblica. 

Sindaco procuratore di diocesi, collegii, 
università e corporazioni ecclesiastiche. 
64, 184 a 186. V. Sindaco apostolico. 
Sindaco di Sodalizii e di Vnioersità 
artistiche. 

Sindaco o sindacatore e revisore de' conti 
e di amministrazioni, o censore o giudico 
straordinario delle altrui operazioni. 63, 
184, 186 - 40, 256. 257, 265, 272, 274, 
287 - 41, 20, 22, 55 - 60, 29 - 76, 170, 
170. 

Sindaco di Sodali zii e di Università arti- 
stiche. 84, 58, 70, 88, 95, 116, 127, 178, 
179, 181, 205, 219, 220.7. Arciconfra- 
ternite. Confraternite. Sodalizii. Uni- 
versità Artistiche. 

SINDARDO s. monaco di Fontanelle. 
LXVI, 187 - 88, 124. 

Sinderesi. V. Coscienza. 

Sindi o Sindy, Sindhy contrada dell' In- 
dostan e provincia dell' Afganistan. IO, 
66 - 34, 214, 215. 

Sindicherio o Linterico vescovo di Vicen- 
za. 99, 219. 

SINDOLFO s. prete. LXVI, 187. 

Sindone Raffaele. V. Sidone Raffaele. 

SINDONE ss. di Gesù Cristo, reliquia insi- 
gne: autori. LXVI, 188-13, 99 - 17, 
247 - 23, 224 ~ 37, 185 - 51, 47 - 59, 
197, 348 - 62, 25, 27 - 64, 81, 119 - 
70, 310-74, 30-77, 138, 151,210, 
221, 226 - 90, 293 - 96, 193, 193 - 
97, 8, 175 - 103, 93, 103. 

Sindow isola di Russia. 59, 236. 

Sindulfo vescovo di Vienna del Delfinato. 
100, 78. 

SINE o SINITA sede vesc. in partibiis di 
Armenia. LXVI, 195 - 44, 172. Altro 
Vescovo. Desfleches E. G. 

SINEDRIOoSANHEDRINoSANHEDlUA, 
gran consiglio o senato degli ebrei : au- 
tori. LXVI, 195 - 15, 160-18, 204 - 
20, 5, 151 - 21, 1 1 - 30, 19 - 33, 2G3 

- 39, 299 - 44, 249 - 65, 142, 143 - 
66, 175 - 67, 8 - 68, 285 - 69, 296 - 
72, 203 "73, 327, 366 - 75, 173 - 77, 
92-95,91, 192, 193. 

Sinello s. 14, 254. 

Sinesio s. mart. di Svizzera. 73, 72. 
Sinesio Vescovi: di Siracusa. 66, 308 = 
di Tolemaide di Libia. 31, 181 - 52, 60 

- 76, 273, 274 - 95, 83. 
Sinf arosa s. V. s Sinforosa. 
Sinferopoli. Y. Simferopol. 



SINGEDUN 

Sinfonia, concerto di strumenti musicali. 
V. Musica. 

SINFORl ANO s. martire d' Autun. LXVI, 
199-3, 148-6,57-28,238. 

Sinforiano Santi : mart. di Tolosa. 77, 53 
= scultore mart V. s. Claudio scultore. 

Sinforiano s,. badia presso Bourges. 3, 1 14. 

Sinforiano s. badia benedettina della cong. 
di s. Vannes in Borgogna. 6, 58. . 

Sinforiano vesc. di Gap. 28, 168. 

SINFOROSA SINFAROSA s. martire ve- 
dova e madre di sette figli: autori. LXVI, 
199-11, 285 - 13, 148 - 30, 183 - 62, 
69 - 76, 66, 76, 82, 83, 85, 86, 99, 160, 
188. 

Sinforosa s. mart. di Sessa sotto Diocle- 
ziano imper., la cui festa è a' 2 luglio. 
64,254. 

Sinfredo vescovo di Vercelli. 93, 256. 

Sinfronio s. martire. 15, 25. 

Singaliense o Singuliense vescovato. 72, 
250. 

Singallo Robino mazziere, barbiere e chi- 
rurgo pontificio. 13, 109-44, 43, 123. 

Singan-Fu città di Cina. 13, 156, 159 — 
9"8, 115. 

Siagapur, Singapore, Sincapour isola di 
Malacca nel!' Indo-Cina, del Siam. 34, 
2,50, 250 - 70, 171 - 98, 112, 132, 140, 
140, 141,220,376. 

SINGARA sede vescovile di Mesopotamia. 
LXVI, 200. 

SINGEDON SEGEDIN, Singidonum seu 
Singiduniim già sede vesc. della prima 
Mesia nella Pannonia e comitato d' Un- 
gheria, e già stata capitale della Rascia. È 
chiamato con gh altri seiruenti nomi. 
Singedicnum- Samandria. Sigedlmo, Si- 
qedin, Siqetinez. S:^cgedin, Scqhedin, 
^Sezgedin, Szeged. LXVI, '200 - US, 1 18, 
119,119-14,251 -64,230-72, 190 
- 73, 272 - 75, 198 - 79, 113 - 33, 
129, 202, 219 - 87, 188,240, 243 - 33, 
139 — 92, 551. Sua SuiVraganea. Doro- 
stora. Questa seconda città della Bassa 
Ungheria la più importante sulla Theiss 
Tibisco (V.), abitata cìa più di settanta- 
mila persone, ai 10 marzo 1879 per lo 
straripamento di tal fiume con terribile 
catastrofe fu inondata e sommersa, 
crollando più centinaia di editìzii, pvr 
cui converrà rifabbricarli, contribuendo 
alla riedificazione i soccorsi delle univer» 
sali oiferte ad esempio del Papa Leone 
XIII e dell'imper. Francesco Giuseppe I, 
anche a vanta.L'-gio delle immense perdite 
fatte dalla sventurata popolazione. 

Siagedun, Sigindunum, Si,igitidiiìuru.Y. 
Belarado. 



SINGINDONUM 

i<inrjindonum seu Singidunum.Y. Sin- 
gedon. 

Singiduno vescovo di Zagabria. 103, 307. 

Singolo Bartolo vicario apostolico d'Avi- 
gnone. 3, 239, 286. 

Sines. V. Ceylan. 

Sinia meglio Sema. V. Segna. 

SINIANDA già sede vesc. di Pisidia o Si- 
(riandò. LXVI, 201-53, 284. 

Siniaxcin ammiraglio russo. 81, 371. 

Sinihaidi Vescovi : Giacomo di Damiata, 
poi patr. di CP.li. 18, 288 - 19, 88 - 56, 
1 19 - 58, 102 - 76, 139 - 81, 307 - 
95, 329-101, 115 = Antonio del 1498 
d'Osimo. 49, 246, 273 = Gio. Battista 
del 1515-38 d'Osimo. 49. 246, 266, 273 
= Francesco di Sessa o Suessa, maestro 
de' cantori della cappella pontificia. 8, 
37 (avanti il nome, sopprimi, cardinale) 
-49, 248 - 64, 254 - 78, 298 - 97, 
154 = Mauro di Ugento. 83, 4. 

Sinihaidi: Agostino. 84, 247 = Annibale. 
49, 248 = contessa Arfidia. 101, 331 = 
Biagio viairgiatore. 54, 35 = Carlo ma- 
gistrato. 49, 248 = Carlo militare. 49, 
249= Gambalunga del 1804 marchese 
Cesare conservatore di Roma. 64, 62 — 
89, 208 - ICQ, 330, 330 = Gino da Pi- 
stoia giurec. 53, 288 = Falcone segre- 
tario apost. e tesoriere pont. 63, 263 — 
74, 284, 284 = Girolamo medico pala- 
tino e dei conclave, protomedico. 44, 
115, 136, 137 = Giuliano rail.tare 49, 
249 = Luigi medico. 69, 60 = Pollione 
militare. 48, 249, 258 = Sinibaldo mili- 
tare. 49, 249 = Vincenzo. 75, 280. 

Sinihaldis Nicolò Angelino rettore. 85, 
282. 

Sinibaldo Vescovi : d'Amelia. 69, 46 = di 
Imola. 34, 98, 100 = minorità di Melfi. 
44, 165 = Singubaldo di Noli. 48, 74 
= I del 1224 d" Ósimo. 48, 270 - 83, 36 
= li del 1326 d'Osimo. 49, 271 = di Fa- 
dova. 50, 124 - 91, 567. 

Sinibaldo: arciprete. 55. 125 = capitano 
aragonese. 65, 74 = d'Ugolino d'Osimo 
come. 41, 43 = pittore. 33, 157 = si- 
gnore di Roses. 59, 149 = visconte di 
Campiglia. lOt. 257, 

Siniciù Sinizìo.Y s. Sisinnio vescovo di 
Reims e Soissons. 

SINIGAGLIA o SENIGAGLIA sede vesc. 
delio Stato I*ontirìcio: autori. LXVI, 201 
(p. 213, s, Leone, leggi, Leone — p. 242, 
Fano e Mondavio, leggi, per avere ricu- 
peralo alla Cl'iiesa, Fano e diversi luochi 
— p. 254, Ottone II, leggi, Attone e Ot- 
tone Il — p. 257, Giovanni IV Faitani, 
leggi, Giovanni IV Fermani o Firraani. 



SINISCALCO 



133 



Aggiungi. Nel 1391, Giovanni V Fai- 
tani) - I, 241 - 2, 45 - 5, 31 - 6, 47 
(1505, leggi, 1503) - 7, 51 - 17, 51 

- 19, 203, 205, 210 - 21, 20 - 22, 80. 
80 - 23, 168 - 24, 245 - 32, 318 - 35, 
225 - 36, 197, 197, 271 a 274, 276 a 
280, 283, 288, 288, 289, 307 - 38, 51, 
56-43, 177-44, 135-46, 105-52, 
85, 195, 195, 200, 201, 232, 235, 237 - 
53. 68, 94, 94, 101, 102, 121, 150, 155, 
188 - 54, 194, 313-55, 179, 299- 
56, 277 - 57, 274, 276, 276, 279, 283, 
287 - 58, 27, 40 - 61, 242 a 244 - 63, 
87, 269 - 64, 3, 71, 72 - 65, 162 - 66, 
23, 55, 186 ^ 67, 179, 293, 299, 323 - 
68, 174 - 69, 89 - 71, 136 - 73, 80 - 

74, 126, 163 - 75, 151 - 76, 318- 77, 
284 - 79, 251 - 83, 35 a 37, 82, 85, 87, 
89 - 84, 23, 23 - 85, 291 - 86, 74, 

75, 78 a 84, 103, 118, 138,147, 151,.l51, 
152, 178, 183 a 185. 188 a 191, 195,245, 
253, 264 a 272, 277, 283, 297, 298, 301, 
310, 31 1, 321 a 323, 325, 327, 339, 341, 
344, 345, 348 a 350, 354, 356 a 358, 373 

- 90, 294 - 92, 269, 513, 578 - 97, 
155,157,168,211, 216, 220,243-99, 
108,112,112,116-101,191,195-102, 
285. Aggiungi. GÌ' illustri prelati Bedini 
e Consolini, furono creati cardinali dal 
venerando conciltadino Papa Pio IX. V. 
Voi. V p. 249, 255 di quest'/niitce. 

Sinigardi Bonifacio. 86, 151. 

*Sm{>ni>er^/i/ stampatore romano. 100, 13. 
V. Voi. IV p. 438 di ([MQ^i' Indice. 

SINIOSASTAoSINUSIASTA,eretid. 
LXVI, 285. 

SINISATTI, eretici. LXVI, 263. 

Siniscalcato, Siniscalehia, Siniscalrheria. 
La provincia che ha il governatore col 
titolo di siniscalco. 5, 241 — 26, 236 — 
77, 47-90, 150. V. Siniscalco o Sene- 
scalco. 

iS'miscafcn? predicatore: opere. 55, 74. 

SINISCALCO SCALCO. LXVI, 263. 

Siniscalco o Senescalro di Co- te. Maggior- 
domo Maestro di Casa de' principi so- 
vrani, ed anche quello che ha la cura e 
direzione della mensa e l'imbandisce, 
mette in tavola e trincia le vivande, de- 
nominato "^xxTe Ar.hitricliuio. Siniscalco 
si dissero eziandio, i dignitari Siniscalchi 
de' regni, i governatori de* Sinisralcati 
o Sinisca'chie, i conìan lanti degli eser- 
citi e 1 te.sorieri 42, 273 - 24, 232 - 
62, 90, 91. y. Maggiordomo. Tesoriere. 
Siniscalcato. Contestabile. Gran Sini- 
scalco di regni. Senescalco. 

Siniscalco Soldano. V. Maresciallo di giu- 
stizia e Senescalco del Papa. Soldano 



134 SINISCALCO 

dalla Cuna. Saldano o Siniscalco pon- 
tifìcio per lo Spargimento della moneta. 

Siniscalco e giudice del prefetto di Roma. 
55, 1 19. V. Prefetto di Roma. 

Siniscalco, uffiziale maggiore de' mazzieri 
pontificii, y. Mazzieri del Papa. 

SINISTRI, eretici. LXVI, 263. 

SINITA sede vesc. in part. LXVI, 263. 

Si'iitich Gio. Antonio vesc. di Veglia. 88, 
289. 

Sinitu o Sinitense già sede vesc. d'Africa. 
66, 195. 

Sinmu conquistatore del Giappone., 98, 
177, 177. 

SINNA, SINNAR o SIXUARA già sede ve- 
scovile d'Africa. LXVI, 263. 

Sòma Synnada.Y, Sinnada. 

SI NNADA SINNA sede arcivescovile in 
partibus, o Amorio^ della seconda pro- 
vincia di Friiria Salutare. LXVI, 263 
(colonna 2.^ 1802, leggi, 1082 - Augu- 
stopoli, aggiungi, o sotto Patrasso, se- 
condo la proposizione concistoriale dei 
23 decembre 1839) - 3, 314 - 27, 251, 
251 - 95, 188. Altre Sulfraganee. Amo- 
rio. Clera. Docimiicìn. Fitta. Polihota. 

S nnamari fiume dell'America. 98, 356, 
358. 

Sinner Gio. Rodolfo filologo. 31, 17. 

Sinnero Federico • opere. 95, 199. 

Sinnich Gio. giansenista irlandese. 27,52. 

SINNICGHIO. LXVI, 263. 

SINNIPSA già sede vesc. d' Africa. LXVI, 
264. 

Sinno o Sino fiume d' Abruzzo. 28, 127 — 
52,81 -81, 478,478. 

SINODALE o SINODICA LETTERA. 
Nome delle Lettere Ecclesiastiche trat- 
torie, invitatorie e partecipatorie dei 
Papi, de' Vescovi e de' Sinodi- autori. 
LXVI, 264, 264 a 266 - 3, 92 - 12, 133 

- 18, 94, 95, 95 - 22, 177 - 38, 133, 
133, 138 - 59, 92 ~ 61, 192 - 67, 151 

- 79, 190 - 95, 280, 305 - 96, 62, 67, 
80 - 101, 168 - 103, 353. y. Trattorie o 
Trattatorie lettere. 

SINODATICO o Cattedratico. LXVI, 264, 
266, 267 - IO, 274 - 95, 99, 152 - 96. 
61,62-101,126. 

Sinodia o Sj/nodia già sede vescovile della 
seconda Galazia del IX secolo. 28, 111 

- 52, 219. 

Sinodica. V. Sinodale o Sinodica lettera. 

Sinodici o Professione di Fede de' Papi. V. 
Professione di Fede de' Papi. 

Sinodita. Y. Cenobita. 

SINODO: autori. LXVI, 264 -'3, 92 - 
II. 47-37, 129-51,21 -79, 343 - 
96, 63 - 99, 82. V. Acclamazioni. 



sinope 

Sinodo Z)io''e5ano. Impropriamente si chia- 
ma Concilio, poiché non vi è in esso 
chi, tranne il Vescovo o altro Ordinario, 
abbia veramente giui'isdizione: autori. 
15, 159, 159, 167, 169, 169, 185-1, 58, 
58, 59 - 3, 7 - 8, 55 - !0, 274 - 16, 
171 - 19, 195, 288 - 20, 80 - 28, 192 

- 33,251,296 - 45,278, 278 - 51. 160 

- 57, 82 - 66, 255-78, 60, 197. 198 

- 79, 340, 342, 346 - 80, 25, 288 - 
81, 111 - 82, 308 - 86, 18 - 88, 49, 
188 - 90, 87 - 92, 417, 418 - 95, 76, 
103, 117, US, 158, 158 a 160, l^28, 235, 
238,258-96, 19,35,55, 61, 61 a 63 
-98, 131-99,20- 100, 15, 89. V. 
Concilio. Sinodo. 

Sinodo Diocesano Abbaziale. 4, 107, IH, 
1 14 - 23, 188 - 43, 297 - 45, 278 - 
60, 102 - 77, 167. V. Sinodo Dioce- 
sano. 

Sinodo Provinciale. 3^ 7,9. V. Sinodo. Con- 
cilio Provinciale. 

Sinodo scismatico eretico. V. Conciliabolo. 
Sinodo de' Protestanti. S>nndo Santo 
scismatico di CP.li. Sinodo Santo sci- 
smatico di Grecia. Sinodo Santo scisma- 
tico di Pietroburgo. 

Sinodo o Capitolo de' Protestanti composto 
di vari presbiterii e loro supremo consi- 
glio. 62, 299 - 26, 225, 225 - 27, 1 18 

- 34, 321 -35, 139 - 55, 45, 46 - 
62, 244, 244, 292 - 72, 19, 28, 33, 37, 
44, 60, 87. Y. Presbiterio de' Protestanti. 

Sinodo Sa n to per mane n te de' G reci scisma- 
tici di Costantinopoli. 32,157. V. Sci- 
sma d' Oì'iente o della Chiesa Greca. Co- 
stantinopoli Chiesa e patriarcato dei 
greci scismatici. 

Sinodo Santo permanente del regno sci- 
smatico di Grecia. 32, 155 e seg., 162. 
V, Grecia. 

Sinodo Santo di Pietroburgo, tribunale 
supremo legislativo della chiesa scisma- 
tica greco-russa. 59, 246, 251, 253 a 
257, 259, 261 , 263 a 206, 272 a 275, 302, 
333 a 335, 337 -32, 142, 149, 155, 150, 
162 - 37, 38 a 41 - 47, 7, 13 - 53, 
40,43-66, 266 - 96, 15. V. Mosca 
Pietroburgo. 

Sinoe comitato di Liberia. 98, 302. 

Sinola vescovo di Viseu. 191, 75 

Sinolfo di Castro Otterico protonotaro e 
vescovo di Chiusi. 87, 87 - 89, 1 1 1. 

Sinope ninfa figUa di Asopo e di Metone, 
amata da Apollo o da Giove, ninfa che 
vuoisi abbia dato il nome alla celebre 
città marittima del Ponto Eusino, già 
compresa nella Paflagonia. 67, 3. 

Sinope o Sinuessa del Lazio. V. Sinuessa. 



SiNOPE 

SI.NX'PE SINOPOLI, Sinabe, Si/nopolis, 
.-e .e ve-^c. in part. dell' Elenoponto nel- 
rA.vJa. LXVl, 283-2, 247 - 25, 112 
- 28, 1 10,300 - 42. 255 - 52, 27 - 
79, 203 - 81, 298, 417. 417, 418 - 87, 
171 - 88, 131 - 95, 188 - 98, 131. 
Altri Vescovi. Papardo del Parco G. 
V^'olicki C. Desmosures G. L. T. Avver- 
tenza. Sino Ite e Sinopoli è una sola se- 
de (Vi titolo vescovile in parlihus, giam- 
mai ne esisterono due con tali voca- 
boli. In conferma di questa mia asser- 
zione e verità storica, di graziasi legga- 
no; 1.° il p. Carlo da s. Paolo, Geogra- 
pliia swra. 2.** 11 p. le Quien. Oriens 
Christianus. 3.° Il Baudrand. Lexicon 
Geographicum, 4.° Comraanville. Histoi- 
re de tous les Ay^cevéschez et Evéschez 
de V Univers. 5.° Mireo. Notitia Episco- 

, patuiim OrbisChristìani.6°]ìTeirzi.Si- 
ria sacra, che illustra pure e descrive le 
città vescovili di Cilicia edellaCelesiria; 
ed altri minori geografi sagri, inclusive 
alla Biblioteca sacra di Richard e Giraud. 
Notai neir articolo: Vescovi in partibus 
in/idel'wn o titolari, che per pubblica- 
re nel 1859 nelle Notizie di lioma, poi 
Annuario pontificio, V elenco delle chie- 
se arcivescovili e vescovili in partibus, 
mi furono domandati (da Mg/ Pila mi- 
nistro dell'Interno, per savio volere di 
l*io IX onde impedire che uno stesso 
titolo si conferisse a due vescovi in 
partibus, a mezzo di Monsignor An- 
tonio Cataldi tuttora maestro delle cere- 
ruonie pontificie) gli elenchi da me ri- 
cavati da' Registri Concistoriali, che 
subito consegnai e di fatto si stamparo- 
no Ma per qui non dire di altri, quanto 
a Sinopo o Sinopoli, preferendosi un al- 
tro di tali registri errati, moltipHcando 
un ente, in vece di uno V Annuario ci 
diede tre titoli vescovili : 1 ° Sinope nel- 
TAsia Minore. Sinopoli arciv. neli' Ele- 
noponto 3.° Sinopoli nell'Asia. Per i 
miei coscienziosi, studiati, particolareg- 
giati e ragionati rilievi, eziandio erronea- 
mente ?i l'idussero a due: Sinope del'A- 
sia Minore e Sinopoli di Cilicia. E su 
qual base ? Un vocabolo del detto Regi- 
stro, errato forse da un amanuense, non 
può fare autorità ; e nella Geografia di 
Asia non esiste che Sinope o Sinopoli, 
sia come citta, sia come già sede vesc. e 
poi di solo titolo. Nel regno di Napoli vi 
sono due borghi di tal nome nella Cala- 
bria Superiore e Inferiore, son un Casa- 
le detto Sin poli Vecchio: olire Sinofjeo 
Suessa. Breve siccome Sinope o 6Vwo- 



SION 135 

poli fece parte delle provinole di Pa/fa- 
gonia, di Bitinia, del Ponto, àeW'Elen >• 
ponto o Ellesponto, e di Armenia, a cui 
appartiene la Cilicia, probabilmente si 
raddoppiarono i vocaboli, mentre le no- 
tizie dell' antica e della moderna sicom 
penetrano. 

Sinopoli. V. Sinope Sinopoli. 

Sinto Sintoisti o Xenxi, setta religiosa 
del Giappone. 30,225-98, 173, 176, 
176, 178. 

Sintromo o Sintrono parte dtlla Chiesa e 
della basilica ove sedeva il Vescovo. 4, 
186 - II, 223-55, 160. V. Cattedra Vf- 
scovile. 

Sintue capitano. 76, 161. 

SINTZENDORF o SINZENDORF Fili))po 
Giuseppe Lodovico cardinale. LXVI, 280 
-5, 11, 139-15, 39 - 29, 100, 174 
- 103, 273. 

Sintzendorff o Sinzerdof o Sitsendor/j 
ministro austriaco. 99, 303. 

Sinualdo: vesc. di Rieti. 57, 234 = ve- 
scovo di Valve. 88, 84. 

Sinnara. V Sinna. 

SINUESSA, Sinope, già sede vescovile del 
Lazio, nel resno di Napoli LXVl, 280 
-65, 151,328-69, 109-73, 29. 

Sinusiasta. V. Siniosasta. 

Sinzan, bonzo. 98, 176. 

Sioebevoering , milizia di Svezia. 71, 138. 

Siogun Koubo imperatore di fatto seco- 
lare del Giappone. V. Taicun. 

Sioliera luogo di Lombardia. 6, 144. 

SION SIONNE o ZION, monte di Geru- 
salemme sul quale edificarono Davide la 
sua reggia, ed il figlio Salomone il Tem- 
pio di Dio, il quale dopo aver fatto al- 
leanza con Abramo, la rinnovò colla sua 
discendenza sul monte &Maqiel ministe- 
ro di Mosè co' suoi Comanda-menti o 
Decalogo, le cui tavole furono riposte 
dentro il Tabernacolo e poi in detto 
Tempio custodite nell'Arca Santa del- 
l' Alleanza e del Testamento, dicendo il 
Signore al suo popolo ebreo: Se voi os- 
serverete il mio Patto, sarete fra tutti i 
popoli la mia porzione. La seconda al- 
leanza e Patto è quella che Gesù Cristo 
firmò col suo prezioso sangue con tutti 
i cristiani e durerà quanto il mondo, 
quando sul monte Moriao Calvario, uno 
de' fianchi del Sion, fu crocefisso. Monte 
Santo e del Signore che vi dimorò nel 
Tabernacolo. Pei giudei ciò che fu Sion- 
ne, pel cristianesimo è Roma eterna cit- 
tà madre di tutte le chiese, sede del Ca- 
tolicismo, come Gerusalemme ne fu la 
culla, ne\Yaticano Monte della casa di 



136 



SION 



Dio ove ha residen7;a il Papa suo Vica- 
rio, vera avventurata Sioune del nuovo 
Patto, maestosa e veneranda, oggetto di 
religiosa invidia e d'inefFal)ile ammira- 
zione a tutti i popoli della terra, anche a 
cattolici ed infedeli. LXVI, 287, 287 — 
30, 9, 12 a 20, 23 e seg., 32, 40, 56, 58, 
80 - 33, 99^ 102, 1 10 - 39, 291 - 62, 
62 — 95, 65. V. Gerusalemme. Roma. 
Voi. V p. 4:^1, 480 di quest'Indice. 

SION sede vescovile in partibus d' Efeso. 
LXVI, 287. Altro Vescovo. Epalle G. B. 

SION sede vescov, di Svizzera. LXVI, 287, 
294 - 14, 164 - 31, 133 - 32. 275 - 
59, 86 - 62, 9, 12, 15, 15, 196, 196 - 
72,6,51, 51,52 71, 80, 90, 95, 129, 
136,137,248- 77, 184 ~ 97, 119- 
98, 77. Altri Vescovi. Cesi P. E. card. 
Ermanfredo. Guastano F. Hermenfre^ 
do. PiccolominiG, card. Savoia E. SU" 
lenen J. «Stórno Ugo card. 

Sion o Sina o Sinai sede vesc. in part del- 
TArabia Petrea. V. Sinai o Sina o Sion. 

Sion o cucchiaio o colatoio. 101, 57. 

Sionas Francesca contessa di Sules madre 
di s. Francesco di Sales. IDI, 146. 

Sionita Gabriele maronita. 22, 160 - 39, 
50 _ 44, 151. 

Sionne o SiPenfixime di Svizzera. 65,287, 
288. 

Sior, diminutivo di Signore. 20,201 — 44, 
287-91, Zm.Y.Ser. 

Siouadgi principe indiano. 34, 189. 

Sioux paese d' America. 98, 345. 

Sipario tenda che si alza e cala dinanzi al 
palco scenico de' teatri. 12, 19—73,159. 

Siphanus. V. Si fante. 

Siphtah re d' Egitto. 47, 124. 

Sipicciano di Bagnorea, appodiato dì Roc- 
ca del Vecce. 101, 320, 320 - 14, 285 - 
15, 71 - 17, 309, 310 - 78, 292, 293 - 
IDI, 308,318-102, 51, 224, 226, 324, 
338, 373. 

SI PONTO, Sipontum o Sipus^ sede arciv. 
del regno di Napoli. LXVI, 295. L' Os- 
servatore Romano nella 4.* colonna del 
n.** 294 del 1 877 riporta le notizie sulla 
scoperta dell' antica città dì Sipontum, 
vicino Arpiniim, non lungi dal Monte 
Gargano, già inghiottita in seguito di 
nn terremoto, ferace di monumenti ar- 
cheologici. 

SIRA sede vesc. dell' Arcipelago Greco, da 
Comanville chiamata Seriphus, e dice 
che le si unì Serphino. LXVI, 295— 16, 
249, 252 - 17, 44 - 18, U 1, 1 12 - 26, 
165-30, 162-32, 89,101, 119,119, 
154,156,160-61,79-67, 127-81, 
210. Altro Vescovo. Carga G. A. 



SIRENO 

SIRA CE sede arciv. in partibus di Arme- 
nia. LXVI, 297 - 95, 188. 

SIRACUSA, sede arcivescovile di Sicilia: 
autori. LXVI, 298 - 2, 290 - IO, 233- 
14, 319-15, 149-17, 55-18,24,93, 
158 - 19. 285, 285-31, 85 - 32, 105, 
327-36, 179-37,166-38,91,211, 
299 -39, 110-40, 92- 42, 68, 71, 
71, 82 - 44, 33, 235 - 46, 137 - 48, 
5 __ 49, 43 _ 51, 19, 19, 21 - 52, 5, 93 

- 53, 166 - 54, 189, 318 - 57,28, 158 

- 58, 248 - 60, 126 - 63, 31 - 64, 
99-65, 77, 112, 120, 125, 125, 126, 
128, 129, 135 a 149. 152, 154, 154, 155, 
155, 157, 158, IGO, 166, 179, 180, 183, 
212,216,305,309.312,312. 317-66, 
150, 195 - 69, 169, 182 - 70, 18 - 71 
21 - 72, 244, 245 - 73, 317. 321 - 74, 
229 - 75, 190, 231 - 77,302 - 78, 25, 
92,97-79, 123, 125, 210-80, 16, 
271 - 81, 124, 192 - 88, 84, 158 - 91, 
39 - 96, 51 - 97, 66, 75 - 100, 136 - 
103, 487. 

Siradei Lorenzo 81, 147. 

Siradia palatinato di Polonia. 54, 44. 

Sirca dì Foligno, annesso di Sigillo. 52, 
144, 144. 

Sirck Jacopo arciv. di Treveri. 2, 113 — 
22, 186 - 29. 153 - 80. 3) , 31 a 33. 

Sirdanach, Sirdhanà, Sard'n.anà, Sirìdnd, 
vicariato apostolico dell' In.lie Oiientali 
Indostan Sindetico. 32. 327 -34,215, 
216, 228 -98,252 a 254, 258. 

Sirdhanà a Scrdhanà. V. Sirdanach. 

SIRE, signore, titolo sovrano di maestà, 
proprio del Re. LXVI, 315 - 20, 90 - 
44, 287 - 54, 173 - 66, 105 - 67, 155 
-93,41,43,87. 

Sirena Raffaele vescovo di Cariopoli. 47, 
216. 

Sirene, figlie del fiume Acheloo e della mu- 
sa Calliope o di Tersicore. Da tal nume 
della Grecia furono dette Acheloidi. D'or- 
dinario se ne contano tre, Partenope, 
Leucosia e Ligea, altri le chiamano A- 
gleofenia, Telsipia e Pisinoe, anche al- 
tra Mopsa o Molpea Mostri marini dei 
mari di Sicilia, abitavano fra l' isola dì 
Capri e le coste d'Italia. Colle forme di 
fanciulle fino alla cintura, indi pesce, e 
colla bellezza del volto, seducenti e vo- 
luttuose, fate loquaci, co' suoni e la soa- 
vità del canto arrestavano i naviganti, 
che incantati e addormentati, poi divora- 
vano. Altri ta da Cerere cangiare le Sire- 
ne in uccelli, conservando la testa di 
donne. 47, 187 - 67, 234 - 94, 141. V 
Ninfe. 

Sireno vesc. di Nola: 48,71. 



STRETTO 

diretto Sereth già sede vescov. di Gali- 
zia. 46, 25 a 28. 

Sirhind. V. Sìrdanach. 

Siri Vittorio : opere. 21, 265 - 51, 220 - 
92,488,517. 

Siì'i'a Atcrgalis, dea venerata nella Saia. 
7, 98 - 29, 69 - 40, 217 - 45, 260. 

SIRIA SORIA contrada della Turchia 
Asiatica, patriarcato e vicariato aposto- 
lico: concini, autori. LXVIl, 3 (p. 18, 
sopprimi. Rosa) — 2, 168 e sec, 180 — 
3, 58 - 5, 175 - 9, 170 - 10^ 66 - II, 
216 - 13, 137 - 17, 48 - 18, 43 e se-., 
85, 112, 304 - 19, 83,83 - 21,92, 106, 
107-25, 68-26, 170-30,197,199 
-31, 132-32, 127,136-33, 113- 
34, 186-42, 217,218 - 43, 120 - 
44, 80, 15-2, 157, 259, 259 - 45, 232, 
243, 276 - 46, 53, 227, 227, 228 - 49, 
114 - 51, 22, 23,25, 68,294, 315, 315 

- 53, 17 - 55, 4, 11 - 58, 204. 226 - 
61. 89-62, 160- 66, 4, 190- 69, 
194-70, 33, 121 - 72, 301, 304, 306 

- 73, 287 - 74, 3, 228, 229, 239 - 79, 
7 - 81, 72. 204. 213, 214, 250,262, 264, 
274, 276, 280, 285 a 287, 298. 319, 360. 
365, 367, 381, 385, 386, 392, 403 - 82, 
315-83, 294 - 90, 187 - 91, 380 - 
93, 312,316 - 95, 93, 94 - 98, 92, 
115,263. 

Si7'ìa Patrico'caio dC Antiochia de' Siri: "VV- 
cariaio apostolico di Siria. 67,3 e seg. 
-20,82 - 90, 109. V.Aniiochia dei 
siri Patriarcato. Liturgia de' Siri. Lin- 
gua iS/nacc. Legati apostolici di Siria. 
lieU'jgio G. Colonna Giovanni I. Egùìio. 
Teodino. Witiellespach C. V. Crociate 
principali. 

Siria Delegazione Apostolica pe'' Latini e 
Orientali in Asia. 46, 227 — 67, 31 — 
98, 60, 92, 93. 263. 264, 264. 

Siria regioni diverse: Antiochena. V. Siria 
Antiochia = Apamena. V. Siria. Apamea 
= Babilonica. V. .Sina. Babilonia = Bas- 
sa. V. Siria = Cappadocia. V. Siria Caii- 
padocid = Celesiria o Siria incavata e 
vuota Gele-Siria. V. Siria. Celesiria = 
di Cilicia.V Siria. Cilicia = Comagena 
Flufratesa. V. Siria. Eufratesia. Coma- 
gena^ dì Damasco. Y. Siria. Damasco 
= Decapolitana. V. Siria Decapoli= Fe- 
nicia. V. Siria. i^emaa = de'Giacobiti. V. 
Siria. Giacohili— Mesopotamia. V. Siria 
Mesopotamia = Palestina. V. Siria. Pa- 
lestina = Seleucia. V. Siria. Seleucia. 

Siria Mare. 38, 195 - 67, 4, 5. V. Siria. 

Siria o Siro.V. Sira. 

Siriaco patriarca armeno. 51, Sl8. 

SIRIGIO s del 385 Papa. LXVII, 33 - I, 



SIRMONDI 



137 



66 - 3, 88 - 4, 206, 207, 214. 271,272 

- 5, 245-7, 155, 22^ - 9, 203 - IO, 
256 - II, 59, 181 - 12. 79, 206, 245 - 
13, 10, 17, 17- 14, 98 - 15, 91, 188 
(Siriaco, le^rri. Siricio) - 18. 320 - 19, 
188, 188, 190. 190 - 22, 189 - 25. 1 18 

- 31, 80 -36, 157 - 37, 307 -38, 132, 
175-40,231 - 42, 119 -45, 85 - 
46, 54 - 43. 79 - 49, 55. 66 - 51, 84, 
96, 147 - 55, 252 - 57, 94 - 58, 235 

- 59, 89-60, 1 12 - 61, 88-63, 163, 
165 - 64, 99 - 66, 119, 121 - 69, 149, 
152 - 72, 279, 284 - 73. 353 - 75, 9, 
213,215-76,267- 77, 113, 175- 
80, 11 -88,261,273-93, 199-95, 
247, 340 - 96, 209 - 97, 6 - 99, 81 
85. 

SIRICIO cardinale. LXVII. 35. 

Sirtcio Michele: opere. 66, 161. 

Siridione s. 91, 183. 

Siringa città del Mogol. 64, 264. 

Sirleoni di Ravello. 45, 200. 

SIRLETO Guglielmo cardinale. LXVII, 35 

- 5, 226 -6, 230, 248 - IO, 245 - 12, 
62 - 16. 212 - 23, 76 - 33, 50 - 36, 

169 - 38, 130 - 39. 54 - 42, 212, 265 
_ 44, 1.S9 _ 47, 272 - 50, 304 - 53. 
79-56,22-67, 91.91 -69, 170 - 
73,133-79,346-81,34. 

Sirleto Vescovi: Fabrizio di S(]uillace. 69. 

170 = Marcello di Squillare. 67, 36 - 
69, 170 = Tommaso di Squillace. 69. 
170. 

Sirleto St'ifano chierico regolare minore. 

Il, 207. 
S^rm-'.nagh contea d'Irlanda. 37, 22. 
Sirmene o Sebastopoli. V. Sebastopoli di 

Tracia. 
Sirtyiich. V. Sirmio. 
Sirmicum. V. Sirmio. 
SIRMIO SI RMICH sede vesc di Schiavo- 

nia: autori, concilii. LXVII, 37 — 6, 15H 

- 31, 20 - 33, 304 - 36, 29 - 42, 96, 
141 - 44, 258 - 48, 265 a 267 - 58,- 
222 a 224, 224 - 62. 157, 157 - 63, 305 

- 64, 176 - 83, 135, 135, 136, 171,219 

- 85, 210 - 97, 71 - 103, 307, 369. Al- 
tri Vescovi. Demetrio card. Fosio. s. Jla~ 
rio. Turini B. Abbiamo. Giust-ppe A- 
vanci. Chor agrafia his lorica d^l ducato 
e provincia di Sirmio, dalla Sagra Ce- 
sarea Maestà di Leopoldo 1 imjjer. con- 
ferito alprinc. Livio Odescalchi duca di 
Bracciano. Roma 1700. 

Concilii di Sirmio. 67, 47 a 53 -- 16, 85 

- 38, 173 a 175 - 57, 292, 293 - 61, 
194-87,241,242. 

Si-mo re de'triballi. 40, 230. 

Sirmondi: Antonio gesuita nipote di Ja- 



138 



SIRNY 



copo: opere. 4, 122 = Jacopo di Riom 
gesuita: opere, 3, 313 — II, 95, 96 — 12, 
38 - 15, 164 - 25, 322 - 28, 126 - 34, 
165 - 51, 147, 205, 205 ~ 52, 53 - 53, 
305 - 58, 14 - 62, 100, 188 - 66, 6 - 
67,48-95,50,233. 

Sirny Venanzio ab. generale de'vallom- 
brosani, vescovo di Salamina, 29, 30. 

Siro santi: patriarca de* caldei e martire. 
36, 127 - 63, 294 = I vescovo di Geno- 
va. 28, 272, 296, 333, 333 a 335 = II ve- 
scovo di Genova. 28, 336, 337, 339 = 
Siro I vescovo di Pavia per 50 anni, già 
discepolo di Gesù Cristo e come tale uno 
de' distributori de' pani e de' pesci alle 
turbe; consagrato vescovo da s. Pietro, 
fu apostolo del Ticino, dell' Insubria e 
della Liguria. L' Unità Catlolica del 1 878 
ap 914 descrive l'invenzione fatta nel 
settembre da mg." Agostino Riboldi ve- 
scovo di Pavia, delle ossa de' suoi prede- 
cessori i ss. Siro J, Damiano Biscossi, 
Litifredo I, Fulco Scotti e Rodoboaldo JI 
Cipolla, nonché di s. Romanino prete. 
3, 86 (s. Ciro, leggi, s. Siro) - 13, 16 - 
52, 17, 20, 25, 26 - 62, 46 - 73, 282 
= I vescovo di Terni. 74, 142. 

Siro Vescovi : intruso di Ferentino. 23. 298 
= di Narnì. 47, 231 = II di Terni. 74, 
143. 

Siro : signore di Correggio, 45, 286 = di 
Milano vailorabrosano. 88, 76 = min. 
osservante riform.: opere. 52, 61, 70. 

Siroe del 628 re di Persia. 52, 124 - 18, 
23,237-30,78. 

Sirolo comune d'Ancona. 83, 26, 31, 36, 37, 
39, 39 a 41, 51, 51, 54 - 13, 33 - 39, 
227 - 49, 265 - 54, 202 - 56, 277 - 
79.242,242-90,290. 

Siros figlio d'Apollo. 67, 3. 

Sirtori Guarniero. 45, 35. 

Sirvan. V. Camar. 

Siry colonnello francese. 53, 139. 

SIS già sede patriarcale armena nella Ci- 
licia: concili!. LXVII, 50 - 13, 135, 130, 
136, 190 - 22, 249, 249 a 252 - 35, 249, 
257 - 37, 18, 258 - 46, 288, 288 - 5!, 
303, 307, 307, 308, 308, 314, 316 a 318, 
318 - 72,287 - 75, 10, I6S - 103, 390. 
Altre sedi vescovili sufiVaganee. Beri. 
Ghabni. Ghamkhi. Gharuz. Ghxeghi. 
Ghochoconio. Ghurbitarri Harcanum. 
Jesench. Jultania. Kktiorzeno. Mar scia. 
Maschicuorum. Masciartwn. Miesghier' 
io. Nai-echa. Neperglieltum. Oznbwn. 
Parzeperio. Paseno. Peccena. Rorano. 
Sappìrio. Sasno. Urtello. 

SI San IO già sede vescovile di Servia. 
LXVII, 53. 



SISINNIO 

Sisara generale condottiero dell'esercito 
di Giabino re di Asor o Azor. 8, 8 — 72, 
221 -101,283. 

Sisberto vescovo di Toledo. 68,71. 

Sis^ara Innico vescovo d'Anglona e Tursi, 
81, 482. 

SISGIA Sissech già sede vesc. di Panno- 
nia. LXVII, 53 - 14, 251 - 39, 183 - 
83, 216 - 103, 364, 366, 366. V. Zaga- 
bria. 

Sisco cav. Giuseppe chirurgo pontifìcio: 
autori. 38, 77, 77 - 44, 138, 140 - 49, 
272 a - 85, 94. 

Sisebut Sisemondo del 612 re de'visiiroti 
e poeta. 68, 71, 73 - 36, 140 - 67, 119. 

Sisebut del 700 principe visigoto, figlio del 
re Vitiza. 68, 76. 

Sisebuto monaco benedettino. I, 45 — 73, 
258, 259. 

Sisenando vescovo di Compostella. 15, 1 04. 

SisenandodelQ'òì re de' visigoti. 68, 71, 
74, 74 - 75, 269. 

Sisenna Mummio console. 29, 43. 

Sisetrude monaca. 23, 179. 

Sisgerto o Sisberto vescovo di Toledo. 76, 
272. 

Sisgorich Giorgio vescovo di Sebenico. 63, 
149. 

5iV/ò figlio d'Eolo, fondatore o re di Co- 
rinto (Fu confu:?o con Sisifo, di cui fci 
cenno in quest'/nc^/c<^ nel Voi. IV p. 87, 
altro discendente d'Eolo che regnò a Co- 
rinto dopo che Medea se ne allontanò. Di 
questo Sisifo SI p re lese averincale.aato la 
Morte, e tenuta prigione finché Marte la 
liberò ai preghi di Plutone, il cui impero 
era divenuto deserto perchè gli uomini 
non più morivano. Orazio lo dice il più 
saggio de' mortali, altri per discrepanti 
delitti lo collocano nell'inlerno. dannato 
a dovereternamente innalzare un'enorme 
rupe alla vetta d' un monte, donde ap- 
pena è giunta ricade nel proprio peso 
nella valle sottoposta). 17, 137, 137. 

Sisifrido II d' Este marchese di Genova. 
28, 286. 

Sìsigambi moglie di Dario. 84, 135. 

SISLNNIO Sinicio o Sinizio o Sisto vesc. 
di Keims, Soissons e tnartire. LXVII, 53 
-57,74-67,53,156,156. 

SISINNIO Martirio e Alessandro ss. mar- 
tiri. LXVII, 53 - 79, 305, 300, 309, 315 
- 100, 1^2. 

Sisinnio Santi: diacono di Treia, martire 
d'Osimo. 40, 281 - 49. 245, 268 - 52, 
299 - 60, 18 - 79, 234 = vescovo di 
Kegirio ne'Bruzj. 57, 31 = diacono e 
martire di Roma. -9, 259 - 12, 90 - 17, 
16 — 61, 291 = vescovo di Susos o Teos. 



I 



SISINNIO 

71, 87 - 77, 128 = martire di Toffia. 
60, 72. 

SISINNIO del 708 Papa. LXVII, 54- II, 
208 - 12, 295 - 17, 265 - 18, 95, 323 - 
47,53-49. 113-54,112- 58, 249 
- 64, 99 - 67, 286 - 74, 268 - 92, 33. 

Sisinnio Vescovi: I patr. di Costantinopoli. 
Il, 52 - 18, 91, 128 - 55, 269 = o Sis- 
siano II patr. di Costantinopoli. 71, 33 — 
75, 168 = di Comaches o Caraaco. 6, 
289 = di Citidiopoli. 13, 232 = di Fiio- 
melia di Pisidia. 24, 304 = di Garella. 
28, 173 = di Giustinianopoli. 31, 228 = 
I di Laodicea della Friofia Pacaziana. 
37, 124 = li di Laodicea duella Frigia Pa- 
caziana. 37, 124 = di Mallo di Pisidia. 
42, 59 = (li !\lusbada. 47, 80 = di Nisa 
d' Efeso. 48, 42 = novaziano. 15, 7 = 
Pastino di P;rgi. 53, 250 = di Sinai di 
Frigia. 66, 181 = di Stauropoli. 69, 280 
= di Sulci e x\mpurias. 73, 274 = di Tri- 
l)oli di Lidia. 81,6 = di Tzovolloes. 8i, 
489 =r di Verinopoli. 85, 263. 

Siainnio: generale romano. 8, 43 = no- 
menclatore. 48, 91 - 55, 217 - 97, 77. 

Sismano frazione e appodiato di Monte Ca- 
strili. 17, 282, 282 - 69, 40. 

Sisirijndi famiglia. 9, 236. 

Sismondi Gio. Carlo Leopardo Sismondo 
di (linevra, storico ed economista calvi- 
nista. 6, 19, 19-52, 115-57, 133, 
139-61, 122-62, 156-63,69-67, 
70,288-71,311 -92,500,501. 

Sismondo castello di Gualdo di Sarnano. 
40,312. 

SISOF s. anacoreta. LXVII, 54. 

Sisoe: solitario di Calamene, detto Tcba- 
no. 67, 54 = solitario di Petra. 67, 54. 

Sisopoli genio tutelare degli Elleni. 90, 
106. 

Sisopoli, V. Sozopoli di Tracia. 

Sisseck, Sisseckum, Sisek, Sisseg, Sissek, 
vescovato. V. Siscia. 

Sissiano. V. Sisiìmio vesc. di CP.li. 

Sisson ingle.>e. 84, 261. 

Sistarium. V. Sisteron. 

Sistatirhe lettere. V. Commendatizie. 

Sistrrnes Francesco M.* arciv. d'Oristano. 
49, 124. 

Sisteron Guglielmo vescovo di Vence. 90, 
178. 

S1STP:R0N o CISTERON già sede vesc. di 
Francia nella diocesi di Digne. LXVII, 
54 - 2, 249 - 3, 168 - 5, 319-10. 287, 
287,288- 28, 126-43, 102-75,203 
- 87, 106 - 93, 202. Altri Ve.scovi. Ala- 
no Capreriis. Chalant k. card. Montur- 
co Gorza card. Avvertenza. Il vescovo 
Froddonio stabili una parte del capitolo 



SISTO 



139 



di Sisteron in Torcalquier (V.), di ma- 
niera che quelle due chiese formarono 
una cattedrale sola. 

SISTO s. vescovo di Reims e di Soissons. 
LXVII, 55. 

Sisto Santi: discepolo di s. Pietro. 26, 252 
= di Piacenza. 52, 256 = vescovo di Va- 
lence e raart. 88, 28 = mart. di Monte 
Rotondo. 76, 46. 

SISTO I del 132 Papa e martire: autori. 
LXVII, 55 (p. 58, Giacomo Massimo, leg- 
gi, Giuseppe Masini) — I, 164, 177, 264 

- 3, 45 - 6, 259 - 12, 293 - 13, 26 - 
14, 285 - 17, 247, 318 - 19, 188 - 20, 
68 - 25, 320, 323 - 38, 132 - 39, 49, 
50 - 44. 278 - 48, 87 - 49. 55 - 51, 
285 - 58, 4, 217 - 61, 23 - 62, 34, 51 

- 63, 163 - 64, 98 - 66, 91 - 71, 74 
-73, 107.268-74, 141-77,113 - 
79, 170 - 83, 266 - 88, 170 - 89, 59, 
61, 63, 74 - 95, 85, 88, 238 - 96, '33, 
78, 174 - 97, 34 - 99, 83 - 102, 170. 

SISTO II s. del 260 Papa e mart.; autori. 
LXVII, 61 (p-62, cimiterio di, aggiungi, 
Calisto dopo il martirio patito in quello 
di — dopo due linee, nel ripetersi 11 no- 
me — di Pretestato, soppresso questo, 
sostituisci Calisto) ~ I, 118-3, 150-7, 
259 - 9, 259-12, 108-13, 44, 44, 40- 
18,95.270,319-19,189-20,254-32, 
136 - 39, 195 - 44, 274 - 49, 55 - 52, 
45,222, 271 - 55, 105, 105-53, 223- 
59,88 - 64,98-66, 121 -67, 66-69, 
282, 288, 291 - 74, 140, 264 -84, 120, 
121 - 99, 84, 85 - 101, 60 - 102, 170. 
V. Cimiterio di s. Sisto, perchè quello di 
Calisto fu pur chiamato col suo nome. 

SISTO III s. del 432 Papa: opere. LXVII, 
62 - I, 273 - 2, 93, 172 - IO, 253, 256 
-11,268-12,6, 18,22,58,63,110,113, 
1 14, 245 - 13, 6, 10, 25, 37 - 14, 107 - 
18, 321 - 21, 81 - 22, 236 - 28, 93, 216 

- 31, 146 - 33, 296, 305 - 38, 1 1 - 39, 
10 - 41, 103 - 47, 29G - 48, 87 - 49, 
55 - 51, 285 - 52, 38 - 53, 47 - 55, 
162 - 56, 242 - 58, 238 - 59, 86, 89 

- 64, 99 - 66, 74 - 67, 21 - 70, 212 

- 72, 287 - 73, 70 - 75, 8, 9, 168 - 
83. 97 - 103, 32. 

SISTO IV del 1471 Papa: opere, autori. 
LXVII, 64 (pag. 68, Momentano, le«r<ri, 
Monturano)-l,i6, 72, 76, 137, 139, Ì40, 
157,187,187,242,249,256,283-2,4,57, 
65, 74, 79, 102, 1 13 e seg., 279, 2«0, 294, 
295, 298, 299 - 3, 53, 72, 70, 78, SO, 
242, 305 - 4, 29, 44, 88 - 5,21, 84, 106, 
106,129. 148, 175,219,225,298,317- 
6. 54, 66, 84, 120, 169,203,205, 219, 
229, 248 - 7, 8, 62, 79, 141, 153, 154, 



140 SISTO SISTO 

179 a 181, 186, 255, 270, 274, 288, 295, 150, 173, 211, 275, 317 - 68, 109, 109, 

309, 312, 315 - 8, 34, 125 e seg., 129 110, 112,248, 267-69, 9,9, 41, 45,98, 

(Sisto Y genuflesso, leggi, Sisto IV gè- 160, 223 a 225 - 70, 35, 36, 39, 47, 84, 

nuflesso), 130, 172, 197, 298-9, 71, 129, 136, 137, 217,228,233,256, 273, 

192, 287, 304 - IO, 25, 52, 59, 60,71, 136, 282 - 7!, 172, 260 - 72, 1 1, 53, 68, 96, 

143, 156, 157, 198, 264, 289 - II, 17, 34, 139, 139, 187 - 73, 45, 46, 67, 71, 175 

39, 50, 98, 170, 191, 237, 268, 272, 279, - 74, 57, 68, 130, 178, 283, 284 - 75, 

281, 282, 288, 314 - 12. 10, 24, 33, 43, 50, 89, 105, 134, 215, 279 - 76, 36, 45, 

47, 56, 66, 77, 83, IH, 151, 152, 154, 71, 179, 228, 295, 313 - 77, 253,285- 

184, 187, 233, 236, 258, 275, 279, 279, 78, 38, 143, 144, 287, 294 - 79, 199, 

280, 288, 288, 291, 291, 296, 315 a 318 246, 261, 261, 326 - 80, 4, 33, 47, 69, 

-13, 7, 23, 27, 48, 52, 67, 70, 74, 89, 89, 132, 133, 204 - 81, 51, 52, 78, 79, 312 a 

no, 132, 189, 208, 210, 231, 242, 242, 314 - 82, 222, 223, 256 - 83, 94, 208, 

303 - 14, 43, 137, 152, 267, 278, 286 - 304, 305-84, 26, 27, 90, 106, 107, 236, 

15, 68, 70, 72, 77, 77, 78, 78, 84, 141, 237, 275, 306, 320, 321 - 85, 19. CA 

142, 146, 168, 194,284 - 16,65,94, 131, 251, 278, 289 - 86, 146, 148, 151, 159, 

237, 316 - 17, 105, 182, 230 - 18, 60, 180, 182, 185, 186, 191, 292, 299, 300, 

61, 104, 300, 332-19, 32, 101, 172, 173, 303, 317,331, 371 - 87, 20, 43, 86 a 88 

232, 279 - 20, 123, 124, 124, 236 - 21, - 88, 13, 72, 173, 180, 208, 208 - 89, 

163 - 22, 258, 270, 303 - 23, 58, 254, 159, 198, 251, 289, 302, 303, 318 - 90, 

290 - 24, 36, 75, 109 a 113 - 25, 14, 84, 283, 294, 301, 306 - 91, 40, 73, 145, 

20, 36, 36, 37, 105, 11 1, 128, 165, 182, 169, 173. 177, 178, 180, 195, 200, 204, 

183, 258 e seg. - 26, 70, 71, 71, 83, 85, 214, 230, 281, 290, 29Ì, 470, 523, 562, 

97, 103, 106 a 109, 149, 167, 174, 190, 590 - 92, 70, 230, 231, 235. 237, 238, 

202, 228, 234, 318-27, 149, 175 - 28, 240 a 244, 247, 455-93, 124. 127, 127, 

223, 281, 310, 311,311,313-29, 41, 204,267-94, 105, 147-25,32,113, 

158, 232, 279 - 30, 264 - 31, 105, 125, 114, 131, 132, 1C3, 201, 237 - 95, 90, 

156, 157, 160, 207, 207, 235 - 32, 16, 212, 263, 268 - 97, 50, 14(i, 147, 171 - 

142 - 33, 141 - 34, 82, 83, 98, 204, 99, 66, 92, 1 14, 115, 132, 133, 153, 164, 

272,289-36,44,55,296-37,32,187, 226 - 100, 6, 97 - JCiI, 143 a 145, 230, 

198, 271 - 38, 112, 125, 208, 202 - 39, 248, 306, 312 - 102, 58, 79, 125, 126, 

236 - 40, 239, 247, 269, 284, 298, 310, 143, 155, 159, 160, 183, 192, 202, 203, 

319 - 41, 178, 203 222, 223 - 42, 100, 212, 230, 349, 350 - 103, 54, 88. 96, 08, 

143, 144, 144, 192, 208, 241 a 243, 280 297, 452. V. Voi. 1 p. lOi di queàV Indice. 

- 43, 24, 29, 45,56,86,231,209,308 SISTO V del 1535 Papa. or>erc, autori. 

-44,8,44, HO, 125, 199,215-45, 22, LXVII, 76 - l, 9, 49. 77,78, 120, 132, 

66, 105, 168, 158, 178, 298, 300 - 45, 139, 158, 194, 228, 281 a 283, 314, 310 

29, 107, 125, 138, 180, 191, 232, 233, - 2, 4, 68, lOl, 123, 147, 147, 242, 281, 

239, 241, 254, 277 - 47, 73, 81, 106, 293, 295, 296, 299, 307, 3()8 - 3, 78, 89, 

229, 287 - 48, 54, 284 - 49, 50, 168, 248, 254 e seg., 304 - 4, 23, 44, 78, 82, 

193, 205, 215, 223, 263, 293, 293 - 50, 185, 200, 266 - 5, 83, 85, 88, 91, 94, 

44,49,49,52,83.94,100,207,213,228, 157, 171, 191, 212, 219,220,261, 287, 

258, 274, 293-51, 45, 78, 85, 167 - 52, 302, 302, 317, 317 - 6, 29, 54, 81, 120, 

18, 65, 76, 151, 151, 178, 197, 225, 278, 121, 202, 212 - 7, 8 a 10, 53 a 55, 61, 

290 - 53, 12, 320 - 54, 111, 125, 125, 65, 94, 141, 142, 163, 163, 182, 185 a 

127, 134, 160, 177, 182, 214, 255, 256, 187, 187, 237, 309, 312, 315 - 8, 35, 37, 

283 - 55, 34, 90, 107, 108, 117, 128, 37, 68, 70, 74, 127, 129 (V, le-gi, IV), 

171, 180, 247, 266, 279, 291. 323 - 56, 141 e se-., 1S6, 210, 219. 260 - 9, 38, 

22, 24, 25, 287-57, 49, 50, 59, 97, 133, 41, 47, 69, 78. 84. 85, 88, 94, 98 a 101, 

170 a 172, 200, 230,284 - 58.37, 115, 114, 118. 130, 141, 144, 153, 159. 199, 

131, 134, 205 - 59, 7, 8, 18. 112, 128, 208, 265, 271, 278, 279, 282. 287, 289, 

153, 153, 156, 191, 293 - 60, 42, 43. 60, 291, 292, 303 - IO, 12, 15, 31, 64, 65, 

70, 75, 79, 178, 180, 193, 197. 204. 265, 74, 93, 112, 158, 187, 189. 198 - II, 12, 

309 - 61, 65, 102, 159, 265, 300, 303 - 17, 21, 88, 1S5, 186, 188, 198, 202. 233, 

62, 26, 34, 35, 38, 48, 71, 73, 140, 225, 251, 263. 268, 270. 271, 279, 280, 238, 

228, 268 - 63, 24, 60, 51, 187, 190, 207, 290, 290, 291, 290. 3o0, 313 - 12. 7, 9, 

247, 278 - 64, 47, 105, a 108, 125, 216 9, 24, 28, 29, 37, 37, 47, 63, 7L\ 74, 91. 

-65, 75, 223 a 225-66, 18,42,213, 97, 117, 119, 119 a 121, 121, 139, 152, 

214, 243, 244, 253 - 67, 92, 125, 147, 155, 161, 178. 191, 194, 203,200, 215, 



SISTO SITA 141 

215, 216, 216, 233, 261, 262, 262, 268, 65, 66, 77 a 79, 79, 142, 142, 166, 167, 

298.299,308,309,318-13, 13, 14, 18, 229,279-63,34,50,52, 111, 187,215, 

27, 31, 35, 36, 43, 50, 53, 54, 57, 74, 96, 223, 234, 256, 264, 267, 272, 280, 295 - 

103, 216, 220, 220,225,225,243, 256, 64, 48, 48, 86, 94, 103, 110, 110, 141, 

299, 300, 304-14, 22, 45, 144, 150, 150, 208, 291, 294, 323 - 65, 35, 36, 40, 66, 

151, 160, 169, 172, 189, 265, 305, 315 e 76, 250 - 66, 76, 94, 97, 118, 173, 194 

seg.-l5, 23, 78, 104,148,184,201,215, - 67, 52, 58, 173,187,266,318-68, 

216,219-16, 19.62, 140,145,146,146, 130 a 132, 241,248,250 256-69,10, 

148, 148, 152, 168, 171, 179,181,201, 230a234-70,8,35,51, 52,81,85, 86,93, 

207, 212, 213, 223, 230, 232, 238, 264, 102, 129, 139, 190, 235 - 71, 26, 27, 88, 

275, 278, 278, 300 - 17, 10, 22, 68, 75, 220 - 72, 102. 154, 214 - 73, 46, 108, 

102, 116, 116.195, 198,200,207-18, 132,138,293,312,354-74,29,60,75, 

74,233,333-19,80,117,173,248,278, 89, 155, 156, 180, 181,233,246,291 a 

279, 289 - 20, 33, 37, 41, 50, 115, 212. 298, 320-75, 22,94,113, 121, 138, 183, 

231, 237, 240-21, 18, 26, 132, 171,214, 215 a 218, 228, 228, 231, 232, 260 - 76. 

219, 220, 315 - 22, 34, 195, 230, 306 - 77, 105, 120, 215, 229, 245, 284, 289 a 
23, 20, 74, 78, 164, 187, 198-24, 9, 10, 294, 314 - 77, 1 15, 210, 239, 286 - 78, 
10, 15, 16, 16, 31, 36, 37, 135, 136, 180, 67, 168, 168 - 73, 155, 155, 156, 159, 
283-25, 162, 167 a 169, 169, 171,309 183, 263,346-80, 127, 134, 187, 188, 
-26,65,71, 107, 113, 116, 118, 118 a 214-81,20,56,65,116,117,232-82, 

120, 156, 167, 175, 201 - 27, 20, e seg., 8, 28, 87, 132, 145, 163, 188, 228 -^ 83, 
51, 157, 179,220,263,310-28, 14,73, 24, 44, 57, 301,305,308-84,11, 28, 
116, 120, 190 - 29,41, 165,253,258, 72,90,129, 134,143,166,206,221,223, 
279 - 30, 21, 124, 140, 222, 266 - SI, 247, 250, 305 - 85, 19, 25, 26, 29 a 32, 
88, 97, 126, 184 - 32, 7, 1 1, 16, 304, 39, 40 - 86, 10, 38, 368 - 87, 87, 89 a 
305-33,52,62, 104, 141,209,309 - 96,101,205,206,258-88,27,181,205, 
34,33,33. 168,174,273-35,84,87- 208, 268, 285 - 89, 39, 40,43,113 a 
36,267,272,281,300-37,82,177,178 116, 318, 319-90, 17, 86, 103,181, 
- 38, 1 18 e seg.. 126, 150, 230 a 232 - 190, 206, 206 - 91, 10, 38, 59. 92, 101, 
39,20,21, 189, 204, 204.205,207,243 119, 120, 145, 165, 169,213,416,568- 
a 245, 269, 269 a 272,280,283-40, 92,303,411, 420 a 422, 425 a 428, 543- 

121, 150, 150 e seg., 178, 220, 247,251, 93, 124, 133, 134 - 95, 69, HO, 199, 
252, 261, 264, 298, 298, 299, 311 - 41, 224, 226, 283, 285, 292 - 96, 201, 239 
17, 17 a 19, 65, 86, 178, 203, 203, 224, - 97, 142, 147, 184, 185 - 98, 123, 181, 
261.261,307-42, 231,282-43, 26, 184, 185-99, 94, 94, 116, 123, 138, 
37, '90, 204, 264-44, 27, 30, 70,71,74, 139, 154, 172 - (00, 107, 181, 195, 196, 
92, 102.102,133,135,200,222,284,298 242 a 259, 311 -101, 115,223,330-102, 
-45, 113, 117, 170. 171, 182, 182, 100, 47, 145-103,42,43,325,372,384,442, 
191, 224 - 46, 33,' 107, 117, 118, 124, 452,470. 

130, 145 a 149, 2i5, 258, 297 - 47, 55, ^islo s. frazione di Pian di Meleto. 86, 100, 

74, 108,125,258-48,6, 12,81,82,84, 109. 

85, 85, 125, 161, 182- a 191, 193 - 49, SISTO cardinale. LXVII, IH. 

50, 51, 57. 71, 159, 176, 279, 294, 305— ^isto Vescovi; minorità di Ferentino. 23, 

50, 4, 6, 8, 83, 84, 131, 185, 213, 216 e 299 = Seciensis intruso di Segni. 63, 

seg., 226, 232, 233. 260, 261, 264, 273, 238 = v-Britto Giuseppe M-\ teatino di 

279, 301 - 51, 28, 65, 70, 78, 150, 168, Sora. 67, 215 = di Tortona. 78, 12. 

244 - 52, 64, 75, 81, 90, 150, 151, 151, Sisto: domenicano architetto. 25, 9 - 73, 

220, 226, 231, 275, 278, 282, 287, 302, 350 = Gennaro prelato delegato di Vi- 
302 - 53, 9, 40, 53, 84, 85, 85,236, 246 terbo. (4, 7 - 102, 375, 378, 379 = priore 
-54,32,63,63. 111,113,115,117,145, della badia di Palazzuola. I, 192 = da 
161, 192, 198,261,307-55, 14, 18,42, Siena doraen. : opere. 66, 19 -72,233 
50, 62, 71. 169. 172, 176, 183, 239, 240, = padre di s. Sisto III Papa. 67, 62. 
206, 279, 282, 283, 291, 298, 305, 331 - Shto fiume Pontino. 65, 76. 

56, 7, 8, 17, 18, 18. 24. 128, 139, 235, Sistoic o Sistova città di Bulgaria. 81, 365, 

291 - 57, 7, 22, 50, 133.' 180, 201, 202, 365 - 87, 160, 173. 

231 - 58, 4. 11, 13, 15, 21, 25, 41, 48 - SISTRONIA già sede vescovile d'Africa. 

59, 27 a 29, 134, 153, 153,'2H, 348 - LXVII, 117. 

60, 26, 33, 61, 74, 178, 197, 198, 201, Sisualdo re de'brenti, già eruli. 77, 176. 
205, 264 - 61, 301 - 62, 29, 41 ,58, 59, Sita s. Bernabovi vergine. 54, 129. 



142 



SITA 



Stia, V. Setta di Lidia. 

Sitae. V, Siten. 

Sitalee re di Tracia. 79, 65. 

Sitalia re di Tracia. 79, 65. 

Sitamo già sede vesc. del reg^no di Napoli, 
nella diocesi d'Isola. 65, 6. 

SITEN, Sitae già sede vescovile d' Africa. 
LXVII, 111-44, 173. 

^hin Sithieu badia di s. Pietro o di san 
Bertino in Francia. 3, 103, 104. V. s. O- 
mer vescovato. 

saia, Sittia. V.Setia. 

Siti^ provincia Sitifense ecclesiastica d'A- 
frica. V.iSifi/? vescovato. 

SITIFI sede arcivescovile in partibua àe\- 
l'Africa, nella iJiaunVtawa rf/iS//iy?. LXVII, 
111-43, 315, 315 - 88, 108, 120 - 
95, 188. Altre Sedi sufFraganee. Cella. 
Equizoto. Fico. Flumcncispa. Gegita. 
Par tenia. Per dice. Salda. &itafi. Serteja. 
Suriste Surita. Jamagri. Tamallu- 
ma. Tamascania. Tamatena. Thucca. 
Zaba Lioba. 

saio P. generale romano. 36, 79. 

Sitka isola e colonia Russa d'America. 59, 
235, 236 - 98, 322. 

Sitla s. vergine. 39, 171. 

Sit Nomen Domini Benedictum, forinola 
che precede la benedizione del Papa; 
de'Cardinali vescovi, preti e diaconi; dei 
Vescovi, Abbati e de'dignitari ecclesia- 
stici che ponno compartire la trina be- 
nedizione. V. Benedizione. Benedizione 
del Papa. Indulgenze. Benedizione Dia- 
canale. Pontificali uso. Possesso dei 
Cardinali. 

Sitometro magistrato municipale. 34; 71. 

Siton Alessandro scozzese. 14, 212. 

Sifoni popoli normanni o norvegi. 48, 114. 

Siiriando. V. Siniando. 

Sitrico re degli Ostmani di Dublino. 20, 
275. 

Sitier fiume di Svizzera. 72, 32, 44. 

Siiti Maani Giorida Valle. 28, 61 - 51, 10. 

Sittia, Citte, Cyteum o Plirascìa già sede 
vescovile di Candia del V secolo. 7, 210 
- 29, 68 - 92, 449, 449. V. Cyteum. 

Sitzendorff. V. Sintsendorf. 

Siu Paolo ministro cinese. 43, 196. 

SIUNIA SIUNIK sede arcivescovile in 
partibus d'Armenia. LXVII, 111 — 66, 
122 - 91, 492 - 95, 181, 189. Altri Ve- 
scovi. Kuver A. Suchias-Somal. 

Siuzin imperatore del Giappone. 99, 177. 

Sivardo I Hingo dell' 812 re di Danimarca. 
19.96. 

Sivardo II deir843re di Danimarca. 19, 96. 

Sitas o Rum sangiaccato di Cappadocia. 
SI, 224. Y. Sebaste d'Armenia. 



SKELL 

SIVIARDO oSEVARDO s. abbate. LXVII, 
112. 

Sivieri Ippolito: opere. 23, 160. 

SIVIGLIA sede arciv. di Spagna: concilii. 
LXVII. 1 12 - 2, 12 - 3, 25 - 4, 184 - 
5. 25 - II, 259 - 17, 12, 285 - 20, 32 - 
23, 285, 285, 286, 286 - 29, 220, 220, 
319 - 30, 21 1 - 31, 42, 95, 98, 217 - 32, 

64, 275 - 33, 307 - 35, 146 - 37, 209 

- 42, 268 - 43, 1 1 1 - 44, 227, 230 - 
46, 76, 296 - 49, 1 12, 132, 139 - 52, 
216 - 53, 228 - 54, 248, 279 - 55, 2u? 

- 61, 90 - 66, 1 13, 174 - 68, 27, 29, 30, 
30, 34, 35, 35, 37, 48, 48, 52, 53, 61, 60, 

65, 68, 70, 70, 72, 73, 79, 80, 83, 83, l'I, 
93,109, 116, 145, 147, 168, 109, 173, 
178, 194, 197, 199, 200, 200, 300 - 72, 
169, 173, 176, 178, 184, 241, 241, 280 - 
73, 46 - 74, 13, 74 - 76, 260, 206, 206, 
271 -78, 179 - 81. 171 - 84, 2'J5 - 87, 
268, 280, 292 - 88, 8, 45, 46, 92, 94 - 
95,257- 95, 157 -97, 41 - 98, 4, 
343, 343, 377 - 103, 198, 319. V. Mebla. 
Talea. Ecija. Altri Vescovi. Alberoni 
card. Arias card. Atila Diego. Baca de 
Castro P. Borgia Gaspare caid. Castro 
R. card. Cervantes G. card. Felice. Fu" 
gitioo. GomezV.còxà. giuniore. Gueva- 
ra F. card. Gusman D. card. Lara M. 
card. Lastra-y-Cuesta L. card. Loaisa 
G. card. Maldonato D. Menda za P. C. 
card. Mendoza D. H. Oppa. Piccolomini 
G. Pietro. Pimentel D. card. Uiario P. 
card. Tarancon E. G. card. Tavera D. 
D. Zuniga G. card. Zuniga AvcUaneda 
card. 

Sivone vescovo di Capua. 9, 226 — 43, 173. 

Siioin padre di s. Ansberto. 2, 156, 

Sizenfeld di Svevia. 39, 275. 

Sivori capitano. 81, 21. 

Sizon. V. Eri zi. 

Sizzo Cristoforo vesc. di Trento. 79. 317. 

Skagcr-Rach. V. Jutland canale e golfo. 

Shakespeare. V S'naspcare Guglielmo. 

Skalolt. Y. Schalhot. 

Skaperrack stretto di Norvegia. 48, 112. 

Skara. Y. Scara. 

Skaraborg contrada e distretto di Svezia. 
71,128-101,77. 

Skarbeck Vescovi: Giovanni latino di Leo- 
poli e Livonia. 38, 98 = Male/.ewski 
Francesco di Wladislavia e Varsjavia. 65, 
55-88,152-103,256. 

Skarga letterato polacco. 54, 46. 

Skarnils Luigi stamp. d'Olmiitz. 48,315. 

Skarzewski Adalberto o Alberto vescovo 
latino di Chelma, Lublino e Varsavia. 
Il, 157 - 39, 25 ^ 40, 13 - 88, 153. 

Skell fiume d'Inghilterra. 58, 45. 



' SKIATO 

SkiaioV, Sciato. 

Skibbereen. V. Ross vescovato, 

Skio. V.Scio. 

Skiold re di Danimarca. 19, 94. 

Skipetari. Y. Arnauti albanesi. 

Skirgell del 1387 Casimiro gmn principe 
di Lituania. 39, 28. 

Skitia fiume di Grecia. 60, 298. 

Skorkoioski vescovo di Cracovia. 46, 19. 

SkorodynskiK\co\b vescovo ruteno di Leo- 
poli, Halicia eKamenec. 38, 102. 

Skoziano o Skozimo conte polacco. 7, 259. 

Skrexcsbury badia d'Inghilterra. 35, 141. 

Skrewsbury. Y. Shrewsbury. Talbot. 

Skripitzyne ministro russo. 81, 452. 

Sky pelar i. Y. Skipetari. 

Skupschlina 2s-ardoska assemblea nazio- 
nale di Servia. 98, 82,82, 83. V. Schupt- 
china. 

SKYRO SCIRO già sede vescovile della 
* prima provincia d'Achea isola delle Ci- 
cladi. LXVII, 121 (p. 122, Oriens Chr. 
t. 1 p. 232 e t. 3 [). 88G, le^ffi - t. 2, p. 
232, e t. 3, p. 866 - Pietro^Gan, aggiun- 
gi, Gau - 32, 89, 125 - 92, 212, 230. 

Shutt<i: Martino vescovo luterano d'Abo. 
71, 198, 210 = Giovanni. 71,222. 

Sluiter Beinardo Reda vescovo di Ruspa, 
e vicario apostolico di Maurizio. 98, 268. 

Slamestorp Gio. arciv. di Brema. 33,226. 

Slan Slania già sede vesc. d'Irlanda, riu- 
nita a Meath nel XIII secolo. V. Meath. 

Slaney fiume d'Irlanda, 24, 40. 

Slailcry o Stattery Michele arciv. di Ca- 
shel. 21, 262 - 36, 99 - 75, 160, 162. 

Slavi, Slavoni, ScJiiavoni, Sloveni, Yenedi 
antichi popoli originari dal ceppo gia- 
petico deirAsia, e della Sarmazia, le 
razze de'quali costituiscono una grande 
popolazione che si estende dal fiume 
Elba al Volga, e dal mare Baltico al 
Meditenaneo, con molte colonie lungo 
rUral, rObi, il Jenissei, la Lena nell'A- 
sia settentrionale, comprendendo circa 
ottanta milioni d'anime. Non formano 
una nazione, parte spettando alla Tur- 
chia, SlW Austria, alla Russia, alla Prus- 
sia, alla Sassonia e ad altri stati di Ger- 
mania, e fino RÌVItalia, come il Friuli e 
altre popolazioni. Quindi surse l' idea 
del Panslavismo e dello Slavismo, o riu- 
nione di tutte le razze slave. 62, 158, 
159,163,165,179,261,261, 262 -1,83, 
106. 296 - 3. 64 - 4, 28 - 18, 223, 223 

- 29, 95, 125, 211 - 3(, 255 - 35, 302 

- 36, 153 - 44, 146 - 46. 18,24 - 47, 
7 - 48. 141, 141 - 54. 45, 49, 50, 51, 
54 - 56, 45, 45, 52 - 59,238,230, 242, 
243, 243,279, 279 a 281, 316, 318, 319, 



SLESIA 



143 



334 T- 63, 136, 206, 210 -► 71, 228 - 79, 

95 -80, 243 -81, 206 a 210, 31 1-82, 
97 a 99 - 83, 130. 130, 131, 148, 149, 
232 - 87, 135, 138, 138 a 140, 193 - 
88.91 a 93, 118, 119, 144, 145, 290- 

92, 21, 22. 50 - 98, 53, 54 - 99, 51, 
339 — 103, 492. V. Panslavismo. Lingua 
Slava, illirica schiavona. Liturgia Slava. 
Schiavonia o Slavonia. Yenedi o Yendi 
Wendi. Ungheria. Polonia. Russia. 
Lituania Curlandìa. Moscovia. Libur- 
nia. Jlliria. Dalmazia. Istria. Croazia. 
Servia, Sliria. Carintia. Boemia. Mora- 
via. Romania o Rumenia o Rumelia 
Orientale. Rumania o Rumenia. Er- 
zegovina. Albania Bulgaria. Dansil- 
vania. Vallachia. Moldavia. Monte Ne- 
gro. Bosnia. Alle opere ricordate nei 
citati articoli, aggiungo. Annus Eccle- 
siasticus Graeco - Slavicus anno mil- 
lenario ss. drilli et Methodii Slaviaie 
gentis Aposloloimm, seu Commemoratio 
et Breviarium veruni gestarum eorum- 
que festis sacris graecis et Slavicis illati 
sunt. Scripsit Joannes Martinoni ca- 
zanenis praesbyter socielatis Jesu. Bru- 
xellis 1863. In tale anno da'tipi Vaticani 
si pubblicò in Roma. Yetera Monumenta 
Slavorum Meridionalium historiam il- 
lustrantia, maximam partem nondum 
aedita ex Tabulariis Yaticanis deprum- 
pta, collecta, ac ordine cronologico di- 
sposila ab Augustino Tìieiner. 

Slavin eletto vescovo di Spalatro. 68, 215. 

Slavinski Epifanio. 59, 271. 

Slavoni popoli. V. Slavi. Panslavismo. 

SLAVOxNIA. LXVII. 122. V. Slavi. 

Slebum. V. Slcpte. 

Sleidano Gio. Philipson storico. 56, 138. 

Slejo contea d'Irlanda. 37, 22. 

Slepte Slebum già sede vesc. d'Irlanda 
del V secolo, indi trasferita a Fernes, e 
ne fu vescovo Stigando. 20, 275 — 35, 
134. V. Fernes. 

Slesia Silesia contrada di Germania, fino 
al 1742 posseduta dall'Austria, in cui 
conquistata dalla Prussia, non le restò 
che la parte Settentrionale. 29, 91, 93, 

93, 95, 157, 159, 177, 201,201,202. 261, 
293 - 3, 139, 143 - 5, 203, 264, 265 - 
6, 110,111,146-19,241,242-21, 66 

- 22, 200 - 26, 213 - 27, 69 - 35, 174 

- 37, 56, 56 - 40, 198 - 43, 8, 178 - 
48, 118,304,304,306-53,65-54,291 

- 59, 4 - 62, 164-64, 227-69, 277 - 
70, 20, 20, 156 - 71, 132, 261, 266 - 75, 
95. 95, 98 - 78, 161, 190 - 79, 96, 99 
100 a 102 - 81, 347 - 83, 189,208, 
209,214, 227 - 88, 92 - 91. 436 - 98, 



144 



SLESIA 



48, 50, 70 -. 103. 182, 269, 270, 273. V. 
Quadt popoli. Bee*nia. Austria. Prussia. 
Polonia. Breslavia. Smogra. 
Slesia Silesia Austriaca^ parte setten- 
trionale del margraviato di Moravia, 
porzione della regrione nel 1742 rimasta 
air Austria. 46, 289 a 292 - 99, 344.7. 
Moravia Troppau. 
Slesia Silesia Prussiana, parte della 
contrada, già provincia di Polonia do- 
minata dall'Austria e dal 1742 dalla 
Prussia. 54, 43 a 45, 52, 53, 53, 55, 57, 
58, 70 - 56, 40, 42 a 45, 48, 50, 66, 66, 
77 — 65, 50. V. Wraiislavia o Breslavia. 
Lgnitz Leignitz. 
SLE'SWIG-HOLSTEIN. LXVII, 122. 
Slelher Gio. minorità vescovo Venecompo- 

nense. 90, 182. 
Slevogt : opere. 64, 168. 
Sleynehead promontorio dlrlanda. 36, 85. 
Sligo contea e città d'Irlanda. 21, 255 — 

36, 103, 104. y. Elphin. 
Slitta, specie di traino o carretta senza 
ruote tratta da cavalli su terreno nevoso 
e agghiacciato. 71, 80, 130. 
Slobods Ucrania provincia di Russia. 59, 

236. 
Slodtz Sebastiano Renato scultore d'An- 
versa, 63, 34. 
Slodtz: Michelangelo scultore francese. 

63,34. 
Slot Andrea basiliano vescovo di Smolen- 

sko. 67, 130. 
Sliicia fiume di Lituania. 81, 476. 
SLUSIO Gio. Gualterio cardinale. LXVII, 
122-6,122-24,238-29,110-50, 
139. 
Smaland o SmoUand provincia di Svezia. 

56, 43 - 71, 128, 159, 167. 
Smalcalda, Smalkalda, Schmalkalda,Sdia- 
malkalden, città dell'Assia Elettorale, fa- 
mosa per le leghe protestanti del 1531- 
37 contro i cattolici : autori. 3, 67, 68 — 
26, 210 - 29, 161 - 40, 191, 191, 197 - 
55, 62 - 61, 267, 268 - 62, 28 - 71, 201 
- 92, 352 a 355, 357, 358 - 103. 301, 
301. 
Smalto, materia di più colori per la minu- 
teria, per la pittura, per l'architettura, 
per le decorazioni de'pavimenti, musaici, 
ed altro. Lo smalto di vetro, secondo Fi- 
lippo Buonarroti, si trova essere cosi 
chiamato sino dal nono secolo, che par 
preso da malta e maliare, adoprate di 
tutte le incrostature, glutini e stucchi 
di diverse materie da Palladio e Plinio, 
e del vetro dallo Scojiaste di Giovenale. 
45, 268, 269 - 47, 69, 70, 74, 75, 78 - 
53. 304 - 73, 330 - 84, 170, 176 - 96, 



SMIRNE 

275, 280, 316, 328 - 98, 172. V. Pittura. 
Musaico. Vetro. 
Smaragde vescovo scismatico di Polosko 

e di Vilna. 54, 82. 
SMARAGDO s. martire. LXVII, 122. 
Sinaragdo: vescovo di Monopoli. 46, 133 
= Abbate bened. di s. Michele di Lore- 
na: opere. 1, 145. 

Smaragdo del 584 Esarca di Ravenna e 
patrizio. 56, 210, 210 - 14, 315 - 22, 
75, 75 - 24, 42, 64, 65 - 32, 55 - 34, 
62 - 42, 203 - 58, 169 - 73, 322 - 79, 
211-80,257-82,116,116. 

Smaraldo abbate di Verdun. 62, 137. 

Smarre re di Egitto. 48, 184 

Smedereno. V. Semendria. 

Stneducci famiglia di s. Severino. 40, 276 
-65,14,20,20,32,33. 

Smeducci: Vvsincesco Onofrio das. Severino, 
vesc. di Melfi e vicario di Roma, rettore 
del Venaissino. 44, 166 - 65, 20 - 90, 
154 — 99, 92 = Antonio signore di san 
Severino. 65, 31, 31, 32, 32 = Bartolo- 
meo signore di s. Severino. 65, 14, 30 
= Bartolomeo guerriero. 65, 12 = 
Cola signore di s. Severino. 65, 30 = 
Girolamo fiorentino. 73, 183 = Onofrio 
signore di s. Severino. 65, 30, 30, 31 = 
Roberto signore di s. Severino. 65, 30, 
30 = della Scala del 1328 vicario di S. 
Severino. 65, 29, 29 - 99, 112, 112 = 
o Smeduzio del 1388 signore di 8. Seve- 
rino. 40, 245. 

Smelile fisico scozzese. 62, 246. 

Smemorato. V. Memoria. 

Smeraldi : Francesco architetto. 91, 9, 400 
= Smeraldo ingegnere. 51, 221. 

Smeraldo abbate. 96, 85. 

Smerdi re di Persia, 522 anni avanti l'èra 
corrente. 41, 301 - 52, 121. 

Smerillo comune di Fermo. 24, 9. 

Smet Gio. Battista vescovo d'Ypri e Gand 
28, 163. 

Smetioo Smit antiquario olandese. 36, 134, 
134. 

Smezio Gio. prete. 50, 152. 

Smicsiklass Gabriele vescovo di Crisio. 83, 
135. 

Smìdclin Jacopo caposetta. 34, 293. 

Smilide scultore greco. 61, 20. 

Sminter Francesco Paolo: opere. 29, 261. 

Sminzio città di Frigia. 81, 85. 

Smiralca. V. Cesarea di Bitinta. 

Smirdeana. V. Cesarea di Bi'inia. 

SMIRNE sede arcivescovile d'Asia nell' A- 
natolia. LXVII, 122 - 3, 59, 220 - 7, 
50 - 12, 283 - 13, 141, 188 - 16, 249, 

: 252-18,46,60401,110, 110, 111,111 

' - 20, 82 - 26, 170 - 29, 227, 228, 232 



SMIRNE 

- 32, 143 - 35, 312 - 43, 24, 201 - 

44, 56, 307, 313 - 45, 232 - 47, 251 - 
51, 316 - 52, 164 - 53, 163, 239 - 55, 
102, 328 - 61, 20 - 62, 153 - 67, 67 - 
68, 221 _ 70. 27 - 71, 87 - 74, 25, 231 
_ 75, 4 _ 79, 146 - 81, 207 a 209, 213, 
224,229,293,294, 300, 307, 313, 351, 
375, 468 - 83, 56 - 87, 188 - 88, 234 

- 90, 233 - 92, 68, 141. 231, 233, 560 

- 95, 77 - 97, 16 - 98, 263 - 101, 137 

- 103, 37, 399. Altri Vescovi. Bonamie 
P. Bnzì A. Metrofane. PisavimE. Spac- 
capietra V. Teofi/o. 

Smirne Vicariato apostolico deirAsia Mi- 
nore. 67, 128. V. iS;>i?r?r« arcivescovato. 

Smirnco Aristide: opere. 58, HI. 

Siìnth.V. Schmid. 

Smith \esco\i: Pietro Riccardo del 1844 
Agnesenée, arciv. di Port'd'Espagne iiel- 
risola della Trinità, vicario apost. 54, 
158, 158 = Riccardo del 1625 di Calce- 
donia, vicario apost. d'Inghilterra e Sco- 
zia. 35, 135- 103, 194= Guglielmo di 
Lincoln. 38, 240 = Alessandro di Parie 
vicario apost. di Scozia. 51, 211 — 62, 
293, 294. 

Smith: Adamo economista scozzese: opere. 
40, 173= cav. Alessandro: opere. 73, 
254 = Schinid Annibale Dapifero. 93, 
12 = Bernardo cassinese. 98, 28 = ge- 
nerale austriaco. 83, 218 = H. opere. 
55,314= hurst. 98, 345 = del 1849 
d'Oceania. 98, 370, 370 = Odoardo. 92, 
440 = Penelope moglie di Carlo Borbone 
principe di Capua. 65, 308 = Roberto 
fisico inglese: opere. 48, 222 = del 1855 
vicario gener. di Roseau. 80, 287, 288 
* americano scrittore modei-no : opere. 
50, 148 = Sidney capitano inglese. I, 81 

* = storico politico scozzese. 62, 246 = 
Tommaso colonnello inglese, governato- 
re della compagnia dell' Indie Orientali. 
34, 193, 234, 236. 242 = Tommaso an- 
glicano: opere. 48, 285 — 87, 15. 

Smogurzeicski Giasone arciv. di rito greco 
di Polock, Orsa, Mohilow, Mscisiav^ e 
Witebsk. 9, 10. 

Smogra già sede vesc. di Polonia iMJla 
Slesia eretta nel 965, indi nel 1035 unita 
a Breslavia. 6, 111 - 103, 271. V. Bre- 
slaiia. 

Smokrycz fiume di Polonia. 37, 10. 

Siìiolena già sede vescovile di Macfidouia 
del IX secolo 24, 274. 

SMOLtXSKO già sede arciv. di Lituania 
nella Russia. LK^^iJL J29 - 27, 130, 131 

- 31, '^45 - 37, 30, 35 -'^ Si,^^ — 
415, t^(K- 45. 201 - 47, 12, 37^- 54, 60, 
64, 64, 65, 80, «1^55, liìì -59, 236, 

Indice Voi. VI. 



SOBI 



145 



245, 249, 264, 287, 287, 294, 295, 332, 
342, 344. V. Drogobuch. 

Smollet Tobia storico inglese o scozzese : 
opere. 35, 19 - 62, 240. 278. 

S.norgoni cìXXìx di Russia. 27, 131. 

iS/wo^mfct basiliano. 62, 160. 

Smotrsiez fiume di Polonia. 7, 95. 

S'ìiuraglia ragioniere. 64, 12. 

Smyrma. V. Smirne. 

Snake o Atliatan popoli Columbiani. 49, 
88. 

Snigiirski Gio. vescovo ruteno di Premi- 
slia, Sanochia e Samboria. 55, 156. 

Snowdon montagna d'Inghilterra. 34, 208. 

Soacia. V. Suaria. 

SOANA SOVANA sede vescovile di 
Toscana. LXVII, 130 (pag. 133, Biagio 
cistcrciense, leggi, Biagio del 1279 
carmelitano) - 32, 188, 189, 234, 2 IS 
- 36, 197 - 40, 67 - 48, 40 - 49. 
151 - 51, 293, 294 - 53, 272,-295 a 
297 - 65, 88 - 66, 18, 49, 60, 60, 63 - 
67, 299 - 78, 39, 54, 95, 102, 104, 104 
a 107, 109, 113,301 - 79, 213, 214 - 
80,271 -88,77,77 -97, 159 - 101, 
258, 259, 279, 291, 295, 305 - 102, 31, 
38, 105. 286, a 288. Altri Vescovi. Chori 
G. Landò. Patrizi D. Vanno V. 

Soana del Canavese nel Piemonte. 78, 113. 

Soancn Gio. vescovo di Senez. I. 319, 319 
-6,210-26, 57, 58, 65 - 74, 1 1. 

Soanne appodiato di Pennabili. 86, 106, 
108, 109-46, 198. 

Soara fiume confiuente del Tevere. 75, 
101, 136. 

Scardi ahhaie bened. cassinese. 53, 116 — 
93,8. 

Soardis Lazzaro stamp. di Venezia. 55, 
289. 

Soarez : V. Suarez = o Suario Gio. ago- 
stiniano vescovo di Coimbra. 39, 241, 
242, 273 - 58, 75. 

Soave: Angelo. 91, 396 = Felice architetto 
ticinese. 71, 311 = Francesco scrittore 
di Lugano. 36, 169 — 71, 31 1 = Giusep- 
pe M.^ minore osserv. 91, 236 = Luigi 

■ prete. 99, 195 = Pietro Polano. V. Sarpi 
fr. Paolo. 

Soavi. V. Svcvi 

Sofà Sofene o Saba già regno di Siria o 
arcivescovato de' nestoriani. 42, 269 — 
67,4,7. 

Sobborgo, borgo contiguo o vicino alla 
città, terra o castello. 5, 137 — 18, 6, 7 
^ 34, 40 - 38, 270 - 39, 142 - 41, 5 
_ 46, 61 - 51. 183 - 52, 155 - 99, 272 
^ 275, 279. y. Città. Borgo. 

ò'oè» già capitale della Macedonia saluta' 
ris, seconda regione del regno omonimo 
]0 



146 



SOBIESIII 



SOCIALISMO 



I 



e sua parte superiore, comprendeva otto 
citta 40, 231. V. Macedonùi. Stobi, 

SoOieski principi figli di Giovanni ITI re 
di Polonia: Alessandro. 2, 132 — 7, 31 
_ 9, 148 - IO, 30G -28, 63 - 38. 101 
~ 54, 67, 284 = Costantino. 2, 132 - 
54, 67, 68 - 71. 266 = Giacomo. 54, 67, 
67, 68 - 71, 266 - 82, 53 = Alessandro 
Carlo fratello di detto re. 59, 32. 

Sobieslao I del 1125 re di Boemia. 5, 264 

- 48, 306, 307 - 83, 168. 

Sobieslao li del 1 174 duca di Boemia. 83, 
172. 

Sobifer Alberto: opere. 6, 5. 

Sobna segretario di re Ezechia. 63, 247. 

Sobrarbia contrada e contea di Spagna. 
68,81,81. 

Sohriack Acacie vescovo di Trieste. 80, 
260. 

Sobrinho Emanuele generale dell'ordine di 
s. l^aolo I eremita, vescovo di Nemesi. 
47, 265 - 101, 5. 

Sobrino Vescovi: Minayo Biagio, di Tru- 
xillo e s. Giacomo del Chili. 81, 152 = 
Francesco di Valladolid. 88, 48. 

jSo^ro-x-Minago Biagio vescovo di Carta- 
gena d'America e di Quito. 56, 147. 

Socca.Y. Sottana. 

Soccini So z Zini Mariano venerabile filip- 
pino : opere: autori. 2, 306 — 17, 102 — 
22, 47 - 24, 265 - 31, 214 (e non Mar- 
co) ~ 43 , 246 - 48, 301 - 50, 15, 29. 

Soccinoy , Ambra gialla. 

Socco, calzatura comica alla greca degli 
istrioni coraedianti, specie di stivaletto 
usato nella comedia, nella tragedia cal- 
zando )1 coturno. 84, 103 — 96, 154. V. 
Cotw^tio. 

Soccorsi Angelo pittore romano. 88, 81. 

Soche funi Geminiano agostiniano vescovo 
di s. Leone. 65, 7. 

Soci o Confederati. V. Confederazione. 

SOCIALISMO e COMUNISMO. Protestan- 
tesimo politico, quale conseguenza delle 

"^ dottrine Luterane : autori. LXVII, 135 

- 51, 100, 101, 101 - 53, 210, 210. 218, 
234, 289 - 55, 4 - 57, 149 - 61, 57 

- 63, 68 - 64, 289 - 67, 272, 3;>7 ~ 
68,33 - 70, 115, 118, 119 - 71, 292 
-72, 121- 83, 232,238,271,281,312 

- 84, 10, 48, 53 - 87, 267, 268, 268 - 
92, 338 - 93, 62 - 99, 57, 234, 302, 339, 
346, 350 - 100, 281. V. Fraticelli eretici. 
San-Simonismo. Internazionale Comu- 
nismo. Liberali e Liberalismo. Nichilisti. 
Enfantin Bartolomeo. — Aggiunta. La 
Sjri,;in (V) e.'sendo inferma a morte, 
Leone XIll fin dal principio del suo pon- 
tificato, nel 1878 con TEnciclica Liscru' 



labili diretta all'Episcopato cattolico, e 
con altri modi, si studiò di riamicare e 
principi e popoli alla santa madre Chiesa, 
la quale possiede efficaci rimedi per 
guarirla; proseguendo l'opera paterna 
in mezzo ad ostacoli d'ogni maniera, pel 
novello anno 1879 emanò un altro stu- 
pendo atto. Siccome ogni disposizione 
dell' apostolico ministero ammaestra e 
reca luce a tutta la Società umana, Leo- 
ne XIII deplorando che i mali che 1' af- 
fliggono, per le incessanti macchinazioni 
Settarie del Socialismo Litemazionale, 
erano cresciuti con ispaventevole pro- 
gresso e minacciano distruggerla; nuo- 
vamente trovò opportuno rialzare la sua 
augusta e autorevole voce, con linguag- 
gio franco, grave, calmo e dignitoso che 
risuonò memorabile per tutta la terra. 
Quindi qual maestro infallibile delle na- 
zioni, indirizzò al medesimo Episco])ato 
l'Epistola Enciclica Qiwd ApObioliri dei 
28 decembre 1878, pubblicata dall' Os- 
servatore Romano de' 10 gennaro 1879. 
Con essa lo invitò a combatterne le ca- 
gioni colle armi della Chiesa cattoli- 
ca, la quale insegna gli unici rimedi 
per curare le piaghe della società, ac- 
cennando ai popoli, ed ai sovrani e altri 
loro moderatori, essere quella il solo e 
sicuro porto in cui debbono rifugiarsi 
per iscampare dalla tremenda bui-rasca 
che vuole ingoiarh. Ritenere unico e 
indispensabile rimedio il restituire alla 
Chiesa la sua piena libertà, perchè pos- 
sa spiegare eiScacem'ente il suo benefi- 
co influsso in favore della Società uma- 
na per risanarla, guarirla e salvarla dal- 
l' Internazionale Socialismo. Essa sola 
possedere i meravigliosi mezzi adatti a 
combattere tale peste politica, con soavi 
procedimenti e senza spargimento di 
sangue, non essendo valevoli rimedi le 
leggi umane e gli eserciti, che inaspren- 
do ne lasciano intatta l'origine. Cessino 
pertanto i principi ed i governi dall' o- 
steggiare la Chiesa,-- dal vincolarne la 
salutifera autorità e libertà; le restitui- 
scano il potere temporale assegnato dalla 
Provvidenza per tanti secoli, per la ne- 
cessaria conservazione e indipendente 
pieno esercizio dello spirituale ; ed allo- 
ra il Papa potrà operare quanto promi- 
se, pacificare i sudditi e rassicurare i re- 
gnanti. Finalmente contiene l'enciclica 
ricordi, avvertimenti, esortazioni. Biasi- 
ma le istituzioni pregiudizievoli su cui 
è fondata la società nioder;uì, condanna 
il matrimonio civile, riuseguameuto go- 



SOCIETÀ 

vernativo, il suffragio universale, il prin- 
cipio di eguagliaiiza. Negando il Papa 
l'autorità di tale suffragio, pioclama il 
■ diritto Divino unica sorgente d'ogni po- 
tere legittimo. Esorta per ultimo l'Epi- 
scopato a rivolgere tutte le sue cure, ac- 
ciò la dottrina cattolica, sia accolta ne- 
gli animi di tutti e si penetri fino al 
fondo: doversi proteggere le Società 
Cattoliche, e porre un forte argine alle 
malvagie, con diffondere gl'insegnamenti 
di Gesù Cristo, dovendosi inculcare la 
virtù e la speranza de' beni eterni, acciò 
tutti sotto una medesima fede vivano 
contenti di quella condizione e sorte in 
cui la Provvidenza li ha posti. Questa 
sublime lettera apostolica, riscosse il 
generale tributo di riverenza, ammira- 
zione e benedizione, per contemplare il 
gran Papa zelante, impiegare tutte le 
forze vive della Chiesa pel risanamento 
e benessere dell'umana società. — La 
rivoluzione italiana se non ha generato 
il socialismo, certo ha potentemente con- 
tribuito al suo grande incremento col- 
Tabolizione di superstiti feudi, de'mag- 
gioraschi, delle primogeniture, de' fide 
commessi; con l'ordinare la divisione 
dell'eredità intestata a porzioni eguali 
tra maschi e femmine; con sopprimere 
gli ordini religiosi d'arabo i sessi, inde- 
maniandone e alienandone i loro beni ; 
facendo altrettanto co'beni delle chiese, 
i legati pii e disposizioni testamentarie, 
le corporazioni e istituzioni morali, pie, 
le mense episcopali e parrocchiali, e 
di altri benefizii ecclesiastici, negando il 
Jìtyio Excquatur (V). Il celebre gesuita 
p. Felix nel suo importantissimo libro: 
Le Socialisme davant hi Societé, dimo- 
stra co'fatti : Che fuori della Chiesa non 
vi ha rimedio! Religione o involuzio- 
ne! Cristianesimo o ' Socia lis'mo / La 
vita de' sovrani in Europa essendo dai 
socialisti nel 1878 minacciata, per l'ac- 
caduto a Bellino, ^Madrid e Napoli, e nel 
1879 a Pietroburgo, il governo della 
prima con leggi e misure previdenti, fu 
costretto a chiudere la scuola del delitto, 
col farne sparire i professori ! 
Società Uinana o Genere umano inciviliio 
dalla Religione, dalla Civiltà e dalle 
Leggi. La società civile negli Elementi 
del gius Naturale e delle Getiti viene 
da Eineccio definita: Una ragguarde- 
vole moltitudine di uomini, unita con 
certe legL>i per la propria sicurezza sotto 
il comando di un capo, a cui, ed a niun 
altro fra'mortali viva soggetta. La so- 



SOCIETÀ 147 

cietà consiste nel concorde aspirare dei 
niolti individui, dotati d'intelligenza e di 
libertà, ad un fìiie comune. Iddio ii€ gettò 
le basi nel Mondo col primo germe della 
Famìglia. La socialità o naturale amore 
alla vita sociale, fu sempi'e considerata, 
quale carattere essenziale dell' umanità. 
Disse Seneca: La Società è quella che 
somministra all' Uomo i rimedi nelle in- 
fermità, i soccorsi nella vecchiezza, ed i 
conforti ne' suoi dolori e ne' suoi infor- 
tunio Il divino Creatore imprimendo nel 
cuore dell'uomo la pietà, la carità, la be- 
nevolenza e altre somiglianti virtù, lo 
destinò necessariamente alla società dei 
suoi simili. Mediante r Amore e Carità 
pel Prossimo l'istituzione della società 
è un tacito contratto condizionato e bila- 
terale, di cui le parti contraenti sono la 
Nazione e il suo Capo o Sovrano, il quale 
deve dedicarsi al bene di coloro che lo 
scelsero a governarli, e questi gli deb- 
bono ubbidienza e subordinazione. Così 
nelle Monarchie ereditarie ai legittimi 
successori. Ogni società e umano con- 
sorzio ha bisogno di leggi, costituite 
dalla autorità ordinatrice. Svincolata 
dalle leggi è imperfetta. Non vi è 
società civile senza vincolo, senza di- 
pendenza ; non può stare senza un Ca- 
po., come la società religiosa non può 
sussistere senza unità di Fede. Si dice 
Selvaggio chi tende a distruggere la 
società: e il malinteso spirito d'indi- 
pendenza porta la società a dissolversi, 
alla barbarie. La società umana costi- 
tuita dal vincolo morale, è formata col- 
r intreccio di servigi perpetuamente ri- 
cambiati tra gli uomini, ed eternamente 
rimunerati da Dio, la santifica il Catto^ 
licistno. Il Papato ha operato più esso 
per r Licivilimento e progresso sociale 
in tutte le parti del mondo, di quel che 
effettuarono a questo riguardo gli sforzi 
tutti congiunti de'governi civili, che si 
stabilirono dietro la distruzione dell'im- 
pero romano. Il Papato non solo ha 
creato una società ove più non esisteva, 
ma eziandio ov'era stata sciolta e messa 
in soqquadro da convulsioni politiche. 
Il Papato ha fatto rivivere e promuovere 
la letteratura, le scienze e le arti. 11 Co- 
munismo e il Socialismo sono derivati 
dall' eretico Protestantesimo e dal Li- 
beralismo politico .' sono due estremi 
che tendono alla distruzione della so- 
cietà ; il solo benefico Cattolicisrno può 
frenarli colla sua Religione e Cicilia, 
senza il piincipio àeW Autorità e della 



148 



SOCIETÀ 



Potestà, e senza un governo qaalnnqtie, 
la società non può suasisterf, derivate 
anche dalla Proprietà, baloardo dell'or- 
dine sociale, e guerreggiate dalla Rivo- 
luzione. La società umana ha bisogno di 
due poteri, delle Due Spade della Pote- 
stà Spirituale e Temporale. È per ordi- 
nazione Divina sottomessa più air auto* 
rità religiosa della Chiesa, che al potere 
dello Stato. Il Papa in cui s'incentra il 
supremo governo della Chiesa (come nei 
mirabili suoi atti ha autorevolmente ri- 
petuto e insegnato il sapientissimo e vi- 
vente Leone XIII, e nella memorabile 
lettera eziandio indirizzata al cardinal 
Ninasno segretario di stato), deve avere 
di necessità quella indipendenza che si 
compete ad ogni suprema potestà, e 
della quale gode pure ogni governo ci- 
bile nella direzione degli affari tempo- 
rali; e se dipendenza può essere fra tali 
due potestà supreme, questa sarà e non 
altra, cioè che il potere civile ascolti ri- 
verente e segua il potere religioso, non 
questo s'inchini a quello, insegnando la 
retta ragione e la fede che le cose tem- 
porali sono ordinate all' eterne, non le 
eterne alle temporali. E nella laudata 
lettera del Papa Leone XllI dichiarò: 
€ Che i cattolici de'diversi stati non po- 
tranno mai essere tranquilli finché il 
loro Pontefice sommo, il Maestro della 
loro fede, il Moderatore delle loro co- 
scienze non sia circondato di libertà vera 
e di reale indipendenza >... e d'indipen- 
denza non dipendente, la quale incessan- 
temente reclamano duecento e più mi- 
lioni della società cattolica, dappoiché 
da' 20 settembre 1870 il Papato trovasi 
sub hostili palesiate constitutus. — Il con- 
cetto di società include due elementi e 
autorità. Sudditi e Superiori. Non può 
sussistere senza Dio e senza religione: 
questa e il timore di quello riduce agnelli 
le belve. È necessaria la politica unione 
colla Chiesa per conseguire la vera ci- 
viltà. La presente tende al Paganesimo, 
e si prepara un tristo avvenire 1' anar- 
chia e l'antisociale Demagogia. Gli at- 
tentati principali àeìY Intemazionale e 
del Socialismo sono contro la Religione. 
la Famiglia e la Pì'oprietd. Gli odierni 
Plebisciti sono orditi e fomentati dagli 
intriganti rivoluzionari, ed a'quali anche 
partecipano per paura, ed a malincuore, 
molti onesti e pacifici cittadini (e fra que- 
sti fors'anche gli astensionisti) servono a 
confermare l'ingiustizia, la violenza, l'in- 
trigo,che gli stessi ri voluziouari chiamano 



SOCIETÀ 

Fatti compiuti. Minacciata la società ed 
i potenti della terra da catastrofe senza 
esempio, ad evitarla deve tornare a Dio 
e alla Civiltà cristiana fonte di pace, 
propugnate da vescovo e da Papa da 
Leone XIII (V.) di cui è il degno vin- 
dice, senza le quali non può durare a 
lungo il consorzio umano. Iddio avendo 
fatto sanabili le Nazioni, e Leone XIII 
compirà la missione del pacifico rinno- 
vamento sociale. Lo ha solennemente 
dichiarato nelle meravigliose encicli- 
che Inscrutabili e Quod Apo.^tolifi per 
la restaurazione dell' Incici/iuienfo e il 
raffrenamento del terribile minacciante 
Socialismo, non che per la piena Libertà 
Ecclesiastica. Gesù Cristo restauratore 
•ieirUomo, della famiglia e delle nazioni, 
non permetterà che l'infinito numero de- 
gli stolti fanatici ed empi abbattano la 
sua grande opera Divina Umana. 20, 154 
-54, 109-67, 135, 136, 139 - 69, 127, 
135, 265 - 85, 239, 240, 243 - 94, 310. 
V. I suindicati articoli in corsivo. Pre- 
fazione di quest'Indice p. V, VI a VIII, 
XLII, L. Voi. II, p. 258, 456 - IV p. 164. 
167 - V p. 125, 147, 163 a 169, 242. 
262, 362, 375, 430 a 452, 464. Società 
Operaie. Muratori o Francs-MaQons. 
Liberi Pensatori. Popolazione e abi- 
tanti della Terra e del Mondo. Società 
Cattoliche. 

Società Chiesa. La Chiesa è detta per ec- 
cellenza Società, perchè quale società 
perfettissima sopravviene alla Società 
naturale umana già costituita, ovvero 
la forma, santificandola il Cattolicismo. 
Iddio ne gettò le prime basi col primo 
germe della famiglia. V. Chiesa. Società 
Umana. Prefazione di quest'Indice p. 
VII, Vili. Stato e Chiesa. Questa insegna 
ai Popoli r Ubbidienza, ed ai Sovrani di 
amare la Giustizia madre di tutte le 
Yirtri e di detestare i Vizii e le iniquità. 

SOCIETÀ. LXVII, 142. V. Compagina, e 
gli articoli delle rispettive denominazioni. 
La Civiltà Cattolica co'preziosi suoi In- 
dici, massime quellr delle Serie IV e 
seguenti, offre utili e interessanti nozioni 
di qualunque Società, fini e scopi per 
cui furono istituite e del loro Pì-ogresso. 

Società pia della s. Alleanza degli Amanti 
di Gesù Crocefisso. 45, 224. 

Società degli Apostoli della Vita povera. 
102, 203. 

Società delV Assicurazioni. Y. Assicura- 
zione. 

Società Biblica. V. Biblica società etero- 
dossa. 



ì 



SOCIETÀ 

Sorietà Cattoìirhe d'Italia. Cominciarono a 

nascere nel gennaro 1866, con movimen- 
to cattolico per la causa del Papa, il 
quale è come centro di moto e comune 
j)nncipio di vita che si allarga e di- 
stende a tutti gl'interessi cattolici, e spe- 
cialmente dà nuovo impulso a tutte le 
Associazioni Cattoliche di vario nome e 
di vario scopo, le quali tutte si accorda- 
no nel riguardare quale interesse supre- 
mo la libertà e l'indipendenza della Chie- 
sa e lei supremo suo Capo nell'esercizio 
del loro ministero, principalmente per 
la sacrilega occupazione di Roma avve- 
nuta a'20"Settembre 1870; ed ogni catr 
tolico deve difendere e tutelare questa 
jireziosa Libertà ecclesiastica, siccome 
bene che conforta e consola e dà qualche 
compenso ai mali che ne derivarono e 
poifriamo. Pio IX fino dalla loro origine 
benedi tutte le s,Q(AeX.kQ Associazioni Cat- 
toliche d'Italia e d'ogni regione, e nel 
continuare a lodarle e incoraggiarle, 
sempre inculcò loro l'unione e la preghie- 
ra. Tuttora prosperano e contribuiscono 
efficacemente a vantaggio della Chiesa e 
della bisognosa società, ed il glorioso 
suo successore Leone Xlll, lo ha imitato 
perfettamente, anche colle straniere As- 
sociazioni Pie e Cattoliche. 

La Società Primaria Romana per gl'In- 
teressi Cattolici fu istituita subito dopo 
la deplorata invasione della metropoli 
del mondo cattolico, dal Rm°. p. Carlo 
Curci gesuita, e dall'avvocato Camillo 
Baccelli vice-presidente della medesima, 
poiché p resi dt^nte generale fu proclamato 
d. Mario Chigi-Albani principe di Cam- 
pagnano. Il p. Curci nella inaugurazione 
della Società, pronunziò tre Ragiona- 
menti., nel 1871 stampati presso L. Ma- 
nnelli in Firenze. L'inaugurazione del 
secondo anno della Società romana fu 
celebrata a' 20 decerabre 1871 con di- 
scorso del Rm°. p. Alessandro Gallerani 
gesuita, e pubblicato colla Relazione del 
primo anno 1871 in questo dalla Tipo- 
grafia Romana Editrice. — Indi la So- 
cietà primaria -per gì" Interessi Cattolici 
colle varie sue Sezioni, per la santifica- 
zione de'giorni festivi, di soccorso pei 
militari pontificii, de' servi della carità, 
de' giovani, degli artisti, e commerciali, 
per la prima volta fu ammessa a solenne 
udienza dal Papa Leone XIII a' 5 de- 
cembre 1878. Il Pontefice con magnifico 
discorso e la sua apostolica benedizione, 
consolò tutti co' modi riferiti àdXV Osser- 
vatore Romano ne' numeri -281 e 282, 



SOCIETÀ 



149 



pubblicando il discoi-so, col quaie con- 
fortò e incoraggi con elogi si benemerita 
istituzione, per lo spirito sincero che l'in- 
forma neir esercizio pratico di buone 
opere, di religione, di fede, di preghiera, 
di carità, di educazione, d'istruzione e di 
ordine, con feconda attività e zelo, coi 
quali raccoglie ubertosi frutti. Inoltre il 
Papa esortò tutti a perseverare e conti- 
nuare negli alti fini della società, e de- 
rivando dall'unione la forza ne proviene 
la vittoria, tenendosi pienamente e sem- 
pre ubbidienti alle autorità della Chiesa 
e de' suoi Pastori. V. Associazioni pie e 
religiose cattoliche. Società Operaie. Voi. 
Ili p. 317, IV p. 215, 476 e seg. di que- 
sV Indice. — Indi 1' Osservatore Romano 
co' numeri 287, 288, riportò come a' 12 
dello stesso decembrela Pia Unione delle 
Donne Cattoliche di Roma, della Società 
primaria romana degV interessi cattolici 
coi rispettivi suoi Circoli, ebbe l'onore 
d'essere ricevuta dal Papa Leone XIII 
in udienza solenne, al quale la marchesa 
d. Chiara-Antici Mattei-Altieri direttrice 
generale della medesima, lesse un divoto 
e affettuoso indirizzo, in cui si lece in- 
terprete de' più riverenti e filiali senti- 
menti di tutta la pia unione per la sua 
sagra Persona. Il santo Padre ammise 
al bacio di mano la direttrice e il con- 
siglio superiore, e pronunziò la nobilis- 
sima risposta che offre 1' Osseì'vatore, 
improntata ai più delicati sensi di enco- 
mio e d'incoraggiamento verso la nunoe- 
rosa unione pia, al cui caritatevole e sol- 
lecito zelo, invitto coraggio e mirabile 
abnegazione, si debbono tante e sì varie 
e sì sante opere industriose di carità, 
come di esemplare operosità a vantaggio 
della cristiana e civile educazione del 
popolo, curando altresì la conservazione 
della pietà verso Dio, e Tamore alla cat- 
tolica religione, seguendo i fervorosi 
esempii delle sante matrone, ed eroine 
romane. Poscia il Papa percorsa la va- 
sta galleria Vaticana delle carte geogra- 
fiche in cui l'avea ammessa, rivolse par- 
ticolari parole di tutta affabile tenerezza 
paterna, avvalorandole su ciascuna don- 
na con una speciale benedizione, nel dar 
loro a baciare la sagra sua destra, ecci- 
tando tutte a perseverare in sì virtuose 
operazioni. 

Vi sono poi in Italia anche le Adunan- 
ze Cattoliche Regionali, ed in Bologna 
vi è un Consiglio permanente de' Con- 
gressi Cattolici. E come i cattolici delle 
provinole Venete e Lombarde, di Torino 



150 



SOCIETÀ 



e di Genova (i cui atti furono stampati 
nelle rispettive città), a<ierendo ai sa- 
pientissimi consigli de'Papi Pio IX, e 
Leone XIII mediante il suo breve apo- 
Btolico sui Congressi Regionali^ per 
provvedere airincremento della Religio- 
ne, cosi i cattolici veneti, lombardi, li- 
guri e piemontesi si adunarono per mag- 
giormente aumentare i vincoli religiosi 
e morali che assieme li stringono, ed a 
stabilire una più energica e uniforme 
azione comune nel tutelare i diritti sa- 
grosanti di Dio e della Chiesa, e nel 
promuovere il bene della stessa società 
civile, eziandio colla formazione in ogni 
diocesi di comitati parrocchiali sotto 
la direzione de' vescovi e del congresso 
perseverante di Bologna, e favorire lo 
sviluppo delle istituzioni cattoliche. L'O^- 
servalore Romano è Giornale Officiale 
per gli Atti della Federazione Piana 
delle Società Cattoliche, e nel numero dei 
17 decembre 1878 descrive l'ammissione 
a solenne udienza del Papa della Pri- 
maria Società Cattolica- A rlistica- Ope- 
raia di Roma^ e riporta V indirizzo ri- 
verente del presidente e la pontificia ri- 
sposta di gradimento e di lode. Protet- 
tore delle Associa::ioni Cattoliche in Ita- 
'Ha è il cardinal Luigi Oreglia di b. Ste- 
fano. 

Società Centrale^ ordine di settari. $4, 281. 

Società o Compagnia di Gesù. 67, 142. V. 
Gesuiti. 

Società e Conferenze di s. Vincenzo de 
Paoli. V. Conferenze di s. Vincenzo de 
Paoli. Sanfedisti clericali. 

Società Cristiana deWAmor fraterno. 67, 
142. 

Società de' cultori e amatori delle Belle 
Arti in Roma, per f Esposizioni artisti- 
che. 52, 286 - 72, 189 - 84, 55, 56 - 
85, 115-88,214. 

Società del Cuore di Gesù.. 67, 142. 

Società d'incoraggiamento alle arti mecca- 
niche di Roma. 84, 69. 

Società Isole. Arcipelago del Grande 0<^ea- 
no Equinoziale, nella Polinesia. 48. 226, 
230, 246, 249 - 98, 377,385. V. Tahiti. 
Sandvoich o Hawai. Marchesi. Gamkie- 
res. 

Società di mutuo Soccorso. 84, 32, 33. 

Società Operaie. V. Università Artistiche 
di Roma. Corporazioni o Società o As- 
sociazioni o Sodalizii o Maestranze ar- 
tirjiayie delle classi Opet^aie. Sciopero. 
Operaio. 

Società de Paccanaristio padri della Fede, 
67, 142. 



SOCRATE 

Società de' Pellegrini di Cristo, missionari 
domenicani e francescani. 26, 96 — 45, 
243-55. 101. 

Soclaà Pio- Ostiense, per le Saline e Bo- 
nifioamento dello Stagno d'Ostia. 90, 97 
a 100. 

Società politiche segrete, 67, 142. 

Società Romana delle miniere di ferro. 76, 
HO. 

Società Romana d'Orticoltura e di Agricol- 
tura ICQ, 188 a 192, 218, 219 - 85, 182. 

Società delle Vittime dell'Amor di Dio. 67, 
142. 

SOCINL\NI eretici: autori. LXVII, 142 - 
3, 113 - IO, 232 - 30,217 - 34. 312 - 
54, 61, 65 - 56, 45 - 62, 192 - 64, 200 
- 66, 20 ~ 67, 33 - 68, 307, 307 - 69, 
254 - 70, 53 - 79, 97, 98, 100, 349 - 
80, 290, 293 - 81, 73, 129 - 83. 266 - 
93, 229 - 99, 213 - 103, 516. V. Anti- 
Trimtan. 

Socino imperatore d'Abissinia. I, 29, 29. 

Socino.'o Sozzini del 1401-67 canonista 
Mariano il Vecchij sanese. 66, 19 = o 
Sozzini del 1482 Mariano il Giovane 
giureconsulto di Bartolomeo, padre di 
Lelio. 21, 48 - 66, 19 - 67. 143 = Lelio 
seniore sanese del 1529-62 eresiarca. 
54,61-66,20-67,142,143, 145- 
80, 293 - 87, 232- 99, 213,213 = 
Fausto eretico sane?e del 1539-1604, 
nipote dell'eresiarca. 54, 46 — 66, 20 — 
67, 142 a 145. 

Socio professo gesuita. È il religioso pro- 
fesso della Società o Compagnia di Gei?ù 
che ha fatto i tre voti ordinari e il quarto 
d'ubbidienza al Papa, compiti tutti gli 
studi e ordinato sacerdote. 30,120, 1G3, 
163, 165. 

Socolovich Domenico vicario generale. 79, 
200. 

Socolorio Stanislao: opere. 95, 340. 

Socotora. V. Socotra. 

SOGOTRA, SOCOTORA o ZOCOTORA, 
ZOCOTRA grande isola dell' Indostan o 
Oceano Indiano, situata fra l'Africa e 
l'Asia, alle foci del golfo di Aden, già 
vescovato de* caldei neir Indie orientali. 
LXVII, 146 - 34,203,205,325 - 88, 

tm. 

Socrate vescovo di Laodicea di Fenicia. 37, 
122. 

Socrate fìlosoio d'Atene nacque da Sofro- 
msco470 anni avanti l'èra corrente, og- 
getto della st;ma de' più illustri suoi 
contemporanei e dell'ammirazione dei 
secoli successivi, non ostante le calun- 
nie, derivate àsXY invidia, acrolte da al- 
cuni scrittori dell'antichità: questo gran- 



SOCRATE 

de uomo, il più sapiente de* filosofi gre- 
ci, è divenuto sinonimo e modello di 
saggezza e virtìi. Ebbe a discepoli gli 
uomini più celebri della Grecia, fra'quali , 
Alcibiade, Senofonte, Platone, 23, 238 

- 24, 308 - 25, 96 - 32, C6, 104 - 38, 
122, 127 - 42, 104, 1 ló, 1 17 - 44, 145 

- 63, 55, 55 - 64, 280 - 67, 146 - 73, 
165 - 85, 97, 131,234 - 90, 105- lOC, 
200. 

Socrate scrittore ecclesiastico e storico 
greco di CP.li del IV secolo, detto lo Sco- 
lastico: opere. 15, 7 - 16. 89 - 67, 282 
-71,146,147,147-88,283. 

SOCRATITI, eretici. LXVII, 146. 

Soczavia città polacca di Galizia. 38, 100. 

Sodaqi Gio. vescovo intruso di Pistoia. 53, 
290. 

SODALIZIO: autori. LXVII, 146 - I, 196 
^ 2, 145 - 4, 89, 276, 276 - 8, 100 - 
9, 212 - IO, 71 - 58, 146 - 59, 62 - 
64, 122 - 67, 142 - 82, 295 - 84, 3, 
36, 37, 40 - 90, 199 - 96, 44, 96, 155 
-99,257- 101, 107, 109, 122 - 103, 
476, 478. V. Società. Bacalo delle Con- 
fraternite. Mandataro. Statuto de' So- 
dali-i e Università artistiche. Collegio 
e Sodali :i degli anticìd romani dipen- 
denti da /lamni; municipali d' arti e 
mestieri. 

Sodar dotto tedesco. 29, 96. 

Sodarion. V. Sudario. 

Soddiacono. V. Suddiacono. 

Soderg on.V. Westfa Ha . 

5or/erVna famiglia. 4, 60 — 17, 151, 151 — 
67, 147-73,248. 

SODERINI Francp'^co cardinale. LXVII, 
147 - 7, 279 - IO, 20, 20, 27 - II, 138 

- 14, 38, 38 - 17, 302 - 25, 25 - 27, 
10 - 38, 39. 41 - 47, 234 - 51, 42 - 
54, 227 - 56, 233, 251 - 59, 14, 15 - 
60, 88, 205 - 65, 232 - 76, 194 - 78, 
150 a 152, 152 - 90, S5 - 97, 158, 158 

- 99, 227 - 102, 355 - 103, 88, 89. 
Sederini Vescovi: Carlo di Narni. 47, 234 

= Giuliano di Saintes, Vicenza e Vol- 
terra, governatore della Marca. 28, 249 
-65,35-99,227-103,89. 
Soderini: Alfonso. 77, 256 = prelato del 
1546 chierico di camera. 96, 104 = conte 
del 1753 governatore dell'armi di Civi- 
tavecchia. 5, 44 (Loderini, leggi, Sode- 
rini) — 13, 307, 308 = Giovanni servita. 
64, 192 =Gio. Vittorio: opere. 101, 44 
= Lodovico. 60, 34 = conte Lorenzo. 
67, 147 = Mauro pittore fiorentino. 26, 
55= dei 1377 Nicola Geri. 67, 147 - 
78, 142 = del 1495 Paolo Antonio. 78, 
147 - 103,89 = Pier gonfaloniere a vita 



SOFFITTA 



151 



di Firenze: autori. 25, 37 - 31, 266 - 
38,35-41,316 - 53, 273 - 66, 43, 
43 - 67, 147, 148, 148 - 78, 148 a 150 
- 84,21 - 86,209-103,71, 88 = Por- 
zia. 67, 147 = del 1469 Tommaso. 78, 
143, 143-99,227. 

Sodiana. V. Sogdiana. 

Sodo: Luigi vesc. di Telese e di Gotrone. 
73, 270 = canonico: opere. 62, 54 — 95, 
138 = Gio. ingegnere anconitano. 76, 
311. 

Sodoma.Y. Razzi G. A. 

Sodoma già sede vescovile del IV secolo, 
suffraganea di Cesarea di Palestina. Il, 
120. 

Sodoma già città della Pentapoli della s. 
Scrittura. 31, 188 - 52, 84 - 60, 248 - 
84,103-103,478. 

Sodomia, atto venereo tra persone del me- 
desimo sesso mascolino turpissimo. V. 
Pederastia. 

Sodoma vesc. di Vienna d'Austria. 100, 4. 

SODOR già sede vesc. di Scozia, ma dal 
1878 per la sua ripristinata gerarchia 
episcopale, fa parte della diocesi d'Ar- 
gvll. LXVII, 149 - 31, 235 - 34, 314 - 
35, 134 - 42, 100 - 62, 282, 283, 283. 

Sodra, Sodrensis vel Insulanus, già sede 
vescovile di Norvegia. 48, 31. 

Soeiro Vescovi: di Lisbona. 38, 311 = Vie- 
gas, di Lisbona. 38, 311. 

Soemering dotto tedesco. 29, 96 - 70, 171. 

Soemo re d' Emesa. 67, 7. 

Soerabaya provincia di Giava. 98, 375. V. 
Batavia. 

Soeriiis missionario gesuita. 98, 1 23. 

Soetler J.: opere. 51, 248 - 95, 86. 

Sofane. V. Sophene vescovato. 

SOFENE. LXVII, 150. 

Soffetti giudici di Tiro. 75, 194. 

Soffiano Andrea vescovo di Santorino e di 
Scio. 61,79. 

Soffietti Gio. chierico reg. minore vescovo 
di Adria, Tine e Chioggia. 42, 43 - 59, 
208. 

Soffitta Soffitto, parte di sotto di ciò che 
è sospeso, e di ciò che serve di coperto, 
talvolta ornata di cassettoni o compar- 
timenti o lacunari. 50, 217, 221. 223, 
281, 309. V. Volta. Lacunari. Solajo. Pa- 
vimento. Tetto. Cupola. 

Soffitta o Soffitto delle Chiese o Volta dei 
Tempj. 9, 174, 175, 195 - 12, 89, 115, 
136, 215, 218, 221, 222, 271 - 28, 34 - 
29, 109,110-30,24, 25-34, 159 - 
63, 1 10 - 73, 353, 355, 355, 356, 362 - 
78, 256. V. Soffitta. Cappello de' Cardi- 
nali. Stendardo de' Santi. Cappello dei 
Vescovi. 



162 



SOFFOLK 



Sofolk.V. Su/folk. 

Soffredini Giuseppe: opere, 54, 200 — 75, 

106. 
Soffredo s. inarUre. 60, 304. 
SOFFREDO GOFFREDO Gaetani car- 
dinale seniore. LXVII, 150. 
SOFFREDO GOFFREDO Gaetani car- 
dinale giuniore. LXVII, 150. 
Soffredo Vescovi: certosino di Grenoble. 
33, 28 = Goffredo di Piacenza. 52, 
266 = di Pistoia. 53, 292 = di Treguier. 
79,228. 
Soft titolo de' re di Persia. 52, 125. V. Per- 
ita. Shah di Persia. 
.Sofia Sante: vergine e martire fermana, 
la cui festa è a' 30 aprile. 24, 18 = ve- 
dova milanese madre delle ss. Fede, Spe- 
ranza, Carità; martirizzata in Àle.ssan- 
drìa d' Italia, la sua festa è a* 30 settem- 
bre. I, U5 - IO, 31 - 23, 239 - 28, 24 
-48,25,141. 
Sofia 8. già sontuosa basilica cattedrale pa- 
triarcale di Costantinopoli, dedicata a,U 
Y increata eterna Sapienza, poi e tuttora 
magnifica MoscJiea de' turchi. 18, 11, 15, 
103, 131, 135 - 1, 121 - 3, 95 - 4, 189 
- 7, 102 - 9, 1 16 ~ II, 233, 233, 278 - 
12, 261, 270, 293 - 13, 130 - 14, 268 - 
17, 207, 208 - 32, 139 - 35, 259 a 261, 
263 - 47, 73 - 72, 205 - 73, 282, 339. 
Sofia 8, Cattedrali sotto questa invocazio- 
ne: metropolitana di Kiovia. 37, 25, 38, 
39 — 50, 284 = arcivescovile di Ples^ 
Kow. 53, 315 r= patriarcale dì Sis. 67, 
51 = vescovile di Zìi tornir o Luceoria. 
103,516. 
So^s. badia di Benevento. 5^ 98 —.42, 
146 - 54, 160 - 59, 219, 219 - 64, 8i, 
81-102,429,429,430. 
Sofia s. città o borgo della Calabria cite- 
riore, diocesi di Bisignano, i cui abitanti 
nella piii parte sono originari albanesi 
di rito greco. 5, 252. 
5o/ìa imperatrice moglie di Giustino II im- 
peratore. 18, 22 - 22, 74 - 34, 62 - 36, 
217-39,174 -52, l23 -78, 101 - 
89,280-90,131-94,276. 
Sofia di Monferrato imperatrice di Gio- 
vanni VI imper. 18, 39. 
Sofia di Baviera, regina di Boemia 87, 16. 
Sofia Maddalena di Danimarca regina di 

Svezia. 19,94-71,272. 
Sofia Dorotea di Zeli, re<;iua d*lnghilterra. 

di Giorgio I re. 35, 103, 104 - 43, 281. 
&)/^a Carlotta di Meklemburg-Strelitz, re- 
gina d' Inghilterra di Giorgio III re. 35, 
106. 
Sofia Federica Matilde di Wiirtemberg, 
regina de' Paesi Bassi 103, 312. 



SOFISTA 

Sofia regina di Polonia. IO, 219. 
Sofia Carlotta d' Inghilterra, regina di 
Prussia di Federico I re. 35, 104 — 56, 
50. 
Sofia Dorotea d'Inghilterra, regina di 
Prussia di Federico Guglielmo l re. 56, 
65,65. 
Sofia czarina del 1686 sorella di Pietro I, 
correggente di Russia. 59, 300 — 47, 8. 
Sofia Paleologo gran principessa di Russia 
e Mosca, d'Ivan III czar. 59, 293, 294 - 
67,74-81,312. 
Sofia Giuditta regina d' Ungheria, di Sa- 
lomone. 83, 163, 164. 
Sofia principessa d'Anhalt-Bernbourg. 76, 

72. 
Sofia Palatina elettrice d'Annover. 98, 65. 
Sofia Stuart d' Inghilterra elettrice di 
Brunsvirick-Luneburgo, madre di Gu- 
glielmo I re d'Inghilterra. 30, 187 — 
35, 97, 103, 104 - 42, 73, 88. 
Sofia d' Ungheria duchessa di Sassonia di 

Magno. 61, 262. 
Sofia figlia di Reginario marchese di To- 
scana. 78, 113. 
Sofia principessa unghera, marchesana d'I- 
stria e Carintia. 81, 163, 166. 
Sofia d'Asia Darmstadt, duchessa di Wiir- 

temberg, 103, 305. 
Sofia: madre di s. Saba. 59, 319. 350 = 
vergine reclusa veneta. 91, 58, 273 = 
Tommaso guerriero. 56, 27. 
SOFIA o SARDICA. LXVII, 150. 
Sofia Sardica vicariato apostolico nella 
Turchia Europea, il cui sangiacato è 
parte in Bulgaria e parte in Romelia. 
61, 189, 190 - 16, 249 - 98y 82, 83. 
Avvertenza. Nell'articolo Sardica o So- 
fia, esposi l'odierna condizione politica 
della 5M/<7aria dopo la guerra turco- 
russa, costituita in due principati di 
Bulgaria e di Rumenia Orientale o Ro- 
mela o Romania con Sofìa per capitale 
del primo stalo, e poi fors'anche d'ambe- 
due. 
Sofianopoli. V. Bobus. 
So fine. V. Sophene. 

Sofista. Quello che ammaestrava nella ci- 
vile filosofìa, cioè nella scienza de' costu- 
mi e nell'eloquenza. Anticamente sofista 
significò sapientissimo, ma poi prese il 
significato di falso savio e cavillatore, 
per cui si definisce: quello che usa so- 
fismi, cioè argomenti fallaci e viziosi 
che hanno molta apparenza di verità o 
paralogismi o errori di raziocinio, per 
trarre in inganno. 30, 196 — 67, 150. 
Aggiunta. Gli uomini impiegati alle co- 
gnizioni intellettuali^ 8i chiamarono So fi 



SOFOCLE 

So/ìsti, vale a dire Sapienti ^no a Pi- 
tagora fondatore della filosofia in Italia; 
il (juale fu il primo a prendere un nome 
pili modesto e chiamossi Filosofo o ama- 
tore della Sapienza preferendo al nomo 
la cosa. Il titolo Sofista che prima pren- 
dtìvasi in buona parte, poi per l' abuso 
che se ne faceva divenne una ingiuria. 
Poiché i sofisti divennero a petto dei 
sapienti, quali i falsi profeti a confronto 
de' veri, venali, adulatori, industriandosi 
prendere ogni maniera di forme, millan* 
tand si nulla ignorare, parlando e discu- 
t- udo di tutto per qualunque materia 
con baldanza imperturbabile e loquacità 
studiata da sbalordire la mente e gli 
uditori, per la vanità di essere tenuti in 
concetto di uomini assai al di sopra della 
comune. Filosofi in uno adoratori, sì van- 
tavano d'insegnar l'arte di persuadere 
a danno del vero e di primeggiare nelle 
adunanze popolari, professando le mas- 
sima: Non esservi verità ne falsità reale, 
ma solo apparente. La sapienza e la sag- 
gjzza consistere solo in ogni sorta di 
propositi, nel conoscere i lati che pos- 
sono farli parere vani o falsi secondo i 
nostri interessi ; e la virtìi altro non es- 
sere che un bel nome, per gittar la pol- 
vere negli occhi al volgo. Tale si è il ri- 
tratto che de'sofisti ci lasciò Platone, e 
venti due secoli dopo nell'JS'mtVto gli fece 
eco Gio. Jacopo Rousseau. Per tuttociò i 
ragionamenti sottili, cavillosi e dolosi, 
per giuochi di parole equivoche, gli ar- 
gomenti fallaci e viziosi, ingannevoli, 
j)resero appunto il nome di Soflsmi,V, 
Filosofo. Sapienti. 
Sofocle poeta tragico greco di Colone borgo 
dell'Attica; il maggiore tra' tragici di 
Grecia, riportò tra loro venti volte il 
premio: opere. Sua statua celebre. 32, 
96, 104 - 38, 180 - 47, 130 - 55, 138 

- 73, 153, 178, 215, 216, 216 - 74, 161 

- 77, 86. 

Sofonia profeta. 31, 136 - 30, 218 -" 55, 
287-63,5-96,199. 

Sofonisba figlia del cartaginese Asdrubale, 
regina di Numidia qual moglie del re Si- 
face. 48, 149, 149 - 73, 178. 

Sofronia s vergine. 14, 17. 

SOFRONIO s. 1 patriarca di Gerusalemme. 
LXVII, 150 - 14, 59 - 20, 178 - 
30,78,79, 79, 91 - 32, 145 a 147 - 
33, 102 - 43, 116 - 74, 29 - 75, 188 
-101,178. . 

Sofronio Santi: II patriarca di Gerusalem- 
me. 30, 79 = vescovo di Magonza. 42, 
10. 



SOGLIANO 



153 



iSo/J'onto Vescovi : patr. siro d'Antiochia. 
67, 26 = d' Edessa di Macedonia. 21, 58 
= di Mopsuesta e Tiro. 46, 288 - 75, 
197 = d' Creo, Daulia e Talanzio. 49, 
92 = di Siracusa. 66, 310. 

.Sofronia: monaco. 46, 135= scrittore ec- 
clesiastico. 15, 130 - 34, 201 - 59, 279. 

Softà, Softhà Softar, dervis o studenti 
turchi, che nelle scuole secondarie an- 
nesse alle moschee imperiali, e nelle 
quali dagli Ulema o Kodia o dottori in 
teologia legge sagra, s'insegnano il 
diritto canonico, il diritto musulmano e 
la teologia. Inoltre nelle moschee impe- 
riali recitano pei fondatori i]uotidiane 
preghiere; sono anche interpreti àeW Al- 
corano. 81, 236, 239, 244, 245, 418, 423. 

Sogd Zer-Afscìan fiume di Tartaria. 61, 
15. 

Sog diana o Sodiana regione d*Asia: presso 
a poco è rappresentata dalla Grande 
Bucaria o Bakaria. 2, 53 - 3, 58 - 59, 
279 - 72, 297, 298. V. Bukaria grande, 

Sogdiano del 424 avanti la nostra èra, re 
de'persi. 52, 122. 

Soggia o Satnìa Giorgio servita, vescovo 
di Biìsa e eletto di Sassari. 64, 215. 

Soggolo o Benda o onestìna o gorgiera 
delle monache. 7, 231 - 55, 172 - 60, 
312—64, 194 -77, 129 - 80, 331 - 
90, 1 14 - 91, 273 - 96, 213 - 101, 154, 
154 - 102, 201. V. Benda di religiosa. 

Soglia Ceroni Giovanni di Cascia Valsenio, 
(da Gregorio XVI successivamente fatto 
segretaino della S. C. de' Vescovi e 
Regolari, patriarca di Costantinopoli, 
creato cardinale a' 12 febbraro 1838 e 
pubblicato a' 18 febbraro 1839 del ti- 
tolo de' ss. Quattro Coronati, vesc. d'O- 
simo e Cingoli, morto in Osimo nel 1856 
e sepolto nella cattedrale: opere, autori. 
32, 320 - 7, 32 - 12, 54 - 13, 175 - 
14, 231 - 16, 27, 108, 277, 281 - 17, 12 
- 18, 106, 121 - 21, 72, 156, 156 - 28, 
261 - 29, 44, 53, 53, 54 - 34, 48, 48, 
49,54-38,54,72,77-39,264-43, 
61 -49,247,247,267, 267, 276 - 51, 
144 - 52, 37 - 53, 120, 141, 142, 146, 
151, 158, 198, 199, i99, 201 - 54, 148, 
217 - 62, 89 - 63, 289 - 65, 61 - 66, 
279 - 70, 292, 292 - 72, 130, 225 - 
73, 94 - 76, 18, 138- 83,71 - 85, 118, 
119-95, 329-97, 223,223-103,461. 
V. Voi. IV p. 459 di q^uest'/ndtce. 
Soglia Ceroni Alessandro. 34, 48 a 50. 
Sogliano comune e borgo di Cesena: au- 
tori. 25, 196 - 19, 210 - 57, 288, 288, 
289, 289, 301 - 76, 297 - 85, 287 - 86, 
101. 



154 



SOGLIO 



SOGLIO Trono pontificio, santo e apo- 
stoliro, il mag^?iore de' troni. LXVII, 151 

- 63, 167, 190 - 64, 315 - 81, 97, 1 13 
a 120. V. Cattedra apostolica. Trono del 
Papa. Baldacchino del Papa. Sedia pan- 
tificale del Papa. 

Sogno. Immagini e idee al sonno anteriori 
ritenute dalla mente, e riprodotte con- 
fusamente nel dormire, né mancano so- 
gni senza affatto tali precedenti idee e 
immagini. Talvolta piacque a Dio mani- 
festare i suoi disegni in visioni o segni 
profetici, come si ha dalla Bibbia, così la 
superstizione ab:;sò facilmente di sì rari 
e prodigiosi fatti per considerare tutti i 
sogni come predizioni di futuri avveni- 
menti e avvisi del cielo ; per cui V arte 
d'interpretarli era in gran credito presso 
gli egizj ed i caldei, e gli ebrei a' quali 
però la legge del Levitico ne proibiva la 
divinazione, per trarne presagi. Anche i 
romani ed i greci prestarono fede a' so- 
gni, distinguendo per veri quelli dopo la 
mezzanotte, e per falsi quelli avanti la 
mezzanotte. 71, 55, 64 a 66 — 17, 170 — 
32, 93 - 39, 298, 301 a 303, 307, 309 

- 49, 35, 36 - 55, 10, 284 - 60. 167, 
281 _ 65, 9 - 67, 37 - 80, 295 - 
101, 80, 82, V. Sonno. Notte. Supersti- 
zione. Auguri. Apparizione. Visione. 
Piromanzia. Sonnambulismo. 

Sogusa Francesco generale de'min. osserv. 

vescovo di Canarie. 26, 137. 
Sohier Giuseppe Giacinto vescovo di Ga- 

dara, e vicario apostolico della Cochin- 

chna settentrionale. 98, 155. 
Sohl comitato d' Ungheria. 47, 276 - 83, 

144. 
Sohort Patrizio Pietro missionario 48, 

233. 
Soia fiume di Lituania. 47, 36. 
Soiberti Guglielmo vescovo d'Usex e Car- 

pentrasso. 87, 13. 
Soissonnais passe o contea di Francia. V. 

Soissons. 
Soissons principessa Luigia di Sassonia. 61, 

287. 
SOISSONS, sede vescovile di Francia: con- 

cilii. LXVII, 151 - 3, 118 - 4, 65, 275 

- 5, 178 - 15, 99 - 17, 228 - 18, 195, 
285 - 20, 96 - 22, 241 - 26, 251,256, 
260,263,264, 264, 268, 271, 276, 281, 
309 - 28, 125 - 30, 234 - 3i, 301 - 
32, 177 - 35, 247 - 38, 22 - 44, 83, 
318 - 45, 179 - 46, 76, 80, 80 a 83, 83 

- 48, 145 - 50, 75 - 51, 206 - 57, 73, 
74,77,78, 78, 81, 82, 117, 124 - 59, 
185, 214 - 61, 309 - 63, 77 - 64, 68, 
74, 88 - 67, 157,285 - 68, 147 - 71, 



SOLATIO 

53. 154 - 74, 17, 20 - 75, 175 - 76, 

189, 230 - 79. 171 - 81, 130 - 83,263 

- 84, 104 - 90, 63 - 92, 351 - 93, 
227 - 94, 188 ~ 95, 102 - 97, 83. 84 

- 99, 324 - 102, 272 - |03, 22, 356. V; 
Compiegne. s. Ambrogio di Milano in 
q\ie?,i' Indice. Altri Vescovi. Cherisy o 
Chierisy. Dormans G. card. Gras L. 
Lamberto. Giovanni di Noyon. Ricolfo. 
Vgo. 

Goncilii di Soissons. 67, 158 a 160 - 
16, 106 - 35, 246 (Poissons, le2:gi, Sois- 
sons) - 37, 146 - 81, 144 - 95, 305 - 
103,355. V. Pistes. 

Sokcsevits Giuseppe tenente maresciallo, 
bano di Croazia e Slavonia. 103, 364. 

Sokolov pittore russo. 59, 243. 

Sokuths popoli Columbiani. 49, 88. 

Sola: Domenico veso. d'Hoesca. 33, 249 = 
Pietro vesc. di Nizza. 94, 84 = cav. Bu- 
zio. 76, 84. 

Sola c'dv. Antonio scultore, spaj^nuolo: o- 
pere. 30, 180 - 51, 9 - 63, 37 - 68, 33, 
46 - 92, 389. 

Solages prefetto apostolico dell' isola dì 
Borbone, nell' Oceania Meridionale. 48, 
233, 234, 234, 245. 

Soldini ingegnere. 103,49. 

Solajo Solaro. Quel piano che serve di 
palco abbastanza inferiore e di pavimen- 
to alla superiore. V. Soffitta. Pavimento. 
Terra o suolo. 

Solane fiume di Francia. 81, 160. 

Solander viaggiatore. 97, 42. 

iSoZawo Vescovi: Filippo Antonio di Ceut;i. 
72, 241 = Giovanni domen. di Cusco. 14, 
213,214 -55,97. 

Solanto luogo di Sicilia. 65, 136, 216. 

Solar spagn^iolo. 97, 20, 21. 

Solari: Gio. Luca vescovo di Brugnato. 61, 
226 = Benedetto domen. di Noli. 29, 87, 
88 - 41, 217 - 48, 73, 75 - 63, 165 = 
marchese Filippo. 39, 212, 261 - 41, 
70 = Gio. gonfaloniere. 39, 261 = Vin- 
cenzo. 4, 229. 

Solario vescovo e martire di Luni. 40, 145 
-61,221. 

Solario: II vescovo di Luni. 61, 221 = Gu- 
erlielmo. 77, 43. 

SOLARO Paolo Giuseppe card. LXVII, 
160-60,214-93,272,272. 

Solaro Vescovi: Agostino di Possano e di 
Saluzzo. 26, 17 (e non Salario Agaffìno) 

- 60,310 = Giacinto di Nizza e Mon- 
dovì. 46, 90 - 48, 50 = Maurizio di 
Mondovì. 46, 90 = Gio. Pietro di Ver- 
celli. 93, 241, 270. 

Solaro: Antonio pittore di Chieti. 88, 197 
= marchese Gennaro. 39, 261 = Roberto 



SOLABO 

gran priore di Malta. 36, 170 = di Go- 
vone, Robertor opere. 29, 321. 
Solavo della Margherita: conte seniore, 
iuogotenente gener. di artiglieria: ope- 
re. 77, 215, 216 = conte Clemente segre- 
tario di stato sardo: opere, 61, 163, 181,- 
181, 182, 184 - 62, 6, 33 - 63, 67 - 
68, 182, 185, 186. 186, 188 a 190 - 69, 
21 1 - 72, 121, 121 a 128 - 80, 323 - 
81. 178 -- 87, 228 - 93, 58, 60 - 99, 58 
a 60 - 99, 58 a 60 = Contessa. 77, 147. 

Solarolo comune di Castel Bolognese, di- 
stretto d' Imola, legazione di Ravenna, 
diocesi di Faenza. 34, 46, 47, 71 •- 24, 
143 ~ 25, 220,221 - 31, 307-56, 181, 
232, 234. 

Solarolo frazione di Cotignola, distretto di 
Lugo, leirazione di Ferrara, diocesi di 
Faenza. 22, 286. 

Solazio: vescovo scismatico di Verona. 95, 
lo, 16 = Macario giurisperito. 14, 189 - 
94, 21 = Pietro fonditore. 70, 224. 

Solazzi: Antonio giiolamino. 66, 212 «= 
Caterina contessa Mastai-Ferretti madre 
di Pio IX Papa. 53, 188. 

Solcampo Livio: opere. 52, 302. 

Soldana da Custoza pia donna. 99, 224. 

SoUìanieri beato minorità viterbese. 102, 
176,210. ■ 

Soldani: Ambrogio ab. generale de'camal- 
dolesi. 91, 532 = Fedele ab. vallombi'o- 
sano: opere. 31, 52 - 32, 189 - 33, 291 

- 58, 259 - 64, 180 - 66, 19 - 88, 64, 
77, 78, 78 - (03, 79. 

SOLDANI SOLDINI eretici. LXVII, 160. 

SOLDAxNO. LXVil, 161. 

Saldano della Cta-ia Romana e suo Giu- 
dice ordinario; prefetto delle Carceri dì 
Tor di Nona, poi delle Carceri Nuove. 
9,270-23,73,94,111 - 99, 131. Y. 
Maresciallo di Giustizia, Senescalco del 
Papa e Soldano della Curia Romana. 
Maresciallo di S. R. C. Custode del Con- 
clave, nel quale si riunirono i detti uffizii. 

Soldano della Curia Capitolina. V. Mare- 
sciallo e Soldano della Curia Capitolina 
e del Popolo romano. 

Soldano Maresciallo della Curia, Sini- 
scalco pontificio per lo spargimento 
della Moneta, come Elemosiniere. Il, 33 

- 19, 31 - 21, 160, 160, 161 - 74, 267. 
V. Moneta suo spargimento e gettilo. 

Soldati: Sebastiano vescovo di Treviso. 80, 
94 — 94, 159 = Francesco medico pala- 
tino del Conclave. 44, 137, 137 = Matteo 
latinista. 53, 288 = o Soldani Tommaso 
M.* domen. ses-retario della s. Congr. 
dell' Indice: opere. 27, 107 - 67, 329 - 
76,318-78,202-85,92. 



SOLDATO 



155 



Soldati, Cavalien Aurati.V. Speron cToro 

Cavaliere. 

Saldali de' ss. Pietro e Paolo. 67, 163. V. 
Mi li fé Miles soldato di s. Pietro s. 
Paolo Cavalieri e Soldati, s. Pietro Ca- 
valieri e Soldati. 

SOLDATO, qualunque persona apparte- 
nente alPesercito cne riceve soldo e paga, 
tranne gì' individui addetti ai tribunali 
militari e all'amministrazione, nonché al 
culto divino, ed al corpo sanitario se non 
ha il dovere di stare nelle file: autori. 
LXVII, 163 - 5, 80 - 13, 139 - 16, 70, 
90 - 21, 198eseg. - 22, 119, 129-23, 
213-31, 189-32,175-34, 113,114, 
265 - 35, 170 - 37, 61 - 38, 128 - 
40, 312 - 42, 142 - 43, 188, 241, 287 

- 44, 270 - 45, 91 a 93, 122 - 48, 206 
-55, 18,59, 113-58,71 -60,300- 
63, 309 - 66, 65, 107 - 68, 3, 189, 242 

- 70, 22, 121, 159 - 72, 182 - 74, 244 

- 77, 85, 85, 87 - 79, 259 - 80, 136 

- 83, 272 - 84, 81, 83, 104, 129 - 96, 
118 a 120, 123, 166, 171. V. Cingolo mi- 
litare. Estradizione. Leva militare. Mu- 
sica o banda militare. Arma. Presenta- 
zione delle armi. Mano. Insegne mili- 
tari. Soldo paga del soldato. Uniforme 
e divisa militare. Coccarda. Gerarchia 
militare. Truppa. Ospedale Militare di 
Roma. Statura. Aggiunta. Riesce fatale 
la Leva militare o Coscrizione de' Chie- 
rici. La deficienza, penuria e progre- 
diente mancanza di Operai Evangelici 
ne' molti luoghi d' Italia a' nostri giorni, 
deriva dalla pregiudizievole legge che 
gli obbliga al servizio militare. Non esi- 
ste tale leva in nassun'altra nazione del 
mondo, ed in Italia perdura non ostante 
le continue e contrarie proteste per la 
sua indispensabile abrogazione! 1 mili- 
tari più assennati ripetutamente hanno 
dichiarato il nessun vantaggio, anzi il 
danno che ne deriva all'esercito dal vo- 
lervi incorporare anche i chierici sem- 
pre già esentati dalla Milizia e dal fare 
il soldato, togliendosi ai Parrochi utili' 
Cooperatori necessari ai bisogni e con- 
forti spirituali e civili delle famiglie, e 
della Società che ora ne ha piìi bisogno 
per impedirne lo sfacelo da cui è minac- 
ciata e con suo danno immenso. 11 breve 
servizio militare basta per fare perdere 
ai chierici lo spirito della loro vocazione 
eh' è tutta spirituale e non di armi. 
Quelle proprie degli ecclesiastici sono le 
preghiere e le lagrime, al dire del dot- 
tore s. Bernardo! Soldato di Dio ò la 
Francia, disse Shakespeare. Abbiamo. Il 



156 



SOLDAU 



Soldato di Cristo confortato alla lotta. 
Operetta specialmente opportuna ai no- 
stri tempi. Venezia. Tipografia Emilia- 
na. 1872. 

Soldau fiume di Prussia. 56, 41. 

Soldi Lucrezia madre di s. Filippo Neri. 
24,280,296. 

Soldini Innocenzo notaro. 43, 49, 50. 

Sol'Hni. V. Soldani eretici. 

Soldini eresiarca. 67, 160. 

Soldo Cristoforo : opere. 43, 24. 

Soldo moneta, di oro, di argento, erosa, 
stipendio. 19, 223, 224, 227, 227 a 229 - 
12, 95 -46, 99, 101, 124 - 55, 166, 
221 - 67, 164 - 102, 270. V. Moneta. 
Salario. 

Soldo di rime, parte della lira moneta. A- 
liquota parte della lira, ed ha diverso va- 
lore secondo appunto il valore della lira 
che cangia in ragione di tempi e di luo- 
ghi. La lira pontificia e la lira italiana 
si forma di venti soldi, ed ogni soldo 
comprende cinque centesimi. V. Lira. 
Moneta. Baiocco. 

Soldo, mercede e paga del soldato, stipen- 
dio dell' impiegato pubblico. 45, 92, 94 

- 67, 164, 164. V. Soldo moneta. Stipen- 
dio. Soldato. Impiegalo. 

Sole, luminare Majus creato da Dio per 
presiedere al giorno. Il primo pianeta 
de' corpi celesti, sorgente della luce, del 
calore e della vita, avente un diametro 
di 870, 009 miglia. Esso rischiara i pia- 
neti e le comete che gli si muovono in- 
torno. Il sole ha un movimento di rota- 
zione che eseguisce in 25 giorni e mez- 
zo. Dicesi che sia circa un milione piìi 
grand A della terra da noi abitata. 3, 89 

- 6, ) 12 - II, 223 - 19, 66- 20, 178 - 
30. 270,271 -41,109-44,248-45, 
206 - 48, 13, 36, 180, 181, 224 - 49, 
5, 33, 34, 109, 111, 142 - 51,258 - 59, 
100 - 62, 122 - 64, 118, 151, 300, 300 

- 68, 51 - 72, 17 - 73, 304, 320 - 86, 
53 a 59 - 91, 449 - 92, 360, 431, 436, 
440 - 93, 216, 230 - 94, 154, 169 - 
96, 233. V. Ltina. Terra il pianeta da 
noi a'jitato, o Globo terrestre, e ter- 
racqueo. Mondo. Pianeti. Solstìzio Zo- 
diaco. Sfera. Oro-agio Solare. Anti- 
podi. Aurora. Astronomia. Punti Car- 
dinali, Tropici. Giorno. Meridiano. A- 
pollo. Equinozio. Equatore. Coperni- 
co. Astri. Aggiunta. La Civiltà Cottoli-' 
ca serie nona Voi. X p. 313 contiene un 
prezioso articolo, di cui ofiro un fugace 
cenno: Jl Moto della Terra e il Miracolo 
di Giosuè (che invocato il Signore, nel 
difendere ì gabaoniti, sulla fermata nel 



SOLE 

corso il Sole in mezzo il cielo a Gabaon, 
e la Luna nella valle d'Ajalon. per lo 
spazio d' un giorno, nel combattimento 
tra il popolo ebreo e cinque re cananei, 
che perciò ebbe tempo a debellare) dife- 
so dall' abbate Moigno, sostenitore della 
Religione cattolica ne' campi dellas<ien« 
za, che 1* accademia francese riconob- 
be essere da circa mezzo secolo a capo 
del movimento scientifico in Francia. 
« Tutti ammettono oggidì che la Terra 
sia dotata di un doppio moto : l' uno di 
rotazione intorno al proprio asse; l'al- 
tro di traslazione nell' orbita che essa 
descrive intorno al Sole : e che nel pri- 
mo di questi si risolve il diurno corso 
del Sole, della Luna e degli altri astri. 
Pertanto la fermata del Sole e della 
Luna, riferita di Giosuè si spiega appiè* 
no supponendo che la Terra, per lo spa- 
zio eguale ad un giorno (e per un giorno 
s' intendano pure ventiquattro ore), ab- 
bia sospeso il suo moto diurno, senza 
che tuttavia cessasse di muoversi nell'or- 
bita annua, che ella percorre intorno al 
Sole: e quindi sen/.a che le posizioni as- 
solute relative de' corpi celesti, che di- 
pendono da' movimenti di ciascuno nella 
sua orbita, siano state menomamente 
alterate e disturbate. Conforme a ciò 
si ammetterà bensì che il Sole e la Lu- 
na si fermassero pel tempo suddetto; ma 
che in realtà il comando di Giosuè si ri- 
ferisse alla Terra, ingiungendole di so- 
spendere il suo moto di rotazione ». Non 
ostante, gli astronomi scrivono e dicono 
che il Sole si leva, che il Sole passa pel 
meridiano, che il Sole tramonta; e al- 
trettanto ripetono de' pianeti, delle co- 
mete, delle stelle, delle nebulose e di 
tutti i corpi celesti. Nella meccanica ce- 
leste e sulle nostre sensazioni si distin- 
gue il moto in assoluto e relativo. Sotto 
il nome di moto assoluto, tutti intendo- 
no il passaggio attivo di un corpo da 
una all' altra posizione, rispetto ad un 
altro corpo. Il moto relativo è quello che 
primamente ed ovvianfente apprendono 
i nostri sensi; e se non interviene alcu- 
na sensazione che ci avverta esplicita- 
mente del nostro moto assoluto, il solo 
relativo noi percipiamo dell' altro corpo 
e nuU'altro. Poste le quali cose, ben s'in- 
tende come le espressioni il Sole si leva, 
si muove, tramonta ed altre sono insie- 
me verissime, perchè da sé e primiera- 
mente esprime il moto relativo; ed in- 
sieme ci sono imposte dalla natura, per- 
chè esprimono cù> che realmente vedia- 



SOLE 

mo: onde solo ad arte e con isforao ci 
riesce di rivolgerle ad altro significato. 
Laonde non vi è che ridire nelle espres- 
sioni usate da Giosuè a mezzo della bat- 
taglia, mentre non poteva pronunziare 
l'espressione Terra fermati. Il Moiguo 
rivendicando decorosamente la proprie- 
tà del linguaggio biblico pel miracolo 
invocato da Giosuè, soggiunge: « Non è 
egli possibile per esempio, che Iddio la- 
sciando la natura proseguire il suo corso 
diurno e regolare, o per rifrazione di 
luce per altro mezzo abbia fatte rima- 
nere sull'orizzonte le sole apparenze lu- 
minose di que' due astri ?.. Òr se mira- 
colo ha da essere, preferisco di gran lun- 
ga il miracolosemplice e grandioso della 
Terra che cessa di girare intorno al pro- 
prio asse, sospeso il moto di rotazione: 
ed anche retrograda di dieci gradi sul 
quadrante di Acas o Achaz, come nel 
prodigio chiesto e ottenuto da Ezechia 
(re suo figlio,' al profeta Isaia, pel da 
me riferito ne' Voi. 30, p. 27 - 49, p. 
134). Questa è V interpretazione natu- 
rale delie celebri parole di Giosuè, e mi 
parrebbe temerità lo scostarsene ». Può 
vedersi Rohrbacher, Sto-ria imiversale 
della Chiesa Cattolica Voi. I libro nono, 
che dice: « Questo miracolo fu visibile 
in tutta la terra, e se ne trova memoria 
nelle antiche tradizioni degli altri popo- 
li, d'una doppia notte e d'una doppia 
giornata. Allorché Giosuè dice: Sole non 
ti muovere, egli parla come tutti icaria- 
no, anche quelli che sanno benissimo il 
moto apparente di' questo astro proveni- 
re dalla rotazione della terra sopra sé 
stessa ; al prego di Giosuè la terra cessò 
di girar sul suo asse, senza cessar 1' an- 
nuo suo giro intorno al Soie ne alterar 
le sue corjispondenze cogli altri pianeti; 
e Dio, che le die ambi i moti, poteva be- 
ne a sua voglia, sospender l'uno e non 
r altro, ben anco tutti e due insieme ». 
Quanto all' ombra calata e ritornata in- 
dietro dieci gradi, richiesta da re Eze- 
chia, il Rohibficher spiega nel libro de- 
cimosesto. « Nel qual miracolo chi vede 
un arrestarsi del sole, e chi una sempli- 
ce inflessione locale della sua ombra ». 

SOLE ordine equestre. LXVII, 167 - 52, 
129. 

Sole Gio. Giuseppe pittore bolognese. 41, 
12. 

SOLEA, parte antica delle basiliche e del- 
le chiese : autori. LXVII, 167-4, 186 
- Il, 226 - 56, 86 a 88 - 62;55- 69, 
182-72, 215-81,108. 



SOLI 



157 



Soledade Vincenzo bened. arciv. di g. Sal- 
vatore del Brasile. 61,5. 

Soledado Bravo Giuseppe vesc. di Porta* 
legre. 54, 157. 

Solerne vesc. d' Etalonia. 22, 131. 

Soleno filosofo. 17, 94. 

SOLENNE s. vesc. di ChaHres. LXVII, 
168-5,259-11, 153. 

Solennio vesc. di Tigisita. 75, 180. 

Solennità. V. Festa. 

Soler Giuseppe vesc. di Teruel. 74, 246. 

Solerà Francesco. 93, C7, 67. 

Solesin Giuseppe prete. 91, 63, 203. 

Solesìnes badia di Francia. 79, 42. 

Soletta Solura o Soleure città e cantone 
di Svizzera. 72, 24 a 26 - 4, 172 - 43, 
316 - 66, 289 - 71, 304. 304, 306, 306, 
308 - 72, 4, 5, 7, 8, 24, 27. 41, 57, 72, 
74, 76, 79, 79, 80, 84, 86, 92, 95, 100 a 
105, 113, 114, 117 a 119, 121 -95,124 
- 98. 77. 

Solfacìolo Timoteo vescovo d' Alessandria. 
21, 282. 

Solfanello o Zolfanello. Y. Fosforo. Zolfa- 
nello. 

Solj'atara o Solfarata già castello di Tivo- 
li. 76,23, 115 -100, 292. V.Ac^weA^ 
buie. 

Solfeggio. Specie di aria musicata senza 
parole. Di queste si servono i maestii di 
musica per fare apprendere ai giovani 
il canto, e perciò fatta cantare la scala 
ed i salti, gli avvezzano a cantare per 
mezzo di questi solfeggi, i quali vanno 
per gì' intervalli piìi tacili. Questo eser- 
cizio dicesi cantare la solfa e le note mu- 
sicali. 8, 24. y. Musica. 

Solferino comune del Bresciano, manda- 
mento di Castiglione delle Stiviere, già 
principato del ducato di Mantova, o del 
marchesato di Castiglione, nella Lom- 
bardia, rinomato per le battaglie de' 5 
agosto 1797, detta di Castiglione, e dei 
24 giugno 1859 in cui restarono fuori di 
combattimento 30,000 uomini austro- 
italo- franchi, per cui la dominazione 
Austriaca dalle sponde del Ticino retro- 
cedeva a quelle del Mincio. 40, 121 — 
42, 171, 186 - 99, 358. V. Castiglione 
delle Stiviere. Voi. V p. 551 diquest'/n- 
dice. 

Solfi Carlo: opere. 49, 307. 

Solfidiuni eretici. 81, 73. 

Solfo Zolfo sostanza semplice, ossia fria- 
bile e combustibile. 86, 96 - 101, 48. V. 
Fosforo Solfanello o Zolfanello. 

Soli: Muratori Gio. Francesco: opere. 47 
60 = Giuseppe M.* architetto modenese. 
90,242. 



158 



SOLI 



SOLI o SO LEA, SOLL\ sede vesc in par- 
tihus dell' isola di Cipro. LX.VII, 168 — 
38, 98 - 48, 26 - 60, 244 - 72, 287 

- 81, 212. Altro Vescovo. Galletti A. 
Soli. y. Pompeiopoli di Cilicia vescovato. 
Soliani stampatore di Milano e Modeaa. 

30, 148 - 45,291, 291 - 46, 241. 

Soliensem già sede vesc. del Norico Medi- 
terraneo. 39, 183. 

SoHgnac: generale francese. 80, 249 = 
Guglielmo. 88,8. 

Soliqaac badia di Francia nella diocesi di 
LÌmoges. I, 87, 12G - 57, 123- 75, 180. 

Soliloquio, parlata che uno fa da sé solo: 
autori. I, 145, 145, 148-2, 159, 159 - 
36, 140-37, 14 - 57, 237.7. Solitario. 
Contemplazione. 

Solima. V. Gerusalemme. 

Solimana prov. di Sierra Leone. 98, 301. 

SoUmani Solimano tesoriere pontif. 74. 
281. 

Solimano del 715 califfo. 18,25 - 81,272. 

Solimano del 1074 sultano d' Iconio. 18, 
31 -81,264,275. 

Solimano Sciah del 1237 sultano di Kari- 
sraa, ed avo di Otraan I sultano de' tur- 
chi. 81, 237, 288, 289,289. 

Solimano Sciah del 1 160 sovrano di Persia. 
52, 124. 

Solimano o So/i II del 1666 sofì di Persia. 
52,127,127-18,77. 

Solimano I o Mk su Imano del 1403 sulta- 
no de' turrhi. 81. 298, 299 - 18, 39, 48, 
50-19,83-81,227,232,293. 

Solimano II del 1520 sultano de' turchi, il 
Legislatore, il Grande, il Magnifico, il 
Conquistatore. 81,321 a 327 - I, 155, 
193 - 3, 135, 136 - 4, 291 ^ 6, 152 - 
13, 119, 179,191 wl4, 41 - 18, 11,66 
e seg. - 27, 12 - 28, 144, 318 - 29, 
161, 235 a 237, 237, 242, 245 a 247 - 
33,110-40, 138, 148-42, 64, 70, 
72 - 43, 179, 180 - 45, 25 - 47, 167, 
168,297-58, 91,92-62,182-64, 
225-65, 234,238,242, 247 - 67, 44 

- 70, 197 - 74, 179 - 75, 177, 262 

- 79, 96, 96, 97 - 81, 20, 166, 172, 
215, 220, 228, 231, 296, 354, 432 - 83, 
211, 211 a 215, 215 - 87, 143 - 88, 
205- 90,219 - 91, 512 - 92, 313, 314, 
333, 337 a 340, 350 a 352, 371, 372 - 
98, 57,84 - 99, 212, 297, 298 - 102, 
355. 

Solimano HI del 1687 sultano de' turchi. 

81, 348 a 351 - 18, 78 - 30, 35 - 33, 

112-92, 551, 555 a 557. 
Solimatio Principi : di Nicea fis^lio d' Or- 

cano sultano. 18, 48, 49 - 81^ 293, 294 

= figlio d' Acmet IV sultano. 81, 361 = 



SOLITAPaO 

figlio d' Amurat I sultano. 81, 296 = fi- 
glio di Amurat IV sultano. 81, 343, 346 
-del 1848 pa.<?cià. 87, 164, 164 = del 
1673 di Buda. 81,348 = pascià di Da- 
masco. 19, 82 = Skopliak pascià di 
Servia. 63, 135 = gran visir di Maomet- 
to IV sultano. 81, 349. 

Solimano: del 1084-95 generale del sul- 
tano de' saraceni e difensore di Gerusa- 
lemme. 2, 178 - 67, 9 - 81, 276 = o 
il francese Seve del 1838 bev e pascià 
del viceré d'Egitto. 5, 136 -"21, 90 = 
corsaro. 79, 128. 

Solimele: Francesco vescovo d'Accrra. 
60,268 = Nicola vescovo di Venosa. 33, 
171 = Francesco di Angelo, pittore di 
Nocera de' Pasrani, detto V Abbate Cic- 
cio. 41, 12 - 46, 160 - 9(, 286 = Giu- 
lio pittore napolitano. 47, 111, 179 — 
60, 254= Giuseppe prete: opere. 56, 
117-97,283. 

Solimo Solemo frigio. 71, 37. 

Solino: vesc. di Tarantasia. 72, 249 = 
Caio Giulio geografo latino, grammati- 
co, e professore di scienze e di belle let- 
tere. Fiorito in Roma nel 230, è princi- 
palmente autore: De Mirabilibus Mun- 
di, la cui edizione di Parigi del 1503 fu 
chiamata Polyhistor, donde all' autore 
il nome di Pofistore, PoUstorico. Il lavo- 
ro studioso di Salraasio sopra Solino, è 
un monumento di erudizione prodigiosa. 
37, 208, 214 - 57, 194 - 65, lu5 a 
107,117-66,302 - 76, 155 - IDO, 
\i2.V.Polistore. 

Solinori Sante: opere. 69,291. 

SoUo o Soglio, Giuseope vesc. di Moudovl. 
46, 88. 

Soliri LuÌ2:i: opere. 32,96. 

SOLIS DE FOLCK DE CARDOXA Fran- 
cesco cardinale. LX VII, 169 — 30, 143 — 
67, 119-68, 156. 

Solis : Francesco vesc. diLerida. 3, 296 = 
Castelblanco Stefano teatino vescovo di 
Sarno. 61,. 199 = Alfonso cameriere se- 
greto pont. 23,96 = Antonio storico 
spagnuolo: opere. 44, 293 — 63, 243 = 
Diaz navigatore. 37, 6= Diaz Giovanni. 
51, 158 - 60, 299 = Giulio Cesare : ope- 
re. 36, 185. 

Solitari ài Porto Reale: autori. 13, 228. V. 
Porto Reale di Campi. 

SOLITARIE. LXVII, 170. V. Rinchiusi e 
Rinchiuse. Recluse. 

SOLITARIO: autori. LXVII, 170 -1,64 
- IO, 68, 285 - 14. 250 - 44, 276 - 46, 
50, 53, 226 - 57, 103, 31 1 - 70, 32 - 
74, 69, 70 - 77, 83 - 83, 279 - 95, 
294 - tOf ,32,178. y. Inchiusù Asceta. 



SOLITO 

Solito Domenico prete: opere. 72, 253, 
253, 255. 

Solitud'nc. Y. Solitario. Ei erno. 

iSo//ant Bartolomeo sindaco. 74, 122. 

Solìeniese arcivescovato. 51, 60. 

Sollecitatore, agente e procuratore di af- 
fari e di grazie, del Palazzo apostolico, 
della s, Penitenzìeria, del foro giudiziale 
e Tribunali. 20, 103 - 23, 93. lOU, 110 

- 5?, 77 - 80, 125, 135 - 84, 74. V. 
Proc u ra tore. Spedi 2 io n iere. 

Sollecitatore del Sagro Collegio. V. Sosti- 
tuto della s. Congr. Concistoriale, e del 
Sagro Collegio. 

SOLLECITATORI DELLE LETTERE A- 
POSTOLlCHEoGIANNlZZERI colleirio 
de' Vacabili. LXVIl, 172-7, 1G3, Ì86 

- 9. 62 - 57, 24 - 62, 309 - 68, 222 

- 73, 7 - 76, 32 - 87, 74, 76, 83 a 87, 
^.87, 90, 91,93, 99 a 101. 

Sollecitatori delle cause de' poveri per la 
pietà de' carcerati. 54, 93 — 55, 6 — 
80, 139, 165. y. Povero. Carcerati. 

Solleciti Jacopo archiatro pontif. da San- 
ginesio. 13, 1 10 - 40, 299 - 44, 125. 

Sollecito s. 43, 249, 265. 

Solle rio Sollier Gio. gesuita d' Herseau 
di Courtrav, bollandista: opere. 5, 287 

- 18, 322 - 51, 148 - 61, 73, 74 - 62, 
250 - 93, 297, 298 - 101, 187. 

Sullia Gaspare: opere. 6,38. 

Solliniensiura. V. Seillans o Selon. 

Solrnona. V. Sulmona. 

Soluìs: del 1393 conte. 80, 30 = BaiTÌth 
contessa Federica Guglielma Luisa. 76, 
72, 73, 73, 83. 

Solms d'Assia, contea di Germania. 3,68. 

SOLO s. eremita. LXVIl, 173. 

Soloce. V. Betìi Seleucia. 

Solodor.y. Basilea. 

So lod u r urti . V. So le t ta. 

So'ofone fiume del regno di Napoli. 8, 44. 

Solofra principato dell' arcidiocesi di Sa- 
lerno. 49, 152, 160-71, 29. 

Salone s. martire di Vicenza. 99, 200. 

S'Jone Vescovi : di Camerino. 7, 49 = di 
Embrun. Il, 146. 

Solone di Salamina legislatore, uno de'VII 
Sapienii e Savi della Grecia. 20, 230 — 
22, 129-31, 183-32, 94, 103, 120, 
122 - 37, 290 - 49, 49, 299 - 60, 243 

- 63, 13-69,24-73, 165,215-80, 
107-97, 30. 

Solone governatore di Cartagine. 46, 151. 
SOLONGIA R. verg. e mart. LXVII, 174. 
Solopaca borgo presso Telese. 73, 265. 
Solar isola dell' Indie orientali. 42, 34. 
Solorzano : Giordano della Mercede. 44, 
244 = Gio.: opere. 9,38. 



SOMANO 



159 



Soloure. V. Soletta di Svizzera. 

SOLSONA già sede vesc. di Spagna, nella 
diocesi di Vich. LXVII, 174 - 53, 31 - 
68, 36, 199 - 72, 265, 283, 283 - 99, 
235. Altro Vescovo. VivianìG. V. Voi. V 
p. 259 di quest'7n(ft(?^. 

Solsterno musaicista. 69, 53. 

Solstizio, tempo in cui il Sole è alla più 
grande distanza dall' Equatore. Vi sono 
ogni anno due solstizi, cioè l'uno d'E- 
state, r altro d'Inverno. 71, 263. V. Sole. 
Equatore. Sfera. 

Soli comitato d'Ungheria. 83, 144. 

Solta ìsola, di Dalmazia. 19,75,75. 

Soltania. V. Sultania. 

Soltikoff conte Sergio. 59, 306. 

Soltikow generale russo. 81,361. 

Soltyk Gaetano Ignazio gesuita del 1749, 
vescovo d' Emaus e latino di Kiovia. 37, 
38. 

Solù Sulù isole Filippine. 24, 275, 275 

- 98, 205. 

Solutore s. martire della legione Tebea : 
autori. 43, 316 - 77, 144, 163, 163, 168, 
209 - 79, 172. 

SoLmzio del 767 re di Scozia. 62, 249. 

Solyma. V. Gerusalemme. 

Sohaba o Solzata. V. Sotzaba. 

SOMAGLIA Della Giulio M.* card. LXVII, 
175 - 2, 69^ 142-5, 229 - 7, 36, 177 

- 8, 180 (Somiirlia, leggi, Somaglia), 
182, 185, 288-^9, 63, 67 - IO, 155, 
156, 190-12,36,144,220-13,278- 
15, 221, 244 - 16, 157, 168, 194, 228, 
248, 257, 268, 272, 277, 278 - 17, 26 - 
20, 254 - 23, 140, 231 - 27, 218, 219 

- 33, 12, 127, 131 - 37, 199, 285 - 
38, 52, 52 a 54,59, 59,61, 71, 75,77 - 
43, lUO -50, 86-51,64-52,258 - 
53, 102, 135,144,159, 171, 176, 176, 
181 - 54, 229, 310 - 55, 299 - 56, 27, 
27, 29 - 58, 101 - 59, 48, 54, 67-60, 
207, 212, 215 -- 62, 80, 147 - 63, 284 
a 286 - 64, 164, 198-65, 303 - 67, 
18 - 72, 150 - 76, 27 - 79, 205 - 
84,152-85,111, 130, 132,141 -89, 
230, 238, 253, 318 - 90, 21, 27, 31 a 
33,63.94- 93, 8, 12, 15, 15, 16, 20, 
20-95, 184,211,339-96,45,115- 
99, 70, 97 a 101,145, 166-101, 113- 
102, 369-103, 361, 500. V. VoL IV p. 
476 di quest'/nc?jce. 

Somaglia contessa Anna. 39,275. 

Sornai: Angelo Antonio poeta. 60, 58 = 
can. Antonio custode generale d' Arca- 
dia. 63, 86. 

Sornaini scultore ticinese. 71, 312. 

Somano vescovo di Vibona. 46, 226 — 97, 
296. 



i 



160 



SOMARO 



Somaro. V. Asino. 

Somasca luogo di Lombardia della dioce- 
si di Bergamo. 67, 184 a 187. 

SOMASCHI congregazione de' chierici re- 
golari: autori. LXVIl, 181 - IO, 137 - 
II, 313 - 12, 94 - 14, 210 - 20, 256, 
256-24, 185- 27, 148 - 28, 122, 
345 _ 40, HO - 43, 7 - 49, 94 - 51, 
245 - 52, 258 - 55, 339 - 63, 62 - 
72,40-73, 110,130, 299 - 76,67, 
72 - 79, 310 - 80, 322 - 83, 1 10, 1 1 2, 
281 - 85, 142 - 89,230 - 90. 20, 210, 
300,302 - 91, 155, 189, 191,212, 214, 
257,265.268,318,509- 92, 522, 591 

- 93, 16, 235 - 94, 160 - 95, 35, 35 
-96,66-99,173-100,99, 113,212 

- 103, 482. V. Voi. V. pag. 244. 249 di 
quest'Indice. 

Altri religiosi Somaschi. Albani B. Al- 
caini S. Alessandrini h.Angelis A.Bal- 
dini G. F. Bonet'i L. Borgogna T. Bu- 
ratti B. Caloria P. P. Caracciolo G. B. 
Cara fa A. CaroF. Cava liei-i A. Cesa- 
rotti I. Cosmi S. Ciipilli S. Densa M. 
Gambarana. Gaspari G. l.nperi S. La- 
ghi G. B. Malloni G. Masi 0. Moja P. 
Marcello lu. Meschini G. A. Paltrinieri 
0. M. Parchetti L. Peruzzi P. Petrirelli 
N. Riva P. Rossi 0. Salmoiraghi G. 
SantinelliS. Spinola A. Spinola P. M. 
Spinola S. Strada ¥, TattiF. L. Vali- 
ne t ti A. 'Vispan G. 

Sotnbi. V. Comha o Combi. 

Sofìibre: V. Begum Sombre principessa 
Giovanna = V. Ochtenlonge Dyce princ. 
David. 

Someiller ingegnere meccanico italiano, 
autore del traforo del Cenisio. 91, 444. 

SOMERAU DE BEECKH Massimiliano 
Giuseppe Goffredo cardinale. LXVII, 
194-99,343. 

Somma: Domenico vescovo di Bisignano. 
42, 206 = Acazio o Agazi o vescovo di 
Gerenza, Cariati e Catanzaro. 42, 2G6 — 
53, 86 - 70, 203 = Eugenio minorità 
nunzio apostolico. 6, 162 — 64, 226 — 
83,204 = Pietro. 101, 326 = Tommaso 
ablegato apostolico. 47, 215. 

Somma fiume di Francia. 26, 216, 217 - 
56, 134. 

Somma dipartimento di Francia. 26, 244. 
V. Piccar dia. Amiens. 

Somma Monte, città del regno di Napoii. 
47, 169-65, 208. V.VeiKiJO. 

/Somma Campagna Gidino poeta: opere. 
94, 205,218. 

Somma Campagna villaggio del Verone- 
se presso Vilìafranca: battaglia. 93, 73, 
74. 



SOMMO 

SummaniicQ Adeodato gener agostiniano 
vescovo di s. Severo. 65, 47 (sopprimi, 
Vincenzo, e invece di Sainmaniico, leg- 
gi, Sommantico). 
Summaripa Nicolò nunzio apostolico. 65, 

211. 
SOMMARIVA Angelo di Anna cardinale. 
LXVIl, 195-6,295 -12,73 - 15, 
291 - 32, 289 - 39, 1 16 - 51, 42 - 
90, 83-91, 118,521. 
Sommarioa Vescovi: Raimondo domen. di 
Lodi. 39, 1 16 = Giuseppe di Modena. 
45, 323. 
Sommarita Gaspare principe di Morea. 

32,111,112. 

Sommai iva- del 1562 conte e capitano 

pont. 3, 249 - IO, 287, 2S8 = generale 

austriaco. 78, 205, 2U5 = Fraucesco 

preposto. 103, 494. 

Sommaruga min'stro austriaco. 99,341. 

Sommatore delle lettere apostoliche. 87, 

86, 100. V. Sommista. 
Sommer Magno vescovo di Stregnes. V. 

Samnar. 
SOMMERCOTE Roberto cardin. LXVIl, 

195. 
Sommer in g : opere. 85, 249. 
Sommerset Guglielmo. V. M'ihnesbunj. 
Sommerset contea d'Iugbilterra. 4, 200 — 
34, 298.325-35, 13, 157, 157- 103, 
171, 172, 195. 
Sommerville. V. Mobile. 
Sommes-Town, sobborgo di Londra. 35, 

153 - 39, 142. 
Sommier Gio. Claudio arciv. di Ce.sarea. 

46, 280 - 95, 322. 
Sommino. V. Sonni.io. 
Sommissioni, tasse. V. Obbligazioni. Ser» 

vizii comuni e minuti. 
SOMMISTA DELLA CANCELLERIA A- 
POSTOLICA, delle Lettere apostoliche 
di S. R C. LXVIl, 195 - 7, 157, 101 a 
163, 163, 176 - 19, 126 - 74, 293. V. 
Sotto Sommista. Vice Cancelliere di S. 
R, C e Sommista. 
Sommisti: delle Bolle di Cauìera. 23, 70 
— 63, 24, 264 = dèlia Congregazione 
card della s. Inquisizione. 9, 138 — 16, 
135, 227, 235 - 67, 195 = della Con- 
gregazione card, de Propaganda Fide. 
67, 195 = della Congregazione card, dei 
Vescovi e Regolavi. Ì6, 2S2 — 67, 195 = 
della Segretaria de'Memoriah. 67, 195. 
SOMMO. LXVIl, 195-4.272. 
Sommo Sacerdote, y. Gerofante. 
SOMMO SACERDOTE o PONTEFICE 
DEGLI EBREL LXVIl, 197- 31, 136- 
7, 92, 98 -15.. 9- 17, 171 -19, 73 - 
21, 82 - 22, 100 - 23,221 - 25,317 - 



SOMMO 

29, 74 - 30, 73 - 33, 96 - 34, 23 - 

37, 74 - 40. 87, 200 - 45, 260, 277 - 
48, 291 - 49, 10 - 51, 100 - 52, 269 

- 54, 107 - 56, 256 - 60, 122 a 124 

- 62, 1 1 1 - 66, 195, 195 a 198 - 67, 
8, 197, 241 - 70, 66, 67, 308 - 71, 
74 a 76 - 72, 203 - 75, 169 - 77, 
84, 93, 97 - 81, 29- 83, 102 - 90, 109 

- 93, 290 - 95,241, 253 - 96, 96,209, 
238, 245, 246. 

Sommo Pontefice Romano: autori. 67, 195, 
196, 196 - 30, 84 - 54, 42, 107, 107 - 
60, 109 - 92, 585 - 95, 246 - 96, 77, 
78 - 98, 1 1 - 99, 20, 22. V. Vicario di 
Gesti Cristo. 

Sommo n a Codom. V. Budh Buddah, 

Sommonte. V. Surnnionte. 

Sompiano annesso di Borgo Pace. 85, 298 

- 86, 130. 

Son Sen vocabolo scandinavo di figlio. 
71,156. 

Sona Vescovi di Mondonedo. 46, 86 = 0- 
reuse. 49, 92. 

Sowglio, piccolo strumento rotondo di 
metalli diversi, con due piccoli buchi e 
con pertugio in mezzo che li congiunge, 
entrovi una pallottolina di feiTO che muo- 
vendosi cagiona il suono. 7, 98, 114. V. 
Campanello. 

fonemi Girolamo: opere. 57, 252. 

Soncino : Leonardo domenicano. 69, 292 
= Paolo ministro gener. de' min. osserv. 
26, 135 = stampatore. 69, 199. 

Soncino città del Cremonese. 69, 293, 294. 

Sonda isola, mare e arcipelago di Malesia 
neir Oceania occidentale, il cui Stretto 
separa l'isole di Sumatra e Giana. 48, 
22(5 a 228, 238 - 42, 35 - 50, 137 - 
52,233,233-73,123. 

Sondi Paolo vesc. di Risano. 84, 246. 

Sonderbnnd o Sonderburden. Lega spe- 
ciale e separata di sette Cantoni Cat- 
tolici di Svizzera nelle lotte e guerre re- 
ligiose del 1847, nelle quali cadde la li- 
bertà de' minori Cantoni Elvetici. Tale 
alleanza particolare fu stretta per difen- 
dersi in caso di assalto, nel ritenere in 
Lucerna, Friburgo e altrove i beneme- 
riti gesuiti, e difendere la libertà Canto- 
nale dal dispotismo degli eretici demo- 
cratici radicali. Dieci Cantoni protestanti 
formarono un'altra lega col titolo di 
Concordato di Sicurezza, mediant-" la 
quale la parte radicale rimase dominante 
in tutta la Svizzera: autori. 71, 306 — 
72, 6, 6, 9, 10, 54, 54, 86, 124, 126 a 135. 
V. Voi. V p. 250 di qMeii' Indice. 

Sonderbiirf) o Sonderburgo città e ba- 
liaggio di Schleswig. 62, 171 - 71, 180. 
Indice Voi. VI, 



SONNENFELS 



161 



5tondra già sede vescovile del patr. d'Ales- 
sandria del IX secolo. 21, 128. 

Sondrio città d'Italia nel Milanese, capo- 
luogo della provincia di Valtellina, la 
quale colle due annesse contee di Bor- 
mio e Chiavenna nel 1404 Martino Vi- 
sconti di Barnabò signore di Milano, per 
testamento lasciò alla Chiesa di Coirà 
del cantone svizzero de' Grigioni, per 
gratitudine dell'asilo ricevuto dal ve- 
scovo quando lo cacciò lo zio del padre 
Gio. Galeazzo duca di Milano. Questo 
diritto della chiesa di Coirà restò inef- 
ficace, siccome privo della forza per so- 
stenerlo Nel 1512 col ducato Milanese, 
occuparono alla loro volta la Valtellina 
i francesi e gli spagnuoli belligeranti. 
Ricuperata dalla Valtellina la libertà, 
restò in pacifico potere de' Grigioni, 
ma nel 1020 le divisioni religiose per 
l'intolleranza degli eretici protestanti, 
500 individui patirono strage. Gli spa- 
gnuoli e gli austriaci s'intromisero nel- 
le questioni e colle armi occuparono la 
Valtellina, mentre i Grigioni con l'aiu- 
to di altri svizzeri e de' francesi guer- 
reggiarono con sanguinose lotte il suo 
ricupero con vari successi. Finalmente 
pel paterno intervento de' Papi Grego- 
rio XV e Urbano Vili, essendo rimasti 
vincitori i francesi, restituirono nel 1635 
la Valtellina a' Grigioni. V. Valtellina. 
Bormio. Chiavenna, 

SonfiO Carlo Samuele : opere. IO, 237. 

Sonr/o primo re de' sabini. V. Sango o Sanco 
deità e re de' sabini. 

Sonho conte di Congo. 61, 6. 

Sonii popoli di Francia. 28, 126. 

Sonna torrente di Feltre. 23, 270. 

Sonna o Sunna. V. Sonniti. Alcorano o 
Corano. 

Sonnachio s. arciv. di Reiras. 57, 75, 78. 

Sonnambulismo o Nottambulismo, il cam- 
minare dormendo. Stato intermedio tra 
la veglia e il sonno, in cui il cervello con- 
serva l'esercizio di alcune delle sue fa- 
coltà intellettuali, le quali non solo pare 
che agiscano razionalmente, ma inoltre 
comandano regolarmente l'azione degli 
organi sensitivi e motori a loro disposi- 
zione nello stato normale. 45, 208 — 71, 
72, 124 - 101, 84. V. Sonno. Sogno, Pel 
Sonnambulismo artificiale: V. Spiritismo. 
Superstizione. 

Sonneberg : Segesser Caterina. 72, 155 = 
conte Giovanni. 92, 248 = generale. 72, 
125. 

Sonnebergh lago di Sassonia. 61, 285. 

Sonnenfels tedesco. 29, 97. 

11 



ìoZ 



SONNERAT 



Sonnerat viaggiatore ticinese. 38, 273. 

Sonnino : Pietro vescovo diCerenza Ca- 
riati e Nicastro. 47, 304 - 70, 203 = 
Guglielmo Evangelista ab. di Calamari. 
94, 107. 

Sonnino Comune della provincia di Pro- 
sinone. 27, 296, 266, 269 - 53, 192, 
2-tl, 246, 249 - 61, 42 - 63, 289 - 65, 
71, 77, 242 - 74, 207 a 209 - 89, 43, 
46, 50, 70, 71, 112, 119, 264 - 90, 23, 
30, 32, 46 - 94, 36. 

Sonnio Vescovi : Francesco d'Anversa. 2, 
230 =V. A smunto. 

SONNITl e SCIITI, due sette di maomet- 
tani, tra loro discrepanti e nemiche ; i 
sonniti sono turchi, i sciiti persiani. I 
^onniti tradizionalisti ammettono la 
successione a Maometto ne' califfi di lui 
suoceri Abou- Becker e Omar. Ricono- 
scono l'autorità delle tradizioni e chia- 
mano Senna e Sunna la legge orale, che 
contiene le parole e le azioni di Mao- 
metto, le quali senza essere inserite nel- 
V A/corano o Corano furono da princi(>io 
conservate per tradizione e poi poste iu 
iscritto. Il Corano e la Sonna compon- 
gono il diritto civile e canonico de' mao- 
mettani in cui sono raccolti i precetti, i 
consigli e le ceremonie religiose. I Sciiti^ 
riguardati da' turchi settari e scismatici, 
quali seguaci d'Aly cugino e genero di 
Maometto, per sostenere che nella di- 
scendenza d'Aly doveva passare imme- 
diatamente il supremo ponti ftcato del- 
Y Islamismo, e conservarsi nella sua di- 
scendenza. Di più i sciiti non ammettono 
le tradizioni e la Sonna, e per ^Itre co.se 
sono avvei'si ai sonniti. LXVII, 197.?. 
Turchia. Persia. Maometto. 

Sonnius stampatore di Parigi. 69, 204. 

Sonno. Il dormire. Aziono dell'organismo 
che differisce dalla vt-glia o lo star desto. 
Sospensione naturale del moto e del 
sentimento. Riposo per ri.storare le forze 
dalle operazioni esterne per assopimen- 
to del sensorio, dato dalla natura per 
e({uilibrare e risarcire le forze degli ani- 
mali: calma e tregua de' mali. Anche 
rifugio contro le inquietudini, è insieme 
sorgente di altre inquietudini prodotte 
da sogni dispiacevoli. Mentre il sonno è 
imposto dalla natura per l'intorpidi- 
mento de' centri del senso, ci viene con- 
cesso dalla medesima a riparazione delle 
perdute energie vitali. Quanto allo stato 
dell* animo durante il sonno completo 
dice 1 angelico s. Tommaso: -ì/aum^à del 
tutto r esercizio della fantasiancl sonno 
•profondo, cessa altresì l' opera dell' in- 



SOPR.\NA 

telleito. Gli antichi prestarono culto e 
innalzaronotemplialladivinitàdel Sonno, 
che i poeti finsero figlio dell" Er-ibo e della 
Notte, fratello della Morte di cui è im- 
magine. Gli si die per figlio Morfeo, che 
altri dicono suo ministro, ed il suo nome 
significa forma o figura per la princi- 
pale sua funziono ne' sogni, cioè di pren- 
dere la forma e la figura di vari oggetti, 
nelle notturne illusioni. 20, 2:l'ò, 225 — 
21, 313-23, 62-38, 129, 131 -44, 
268 - 46, 309 - 49, 279 - 71, 58, 230 
- 72, 172, 177 -81, 324, 473. V. Letto. 
ss. Dormienti. Notte. Sogno. Sonnam^ 
bulismo. Occhi. Dormitorio. Prefazione 
di quest'7nt?2C<? p. XLIV, XLVI. 

SONORA sede vescovile e Stato del Mes- 
sico nell'America Settentr. LXVII, 197 
(pag. 198, tuttora, leggi, al presente di 
Guadalaxara) - 6, 261 - 20, 300 - 33, 
76 - 44, 296, 296 - 53, 93 - 57, 141, 
148-67, 197, 199 - 98, '336. 

Sonsa o Sursna, Sunza fiume H Viterbo. 
102, 156,243. 

Son-Tay provìncia del Tonkino. 34, 254. 

iSon-T/io profeta egizio. 47, 125. 

Suntuaria, Sumptuarie, Suntuarie leggi, 
V. Prammatica Sanzione Sumptuaria, 
Sontuaria, leggi contro il lusso, i ti- 
toli, le spese, 

Sonzogno stampatore di Milano. 38, 40 — 
43, 69. 

Sonzonio Domenico filippino. SI, 231. 

Sopatro vescovo di Tambea. 72, 235. 

Sujierga o Superga basilica suburbana di 
Torino eretta sul colle omonimo da Ame- 
deo VI il Yerde conte di Savoia per toni- 
ba de' Reali di sua casa, la precedente 
essendo in Altaroraba{Y.): autori. 77, 
145 a 147, 149, 150, 158, 215 a 217 - 
61, 169, 173, 177, 181. 

Sopctran Gioacchino della Vergine ago- 
stiniano, vescovo di Cebìi. 48, 83. 

SOPHENE SOFENE irià sede vescovile 
d'Armenia. LXVII, 199. 

Sophg o Sof/ì, maomettani contemplativi. 
42,221. 

Sojjpagazeno sovrano indiano. 31, 188. 

Soppressione de' Vescovati. V. Yescuvaio. 

Soprabito o Giìistacore o Giustacuore, 
Giv.stacorpo. Sopravveste, casacca più 
lunga. 96, 172, 173, 173, 178, 184, 201. 

Sopru-maniche V. Manipolo. Mostra o Ri- 
balza Rivolta o Svolta delle vesti. 

Soi>racia Francesco medico. 73, 18. 

Scprana, sopravveste a forma di toga, detta 
aiicl'.e pe' cubiculari capna, pe' cauda- 
tari croccia, e senza maniche ìnantetlo- 
yie. 6, 176, 179 -7, 2^, 29 - 8, 91, 102, 



SOPRANA 

106 - IO, 280, 280, 283, 301 - 14, 145, 
154. 164, 184, 209, 213 - 18, 226 - 42, 
15S-44. 39, 40,40- 53, 112, 112- 
85, 19 - 99, 73. V. Toga. Cappa de' Cu- 
Vie u lari. Croccia de* Caudatari. Man- 
ie! Ione. 

Soprana o Boemia, specie di maiitellone 
corto, sopravveste usata da.' Mazzieri del 
Papa, ed un poco piii corta da' Scopdtori 
segreti del Pupa : altre definizioni sono 
proprie de' due ceti. 23, 35 — 44, 40, 
40 - 68, o.y. Mazzieri del Papa. Sco- 
patori Segreti del Papa. 

Soprani Felice gesuita, rettore del colle- 
gio romano. 14, 205. 

Sopronis Gio. Girolamo gesuita: opere. 5, 
174 - 6, 193 - 28, 18^- 64, 260 - 84, 
222 — 96, 199. 

Soprannaiurale, eh' è sopra la natura. 
Questo vocabolo è adoperato da' teologi 
a dinotare la condizione del tutto supe- 
riore alla natura, a cui l'uonìo, per mera 
grazia, fu elevato da Dio. La quale ele- 
vazione, benché privata di molti privi- 
legi che le erano propri nello stato ori- 
ginario, persiste tuttavia in noi, mercè 
la divina Redenzione, nella sua parte es- 
senziale; cioè nella grazia santificante, 
ristorata per mezzo del battesimo, negli 
altri carismi che le sono annessi, e nella 
(ìesiinazione alla visione intuitiva di Dio, 
lilla quale la grazia dà il diritto, per co- 
noscerlo e amarlo perfettamente, e per 
meritare la vita eterna. 20, 143 — 23, 
237 - 43, 280 - 45, 259 - 60, 116, 
112, 145- 6K66, 70-66, 1G5 - 68, 
305 - 69, 128 - 70, 31, 185 a 187 - 
71, 62. 72 - 74, 41, 42, 72 - 75, 71 - 
84, 50 - 99, 213 - 100, 90 - JOI, 175 
— 103, 21. V^ Miracolo. Verbo Divino. Ri- 
velazicne. Natura. Teurgia. Dio. Spi- 
rito Sanio. Beatitudine. Grazia santi" 
frante. Anima. Fede. Speranza. Carità. 
Giustificazione. Mistero. Profezia. Ma- 
le/ìzio. Magia. Visione. Spiritismo. Su- 
perstizione. Abbiamo: Il SoprannatU" 
rale, oss'a la elevazione e l' ultimo de- 
stino dell' if.omo, per Enrico Borgianelli 
della Corri jjagnia di Gesii. Roma, 18G4. 
La Civiltà Cattolica ne die' contezza 
nella Serie sesta, voi. Ili p. 66. 

Sopraìtnaturalisti, settari protestanti. 55, 
316. 

SOPR.\NNOME. LXVII, 199 - 14, 123 - 
26, 240 - 35, 46 - 48, 77, 77, 79 - 62, 
127 - 65, 85 - 66, 69 - 75, 205, 209, 
212. 220. 222 - 79, 1 1 - 92, 552 - 96, 
153 — 100, 151. V. Prenome. Agnome. 
Predicalo. Nome o Nomignolo diminuì. 



SOPRAINTENDENTE 



163 



tivo e vezzeggiativo amato dagV Ita- 
liani e perciò d'uso comune. Ne ripor- 
tai esempii nel voi. 20 p. 207 del Dizio- 
nario; e nell'articolo Dolci Carlo di 
quesV Indice. 

SOPRAN.NUMKRO e SOPRANNUMERA- 
RIO. LXVII, 199 - 2, 313 - 23, 61 - 
44, 139 - 46, 49, 135 - 85, 31 - 87, 
79 - 95, 104. V. Carica. Impiegato. 

Sopranzi : Aldobrando. 84, 97 = Dome- 
nico. 84,97. 

Soprasasso Bartolomeo vescovo di Sion. 
66, 290. 

Soprasaxo Gregorio. 62, 195. 196. 

Soprascritta di lettere. Dicesi nelle lettere 
epistolari quello scritto che si pone so- 
pra alle medesime, contenente il nome, 
ed i titoli di quello a cui s'in(hri/.zano. 
35, 46 - 36, 132, 133 - 75, 203. V. Let- 
tere Epistolari. 

Sopra-Selva — Sotto-Selva. V. Untervald 
cantone di Svizzera. 

Soprastante o Custode della cera del pa- 
lazzo del Papa. V. Sotto Maestro di Casa 
de' Palazzi apostolici. 

Sopra-Tovaglia della mensa dell'Altare. 
79,58, 58 a 60. y. Tovaglia. 

Sopra-Umerale, veste sagra. 4, 173 — 25, 
317. V. Umerale 

Sopravvivenza. Certezza di dover succe- 
dere in alcuna carica, quando ella vachi. 
51, 244 - 67, 200, 201 - 87, 72, 75, 77, 
96, 98, 101 - 94, 116, 116. V. Coadiuto- 
ria. Soprannumero. Aspettativa. 

Sopraintendente o Soprintendente. Quello 
che ha autorità primaria sopra qualche 
amministrazione, uffizio od opera: l'es- 
sere superiore agli altri in sapere, o in- 
tendere, in autorità; stare a guardia e 
al governo delle cose, avere la direzione 
e la sopraintendenza di checchessia. V. 
Autorità. Giurisdizione. Carica. 

Sopraintendente : il Vescovo, in greco si- 
gnifica sopraintendente. 67, 196 = o In- 
tendente, già titolo del vescovo luterano 
della Danimarca e di Norvegia. 71, 179, 
181 = delle dogane pontificie. 54, 313 
V. Dogane Pontificie = delle Scuderie 
pontificie. 8, 151, 175 - 25, 188 - 38, 
59. V. Maestro di Stalla della Scuderia 
pontificia. Cavallerizzo Maggiore — ge- 
nerale delle poste pontificie, già gene- 
rale delle medesime. 7, 19, 28, 30, 39, 
41 - 10,119-15, 155- 17,257,258- 
23, 63,75,75, 81,85, 88,96. 108,110, 
114 - 35, 184 - 41, 148 - 54, 306 e 
seg. - 68, 4 - 74, 137 - 96, 244 - 97, 
5 1 , 52, 180. V. Generale delle Poste Pon- 
tificie = generale di tutti gli affari dello 



164 



SOB 



Stato Pontificio, T antico Segretario di 
Stato (V.)f ordinariamente era il Card. 
NipoU del Papa. 51, 172 - 63, 275 e 
seg. - 66, 243 - 99, 66, 122 = della 
stamperia poliglotta de Propaganda ^de. 
14, 238 a 242 - 69, 235, 235, 236, 238. 

SOR, titolo. LXVII, 202. V. Sior. Suora. 

Sor villai^gio di Boemia. 56, 66. 

Sor a Gio. vescovo di T erraci na e Sezze. 
65,58. 

Sora fiume del regno di Napoli. 71, 35, 38. 

SOKA sede vesc. in partibus di Paflago- 
nia.LXVII,202-28, 165. 

SORA sede vesc. del regno di Napoli: au- 
tori. LXVII, 202 - 2, 264 - 4, 141 - 6, 
6-9, 223, 227 - II, 253 - 13, 122 - 
17, 71-20, 189, 190-23, 82-25, 
148 - 27, 299 - 28, 93, 95 - 35, 224, 
265, 266 - 36, 148, 198 - 37, 56 - 43, 
138, 145 - 47, 185 - 52, 196, 200, 289 
-54, 102 - 58, 249 - 59, 85-60, 
178, 257, 257 - 65, 63, 161, 162, 224, 
224, 328, 335 - 66, 245, 246 - 67, 74, 
299 - 68, 293 - 69, 89 - 71, 37 - 73, 
24 - 74, 168, 289 - 76, 82 - 77, 73 - 
79, 136, 137 - 86, 246 (Cristoforo, leg- 
gi, Leonardo), 318, 325, 336, 336, 338, 
339 - 89, 36, 39, 43, 109, 192, 212, 263 

- 90, 134, 139 - 94, 28, 63, 87, 97, 97, 
]01al03, 105aI07, 109, 113. 115all9 

- 95, 160 - 97, 107, 112, 112 - 103, 
113. 

Soracantello Nicolò domen. 14, 214. 

SORAIVA SARAIVA DA S. LUIGI 
Francesco cardia.; opere. LXVII, 218 
(Coirà, leggi, Coirabra) - 32, 325 - 38, 
305, 316, 318, 318 - 54, 238 - 60, 208. 

Soran già sede vesc. de' caldei, 6, 244. 

Sorano : Gio. prete. 47, 270, 27 1 = medico. 
44, 96 = Q. Valerio. 103, 137. 

Soranzo famiglia, 92, 246. 

«Sbran^^o Vittorio vesc. di Bergamo. 53, 78. 

Soranzo Giovanni del 1312 doge di Vene- 
zia. 92, 135, 130 - 51, 178 - 90, 279, 
280 - 91, 89 - 92, 124 - 103, 418. 

Soranzo : Benedetto. 92, 388 = Elisabetta. 
91, 178, 178 = del 1602 Francesco. 91, 
353 - 92, 451 = Gio.: opere. 70, 11 = 
Gio. del 14GG ambasc. veneto. 93, 127 = 
Gio. del 1550-71 ambasc. veneto. 92, 
379, 379, 393, 696= Girolamo del 1560 
ambasc. veneto. 92, 366, 367 = Girola- 
mo del 1624-40 proc. di s. Marco. 2, 126 

- 91, 18, 304 - 92, 497, 691, 692 = Ja- 
copo del 1562 ambasc. veneto. 50, 226 

- 92, 303, 370, 395, 396, 416 = Marche- 
Sina benedettina. 91, ."69 = Marco. 92, 
152 = M.'^ Perpetua badessa. 91, 109 = 
Marino. 92, 103 = Mario. 96, 656, 675 



SORDO 

= Michele ambasc. veneto. 92, 687 = 
Pietro 92, 155, 157 = Tommaso. 93, 
33 = Vittorio generale veneto. 90, 233 

- 92, 242. 

Soratte monie.Y.%. Oreste. 

Soravia Gio. Battista : opere. 91, 305. 

Sorbara castello del Modenese. 45, 295 — 
78,119-97,101. 

Sorbetto famiglia. 40, 33, 34. 

Sorbetolo frazione di s. Angelo in Vado di 
Urbino. 85, 284, 312, 314 - 26, 37 - 
86, 138. 

iSoròi Gio. pittore. 26, 163, 163. 

Sorbili Antonio vesc. di Mileto. 45, 88. 

Sorbio o Arbe. V. Sappa. 

Sorbium o .4 rbe. V. A rbe. 

Sorbole Nicola carmelitano vesc. di Scar- 
panto. 62, 115. 

Sorbo lo ng hi. V. Serbolong hi. 

Sorbolongo o Sorbolungo comune di Mon- 
davio. 86, 198 - 26, 40 - 86, 9.5, 149, 
187, 187, 193. 

Sorbon o «Sortone Roberto di Sorbon o Sor- 
bonne villaggio della diocesi di Reims, 
can. di Cambray, fondatore del collegio 
e facoltà teologica di Parigi che porta il 
suo nome di Sorbona, composta di ec- 
clesiastici secolari di vita comune per 
insegnare gratuitamente, favorita dal re 
s. Luigi IX di cui era cappellano e con- 
fessore. Indi Roberto nel 1271 comprò 
una casa vicina alla Sorbona, e vi fondò 
il collegio di Calvi, per insegnar\i le 
basse classi, chiamato la Piccola !<or- 
bona. 26, 293-51, 191 - 83, 299. V. 
Sorbona. 

Sorbona collegio e facoltà teologica della 
Università di Parigi. 51, l<J0,"'l91, 199, 
207, 208 - 2, 202, 202 a 204 - 3. 221, 
222 - 11, 40, 41 - 15, 65, 212 - 13, 109 

- 22, 173 - 24, 234 - 28, 293, 309, 
310,318-27, 10, 17, 18, 31,33, 3a, 41, 
58, 67 - 30, 144, 165 - 35, 214 - 40, 
170 - 49, 174 - 57, 204, 205 - 69, 
203, 203 - 70, 300 - 33, 299 a 303, 
308,309,317-84.257,277. 

Sorchio annesso di Frontone. 86, 144. 

Sorda Francesco Saverio medico; opere. 
50,85-52,234. 

Sordelli Gio. vescovo diParenzo. 5!, 180. 

Sordello de'Visconti di Goito signore di 
Mantova e guerriero. 42, 177, 182. 

Sordi: Gio. vescovo di Vicenza. 89, 225 = 
Bonfiglioli Lucrezia. 74, 292 = Federi- 
co; opere. 34, 98 = Francesco: opere. 
37, 73 - 60, 290 = Livio letterato. 25, 
208. 

Sordo: Antonio conservatore di Roma. 58, 
.306 = Guglielmo: 28, 291 = d'Urbino. 



SORDO-MUTI 

V. Antonio "Viviani pittore =s Vincenzo. 
IO, 86. 
SORDO-MUTI: autori. LX VII, 219,223- 
1.2-16,95,95-22, 114,119, 195 - 
38, 199, 241, 243, 264, 265, 267, 272, 
306 - 42, 133 - 43, 150, 287 - 45, 
44, 47, 315 - 48, 173 - 50, 21 e seg., 
26 - 51, 193, 217, 229 - 52, 18 - 
56, 48, 48 - 57, 168 - 62. 170 - 66, 
16 - 71, 310 - 75, 21 - 78, 64 - 79, 
292 - 81, 486 - 83, 250 - 84, 206 - 86, 
230-87, 104-88, 146-91,187-94, 
178.183,190-97,250,250,255,259,270 
- 101, 26, 140, 141 - 103, 278. V. Lin- 
gua. Parola. Orecchia. Udito. Pantomi- 
mica. Ospizio, istituto e convitto di scuo- 
la e istruzione de' so''domuti d^arnbo i 
sessi in s. Maria defili Angeli di Roma. 
Avvertenza. Nel reale Istituto di Napoli 
de' Sordo -Muti, pe' nuovi ammaestra- 
menti ivi praticati, ora finalmente T ar- 
duo problema della curabilità del sordo- 
mutismo dalla sfera delle speculazioni 
astratte scientifiche è venuto nel domi- 
nio de' fatti, e si è potuto dimostrare, 
con la scorta de' principii e di casi cli- 
nici, che le lesioni org-aniche che produ- 
cono la sordità e la mutevolezza possono 
guarire con l'aiuto di mezzi speciali della 
medicina, e che il numero de' casi gua- 
ribili è maggiore fortunata mente di quelli 
che si possa immaginare, perla preziosa 
scoperta del benemerito Giampietro. 1 
sordo -muti dopo guariti nell'udito e 
nella parola, passano nelle scuole degli 
udenti e vi seguono il corso degli studi 
secondo le norme generali. Ed i sordo- 
muti dichiarati incurabili, dopo il perio- 
do di osservazione, passano nella scuola 
e vi sono istruiti nella letteratura, se- 
condo il metodo orale intuitivo. — Lo 
strumento Megafono^ nuova creazione 
del genio di Edison, permette ai sordi 
d'intendere, e di percepire distintamente 
i suoni. Esso consiste in due piccole orec- 
chie megafoniche, nelle quah come nel 
Telefono e nel Fonografo le piastre vi- 
branti tengono il primo posto, 1 sordi le 
applicano sulle loro due orecchie, come 
i miopi applicano sui loro occhi un paio 
d'occhiali. Le oi^cchiere rinforzano il 
tono in proporzioni considerevoli. 

^ordo-Muti del Serraglio. 81, 218, 296, 
318, 326. 330. V.. S'erra^ Zzo. 

6o;e/Agnese. 26, 316-31, 181. 

Sorella Simone architetto veneto. 91,110. 

•Sore/^ar/frmawa, femmina nata dagli stessi 
genitori del fratello o da uno .di loro. 67, 
221 - 19, 267 - 34, 244, 249 - 41, 102 



SORELLE 



165 



- 43, 288, 291 - 55, 243 - 74, 265 - 

93. 301. V. Parente. Fratello germano. 

SORELLA e SUORA: autori. LXVIl, 221 
(p. 225, 1264, leggi, 1624) - 16, 116 - 
19, 267 - 46, 40 - 69, 158. V. Suor o 
Suora. 

SORELLE e SUORE DELLA CARITÀ o 
meglio Angeli universali della Carità 
Cristiana, e di s. Vincenzo de' Paoli, glo- 
rioso Apostolo della Carità, LXVII, 228 

- 4, 263 - 6, 70 - 7, 236 - 9, 256 - II, 
150 - 19, 20 - 20, 276, 276 - 24, 268 

- 28, 345 - 30, 244 - 35, 162 - 39, 
319 - 40, 74 - 43, 159, 248 - 45, 220, 
227,228,314-46,23 - 48, 171, 175 

- 50, 163, 170, 171 -51, 201, 207 - 52, 
130 - 53, 167, 216 - 54, 290 - 55, 4, 
301 - 56, 196 - 57, 26, 36, 143, 144, 
207 - 59, 201 - 61, 21, 80 - 62, 153, 
303 - 63, 62 - 66, 207, 294 - 67, 123, 
128. 128, 202 - 68, 177, 201, 275 - 71, 
50, 52, 297 - 72, 165 - 74, 219 - 75, 
14 - 76, 74 - 77, 58, 149 - 79, 292 - 
80,4-81, 134, 421, 468 - 86, 52 - 
87, 14 - 91, 212, 252, 257 - 93, 276, 
303, 321 - 94, 171 - 95, 64 - 96. 66 

- 97, 29, 244 - 98, 23, 60, 70, 71, 89, 
92, 96, 230, 348, 358 - 99, 268 - 101, 
12, 13, 23, 26 - 103, 217, 237, 475, 
500. 

Sorelle della Carità religiose: Amanti di 
Maria. 4. 126 = di s. Camilla. 4, 119 = 
Amanti della Croce. 13, 171 = di s. Do- 
menico. 4, 126 = di Dublino. 20, 276 = 
di Loreto. 39, 310 = di Lovere. 67, 227 
= di s. Maurizio di Chartres. 45, 256 = 
della Misericordia. V. Misericordia suore 
della Carità di Roma = della Pia So- 
cietà delle Missioni sotto l'invocazione 
à^Wd^Reg ina degli Apostoli (^ .) 17, 41, 41 

- 57, 49, 51 a 53. 53 - 98, 24 = di s. 
Paolo di Chartres. 45, 256 = della ss. 
Trinità. 80, 331. 

Sorelle o Figlie della Carità, dette Suore 
Grigie o Bigie. 6, 274 - 18, 108 - 45, 
84 - 89, 65,75 - 97, 250, 254, 255 - 
98, 267 - 99, 232. V. Carità Sorelle, o 
suore grigie o bigie, ordine di monache. 
Carità Figlie. 

Sorelle Secolari della Carità, Società e 
Compagnie di s. Vincenzo de Paoli. IO, 
35. 36 - 17, 3 - 45. 227, 228, 228 - 67, 
225,225-71,87-77,264-88, 154, 
257 - 89, 249 - 98, 70 - 101, 23, 232, 
238, 288, 302, 321-103, 500. V. Sorelle 
della Carità. . 

Sorelle Adottive. V. Aqapete. 

Sorelle de Sodali zii. 18, 200 - 67, 146, 
228. V- Sodalizio. 



166 



SORELLE 



Sorelle Minime di Maria Addolorata di 
Verona.94, 166, 171,189. 

Sorelline de' Poveri. V. Piccole Suore dei 
Polveri. 

SO REO, già sede vesc. di Bitiaia. LXVII, 
228. 

Soreiina Spina podestà. 93, 189. 

Soresina città di Lombardia nel Cremone- 
se. 18, 183. 

^ore^fn/ Giuseppe Maria beneficiato Late- 
rano e can. Liberiano: opere. 62, 56,75, 
80 - 64, 105 - 75, 35, 40, 48 (e non 
Mattia). 

Sorga fiume di Provenza, o Sorr/ues o'Ma- 
cao, del dipartimento di Valchiusa. 38, 
210 - 75, 133 - 90, 144, 145, 153, 174. 
V. Ponte di Sorga, borc^o. 

Sorga o Sorgues borgo di Francia, dipar- 
timento di Valchiusa. \. Ponte di Sorga. 

Sorgenti: Francesco arciv. di Brindisi e 
Monopoli, teatino. 46, 134 = Fabio prete 
custode gener. d'Arcadia: opere. 20, 262 

- 76, 140. 

Sorgo Bobali Francesco M.^ min. osserv. 
vesc. di Stagno. 69, 179. 

Sorgues fiume di Francia di Vabres, nel 
dipartimento d'Avevron. 87, 67. 

Sorta: o Sora Bernardino min. osservante 
riform. vesc. di Ravello e Venafro. 90, 
140 = Antonio Gioacchino vesc. di Val- 
ladolid. 88, 48=Francesc'Antonio! ope- 
re. 47, 186 = Giacomo calvinista. 98, 
328, 329 = Gio. Alberto biografo. 39, 93 
= Gio. Battista archit. Il, 305 - 12, 52, 
57, 179 — 55, 106=Lopez ministro spa- 
gnuolo. 66, 45, 46. 

Soria città e provincia di Spagna della Ca- 
stiglia Vecchia. 49, 260 - 68, 27, 29 - 
103,391. 

SORIA CHAM o ARAM o SIRIA, vasta 
contrada della Turchia Asiatica. LXVII, 
229. 

Soriano Vescovi; Antonio I certosino patr. 
di Venezia. 91, 12,213,515-93, 130 = 
Muzio, di s. Severina. 65, 8 = Gio. Bat- 
tista carmel di Bisceglia. 79, 90. 

Soriano: Angelo min. osserv. 25,306 = 
Antonio del 1 530 ambasc. veneto. 17,221 
-92, 334, 335, 338, 696 = Giacomo. 92, 
355, 356 = Giuseppe Antonio: opere. 24, 
48 = Suriano del 1568 Michele. 92, 
376, 379, 687, 693 = Nicolò. 91, 337 = 
Pietro depositario pont. 74, 278. 

SORIANO, comune e Castello del Cimino, 
nella provincia di Viterbo, con titolo di 
principato; autori. LXVII. 229 - 7,263 

- 14, 61, 295 - 15, 275, 278 - 19, 206, 
212 - 24, 229 - 36, 155 - 47, 286 ~ 
48, 10 - 49, 154, 154, 157 ~ 51, 170, 



SOBTE 

275 - 52, 290 - 53. 195 - 55, 239 - 
58, 120, 282 - 64, 103-67, 29r), 325 

- 68, 268 - 69, 41 -74. 126 - 75, 280 
-76, 217 - 78, 295 - 81, 1 16 - 84, 302 

- 86, 305 - 97, 120, 148, 154 - 100, 
206 - IDI, 191, 192, 200 a 202, 205.205, 
207, 222, 225, 308-102, 40, 58, 60, 1 12, 
141, 190, 218, 225, 226, 249, 321, 330, 
340, 341, 344, 351, 354, 373, 397. 

Sorio, Bartolomeo: opere. 61, 8 = Orazio. 
94, 229 = Ortenzio. 94, 220. 

Sorman Leonardo scultore. 14, 320. 

Sorniani: Gio. Francesco vesc. di Monte 
Feltro. 46, 197, 199 - 86, 95, 105, 118, 
119, 125 = Pier Marino gener. de' min. 
osserv. vesc. di Vigevano. 26. 138 — 33, 
111 - 100, 99, 112 = Sormauni Luigi 
prete. 45, 42 = Nicolò: opere. 45, 50, 
72,82-64,319-82,300. 

Sorore b. di Siena. 62, 53, 53 — 66, 13. 

SORRA già sede vesc. di Sardegna neirar- 
cid. di Sassari. LXVII, 233-61,108,. 
230. Altro Vescovo. PelUcers F. 

Sorrena, Sorrtna, Surna, Sttnsa, Sitrri» 
na la Vecchia, città etrusca. 101, 226 — 
102, 240 a 250, 252, 259, 399. ^ 

Sorrena, Sorrina, Surrina la Nuova, cit- 
tà di Viterbo : antoii. 83, 97 - 102, 214, 
239 a 243, 250, 252 a 255. 

Sorrentini Vescovi; o Soirento Paolo d'A- 
malfi e di Minori. 45, 198, 200 = Dome- 
nico di Ruvo, Monte Corvino e Voitura- 
ra. 103, 112 = Sebastiano di Troia. 81, 
92. 

Sorrentino Michelancelo vesc. di Marsi. 
43, 141 -52,212.^ 

SORRENTO sede arciv. del reirno di Na- 
poli. LXVII, 233 - 9, 221 - 20, 280 - 
28, 93 - 36, 179, 199, 199 - 38, 114, 
115-39, 126-43, 227-45, 149 - 
47, 185, 189,190,211 -48,73-52,5 

■ - 53, 217 - 55. 25 - 60. 259, 268 - 
64, 189, 197-65, 155, 157, 157, 208, 
256, 335 - 67, 215 - 69, 176 - 81, 128 

- 85, 34 - 95, 244 - 97, 233- 99, 242, 
242,243-103, IH. Altro Vescovo. Fw^ 
gure Q. 

Sorri Pietro pitt. sanese 88, 71. 
Sorribas Gio. Battista carmel. vesc. d'Ara* 

purias. 73. 275. 
Sorrisoli di Forlì, appodiato di Roncofred- 

do. 26, 37-56,251. 
Sorte Ci-istoforo. 94, 227. 
SORTE e giuochi di sorte. LXVII, 241, 

241, 242 - 6, 259 - 39, 298, 299 - 71, 

64 — 101, 37. V. Dadi giuoco. Piirim. 

Lotto. 
Sorte del Signore. V. Clero. Chierico. Por» 

sione, sorte ed eredità del Signore. 



SORTE 

Sorte de' Santi. 20, 142-67, ?41 a 243 

- 88, 132. 

Sorte: Consultatoria e Divinatoria. 39,298, 
398, 399. V. Sor ti le ff io. Di'vinasione = 
Ventura o Fortuna, o Destino. V. Desti- 
no. Fortuna. Lotto. 

Sorte Sorti: An/iate. 2, 231 - 54. 198. 
V. Ansio - Prene?tine. 49, 36 - 51,31, 
32, 34, 34 - 67, 242. V. Palestrina. 

Sort'ja già sede vesc. d'Africa. V. Serteja. 

SORTENAC SASCENAS DE BERNIA 
Pietro card. LXVII, 241 - 3, 197, «202, 
211-7, 188 - 60, 86, 86 - 82, 189 - 
86, 25 - 103, 7. 

SORTILEGIO:autori.LXVIl,241 -10,230 

- 16, 99, 223, 225 - 36, 41 - 39, 298 

- 41, 308, 309 - 44, 279 - 68, 110 - 
69, 144 - 70, 182. 185, 186, 189, 190, 
190-71,51,54,63,73. 

SORTILEGO. LXVII, 243. 

Sosandria o Sozandria già sede vesc. d'E- 
feso del IX secolo. 67, 126. 

Sosihio: ministro egizio. 21, 93 = romano. 
100, 166. 

Sosio Sossio levita o diacono e martire di 
Miseno 27, 279 - 45, 214 - 65, 152. 

Sosio da Lentino. 66, 303. 

Sosiparo Cbarisio grammatico. 84, 103. 

SosÌ2:)atro s. cugino e discepolo di s. Paolo 
apostolo, I vesc. d' Iconio, la cui festa è 
a 25 giugno. t7, 129, 131 (Giasone vesc. 
d'Iconio e Sosipatro vesc. di Tai-so, leggi, 
Giasone vesc. di Tarso, e Sosipatro vesc. 
d'IcoTìio)- 33,208. 

Sosisf>ato di Siracusa, re di Sicilia. 18, 160 
^65,135,113. 

Soso musaicista. SOO, 174. 

Sosopoli. V. So-opoh di Tracia. 

Sospello città ligure. 93, 183, 184, 190, 
191, 195, 199 a 205. 

Sosj'jensione d"" armi. V. Armistizio. 

SOS PExNS IO NE CANONICA: autori. 
LXVII, 243 - I, 2 - 9, 315 a 317 - IO, 
21 _ 15, 111 -19, 198, 198-36,52 - 
49, 63 a 65, 87 - 54, 148 a 150 - 55, 
296 - 57, 306 - 58. 98 - 59, 17 - 60, 
111 - 61,151 - 64,259-66, 173 - 
67, 2G0 - 70, 69 - 74, 310 - 79, 332 

- 83, 285 - 95, 149, 281, 316 - 96, 26, 
42, 67 - 97, 100 - 99, 17, 224 - 100, 
18,134. 

Sossara Pietro conservatore di Roma. 58, 

305. 
Suss^'bia Siisubi.V. Ossonoba. 
Sossigene astronomo egiziano d'Ale?san- 

dria. 2, 98 - 6, 247 - 84, 287. 
So s sinati iìo\)o\\ sardi. 61, 117. 
Sossiiolo Domenico arcidiacono. 99, 225. 
SOSTANZIAR! eretici. LXVII, 243. 



SOSTITUTO 



167 



Sostegno Sostegnihe^io servita. 2, 136 — 

64,201 a 210. 

Sostegno Maria Cavalli servita vescovo di 
Gubbio. 86, 374. 

Sostene s. discepolo di s. Paolo di Colofone 
e mart. 17, 139, 140. 

SOSTITUTO SOSTITUTO, prelati delle 
congregazioni cardinalizie, luogotenenti, 
cancellieri, notari, giudici e processanti, 
ed altri. LXVII, 243 - 7, 34 - 19, 33 - 
40, 167 a 170 -53, 227 - 67, 243 - 
80,143-82,71. 

Sostituto del Camerlengo del clero roma' 
no. 7, 90, 90. V. Camerlengo del Clero. 

Sostituto luogotenente del tribunale dell'A. 
C. Uditore gener. della R. C. A., e del 
Tribunale Civile di Roma. 16, 280 - 82, 
162, 165, 166, 172. 

Sostituto luogotenente del tribunale cri- 
minale dell' Uditore gener. della R. C.A. 
82, 168, 179. 

Sostituto àeW Abbreviatore di Curia. 19, 
155,157-62,308. 

Sostituto degli Abbreviatortdi Parco Mag* 
giore. 57, 23 - 67, 243, 244. 

Sostituto della Segreteria per gli affari di 
Stato J aterni, o del Ministero dell' In- 
terno. 16, 139 - 4(, 142, 148 - 63, 287, 
289- 67,243,244-82, 159. 

Sostituto del ministero delle armi. 63, 289 

- 67, 243, 244. V. Segretario e Segre- 
teria del ponti fido minis'.ero delle armi. 

Sostituto del Segrfi4zrio de* Brevi jjontifì- 
cii. 6, 117, 124, 124, 125 - 7, 34 - 8, 
202 - 16, 292 - 23, i08 - 41,* 148- 
67, 243, 244. 

Sostituto de' Brevi per P Indulgenze. 16, 
219. 

Sostituto del Segretario de' Brevi a* Prin- 
cipi. 2Z, 108, 121-63,266,267, 267, 
272 a 274 - 67, 243, 244. 

Sostituto Sostituti del Commissario ge- 
nerale della R. C. A. 7, 12, 15 - 25, 80 

- 39, 312 - 40, 173 - 45, 130 - 54, 
310, 312 - 55, 270, 277 - 67, 243, 244 

- 74, 254, 315, 321, 332, 353 - 80, 144 

- 82, 164 - 103, 450, 454. 
Sostituto fiscale del Tribunale del Campi- 
doglio. 59, 72 - 64, 48. V. Fiscale del 
tribunale del Campidoglio. 

Sostituto del Ministero del Co7ìimercio. 63, 
289-67,243,244. 

Sostituto deìV Amministratore gener. delle 
Componende della Dataria. 19, 144 — 
67, 243, 244. 

Sostituto deWa, Segretaria della Congrega- 
zione Concistoriale e della Segreteria 
del Sagro Collegio de' Cardinali. 15, 230, 
239,247 - 16,6,24, 180, 290 e seg. 298 



168 



SOSTITUTO 



- 19, 155 - 60, 216 a 221 - 63, 243, 
244 - 67, 243, 244 - 82, 192, 199 - 
95, 286. F. Aiutanti del Segretario del 
Sagro Collegio in Concfaoe. 

Sostituto del Concistoro, ufficiale di mp;/ 
■Uditore del Papa. 82, 192, 198. 198 a 
201 - 7, 86 - 15, 220, 222, 224, 229, 
229, 231 a 233, 235, 239 - 41, 174 - 
55, 305 306, 306 - 67, 243, 244 - 68, 
222 - 95, 187. 188, 204, 225,285. 286 

- 99, 181. 

Sostituto Commissario del Conclave 7, 
71,71 -15. 88, 88, 89-63,74. V.Com- 
missario del Conclave. 

Sostituto delle Lettere o Bolle Contradette 
della Canrelleria apostolica. 7, 157, 158, 
189-82, 190. 

Sostituto del Ministero delle Finanze. 63, 
289 

Sostituto della Segreteria della Congreg 
della Disciplina Regolare. 15, 191 — 67, 
243, 244. 

Sostituto dell'Avvocato gener. del Fisco e 
della R. C. A.; del Procuratore gener. 
del Fisco e della R C. A ; ed altri Sosti' 
tuti fiscali. 7, 12 - 25, 80 - 32, 12 - 
40, 167, 170 - 67, 243, 244 - 80, 135, 
139, 142, 143, 165, 165 - 82, 162, 164, 
165,169, 177,194-99.119. 

Sostituto del Ministero di Grazia e Giu- 
stizia. 63, 289. 

Sostituto della Segreteria della Congreg. 
dell' Immunità Ecclesiastica. 16, 2Ò8 — 
67,243,244. 

Sostituto della Segreteria della Congreg. 
delle Indulgenze e ss. Reliquie. 16, 219, 
219-67,243,244- 

Sostituto del Segretario delle Lettere lati- 
ne. 67, 243, 244. 

Sostituto Luogotenente del Tribunale di 
Campidoglio. 59, 54 — 64, 48. 

Sostituto Luogotenente del Tribunale del 
Governatore di Roma. 32, 10, 10 a 12. 
16, 34 - 80, 139. 

Sostituto della Segreteria de* Memoriali. 
7, 47 - 23, 108, 121 - 41, 148 - 44, 
Ì86al88, 192-67,243.244. 

Sostituto del Prefetto de ir ufficio Per Obi- 
tum della Dataria apostolica. 19, 145, 
150-67,243,244. 

Sostituto processante dell' Uditore crimi- 
nale del palazzo apostolico. 41, 297. 

Sostituto del Procuratore de' Poveri. 74, 
293. 

Sostituto del Reggente della Cancelleria 
apostolica. 67, 243, 244 - 87, 98. 

Sostituto del Custode del Registro delle 
Bolle. 23, 1 IO. 

Sostituto della Segreteria della Congreg. 



SOTERO 

de' ss. Riti. 16, 267 - 67, 243, 244 - 
82,73. 

SostitìUo ai Professori di Scienze nella 
Università Romana. 84, 256, 256 — 85, 
148, 183. 

Sostituto del No taro Cancelliere della «Se- 
gnatura di Giustizia. 63, 219. 

Sostituto della Segreteria di Stato. 63,268, 
276, 289, 289, 290 - 7, 27 - 9, 149 - 
41, 142, 148 - 54, 312 - 67, 243, 244, 
244 — 82, 73, 77. V. Segretario della 
Cifra. Alcuni altri Sostituti. Mauri C. 
Capaccini F. poi card. Santucci V. poi 
card. Corholi-Bussi G. 

Sostituto del Sotto-Datario. 19, 142, 146 e 
seg. -67, 243, 244-70,241. 

Sostituto del Som-mista o Sommistato delle 
bolle della cancelleria apostolica. 5, 280 
-7,157,162, 163-9,309-15,229- 
23, HO - 67, 243, 244 - 99, 153, 153, 
154. 

Sostituto della Camera degli Spogli Eccle- 
siastici. 67 ,24'^, 2U - 69,4. 

Sostituto della Stgretera della Congreg. 
degli Studii. 16. 277 - 67, 243, 244. 

Sostituto cancelliere della Congreg. della 
Inquisizione del s. Uffìzio. 16, 235, 235. 

Sostituto luogotenente del Tribunale del 
Vicario di Roma. 99, 7 1 , 73 a 75, 80. 

Sostituto della Seqreteria del Vicariato di 
Roma. 7 88, 88 - 67, 243, 244 - 99, 
80, 80. 

Sostituto della Segreteria della Congreg. 
della Visita apostolica. 16, 288 — 67, 
243,244- 101, 106. 

Sostrato da Guido dell'Isola di Faro ar- 
chitetto. 54, 190. 

Sotelo min. osserv. vescovo del Giappone. 
98, 186. 

Sotera o Sotere. V. Soteride. 

Solere D. Aufestìo medico. 76, 94. 

Soteren o Sottern o Soetteven Filippo Cri- 
stiano vesc. di Treveri e Spira. 80, 38 a 
40-103,303,303. 

Soterico. V. Solerò o Soterico. 

SOTERIDE SOTERE s. verg. e martire 
romana. LXVll, 244 - 90, 115 - 93, 
295. 

SOTERO s. del 175 Papa e mart. LXVII, 
244 _ 3, 45 - 4, 96 - 6, 12, 259 - 9, 
258 - 15, 1 18 - 18, 318 - 19, IS9 - 20, 
89 - 25, 149 - 34, 158 - 44, 264, 270 

- 49, 39 - 51, 47 - 52, 4 - 55, 7 - 
57, 131 - 58, 218 - 60, 112 - 62, 133 

- 64, 98 - 69, 149 - 72, 218 - 73, 10 

- 74, 241 - 87, 252 - 88, 170 - 93, 
315 - 94, 100 - 99, 84. V. Cimiterio di 
$. So ter 0. 

Solerò s. vesc. di Napoli. 47, 207, 208. 



I 



SOTERO 

So 'ero Vescovi: o Soterìco patriarca siro 
d'Antiochia. 18, 138 - 67, 26 = di Teo- 
dosiana. 74, 33. 

Soiero, nome comune alla maggior parte 
de' re di Siria, massime ad Antioco 1 So- 
lere, Seleuco II Calli ni co Boterò, Berne- 
trio I Sotero. V. Siria. 

Soieropolis. Y. s. Salvatore del Brasile. 
s. Salvatore di Congo. 

Sotiati ^o^oM di Francia. 28, 124. 

Sotilla domenicano: opere. 97, 9. 

Sotimo re di Tracia. 79, 65. 

Sotis dottor Giovanni. 89, 38. 

Soto s. vescovo. 15, 16J. 

Soio : Domenico domenicano, teologo al 
concilio di Trento di Carlo V e suo con- 
fessore, vesc. della propria patria Sego- 
via: opere. 4, 46 - IO, 242 - 16, 104 - 
62, 224 - 79, 330 -96,21= Domingo 
pittore spagnuoio. 63, 243 = Ferdinan- 
do conquistatore sotto eli ordini di Piz- 
zarro. 48, 170 - 98, 319 = Giovanni 
da Valladolid ministro generale dei min. 
ossHfvanti. 26, 139 = Pietro di Cordova 
domenic. confessore di Carlo V imper., 
e teologo di Pio IV al concilio di Trento. 

^ 76, 243 - 79, 346 - 81, 146-103,265. 

■Soto Francesco filippino spagnuolo, canto- 
re pontificio. IO, 48. Aggiunta. Avendo 
nel 1596- 98 fabbricato e dotato la Chie- 
sa di s. Giuseppe a Capo le Case (nel 
quale articolo la citazione 35, 15, leggi, 
33, 15) in Roma, con l'adiacente mona- 
stero delle Carmelitane, ritenne per sé 
e per la deputazione da lui istiti\ita nel 
1611, il più ampio diritto di padronato, 
con estese facoltà onde provvedere in 
ragione de' tempi alla conservazione 
della proprietà La deputazione in for- 
ma di congregazione tuttora esiste, ed 
esercita la sua piena e assoluta autorità 
indipendente da qualunque altra sia ci- 
vile, sia ecclesiastica. W pio fondatore 
inoltre perla perpetua conservazione del 
suo operato, pose tale fondazione sotto 
la protezione della Spagna. Tutto e me- 
glio riporta V Osservatore Romano de' 5 
ottobre 1878. 

Soto-Mayor Vescovi: Martino d'Andria e 
Monte'Peloso. 45, 148-46,232 = llde- 
fonso gener. della ]\Iercede, di Barcello- 
na e Oristano. Il, 271 - 44, 223 - 49, 
124 = Francesco minorità di Quito. 56. 
147 = Martino carmel. di Tripoli di Li- 
dia. 81,6. 

Soto-Mayor : conte Alfonso. 26, 149 = 
Luigi pittore, di Valenza. 87, 262. 

Soto- Valcarce Vincenzo vesc. di Vallado- 
lid. 88, 48. 



SOTTO-niBLIOTECARlO 169 

SOTTANA, veste talare. LXVII, 245 - I, 
13 - 5, 159, 160 - 6, 288 - IO, 278 a 
2-81 - II, 194 - 14, 162, 173, 176, 184, 
209.213,226,251 -19,33, 104, 105 - 
40, 170 - 44, 266 - 57, 97 - 58, 74 - 
60, 112, 121 -63.310-64,249-76, 
237 - 77, 83, 88, 80, 99 - 82, 47 - 85, 
138, 183 - 86, 215 - 96, 36, 169, 200, 
203, 205, 212, 214,215,224,225. 228, 
242, 243 - 97, 204 - 101, 9 - 103, 356, 
473. 

Sottana del Papa. 6, 205 - 18, 163 - 23, 
8, 1 1 - 47, 28 a 30, 32 - 96. 236, 238 
a 240, 258, 266. V. Vesti del Papa. 

Sottana de' Cardinali. 47, 34 — 54, 143 

— 55, 150. V. Vesti de' Cardinali. 
Sottana de' Prelati. 55, 148, 150. V. Vesti 

de' Prelati. 

Sottern Filippo vesc. di Spira. V. Soteren 

Sotterramento, metteie sottoterra, seppel- 
lire. V, Sepoltura. Seppellire. 

Sotterraneo, eh' è sottoterra, stanza sotto- 
terra. I sotterranei sono necessari a pre- 
servare le cose dalla umidità, e comodi 
per conservare varie provviste, come le 
cantine per tenere vino, carbone, legna 
e altro. Debbono essere fatti a volta so- 
stenuta da buoni muri, ed anche da pi- 
loni, se i sotterranei sono spaziosi. Molte 
aperture o molti spiragli sono necessari 
per la circolazione dell'aria. Perle di- 
verse specie di sotterranei. V. Sepoltura. 
Catacomba. Grotta Cloaca. Acquedotto 
Tunnel. Strade sotterranee. Crypto Poì^ 
ti'-us. Ipogeo. Confessione o Sotterraneo 
delle Chiese Fondamenti degli Edifìzii. 

Sotterraneo sagro delle Chiese. 12. 287 — 
16, 83 - 23, 279 - 37, 26 - 43, 182, 
184, 198 - 55, 62 - 63, 53 - 70, 210, 
238, 250 a 252, 262 - 73, 289, 346, 347 

- 78, 260, 262 - 94, 155 a 159. 164 - 
96, 271, 272 - 102, 103- V. Chiese di 
Roma. Grotte Sagre. Catacombe di Ro- 
ma. Confessione sotterranea delle Chie- 
se. Sotto- Confessione. Roma Sotterra- 
nea. 

Sottin commissario francese. 28, 328 

Sonino Gaetano pitt. palermitano. 14, 193 
-51,245- 65, 132. 

Sotto Preposizione che serve al alcuna fra- 
se propria, nomi o cariche come le se- 
guenti e simili, e significa aiutante, che 
opera in vece e in aiuto, che il titolare 
ha sotto di sé. V. Vice. Vicario. 

Sotto-Altarista della Basilica Vaticana. 
I, 278, 278, 283. 

Sotto- Archivista della Segreteria di Stato. 
63,290. 

Sotto- Bibliotecario della Biblioteca Apo~ 



no 



SOTTO-CAMERIERI 



stolìca Vaticana. Fra i più splendirli mo- 
numenti dello zelo e delle cure, che in 
ogni tempo adoperarono i Sovrani Pon- 
tefici nel promuovere le scienze, le arti e 
tutto quello che può tornare a vantag- 
gio della religiosa e civile società, uno 
senza dubbio si è la Biblioteca Apostoli^ 
ca Vaticana (V.), presieduta dal cardinal 
Bibliotecario di Santa Romana Chie- 
sa (V.), che pel tesoro inesausto che rac- 
chiude, ampiezza ed eleganza dell'aule, 
si eleva al disopra di ogni altra e meri- 
tamente si è resa celebre in tutto il mon- 
do. Appena ascese alla cattedra di s. 
Pietro Leone XllI, cultore esimio delle 
scienze e arti belle, rivolse speciali cure 
a si grande opera per promuoverne e 
accrescerne il decoro e la ricchezza 
Quindi con moto-proprio de' 9 settem- 
bre 1878, maniff^stando vivo desiderio e 
proposito di arricchire vieppiii la Biblio- 
teca Vaticana, di antichi e nuovi monu- 
menti della scienza e dell'arte, special- 
mente sagri, e volendo che tutto in essa 
proceda con ordine e disciplina che per- 
fettamente rispondano alla sua impor- 
tanza, inculca, con alcune modificazioni 
richieste dalle mutate circostanze dei 
tempi, r osservanza delle leggi emanate 
da' Predecessori, ed aggiunge in \.i\\ 
tempo alcune nuove ordinazioni atte a 
meglio conseguire lo scopo. Fra tali 
nuove disposizioni, istituì il nuovo ufficio 
di SottQ-Bihliotecajno, affidandolo all'il- 
lustre scienziato monsignor Giuseppe 
PeccHy.) suo fratello germano; e l'altro 
di Prefetto{V.) del Museo sagro dì Anti- 
chità Cristiane e profana, numismatico 
e di pitture della BihliotecaVaticana 
(V.), e con breve de' 23 ottobre 1878 vi 
nominò l'insigne archeologo commenda- 
tore Gio. Battista de Rossi (V.). Tutto 
viene riportato alle rispettive epoche 
àaXV Osservatore Romano, dalla Civiltà 
Cattolica e dall' Unità Cattolica. 

Sotto 'Camerieri Segreti dal Papa. V. Aiu- 
tanti di Camera del Papa. 

Sotto- Canonici o Mansionari, cappellani 
corali. 90, 296 a 299, 301 - 93, 122 a 
124. 

5o«o- Canfore, dignità capitolare. 4,119, 
262, 275 - 5, 200 - 39, 119- 49, 109. 
V. Succentor. 

Sotto- Chierici segreti del Papa, gli aiu- 
tanti di camera. I, IGS - 11,209 - 41, 
148 - 50, 97 - 96, 242. V. Aiutanti di 
Camera del Papa. 

Sotto-ChiericideWsi Cappella ponti /ì eia. 8, 
36, 36, 144,216, 220-9, 152 - 23, 109, 



SOTTO-riACONO 

121,222-32,34-41.148-42, 156, 
156 - 60, 172, 172, 181 - 97, 182. V. 
Chierici della Cappella pontifìcia. Ag- 
giunta. I sotto-chierici co' chierici della 
Cappella pontificia intervengono all' an- 
niversario de' defunti Ministridelle Cap- 
pelle pontificie. La sottana rossa usata 
dal sotto-chierico d. Francesco Messina, 
fu concessione particolare. 

Sotto- Co n fé s sione . Sotterraneo sagro delle 
chiese. .^Q, 261, 265 a 2G8 - 91, 109. V. 
Martirio sepolcro de* Martiri. 

Sotto-Coppa. Tazza sopra la quale si por- 
tano i bicchieri d^ndo a bere; ed il baci- 
no guantiera, è ad uso pure di sotto-cop- 
pa, V. Bicchiere. Guantiera. Vasi. 

Sotto- Coppiere del Papa. 7, 26 - 23, 79. 
V. Coppiere del Papa. Aiutanti di Ca- 
mera del Papa. 

Sotto- Credenziere del Papa. 23, 122. V. 
Credenziere del Papa. 

Sotto-Cuoco del Papa. 23, 122 - 64, 236 
- 97, 200. 

Sotto-Custode delle vesti del Papa, il Cau- 
datario del Papa per le vesti sagre quo- 
tidiane, custode delle altre essendo il 
S-.igris'a del Papa, e delle vesti ordina- 
rie e camerali n' è Custode generale il 
])rirao Aiutante di camera. 44, 114. 

Sotto-Datario della Dataria apostolica. 19, 
112, 112, 123, 124,127,128,141, 141, 
148 a 151, 158 - 7, 27, 28, 31, 1.5<>- 9, 
149, 156 - 15, 272 - 16, U4. 145, LMO, 
240, 292 - 23, 63, 76 - 39, 2-19, 25U - 
41, 142-57, 152-63,216-68,221 - 
80, 196 - 82, 43, 70, 70, 72, 73 - 90, 
164 - 96, 244 - 97, 50 - 99, 155, 156. 
Altri Sotto-Datari. Boccaurati G. Filip- 
pucci Gabriele card. Viri F. Merosi- 
Gori Carmine. V. Sostituto del Sotto Da- 
tario. 

Sotto-Decano. Dignità ecclesiastica capi- 
tolare. 4, 262 - 14, 267. 

Sotto-Decano de' Cardinali famigliare do- 
mestico, o decano di portiera. 5, 159 — 
35, 194. V. Famiglia de' Cardinali. 

Sotto-Decano Cardinale del Sagro Colle' 
gio. 19, 169 a 171, 174 a 17G,Ì76 - 54, 
218. y. Decano del Sagro Collegio dei 
Cardinali. 

Sotto-Decano del Papa, familiare dome- 
stico. 23, 92 a 94, 1 12, 1 uT 1 15, 122 - 
8. 152, 177, 22S - II, 36 - 41, 297 - 49, 
10, 10 - 50, 185, 187, 187. 189, 190, 
279 - 53, 187 - 63, 195 - 64, 234 - 
79, 271 - 97, 193, 205. V. Famiglia 
ponti fii'ia. 

Sotto- Diacono o Suddiacono. 24, 244. V. 
Suddiacono. 



SOTTO-FORIERE 

Sotto-Foriere de' ss. Palazzi apostolici., 
bussolante ponti fido. 25. 186, 191, 192 

- 6, 174, 175, 177, 182, 182 - 7, 38 - 
8, 234, 263, 264, 289 - 9, 14, 44, 59 - 
23,81, 81, 83, 92 a 94, 109, 114, 117 
(lloriere, leggi, foriere), 121, 124 — 41, 
143, 153, 156, 291, 292, 292, 295, 297 - 
63, 195 - 96, 244 - 97, 200. V. Foriere 
maggiore. Biissohmti pontifìcii. 

Sotto- Guardaroba del Papa. Bussolante 
pontificio, decano de' Coppelluni coìntini 
del Papa. Pio IX dispose che tale deca- 
no fosse sempre sotto-i^uardaroba. 6, 
177, 181 a 183, 183 - 5, 160, 160. 172 

- 7, 18, 26, 30 - 8, 105, 107 a HO, 
1 10, 298 a 300 - 9. 35 {avverti, talvol- 
ta fu bussolante, ora essendo Cappellano 
comune), 178, 178, 179, 312 - 13, 221 - 
15, 239 - 23, 8, 75, 78. 80, 81, 83, 109, 
121 -25,105,188, 191 -37,199-47, 
33 - 55, 45 - 63, 21 - 70, 77 - 71, 69 

- 74, 303 - 79, 277, 277 - 96, 137, 
244. y. Agnus Bei benedetti. Paste dei 
ss. Martiri. Falda del Papa. Stola con- 
ci'sfcriale del Papa. V. Voi. II, p. 53 di 
qnesV Indice, 

SOTTO-INTRODOTTE. LXVII, 248 - 
20, 21 1 - 31, 13 - 88, 258 - 93, 312, 

Sotto-Maestro.Y. Maestro. 

Sotto-Maestro di Casa de' Palazzi aposto- 
lici, custode e soprastante alla cera del 
medesimo, o primo giovine del maestro 
di casa. 41, 151 a 154, 160 - 6, 182 - 
8, 263, 280, 280 - 23, 52, 79, 111, 121 

- 97, 180. V. Maestro di Casa de' Pa- 
lizzi apostolici. 

Sottomarina isola di Venezia. 91, 598 a 
601. 

Sotto-Promotore della Fede. 70,29. V. Pro- 
motore della Fede. Assessore de'ss. Riti. 

Sotto-Quadri. Siccome le ss. Immagini dei 
Beati non si pojmo veneiare ne' quadri 
grandi degli altari, così si collocano in 
vece ne'sotto-quadri degli stessi altari. Le 
ss. Immagini di Gesii Cristo, della B. 
Vergine e de' Santi, si venerano e pon- 
gono ancora in tali sotto-quadri. V. Qua- 
dro Pala de ir Altare, ss. Immagini, 
.i Ilare. 

SOTTO-SAGRISTA DEL PAPA, sotto- 

I prefetto e sotto-custode della Sagrestia 
' pontifìcia, vice-parroco dei palazzo apo- 
stolico Vaticano LXVII, 249 - 25, 104, 
; 105 (col come allora, lesrgi, col nome al- 
lora), 105 - 8, 143, 216, 220, 269. 279, 
310,318-9,35,35, 101 - 15.272.306 

- 16, 6, 9. 1.5, 15, 24, 24 - 18, 239 - 23, 
92, 109. 109, 121 - 38, 154, 155, 155 - 
41, 143, 147, 148, 175, 176, 208, .277, 



SOnOSCRIZIONE 



171 



i 



277, 297 - 50, 262, 269 - 51, 246 - 60, 
171 a 175, 180, 181, 184, 186 a 188, 190, 
190, 191 - 70, 44 - 81, 67, 485 - 88, 
237 - 95, 318 - 96, 235, 242. V. Sagre- 
stia pontifìcia. 

Sotto-Scalco della Foresteria del Palazzo 
apostolico. 55, 45. 

Sotto- Segretario della Congregazione e 
Prefettura dell' Acque. 16, 155. 

Sotto- Seq re tario della Conqregazione del 
Concilio. 16, 172, 172, 173. 

Sotto- Segretario della Congregazione di 
Consulta. 16, 182, 273. 

Sotto- Segretario e Archivista della Con- 
gregazione Lauretana. 16, 240, 240 — 
39,249. 

Sotto- Segretario della Congregazione dei 
Vescovi e Regolari. 16, 281 , 281 , 282. 

Sotto- Spenditore segreto del Papa. 62,87. 
V. Spenditore segreto del Papa. 

Sotto- Tenente delle Guardie Nobili del 
Papa. 23,123-33, 118, 119, 121, 122, 
125, 128, 129, 131 al36.V. GuardieNo- 
bili pontificie. 

Sotto- Tenente della Guardia Svizzera 
pontifìcia. 72, 13, 146 a 149, 149, 151, 
152, 158, 159-82,43,43. 

<So<<o-'icnen/e.Uffiziale militare subalterno 
di fanteria o di cavalleria che viene dopo 
il Tenente. V. Milizia. 

Sotlo-Tovaglia.V. Tovaglia. 

Sotto- Somrnista della Cancelleria aposto- 
lica. 7, 157, 157, 162, 163 - I, 196-60, 
218-75, 246 - 99, 153, 153, 154. 

Sottoscrizione o Soscrizione, o firma sotto- 
scritta. Lo scrivere di proprio pugno o 
mano il suo nome e cognome, sotto qua- 
lunque scrittura per autenticarla 14, 126 

- 15, 168, 177, 179 - 18, 245 a 247 - 
20, 152,201,201,202 - 23, 87, 98 - 
27, 232, 233 - 42, 148 - 44, 182 - 48, 
78 - 50, 127, 127 - 55, 222 - 57, 163 

- 59, 91 - 62, 215 - 63, 15 - 64, 245 

- 66. 84, 86, 87, 282 - 67, 222 - 69, 
192, 201 -71,20-78, 108,118- 79, 
344 - 83, 103, 103 - 93, 170 - 95, 249, 
250. V. Monogramma. Cifra. Preceden- 
za. Anonimo. Nome. Cognome. Spacco 
di Croce. Sottoscrizione degl'illetterati. 
Sangue di Gesii Cristo. Specie Sagra- 
mentale o Vino consagrato versato nel 
Calamajo. Croce segno. Placet. Regio 
Exequatur. 

Sottoscrizione del Papa. 5, 280 - 6, 117, 
119-7,319,320 - 10,12- 13, 102a 104 
-14,126-15,168,177,200,209,229,233 
-18.32- 19, 118 e seg , 130, 149 - 
20, 99, 141 - 21, 216 - 47, 21 a 24 - 
48, 84 - 53, 150, 151 - 60, 204 - 62, 



172 



SOTTOSCRIZIONE 



310 - 63, 187, 212, 266, 272 - 95, 240 

- 96, 80, 84 - 99, 155, 156, 156 - 102, 
319, 436. y. Monodramma. Placet. Fiat 
ut petitur. Fiat ut Motu Proprio. Nomi 
e titoli de* Papi. Mo'o-Proprio. Chirogra- 
fo. Rescritto. Ita est. Segnatura e sotto- 
scrizione del Papa delle Bolle e Brevi, 
Suppliche e Rescritti per le provviste 
de* Benefizi Ecclesiastici e Dispense Ma- 
trimoniali, e loro formo le. Visa de Curia. 
Abbreviatore apostolico de Curia. 

Sottoscrizione de' Cardinali. 7, 320 — 9, 
284 - IO, 12 - 15, 177, 209, 226 - 16, 
IO, 16,22, 23, 133, 138, 172, 191, 208, 
265, 280, 290, 298 - 13, 246 ~ 19, 1 18, 
151 - 27, 227 - 31, 70 - 33, 308, 309 

- 34, 276 - 54, 148 - 55, 162, 188 ~ 
57, 93 - 75, 205, 209, 221 - 83, 175 - 
95, 212 a 214, 249, 250, 257 - 100, 53. 
V. Creatura Cardinole. Cardinali creati 
dal Papa regnante. Fiat forinola di 
sottoscrizione del cardinal Penitenziere 
maggiore, Abbreviatore apostolico de 
Curia. 

Sottoscrizione de* Vescovi. 15, 168, 171, 
177, 179, 185, 235 - !7, 122, 125 - 
18, 136, 246 - 20, 202 - 27, 227 - 33, 
288 - 34, 175-37,279 - 63, 15 - 66, 
282, 282 - 95, 206, 212, 213, 245, 246, 
248 a 250 - 96, 38 - IDI, 121 - 103, 
81,83. 

Sottoscrizione de* Prelati, 48, 78. 

Sottoscrizione degli abbati. 18, 246 — 20, 
201. 

Sottoscrizione de' Sovrani. 18, 102, 132 — 
22, 184 - 24, 262 - 25, 66 - 50, 127 

- 54, 140. V. Jo. Placet. Regio Exequa- 
tur. 

Sottovia Giovanni segretario delle lettere 
latine. 93,21. 

SOTZABA, SOTZAW, SOLZABA già sede 
arciv. di Moldavia. LXVII, 249 - 87, 
131, 194. 

Souahe Souabe o Svivia ducato di Ger- 
mania. K Svevia. 

Soubeiran chimico: opere. 68, 263. 

Soubise.V. Rohan Armando cardinale. 

Souches conte. 81, 347, 317 - 83, 218. 

Souchet. Gio. Battista can.: opere. 36, 247. 

SOUCHIER Girolamo cardinale: opere. 
LXVII, 249 -13,212. 

Soudan. V. Sudan. 

SOUDRE Guglielmo cardinale. LXVII, 250 

- 3, 192 - 41, 210 - 55, 96 - 75, 42 
-90,81. 

Souffiot Souffron Giacomo Germano 
archit. francese. 38, 271, 271 - 41, 93 

- 51, 87 - 77, 13. 

Souham generale francese. 79, 2L 



SOTJZA 

Souliene s. vescovo di Chartres. 3, 155. 

Soule fiume di Francia. 18, 1G5. 

Souloque o Soulouque o Faustino I impe- 
ratore di s. Domingo 67, 268 - 98, 16, 
16, 17. 

Soult Nicola Giovanni di Dio maresciallo 
di Francia, duca di Dalmazia. 27, 119 

- 28, 327 - 35, 1 15 - 46, 88 - 54, 271 

- 68, 169, 170, 170,206 - 72, 256-77, 
48,49-93,32,34. 

Sotrrnet .A.lessandro. 49, 247. 

SOURDIS d'ESCOBLEAU Francesco car- 
dinale. LXVII, 250 - 6, 35 - lo, 243 - 
48, 119-49, 177, 177. 

Soure o Sorta Giacomo calvinista. 3, 12 

- 98, 328. 

Sournier Giacomo de' trinitari vescovo di 
Todi o Tuy. 80, 296. 

Sousa Souza: Jacooo vescovo di Silves. 
18,65-54,256-66, 113-82,25 = 
Antonio doraen. . opera. 36, 45 = Ema- 
nuele G^ietano teatino: opere. 42,235 = 
Emanuele, Luigi domen. : opere. 54, 238 
= De Emanuele Farla storico: opere. 31, 
253- I0I,8=V. ^oM^a. 

Southampton, Hampshire o Ilants coxìieày 
città, canale e porto d'ins^bilterra. 34, 
325-35, 13-60,278-^68, 16-103, 
195,229,240. 

SOUTHWaRK sede vescovile di Londra. 
LXVII, 251 - 35, 34 - 39, 141, 142, 
152, 152, 155, 156, 159- 53,228-103, 
195, 197 a 199,202,208,241. 

Southwel Nataniello gesuita: opere. 30, 
166. 

Souto-Mayor portoghese. 54, 237. 

Sout- \ist isola di Scozia. 62, 294. 

Souvatki. V Suicalki, 

Souvaroxo Pietro Alessio Wassiliowisch 
feld-maiesciallo russo. 27, 111, IH — 
52, 265 - 54, 73 - 59, 309 - 61, 172 

- 72, 6, 39, 113 - 77, 220 - 78, 205, 
206 - 81, 361, 364 - 87, 159, 180, 210 

- 88, 148. 
Sousa. V. Sousa. 

SOUZA SOUSA Luigi cardinale. LXVII, 
251 -38,311-54,238,264. 

SOUZA o SOUSA SILVA Ferdinando car- 
dinale. LX. VII, 252 - 38, 316 - 54, 238, 
269. ._ - 

Souza Vescovi: Pietro di Crisopoli. 99, 
170 = Gio. di Lisbona: 38, 311= Mar- 
c'Antonio di s. Lodovico di .Maragnano. 
39, 118 = Policàr-jio gesuita di Pekino. 
52, 36 = Saraiva Gioacchino di Tipasa. 
52,36 

Souza Sousa: Màrtiiio Alfonso capitano 
portoghese, viceré dell'Indie Orientali. 
6, 101 - 3'0; 221 - 34, 205 = can. Die- 



souzzo 

go. 19, 137 = Sam Pajo Giuseppe colon- 
nello portoghese, visconte di s. Marta. 

54, 273 = Freis-Luiz. 54, 237 = Lopez 
Diego gran maestro dell'ordine di Cri- 
sto. 18,218= Holstein ambasciatore di 
Portogallo, padre del duca di Palmella. 
54,241 -82, 28 a 30, 94 = Holstein 
Pietro del 1786-1850, marchese e poi 
duca di Palmella, ambasciatore e primo 
ministro di Portogallo. 54, 275 — 82, 
29. /. Accademia artistica nazionale di 
Portogallo in Roma. Tommaso porto- 
ghese governatore del Brasile. 6, 101 — 
61,4. 

Sou2zo: Michele princ. di Valacchia. 87, 
146, 154, 159= Alessandro. 87, 161 = 
Janachi. 87, 146 = Nicolacchi drago- 
manno. 87, 146. 

Sovana. V. Soana vescovato. 

Sovata fiume di Toscana. 78, 215. 

SOVRANI, Principi e Principesse Reali: 
autori. LXVII, 252 - 4, 78 -5, 161 a 
167 - 6, 16, 17, 174, 180 - 7, 26, 29, 

■ 31.37, 39, 44, 45, 186, 223, 294 - 8.50, 
103, 103, 138, 195, 213, 223, 225, 226, 
263. 280 - 9, 37, 92, 107, 156, 156, 159, 
174, 176, 184, 185, 299, 300, 312, 312, 
313 - 10, 13, 25, 99, 199, 302 e seg., 
306 e seg. - II, 29 - 12, 237, 284, 293 

- 15, 85, 87, 191, 240, 298, 317, 317 - 
15, 169, 169,293,296 e seg. - 18, 260 

- 19, 57, 75, 174, 178, 282 - 20, 67, 
107, 124, 133, 134, 136 - 22, 82 e seg. 
-23,79,83,127, 128 -24, 107, 137, 
147, 262 - 25, 86 - 26, 256, 268 - 27, 
49,49-29, 78, 87, 177 - 30, 196 - 
31. 194, 195, 195, 201 - 32, 202, 233, 

238 - 33, 308, 309 - 34, 29, 126 a 128, 
130, 160 - 35, 99 a 101, 182. 228, 228, 
229, 235, 262, 293 - 36, 48 - 37, 152, 
154,155,187, 188-40, 119- 41,116, 
145, 145, 146, 185,22.2.265. 299 -42, 
155, 169 - 44, 41 - 46, .58, 95 - 47, 
29-48,52, 120, 120, 153, 154 - 49, 
7, 82, 83 - 50, 183, 206 - 51, 70, 152, 
210-54,179,270, 310,311 - 55,40, 
139, 139.226, 233, 281, 281, 301, 319, 
328 - 56, 4, 64, 257, 258 - 57, 10, 49, 

55, 66, 150 - 58, 105, 161, 185,251,275 
-59,37,42,73,91,94,98 - 60, 113, 
1 13, 1 15, 21 1 a 213 - 61, 26, 76, 178, 
178, 224 - 62, 86, 104, 215, 218, 220 - 

■ 63, 17, 168, 246, 247, 251, 283 - 64, 
44,96. 154, 168, 285, 286, 288, 289 - 
65, 173, 173 - 66, 80, 88, 88, 102, 105, 
265, 282 - 67, 257 (d'Aquileia, lei?£ri,di 
Grado), 253, 269, 285, 312, 329 - 6^3, 3, 

239 - 69, 249, 262 a 265, 269, 274, 277 

- 70, 39, 41, 70 - 71, 199, 200, 239, 



S0VR.\N1TÀ 



173 



249, 251 a 253, 253, 307 - 72, 138 - 

73, 5, 10, 14, 180, 262, 345 - 75, 190, 
221, 222, 257 a 260 - 76, 269, 269, 271 

- 79, 341, 343, 351 - 80, 132, 174, 217, 
218- 81, 35, 44, 97, 115, 117, 332 - 
82,4,6, 19, 21, 2^, 24, 38, 40, 41, 44 
a 61, 65, 75 a 77 - 85, 234 - 86, 31 - 
87, 249, 260, 261 - 88, 232 - 92, 445, 
456, 461, 468, 589, 593 a 604 - 95, 78, 
80, 127 a 137, 169, 248, 249 - 96, 25, 
34,36, 41, 53, 81, 124, 194, 195, 199, 
240, 241, 257 - 97, 38, 44, 51,78 - 99, 
21, 21, 31, 36, 41, 47, 53, 82 -^ 100, 32 

- 101, 89 a 91, 98, 104, 125, 298 - 103, 
326, 431. V. Ortodosso. Diplomasia e 
Diplomatici. Parlamento costituzionale. 
Riconoscimento della s. Sede de* Sovrani 
e Governi di fatto, senza pregiudizio 
de' diritti degli alh-i. Salica legge. No- 
mine de^ Cardinali esercitata da alcuni 
Sovrani. Delegato apostolico per_ V im 
posizione della Berretta Cardinalizia* 
Nomine Sovrane ai Vescovati^ alle Ab- 
bazie Nullius, e ad altre Prelature» Cu- 
nonici Principi. Funerali de' Sovrani e 
Principi di famiglie Sovrane. Poterò.. 
Due Spade della Potestà Spirituale e 
Temporale. Papi e Papesse = Sovrani 
viagg-ianti nello Stato Pontificio, da' Pa- 
pi latti incontrare e accompagnare in 
Roma da' pontificii inviati. V. Piaggio. Le- 
gati apostolici. Ni'nzi apostolici. Mae- 
stro di camera del Papa. Ingressi solen- 
ni in Roma. Palazzo Apostolico, in cui 
talvolta furono ospitati. Foresteria pon- 
tificia del palazzo apostolico. Udienza 
del Papa. Donativi de' Papi a' Sovrani, 
Principi e Ambasciatori giunti in Roma; 
e de* Donativi mandati da' Papi ai So- 
vrani e Personaggi benemeriti per gli 
ablegaii e nunzi apo>>to liei. Commissario 
delle Antichità di Roma. Funerali de' So- 
vrani e Principi reali d' ambo i sessi 
morti in Roma. Prefazione di quest' In- 
dice nell'esordio e nel capo Vili, p. Vili, 
XXVI 

Sovranità. Dea. 69, 138. 

Sovranità pontificia Spirituale. 55, 203, 
207, 208 - 57, 66, 138, 139 - 69, 262 e 
seg. V. Chiesa. Vicario di Gesù, disto. 
Repubblica Cristiana. Sovì'-iniià Civde 
de' Romani Pontefici e della s. Sede.' 
Due Spade della Potestà Spirituale e 
Temporale. 

SOVRANITÀ CIVILE DE' ROMANI PON- 
TEFICI E DELLA S. SEDE, la più anti- 
ca e la più legittima del mondo: autori. 
LXVII, 268 - I, 157 - 5, 113, 204 - 6, 
283, 309 - 8, 249 - 9, 87, 223, 281 - 



174 SOVBANlTl SOVRANITÀ '{ 

10,7,205,218,228-11,54,72, 74. 84, -65, 27.32,68,161 a 189, 194. 195. 

174, 175 - 13, 67, 88, 115 - 15,32, 201, 198 a 204, 208, 211, 213, 216. 217, 219, 

207, 214, 264, 2(37, 270. 287 - 17, 6, 7, 220, 228, 230, 236, 238, 241, 254, 270, ' 

61, 62, 64, 64, 225 - 18, 279 - 19, 202 e 276, 284, 290, 291, 298, 303, 304, 310, 

seg., 244 - 22, 74 e seg., 263,286, 293 311, 316, 319 - 66, 121, 216, 227 a 

- 23, 30. 31, 31, 79, 83, 167, 169, 184, 230, 248 - 67, 43, 131, 167, 207, 230, 
294, 302 - 24, 22, 67, 68, 68, 80, 82, 83, 232, 253, 256, 285 (Giustiniano I, le^^i, 
135 e seg., 201, 202, 264 - 25, 147, 193, II) - 68, 37, 38, 162, 227, 228 - 69, 
198, 199,212,212 a 214, 217 a 219, 310 34, 38, 39, 48, 72 a 77, 82, 84, 84, 85, 

- 26, 30, 270, 272, 273, 276, 277, 280 91, 266 a 271, 306, 306 a 310- 70, 132, 

- 27, 106 e seg., 121 e seg., 133, 134, 254, 276 - 71, 37, 49, 106, 164 - 72, 
136, 138, 191, 199, 202, 250, 277, 285, 99 - 73, 10, 15 - 74, 118, 120, 120, 
303, 312 - 28, 93 a 96, 1 17, 174 e seg., 170, 263, 267 a 269, 274, 285, 292, 318, 
216, 285, 300, 324 - 29, 47, 76, 169, 320 a 322, 325 a 329, 337, 338, 344, 
202 e seg. - 31, 305 e seg. - 32, 181, 377, 378 - 75, 70, 79, 88 - 76, 161, 
202,230,258, 259, 300, 313 - 33, 83, 102, 164, 166, 167, 221, 227. 281, 303, 
85, 167, 169, 270 - 34, 63, 64, 77, 77, 317 a 325-77, 42, 231 - 78, 38, 38, 
117, 119, 120-35, 172, 222 e seg., 269, 40, 102 a 107, 118, 119, 121, 122, 150, 
274, 281, 301 - 36, 17, 28, 64, 155, 160, 151, 232, 242. 285 a 287-79, 226, 227, 
185,218,218 a 225, 228, 231, 238 a 240, 246,299-80,29, 84, 123, 129, 132, 
286, 287 - 38, 19, 20, 136, 140, 141, 141, 143 a 145, 149, 150, 162, 166, 178, 
225,226-39, 134, 178 a 180,255,256 179, 183, 184, 187 a 190,195, 198a200, 

- 40, 38 a 41, 76, 233, 246 - 41, 35, 68 243, 244 - 81, 29, 34, 30, 38, 41, 59, 
a 71 - 42, 171, 180 a 182, 207, 230, 60, 119,294,296,367, 455, 466- 82, 
231, 245, 248 - 43, 65, 67, 67, 69, 70, 31, 124 - 83, 32, 61 a 64, 93, 94 - 84, 
72, 73, 76, 79, 80, 82 a 85, 87, 88, 91 a 237, 237, 243 - 85, 274, 276, 294, 297 
98, 137, 138, 222, 222, 232, 237, 249, -86, 44, 47,74, 165, 166, 190, 259, 263 
259, 263, 264 - 44, 17, 23, 41, 208, 300 a 278, 231, 283, 285, 294, 206, 296, 298, 

- 45, 96, 97, 99, 108, 120, 121, 126 e 298, 301, 303, 312, 319. 322, 324 a 328, 
se^. 266, 294, 301, 301 a 308 - 46, 104 330, 337, 339, 341, 348 a 354. 357, 3'U, 
e seg., 128, 130, 189 a 191, 213, 225 - 375 - 87, 5, 260, 261 - 88, 7 a 13, 47, 
47,52,53, 106, 152, 189, 189, 193, 193. 175, 175, 181, 183, 185, 211, 213, 215, 
195, 203, 228, 284 - 48, 9, 12, 61, 88, 218, 219, 232 - 89, 36, 68, 69. 86 a 88, 
89, 101, 109, 152 ~ 49, 112, 146, 153, 194, 195,212,218, 265, 279, 281, 282, 
158, 185, 210, 253 - 50, 65, 243, 253, 285 - 90, 29, 34, 45, 46, 48 a 57, 144, 
254 - 51, 34, 45, 47, 77, 113, 151, 152, 145, 149 a 156, 100, 103, 163 al71, 294 
2l3,222a232-52,3,9,12,98, 160, 161, - 92, 20, 32 a 30, 39, 40. 75, 89,118, 
166, 170, 191, 191 a 193, 213, 215,2t)0 e 124, 125, 272 a 295, 300, 301, 337, 312, 
seg., 266, 274,289, 300,301,306-53,81, 355,3.50,450,461, 460, 497, 498, 631, 
99, 101 a 103, 116, 120, 121, 129eseg., 189 644,645,651,679,679,708-93, 5, 6, 
e seg., 245, 263, 207, 311, 312 - 54, 36, 20, 39, 61, 94 - 94, 27, 04, 278, 279 - 
99 a 102, 136, 159,210-55,42, 122 a 95, 41,80, 106 a 109, 134-96,29,04, 
124, 142, 179,203,204,219, 226, 231, 100, 123,124,137,233,241 -97,35,43, 
281 a 283, 319-56, 33,34, 149,211 a 61,64,70,73,75,76, 78 a 84, 89, 101, 
220, 230,234, 236, 237, 275, 294, 294, 111, 119, 132, 130, 142, 149. 218 a 220, 
295-57, 15, 33 a 35, 38, 40, 41, 56, 232,232, 234 - S8, 44, 71, 130, 236, 
66, 131, 132, 134, 135, 157 a 159, 198, 237 - 99, 24 a 26, 3i>, 33 a 62, 97 a 
199, 225,220,261 a 205,302 - 58, 5, 100, 102 a 118, 143, 144, 146 a 148, 
9, 108, 1 11,227,231, 232,230, 243 a 258, 182, 325, 325, 331 a 333, 357 a 359 - 
205,268,272,273,276,291, 296 a 298, 100,63,67- 101, 197, 258, 201, 202, 
308,308-59, 26, 43 a 74, 74, 78 a 82, 273, 284 a 287, 297, 305-102, 18, 19, 
85, 98, 105 a 108,200,203 a 206,313 67,68,101,108,119,122,141,148,148, 
-60, 12,25 a 29, 31, 32. 35, 58, 59, 225, 249, 267 a 292, 319.308, 386 a 388, 
97, 115.256,257, 261, 281 - 61, 93, 395 a 398 - 103, 12,70,202,354,357, 
122, 122 a 126, 150, 151, 156, 161, 162, 432, 433, 438, 441. V. Teocrazia. Giu- 
168 a 170, 204, 205, 212, 213, 215, 224, stizie di s. Pietro. Giuramento de Papi. 
229 - 62, 39, 43, 104.229, 230 - 63, Giuramento de Ca^-dinali. Proteste dei 
158,159,102,166. 168, 173, 173. 170, Pani pel dominio iemooroìe ^eJ la santa 
180 a 183, 232, 275, 276 - 64, 61, 253 Sede, Triumoirato dèlia s. ^cde aposio- 



SOVRANITÀ 

lica Vacante. Capi d' Ordine de* Cardi- 
nali. Crociate contro i nemici e ribelli 
della s. Sede-, Archivi della s. Sede. Deo- 
dato Deusdedit cardinale di s. Pietro 
inVincoli. Stato Pontifìcio. Porti dello 
Stato Pontifìcio. Due Spade della Pote- 
stà Spiritcale e Temporale. Abbiamo. 
Codex Diplomaticus Borninii Tempora' 
lis Sanctce Sedis, anctore Augustino 
Thetner etcliomae typis Vaticanis 1862. 
Ne diedero contezza il Giornale di Roma 
del 1862 a p. 635: e la Civiltà Cattolica 
Serie Quinta Voi. I p. 9.5, Voi. 3, p. 610. 
Aggiunta. Napoleone I dopo aver det^re- 
tato a' 10 marzo lSl-1 la restituzione a 
Pio VII de'dipartimenti del Tevere con 
Roma, e del Trasimeno, a' 13 avvisò il 
figlia.stro Beauharnais viceré d'Italia, che 
aveva preso tale disposizione unicamen- 
te per vendicarsi del cognato Gioac(;liino 
JMurat re di Napoli, coalizzato contro di 
lui, onde suscitargli difficoltà; protestan- 
do inviare il Papa alla sua sede, non 
qual Sovrano, ma qual semplice Ve.Tcoro 
c/i 7?oma^ cedendo alle di lui replicale 
istanze. Tanto narra Nicodemo Bian- 
chi, nel Voi. I documento III della ò'.'o- 
riadocumeyitata della Diplomazia Eu- 
ropea in Italia dal iS 14 al ISG t 
Pio IX a' 16 marzo 18G0 emanò la Lil- 
terae Apostolicae. rjuibus majoris exco- 
muìiicationis poena iii/ìigitiir invasori- 
hìis et usurpator'cbiis a liqv.ot Provincia- 
ruìit Ponti/ìciae Diiionis. in essa dichia- 
rò la necessità della sovranità territoria- 
le del Papa e primàpato temporale per 
la sua natura d'indole sagra, e destina- 
zione siccome manifestamente istituita 
da Dio, pel libero governo e reggimento 
della Chiesa e delle anime, ed esercizio 
di sua sjiirituale potestà e giurisdizione 
nel mondo intero, e per la sua indipen- 
denza politica da qualunque impedimen- 
to; poiché il supremo Gerarci di tutta 
la Chiesa non può essere suddito <li nes- 
sun Pri'ricipe, e neppure di essergli ospi- 
te, e deve tranquillo sedere e diujorare 
nel proprio dominio e regno, inerente 
ctU'augusto suo ul"fizio di Sommo Ponte- 
fice, ed al quale non può rinunziare, per 
non esserne padrone ma semplice depo- 
sitario, la sovranità del Papa essendo 
diversa da qualsiasi principe civile, — 
Già avea dichiarato Giuseppe Mazzini 
(V.), nel Pensiero ed Azione de' 15 no- 
veuibre 185S p. 85. Caduta la Sovranità 
del Papa, cadono prive di base le .ì/o- 
l'orchhi! 
La Chitrsa nei concilio ecumenit-o Ta/t- 



SOVRANITÀ 



175 



cano(y.) del 1870, definì: che la sovra- 
nità e principato temporale è necessaria 
al Papa, per l'indipendente esercizio di 
sua autorità spirituale. Nondimeno a' 20 
settembre dello stesso anno, il regno d'/- 
talia (V.) consumò l'occupazione dello 
Stato pontificio e di Roma, restando Pio 
IX prigioniero nel Vai/cano. 

Per ogni sincero cattolico deve bastare 
che Tutihtà e necessità somma della So- 
vranità civile Pontificia, è stata ricono- 
sciuta e dichiarata con atto solenne da 
tutto l'Episcopato, in conformità delle 
dichiarazioni fatte antecedentemente dal 
Papa Pio IX. Il quale atto se è non una 
definizione di fede, proclama nondimeno 
una verità di ordine morale e religioso, a 
cui ogni vero credente è obbligato sub 
^rayè a prestare l'assenso. Chi poi non 
volesse credere alla Chiesa, che parla per 
mezzo del .suo corpo insegnante, creda al- 
meno ai nemici di lei: i quali non una me 
mille volte e in tante diverse forme han- 
no manifestato che l'abbattimento del do- 
minio temporale era principalmente de- 
stinato all'abbattimento dellapodestàspi- 
rituale. — Dichiarò inoltre Pio IX, come 
si legge neW Osservatore Romano del 
1874 n** 161, nell'Allocuzione; A^ou5t'r/ie^ 
a/Jiictos del 29 ottobre 1863 «Nello stato 
presente in cui sono gli affari del mondo, 
la sovranità temporale della s. Sede e as- 
solutamente più necessaria per rendere 
e assicurare al Romano Pontefice, nella 
sua missione di pascere il gregge cat- 
tolico tutto intero, quella piena libertà 
che è strettamente unita alla libertà di 
tutta la Chiesa. La scomunica lanciata 
dal ConciHo di Trento e da' Romani Pon- 
tefici contro gli usurpatori è gì' invasori 
degli Stati della Chiesa e attualmente va- 
lida come sempre, e che i cattohci devono 
conformarsi a tutte le conseguenze anche 
temporali, che portano seco le censure 
e gli anatemi della Chiesa». Giova l'ag- 
giungere un brano del discorso delio 
stesso Papa de' 2 ottobre 1874, riferito 
dalla Civiltà Catto licaSerie Nona Voi. IV 
pag. 348, ed in cui si pone in sodo la le- 
giUimitàe necessità del potere tempora- 
le de' Papi. « Si il potere temporale è in- 
dispensabile a' Sommi Pontefici pel li- 
bero esercizio del loro potere spirituale; 
e chi è Capo della Chiesa ha bisogno di 
una temporale autorità, per avere quella 
libertà d' azione che gli è necessaria. Cer- 
tamente, se, invece del potere temporale, 
i successori di s. Pietro avessero ricevu- 
to il medesimo potere che aveva il Pria- 



k 



176 



SOVRANITÀ 



SOZI 



I 



cìpe degli Apostoli, e di cui vediamo una 
splendida prova nella subitanea morte di 
Anania e di Zaffira, avrebbero una for- 
za tanto grande che potrebbero ben fa- 
re senza il potere temporale, per gover- 
nare liberamente la Chiesa di Dio. Ma 
poiché D;o ha disposto diversamente, e 
noi non abbiamo quel potere di cui di- 
sponeva s. Pietro, è assolutamente ne- 
cessario che i Sorami Pontefici non siano 
sottomessi ad alcuna autoiiià umana, 
per poter con ogni libertà dirigere la 
Chiesa di Gesù Cristo: dunque bisogna 
che essi abbiano un potere temporale». 

Neirarticolo Pio IX ho riferito quanto 
fece per sostenere i diritti della s. Sede. 
La Civiltà Cattolica serie decima volu- 
me VII p. 607 riprodusse l'ultima di lui 
solenne protesta, con circolare diploma- 
tica del cardinal Simeoni Segretario di 
Stao (V.) ai 17 gennaro 1878, tanto ai 
rappresentanti pontificii presso le Corti 
straniere, quanto a quelli di esse in 
Roma plesso la Sede apostolica, cioè 
dopo la morte di Vittorio Emanuele li 
(V.) re di Piemonte, nella circostanza 
dell'innalzamento al trono del suo figlio 
Umberto 1 (V.), per rinvasione degli 
Stati papali di Roma, e per gli assunti 
titoH di re d'Italia. 

Nella Sede apostolicaYacantet per la 
morte di Pio IX, aM9 febbraro 1878 
primo giorno del Conclave, i tre Cardinali 
capi d'Ordine del Sagro Collegio, indi- 
rizzarono al Corpo Diplomatico una cir- 
colare, riportata dall' Osservatore Ro- 
mano nel n.*^ 49, dichiarando: Che l'es- 
sersi tenuto il Conclave in Roma non vo- 
leva significare nessun riconoscimento 
àe'' Faf ti compiuti, perchè ì giuramenti 
di tutti i cardinali « loro prescrivevano 
il più stretto dovere a tutelare i diritti, 
le prerogative, i beni anche temporali 
della Chiesa a costo di qualunque sagri- 
fizio, fosse pur quello del proprio san- 
gue ». Nel secondo giorno del conclave 
venne eletto F*apa il cardinal Pecci ca- 
merlengo, assumendo il glorioso nome 
di Leone XJII (V.). Così al pianto della 
Chiesa successe 1' Osanna al Benedetto 
che venne nel nome del Signore, e rap- 
l)resentante di questi che da sé stesso si 
chiama Hisurresione e \ita. Tosto a' 28 
marzo nella sua prima, allocuzione al 
Sagro Collegio, Leone Xlll protestò con- 
tro la spogliazione violenta del Princi- 
pato temporale ; e colla sua prima enci- 
clica de' 21 aprile diretta all'Episcopato 
Cattolico, domandò che fosse restituita 



£[lla Chiesa quella posizione in cui la sa- 
pienza Divina avea collocato da tanti se- 
coli i Sovrani Pontefici, poiché il potere 
temporale era indispensabile alla piena 
libertà del potere spirituale, ed al bene 
e salvezza eterna dell'umana famiglia. 
Così Leone XIII rinnovò tutti gli atti del 
suo predecessore Pio IX, con plauso uni- 
versale di tutti i veri cattolici, ripetuta- 
mente dimostrato con pubbliche dichia- 
razioni e proteste. L'unità italiana non 
può essere consolidata senza la riconci- 
liazione col Papa; e Leone Xlll non può 
riconciliarsi, senza il riconoscimento dei 
sagrosanti diritti della Chiesa, li potere 
temporale della s. Sede, attesa la sua de- 
stinazione di servire alla libertà e indi- 
pendenza del Pontefice, riveste carattere 
religioso e sagro. Nell'articolo Leone 
XIÌÌ narrai tutti i di lui successivi e re- 
lativi atti, e sarebbe ripetizione qui ri- 
cordarH. Le Potenze, vuoi per coscienza, 
vuoi per politica, per disfaceìo da cui è 
minacciata con esse la Società pel Socia- 
lismo Internazionale [N .)^ non potranno 
mai consentire stabilmente, che il Piin- 
oipe spirituale de' loro popoli, sia suildito 
d'un altro Stato. Al Papa è necessaria 
l'indipendenza della Chiesa di tutto il 
mondo cattolico, composto di più che 
duecentosessanta milioni di cattolici. 
L' Unità Cattolica di Torino n.° 77 del 
1879 tratta: La Questione Cosmopolita 
in Roma col libro di Emilio Ollivier già 
capo del ministero di Napoleone 111: 
h'Eglise et VPAat au Concile duVati' 
can, in cui ragiona ancora dell'occupa- 
zione di Roma del Piemonte senza il 
concorso della Francia e di altre poten- 
ze cattoliche, e la legge delie sedicenti 
guarentigie pel Papa, la Questione co- 
smopolitapennanenie di Roma, quale 
continuo Casus belli; concludendo con 
l'altt-rnativa o dell'abbandono di Roma 
capitale del cattolicismo, o dell'e.spulf-io- 
ne del Papa: in Roma non potendo di- 
morare un Papa ed un Re! 

Sovranità civile e temporale de' Yescovi, 
Abbati, Abbadesse e altre Prelature. V. 
Yescovo. Abbate. AbbaJessa. Beni di 
Chiesa. Regalia. Feudo. Yassallo. Guer- 
ra lecita o illecita a' Chierici. 

Sovranità del Popolo. Y. Plebiscito. Riva' 
luzione. Popolo. Società. 

Soyer : Renato Francesco vescovo di Lu- 
<,"on. 40, 103 = incisore di medaglie. 
27, 265. 

Sozi Caraffa Alfonso vesc. di Vico Equen- 
se e di Lecce," somasco. 37, 257. 



SOZINO 

Sosino.'Y, Benzi Sosino ^Francesco scu- 
diere pontificio. 23, 56 - 63, 20. . 

Sosio capitano svizzero. 72, 139. 

Sosisa. V. Sozusa di Libia. 

Sozom>ino Vescovi: di Melitopoli. 44, 172 
= Claudio di Pola. 54, 25 = Cornelio di 
Pola e vice-gerente di Roma. 54, 25 — 
99, 174. 

Sozomeno o Sozomene : Ermia di Palesti- 
na del V secolo, storico eccles. 2, 247 — 
6,60-64, 157- 71, 146, 147- 80, 
120 - 95, 153 = di Pistoia del 387 ero- 
nista. 53, 288 = Gio. 92, 379. 

Sozone vescovo di Tiatira. 75, 169. 

SOZOPOLI sede vesc. in partibus di Tra- 
cia. LXVII, 332 - 21, 262 - 99, 163. 
Altri Vescovi. Larribe B. Maguire P. 

SOZOPOLI sede vesc. in par t. di Pisidia. 
LXVII,332-I9, 165-53,284- 67,22. 

SOZUSA sede vesc. in part. di Palestina. 
LXVII, 332 (di Gerusalemme in part. 
leffgi. Cesarea) — 62, 194. 

SOZUSA o SOZISA già sede vescovile di 
Libia. LXVII, 332 - 81, 14. 

Sozzi: Carlo vicario gener. 45, 81 = Ma- 
rio scolopo. 63, 93 = Pietro. V. Memi 
Pietro. 

Sozzini: avv. 22, 85 =V. Soccini. 

Sozzino Bartolomeo. 55, 68. 

Spaar generale de' veneziani. 92, 557. 

Spuarne fiume d' Olanda. 33, 227. 

Spaccapietra Vincenzo della Missione, ve- 
scovo d'Arcadiopoli vicario apost. del- 
l' Antille, arciv. di Port d' Espagne, di 
Ancira e di Smirne. 80, 286 a 288 — 95, 
337 - 98, 16. 

Spaccioli Raffaele archit. 86, 239. 

Spacco della Croce, sottoscrizione degV il- 
letterati, equivalente a Giuramento. 18, 
246 - 38, 123 - 58, 259 - 63, 15 a 17 

- 69, 131 - 73, 188 - 75, 21 - 78, 
108. y. Sottoscrizione. 

Spacher Pietro vesc. di Lubiana. 40, 11. 

SPADA, arme offensiva : autori. LXVIII, 
3(p. 11,XL1II, leggi, LXIII - p. 12, 
Caliburna e, leggi, Caliburna e altri) — 
I, 234 - 3, 123, 125, 258 - 4, 41 - 6, 
66, 188 - 8, 75, 226 - 9, 18, 256 - IO, 
298 - I!, 9 a 15, 15 - 13, 186-22, 231, 
246 - 26, 312, 313 - 28, 69, 71 - 29, 
312 - 32, 240 - 36, 63,288 - 37, 186 

- 38, 172 - 44, 13, 14, 276 - 45, 91, 
98. 122, 125, 136-48, 56 - 50, 180, 
190, 191 - 51, 1 13 - 54, 50 - 55, 194 

- 59, 98 - 60, 133 - 61, 28, 29, 217 

- 64, 91 - 66, 79, 87, 289 - 67, 165 

- 68, 86, 239 a 242, 247, 31 1 - 70, 40, 
41, 59 - 76, 264 - 77, 237, 248, 249 

- 78, 193 - SO, 111 - 81, 44, 44, 115, 

Indice Voi. VI. 



SPADA 



177 



189, 304, 348, 349 - 82, 60, 62, 64, 64 
a67,76,79, 82, 94,107, 118-83,74, 
220, 224, 225, 297 - 87, 277 - 88, 177, 
179 - 89, 1 13 - 90, 7, 291 - 92, 28, 
52, 90, 91, 218, 305, 428, 564 - 93, 42 
-94, 143,266- 96, 40, 111, 195- 
97, 31 - 98, 172, 174 - 99, 45 - ICS, 
187. V. Damocle. Bajonetta. Sciabola. 

Spada e Cappa. Camerieri del Papa (V.) 
Dal 1878 nell'annua Gerarchia Cattolica 
e la famiglia pontificia, questi nobili 
laici si dividono: I. Camerieri segreti 
di Spada e Cappa Partecipanti, e com- 
prendono il Maestro del Sagro Ospizio^ 
il Foriere Maggiore de"* ss. Palazzi apo- 
stolici, il Cavallerizzo Maggiore di sua 
Santità, ed il Soprintendente generale 
delle poste. = II. Camerieri Segreti di 
Spada e Cappa di Numero, e sono quat- 
tro stabili. = III. Camerieri Segreti di 
Spada e Cappa Soprannumerari, a vita 
del Pontefice che li nominò. = IV." Ca- 
merieri d' Onore di Spada e Cappa di 
Numero, e sono quattro stabili, oltre il 
Maestro di Casa de' ss. Palazzi aposto- 
lici. = V. Camerieri d' Onore di Spada e 
Cappa Supranni'.ìnerari, avita del Pon- 
tefice che li nominò. Vedi gì' indicati 
articoli. 

Spada della Giustizia. V. Spada. Giusti- 
zia. Due Spade delle Potestà Spirituale 
e Temporale. Spada Imperiale e Reale. 

Spada e Spade divenute celebri pe' pro- 
prietari che r usarono. 68, 12 (Calibur- 
na e, leggi, Caliburna e altri) a 14 — 

100, 150. 

Spada benedetta. 81, 284. V. Stocco e Ber- 
rettone ducali benedetti. Spada. 

Spada di s. Pietro e di s. Paolo. 4, 73 — 
32,218,220-51, 113,113-53, 16- 
68, 1 1 - 70, 41 , 42 - 76, 264 - 90, 291 
-94, nA.V, Coltello. 

Spada Imperiale e Reale. 6, 66 — 17, 99 a 

101, 221 a 224, 227, 229, 234 e seg. - 
20, 94-21, 179, 184, 186 - 34, 139, 
140, 143, 144 - 55, 1 19, 120, 128 - 62, 
121 - 86, 335 - 95, 330 - 99, 45. V. 
Spada della Giustizia. 

SPADA ordine equestre di Cipro. LXVIII, 
16. 

SPADA DI S. GIACOMO ordine equestre 
di Spagna e Portogallo. LXVII!, 16. 

SPADA MERITO MILITARE ordine e- 
questre di Francia. LXVIII, 16. 

SPADA o SPADACCINI o delle DUE SPA- 
DE ordine equestre di Prussia e Polo- 
nia. LXVIII, 16. 

SPADA SPADE ordine equestre di Sve- 
zia. LXVIII, 16 - 71, 136. 

13 



178 



SPADA 



Spada famiglia; autori. 68, 17 a 19, 19 — 
22, 317 - 24, 290 - 25, 310 - 31, 1 12 

- 57, 289 - 86, 64 - 100, 272 - 101, 
202, 202, 203, 273. V. Voi. Ili p 301 di 
({ue^i' Indice. 

SPADA Bernardino cardinale. LXVIII, 17 
-15,221 - 16, 148 - 18, 316 - 22, 
287 - 27, 216 - 51, 3, 4, 42, 51 - 60. 
90 _ 76, 78 - 77, 254 - 81, 346 - 86, 
49,64,154-89,200. 

SPADA Gio. Battista .cardinale. LXVIII, 
20,21 - 24, 155. 181 - 27, 146 - 40, 
26 - 56, 235 - 63. 281 -71, 244 - 86, 
62-99, 140. 

SPADA Fabrizio cardinale. LXVIII, 20 - 
I, 304 - II, 303 - 23, 164 -26, 21, 177 
-51,43-63,222,282-68, 19, 142 
-86, 355-103,304. 

SPADA Orazio Filippo cardinale, LXVIII, 
21 _ 16, 65 - 29, 170 - 40, 26, 72 - 
49, 274 - 59, 302. 

SPADA Alessandro cardinale. LXVIII, 22 

- 25, 292 - 29, 282 - 31, 1 12 - 32, 
317 - 75, 13 - 82, 248, 277 - 83, 68 

- 84, 184. V. Voi. II p. 206 di quest'/n- 
dice. 

Spada Vescovi: Bernardino min. conven. 
di Calvi. 73, 30 = Filippo Carlo Mattia 
di Pesaro e Teodosia, vice gerente di 
Roma. 17, 18 - 39, 251 - 52, 206 - 79, 
174, 174, 175 - 86, 163 - 96. 95-99, 
177. 

Spada : conte Averardo. 41, 75 = Barto- 
lomeo del 1700 prelato vicario della ba- 
silica Vaticana, 68, 21 = princ. Clemen- 
te. 68, 17,22 = conte Filippo di Macera- 
ta archit. 41, 26 - 76, 284 = march. 
Francesco M.* Alerano. 34, 54 = conte 
Gaspare. 74, 135 = march. Giacomo Fi- 
lippo Amatore. 34, 52, 54 = Gio. An- 
drea. 92, 652 a 654 = Gio. Battista se- 
niore avv. concistoriale. 68, 20 = Gio. 
Battista domen. 86, 44 = Veralli princ. 
Giuseppe. 51, 4 — 68, 22 = comm.'" Giu- 
seppe : opere. 99, 362 = Giuseppe giu- 
reconsulto. 74, 135 = march. Giuseppe 
Nicola. 34, 54 =, Iacopo scultore. 91, 138 
= Leonida del 1681 seniore prelato. 68, 
23 = Leonida del 1817 giuniore prelato. 
68, 23 = march. Leonida del 1752 di 
Tossignano. 34, 54, 54 = Lionello pitt. 
73, 181 = cav. Luigi guardia nobile. 
56, 137 = Michelangelo del 1530 came- 
riere e coppiere pontificio, signore di 
Collescipoli. 41, 132 - 74, 132 = march. 
Muzio. 22, 307 = march. Orazio. 68, 20 

- 89, 200 = marchese Paolo. 68, 17 = 
Sigismondo del 1664 vicario della basi- 
lica Vaticana. 99, 171 = Silvestro mili- 



SPAGNA 

te. 74, 135 = Virgilio del 1644 filippino 
di Brisighella, commeod. di s. Spinto e- 
lemosiniere pont. 15, 74— 17, 15 — 21, 
155 - 23, 82 = march, del 1700 capit. 
de' dragoni pontif. 45, 120 = Medici 
conte Lavinìo, già prelato. 56, 239 — 
ICQ, 191. 

Spadafora dì Moncada Bartolomeo. 92, 
359. 

Spadari: Benedetto pitt. 96, 324 = Pom- 
peo archit. maceratese. 41, 26. 

Spadari, armaioli che fanno le spade, uni- 
versità artistica di Roma. 84, 70, 124, 
125 - 92. 401, 442. V. Ferrari fabbri. 

Spadarino Gio. Antonio pitt. 38, 33. 

Spadasanta Angelo. 45, 192. 

Spadea Francesco Antonio vescovo d'Aqui- 
no. 67,217. 

Spadenzi cav. Donato. 102, 208. 

Spader Ottavio minorità, vescovo d'Arbe e 
Asisi. 88, 292. 

Spadino Antonio. 97, 26. 

Spadoni Paolo naturalista. 41, 26. 

Spadoni della guardia svizzera pontificia, 
rappresentanti i cantoni cattolici di loro 
nazione, portati nelle sagre funzioni del 
Papa. 7, 298 - 8, 152, 154, 234, 264 - 
9, 13, -57 (dopo, alabarda, aggiungi. Di 
questi, sei cogli spadoni, insieme ai loro 
capitani e altri uftìziali), 72, 80, 86, 102, 
116 - 72, 143, 159, 159 a 162. V. Sviz- 
zera guardia pontificia. 

Spagna: Andrea: opere. 90, 182 = Arcan- 
gelo antiquario. 43, 50 = Carlo scultore. 
9, 71 = commend. Gioacchino già scalco 
segreto del Papa, maestro di casa dei 
Palazzi apostolici, cameriere d'onore di 
spada e cappa. 41, 155, 157 — 53, 177 — 
62, 89 - 97, 230 - IDI, 156 = Giovanni 
pitt. spagnuoìo, considerato spoletino, 
ignorandosi il coernome dalla patria fu 
detto Spa-na. 33,^57 - 69, 22, 23, 25, 
36, 52, 53. 57.61,61, 87 - 76, 210 - 
81, 51, 51, 54, 55 - 101, 203 = Giuseppe 
argentiere efonditore di metalli. 12, 127, 
133 - 53, 129 (Spada, leggi, Spagna) - 
84, 180 = Pietro chierico, cappellano 
segreto e crocifero pont. 9, 180 — 23, 
97 - 53, 94 - 70, 280 - 97, 210 - 99, 
309, 313 = Pietro pittore veneziano. 90, 
252, 255 = cav. Pietro Paolo argentiere 
e fonditore di metalli, 75, 65 - 81, 64 
- 88, 246. 

SPAGNA, reirno e penìsola d'Europa: au- 
tori. LX.VUÌ, 24 (p.82, Giovanni VI, leg- 
gì, II - p. 109, 1748, leggi, 1478 - pag. 
144, le due Sicilie, leggi, la Sicilia — p. 
155, sopprimi, degna figlia del duca di 
Lorena Stanislao, già re di Polonia) — 



SPAGNA SPAGNA 179 

1, 105, 105, 106, 300. 302, 302, 303, 306 290, 303. 317 - 84, 59, 128, 226, 244, 

- 3. 294, 295 - 5, 32, 38, 39, 39 - 6, 295 - 86, 53, 60, 60, 61 - 87, 27. 229, 
209 - 7, 223 - 9, 252, 253, 299, 300 - 229, 261, 266 a 287, 292 a 294 - 88, 16, 
IO, 116, 116, 238, 276 e seg. - I!, 209 - 18, 19, 90 a 92, 99, 277-89, 219 - 90, 
12, 231 - 14, 78, 294 - 15, 60, 66, 104, 50, 55, 56, 1 10-91, 458, 549 - 92, 359, 
116, 237 - 16, 115 - 17, 50 e seg., 249, 360, 371, 405, 412, 426, 448, 490, 501, 
295 - 18, 238, 278 - 19, 233 - 20, 7, 502, 521, 529, 533, 536, 562, 566, 571 a 
29, 82, 199 - 21, 178, 192 - 22, 5, 6, 1 1, 575, 578, 592, 630, 640 - 93, 39, 157, 
82 e seg., 186, 195, 199, 200, 209 - 23, 158, 221, 224 - 94, 308, 309 - 95, 93, 
224, 241 - 24, 219 - 26, 82, 130, 140, 129, 132, 132 a 134, 159, 203, 275, 279, 
141, 148, 158, 168 - 27, 29, 33, 40, 42, 288 - 96, 47, 71, 158, 159, 184, 284 - 
54, 58, 60, 69, 124, 141 - 28, 128, 129 97, 40, 68, 290 - 98, 14, 15, 19, 144. 

- 29, 78, 120, 194, 224, 274 - 30, 135 152, 153, 187, 191, 193, 219, 304, 305, 
e seg,, 158, 158, 202-31, 166,213.222, 315 a 319, 319, 321, 323, 326, 330 a 332, 
298, 299 - 32, 78, 203, 318, 323, 323, 342 a 344, 347 a 350, 352, 355, 362, 363, 
326 - 33, 306 - 34, 174 e seg., 179, 369 - 99, 3, 13, 46, 47, 51, 53, 54, 284, 
180, 180, 193,291 -35, 107 a 109, 112, 318,329,331,332,336- 101, 4,8, 19, 
114, 115, 122, 127, 129, 149, 164 a 166, 44,51,69,78,78,79, 136-102, 386- 
196 e seg., 229, 279, 309 - 36, 15, 27, 103, 178, 180, 319, 322, 326, 356, 408, 
38, 40, 44, 44, 46, 177, 178, 178, 192, 436, 474, 486, 492. Y. Repubbliche di 

•238, 243 - 37, 80, 150, 280 - 38, 15, America. Voi. II p. 178 di quest'/nrfzce. 

67, 74, 214 - 39, 18, 54, 65, 66, 129, Aggiunta. Si è detto che Enrico di Ca- 

193, 282 - 41, 241 - 42, 121, 131, 152, stiglia (V.) fratello di re. Alfonso X e se- 

154, 228, 263, 264 - 43, 7, 11, 15, 16, natore di Roma nel 1267, in luogo del- 

2 1 , 26, 1 08, 1 09, 1 33, 202 - 44, 96, 1 1 0, l'ospizio e spedale nazionale con sodali- 

144, 272, 294, 294, 295, 316 — 45, 252, zìo degli spagnuoli, che prima di riunirsi 

286, 304, 305 - 46, 46, 54. 68, 83 e seg., all' Ospedale del ss. Salvatore ad Sancta 

165, 296 - 47, 35, 40, 43, 62, 199, 200, Sanctorum presso s. Giovanni in Late- 

241 - 48, 158, 162, 169, 170, 225, 229, rano (V.), stava adiacente alla Chiesa 

230 - 49, 83, 112 - 50, 76, 144 - 51, di s. Giacomo degli Spagnuoli presso it 

1 1 1 , 158, 302 - 52, 226, 233, 234, 251 Colosseo (V.), ne stabilisce altro ai piedi 

-53, 18,40,76,83,99, 101, 136, 169, della gradinata della Chiesa di santa 

193, 199, 20j3, 206, 208, 210,211, 302 - Maria in Aracoeli (il cui storico padre 

54, 157, 235, 236, 245, 256, 260 a 265, Casimiro nelle ilicmone non ne fa cenno; 

271 a 273,303, 305, 307, 308 - 55, 88, e quanto alla scala più tardi e nel 1348 

139, 158, 186, 193, 202, 330 - 56, 36, fu edificata con 124 gradini formati colle 

36, 129 — 57, 59 a 61, 140 e seg. —58, pietre tolte dal tempio di Quirino al 

76, 199, 201, 204 a 206, 208, 210, 233, Quirinale), in una casa che piìi tardi di- 

234 - 59, 80 - 60, 213, 214, 216, 226 venne proprietà della Chiesa de' ss. Già- 

- 6!, 90, 113, 115, 156 a 158, 164, 176 comò e Ildefonso degli Spagnuoli a 
a 178 — 62, 30, 30, 31, 72, 140, 144, pzas-^a iVayowa (V.). L'erezione di que- 
148, 190 — 63, 254 — 64, 175, 265, 278, sta si deve al munifico e benemerito spa- 
282, 285 - 65, 94, l30, 196, 229, 253, gnuolo Alfonso Paradinas o Pardinas 
254, 257, 258, 260, 270, 273, 283, 295, (V.) vescovo di Città Rodrigo, che nel- 
297, 298, 303, 306, 316, 317 - 66, 88, l'anno santo 1450 dopo avere nella sua 
102 — 67, 61, 161, 164, 169, 256, 316, area acquistato alcune case, vi aprì un 
323, 327 — 68, 220 — 69, 96, 106. 182, ospizio e spedale pe' pellegrini suoi con- 
203, 267, 270, 278 - 70, 121 - 71, 63, nazionali, e nel 1484 vi aggiunse tale 
145, 168, 250,253, 309- 72, 39, 104, magnifica chiesa, la sola che avesse in 
143, 156, 169, 240, 241 - 73, 48, 96, Roma di stile mozzarabico e moresco 
168, 181, 335 - 74, 51, 51, 202, 238 - (da me descritta disopra a p. 41, in uno 
75,27,157,200,261 - 76,217,250 a alle altre chiese e pii stabilimenti di 
258 - 77, 7,271 - 78, 29, 168, 169, detta metropoli deiruniverso cattolico). 
177, 178, 185, 189. 205, 208, 210, 242 - Tutta l'amministrazione il prelato eoa 

79, 6, 10, 81, 120, 201, 215, 227, 261 - sue opportune costituzioni afiìdò alla co- 

80, 39, 177, 247, 250 a 255, 286, 306, Ionia degli spagnuoli di Roma riuniti in 
314 - 81, 19, 172, 173,201, 208, 264, congregazione, la quale nel 1579 si co- 
266, 27 1 , 284, 329, 345, 347, 446 - 82, stitui con approvazione di Gregorio XIII 
19, 214, 215, 304, 305 - 83, 221, 227, nell'arcicoafraternita della Risurrezione 



h 



180 



SPAGNA 



di Gesù Cristo. Nel luogo succitato, la- 
mentai il deplorabile abbandono, dal 
1817 circa, delia bella chiesa di s. Gia- 
como per architettura e ricca di capola- 
vori di moaumeati artistici, e il trasloco 
de* principali di essi, e dell'ospizio e spe- 
dale nel 1323 circa in quelli della Chie- 
sa di s. Maria di Monserrato degli spa- 
gnuoli (V.), la cui amministrazione vi 
8i era concentrata fin dal 1803, non sen- 
za fare caldi voti pel suo ristabilimento 
a decoro della nobilissima e cattolica na- 
zione, poiché era stata afSttata ad un 
ebreo per magazzino di legname. Que- 
sta gloria ora appartiene al glorioso 
Papa Leone XllI, per avere impedito 
che il tempio fosse profanato e distrutto 
da mani sacrileghe e profane, per T a- 
cquisto che vagheggiavano fare all'igno- 
bile asta pubblica del maggiore otreren- 
te i barbe tti protestanti e ridurla a loro 
tempio, già deformata Roma con circa set- 
tantaotto templi protestanti, non che di 
altri intraprendenti speculatori per for- 
marvi un teatro o pubblico mercato. 11 ze- 
lante Pontefice commosso nella sua pater- 
na e sempre vigile sollecitudine, autore- 
volmente eccitò la congregazione de' mis- 
sionari francesi del Sagro Cuore d'Is~ 
soudun, che da tre anni dimorava in 
Roma a definitivamente stabilirsi nella 
capitale del cattolicismo, con acquistare 
la diruta chiesa per riedificarla in parte 
e fondarvi un collegio A tale etìetto 
Leone XIII fece sapere al Rev padre J. 
Chevalier superiore generale della con- 
gregazione ù'issoudun, di bramare che 
la società comprasse la chiesa de' santi 
Giacomo e lidefunso degli spagnuoli, 
promettendo la sua alta e benevola coo- 
perazione. Felici i missionari del Sagro 
Cuore di questa disposizione ne diedero 
il fausto annunzio all'arcivesc. di Bour- 
ges mons. Carlo Amabile La Tour d'Au- 
vergue Lauraguais, la cui protezione ha 
grandemente giovato alla fondazione del 
novello istituto. Recatosi in Roma il Rey. 
p. Joutìt procuratore generale della so- 
cietà l'atlare ebbe prospero successo, e 
nel luglio 1878 vi si portò ancora il Rev. 
p. Chevalier gener. per ringraziarli San- 
to Padre e firmare il contratto, e quindi 
ordinò il sollecito ristauro della Chiesa. 
Così per la benigna cooperazione di Leo- 
ne XIII, e l'attività de' RR. PP. missio- 
nari, avrà Roma nel suo centro un vasto 
saniuario dedicato al Divin Cuore, sor- 
gente di grazie e di misericordie, e sarà 
altro richiamo alla divo/ione a Nostra 



SPAGNA 

Signora del Sagro Cuore d'Issoudun, ove 
da' cattolici si fanno continui e fervorosi 
pellegrinaggi, della quale i missionari 
sono stati i fondatoli e propagatori più 
zelanti, per cui la loro opera è già dif- 
fusa per tutto il mondo. 
Lacerata la Spagna dai partiti politici 
e dalle rivoluzioni, la regina JsaleUi 11 
partì dal regno, e da Pau si recò a Pa- 
rigi Quindi fu istituita una reggenza, e 
poi 1« Cortes costituenti ollrirono la co- 
rona costituzionale di Spagna al principe 
Amedeo Ferdinando Malia di Savoia 
Carignano (V.) duca d'Aosta, nato nel 
1845 dal re Vittorio Emanuele II, che ai 
4 dicembre 1870 l'accettò. Ma dipoi ai 
Il febbraro 1873 con suo messaggio alle 
Cortes, dichiarando volere essere re de- 
gli spagnuoli e non d'un partito, abdicò 
la sovranità; rinunzia che fu accettata 
con voto unanime della camera de'depu- 
tati e del senato, riuniti in Cortes so- 
vrane. La mattina de' 12 Amedeo di Sa- 
voia ridivenuto duca d'Aosta, partì dalla 
Spagna colla sua famiglia e si restituì 
in Italia. — Proclamata a Madrid la re- 
pubblica federale dalle Cortes costituen- 
ti, ne furono eletti successivamente dit- 
tatori Salmeron e Castellar. Dopo varie 
vicende politiche, le Cortes proclamaro- 
no la restati l'azione monarchica in favo- 
re del principe dell'Asturie d Alfonso fi- 
glio della regina abdicataria Isabella II, 
il quale fu acclamato re di Spagna col 
nome di Alfonso XII nella' fine di dicem- 
bre 1874, ed a' 11 gennaro del seguente 
anno fece la sua solenne entrata in Ma- 
drid Indi le di lui truppe ternrinarono 
la guerra co' carlisti, sostenitori de' di- 
ritti di re CarloVII di cui parlai in que- 
bV Indice nel voi. I pag. 388, 389. - Nel 
declinar di gennaro 1879 sotto la sagre- 
stia dalla parte dell'altare maggiore di 
Compostella (V.) si sono trovate l'urna 
che racchiude l'ossa di s. Giacomo Mag- 
giore apostolo patrono ed evangelizzato- 
re della Spagna, e l^e tombe de' santi 
suoi discepoli Rallegrata di ciò tutta la 
cattolicissima Spagna, Leone XIll con- 
cesse alla basilica metropolitana di Com- 
postella le medesime indulgenze plena- 
rie perpetue che si lucrano nelle basili- 
che di Roma, a tutti quelli che la visite- 
ranno per la prima volta nelle condizioni 
volute per l'acquisto, ed una volta all'an- 
no per le altre persone. 
Legati e Nunzi apostolici di Spagna, 
quasi tutti Cardinali o divenuti tali dopo 
la nunziatura. Aiquamva F. Acquaviva 



SPAGNA 

0. Àdimari. Aguzzonì. Alemanno V. A. 
A/beriniP. A Idobr andini A. Aldohr an- 
dini G. Aldobrandi P.Alby. Amat L. 
Antonio. Archinto Giuseppe. Barberini 
F. Barili L. Barni. Bellagio, Bianco U. 
Bolognetti A. Bonrom^jagni poi Grego- 
rio XIII. Bonelli G. Bonelli M. Bonucci 
S. Borghese poi Paolo V. Borgiapol Ales- 
sandro \'l . BorromeoF .giun. Boulogne. 
BrunelUG. Caccia. CampeggiCìro. Cam- 
}-eggi L. Canisio. Caraffa poi Paolo IV. 
Caraffa Diomede. Carillo. Carvajal B. 
Casali A. Casoni F. Castagna poi Urba- 
no VII. Cenci G. Cennini. Colonna Gio- 
vanni I. Conach. Consiglieri. Crivelli A. 
Deodato. Dura: 20 M. Enriquez. Facchi- 
netti C. Farinìer Fieschi 0. Foix Pie- 
tro. Fuscheri V. Franchi A. Gaetani 
A. seniore. Gae/ant Francesco. Gherar- 
do S. A. Giberti G. M. Ginnasi D. Gre- 
^ono. Giudice G. Giustiniani G. Go- 
wtf^r seniore. Gomez Luna anti-cardin. 
Gravina. Guglielmo. Hulgrin. Mrtre- 
scotti G. Marraraauro. Massimi G. Mas- 
simi I. Mulini G. G. Millini S. Monti C. 
OdescalchiP. OrmanetiN. Orsini Gior- 
dano III. Ottone da Brescia. Pallarichio 
L. 0. Pamphilj poi Innocenzo X. Panci- 
roli G. J. Pecoraria J. Perditi poi Sisto 
V. PetrignaniF. Piccolomini N. Pimen- 
tei B. Poggio G. Paimondo. Rninerio. 
Raniero poi Pasquale II. /?rt«a U. i^ir- 
carcfi B. Riccardi R. Ricci G. Rospigliosi 
poi Clemente IX. Povera 0. RutilòniS. 
Sacchetti G. Saluzzo. Salvinti A. M. 
Salviatì Gio. Savelfi Cencio giuniore. 
iS'c/vto G. Scombergh N. 5'<?^a F. Smieoni 
Gio. Spedano. Spinola Giorgio. Spinola 
Giiolamo. Taverna L. Teodoli G. R, 
Tiberi T. Valenti Gonzaga L Va /enti 
Gonzaga S. V^neno J. A. Vincenti Ma- 
rerhVisionti W.Vidjyi.oVolpi, J^acchia 
P. L. Zondadari A. F. seniore. 

Spagna Nuova. V. Messico. 

Spagna già castello di Tivoli. 75, 300 

Sp'.iqni Andrea gesuita fiorentino * opere. 
45, 207. 

Spagnola Spagnuola isola d'America, 
già posseduta dagli spagnuoli e da' fran- 
cesi, detta pure s. Domingo e JSat^i. La 
città di s. Domingo la prima fabbricata 
dagli europe: nel nuovo mondo diede il 
nome all'isola, come capitale della parte 
spettante alla Spagna, per cui l'isola si 
disse Spagnola.V. s. Domingo. Haiti. 

Spagnoletti Luigi min, osserv. arcivescovo 
di Ragusi. 56^ 159. 

Spignoletto.V. Ribera G. Gagliardi B. 

Spagnoli Gio. Battista gener. de' carmeli- 



SPALLINA 



181 



tani riform., poeta detto il Mantovano : 
opere. IO, 61» 61 ~ 39, 228, 237 - 42, 
178-56,81 -77,93. 

Spagnolo Francesco di 8. Girolamo della 
Carità. 31, 110. 

Spahi, Spaio Spahys BOÌA&tì a cavallo mu- 
sulmani. 81,229,293, 345, 353 -92, 516. 

Spahis soldati inglesi per le colonie d'A- 
frica. 98. 216. 

Spalatin Vescovi; Simone d'Ossaro e di 
Curzola. 50, 32 = Michele Sebenico e 
Cattaro. 63, 150. 

SPALATRO SPALATO sede vesc. della 
'Dalmazia, già arcivesc. . autori. LXVlll, 
208 - 2, 216 - «7, 44 - 19, 75, 75 a 79 
- 39, 247 - 40, 223, 224 - 51, 294 - 
52, 232 - 56, 158, 158 - 60, 296, 297 
-62, 160-63, 148,206, 208, 208, 210, 
301 a 304 - 67, 38, 41, 45 - 74, 17 - 
79, 190 a 193, 196. 196, 197, 197 - 80, 
92, 93 - 83, 170, 195 - 88, 287, 287, 
388,291,292-92,60,60,75, 136, 150, 
151, 174 - 93. 96 - 103, 416, .420 a 422. 
Altre sedi già Rue suffraganee. Cattaro. 
Ossaro. Stefaniaco (^ Narenta. Suacia. 
Altro Ve.»covo. Riario P. card. 

Spalazzi C3ifi. Paolo. 39, 167. 

Spalding Martino Giovanni vescovo di Le- 
gione, di Lovisville, arciv. di Baltimora: 
opere. 40, 192 - 53, 137 (Spolding, 
leggi, Spalding) -98, 354. V. Voi I p. 
261 di quest'/nàice. 

Spalea. V. Giustinianopoli òi Galazia. 

Spaletum, Spalafum. V. Spalatro. 

Spalla Alessio chirurgo palatino. 44, 136. 

Spalla parte superiore del busto dall'ap- 
piccatura del braccio fino al collo, del- 
l'arto toracico: dorso, schiena. 11 suo 
scheletro è formato di tre pezzi ossei, 
cioè la scapola, la estremità superiore 
dell'omero, e la estremità esterna della 
clavicola, e questa si unisce al tronco. 
4, 217, 218 - 17, 219, 222, 223, 226, 234, 
234 - 18, 242, 264, 277, 301 - 22, 1 14, 
125 - 48, 291 - 63, 19. V. Unzione. 
Superumerale. Bacio di Spalle. Estrema 
Unzione. Spatulomanzia. 

Spallanzani Lazzaro naturalista e anato- 
mico modenese. 36, 164, 164 — 52, 18, 
25 - 57, 34, 37. 

Spalletti: Francesco vesc. di Sutri e Nepi. 
47, 280, 289 - 59, 109 - 69, 1 18 - 71, 
121 = Giuseppe beneficiato Vaticano. Il, 
236 = scrittore : opere 84, 5. 

Spallina ornamento e distintivo graduato- 
rio de' militari, di diverse forme e ma- 
terie, che sovrasta e si pone sull' attac- 
catura della spalla. 7, 44, 48. V. Milizia. 
Gerarchia militare. 



182 SPALLUCCIA 

Spalluccia Bernardino di Bi?oeglia. 79, 89. 
Spalmandori isola del mire Ki^eo. 62, 183. 
."ipandau città di Prussia. 29, 102. 

Spanditesta Tommaso senatore di Roma. 

59, 4. 
Spanduffino Cantacuscioo Teodoro : ope- 
re, si; 260. 

Spanheim : duca Enrico. 49, 149 = Agnese 
Orsini. 49, 149 = Federico teologo pro- 
testante: opere. 48, 82 - 80, 115 = o 
Spanhemio di Federico, filologo e nu- 
mismatico; opere. 4. 282 — 29. 60 — 31, 
187 - 33, 275 - 46, 102 - 48, 104 - 
83, 82 - 103, 436. 

Spanheim contea del Palatinato. 50, 193, 
193. 

Spani: o Spana Andrea Giustiniano vesc. 
di Segni. 63, 240- 94, 11 = Stefano 
Gennaro vesc. di Minervino. 45. 148 = 
Prospero scultore reggiano, detto Cle- 
mente. 57, 3Q, 31. 

Spanishtoicn o s. Jarro della Vega capitale 
della Giaramaica. 98, 352. 

Spannocchi: Ora/.io vrsc. diCbinsi.99, J72 
= Ambrogio depositario della K. C. A. e 
tesoriere pont. 23, 55 - 41, 248 - 102. 
347 r^ Antonio. 42, 238 = Francesco 
capitano pont. 45, 112 = Francesco M.* 
sotto-datai-io. 39, 250 -.= Giulio. 42, 238. 

Sp,ino: Isidoro vesc. di .N<^me<?i. 47, 265 = 
Pietro arcivesc. 'li Sassari o Torres. 61, 
231 = Gio. : opere. 61, 135 = pittore da 
Tropea. 81, 124 = preie. 77, 175. 

Spanoch's'.nm seu Espanorìistnm, la Tiara 
pontifìcia. 81, 41. 

Spora giii. sede vesc. doìla Frigia Salutare 
del IX secolo, surtVairan'iia di Cotyacum. 
18. 164. 

Spriradoco re di Tracia. 79, 65, 

Sparano da s. Severo vescovo di Venafro. 
90, 140. 

Sparopani Placido se.u*rt-tario di Cameri- 
no: opere 9, 120 — 41, 28. 

.■^oarac/ert Francesco: opere. 94, 228. 

Sparciari fami<rlia. 76. 29-i, 207 = Ces;ìro. 
76. 297 = Francesco. 70. 297 = Gio. 
Batista agOKt. 76, 297 =; Giuseppe se- 
niore. 76, >07 = Pietro. 76, 297 = Ro- 
sato. 76, 297. 

Sporgimen'o di Fiori, Fronde e rami ver- 
di : autori. 24, 314 a 31o - 27, 2.56 a 
258-35.170, 187. (89-59. 149-88, 
165 - 96, 6, 9, 140. V. Fio-i. Fronde. 

Sporgimanto di Monete. V. 2{oneta suo 
s'parqimenfo e getùto. 

Sp'irnirnento del Sa^e. V. Sale seminalo. 

SFAKTA antica e celebre città di Grecia 
nel Peloponneso capitale della Laconia, 
era situata a pie del monte Torcace, 



SPATTARI 

sulla sponda e all'ovest dell'Eurota. 
LXVUl, 219 -13. 146-16. 118-21, 
7, 31 1 - 26, 7 - 29, 228, 239 - 31, 184 

- 32, 94, 94, 95, 98, 103 a 107, 1 10. Ili 

- 37, 166, 290, 291 - 38, 142, 153 - 
45. 93 - 46, 293. 294 - 48, 56 - 49, 
299 - 51, 1 13 - 55, 36 - 56, 257 - 58, 
198, 200 - 60. 115-62, 124. 125- 
64, 129 - 65, 137, 141 - 68, 5, 259 - 
69, 138. 139 - 70, 1 13 - 72, 254 - 73. 
149, 153. 165, 251 - 74, 100, 150, 166 

- 75, 16 - 81, 229, 309. 359 - 90, 105, 
106 - 9(, 198, 510 - 92, 220, 228 - 93, 
63 — 103, 411. V. Misìstra. Laconia. 
Efori. 

Spartaco, schiavo fazioso, autore e capo 
della ribellione de' gladiatori in Italia, 
ossia la seconda guerra degli schiavi. 
47, 63, 169 - 62, 126 - 65, 148, 148, 
334, 334 - 89, 188, 276 - 100, 164. 

Spartaria.V. Cartagena di Spagna. 

Spartel capo d'Africa. 72, 238, 239. 

Spartivento o Herculeion capo di Bova 
del regno di Napoli, nella 1 Calabria Ul- 
teriore. 6, 77-29, 65-36, 158. 101 

- 72, 243. 

Sparti:: ulne di due o tre m.''la sct"h '•'•.; 
Papi, Cardinali e prelati defunti, per 
beneficare la loro Famiglia da.'ne.-tic.q. 
7, 117-23, 120, 130 a 13:^, 132 - 41, 
274 - 45, 14 - 59, 178 - 68. 293.209 

- 75, 22. Coruccio e Quaran/cna. Pre- 
cedenza di anzianità. (ìiiihUazione dei 
do» le. -9 tiri. Servo. Servitore. 

StiarungeU Salomone : opera. 79, 10. 

Sparviere uccello di rapina o Fako.Y. Cac' 
eia. Tributo. 

Sparvieri: Alfaro i>-esuita. 52, 79 = Do- 
mitilla Clarissa. 60, 75. 

Sparsiarw Elio storico latino, ed uno dei 
sei scrittori della Storia .\ugu. 'ita de;/ìi 
imperatori romani. 36, 208 — 58, 2:.^6 — 
62. 2-k8 - 80, 176. 

Sparzio Marcello plasticatore. 86, 2i0. 

Spasimo di Sicilia, quadro e ar.ì-zzo di R.-if- 
faele. Y. Galleria degli Arazzi del Va- 
ticano, 

Spatario Pietro dell'Oratorio di s. Girola- 
mo della Carità. 31, 109, 109, 110. 

Spatario, Spat/'.arius, porta-.'^p;ldL-. scu- 
di'^re e dignitario delia co:"te di Ci '.li, 
che portava la soada dell' iìnr»';: ti ore 
greco. 20, 2S1 -'32, 180 - 52, 252 - 
92, 49. V. Priro-Spa!ario. 

Spatola, strumento, specie di caz.ruola. 11, 
242, 247. 

Spatolino assassino famoso. 58, 117. 

Spattari Gio. alunno di Propaganda fide. 
14, 229. 



SPATITOMANZIA 

Spaivlornnnzla, sorta di divinazione die 
praiicava^i colla ispezione della spalla 
nuda degli animali e specialmente dei 
capretti, col cui mezzo certi supersti- 
zioni pastori córsi, pretendevano vedere 
le co'^e occulte, ed i futuri avv-jnimenti. 
71, 63. 

Spaitr Vescovi : Giuseppe di Secovia e Bres- 
saunone, 63. 152 - 79, 300 - 97, 212 
= Gio. Michele di Trento. 79, 317== 
RurckstriI Leone di Vienna d'Austria. 
100,6,0. 

SpTirr : cor.te Carlo ministro di Baviera. 
53, 203. 203 - 65. 316 - 89, 68 - 100, 
186. 214 = conte Giovanni 79, 293 = 
conte Gio Battista governatore delle 
Provincie Venete. 91, 418 — 93, 55, 64, 

Spauracchio o Fantasma. 4. 278 e se^., 
281, 282 - 31, 187 - 71, 59. V. Befana, 
Superstizione. Ugonotti. Spiriti maligni 
e folletti. 

Spaventa • marchese. 70, 296 z= Giorgio 
archit. veneto. 91, 31. 

/Syiai*(?n;i Michele girolamino. 9!, 188 



SPELMANN 



183 



^paz 



Grazioso scultore. 94,240 - 95,42. 



Spr- Federico giureconsulto. 70, 194. 

Specchi : Alessandro disegnatore, intaglia.- 
tore in rame e architetto. 6, 8 — !3, 36, 
57 _ 14, 217 - 20, 172 - 40, 1 12 - 50, 
237, 294 - 5!, 8 - 54, 196 - 86, 212 = 
Antonio. 44, 293 = Michelangelo arclii- 
tetto. 12, 88 - 62, 96. 

Speccìderì, fabbricatori di Specchi. 31, 556 
- 92, 401, 442. y. Specchio. 

Sprcrhio ordine equestre. 68, 105, 106, 
221, 

SPECCHIO. LXVIII, 219 ~ 18, 10 - 28, 

2u7 - 42, 147 - 47, 116 - 52, 251, 

252-60, 154 - 69, 138 - 70, 178 - 

i 71, 56 "88, 166-91, 556, 556, 557 - 



96. 



257, 278.279, 279, 283 a 286, 



299- 100,237-101,89. 

Speda Dionigio. 52, 224. 

Speciali Girolamo: opere, 83, 31, 42, 51. 

Soefia-'lo Cesare vesc. di Novara e Cre- 
\nona. 7. 147, 147 - !8, 182-32,290 
- 48, 135. 

Spi.ciario Nardo conservatore di Roma. 58, 
306. 

Spjecie Sagramentali. 16, 305. V. ss. Euca- 
ristia. Corpo e sangue di Gesii Cristo. 
Ostia sagra. Vino consagra.io. 

Specierie i="^ola dell' Indie Orientali. 34, 193. 

SFECIO cardinale. LXVIII, 219. 

Speciali. V. Spezio lì. 



'^ peciosa s, vergine, 



42, 177. 



Specioso venerabile benedettino. 74, 158. 
SPI-XIOSO cardinale. LXVIII, 219 - 7, 
1G6. 



Sprcioso vescovo di Firenze. 25, 45, 52, 50. 

Speckel Daniele architetto tedesco. 35, 
166. 

Speco, antro, spelonca, grotta. V. Egeria 
ninfa. Spelonca. Grotta. 

SPECO sagro. LXVIII, 219. 

SPECOLA. LXVIII, 222. 

Spccnlire Specolare, impiego dell'intel- 
letto nell'attenta contemplazione, ispe- 
zione, meditazione, interpretazione e 
studio delle cose. V. Intelletto. Filosofia. 
Teologia. 

Speculo Julinm già sede vescovile di Mo- 
ravia. 48, 305, 305. 

SPEDALE. LXVIII, 222. 

Spedalicchio frazione di Bastia di Perugia. 
52,133-97,240. 

Spedab'eri Nicola vescovo di Martorano e 
Oppido: opere. 43, 207 - 49, 33 - 
51, 82. 

SPEDALIERI.LXVin,222. V. Spedalingo. 

Spedalini 0, S pedaliere, Osjedaliere. 49, 
264 « 1 5, 80 - 40, 21 - 45, 280 - 66, 
184 - 100, 91. y. Ospedale. Ospedaliere. 

Spedanieri M.dieo. 56, 281. 

SPEDIZIONIERE DELLE LETTERE A- 
POSTOLICHE. LXVIII, 222-7, 162, 
320 - 15, 220, 232, 235. 235 - 19, 39, 
121,127, 127al29, 142, 146a]48. 150, 
/ 151, 153, 158 " 35, 221 - 37, 161 - 
* 38, 205 - 55, 305 - 67, 173 - 73, 6. 
8 - 80, 125 - 95, 220 - 99, 155. 

Speed Gio. scrittore : opere. 35, 20, 141. 

Spegel Kriftelige : opere. 71, 205. 

Soegia monastero di Spagna di gerosoli- 
' raitani. 3, 220. 

Speidel giureconsulto : opere. 80, 122. 

Spella Pietro umiliato pavese, eletto di 
Verona, e vesc. di Pavia. 95, 29, 29, 30. 

SPELLO già sede vesc. dello Stato pont.; 
autori. LXVIII, 223 - 13, 262 - 14, 148 

- 15, 153 - 19, 202, 212 - 25, 122, 138 

- 31, 306 - 32,263 - 36, 197. 307 - 
38, 192 - 47, 258-52, 144-56. 223, 
302-60,64, 100,107, 114-71, 116- 
74, 133 - 76, 220 - 79, 246 - 80, 67 

- 83, 82, 83 - 86, 43 - 93, 293 - 97, 
227, 240 - 99, 1 14 - 102, 13. V. Foligno. 
Abbiamo due Discorsi del prof, dottore 
Carlo Alfonso Benati C. R. Somasco be- 
nemerito direttore del fiorente Collegio 
Convitto comunale Rosi di Spello, Foli- 
gno 1875 stabilimento di Pietro Sgari- 
'AÌA. Ne ir inaugura z ione d' itn busto a 
Vitale Rosi nel Collegio di Spello. Della 
Poesia inspirata dalla Religione^ reci- 
tato nella solenne distribuzione dei 
premi. _ • 

Spehnann Enrico o Ennio antiquario in- 



184 



SPELONCA 



glese : opere. 5, 241 - 6, 315 - 15, 59, 
1G4 - 19. 240, 242 - 26, 269 - 35, 24, 
131, 133 - 66, 70. 

Spelonca o Caverna, luogo incavato nel 
terreno. V. Caverna. Trogloditi. 

Spelonca del dio Mitra o Pane nel foro 
romano. 19, 85 - 55, 1 17 - 58, 234 - 
80, 99. V. Mitriaco culto. 

Spelta Luigi Celestino minor»» osserv ri- 
formato vesc. di Tespia, vicario apoat. di 
Hu-Pe e di Nankin. 74, 378 - 98, 130, 
130,133. 

Spelta storico : opere. 52, 19. 

Spelta, specie di biada. 70, 213. 

Spencer o Spenser : Edmondo poeta in- 
glese. 34, 304 - 35. 55 - 39, 160 = 
Giorgio cattolico inglese- 35, 125 = o 
Spencero Gio. teologo anglicano : opere. 
21, Il - 32, 53 = V. Sunder latid. 

SPENDITORK SEGRETO DEL PAPA. 
LXVllI, 229 - I, 168 - 23, 52, 55, 55, 
63, 66,70, 76,77, 111, 115, 122 (Spe- 
ditore, leggi, spenditore) — 41, 297 — 
53, 177 - 62, 87, 87 a 89, 92-84, 118 
-97 181,182,200. 

Spenditore Comune de* tinelli della Fa-^ 
miglia pontifìcia e Foresteria del Palas- 
se apost. 23, 70, 1 1 1, 1 14 - 41, 298 - 
62, 92, 93 - 97, 181. y Foresteria Pon- 
ti fi'-ia de l Pa la zzo apos tolico. 

Spenditore de' Cardinali. 23, 133 — 62, 
87. V. Famiglia de' Cardinali. 

Spener Filippo Giacomo protestante* ope- 
re. 26, 249. 

Spennassi Giovanni vescovo di Pìenza. 
53, 4, 4, 6. 

Speo 8. vescovo di Spoleto. 69, 59, 109. 

Speo Polissio sabino. 68, 226. 

Spera Francesco min. conv. arciv. di Na- 
zareth. 47, 258. 

Sperali Francesco arciv. di Salerno. 60, 
265. 

Sperandia s. vergine eugubina; autori. 13, 
176-33.161 -53,178. 

Sperandini Giulio giureconsulto, commis- 
sario gener della R. C. A. 51, 80. 
Spcrandio Beato da Gubbio. 33, 161. 
Sperandio Vescovi : Corbelli Tommaso di 
Bagnorea e Trau. 79, 195 - 101, 311, 
312 = di Vicenza. 94, 210 - 99, 224. 
Sperandio : ferrarese fonditore in bronzo. 
24, 63 = Francesco Paolo arciprete: 
opere. Il, 181 - 19, 28 - 23, 182, 186 

- 24, 241 - 26, 13 - 28, 84 - 29, 64 

- 37, 216 - 48, 93 - 54, 10 - 57, 223 

- 60, 9, 15, 23, 27, 45, 62, 68, 76, 81, 
84, 88, 89, 91, 92 - 62, 235 - 69, 66, 
110 - 71, 119 - 72, 229 - 75. 269- 
76, 22, 24, 39, 46 - 78, 4 - 83, 83 - 



SPERANZA 

90, 86 - 95, 150, 214, 223 - IDI, 66 - 
102, 60, 329 - 103, 249. 

Speranski conte. 59, 261. 

SPERANZA 8. vergine e martire. LXVIII, 
229. 

Speranza s. abbate. 70, 250. 

Speranza^ nome de' primitivi cristiani. 66, 
146. 

Speranza virtìi teologale, in forza della 
quale noi aspettiamo da Dio con piena 
confidenza V eterna felicità, ed i mezzi 
per raggiungerla, spirituali e temporali 
che siano. 54, 173 - 74, 42, 43, 43 - 
94,240. 

Speranza Vescovi : Pietro Stefano d'Ala- 
trì. 70. 2<S7, 288 - 74, 188, 190 - 80, 
48 — 94, 1 1 = Pietro Luigi di Berga- 
mo. 100, 46, 46, 49 = Filippo di Capac- 
cio e Guardia Alferia. 88, 54. 

Speranza o Sperandio del 1317 conte di 
iVionte Feltra. 86, 281, 282, 282, 367 - 
43, 79, 257 - 76, 309 - 80. 68. 

Speranza : Felice medico. 80, 48 = can. 
Francesco. 101, 224 = Gio. Battista pitt. 
romano. 12, 146 - 23, 139 - 55, lOó - 
94, 52= Giuseppe Filippo. 23, 16G = 
Giuseppe jM.* medico. 80, 48 = Michele 
pittore di Corfu. 80, 228 = Stefano scul- 
tore. 17, 64. 

SPERANZA CARDO ordine equestre. 
LXVlll, 229. 

Speranza ordine de' settari. 64, 281. 

SPERANZA CAPO DI BUONA SPE- 
RANZA, vasto possedimento o colonia 
inglese, all'estremità meridionale del- 
l'Africa, con due Vicariati Apostolici, e 
la città di Capo capoluogo della colonia 
e del distretto del suo nome sull'istmo 
sabbioso della penisola. LXVlll, 229 - 
I, 1 10, 1 10, 1 13 -2,\o- 16, 248 - 22, 
207 - 26, 219 - 28, 34. 278-34, 192, 
204.314, 325-35, 112, 110-36,163 
-43, 176 - 50, 137, 145 - 54, 255, 256, 
256 - 55, 102 - 81, 432, 433 - 84, 22, 
23 - 88, 121 - 91, 370, 424, 433, 436, 
451 - 92, 252 a 254. 

Speranza o Capo di Buòna Speranza, Vi- 
cariati Apostolici d'Africa, Occidentale 
e Orientale: autori. 68, 229 — 45,255 
- 51, 12. 

Speranza o Capo di Buona Speranza, Vi- 
cariato Apostolico del distretto occiden» 
tale, in Africa. 98, 286, 287, 309, 311- 
53, 235 - 68, 233 a 235 - 98, 81, 119, 
121, 122,207,219,239,269. 
Speranza o Capo di Buona Speranza, Vi- 
cariato Apostolico del distretto Orien- 
tale in Africa. 98, 287 - 50, 85 - 53, 
, 235 - 68, 233 a 235. 



SPERANZIO 

Speramio di Monte Feltro capitano. 40, 
249. 

Sperati Buono : opere. 4, 97. 

SPERATO s. martire scillitano. LXVIII, 
235 - 62, 179, 180. 

Sperato nome de' primitivi cristiani. 66, 
146. 

Sperchia, Sperchio, Sperchius o Ellada 
fiume di Tessaglia nella Grecia. 21, 49— 
32, 89 - 73, 253 - 74, 379 - 81, 380. 
V. Ellada. 

SPERELLI Sperello cardinale: autori. 
LX VITI, 235 - 2, 53 - 3, 78 - 12, 43 - 
16, 189 - 22, 279 - 61, 150 - 74, 146 
- 99, 176. 

Sperelli Vescovi : Ascanio di Claudiopoli e 
Sanseveriuo. 65, 41 = Francesco di Co- 
stanza e Sanseverino. 65, 41 — 68, 236 
= Alessandro di Gubbio e Tortosa in 
partibus. 33, 156, 156, 159, 159, 160, 
174 (d'Ortona, leggi, Tortosa), 177 - 
68, 236 - 86, 373 - 90, 88 = Cesare 
di Terni. 68,236-74, 146. 

SPERGIURO, falso giuramento. LXYIII, 
237 - 12, 103, 144, 196, 239, 240 - 15, 
265 - 18, 146, 147, 149 - 31, 189, 193, 
193-32,132-35, 30-38,87,226- 
47, 220 - 55, 252, 269 - 62, 230 - 
64, 150, 284, 288, 288 - 66, 57 - 74, 
12 - 79, 54, 314 - 80, 99 - 81, 131 - 
95, 313 - 100, 100. V. Bestemmia. 

Sperling . Ottone antiquario*, opere. 4, 
316 - 19, 68 - 71, 132 = Paolo Fede- 
rico : opere. 7, 21. 

Sperlonga, borgo del regno di Napoli, pro- 
vincia di Terra di Lavoro, bagnato dal 
mare Tirreno. V. Amicla. Spianata. 

SPERONE D'ORO ordine Equestre o Mi- 
lizia Aurata : autori, LXVIIl, 238 — I, 
167-11, 11, 12, 16-15, 66, 67-17, 
59, 59 a 61 - 23, 86, 90, 97, 98 - 24, 
88 - 32, 323 - 37, 282, 284 - 49, 82, 
83 - 50, 196 - 51, 141 - 53, 53 - 56, 
24, 25 - 65, 89 - 69, 37 - 82, 79, 79, 
83, 266 - 83, 297. 297 - 86, 354 - 91, 
376 - 92, 345, 420 - 95, 175 a 177 - 
97,164. Aggiunta. Tra' prelati che go- 
devano il privilegio di creare qualche 
cavaliere dello Speron d'Oro, ricorderò 
gli Abbreviatori di Parco Maggiore. — 
Speroni dorati de' Cavalieri, significano 
dover volare il Cavaliere rapidamente 
ovunque lo chiamasse il dover suo. 

Sperone Sprone, ^ieTom d'oro, d'argento, 
d'acciaio.di ferro. 68, 241, 242 - 4, 40, 
41-6,66-11,9.11.12.14,14, 15,30.37 
-17, 58, 215 - 24, 52, 237 -27, 8-28, 
61, 188, 189 - 29, 235, 312, 313 - 42, 
267 - 44, 14 - 45, 105 - 61, 28, 29, 



SPETTROSCOPIO 



185 



217 - 64, 91 - 68, 7, 8, 238, 239, 241, 
242, 245, 247 - 70, 90 - 77, 12 - 82, 
79, 82 - 86, 291 - 88, 177, 179 - 92, 
28,218.275,305, 564, 604. V. Sperone 
d' oro, ordine equestre. 

Speroni delle navi. Y. Rostri, Nave. 

Speroni: Alvarotti Arnaldo cassi nese vesc. 
d'Adria: opere. 59, 206 a 208 - 69,271 

- 92, 610=Sperone Bernardino archia- 
tropont. 44, 128 - 73, 178 = chirurgo. 
38, 77 = cav. Ferdinando: opere. 80, 
123 = Gregorio crocifero pont. 35, 184, 
185, 189 - 53, 118, 119, 126 = minore 
conv. 66, 138 = Alvarotti del 1500 Spe- 
rone filosofo. 50, 103, 110, 113. 

Spcronisti eretici. 51, 284 - 102, 309. 
Spettabile vesc. di Novara: 48, 133. 
Spettabile i\X.o\o d'onore: autori. 75, 257, 

257, 258, 258, 264 - II, 171 - 21, 48 - 

33, 311, 311 - 54, 86-89, 233. V. 

Perfettissimo. 
SPETTACOLO: autori. LXVIIl, 259 - 5, 

28 - II, 212-13, 185,254-15,187 

- 17, 289 - 20, 181, 254 -23, 153 

- 24, 215 - 27, 254 - 31, 170. 173, 
183al8o, 187-38,77-40, 178-41, 
219 - 42, 221 - 53, 82 - 55, 120, 195 

- 57, 138 - 58, 168, 173 - 59, 77 - 
60, 53 - 63, 106, 189-71, 89, 92-73, 
149, 167, 182, 194, 195, 240, 246 - 74, 
241, 244 - 78, 87, 90 - 80, 172 - 84, 
42 - 90, 247 - 91,52, 172,190, 211, 
362, 365, 375 - 92, 399 a 404 - 94. 270 

- 99, 118 - 100, 123,218. V. Circo. 
Giuoco. Naumachia. Tevere. Regata. 
Olimpici giuochi. Teatro. Anfiteatro. 
Gladiatori. Carnovale. Torneo. Giostra. 
Festa profana. Caccia di fiere. 

Spettato prete di s. Vitale. 13, 70. 

iSpe «mt Guglielmo cappellano pontif. 32, 
271. 

Spettro, fantasma, larva, ombra, spaurac- 
chio. 22, 241. V. Ombra. Spauracchio. 
Vi ione. Larva. Fantasma. 

Spettroscopio o Spettrometro. Si dà questo 
nome ad ogni apparecchio che serve a 
generare, analizzare e misurare lo spet- 
tro di qualunque sorgente luminosa. Lo 
spettro è una fascia di luce, proveniente 
da una sorgente qualunque, attraversan- 
do le fasce inclinate d'un prisma rifran- 
gente; si decompone, proiettandosi so- 
pra un muro, un foglio di carta o una 
superficie bianca qualunque presenta 
l'aspetto di colori che la compongono. 
La luce così decomposta costituisce lo 
spettro, il quale può essere solare, stel- 
lare, elettrico, chimico ec, secondo la 
natura della sorgente luminosa. Newton 



186 



SPEUSIPPO 



fu il primo ad analizzare ne 11672 la luce 
solare col prisma, quindi proorredì la 
scienza degli studiispetiroscopici prisma- 
tici, per gli spettrometri Frauenhofer, 
Kirhotf. Donati, Amici, Plucker, Bunsen, 
Svan, Wheatstone, e altri, oltre il ge- 
suita p. Angelo Secclii di cui abbiamo: 
Sugli spe ti ri prismatici de'lfi Stelle fìsse. 
Memoria Firenze 18G7. V. Cicilia Catto- 
lica, serie quarta t. XII p. 733; (juiata 
t. I p. 479; settima t 1 p. 220. t. II pag. 
222. Astronomia. Ottica. Chimici. 

SPKUSIPPO, ELKLISIPI'O e MELECSIP- 
PO ss. martiri. LXVIII, 261 - IL 86. 

Speusipiio filosofo. 38, 180 - 65, MI. 

Spezi: Domenico di Foligno. 25, 132 =^ 
cav. prof. Giuseppe. 85, 185. 

Spezia golfo formato dal Mediterraneo, 
nel Genovesato, Portw^ Litnac, -ria por- 
to di Luni. 17. 44 - 36, 161 - 40. 142 

- 43, 221 - 6!, 136 - 63, 49. V. Luni. 
Palmaria isola. 

Spezia, provincia, città e porto delGenove- 
'sato negli Stati Sardi. 28, 320 - 43. IO 
-61, 140,217,218-81,433-97,171. 
y. spezia golfo. 

Spezia. i.sola e e-overno di Grecia. 32. SO, 
90,119. 

SPEZIALE FARM AGI STA: auto- 
ri. LXVllI, 261 (p. 273, LI, legiri, LXI) 

- 7, 203 - (0, 20 1 - II, I9Ù - 13, 110 - 
32, 302, 307 - 44, 102, 107, 120 - 49, 
298 - 52, 228, 212 - 57, 101 - 59, 77 

- 67, 227 - 72, 170 - 80, 35, 165 - 
82, 182-83,312,318-84, 11, 13,14, 
26, 30, 30, 31, 31, 30, 42,44,71, 105, 
222, 267, 270, 302 - 85, 27, 120, 125, 
126, 129, 133, 168, 168, 188, 191 - 95, 
354 - 92, 401 - 93, 221 - 94, 225, 
226 - 98, 38, 45, 40 - fOO, 180 - IO!, 
126. y. Asrlci>'i. Sùczieria o Farmacia. 
V. Voi. II p. il8c]Ìqu.^sL7n.??c-. 

Speziale o Farmacista dcA Cc>ìiclare.\\,Q)D 

- 15, 273, 297 -16,6, 9. 9, 15, 24, 295. 
Speziale o FarmachUi jidalino della F'a- 

m'g Ha pontifìcia e del Pa^ja, e sua Far- 
macia, 68, 265 a 267, 272 - 6, 201 202, 
202 - 7, 263 - 8, 137 - 10, 171 '_ 13, 
113,113, 114- 19,12, 12-23,63,63, 
68, 92, 111-41, 157, 298 - 44, 121 - 
97,53, 180,182,191. 
Speciarìa o Farma-:ia, oiìlcIn:i >' i t'corato- 
rio dello speziale o faruM-isra. 68, 261 

- I, 216 - 4, 108 - 20. tD.-) - 52, 2.58 

- 54,314 - 55, 10 - 84, 230. V. Spe- 
ziale Farmacista. Spezierie delle case 
reli^fiose di Roma e aìtroce. Speziarle 
gratuite pe' poi: e ri di Roma e altrove. 
Speziarle regionarie di Roma. 



SPILIMBERGO 

Speziarle o Farmacie delle case religiose 
di Roma e altrove. 68, 270, 270 -14, 
202 - 25, 10 - 30, 109-45,220 - 
49, 276 a - 64, 22 - 73, 300 - 94, 13 
-97,53-102, 182. 

Speziarle o Farmacie gratuite pie* poveri 
di Roma e altrove. 68, 265 a 268, 275 — 
6, 221 - 13, 114 - 14,70 - 18, 183 - 
25, 203, 2S3 - 41, 91 - 50, 73 - 60, 91 
-100,109,315. 

Speziarle o Farmarie reiiionarie di Roma. 

58, US - 21, 152, 169, 171 a 173 - 44, 
112, 139 - 68, 200, 268 a 270 - 71, 94. 

SpccioU o Snczioli lioiiiolo archiatro pont. 
23,86-24, 10-44,136. 

Spey fiume di Scozia. 62, 240. 

Spezza Nicola. 27, 278. 

Spiaggia di riìar« o di liume. Costa lungo 
il mare, ed i filimi, dove non f>ono porti 
per artcorai'vi. Ripa o riva, confine della 
terra coli' a cij uà del mare o d'un fiume. 
V. Lido. Cosi-. More, fìv.me. 

SPIGA o EUMI-LLINO ordine er.uestre. 
LXVIII, 279 - 101, 53. 

Spicilegio. Libro di Spigolare. Raccolta di 
scritti di vari autori, edicole trascurate. 
Titolo di vari libri di raccolte o colLvio- 
rii .scientitlclie e letterarie. 1,64 — 56, 
202. V. Achcrg L. Grabe G. E. l^Liì card. 
Mabilloa G. Martene E. 

Spiccia Angelo. 54, 100. 

Spiritlo mirmillone o gladiatore. 100, 115, 
172. 

Spiedo, ar pae in asta. 51, 11. 

S ■ ri' farli G Mìo vesc. d'.Aviguoue. 3, 280. 

Spì'-g azione del Yiingeloà^'' parrochi r-ella 
nie'~-5a della domenica. V. 'Vangelo. Do^ 
mciiic'de lezione e spiegazione, yitssa 
del Parroco e parrocchiale pel popoli, 

Spiegel Desemberg Ferdijjando Augusto, 
arciv. di Colonia. 14, 266. 

Spi''U/era, forte e prigione di Moravia. 6, 
143 - 55, 198. 

Spiera Ambrogio servita. 64, 214. 

Speiser R. A. incisoì'e. 69, 54. 

Spiga avv. Antonio, 16, 63. 

Spi /a dirjro.no. 6, 258-1/', 173 - 30, 97 
- 48, 218 - 101, 62. V. Grano. Spigola- 
tura. 

SPiGAZ sede vesc. in parlihns di Pisidii. 
LXVlli, 280 - 18, i05. Altro Vescovo. 
CvVins M. 

Spialiati Andrea vicario irenergle delia 
Marca. 66, 234. 

Spigo'atìira del grano, lo spigolare o rac- 
cogliere le 5pÌL-he per i cà Tipi mi^^tui. 

59, 39 -101, 3L y. Spiga. 
Spiiberg Giorgio. 97, 42. 
Spiilimbergo grosso borgo delia provincia 



SPILLA 

.l'Udine, nella diocesi di Concordia. 16, 
62.63-82,97,111. 127. 

Spilla Gio. domeri. arciv. d'Acerenza e Ma- 
tura. 43,270. 

SpiU.iiko, a<segrno delle spose. 67, 104. V. 
Sponsali :-ic. Dote. 

SPILLONI SPILLE. LXVIII, 280 - 6, 
201 - S. 166 - 52. 251, 270 - 68, 220 

- 86, 241, 241, 242 - 91. 372-96, 179, 
257. V. Aqo. 

SpUhni del Pallio 51, 55, 55, 56. 64 - 2, 
06 - 13. 9'J - 68. 221 - 95, 323 - 96, 
37, 38, 258, 266, 2.mà 

Spilotros Simone cii melitano. 85, 184, 
185. 

SPINA Gia!=eppe cardinale. LXVIII, 280 
-II, 102- 16.39- 17, 141 -23,96- 
25, 92, 290 - 28, 323, 328 a 330, 343, 
344 - 33, 26 - 38, 209 - 41, 275-44, 

. 24 - 51, 43, 234 - 53, 106 a 1 13, 115. 
122, 1 14, 167, ICS - 58, 49 - 59, 314 

- 61, 53, 219, 223,224,227-62.43, 
45, 45 - 63, 2-^2 - 65, 52, 53-77, 220, 
225-81, 109. 110-88,16, 16 a 23,25 
-94,309-95,327. 

Spina Vescovi: U^'-o o U^rone di Ba2:norca. 
IDI, 311, 311 = Scipione di Lecce. 37, 
2.56 --= .\llonso minoiita di Termopoli. 
74, 100. 

Spi7ìa : Ale-ssandro doraen. 48, 222, 223 = 
Antonio rettore. 58, 17 :- o Spineo Bar- 
tolomeo domen. mae.stro del s. Palazzo: 
op«re. IO, 242 - 41, 213 - 70, 191 - 71, 
73 - Cesare sicario. 9, 238 - 65, 235 = 
France.=:co giurec. 58. 22 = Gio. Fran- 
sco filiisofo. 53, 22 = Gucrlielnio stori- 
co: opere. 80, 298 = Ottone. 60, 98. 

Spina già antica città d'it.ulia nella Gallia 
Cisalpina fondata da' pela.=gi alla foce 
del Po, e pare prima della gnerra di 
Troia, le cui vestigia si dicono sepolte 
nelle paludi di Comaccìiio. 15, 32, 32 — 
92,6, 10. 

Spina appodiato di Campello di Spoleto. 
69, 24, ■^A. 

Soina di F^eru2-ia, appodiato di IMarsciano. 
'52,134. 

Spina, spedii di difesa ed arme delle piante, 
ed è un corpo o produzione dura, acuta, 
pungente ci.-e trae oi-JL-in»:; dalla sostanza 
interna e 1 -gnosa delle }>iante stesse, e 
manca allatto di comunicazione col mi- 
dollo. 19, 55 a 57.59-3. 241 - 59, 1 17 

- 68, 292 - 73, 347 - 79, 62.V. ss. 
Spine. Cursori ajjostùhci. 

Spinassi: Angelo scultore piacentino. 52, 
259 = Innocenzo scultore. 63, 93. 

Spinalonga. V. Ciiersona o Cliersonao la 
grayide o Spinalonga. 



SPINELLI 



187 



SPINE ss. e prodigiose, reliquie insigni: 
autori. LXVIII, l\s5 - 4, 147- I2>21 

- 13, 35 - 14, 3h) - 22, 273- 23, 162 

- 26, 71 - 29, 236 - 30, 21 - 33. 54 

- 40, 277, 316 - 41, 7 - 43, 160 - 46, 
136-47,211, 235-49,31 -52, 23, 
162 - 26, 71 - 29, 236 - 30, 21 - 33, 
54 - 40, 277, 316 - 41, 7 - 43, 160 - 
46, 136 - 47, 21 1, 235 - 49, 31 - 52, 
23 - 56, 106, 264, 267, 269 - 57, 295, 
298 - 58, 46, 47 - 60, 176 - 62, 84 - 
64, 250 - 65, 58 - 66, 189 - 69, 87, 
120 - 75, 256 - 78, 256 - 79, 291 - 
80, 53 - 81, 80 - 83, 53 - 88, 186 - 
90, 193, 290, 292, 293 - 91, 11 . 12, 21 a 
23, 26, 35, 37, 38, 42, 47, 50, 50, 73, 73, 

88, 104, HO, 113, 121, 135, 15S, 162, 
186, 188, 190, 228, 231,256,275, 282, 
472, 515, 516, 564, 571, 581, 587 - 93, 
166,233-94, 10,145-99, 191. 

S lineili famiglia. 73, 18. 

Sl'lNELLl Filippo card. LXVIII, 289- 5, 
164-52,276-54,28. 

SPINELLI Giuseppe card. LXVIII, 290 - 
4, 232 _ 7, 34 - 9, 37, 312 - 14, 84, 
432 - 16. 256 - 23, 91 - 43, 6 - 44, 
57 _ 47, 178, 215 - 50, 162 - 51, 28, 
29, 43 - 54, 229 - 64, 189 - 65. 270 

- 69, 207 - 73, 186 - 79, 175 - 85, 86 
-90, 16, 17,92-96,11. 

SPINELLI Ferdinando M.* card. LXVIII, 
292 - 5, 172 - 24, 165 - 28, 64 - 32, 
46 - 47, 179-53, 91 (Spinola, leggi. 
Spinelli) -92, 421 -99,142. 

Spinelli Vescovi: Nicola d'Aversa. 70, 96 
= Nicola Antonio d'Alessano. 83, 7 = 
Salvatore cas.'^inese, di Catanzaro, Lecce 
e Salerno. 37, 257 - 60, 267 = Balthero 
di Corsigiano..29, 295 = Alfonso di Gal- 
lipoli. 28, 142 = Lodovico di Gallipoli. 
28, 142 = Antonio teatino di Melfi e Ka- 
polla. 44, 167 = Gio. teatino di Messina. 
44, 303 = Ferdinando di Nicastro e Po- 
licast.ro. 47, 304 - 54, 27, 28 = Vincen- 
zo d'Oppido. 49, 31 = Pietro Antonio 
di Rossano. 59, 174-68, 290 = Michele 
teatino di Sorrento. 67, 239 = Nicola 
d' Ugento. 83, 5. 

Spinelli: Alberico. 34, 68 = Andrea in- 
cisoi-e e scult, parmense. 51, 221 — 90, 
239 = Antonio letterato. 73, 18 = cau. 
di-s. Pietro. 12, 326 = Carlo capitano. 

89, 1 16 = Forzore niéllatore ari^tino 63, 
45 = princ. Francesco M.* 70, 110= Gio. 
senatore di Roma 38,315, 315=:Savelii 
duca Gio. Battista. 90, 136 = Giulio ar- 
chit. 86. 139 = Giuseppe Antonio: opere. 
92, 149 = Marco. 35, 174 = Maria Fe- 
lice badessa cappuccina. 91, 477 = Ma- 



188 



SPINELLO 



ria Teresa oblata superiora. 27, 318 
= Matteo del 1230-68 di Giovenazzo cro- 
nista: opere. 35, 308 - 47, 195 - 60, 
62 = Nicolò giureconsulto detto Spinelli 
di Napoli gran-cancelliere di tal regno 
per Giovanna I e suo ambasciatore, avv. 
concistoriale del Fisco della R. 0. A. e 
nunzio pontificio. 3, 204 ~ 17, 206 - 25, 
82, 147 - 70, 57 - 86, 27 = Pietro An- 
ionio gesuita: opere. Ì7, 195 = Scipione 
principe di Cariati. 61, 301 = Segretario 
di Venezia. 92,491, 491 = Spinello pit- 
tore aretino. 53, 255 = Tommaso mar- 
chesedi Fusaldo ministro napolitano. 65, 
290,304-68,292. 

Spinello comune di Forlì. 25, 195. 

Spineo o Spineù V Spina Bartolomeo. 

Spinetoli comune d'Ascoli Piceno. 97, 241. 

Spingarda, genere di piccola artiglieria. V. 
Artiglieria. 

Spingaroli: Luca domen. vescovo di Se- 
benico. 63, 149 = can. Vito Luca. 63, 
303. 

Spinis Ruggero rettore. 90, 154. 

Spino marchesa moglie di Vittorio Ame- 
deo HI re di Sardegna. 61, 157, 158. 

Spinola famiglia: autori. 24, 249 — 26, 
161 - 43, 218 - 50, 15, 16 - 68,299. 

Spinola Giovanni del 1252 cardinale. 38, 
210. 

Spinola Simeone del 1288 cardinale. 38, 
210. 

SPINOLA Agostino card, seniore. LXVIII, 

293 - 7, 80 - 28, 282 - 52, 178 - 59, 
21-62, 35, 48 - 70, 48, 49 - 93, 136. 

SPINOLA Filippo cardinale. LXVIII, 293 

- 42, 266 - 46, 89 - 48, 72 - 67,215 

- 83, 95. 

SPINOLA Orazio cardinale. LXVIII, 294 

- 2, 154 - 24, 152 - 28, 282, 342 - 
31,310-58,57. 

SPINOLA Agostino giuniore card. LXVIII, 

294 - 51, 63 - 55, 15 - 67, 1 19 - 78, 
24. 

SPINOLA Gio. Domenico card. LXVIII, 

295 - 28, 282 (Qio. Antonio, leggi, Gio. 
Domenico) - 43, 270 - 44, 33 - 61, 223 

- IDI, 65 - 102, 361. 

SPINOLA Gio. Battista I card. LXVIII, 

296 - 28, 282, 322, 342 - 32, 45 - 50, 
7-81, 109-82,56-99,141. 

SPINOLA Giulio cardinale. LXVIII, 295 

- IO, 228 - 28, 282 - 40, 72 - 47, 
280, 289 - 49, 188-71, 120 - 101,264, 
265-102, 362. 

SPINOLA Gio. Battista II card. LXVIII, 
296-5, 249-7, 65,66,68,83-10, 
306 - 14, 60 - 15, 75 - 19, 249 - 28, 
282 - 32, 45 ^ 34, 36-46, 123, 131 



SPINOLA 

- 51, 79 - 54, 308 - 61, 150 - 68, 142 

- 70, 234, 240, 284, 284 - 82, 156 - 
85, 57 a 59, 64, 67, 68 - 99, 141. 

SPINOLA Nicolò Gaetano card. LXVIII, 

297 - 14, 237 - 16, 148. 248 - 28, 282 

- 29, 259 - 65, 262 - 82, 157. 
SPINOLA Giorgio card. LXVIII, 297 - 15, 

75, 75 - 16, 210 - 28, 282 - 29, 250, 
259 - 5r, 28, 43, 248 - 63, 283 - 68, 
144, 290 - 69, 161, 161 - 97, 195 - 
102, 364. 
SPINOLA Gio. Battista III card. LXVIII, 

298 - 9, 61 - 14, 226 - 16, 210 - 23, 
91-28, 275, 282 - 32, 46 - 50, 228 
-84, 168-95,200-99,142.. 

SPINOLA Girolamo card.: autori. LXVIII, 
298 - 15, 109 - 28, 282 - 37, 283 - 
51, 43, 231 - 59, 42 - 65, 274 - 70, 
224. 

Spinola Bonaventura cardin. V. Cordova 
Spinola de la Cerda card. 

Spinola Ugo Pietro di Genova da Grego- 
rio XVI creato cardinale a' 30 settembre 
1831 e pubblicato aM 2 luglio 1832, del 
titolo de' ss. Silvestro e Martino a' Mon- 
ti ; successivamente fatto commissario 
pel governo delle Legazioni al di là di 
Pesaro, prò- datario, morto in Roma 
a' 23 gennaro 1858 e sepolto in detta 
chiesa. 32, 314 - 5, 162, 307 - 16, 272 

- 24, 171 -25,292 - 28,282 - 41, 
22, 70, 71 - 55, 330 - 59, 212, 213 - 
64, 28 - 68, 299 - 69, 102 - 70, 257, 
295 - 73, 253 - 84, 122 - 87, 98, 98 
-99,156-103,288. 

Spinola Vescovi: Gio. Battista d'Acerenza 
e Matera. 43, 270 = Gherardo minorità 
di Brugoato. 61, 225 = Guglielmo di 
Brugnato. 61, 225 = Porchette mino- 
rità di Genova. Il, 78 - 28, 298, 299, 
340 = Prospero di Luni-Sarzana. 61, 
223 = Mannello di Monreale. 46, 137 
= Raffaele minorità di Nebbio. 47, 260 
= Cario di Perugia. 52, 178 - 68. 293, 
293 = Carlo servita di Rossano. 59, 174 
= Paolo M.*somascodi Sagena. 60, 139 
= Gio. Battista di Luni-Sarzana e Geno- 
va. 28, 243 - 61, 223 = Agostino soma- 
sco di Savona e Aiaccio. 62, 48 = Fran- 
cesco M." teatino di Savona. 62, 48 == 
Pietro benedet. di Sa-'ona, Ales, Uselli 
e Cagliari. 62, 37, 47 - 74, 213 = Ste- 
fano somasco di Savona. 62, 48 = Gio. 
Vincenzo agostin. di Tagaste e Bru- 
gnato, sagrista pont. 60, 188 — 61. 226 

- 72, 227= Ambrogio barnabita di Ven- 
timiglia, Luni, Sarzana. 61, 223 — 93, 206 
= Nicola di Veotimiglia. 93, 182, 205 
ss Stefano di Ventimiglia. 93, 205. 



SPINOLA 

Spinola : Agostino uditore fi^ener. della R. 
C. A. 27, 225 = Alberto di Fumigole 
fondatore de'can. reg. di s. Marco di 
Maotova. 7, 273 = Ambrogio del 1551 
preside pont. 102, 360 = marchese Am- 
brogio del 1569-1630, conte di Venafro 
e gener. spagnuolo. 2, 265 — 27, 29 — 
28,280-68, 135, 135,294-90, 135- 
92,503, 503-l03,103=Doria Ambro- 
gio Antonio del 1629 gener. austriaco e 
govern. di Milano. 42, 199 = Ambrogio 
gesuita, confessore pontificio: opere. 2, 
154 — 23, 85 = Andrea chierico di ca- 
mera. 19, 246 = Antonio. 28, 299 = Co- 
lonna Carlo marchese di Los-Balbazes. 
65, 256, 257, 261 = Chiara monaca. 2, 
154 = Ettore generale. 92, 383 = Euge- 
nia marchesa Giustiniani. 13, 103 = Fa- 
bio Ambrogio: opere. 69, 174 = Felice. 
68, 298 = marchese Filippo del 1580 e 
conte di Venafro. 90, 135 = Filippo del 
1625 capitano. 93, 198 = Flaminia prin- 
cipe.ssa Borghese. 6, 39 = Flavio. 84, 99 
s= Francesco del 1431, capitano. 92, 197, 
198 = Francesco del 1531 signore di 
Riano. 58, 126 = Gaspare capitano. 92, 
169, 169, 170 = Gerardo o Gerardino 
(di Luculo dice Pompiij- Olivieri) del 
1315-29 vicario del senatore di Roma, 
signore di Lucca e di Pescia. 40, 48 — 
52, 209 - 58, 287 - 78, 131 = Gio. 
Ambrogio. 92, 190 = Gio. Battista am- 
basciatore gerosol. di Malta. 29, 259 — 
82, 19 - 97, 195 = Gio. Battista giure- 
cons. gualdese. 33, 88 = Girolamo. 68, 
293 = marchese Ippolito ministro sardo. 
77, 231 = Lelia. 28, 273 = Leonardo. 
45, 32 = Marc'Antonio nunzio aposto- 
lico. 72, 303= Mario segretario de' brevi 
a' principi. 23, 86 - 63.261,272,273 
= Oberto. 93, 191 = Onofrio. 84, 99 = 
Orazio del 1583 maestro del palazzo im- 
periale. 68, 293 = Orazio del 1703 nun- 
zio apost. 65, 255= march. Paolino. 68, 

299 = march. Pasquale. 68, 299 = Pie- 
tro. 28, 310 = Stefano. 28, 315. 

SPINOSA Dieffo cardinale. LXVIII, 300 - 
68, 130-69,10. 

Spinosa: Alessandro. 92, 491=Benedetto 
ebreo d' Amsterdam sofista, professò il 
Vangelo, inventò il Panteismo o Spino- 
sismo shtema. d'ateismo: opere. 29,86 
- 33, -229 - 37, 310 - 50, 139, 165 - 
51, 100 - 80, 115. V. Panteismo, 

5P1N0S1SM0. LXVIII, 300. 

SPINL'CCI Domenico cardinal'i. LXVIII, 

300 - 5, 1 13 - II, 304 - 24, 20 - 38, 
51 - 39, 256 - 41, 87, 88 ~ 56, 293 - 
65,302-72,267-76,315. ^ 



SPIRITI 



I8d 



Sptnueci Giuseppe veto, di Penne e Atri. 
52, 83. 

Spmucci Chiara principessa di Sasscnia. 

24,20. 
Spira: Giovanni stara pat. di Venezia. 69 
201 - 91, 415, 416, 416 = donna d* Ulu- 
bra. 89, 278 = Vindelino stampat. ve- 
neto. 91,416. 
Spira fiume di Germania. 68, 301, 302. 
SPIRA sede vescovile di Germania: auto- 
ri. LXVIII, 301 - 4, 235, 259, 285 - 5, 
35 - 6, 22 - 14, 40, 101 - 16, 47 a 49 
-21,182, 182,275-26,114-28,125, 
127 - 29, 117, 127, 129, 134, 138, 140, 
153, 160, 168, 171, 189, 203 - 32, 212, 
222, 225 - 33, 203, 243, 243 - 35, 267, 
267, 269, 281 - 40, 98, 188, 190-42, 
11, 11, 96 - 46, 299, 300 - 50, 140, 
193, 195 - 53, 228 - 55. 311 - 56, 61, 
62, 134 - 61, 267, 267 - 62, 62 - 65, 
82 - 67, 209 - 70, 182 - 72. 61 - 75, 
91, 92 - 79, 75, 321 - 80, 8, 28, 37, 40 
- 82, 241 - 83, 213 - 85, 213 - 87, 
34 - 93, 277 - 95, 291 - 99, 297 - 
102, 296 - 103, 219, 235, 261, 264, 292, 
293. Altri Vescovi. Baviera E. Biel G. 
Brunone. Corrado. Emicone. Enrico. 
Helmstadt. Nassau A. cai-d. Orshech G. 
U. Sibicone. Sottern F. V. Fhilipsburgo. 
Spirding lago di Prussia. 56, 42. 
SPIRIDIONE s. vescovo di Termidonie o 
Tremito o Tremidonte o Tremitunte. 
LXVI11,304 - 13, 191 - 17, 129, 134 - 
37, 259 - 79, 267 - 80, 228 - 91, 13, 
516. 
Spiridione vescovo di Citium. 13, 232. 
Spiritato, invaso dallo spirito maligno, in- 
demoniato, stravagante, fanatico, impau- 
rito. 71, 72. V. Ossesso. Indemoniato. 
Spiriti Genii buoni o cattivi. 75, 71, 72. 
V. Angeli. Coro degli Angeli. Genio. Ma- 
ni. Demonio. 
Spiriti maligni, folletti, aerei o vampiri, 
morti redivivi: autori.. 6, 270 — 22, 98 
-39,241 - 62. 210, 243 - 70, 193, 
193, 194 - 71, 66 a 68, 72, 73, 73. V. De- 
monio. Superstizione. Lammie. Ombra. 
Mani. Lemuri. Abbiamo. Petri Thyraei. 
Loca infesta, hoc est, de infesHs oh mo^ 
lestantes Demoniorum et Defunctorum 
Spiritus, \ocis. Lugduni 1699. Agostino 
Calmet Dissertazione sulle Apparizioni 
degli Spiriti e sopra i Vampiri o t redi' 
vici d' Ungheria di Moravia ecc. Parigi 
1746. Venezia 1770. 
Spiriti^ Cristoforo vesc. di Cesena, patr. di 
Gerusalemme e datario. 102, 212, 359 = 
Gio. Battista vesc. di Cesena. 102, 212 = 
Andrea decano o vicegerente della R. 



190 



SPIRITIFERI 



C. A. del 1471-92, e vice-camerleiij^o. 
38, 39 - 99, 133 - 102, 212 = Bartolo- 
meo capitano. 102, 220 = Gio. Battista 
colonnello. 102, 220 = Onofrio. 102, 344, 
345= del 1528 Ottaviano. 102,220,357, 
358 = Prospero poeta. 102, 213 = Ric- 
cardo capitano. 102, 220 = Vincenzo co- 
lonnello. 102, 220. 

Spiritiferi, nome degli antichi cristiani. 18, 
201. 

Spiritismo del Mondo moderno o Magia 
dei Mondo antico, poiché lo spiritismo o 
appartenenza della magia del mondo mo- 
derno, e la magia del mondo antico sono 
una cosa stessa, hanno la medesima sor- 
gente, l'azione cioè de' demoni. Ormai i 
.sapienti hanno riconosciuto, che i de- 
moni sono la cagione e l'agente di tutti 
i fenomeni dello spiritismo odierno. Lo 
spiritismo è una specie di teurgia o ma- 
gia, che col ministero degli spiriti pro- 
duce, pretende produrre e spiegare 
fatti sovraumani: promuove l'empietà, 
il panteismo e il materialismo, perciò 
veramentediabohco.il magnetismo pure 
è illecito, perchè immorale, né può ado- 
perarsi senza peccato, equiparasi alla 
ubbriachezza, perciò proibito dalla Chie- 
sa e condannato per Demonolatria da 
vari vescovi. Comunemente smesso il 
nome di magnetismo, poco più adope- 
randosi quello di mesmerismo, invece 
divenne generalissimo il nome di spiri- 
tismo. Questa funesta superstizione, vera 
magia è pregiudizievole nell'anima, e 
non di rado anche i corpi. V Teurgia. 
Magìa. Spiriti. Mesrnerisyno. Tavole 
parlanti. Ossesso. Spirito. Superstizio- 
ne. Rivelazione. Visione. Estasi. Mira- 
colo. Magnetismo. Malefìzio. Profezia. 
Panteismo. Demonio. Materialismo. Sve- 
denborgisti o Svedenbor giani. Di que- 
sto gravissimo argomento ne ha trat- 
tato magistralmente e sfolgorato, la be- 
nemerita di tutto il mondo Civiltà Cat- 
tolica ne'sesfuenti volumi. Serie Quinta^ 
voi. XI, p. 58, 175 e 555 = Voi. XII p 
185 e 363. Serie Sesta voi. I p. 552 = 
voi. Ili p. 294 e 568 = voi. V. p. 52, 
442 e 690 = voi. VI p. 090 = voi. VII p. 
445. Abbiamo del cav. Gougenot des 
Masseaux. Moeurs et pritiques des De- 
mons on des esprits visiteurs, du Spiri- 
iisme ancien et moderne. Paris 1865. 
Praelectiones theologicae deVirtute Re- 
ligionis deque Yitiis oppositis, nomina- 
timverode Mesmerismi, Somnambulisìiii, 
ac Spiritismi recentiori super stitione, 
Anctore /. Per rane S. J. Ratisbonae 



SPIRITO 

1866. Inoltre dice la Civiltà Cattolica 
serie decima voi. VII p. 603, 604. È vec- 
chia verità del Catechismo che vi sono 
gli spiriti, e le Anime separate dal corpo; 
spiriti buoni, che sono gli Angeli; spi- 
riti cattivi, che sono i Diavoli; anime 
separate dal corpo di cui alcune sono in 
Paradiso, altre nel Limbo, altre nel Pur- 
gatorio, altre neW Inferno; i quali spi- 
riti e le quah anime così permettendolo 
Dio, comunicano talvolta con esso noi in 
diversi modi: tra' quali vi è anche quello 
antichissimo, notissimo, proibito e sco- 
municato della Evocazione degli spiriti; 
i quali così permettendolo Dio, rispon- 
dono talvolta più o meno alle evocazioni. 
«Il diavolo è padre d'ogni malizia e 
fabbro di menzogne e può, quando Dio 
lo permette per la loro umiUazione, de- 
gli atei, increduli e frammassoni, fingere 
dinanzi alla loro immaginazione, ed an- 
che a' loro occhi, qualsiasi cosa e per- 
sona viva e morta, e porle in bocca le 
parole acconce». 

Spirito. Questa parola si prendo in molti 
sensi: sostanza incorporea, angelo, de- 
monio, uomo; senso spirituale: anima in- 
telletto, ingegno, vita, anima; il senso 
vitale, complessione, vigore naturale; 
aUto, fiato: la parte più sottile e ignea 
di tutti gli enti. Nel senso morale tutto- 
ciò eh' è opposto al peccato; e per vi- 
sioni e apparizioni. V. Anima. Uomo. An- 
gelo. Demonio. Apparizione. Peccato 
Visione. Spirito umano. 

Spirito Fabio. 88, 142. 

Spirito Umano, V. Spirito. Anima. Sensi o 
sentimenti del corpo e Spnrito umano. 
Spirito. 

SPIRITO SANTO : autori. LXVIII, 305 - 
1,21,21,22,22,59-5,32,175,188-7, 
206, 208 - 8, 163- il, 170, 216, 217,219 

- 14. 243, 244 - 15, 68, 172, 173 - 16, 
69es6g., 106, 134, 140- 18,53,126- 
19, 265 - 20, 178, 179 - 21, 277, 297 - 
24, 100 e seg. - 25, 62, 04, 65, 67, 68, 
180 - 29, 14 - 30, 16, 95 - 32, 128 a 
134, 177 - 33, 269-34, 8, 8, 155 - 37, 
47, 49-38, 22, 247, 295 - 4 0, 234 - 44, 
319- 46, 123 - 48, 293, 294 - 49, 
69, 145 - 54, 182 - 57, 248 - 59, 151, 
226 - 60, 4, 1 15, 1 18, 283 - 62, 193 - 
63,3-64,151,292-66, 133 a 138- 
73, 66, 70 a 73 - 74, 44, 247 - 79, 67, 
69, 1 12, 176 - 80, 273 - 8(, 305 - 85, 
218,240-88, 87- 92, 210 - 94, 47 

- 95, 296, 298, 299, 321, 334. V. Colom- 
ba. Doni dello Spirito Santo. Voi. IV p. 
185 di quest'Indica. 



SPIRITO 

Spirito Santo monastero di Roma non più 
esistente. 53, 167. 

Spirito Santo in Sassia monastero di Ro- 
ma. V.s. Tec^a monache. 

SPIRITO SANTO ordine regolare. LX Vili, 
309. 

►SPIRITO SANTO ordine militare ed eque- 
stre di Sicilia. LXVIII, 309 - 65, 206 - 
68,8. 
SPIRITO SANTO ordine militare ed eque- 

stre di Francia: autori. LXVIII, 309 — 

26, 242 - 37, 300. 
Spìrito Santo ordine equestre di Spagna. 

63, 243. 
SPIRITO SANTO seminario di Parigi 

delle Colonie. LXVIII, 311. 
Spirito Santo isola della Nuova Olanda. V. 

Nuove Ebridi. 
Spirito Santo isola dell'Oceania, una delle 

Marchesi. 98, 378. 
Spirito Santo isola di Venezia. 91, 220, 480 

a 482. 
i Spirito Santo provincia del Brasile. 6, 
' lOL 

SPIRITUALI eretici. LXVIII, 311 - 31, 

247, 247, 249 - 64, 80. V. Nudi piedi 

eretici. 
Spitneo I Spitir/neio dell' 895-902 duca di 

Boemia. 5, 263. 
Spitneo li Spitigneto del 1055 duca di 

Boemia. 5, 264 - 69, 274 - 83, 162. 
Spitcberg o Groenlandia or 25 n^a/<? gruppo 

d'isole dell' Oceano glaciale. 50, 139 — 

98,319,322. 
Spleni/ Francesco Saverio vescovo di Vac- 

cia.'87, 104. 
Spianata o Sperlonqa luogo di Gaeta. 2, 

201 -3,209-28,96. 
SPOGLI ECCLESIASTICI: autori. LXIX, 

3 _ 2, 242 - 3, 101 - 5, 20 - 6, 238, 

239-7,63-8,111 - II, 47- 12, 54 

- 14,95,218,239- 15,78 - 16,21,23, 
38, 57, 253 - 19, 106, 107 - 21, 167 - 
23, 78, 82, 103, 106 - 25, 54 - 29, 144, 
314 - 32, 275 - 33. 45 - 34, 176 - 
35,227,267,269, 281 - 39, 169 - 41, 
266 - 47, 186, 310 - 50, 62 - 53, 81 

- 54, 55 - 57, 10 a 12, 79, 128 - 60, 
192eseg.-6l, 160-65, 182,190,201, 
273 - 66, 314 - 67, 215 - 68, 143, 150, 
151, 151. 16L 200, 202-69, 235 - 70, 
294, 309 - 71, 41, 195 - 73, 15 - 74, 
302, 312, 315, - 75, 22 - 77, 206 - 

• 78, 20, 160, 192, 193, 247 - 80, 30, 154, 

• 175 - 86, 10, 375 - 87, 5, 21 a 23, 78, 
295 - 88, 236 - 90, 164 - 93, 226 - 
95,99, 105, 110 - 96, 4, 28, 74, 257, 
258 - 98, 5, 20 - 100, 28, 30, 40 - 101, 
162, 31 i - 102, 359 - 103, 335. V. Col- 



SPOLETO 



191 



lettori di Portogallo. Succollettore de- 
gli Spogli. 

Spogliamento o denudazione delC altare. 
64, 313 - 69, 80, 123 - 79, 60 a 62. V. 
Altare. Lavanda dell'Altare. 

Spoglie. V. Spogli Ecclesiastici. 

Spoglio de' giudizi civili. 69, 15. 

Spole tium.V. Spoleto. 

Spoleto. Francesco minoiita vescovo di 
Satriano. 61, 289 = Gentile minorità. 
26, 93, 93, 94, 146 = Tommaso min. 
osserv. 61, 159. 

SPOLETO, SPOLETI sede arcivescovile 
dello Stato pontificio e delegazione apo- 
stolica: autori. LXIX, 19 (p. 23, il b. 
Francesco, leggi la b. Francesca — p. 38, 
Riti, leggi. Propaganda — p. 44, 1726, 
leggi, 1626 — p. 50, Hieli, leggi, Itieli — 
p. 60, Teramo, leggi, Termoli — p. 81, 
Vos-liera, aggiungi o Verona— p. .111, 
neri096, le<rgi, 1069 da Alessandro II) - 
I, 99, 125, 253, 268, 300 - 2, 45, 122, 
139 - 3, 217 - 4, 84-5, 150, 189,255 

- 6, 45, 231 - 7, 292, 294 - 8, 62 - 
9, 254 - IO, 233 - II, 93 - 13, 99, 122 

- 15, 193 - 16, 162 - 17, 66 - 18, 295 

- 19, 46, 202, 203, 205 a 207, 207, 212 

- 20, 279 - 22, 77, 255, 31 1 - 23, 82, 
291 - 24, 5, 6, 15, 22, 23, 73 - 25, 79, 
123, 125, 126, 131 - 26, 272 - 28, 231, 
251, 258, 258, 264 - 30, 161 - 31, 306 

- 32, 173, 235, 240, 261 a 263 - 33, 168, 
172 - 35, 224, 224, 232, 263 - 36, 126, 
155, 182, 197, 217, 218, 222, 224, 224, 
225, 225, 228 - 37, 83 - 38, 54 - 39, 
108, 109, 125, 126, 179 - 40, 246 - 41, 
12, 35, 112 - 42, 250, 251 - 43,33, 136 

- 45, 103 - 46, 101, 105, 167, 179 - 
47, 185, 189, 228, 229, 285 - 48, 8, 15, 
16, 19, 61, 88, 101 - 49, 166, 256 - 52, 
5, 132, 133, 164, 166, 300, 300, 301 - 
53,68,91,94,122, 128, 144, 156, 168, 
188,211,214,229-54, 313- 55, 18, 
183, 227 - 56, 7, 37, 306 - 57, 225 - 
58, 255, 277 - 59, 59, 78, 80, 85, 136 

- 60, 25, 27, 28, 28, 32 - 63, 79, 85, 86 

- 65, 27, 157, 162, 182, 208 - 66, 38, 
229, 237 - 67, 68, 207, 288, 293,293, 295, 
299, 299 a 301, 305 a 307, 312, 314, 325 

- 68, 198,227,228-70,210-72.190 

- 73, 93 - 74, 118, 118, 123, 125, 125 
a 127, 130 a 132, 134, 144, 144, 229, 
230,237,283-75, 41, 42 - 76, 174, 
220, 221 - 77, 101 - 78, 26, 103, 103 
a 108, 286 - 80, 49, 52, 65 a 69, 81 - 
81,317-82, 100, 170, 172, 173, 175, 
215 - 83, 32, 82, 82, 83, 85, 91 a 95 - 
85, 217 - 86, 11, 34, 143, 264, 281, 
283, 288 - 88, 85 - 89, 35 - 90, 56 - 



192 



SPOUTIRINA 



92, 40 - 94, 19 - 95, 102, 211, 240 - 
97,63,85, 99, 107, 111. 113, 114, 114, 
138, 138, 143, 146, 147, 157, 163, 172, 
182, 212, 216, 216, 220, 226, 240 - 99, 
44, 112, 116 - IDI, 192, 258 - 102, 159, 
274, 280, 286 a 288, 303, 306, 317, 323, 
328, 373, 427 - 103, 353, 354, 433, 443, 
452, 452. Altro Vescovo. Arnaldi G. B. 
Elenco de' prelati delegati apostolici, e 
altri presidi di Spoleto e sua provincia 
contenuti in questo Dizionario, molti 
de' quali poi cardinali. Alatrino. Albor- 
nos Gomes. Annihaldi Stefaneschi. A- 
sinari C. Atti V. Bella T. Benedetto. 
Bonaparte N. Brastìa M. Capranica D. 
Cesari N. Cibo M. Colonna Giovanni I. 
Colonna poi Martino V Crescenzi G. 
Curii Curtis o Corte Paolo. Cusa N. 
Delci S. Dentice F. Deucio B. Diotiche- 
rio. Falconieri L. Ferreri G. Fogliani 
B. Frosini. Gravina. Guid' Antonio 
Feltre. Impaccianti G . Litta A.Lucrezia 
Borgia. Marlianoìsì.MarziariO. Milane 
di Beauvais. NegroniG. F.Nicola ve- 
scovo di Todi. Orsini B. Orsini Napo- 
leone. Pallavicino L. Percivalle d'Oria. 
Pietra M. Pietro Di Camillo. Rubini G. 
B. TebaldeschiF. Tebaldo J. Tomacelli 
P. Yecchiani G. Yici F Yitelleschi G. Vt- 
doni P. giuniore. /bacchia G. A. Zacchia 
Rondinini B. V. Voi V pag. 250, 250 di 
quest'/ndice. 

Spolverina Ersilia poetessa. 94, 229. 

Spolverini: Francesco vescovo di Diocle- 
zianopoli di Palestina, sutìraganeo di Sa- 
bina. 20, 86 = marchese Gio. Battista 
poeta veronese- opere 94, 121 = mar- 
chese Girolamo poeta. 94, 229. 

Spon Sponio: Carlo medico di Lione. 38, 
273 = Giacomo medico e antiquario di 
Lione: opere. 12, 154 - 20, 225 - 23, 
154 - 38, 273 - 84, 6. 

Spandano o Sponde Enrico vescovo di Pa- 
miers annalista ecclesiastico; opere. I, 
104 - 2, 125, 215 - 4, 310 - 6, 17 - 
13, 145, 161 - 15, 142, 143, 154,266 - 
18, 154 - 26, 203, 297 - 27, 27 - 32, 
279 - 34, 265 - 38, 39, 47, 231, 254 - 
43, 132-52, 113-53,76, 281 - 54, 
113, 142, 284 - 57, 304, 313 - 59, 153 
- 62, 274 - 64, 158 - 70, 100 - 79, 
97, 148, 320 - 80, 76, 134 - 81, 120 - 
82, 272 - 92, 464 - 96, 219 - IDI, 19. 

Sponga o Spunga o Spugna pianta o me- 
glio animale marino a guisa di pianta, il 
quale secco e purgato si gonfia di umi- 
dità e serve a mo.ti usi: autori. 69, 120, 
123 - 6, 256 - 7. 202, 215 - 8, 215 - 
9, 30 - 12, 21 ~ 13, 9, 16 - 30, 104 - 



SPOHTELLO 

43, 200 - 51, 286 - 58, 218 - 81, 16 - 
101, 35. y. Lavanda de' Cadaveri. La» 
Vanda dell' Altare. 
SPONGA SPUNGA o SPUGNA, che 
servi alla croce fissione di Cesìi Cristo, 
ss. reliquia insigne: autori. LXIX, 120 

- I, 278 - 12, 169, 178 - 18, 63, 236 - 
36, 8 - 37, 89, 91, 91, 185 - 42, 203, 
204 - 60, 176 - 61, 48 - 81, 316 - 91, 
496 - 97, 7. 

Sponga de' ss. Martiri, 62, 69. V. Sangue 
de' Santi. 

Sponheim famiglia. 54, 20 — 80, 26, 
245. 

Sponsali. V. Sponsalizie. 

Sponsalizie, Sponsalizio, Sponsali. Pro- 
messa reciproca formale di futuro ma- 
trimonio, il fidanzarsi; e la stipulazione 
de' patti e capitoli nuziali o convenzioni 
matrimoniali per le nozze: autori. 69, 
127, 130 a 132, 140, 141, 151, Ibi a 153,. 
159, 165 - 43, 273, 279, 287, 289 - 73, 
252 - 88, 250 - 89, 317 - 93, 302. 306 

- 97, 170. V. Dote. Sposalizio. Spillati- 
co. Dovario. 

Spontini conte Gaspare Luigi Pacifico di 
Maiolati, maestro compositore di mu- 
sica. 22, 273 - 36, 262, 269, 310 - 47, 
87 - 84, 10 - 96, 136. V. Voi. Ili pag. 
418 di c^MQ^i" Indice. 

Spontoni Givo-, opere. 79, 93, 105. 

Spoor Enrico: opere. 73, 289. 

Spoo^ùioood scozzese. 31,234.7. Spottsvood, 

Sporadihoìe settentrionali e dipartimento 
del regno Ellenico di Grecia. 32, 119 — 
81,210,210. 

Sporadi isole della Polinesia. 48, 227. 

Sporer min. osserv. riformato: opere. 20, 
291,291. 

SpoìH. Y. Russi. 

Sporta arnese e tessuto dì giunchi e pa- 
glia. 69, 124 - 101, 54, 54, 62. 

Sportarolo segreto del palazzo apostolico. 
23,111,122. 

Sportelli GBs,dLve liquorino: opere. 56,301, 
306 - 67, 173. 

Sportello della Carroz::a del Papa e da 
chi si apre. 7, 38,39 - 8, 181, 181 - 
II, 29 - 23, 129 - 25, 187 - 35, 185 

- 41, 73. 146, 289 - 55, 115 - 75, 
235 - 97, 51, 218. V. Carrozza del 
Papa. Foriere Maggiore. Cavallerizzo 
maggiore. Sopraintendenie delle poste 
pontificie. Esente delle guardie nobili. 
Cavalcata del Papa. Treno del Papa. 
Aggiunta. Quando il Papa visita le chie- 
se nazionali, ed i sovrani, apre lo spor- 
tello il rispettivo ambasciatore o mi- 
nistro, e quanto ai Sovrani anch'essi. 



SPORTOLABI 

Sportolari, antichi maestri de'chierici. 63, 
312 - 74, 40. V. Spo7'tuiantes. 

SPOKTULA. LXIX, 124 - 2, 60 - 7, 236 
-11,211-19,118-20, 131 -23, 61, 
156 - 31. 144 - 35, 221 - 36, 34 - 38, 
294-42, 100- 45, 139 - 51, 120 - 
69, 4, 16, 186 - 70, 194 - 74, 49, 262 
-76, 300- 80, 135 a 137, 137, 146, 
174-82, 147, 148, 170, 174, 218, 220, 
227, 229, 246 - 87, 96 - 95, 105 - 101, 
162 - 103, 1 16. V. Emolumento. Dona- 
tivo. Regalia. 

Sportulantes chierici, addetti al servizio 
divino. 69, 125, 125. V. Sportolari. 

SPOSALIZ10,SPOSALlZlA:auton.LXIX, 
127 - I, 24, 116-4, 213 - 6, 284 - 9, 
166 - IO, 131 - 14, 95, 125 - 15, 9 - 
17,92-21, 11-27, 257 - 32, 98 - 
36.53,55-37, 125, 175-38, 153, 172 

. - 40, 202 - 41, 235 - 42, 134. 136 - 
43, 273, 279, 280, 289 - 44, 282 - 52, 
52 - 54, 152 - 55, 38, 39, 45 - 57, 94 

- 59, 258 - 60, 157 - 62, 90, 100, 213 

- 64, 123 - 71, 64, 64 - 73, 170 - 75, 
238, 238 - 76, 238 - 77, 93, 193 - 79, 
111- 80, 209 - 84, 159 - 88, 131, 
250, 278, 279 - 90, 106, 194, 202 - 91, 
371, 372 - 92, 57 - 93, 302, 305 - 96, 
193,288,289 - 97, 186 - 98, 224 - 
IDI, 94, 102 - 103, 260, 343, 477. V. 
Sposalizio Matrimonio Spirituale ed 
Ecclesiastico. Corona Nuziale. Nozze 
d'argento. Nozze d' oro. Nozze di Dia- 
manti. Matrimonio Civile, dalla Chiesa 
qualificato Concubinato legale, se non è 
preceduto e seguito dal matrimonio re- 
ligioso. Abbiamo. Hotraani Antoni!; De 
Ritti Nupliarum. Roraae 1850. 

Sposalizio de' forestieri in Roma. 12, 243. 
y. Pellegrini. 

Sposalizio del doge di Venezia colla ba- 
dessa delle agostiniane, ceremonia. 91, 
143. 

Sposalizio Benedizione del Mare Adria- 
tico dei doge di Venezia, ossia del Leone 
di s. Marco con l' Adriaca Teti. 91, 452, 
503,505-92,90-93,107,111. 

Sposalizio Morganatico. V. Mairimonio 
Morganatico. 

Sposalizio e Matrimonio eseguito e con- 
tratto a mezzo del procuratore. 24, 150 
-43,277,286-59,253-69,131,164 
-92,364-96,8. 

Sposalizio co' sagri riti fatto dai Papi. 69, 
149, IGO a 162 -4, 112-8,213 - 12, 
253 - 13, 78. 83 - 17, 80, 217 - 52, 87 
-55,50,50, 121 - 59, 134,293-64, 
317 - 97, 170. 

SPOSALIZIO. DI MARIA VERGINE festa: 
Indice Voi. VI. 



SPOSALIZIO 



193 



autori. LXIX, 165 - 51, 126 - 69, 128 

- 88, 269 - 93, 290, 294. 
Sposalizio sagro e Matrimonio mistico g 

Maritaggio spirituale ed ecclesiastico. È 
l'unione ineffabile, allegorica, simbolica 
e mistica, ossia parentela spirituale di 
Gesii Cristo colla Chiesa sua sposa, colla 
umana natura e con un'anima fedele. Di 
questi maritaggi spirituali n' è simbolo 
V Anello che dai Vescovi si porta sempre 
in dito qual segno delle nozze spirituali 
colla Chiesa e col suo Divino fondatore. 
L'anello inoltre è il sagro pegno di fede 
di supremo affetto, di amore, di difesa, di 
fedeltà che si deve alla Sposa immaco- 
lata e immortale la Chiesa Cattolica, 
madre feconda d'ogni virtù. 2. 60,67, 69, 
71, 73 - 69, 128, 129, 140, 165. V. Spo- 
salizio di Gesii Cristo. Anello. 

Sposalizio mistico di Gesii Cristo colla 
umana natura, colla Chiesa universale 
sua sposa invisibile, e con un'anima fe- 
dele. Il Matj-imonio è Sagramento in 
quanto è simbolo dell' unione di Cristo 
colla Chiesa. 8, 7 - 29, 57 - 30, 96. V. 
Sposalizio sagro. Cantica o Cantico dei 
Cantici. Gesù Cristo. Chiesa Univer- 
sale. 

Sposalizio del Papa colla Chiesa Militan- 
te (V.), sposo visibile della Chiesa Ro- 
mana: lo è pure della Chiesa univer- 
sale. I falsi, ossia ^^li Antipapi ne furo- 
no i tiranni adulteri. 15, 315, 316 — 
60, 210 - 37, 272 - 54, 294 - 59, 95 

- 63, 169. V Chiesa Universale. Ele- 
sione del Papa. Rinunzia del Pontifi- 
cato. Anello del Papa. Vescovo della 
Chiesa universale. 

Sposalizio spirituale de* Vescovi e altri or- 
dinarti colle proprie Chiese e Diocesi, 
Abbati, Priori conventuali e altri prelati; 
nonché àe' Parrochi, colle loro Par- 
rocchie, e degli altri Ecclesiastici, colla 
Chiesa. 2,69 - 5, 35 - II, 247, 248 - 
51, 62 - 63, 169 - 74, 21 1 - 96, 8, 25, 
39. Anche a questo coniugio e vincolo 
fortissimo, si può applicare il dichiarato 
da Gesù Cristo pel Matrimonio. Quod 
Deux coniunxit homo non scparet. V. Ve- 
scovo. Vescovato. Vescovi di riti diversi. 
Vescovi Suhurbicarii. Residenza de' Ve- 
scovi. Abba ti Nu llius. Ordin arii e a Uri 
Benefiziati. Bigamia. Traslazione dai 
Benefizi e Diocesi, degli Ordinarli e 
altri Benefiziati Ecclesiastici. Ordina- 
rio. Parroco. Anello de' Vescovi. Anello 
degli Abbati. Anello degli Ecclesiastici. 

Sposalizio spirituale de' Cardinali colle 
loro Chiese di Titolo o dì Diaconia. IO, 
1.3 




194 



SPOSALIZIO 



16 - 75, 221, 239, 240. V. Preti Cardi- 
nali. Diaconi Cardinali. Titoli Cardina- 
lisii. Diaconie Cardinalizie. Ozìone. Ve- 
scovo. Ordinario. Anello Cardinalizio. 

Sposalizio spirituale degli Abbati e altri 
Ordinarii co\\& loro Chiese. !, 11. V. Spo» 
salizio spirituale de* Yescovi. Anello de- 
gli Abbati. Ordinario. 

Sposalizio spirituale delle Abbadesse,àe\\B 
Monache e altre Religiose col divino 
sposo Gesii Cristo. 69, 128, 140 - 93, 
294. y. Abbadessa. Monaca. Religiosa, 
Voti Religiosi. Vestizione delle Religiose. 
Velo Religioso. Anello delV Abbadesse e 
delle Monache. 

Sposalizio spirituale e simbolico del nuovo 
Vescovo, £o\V Abbadessa figura della Chie- 
da. 2, 72 - 25, 46, 47, 52 ~ 96, 8. V. Ve- 
scovo. Abbadessa. Anello delCAbba- 
dessa. 

sposa' e SPOSO. LXIX, l^LV. Marito. 
Moglie. 

Sposa monaca di Gesi^ Cristo. 22, 173. Y. 
Sposalizio spirituale delle Abbadesse e 
delle Monache con Gesìi Cristo. 

Sposa di Gesù Cristo e del Papa la Chie- 
sa, y. Sposalizio di Gesù Cristo sposo 
invisibile colla Chiesa Universale. SpO' 
salizio del Papa sposo visibile colla 
Chiesa Universale. 

SpositùY. Trovatelli. 

Spotorno Gio. Battista barnabita d 'Albi- 
sola storico: opere. 28, 339 - 67, 69 — 
98, 287. 

Spotorno castello del Genovesato. V. Noli 
vescovato. 

S. P. Q. R. sigle. V. Senatus Populus Qiie 
Romanus. Su^tnma del Senato e Popolo 
Romano. 

Spottsvcood Giovanni storico scozzese : ope- 
re. 31, 234 - 62, 246, 282, 296 - 67, 
150. 

Spranghe elettriche V. Conduttori elet- 
trici. 

SPRATA o SPRATS Francesco cardinale. 
LXIX, 167 - 13, 38 -- 38, 6 - 44, 127. 

Sprea o Sprée fiume di Germania che ha 
origine in Sassonia nel circolo di Lusa- 
zia e bagna gli Stati della Prussia. 5, 137, 
138 - 44, 147 - 56, 42, 50 - 61, 249. 

Spreaifigo Gio. Battista pievano. 91, 32. 

Spreca Paolo. 102, 198. 

Sprecher Fortunato: opere. 72, 137. 

Sprega Ernesto pittore romano. 88, 242. 

Sprengel medico tedesco : opere. 29, 96 — 
44, 100. 

Sprenger o Sprengero Gio. Teodoro: ope- 
re. 6, 308 - 7, 128 -• 13, 55 - 21, 40 - 
28, 92 - 51, 6 - 54, 161 - 62, 54 - 71, 



SQUILLACIUM 

245 - 74, 113 - 80, 149 - 96, 280 - 
ICQ, 287. 

Spreti: cav. Camillo: opere. 47,70 — 51,33 
- 56, 179, 185, 188, 197, 201, 203, 209, 
220, 229, 230, 237, 238 - 67, 148 - 85, 
276 - 92, 206 - 103, 361 = Desiderio: 
opere. 56, 202 — 84, 6 = Francesco Ma- 
ria archit. di Treviso. 80, 77 = avv. con- 
cistoriale e de' poveri. 82, 156 — 85,58, 
62, 69 = cav. Romualdo soprintendente 
della scuderia pont. il, 27 (Spoleti, leggi, 
Spreti). 

Spriengfield o Springfield, Campifontis, 
sede vescovile d' America istituita nel 
1870 da Pio IX nello stato di Massachu- 
setts, e fatta suffraganea di Nuova- 
York. 

SpringhilL V. Mobile vescovato. 

Spunga o Spugna.Y. Sponga. 

Sproni. Y. Speroni. 

Spurio: Corvilio console. 2, 21 = Lucio. 
34, 59, 59 = Lucrezio pretore. 57, 257 
= Postumio console romano. IO, 283. 

Spurio, il nato da adulterio o incesto. Y. 
Bastardo. Adulterio. Incesto. 

Spurzheim filosofo prussiano. 29, 96 — 
56, 48. 1 

Sputo, saliva o altro che sì sputi. V. Saliva, j 

iS^MacZrone arme, ed anche la squadra di ; 
cavalleria, minore del reggimento. 68, 6. 

SQUAMMA ordine equestre. LXIX, 167 - 
68,106. 

Sqtmrciaflco Scipione. 6, 275 ~ 94, 213. j 

Squarcialupi: Ignazio ab. di Monte Cassi- i 
no. 46, 182= conte Pietro senatore di 
Roma. 59, 12,12,14. 

Squarcialupo Gio. 65, 231, 232. 

Squarcina, arme atta a squarciare, come 
sono la storta o stortina, la scici^itarra e 
simili. V. Stortino. 

Squarcina Bernardo Antonino domen. ve- 
scovo d'Adria e Ceneda. 59, 201, 201, 
209. 

Squardone Francesco pittore padovano. 
50,113,113-^91,342,411. 

Squarzarolo frazione di Civitella di Forlì. 
68, 18. 

Squarzoni Luigi: opere. 52, 292. 

Squillace Deodato minorità vescovo d'An- 
glona. 81, 480. 

SQUILLACE sede vescovile e golfo del re 
gno di Napoli. LXIX, 167 - 6, 48, 146 
- Il, 102, 106 - 35, 9, 10 - 36, 147, 
200 - 45, 260 - 47, 185 - 49, 109 - 
57, 29, 29, 82 - 64, 253, 253 - 65, 6, 7, 
191 - 67,217-74,231 - 81, 475- 
83, 284 - 86, 6, 6 - 91, 158 - 96, 68. 
Altri Vescovi. Roberto Tommaso. 

Squillacium, Y, Squillace. 



A 



SODILLANTI 

Squillanti Paolo vescovo di Teano. 73,27. 

Squii lech capitano svizzero. 49, 266. 

Squin di Florian templaro. 74, 10. 

Squitiinare, mandare a partito 1* elezione 
de' magistrati e altri uffiziali, o una pro- 
posta. V. Votazione, Scrutinio. Squit" 
tinio. 

Squittinio, adunanza di cittadini per creare 
i magistrati nella repubblica e simili ; ed 
anche partito che si fa a favore d'alcuni 
per isquittinare o scrutinare, voce deri- 
vante da Scrutinio, ossia mandare a 
partito, rendere il voto per l'elezione dei 
magistrati, e simili. V. Ballottazione. 
Bussolo. Scrutinio. 

Srata Nicola: opere. 21, 10. 

Sresburia seu Sresburium. V. Shreiosbury. 

Sry'Rong-Rayl principe indiano. 34, 233. 

STABAT MATER, inno o prosa : autori. 
LXIX, 171 - 8, 284 - 30, 41, 73 - 35, 
216-45, 215-47, 139, 140, 145 - 
64, 297 - 73, 212, 213 - 74, 199 - 76, 
209 - 79, 303 - 97, 5, 25. 

Slaberg: opere. 43, 109. 

Stabberiaci. V. Bacolari. 

Stabbia o Stabia, Faleria comune della 
provincia di Roma nel Viterbese. 101, 
347,348-58, 127-77,293-101,328, 
332,333-102,226,373. 

Stabbio sterco delle bestie. V. Letame, 
bbs Tommaso domen. 66, 92. 
ABIA già sede vescovile del regno di 
Napoli, nella diocesi di Castellamare, 
città dell' Etruria Campana. LXIX, 175 
(p. 176, Fiori, aggiungi, o Flores) — IO, 
200, 200 - 47, 169, 173, 184, 189 - 65, 
151, 326 - 67, 237, 237, 240 - 74, 226 
- 99, 242, 243, 243 - 101, 348. 

Stabile Vescovi: d'Arezzo. 66, 24 = di 
Milano. 45, 73 = Francesco Saverio di 
Venafro. 90,122, 124, 141, 142. 

Stabili Anton Francesco vescovo di Patti. 
52,14. 

Stablissi'no vesc. di Trento. 79, 308. 

Stabrock città capoluogo della Gujana in- 
glese. 54,158-98,358,358. 

Stabulo s. martire di Sardegna. 61, 118. 
^jSiacciola Michelino ingegnere. 86, 178, 
■B183. 

V^^acciola appodiato del comune di s. Co- 

I^H stanzodiiMondolfo, diocesi di Sinigaglia. 

|«86, 179, 181 a 183-23, 168-66,262 

IH^- 76, 279, 282, 282, 283, 283-85, 148. 

J^l^mtaccioli : Agostino segretario pontificio. 

63, 260 = Atanasio generale de'silve- 

strìni: opere. 43,250. 

Staccali: Girolamo vescovo d' Urbino. 86, 

223, 229, 229, 370 = Agostino, poeta. 

86, 232 = Conciano arciprete. 86, 379 



STAFFA 



195 



= Lodovico poeta urbinate. 86, 233 = 
del 1488 agente Feltresco. 61,245 = del 
1705 capitano. 86, 112 = avv. Serafino 
poeta. 86,232. 

Stade contea d'Holstein. 61, 261, 263. 

Stadeo Staden città di Sassonia. 69, 177. 

Stadel Gio. Carlo geografo: opere. IO, 25 
-38, 311,312-47,301 - 61, 85 - 
63, 304 - 79, 106 - 90, 181 - 95, 70. 

STADELLI Berengario cardinale. LXIX, 
177. 

Stadera o Staterà , strumento col mezzo 
del quale si trova la gravità di differenti 
corpi coir uso d' un sol peso. V. Bilancia. 

iSiacfmntGiuseppe. 100,261,261,262,262. 

Staderari facitori o venditori di Stadere e 
Bilancie, università artistica di Roma. 

84, 124, 124. y. Bilancia o Stadera. 
Stadia. Y. Dium. Cnido. Rodi. 
STADINGHI STADINGS. eretici. LXIX, 

177 - 42, 20. 

Stadio, misura : l' ottava parte d' un miglio. 
89,5. 

Stadio, luogo ove si esercitavano gli atleti, 
celebravansi i giuochi solenni e le cor» 
se. 73, 148, 153, 154 - 74, 83 - 76, 
100,101,101. 

Stadion: Francesco Corrado vescovo di 
Bamberga. 14, 157 = Gio. Gaspare gran 
maestro teutonico. 75, 94 = del 1849 
generale e ministro austriaco. 57, 74 — 

85, 301 - 99, 348. 

Stadler Daniele gesuita : opere. 20, 291, 
291. 

Stadnicki Matteo basiliano vesc. di Luck. 
40, 79. 

Stadsberg o Eresburgo o Eresborgo, Ere- 
sburg espugnato nel 772 e riedificato 
per sua dimora da Carlo Magno ; luogo 
già forte e castello della Bassa Sassonia, 
ora di Westfalia, in cui nel 799 Carlo 
offrì a Dio e pel Papa s. Leone III alla 
s. sede la montagna e la chiesa d'Ere- 
sburg con tutta l'intiera Sassonia, e lo 
afferma anche Rohrbacher, Sloria della 
Chiesa Voi. VI libro 53.° Indi aggiunge, 
che Carlo ripartì tutta quanta la Sasso- 
nia tra' vescovi, i preti e gli altri vassal- 
li. 29, 94 - 61, 257, 258, 260. 

Stadi- am-Eof. V.Ratisbona. 

Stadt-holder, capitano generale o luogote- 
nente. V. Statolderato. 

Staél Holstein baronessa Anna Luigia 
Germana Necker, madama. 30, 239 — 
59, 241. 

Staf V. Ratseburgo. 

Staffa famiglia. 52, 158. 

STAFFA Ermanno o Ridolfo Armanni 
cardinale. LXIX, 178 - 52, 157, 177. 



l9o 



STAFFA 



Staffa: Chei-ubino. 13, 262, 262 = Pietro 
Jacopo 53, 5. 

Staffa, strumento sferoidale di ferro o al- 
tro metallo, che pende per una cigna 
dalla sella per comodo di montare a 
cavallo e di riposarvi il piede cavalcan- 
do. 33, 94 - 50, 183, 184 - 64, 234. V. 
Cavallo. Mula. Palafreniere. Staffiere. 
Cavalcata. Palafreniere uffizio esercita- 
to da* Sovrani co' Papi, 

Staffanger o Stavanger o Staffangria 
già sede vescovile di Norvegia, nel vi- 
cariato apostolico di Svezia e Norvegia. 
48,31,31. 

Staffarda badia di s. Maria di Cuneo nel 
Piemonte. 77, 170 - 13, 126 - 27, 52 

- 52, 307 - 60, 306, 308. 
Staffetta, corriere straordinario. V. Cor~ 

riere. 
STAFFIERE. LXIX, 178 - 8, 151, 152, 
176, 177 - IO, 297 e seg., 308, 310, 311 

- 28, 237 - 35, 181 - 55, 196, 230 - 
64, 234 - 77, 257 a 259 - 82, 79 a 
81. V. Staffa. Servo. 

Staffiere ufl&zio religioso e riverente, reso 
da' sovrani ai Papi. V. Staffiere. Palafre- 
niere uffizio reso da* Sovrani ai Papi. 
Staffa. 

Staffolo comune di Jesi. 36, 268, 271, 290 

- 31, 306 - 36, 267 - 40, 243 - 41, 
29-49,257,209-66,234. 

Stafford. V. Kemp. Gìo. cardin. 

Stafford: conte, viceré d' Irlanda. 36,86 
= Enrico duca diBuckingam. 60, 279 = 
V. Redcliffe Stratford = Straiford. 

Stafford contea e città d'insrliilterra. 34, 
325-35, 14, 156 - 38, 193-103, 195. 

Stafileo: Gio. seniore vescovo di Transil- 
vania. 79, 106, 191 (e non Statileo) = 
Gio. Lucio giuniore vesc. di Sebenico : 
opere. 63, 149 - 79, 191 - 91, 45, 105. 

Stafilo Federico. 103, 265. 

STAGA, STAGEION o STAGHI già sede 
vesc. di Tessaglia. LXIX, 178. 

Staghi. V. Slaga. 

Stagiomaci.V. Iconoclasti. 

Stagione. Nome comune a ciascuna delle 
quattro parti dell' anno ne' climi tempe- 
rati. Le stagioni sono prodotte dall' in- 
clinazione deir asse terrestre o di altro 
pianeta al punto della sua orbita, sem- 
pre in una direzione, talché un' estremi- 
tà dell' asse è diretta verso il sole in una 
stagione dell'anno, ed all'opposto del 
Sole in un' altra. Questo principio pro- 
duce ancora la variazione de' climi, e le 
differenti lunghezze del giorno e della 
notte. L' anno è diviso in quattro Stagio- 
ni, cioè Primavera» Estate. Autunno. 



STAHREMBEBG 

Inverno. La loro durata è ineguale at- 
tese le annue variazioni, che accadono 
nella celerità della Terra e nella sua di- 
stanza dal Sole: l' inverno è la meno lun- 
ga, la primavera è piìi breve dell' estate, 
pili lungo dell'autunno. 20. 55 — 25, 177 

- 48,243 - 66, 146 - 91, 362-93, 180. 
V. Anno. Mese. Giorno. Ore. Autunno. 
Estate. Inverno. Primavera. Notte. 

Stagira. V. Macra di Tracia. 

Staglia : Pietro vescovo di Tivoli. 76, 192 
= Lorenzo conservatore di Roma. 58, 
311. 

Stagnaro e del Conclave. 6, 143 — 12, 23, 
218, 219 - 16, 6, 24, 206. V. Ferrari u- 
niversità artistica di Roma Acquedotti. 
Fontane. Stagno Vetro. Cupola. 

Stagni Lodovico. 34,43. 

Stagno, metallo solido di color bianco fra 
l'argento e il plumbeo, moltissimo facile 
a piegarsi che si estende bene in lami- 
ne, • può tirarsi anche in fili. 6, 257 — 
20, 276 - 22, 147 - 88, 168 - 98, 
172, V. Stagnaro. Calice. 

Stagno, ricettacolo d' acqua stagnante o 
ammasso d'acque che si fermano e muo- 
iono in alcun luogo di qualche profondi- 
tà, e che formansi o dalle pioggia o dal- 
le piccole sorgenti. Se è d'acqua dolce 
per nutrirvi il pesce, si disse Piscina.Se 
d'acqua salsa e marina, si formano nel- 
r alta marea, e quando l'acqua si ritira 
li lascia riempiti. 15, 30, 31 - 24, 42, 48 

- 26, 216 - 50, 43 - 54, 205 - 74, 
278 - 75, 127 - 90, 61,97, 99 a 101. V. 
Palude. Lago^ Saline. 

STAGNO Pietro card. LXIX, 178. 

STAGNO Ugo Guglielmo cardin. LXIX, 
178 - 93, 276. 

Stagno : o Stanno o Estaing Francesco ve- 
scovo di Rhodez. 57, 168 a 170- 90, 
155 = Aurelio medico del conclave. 44, 
134. 

STAGNO già sede vesc. di Dalmazia, nella 
diocesi di Ragusi. LXIX, 178-39, 247 

- 56, 157, 158 - 83, 58 - 103, 421. 
Altri Vescovi, Bonifacio da Ragusi Ste- 
fano B. Resta M. 

Stagno Grande e Stagno Piccolo. V. Sta- 
gno di Dalmazia. 

Stagnum Navale. V Naumachia. 

Stahl. Giorgio Antonio vescovo d' Erbìpo- 
li. 103, 314 = Gregorio Ernesto medico 
d' Anspach. 44, 98, 98. 

Stahremberg o Sthavember: conte Erne- 
sto del 1683 governatore di Vienna e 
generale austriaco. 29, 168, 172 — 61, 
155 - 78, 18, 18 - 99, 250, 265, 302 = 
del 1815 generale austriaco. 78, 21 1. 



I STATDELI 

! Siaideli Francesco minore conv.: opere. 
; 41, 308. 

Stainhauser Gio. : opere. 99, 287. 

Staiti distretto di Calabria. 29, 65. 

Stalafjmite. V. Stallattiti. 

Stalbrand vescovo. 62, 253. 

Staleno Elio. 28, 280. 
I Stalimene Michele capitano. 92, 660. 
j Stalimene isola. V Lemno. 
\ Stali Francesco pittore. 50, 304. 

Stalla. V. Scuderia. 

Stallattiti Stalagmite. Sostanze pietrose 
formate dal continuo stillare di liquidi 
carichi di materie pietrose o saline dalle 
volte delle caverne. Queste concrezioni 
formate dall'acqua rimescolata colledet- 
te sostanze, giungono talvolta fino al 
suolo, rappresentando specie di colonne 
a foggia di coni, e altre curiose figure. 
ì^ 74,112,115-18,177-25,122-34, 
m 'Al - 69, 40 - 72, 30 - 76, 1 13 - 80, 
■; 238 - 81, 71. V. Caverna. Grotta, 
^f Stalliere^ famiglio che serve alla stalla. T. 
Scuderia. 

STALLO Corale: autori. LXIX, 179 (p. 
183, Giacomo di Pier Giovanni, leggi, 
Giovanni di Pier Giacomo) — 8, 53, 158, 
190 - S, 145 - 12, 278 - 13, 53 - 17, 
155, 158, 159, 162 - 26, 73 - 52, 155, 
155 - 55, 161 - 63, 1 10 - 69, 54, 181, 
182 - 81, 106, 1 12 - 82, 283 - 90, 260 
- 91, 149, 573 - 95, 104 - 96, 35 - 
98, 388. y. Sedile. 

Stalloni Marzio. 89, 193. 

Starnati nativo di Candia. 90,294. 

Siam bul.Y. Cos tan tinopoli. 

Stambul Costantinopoli di Crimea. V. 
Caffa. Teodosia. Crimea. 

Stameniì.V. Stati generali. 

Stammatico pittore greco. 70,266. 

STAMPA Gaetano cardinale. LXIX, 186 
-29. 108-45,51.80 - 78, 177 - 
92, 574, 576, 576, 578 - 95, 165. 

Stampa: Ermete vescovo di Nocera. 48, 
135= Pietro Donato vesc.di Sutri e Ne- 
pi. assessore del s. uffizio. 32, 43 — 71, 
119 = Angelo di Ferentino mercante di 
Campagna, nel 1798 console repubblica- 
no. 59,^7 = Carlo. 51, 231, 231, 232 = 
Domenico di Ferentino. 23, 297 = Giu- 
seppe di Ferentino. 23, 297 = Maddale- 
na. 42, 279 = marchese di Soncino. 45, 
312. 

STAMPA. Arte che tiene il luogo anco di 
pubblica e universale istruzione, e pa- 
dronegsria l' Opinione (V.): autori. LXIX, 
187-5,217,232-10,110,110-11,18 
- 14, 234 - 24, 55, 56 - 25, 1 17 - 26, 
318-29,50, 97-31, 234-33,-227-34, 



STAMP.\ 



197 



169,170,302,308-38,118,127,181,185, 
187 - 42, 9 - 45, 144 - 48, 18, 128, 
129 -50,309,311-51, 199,218,219, 
289, 290 - 52, 18, 152 - 53, 237 - 55, 
97 - 57, 138 - 59, 242, 297 - 62, 315 

- 63, IO, 16, 16, 17, 45 - 68, 28, 32, 
108, 173 - 69, 232- 70, 96, 172, 261 

- 71, 135, 172, 193, 274, 274. 284, 291, 
309,310 - 72, 132 - 73, 231, 235 - 
75, 177 - 80, 76, 77 - 82, 264 - 84, 
245 - 85, 38, 97 - 86, 240 - 87, 259, 

- 91, 415 - 92, 228, 301 - 94, 139, 
205, 205, 226, 227 - 95, 33 - 99, 48, 
56 - 100. 44, 45 - 101, 184 - 102, 383 

- 103, 115 V. Stampatore o Tij>ografo. 
■Stampa- CromO'Litogra/lca. In quest'iw- 

dice.V. voi. II p. 186; voi. IV p. 486; 
voL V p. 481. 
Stampa Libertà e Censura. La cattiva si 
combatte colla buona. La stampa cattiva 
è uno dei più grandi flagelli dell'epoca no- 
stra, principalmente corrompe e mena al 
precipizio la Società Umana (V.), sicco- 
me empia e immorale, e di cui si servono 
i rivoluzionari per combattere la Chiesa 
ed i suoi ministri, come dichiarò il vigile 
Leone XIII nell'enciclica Quod Aposto- 
lici. Poscia nel discorso fatto da Lui ai 
Pubblicisti del Giornalismo Cattolico,dì- 
mostrò il bisogno d'una buona slampa per 
mettere un argine al numero immenso 
dei cattivi giornali nemici della cristiana 
Religione e della sana Morate, ai quali 
in gran parte è dovuto lo stato deplore- 
vole della presente società umana. Inol- 
tre il Papa esortò i giornalisti cattolici a 
gareggiare con quelli cattivi ne' modi 
del dire e nella copia delle notizie, e su- 
perar.i altresì per la verità e utilità delle 
cose trattate, usando maniere gravi e 
temperate, di non servire ai partiti o 
privati interessi, e finalmente d'essere 
uniti e concordi, seguendo in tutto la 
dottrina della Chiesa. — Mentre la me- 
ravigliosa arte tipografica è divenuta per 
molti uno strumento di perdizione, al 
servizio dell'empietà, dell'immoralità e 
della bestemmia, pegli scrittori cattolici 
l'arte tipografica è sempre un mezzo di 
rendere gloria a Dio, di vendicare i di- 
ritti di s. Chiesa, di difendere il Papa e 
il sacerdozio cattolico contro le calunnie 
del liberalismo. L'arte del tipografo cri- 
stiano poi, è grande e nobile arte, fecon- 
da in meriti per chi l'esercita con intel- 
ligenza e col sentimento del bene a cui 
è chiamato a concorrere, come pratica 
la Tipografia Emiliana di Venezia, a cui 
sia onore e gloria imperitura. V. Stampa, 



198 



STAMPAGLI! 



Censura o revisione preventiva de* libri 
e stampe. 

Stampagiiao Astypalea g'ik sede vescov. 
delle Cicladi, del secolo IXesuffraganea 
di Rodi. 58, 92 ~ 66, 63. 

Stampatore o Tipografo, e Università ar- 
tistica degli stampatori di Roma. 69, 187, 
188, 192,20Ia203,2l4a216,2l9a221, 
221, 225, 241 - I, 242 - 6, 314 - 14, 
273-34, 170 - 38, 189 - 41, 206, 
206, 207, 207, 214 - 44, 125 - 46, 39 
-47,88,89-50, 165 - 68, 127 - 
69, 204 - 84, 136, 137, 222 - 85, 61 

- 94, 75 - 99, 72, 164 a 166. V. Sta^n- 
pa. Stamponi o prove o bozze di Stam- 
pe. Stamperia. Censura o revisione pre- 
ventiva de" libri e stampe. Avvertenza. 
I Cognomi de' proprietari Stampatori 
hanno articoli in quest'Indice, per le o- 
pere che stamparono indicati ne' mede- 
simi. 

Stampe che effigiano con incisioni, specie 
di libri parlanti per chi non sa leggere, 
com'è la Pittura. V. Intaglio. Calco- 
grafìa. 

STAMPENSE Teobaldo o Tommaso card. 
LXIX, 218 - 34, 306 - 55, 96. 

STAMPERIA: autori. LXIX, 218 - 69, 
187, 188, 195, 203,207-6, 35, 61 -38, 
182, 272 - 39, 289 - 45, 30 - 46, 185 

- 48, 250 - 50, 78, 165 - 63, 46 - 
64, 67 - 71, 134 - 72, 10, 27 - 77, 
155-80, 153 - 81,243, 250, 371 - 83, 
104, 141 - d4, 266, 269 - 89, 103 - 
91, 416 a 419, 460 - 93, 88 - 103, 278. 
V. Stampatore. Carattere e lettere mobi- 
li per la Stampa. /S'ter^of/pta, solido tipo 
e ramo utilissimo dell'arte tipografica. 

STAMPERIE DI ROMA. LXIX, 254 - 5, 
231 - 35, 297-58, 153, 158 - 69, 220, 
222 a 225, 228, 230, 234,240, 245, 247, 
250 a 254 - 70, 261 - 84, 137, 139 - 
85, 20, 26, 34, 61, 101, 200. V. Stampa- 
tore o Tipografo. 

STAMPERIA CAMERALE DI ROMA : 
autori. LXIX, 218 (p. 223,Natalis 1740, 
leggi, Natalis 1470) - I, 167 - 6, 61 - 
16, 146 - 19, 37 - 21, 216 - 41, 297 - 
52, 284 - 53, 97 - 67, 101 - 69, 201 

- 74, 254, 308, 330, 332, 343, 354, 358, 
371 - 80, 155 - 82, 251 - 84, 31 - 
85, 32 - 87, 92. 

Stamperia delV Ospizio apostolico di s. Mi- 
chele in Roma. 50, 5, 14 - 54, 288. 

Stamperia cieli* Ospizio di s. Maria degli 
Angeli in Roma. 50, 20. 

Stamperia pontificia .segreta del palazzo 
apostolico in Roma. 23, 69 -41, 297. 

STAMPERIA DEL POPOLO ROMANO: 



STANGHI 

autori. LXIX, 254 - 69, 219, 228, 228 
a 230, 234 - 80, 210 - 85, 20 - 89, 
104. 
STAMPERIA POLIGLOTTA^ffZ/as. Con^r. 
de Propaganda fide e del Collegio Ur- 
bano in Roma : autori. LXIX, 254 — I, 
128 - 13, 169 - 14, 168, 219, 225. 237 
e seg. - 16, 255, 260 - 21, 11, 12, 
126, 141 - 22, 135, 171 - 26, 145 - 
31, 251 - 33, 306 - 34, 214 - 36, 46 

- 38, 182. 255 - 39, 26, 27, 51 - 41, 89 
-44, 62, 156,284- 45, 221, 249 - 
49. 115-51, 331-53, 90- 56, 122 

- 58, 57 - 59, 68 - 64, 277 - 68, 
291 - 69, 13, 206, 208, 219, 233 a 239, 
241,244,246-70, 309 - 71, 276 - 
74, 308 - 77. 173 - 79, 323, 326 - 
81, 38 - 86, 48 - 91, 296 - 96, 30 - 
98, 19, 45, 46, 66, 127, 131, 261, 
264, 367- 103, 394. V. Liturgie Orien- 
ta li. 

STAMPERIA APOSTOLICA VATICANA 
IN ROMA: autori. LXIX, 254 - 69, 
219, -228, 229, 231 a 234, 234, 236, 237, 
241, 246, 246, 253, 254 - 5, 212, 220, 
222, 287, 317 - 14, 239 - 37, 144 - 
38, 70 - 43, 204, 205 - 47, 114 - 49, 
53 - 50, 262, 264 - 51, 6 - 53, 77 - 
60, 187, 188 - 67, 101, 103 - 69, 201, 
202, 220 - 85, 20, 32 - 88, 240 - 89, 
104 - 91, 416 - 92, 466. 

Stampford-bridgeìuogo d'Inghilterra. 35, 
33. 

Stampiglia Silvio poeta lirico. 24, 292 — 
73, 192, 193. 

Stamponi o Bozze o Prove di stampe. 68, 
207, 208 - 87, 190 - 91, 547 - 95, 3, 
42, 42 - 98, 12. V. Errori di Stampe. 
Stampatore. Correttore degli Stamponi. 
Proto di Stamperia. 

Stana Silvestro vesc. di Minori. 5, 199. 

Slancari o Stancaro caposetta eretico Ar- 
rabonario mantovano. 3, 43 — 54, 60 

- 69, 254. 

STANCARI o STANCARIANI eretici- 

LXIX, 254. 
Stanchi: Giovanni prete. 55, 15 — 80, 320 

- 88, 272 = Egidio. 18, 53. 
Stanchio isola. V. Cos. 

Stancovich can. Pietro: opere. 31, 117 — 
54, 18. 

Standen Giacomo prete. 35, 147. 

Standita già sede vesc. di Lidia del V se- 
colo. 61, 188. 

Stanfield pittore inglese. 34, 305. 

Stanga Giulio. 77, 256. 

Stangara fiume d' Asia. 20, 222. 

Stanghi Luigi cremonese, signore di Gua* 
stalla. 2, 77 - 33,142. 



STANHOPE 

Stanhope :¥ì\ì^Tpo,y. Chester/}eld= conte 
Giacomo generale inglese. 45, 195 — 
78, 18. 

S tanta isola. V. Cos. 

Slanich Costantino vescovo di Crisio. 83, 
135. 

STANISLAO s. vescovo di Cracovia e mar- 
tire. LXIX, 254 - 3, 77 - 7, 287, 292, 
308,314-18, 168, 170, 171 -26, 71 

- 31, 195 - 32, 230 - 35, 306 - 44, 
265 - 46, 23 - 52, 162 - 54, 46, 52, 
69 - 70, 29 - 83, 184 - 89, 286 - 
103,232. 

STANISLAO KOSTKA gesuita. L'XIX, 
255-5, 14 -r- 7, 310,312 -30, 129, 
168, 169, 169 - 37, 76 - 54, 46, 49 - 
91, 135. 

STANISLAO s. ordine equestre di Russia. 
LXIX, 257-59, 278. 

Stanislao : beato canonico regolare di Po- 
lonia. 7, 259 = martire minorità. 26, 
82. 

Stanislao I del 1704 Lezczynski re di Po- 
lonia, duca di Lorena e di Bar, il Bene- 
fico. ó4, 68, 69, 69 - 2, 256 - 14, 80 - 
27, 66 - 29, 171, 174, 175 -. 30, 137 

- 38, 97, 98, 303 - 39, 187, 187, 188 
-47, 158, 159-58, 97- 59, 302 - 

68, 147-71, 265 a 267 -78, 181. 
Stanislao II Augusto Poniatowski del 

1764 re di Polonia. 54, 70 a 73 - 44, 
243 - 59, 306, 306 - 61, 276 - 69,257 

- 88, 143 a 145, 148 - 94, 17 - 101, 
73-103,255. 

Stanislao signore di Smolensko. 67, 129. 
Stanislava pia serviana. 63, 302. 
Stanislavich Nicolò min. osserv. vesc. di 

Nicopoli di Bulgaria. 48, 23. 
Stanislavoi P. vesc. di Nicopoli: opere. 

69, 236. 

Stanley: lord e generale inglese. 35, 68 
= Weld Maria. 103, 167. 

Stanovoi o Lablonnoi monti di Russia. 59, 
230, 231. 

Stantés.V. Lassi. 

Stanti o penitenti. 96, 269. 

Stanz borgo capoluogo del basso Unter- 
vald. 72, 18, 18,24. 

Starna, parte della canzone, che in sé 
racchiude l'ordine de' versi e dell' armo- 
nia che si è prefisso il poeta, e dicesi an- 
che strofa. 70, 199, 200. V. Poesia. Versi. 
Strofa. 

Stanza, nome generico de' luoghi della 
casa divisi per tramezzo di muro. V. Ca- 
mera Stanza. 

Stanze o Sale Borgia del palazzo Vatica- 
no. 47, 95, 96 - 50, 259. V. Palazzo 
apostolico Vaticano. Biblioteca Vaticana. 



STATI 



199 



Stanze o Sale di Raffaele del palazzo Va- 
iicano: autori. 47, 106, 106 e seg. — 8, 
128 - 9, 158 - 50, 260, 261, 263, 264, 
269. 276, 282, 282 e seg., 290 - 58, 228 
- 73, 102 - 74, 42 -82, 55 - 86, 210, 
211, 331 - 88, 239, 243, 244 - 90,98, 
100. V. Palazzo apostolico Vaticano. Ag- 
giunta. Gregorio XVI fece incidere sette 
rappresentazioni di tali pitture, e così 
ne compi la pregevole collezione. 

STANZIO Cardinale. LXIX, 257. 

Stapffo Staps Federico. 29, 195 - 99, 
289.* 

Stapleton Tommaso can. inglese : opere. 
29,73- 34, 305-62, 112. 

Staremberg. V. Stahremberg. 

Stargard signoria di Pomeriana della 
Prussia. 7,96-56,50. 

Stariblàbha già sede vescovile di Servia. 
64, 229. 

Starch Gio. Augusto di Schuwrin, predi- 
cante luterano: opere. 38, 131 — 73, 
216. 

Starke Marianna : opere. 89, 63. 

Starkenburg principato o baliaggio d'As- 
sia. 3, 68. 

iSfarwo^a' Teobaldo comandante di Castel 
s. Angelo. 22,260. 

STAHN LTO o STERNUTO: autori. LXIX, 
257-18, 247- 32, 176- 39, 11 - 
52, 222 - 66. 103 - 71, 57 - 72, 172, 
175, 177 - 96, 180-102, 443 - 103, 
185. V. Augurio. Naso. 

Starobradezi settari di Russia. V. Strigol- 
niki. Starowicrezi. 

Staroi-Terek fiume del Caucaso. 74, 77. 

Staropigiaki prelato greco. 58, 92. 

Starosto o Castellano govern. di provincia 
d'una Castellania. V. Castellano. 

Starov archit. russo. 59, 242. 

Staroicicrezi settari russi o Starobradezi, 
detti di antica credenza o ortodossi. 59, 
269, 269. V. Slrigolniki. 

Stasi Lello govern. della libertà romana. 
58, 317. 

Staszynlii Paolo vesc. de Seyna e Augu- 
sto w. 65, 56. 

Statario giudizio. V. Giudizio Statario. 

Staiella carmel. riform. 10,62. 

Statelli, Statielli, Stazielli popoli del Pie- 
monte. I, 80. 226 - 52, 306. 

Stateo Statteo s. mart.tiburtino.66, 200 
-76,82. 

Staterà moneta. 46, 99 - 80, 173. 

Staterà o Bilancia. V. Bilancia o Stadera. 

Stati: Antonio conte di Monte Bello. 86, 
194, 197, 345 = Cristoforo scultore di 
Bracciano. 73, 142. 

Stati diversi dell' Uomo e della Donna. V. 



200 



STATI 



Stato, grado e condizione delC Uomo e 
della Donna. Vocazione o Vocazioni 
diverse. 

STATI DONATI DA' PONTEFICI ROMA- 
NI. LXIX, 262. V. Stato o dominio. So- 
vrani. 

STATI DONATI ALLA S. SEDE ROMA- 
NA. LXIX. 262. 

STATI e REGNI TRIBUTARTI ALLA S. 
SEDE ROMANA: autori. LXIX, 262 - 
2,283,284-11,176-12,247-19, 100, 
102-20,295,295-31,245-32,211, 
212,230,234-34, 124, 125-35, 24,25, 
27, 39, 43, 47 a 49,53, 53, 55, 229, 230, 257, 
282, 283, 283, 304 - 36, 1 1 1, 1 14 - 39, 
28 - 40, 98, 131, 131 - 42, 99 - 48, 
1 17 - 54, 52, 55, 57, 57, 247, 247 a 25 0, 
252, 255 ~ 56, 33, 59, 63 - 57, 16 - 
59, 100. 285 - 60, 298 - 61, 98, 259 - 
62, 165, 246, 259, 271 - 65, 304 - 66, 
125 - 67, 254, 259, 263, 268. 296 - 68, 
73. 76, 82, 84, 87, 89, 90, 96, 214 - 69, 
3 - 71, 134, 152, 157, 158 - 72, 277, 
281 - 73, 11 - 74, 268 - 75, 79, 80, 
83-85, 41, 42, 155 a 157, 164, 165, 
196,220-88,232-92, 105-96,233, 
234 - 99, 105, 114 - 102, 432 - 103, 
222. 

STATI UNITI DELL'AMERICA SET- 
TENTRIONALE, Confederazione di 
Repubbliche: autori. LXIX, 279-57,. 
140 a 147 - 2, 19 - 4, 66 - 6, 70, 154 

- 15, 139. 184 - 16, 301 - 17, 50 e se?. 

- 24, 266 - 27, 77 - 28, 162 - 35, 
108, 108, 119, 126, 149, 155 - 44, 206 

- 45, 146, 232, 246 - 48, 174 - 51, 92 

- 53, 200 - 54, 114 - 55, 102, 305 - 
56, 101, 112 - 57, 61 - 62, 145, 146, 
150 a 152, 155, 192, 291 - 63, 88, 88 - 
65, 313 - 66, 212 - 69, 210 - 70, 153, 
155, 157, 158, 172, 174 - 71,50, 72,278 

- 72. 1G9 - 81, 96, 421 - 85, 199, 258 

- 88, 90 - 91, 370 - 93, 72, 224 - 95, 
59, 76, 79, 301, 302 - 96, 196 - 98, 26 
a 28, 30, 37, 45, 106, 109, 143, 193 a 
196, 303, 320, 322,338,341,345, 350, 
374 - 99, 258, 284 - 103, 436. V Ha- 
beas Corpus. È consolante il segnalare il 
meiaviglioso progresso del cattolicismo, 
il quale nel 1 850 contava tre milioni di 
cattolici, oggi oltrepassa sette milioni ! 
Elenco degli Stati Uniti d'America, dei 
quali sono arcivescovati. Baltimora. Bo- 
ston. Cincinnati. Filadelfia s. Luigi. 
Milvoankea. Nuova^York. Nuova Or- 
leans. Oregon, s. Francisco. 

1.® Mrine. Portland capoluogo e vesco- 
vato V. Boston vescovato = 2.° Nuovo 
Hampshire. Portland capoluogo. V. CO- 



STATI 

Sion vesc. = 3.° Vermont. Burlington 
capoluogo e vesc. V. Boston vesc. =4.** 
Massackuseties. V. Boston vesc. = 5.** 
Rhode Jsland. Hartford capoluogo e ve- 
scovato. V. Boston e Providence vesco- 
vati = 6.° Connecticut. Hartford capo- 
luogo. V.5o5^on vescovato = 7.° Nuova- 
York. iVwoKa-Yorc/: capoluogo e vesco- 
vato. V. Albamj. Brooìilyn. Buffalo ve- 
scovati = 8.° Nuova-Jersey. Neicarck 
capoluogo e vescovato. V. Nuova-York. 
Filadelfia vescovati = 9.° Pensilcania. 
V. Erie. Filadelfia. Pittisburgo vesco- 
vati = 10.° Delaware. V. Filadelfia ve- 
scovato = 11.° Maryland. V. Baltimora 
vescovato = 12". Colwnbia. V. Baltimo' 
, ra vescovato = 13.** Virginia. V. Balti- 
mora. Richmond. Wheling vescovati = 
14°. Ohio. V. Cincinnali. Cleveland. De- 
troit vescovati = 15°. Mchingan V. De- 
troit. Sault o s. Maria vescovati = 16.° 
Wisconsin o Nord o North, Ovest o 
W^est. V. Milwanckie. Detroit vescovati 
= 17.° Jova. V. Dubuque vescovato = 
18.° lllinese o lllmo^s. V, Alton. Chica- 
go. Quincy. s. Louis. Vìncennes vesco- 
vati = 19.° Indiana. V. Fort-Wayne. 
Vìncennes vescovati =20.° Kentucky. 
V. Covington. Louisville. Bardstown 
vescovati = 21.° Missouri. V. s. Louis 
vescovato = 22.° Carolina o No7'd Set- 
tentrionale. V. Charlestown = 23.° Ca- 
rolina o Sud Meridionale. V. Charle- 
stown vescovato = 24°. Tenessee. V. 
Nashville vescovato = 25.° Georgia. V 
Savannah. Charlestown vescovati = 
26.° Alabama. V. Mobile vescovato = 
27.° Missisipi. V. Natchez vescovato = 
28.° Arkansas. V Little-Rock o Petri- 
cav s. Louis vescovati = 29.° Luigiana. 
V. Nuova Orleans. Natckitoches vesco- 
vati = 30.° Florida. V. Savannah. Mo- 
bile vescovati. Florida vicariato aposto- 
lico = 31.° Texas. V. Galveston vesco- 
vato = 32.° California. V. s. Francisco. 
Monterey vescovati = Oltre questi Stati, 
la Confederazione Americana degli Stati 
Uniti comprende i Territorii Annessi. 
Un territorio americano può essere co- 
stituito nella qualifica di Stato e quindi 
ammesso nella Unione se ha una popo- 
lazione di settantamila abitanti. 45, 146. 
Qui registro nove territori annessi. 1.° 0- 
regono Colombia. V, Oregon. Vancouver 
= 2.° Utah = 3.® Nuovo Messico. V. Mes- 
sico, s. Fede del Nuovo Messico = 4.° 
Minnesota. V. s. Paolo di Minesota = 
5.° Nebraska. V. Nebraska vicariato 
apostolico = ù.° Kansas. V Nebraska 



i 



STATI 

vicariato apostolico = 7.° Indiana. V. 
/jidiawa vicariato apostolico = 8.° North- 
West. V. Wisconsin = 9.° Washington. 
V. Nesqualy. 

STATI UxNITI DELLE ISOLE JONIE, già 
repubblica. LXIX, 279. V. Isole Ionie, 

Stati de' Presidii di Siena e Toscana, già 
dueato. 66, 48, 49, 49 - 36, 160 - 65, 
270, 283, 284, 325 - 68, 51, 122, 148 - 
78, 25, 27, 43, 159, 181, 206, 213 - 79, 
213, 215, 215 - 92, 359 - 99, 331. 

Stati Rappresentanti nazionali delle 
Provincie, e Stati generali de' regni. 61, 
110, 128. V. Ordini e Stati principali, 
rappresentanti delle città e comuni. £"- 
lettori del S. Romano Impero. Circolo di 
Germania. Deputati delle Camere costi- 
tuzionali. Cortes. Senatore. Confede- 
razione. Camera elettiva, legislativa e 
Costituzionale di Deputati. Senato e 
Camera Costituzionale Alta e de' Pari. 

Statico e Sfatichi, ostaggi. 57, 283 — 69, 
89 - 77, 193 - 79, 217 ~ 81, 21, 55 - 
86, 35, 310 - 88, 203 - 92, 260, 328, 
385 - 97, 125 - 98, 274. V. Guerra. 
Osteggio. Riscatto di prigionieri. 

Stata Malabranca podestà. 102, 306. 

Stutileo. V. Stafileo. 

Staiimiri Giorgio barone albanese. 40, 
233. 

Statis: Gio. Antonio governatore di Loreto. 
39, 239 = Paolo fioriere del Palazzo 
apostolico. 25, 107. 

Statistica. Èia scienza de' fatti naturali, 
sociali e politici espressi con cifre nume- 
riche; ed ha per iscopo il conoscimento 
della società. Essa è destinata a dare in 
moltissima parte fondamento certo, an- 
che alle dottrine soggette a mobilità di 
giudizii e d'impressioni. Raccogliendo 
in quadri sinottici e forraole i dati del- 
l' esperienza, su quelli fonda il presagio 
delle condizioni e degli avvenimenti fu- 
turi, riduce a nu.iiero, peso e misura i 
fatti dell'economia sociale colle teorie 
che su quelli si fondano, informandoli a 
calcolo e dando alle scienze sociali quel 
fondamento stesso di credibilità su cui 
è innalzato l'edifizio delle scienze natu- 
rali. Venezia può vantarsi d'essere stata 
lo culla delia statistica moderna; con 
essa fors' anche Firenze: vengono in se- 
conda linea i principi italiani più colli. 
IO, 243 - 20, 166 - 27, 245 - 29, 60, 
97 - 32, 322 - 36, 160 - 39, 276 - 
52, 77, 120, 259 - 53, 201 - 54, 307 ~ 
58, 153, 161, 165, 187-59,77,230, 
231, 234, 236 - 63, 290, 292 - 65, 125 
- 66, 33 - 75, 150 - 76, 58 - 78, 50 



STATISTICA 



201 



- 80, 159, 159-81, 204, 206 a 210, 
229 - 82, 159, 160 - 83, 130, 131, 318 
a 320 - 84, 16, 17, 67, 100, 1 13, 218 - 
85, 232 - 86, 79 - 87, 65, 66, 76, 123, 
134, 135, 281 - 88, 154 a 156 - 89, 48 
a 51 - 91, 356 a 358 - 92, 191, 448, 
448, 580, 621, 623, 660 a 662, 672, 676, 
677 - 93, 44, 50, 53 - 98, 13, 37, 45, 
47, 73, 76, 77, 81, 93a95, 172, 173,213, 
215, 322, 368, 369, 374 - 99, 80. 119, 
119, 120, 255, 279-100, 183 - 101,204, 
207-103,189, 190,213 a 219,271,278, 
281, 362, 363, 400,401,435,436, 450, 
451. V. Catasto. Società umana. Popola- 
zione della terra o mondo. Popolazione 
di Roma e dello Stato Pontifìcio. Statisti- 
ca Ecclesiastica, Abbiamo. M. Gioia. Filo- 
sofia della Statistica. Mendrisio 1839. A. 
Quadri. Storia della Statistica dalle sue 
origini sino alla fine del secolo XVIII 
Venezia 1824. Maranesi. Introduzione 
allo studio della Statistica. Roma 1847. 
A Popolatione di Roma parlai della sua. 
Il Chantrril nel voi. XVI, p. 202 e seg. 
ragiona della Statistica degl'impieghi e 
cariche dello Stato Pontificio, confutando 
colla loro enumerazione l'esiguità del- 
l' elemento ecclesiastico , in confronto 
dell'enorme cifra degli impieghi, cariche 
e magistrature esercitati dai laici, anche 
per essere state secolarizzate non poche 
delle maggiori. 
Statistica Ecclesiastica. Del 1841 de' Dele- 
gati, Vicari G Prefetti apostolici, dipen- 
denti per la s. Sede dalla congr. de Pro- 
paganda fide, lo, 218 e seg^— Del 1841 
delle Diocesi Patriarcah, Primaziali, Ar- 
civescovili e Vescovili dipendenti per la 
s. Sede dalla congr. de Propaganda fide. 
I6,'250 e seg. -Del 1842 delle Diocesi di 
tutto il mondo. Patriarcali, Arcivescovili 
Vescovili, non compresi le Delegazioni, 
Vicariati e Prefetture apostoliche dipen- 
denti dalla s. Sede allacongreg.de Propa- 
ganda fide. 20, 80 e seg. — della Geogra- 
fia sagra. 95, 69, 74 a 76, 188 = Degli in- 
dividui delle diverse Religioni. 57,85 = 
Del palazzo apostolico. 23, 125. V. Stati- 
stica. Geografia sagra. Dittici Ecclesia- 
stici, Fasti sagri. Matricola ecclesiastica. 
Registro. Episcopato Cattolico. Orbis 
Christianus. Cattolici. Diocesi. Delega- 
zioni apostoliche. Vicari e Vicariati apo- 
stolici. Prefetture apostoliche. Avverten- 
za. Nell'annuale almanacco di Roma o La 
Gerarchia Cattolica e lafamig Ha Pontifi- 
cia di tutto il mondo, compilata dal bene- 
merito mg.*" Stefano Ciccolini, in quello 
del 1878 si riporta il seguente Epilogo 



202 



STATO 



numerati vo dentiteli g-erarchici e de' di- 
gnitari della Chiesa colle debite dichiara- 
zioni, di cui nel mio Dizionario ed in 
flìiesV Indice ragiono ai rispettivi artico- 
li. Cronologia de' Papi. Vescovati Subur- 
bicaH de' Cardinali. Titoli Cardinalizi, 
Diaconie Cardinalizie. Patriarchi. Arci- 
vescovi eYe scovi residenziali ed in parti- 
bus. Abbati e Prelati Nullius. Delega- 
zioni apostoliche. Vicariati apostolici. 
Prefetture apostoliche. I riti si dividono 
così. Latino, ed in Vescovi di riti orien- 
tali, cioè Armeno, Caldeo, Capto egizia- 
no, etiopico o abissinio, Greco, Greco- 
Bulgaro, Greco-Me'.chita, Greco-Ru- 
meno, Greco-Ruteno, Maronita, Siro. 
Nell'articolo Roma feci l'elenco de've- 
scovi immediatamente soggetti alla s. 
Sede, egualmente riportato nel su enco- 
miato libro. Ai 31 luglio 1878 i dignitari 
componenti la Gerarchia cattolica erano 
1149, oltre le due metropolitane, sei ve- 
scovati, ed un vicariato apostolico eretti 
dal Sommo Pontefice Leone XIIL (V.). 

Stato, grado e condizione dell' Uomo e 
della Donna, o stati diversi della vita 
secondo le inclinazioni e le vocazioni: 
autori. 93, 300, 301, 302,322 - 95, 82, 
87 - 96, 67 - 103, 130, 132, V. Uomo. 
Donna Vocazioni diverse. Vergine. Mo- 
glie. Vedova e Vedovo. Marito. Religioso. 
Religiosa. Continenza. Celibe. Chierico. 
Ordine sagro. 

Stato, dominio o signoria, potere, potenza, 
governo stabile, reggimento. Con questo 
nome s'intende l'insieme delle podestà 
pubbliche che governano una Società: 
il complesso di luoghi e provincie com- 
ponenti un dominio sovrano sia Impero, 
sia Regno o Monarchia o Principato, sia 
Repubblica; l'estensione de' paesi sotto la 
dominazione d' un capo stesso o governo 
qualunque anche di Ducato, Gran-Du- 
cato, Maìxhesato, Contea e simili. Lo 
Statorisulta dalla indipendenza politica e 
dall' autonomia del potere supremo che 
regge la moltitudine associata. È un'isti- 
tuzione naturale che ha per compito l' ef- 
fettuazione della giustizia, ed il ricono- 
scimento necessario de' diritti di ciascu- 
no, e perciò eziandio di quelli della Chiesa 
combattuta dal proteiforme Liberalismo 
moderno, promulgando la separazione 
dello Stalo dalla Chiesa, con l'atroce, 
audace, impudente e deplorabile ironia: 
Libera Chiesa in Libero Stato! Ciarla- 
tonc^co principio di Benso di Cavour {W.y. 
autori. 6, 17-32, 191, 193, 194, 197, 
199, 203 ^04, 207, 210, 212,220, 221, 



STATO 

223, 225, 227, 228, 242 - 35, 217. 228, 
235, 236, 243, 274, 278 - 58, 218, 264, 
285 ~ 59, 91, 94, 98 - 63, 166, 167 - 
65, 182 - 79. 15 - 86, 229 - 95, 78 - 
99, 301 - 100, 20, 32, 36, 38, 53, 169 - 

102, 246 - 103, 183. V. I suindicati arti- 
coli. Sovranità. Governo Autorità. Con- 
cordato. Chiesa e Stato. Stati donati dai 
Papi a' Sovrani. Sovrani. Politica. Con- 
cistoro Ecclesiastico de' Protestanti. Si- 
nagoga. Religione. Teocrazia. Aggiunta. 
Nel mondo vi sono due Società e due 
Potenze, poste di faccia tra loro, che 
sono con diverso fine e per dissomiglianti 
modi governate dagli uomini. Lo Siato 
creato dagli uomini, società naturale e 
politica; la Chiesa creata da Dio società 
e istituzione soprannaturale e divina, e 
ad un tempo sociale, eterna prodigiosa- 
mente immutabile. La Chiesa e lo Stato 
come società distinte e perfette ciascuna 
nel suo ordine, sono fatte per andare 
d'accordo, aiutarsi scambievolmente, per 
condurrei' Uomo l'una al fine temporale 
della vera prosperità terrena, l' altra al 
fine eterno e soprannaturale della beati- 
tudine celeste. — Gli Stati mutano nel 
cercare di conservarsi, non muta la Chie- 
sa per piacere ai mondani, perchè mu- 
tando sarebbe spacciata e così resta 
stupendamente immortale. La Chiesa 
salvando se medesima, salva T umanità. 

- Dice il Sillabo di Pio IX, e conferma 
il Papa che regna Leone XllI: La Chiesa 
non deve e non può essere separata dallo 
Stato, nò lo Stato deve o può separarsi 
dalla Chiesa. La separazione fra la Chie- 
sa e la Società è l'infermità capitale del 
nostro tempo. Chiesa, Stato e Popolo 
sono i tre elementi delle A^a^eoni cristia- 
ne. Una Civiltà fondata sulla loro armo- 
nia, accorda 1' ordine, colla libertà, il 
progresso colla fede, la gloria col benes- 
sere, y. Chiesa e Stato. Due Spade della 
Podestà Spirituale e Temporale. Radi' 
calismo. Libera Chiesa in Libero Stato. 
Interna7Ìonale. Internazionalisti. Er- 
mesiani. Inquisizione universale. 

Stato Pontifìcio o Stato della Chiesa: au- 
tori. LXIX, 279 - 9, 284-19.202 e 
seg. - 20, 81 - 22, 71 - 33, 160 - 36, 
158, 159-54, 193-55, 249, 250 - 
57, 303 - 63, 127 - 64, 271 a 273 - 
67, 268 e seg. - 69, 270 - 80, 123, 157 

- 82, 208 - 84, 3, 16, 55, 92 - 87, 248 

- 89, 48, 50 - 90, 58 - 97, 85 - 99, 
46, 47, 51 - 100, 183 - 101, 207, 207 - 

103, 446. Per la sua organizzazione e 
amministrazione politica e civile. V. Ro- 



STATOLDERATO 

ma. Provincie dello Stato Pontificio. 
Milizia Pontificia, Marina Pontificia» 
Finanze Pontificie. Consiglio de* Mini- 
stri dello Stato Pontificio. Governatori 
dello Stato Pon'ificio. Camera Aposto- 
lica. Tribunali di Roma. Polizia, Censo. 
Catasto, Residenza di Ministri, Amba- 
sciatori e altri Diplomatici e Plenipo'en» 
ziari in Roma. Consoli Esteri nazionali 
residenti in Roma e nello Stato Pontifi- 
cio. Nunzi apostolici. Consoli Pontificii 
negli Stati esferi. Pel pubblico insegna- 
mento scientifico, letterario e artistico. 
V. Università di Studio generale. Liceo. 
Seminario. Collegio. Scuola. Accademia, 
Papa. Sede Apostolica vacante. Prefa- 
zione di (\Me^V Indice nell'esordio, e nei 
capi XIII e XIV. 

Stafolderato, dignità delle già VII provin- 
cie-Unite d'Olanda, esercitata dal Sladt- 
holder Sla'holder d" Olanda capitano 
generale luogotenente della medesima: 
autori. 50, 141, 145, 145, 146-1, 162 
-64, 175-87, 45, 46. V. Olanda Paesi- 
Bassi. 

Sintonia già città etrusca. 71, 106 — 72, 
272. V. IZoncig lione. Castro del Viter- 
bese. Mezzano o Sfa'oniese lago. 

Statar Pietro letterato. 75, 157. 

Stalria.Y. Alatri. 

Stattery o Slattretj. V. Slattery Michele vesc. 

Slatthalter o governatore. 46, 290. 

Statua castello. V. Palo. 

STATUA: autori. LXIX, 279-63, 28,31, 
32, 35, 35 a 40 - 8, 97 - 17, 173 - 19, 
310 - 22, 8 - 23, 206 - 25, 1 1 - 32, 
97 - 33, 280 - 34, 6, 6, 8, 1 13, 150 - 
47, 82 - 50, 106 - 54, 121, 141 - 55, 
318 - 56, 36, 240-58, 176, 177, 193 

- 66, 304 - 68, 127 - 73, 286, 287, 
289, 293, 306, 308, 331, 233, 347 - 77, 
284 - 78, 88 - 80, 172 - 84, 130 - 91, 
141,336-93,41, 213,234-96, 130, 
134, 288-100, 193, 206,234,266-102, 
14. V. Immagine. Ritratto. Colossi. Ro- 
ma personificata, Laocoonte. Apollo. Ve- 
nere. Sepolcri de' Romani Pontefici. 
Museo. Croce. Crocefisso e Statue sagre 
velate e coperte. Tempio, Chiesa. Statue 
sagre 

Statua di bronzo di s. Pietro nella basili- 
ca Vaticana: autori. 12, 251,252, 273, 
290 - 5, 63 - 8, 273 - 9, 70 - 38, 13, 
13 - 39, 181 - 42, 149 - 51, 26 - 54, 
220 - 58, 250, 250 - 62, 108 - 63, 190 

- 81, 34 - 88, 230, 232 - 97, 239 - 
103, 108. 

Statuaria, Tarte di scolpire le statue in 
pietra e di gettarle in metallo. 63, 27 — 



STATUTO 



203 



84, 122, 163. V. Scultura. Manno, Me- 
tallo, 

Statuario lenimento dell'Agro Romano. 
58 139 — 74 319. 

Statue Sagre. 39, 2l'4. 218, 222, 252, 254, 
256, 274, 278, 285, 285 - 40, 17 - 42, 
22 — 60, 174. V. Statua. Immagini ss. 
Statua di bronzo dis. Pietro. Crocefisso. 
Chiese. 

Statue de' Papi. 1,78,252 (N.B. Tieni pre- 
sente il da me detto nel voi. 59, p. 34) — 

7, 140 a 145 - 9, 268 - IO, 86 - 12, 25, 
270 - 14, 187, 189 - 16, 223 - 24, 9, 9, 
10, 37, 151, 156 - 32, 304 - 37, 95 - 
38, 42 - 39, 245, 269 - 47, 57 - 49, 
272, 273 - 51, 130 a 132, 150 - 52,231 

- 53, 98 - 59, 14, 22, 24, 26, 29, 32 a 
34, 44, 72 - 63, 35, 36 - 65, 80 - 67, 
99, 108-73, 363 - 85, 6-86, 67, 100 
-87,96 - 92, 366-97, 152, 157-100, 
259. V. Sepolcro dei Romani Pontefici. 

Statate e simulacri satirici di Roma. V, 
Babuino. Marforio. Abbate Luigi. Ma- 
dama Lucrezia. Facchino, Pasquino. 

Statura, taglia ed altezza del corpo umano, 
la quale varia fra i sei piedi e m zzo ed 
i quattro e mezzo generalmente, per cui 
sembra la media da' cinque a' sei piedi. 
La statura che esigevano ì romani pei 
loro soldati, tranne i casi di penuria di 
truppa, era di cinque piedi e due pollici, 
e quelli delle prime coorti d'ogni legione 
dovevano avere la statura di sei piedi, e 
almeno di cinque o dieci pollici. Altezza 
fa bellezza, nondimeno gli uomini non si 
misurano a palmi! 79, 38 — 85, 235 — 
101, 64. V. Gigante. Nano. Uomo. 

STATUTO. LXIX, 279. 

Statuto di Roma. 58, 157, 158, 292 - 59, 
6, 8, 14, 15, 24, 27, 31, 54 - 7, 142 - 8, 
65 - 15, 48, 48, 55 - 20, 230 - 21, 16 

- 28, 72 - 32, 16 - 40, 178, i78 - 42, 
288 - 44, 215 - 45, 281 - 48, 1-25 - 
49, 146 - 51, 122 - 52, 283 - 53, 81 

- 55, 238 - 64, 54, 58 - 69, 234 - 80, 
134 - 84, 12, 301, 310, 311, 320. V. 
Roma. Statuto. Consiglio Comunale di 
Roma d'ogni epoca. Senatore di Roma. 
Conservatori di Roma. Magistratura 
Civica e Comunale di Roma, rappresen- 
tante del Senato e Popolo Romano. 

Statuto Municipale delle Comuni. 7, 64 — 

8, 52 - 15. 137 - 27, 304 - 33, 162, 
163 - 40, 43 - 43, 76, 78, 80, 86, 90 

- 45, 49 - 47, 41 - 49, 257 - 53, 252 
-67, 137-76, 219-78, 134-79, 
261 - 80, 70, 246 - 89, 195, 210-92, 
576 - 94, 203, 204, 210, 228. V. Statuto. 
Comune o Comunità. Municipio. 



204 



STATUTO 



Statuto de* Sodali sii e Università artisti- 
che di Roma. 2, 293,295 a 298, 303 a 
306, 309 a 314 - 16, 1 17, 1 17. 1 18, 120, 
120, 128, 138, 176-55, 338,338-64, 
45-68, 273, 278,279-84, 6 a 8, 11,26 
a 28, 38, 39, 46, 47, 56,87, 90,91,93,94, 
96, 97. 108, 114,124, 126, 134, 161, 164, 
165, 168, 177, 178, 180, 182, 183, 201, 
205, 211, 219 a 221, 224,232. V. Regola. 
Costituzione, Arciconfraternite. Con" 
fraterni te. Sodalisii. Università artisti- 
che. Possesso de* Cardinali protettori dei 
Sodalizii. 
Statuto del Clero di Roma. 7, 88 e seg., 
203. V. Clero Romano. Camerlengo del 
Clero romano. 
Statuto Costi uzionale. Ordinamento e 
Leggi Costituzionali de' diritti e de' do- 
veri de' Sovrani o altri esercitanti la sa- 
prema autorità e del popolo, con Parlai 
mento. Senato e Camere Costituzionali. 
V. Costituzione o Statuto politico gover- 
nativo. Senxto. Camera Costituzionale 
Alta e de' Pari. Camera elettiva, legisla- 
tiva e Costituzionale de* Deputati. 

Statuto fondamentale e Costituzionale pel 
governo temporale degli Stati della 
Chiesa con due Consigli deliberanti per 
la formazione delle leggi, concesso o* 14 
marzo 1848 da Pio JX Papa. 53, 195, 
195 - 59, 78 e seg. - 67, 272 - 80, 
161, 166, 197 - 90, 48. V. Alto Consi- 
glio e deliberante di Roma. Consiglio 
de* Deputati deliberante di Roma. Pio 
iX voi. V. p. 247, 249,252, 254, 259 di 
quest'/ndtce. 

Staudétnmajer d.' F. A.: opere. 55, 315, 
315. 

Stauffach o Stauffathen o Staffter Wer- 
nero. 72, 16, 17, 91. 

Staunton Cahill dottore. 98,233. 

Staupitz Gio. vicario gener. degli agosti^ 
niani. 34, 274 - 40, 183. 

iStowracc/i» agente diplomatico. 87, 146. 

iS/aMracj'o: vesc. di Zenupoli. 103, 471 = 
di Scio scult. 12,211. 

Stauracio specie di drappo. 54, 141. 

Staurarii* duca greco. 62, 163. 

Staurazio: vesc. di Parenzo. 51, 179 = 
monaco primicero di s. Marco di Vene- 
zia. 90,302. 

Staurino Gio. Andrea. 32, 72. 

Stauro. V. Berinopoli. 

Staurofero o porta-croce. V. Crocifero. 

Staurofilace dignità ecclesiastica della 
chiesa greca. 18, 303. 

Stauropeyia o Stauropegium. Diritto del 
sito di piantare la Croce per l'erezione 
d* una Chiesa, altare o monastero con 



STAZIONI 

esenzione ìb\V Ordinario. Il, 234, 234 — 
18,99,231. 

Stauropeqxe, laure esenti dall'Ordinario. 
59,260,261,343. 

Stauropegio, monastero dipendente im- 
mediatamente dal patriarca o dal sinodo 
in Russia. E nel luogo in cui si doveva 
erigere 1' altare della Chiesa esente i pa- 
triarchi vi piantano la Croce, con che si 
riservano su di esso la giurisdizione ira- 
mediata. V. Stauropegia. 

STAURÒPOLI sede arcivescovile in part. 
di Caria. LXIX, 279 - 14, 113- 69, 
279 - 95, 188. Altra sufifraganea. Ori- 
canda. 

Stavanger. V. Staffanger. 

Stavelo badia di Francia: autori. 43, 163 

- 54, 136, 136 - 57, 123, 123 - 101, 
169. 

Stavropol capitale del Caucaso russo. 45, 
152. 

Stavciscki Epifanio ab. basiliano di Grot- 
taferrata. 33, 58. 

Siay Benedetto segretario delle lettere la- 
tine e de' brevi a' principi. 7, 37 — 9, 
168 - II, 28 - 14, 83 - 15, 210 - 21, 
154-23, 96-33. 259 - 49,52, 52 

- 56, 156 - 63, 273, 273, 274 - 85, 
90. 

Stazi Antonio. 96,112. 

Stazio de Datis Leonardo card, e maestro 
generale de' domenicani. 41, 21 1, 212. 

Stazio: Achille. 24,286, 287 - 63, 142 == 
Abbondo stuccatore. 71, 312 = Cecilìo 
delle Gallie poeta comico latino. 45, 50 

- 73, 160 = Q. edile. 86, 257 = Publio 
Papinio di Napoli poeta eroico latino. 4, 
122 - 5, 124 - 36, 168 - 47, 179, 240 

- 58, 216 - 69, 224 - 76, 82, 90 - 
78, 50 - 99, 242. 

Stazione, luogo fìsso o stanza di fermata; 
stazione postale pe' ca valli, o luogo d'un 
corpo di guardie. 17,256 — 42, 142 — 
54, 297, 299 a 301, 309, 310, 313 - 82, 
313. V. Mansione. Poste. Strada. Vie- 
Ferrate. Telegrafo. 

Stazione, Chiesa o parrocchia. 50, 163, 
164, 166 a 169-57,144,146. 

STAZIONE della Vj'a Crucis e della V/a 
Mairis. LXIX, 280. 

STAZIONI SAGRE delle Chiese Staziona- 
li di Roma : snitorì. LXIX,280 -2, 100, 
113, 114-3, 287 - 5, 69 - 7, 209 - 
8, 98, 116, 116, 117, 117, 120, 143,270, 
271 - 9, 100 - 12, 41, 245 - 13, 26, 29 
-14,101,244- 18,251 - 20, 183 - 
30, 21, 40 - 32, 182 - 34, 271 - 37, 
77-3Ì9, 9,10,23^238, 254-41, 182, 
196, 243 - 42, 147, 198, 222, 223 - 46, 



l 



STAZZANO 



STEFANINI 



205 



259 - 55, 76, 150, 257, 257 - 56. 6, 
184, 230 - 57, 7 ~ 62, 113 - 64,309, 
309 - 65, 4, 12 - 66, 181 - 75, 213, 
235 a 237 - 82, 225 - 88, 217, 217 - 
96, 52, 236. V. Visita delle Sta-ioni in 
s. Pietro ne" venerdì di marzo del Pupa 
e de' Cardinali. Aggiunta. Si lucrano l'in- 
dulgenze delle stazioni in tutti i giorni 
dell' anno, nella Chiesa di s. Elena ai 
Cesarini: ed in tutti i giorni di quare- 
sima nelle Chiese, di s. Maria in Tra- 
stevere, di s. Giovanni de" fiorentini , e 
del ss. Nome di Maria. 

Stazzano comune appodiato di Palomba- 
ra. 76, 37, 88 - 61, 304. 

Stearina. Specie di Sevo, che in luogo 
della Cera si usa per Candela (V.). È 
vietato pe'lumi delle Chiese l'uso del 
Petrolio (V.) di altro olio vegetale, 
tranne quello dell'olivo; però il petrolio 
e l'olio d'altri vegetali sono tollerati sol- 
tanto per necessità e dietro consenso 
de ir Ordinario (in Faentina 20 marzo 

. 1869). Ma per la Stearina si mantiene 
la più rigorosa proibizione. 

Steck chimico di Stuttgard. 84, 83, 83. 

Stecknits fiume di Lubecca. 40, 6. 

Stecki Cipriano basiliano vesc. di Luck. 
40,79. 

Steenhoven o Steenoven Cornelio arciv. 
Scismatico intruso d'Utrecht. 22, 98, 
99 - 50, 155 - 68, 290 - 87, 46, 47. 

Steenkerque luogo del Belgio. 27, 54. 

Steer Martino medico francese : opere. 52, 
234 236. 

STEFANA QUINZANI beata terziaria do- 
menicana. LXIX, 292 - 5, 33 - 18, 181 
- 43, 309. 

Siefane o Pilistefane. V. Palestrina. 

Stefanelli Lodovico servitore, servo di Dio: 
autori. 64, 164, 238, 239 - 101, 337. 

Stefanelli: Gio. domenic. arciv. di Lucca e 
Traianopoli. 40, 73 - 78, 75 - 79, 77 
= Evangelista vesc. di Città della Pieve. 
28, 119 = de Scambis Antonio Lorenzo 
notaro romano. Il, 280. 

Stefanello di Verona. 94, 226. 

Stefaneschi famiglia. 58, 279. 

Stefaneschi. V. Annibaldi Stefanesco Pie- 
tro cardinale. 

STEFANESCHI Gio. card. LXIX, 295. 

STEFANESCHI Jacopo Gaetani o Gae- 
tano cardinale; opere. LXIX, 294 — 2, 
67, 102, 111-5,63,69-6, 18,213, 
214 (NB. 11 Cardella sostiene che non fu 
nipote di Bonifacio Vili; altri lo dissero 
tale o parente) - 7, 295, 300 - 8, 84, 
169, 197, 221, 237, 320 - 9, 109, 317 - 
IO, 255 - II, 57 - 12, 15, 256, 282, 283 



- 15, 279, 291 - 18, 160 - 21, 221, 231, 
232 - 23, 176 - 24, 200 - 25, 89 - 31, 
123 - 42, 163 - 45, 266, 273 - 49, 72 

- 55, 39 - 58, 74, 231 - 60, 33 - 69, 
287 - 70, 44, 308 - 75, 41 - 81, 37, 
43 - 82, 5 - 84, 308 - 96, 254, 260 a 
263. 

Stefaneschi • Bertoldo. 12, 166, 169 = Già- 
comò di Gio. d'Arlotto del 1313 gover- 
natore, capitano e senatore di Roma. 
58, 287 - 77, 292 - 89, 288 - 99, 128 
= Martino vice senatore di Roma. 58, 
290 = Pietro. 12, 166. 

Siefanetto del 1093 conte di Provenza. 26, 
318-56,33. 

Stefani : Pietro Martire domen. arciv. di 
Naxos. 47, 252 = Bernardino: opere. 6, 
38 = Gio. scudiere pontificio. 23, 55 = 
Giuseppe : opere. 8, 270 = Onorato pre- 
te. 13, 296 = Pietro. 91, 584 = Polidoro 
archit. perugino. 52, 146 = Sigismondo 
pitt. veronese. 94, 166, 170 = Tommaso. 
13, 296 = giureconsulto veneto. 92, 698. 

Stefania Hohenzollern Signiaringen regina 
di Portogallo, di Pietro V re. 101, 7. 

Stefania Luisa Adriana granduchessa di 
Baden. 4, 30 - 38, 86 - 79, 283, 284. 

Stefania: dell' 842 di Adriano arcarlo della 
s. Sede. 74, 265 = del 929 diaconessa. 
42, 146 = matrona romana del 1060 di 
Giorgio arcaiio della s. Sede. 55, 224 — 
74,266,207. 

Stefania del 946 sorella cugina di Albe- 
rico II senatore di Roma. 12, 175 — 14, 
319. _^ 

Stefania del 946-91 senatrice moglie di 
Alberico II senatore di Roma e conte 
Tusculano, principe de' romani, madre 
di Gio^^anni XII Papa. 12, 11 - 27, 192 

- 30, 279 - 58, 260. 

Stefania del 970 senatrice romana, signora 
di Palestrina, sorella di Giovanni XIII 
Papa. 14, 279 - 28, 209, 211, 217 - 51, 
35 - 67, 307 - 69, 271 - 70, 227 - 
103, 378. 

Stefania del 998 senatrice romana, vedova 
di Crescenzo Nomentano, si pretese che 
avvelenasse Ottone 111 imperatore. IO, 
179 - 29, 133 - 58, 262 - 66, 125, 
125. 

STEFANIACO o NARENTA o NARONA 
già sede vescovile d' Epiro o Albania o 
Dalmazia nell'Erzegovina, della diocesi 
di Macarska. LXl X, 295 - 68, 217, 218 
-79,202-103,421. 

Stefanini : Angelo Edoardo vescovo di Sa- 
gena, Mariana e Acci. 43, 1 1 — 60, 
139 = barone del 1814 e gener. austriaco. 
24,169-42,113. 



206 



STEFANIO 



Slefanio : Francesco arciprete: opere. 85, 
310, 312 = cav. Lodovico. 86, 131. 

Stefanione attore comico. 73, 157. 

Stefants Giuseppe Pietro arciv. di Berito, 
patr. d'Antiochia de' maroniti. 43, 123, 
123, 126. 

STEFANO s. Protomariire, e primo dei 
VII primi diaconi. LXIX, 296 - I, 122, 
149, 149 - 2, 50, 50 - 3, 32, 150 - 4, 
71, 265, 276 - 5, 186, 244 - 6, 79. 130, 
225 - 8, 44 - 9, 118, 227 - II, 144, 
146, 253 - 12, 56, 67, 204 - 13, 243 - 
16, 63, 63, 122 - 18, 143, 226 - 19, 71, 
292, 293, 297, 304 - 20, 65 - 21, 51 - 
22, 247 - 24, 220 - 28, 24, 29, 157 - 
29, 17-30,16,17.19,31,73,87-32, 
1G9 - 33, 221 - 37, 306 - 38, 236, 286, 
-43, 182-44,52-45,9,24,196-47, 
316 - 48, 177 - 50, 101 - 51, 106, 266 

- 52, 17, 39, 108, 1 14 - 54, 297 - 55, 
53, 66, 209 - 57, 106, 117 - 60, 62 - 
61, 39, 68, 72, 243, 289 - 62, 69 - 64, 
70 - 66, 177, 177, 198 - 68, 66, 302 - 
73, 325, 366 - 75, 226 - 77, 10, 52, 
120 - 78. 55 - 79, 12 - 86, 362 - 87, 
225 - 90, 293 - 91, 159, 471, 471, 516, 
560, 565 - 97, 5 - 99, 252 - 102, 34. 

STEFANO s. abbate Reatino. LXIX, 298 
-57,215. 

STEFANO s, solitario e martire del Monte 
s. Aussenzio, detto il Giovane e abbate 
di Costantinopoli. LXIX, 298-3, 119 

- 91, 49. 

STEFANO I s. re d'Ungheria. LXIX, 299 

- 83, 150, 154 a 161 - 1, 155 - 2, 243 

- 4, 16 - 6, 152, 153 - 7, 307 - 13, 
118, 179 - 17, 178 - 18, 224 (e non Sta- 
nislao), 260-29, 80, 89, 114 - 30, 229 

- 36, 28 - 48, 45 - 56, 217 - 66, 124 

- 67, 39 - 69, 272 - 70, 16, 196, 197 

- 72, 217 - 77, 126 - 79, 94, 95 - 
83, 137, 138, 188, 253, 256, 257 - 87, 
104 - 92, 61 - 96, 98 - 99, 285 - 103, 
364. 

STEFANO s. fondatore dell'ordine di Mu- 
ret Grandmont. LXIX, 299 - 4, 45 - 
7, 308 - 14, 27 - 32, 61 a 63 - 35, 208 

- 87, 212. 

STEFANO s. di Lione vesc. dì Die LXIX, 
300 - 38, 282 - 103, 6. 

Stefano Santi: del 477 patr. siro d'Antio- 
chia. 67, 22 — 91, 202 = vesc. di Caiazzo. 
67, 214 = 1 vescovo di NapoH. 47, 174, 
207, 216 = di Nicea discepolo di s. Paolo, 
vescovo di Reggio ne' bruzzi. 17, 304 — 
57, 29, 31 = arcivescovo di Sens. 7, 100 
= suddiacono e martire romano. 12, 178 

- 13, 44 = vescovo di Wexsio. 71, 150 = 
Hardiffue ab. di Cistello. 13, 209 a 211, 



STEFANO 

213, 213, 224, 227 (Silvestro, leggi, Ste- 
fano) 
STEFANO s. I del 257 Papa e martire. 
LXIX, 300-1, 111-2, 64, 132-3, 
30, 45 - 4, 96, 210, 220 - 5, 168 - 7, 
254 - 8, 1 15 - 9. 259 - IO, 129 - II, 

222 - 12, 149 - 13, 16, 36, 39, 40, 40, 151 

- 18, 319 - 19, 188, 189 - 22, 45 - 33, 
268 - 38, 1 1 1, 282 - 44, 174 - 51, 160 

- 52, 222-58, 223 - 59, 87, 187, 201 

- 62, 62 - 63, 163, 194 - 64, 98 - 66, 
91, 92, 92-68, 69, 302-70, 4, 5, 71 - 
74, 264 - 79, 72, 82, 90 - 81, 103 - 91, 
104, 193, 482 - 95, 149, 166 - 96, 78, 
248 - 99, 27, 84, 85. 

STEFANO II del 752 Papa. LXIX, 304 - 
12, 56 - 18, 323, 323 - 58, 254 - 64, 
99 - 103, 355, 358. 

STEFANO II detto III del 752 Papa. LXIX, 
304 - I, 103 - 2, 46 - 4, 87, 186 - 5, 
67, 260, 291 - 6, 22, 221 - 7, 252, 282 

- 8, 14, 39, 171 - IO, 235, 235-11, 32, 
73, 126, 252, 285. 285 - 12, 38, 61, 102, 
103, 134, 209, 237, 253, 253, 295, 303, 
303 - 13, 40, 40 - 15, 33, 98, 157, 160 

- 17, 228 - 18, 26, 96, 308, 323 - 19, 
125 - 20, 37, 90, 92, 92 - 22, 78 e seg., 
161, 207, 293 - 24, 66, 262, 262 - 25, 
212, 219, 310 - 26, 269, 269, 270 - 28, 
93 - 29, 127 - 33, 167, 271 - 34, 63, 
64, 117 - 36, 223, 224, 286 - 38, 157, 
225-39, 133, 178, 178-40,76, 276 

- 42, 12 - 45, 8, 97, 325 - 46, 189 - 
47, 53, 284 - 48, 61, 157 - 49, 147, 
148, 253, 267 a - 50, 53, 184, 211, 255 

- 51, 34, 60, 222 - 52, 5, 11, 21, 192, 
260, 300 - 54, 36 - 55, 217, 217, 219, 

223 - 56, 194, 215, 215, 216, 216, 275 

- 57, 262, 263 - 58, 254 - 60, 28, 96, 
112, 199, 293 (Stefano I, leggi, II detto 
III) - 61, 212 - 62, 56, CO, 74 - 63, 166, 
182, 199 - 64, 99 - 65, 162 - 66, 24, 
92, 92, 122, 228 - 67, 228, 292 a 294, 
297, 297, 299- 69,73, 74, 270 - 71, 13, 
80 - 72, 163 - 75, 38 - 76, 161 - 78, 
103 - 80, 243 - 82, 289 - 83, 32, 94 

- 84, 237, 293 - 86, 264, 265 - 87, 30 

- 88, 224 - 89, 86 - 93. 274 - 94, 
209, 278, 279 - 95, 146, 147, 153 - 97, 
45, 55, 81, 82 - 99, 50, 108 - 100, 71 

- 102, 18, 149, 269, 270 a 280 - 103,30, 
92, 355, 440. 

STEFANO III detto IV del 768, Papa. 
LXIX, 307 - 2, 186 - 5, 277 - 7, 252 

- 9, 282, 283 - II, 309 - 12, 39, 56, 295 

- 13, 73 - 16, 309 - 18, 323 - 19, 9, 281 

- 21, 198 - 22, 85 - 24, 199 - 25, 212 

- 26, 271, 271 _- 31, 237 - 32, 136 
(798, leggi, 768) - 34, 18 - 36, 224 - 



STEFANO 

37, 61, 144 - 38, 124, 225 - 41, 244 - 
46, 51 - 47, 190 - 55, 212, 217, 220 - 

56, 216 - 57, 263 - 58, 254 - 59, 93 

- 60, 256 - 62, 215 - 63, 237 - 64, 

99 - 65, 123, 162 - 65, 92, 92, 229, 
299 - 67, 295, 297 - 69, 75 - 71, 53 - 
73, 29-95, 68, 166. 209, 214 a 216, 
221, 312, 313 - 96, 138 - 97, 55 - 98, 
83, 108 - 102, 284, 285 - 103, 355. 

STEFANO IV detto V deir816 Papa. 
LXIX, 308 - 4, 16 - 8, 39 - 12, 1 15, 
295 -- 13, 9 - 17, 213, 214 - 18, 324 - 
22, 161 - 26, 275 - 34, 1 19, 141 - 46, 
107, 1 10 - 51, 173 - 54, 1 12 - 56, 217 

57, 73 - 58, 256, 256 - 59, 93 - 60, 

292 - 64, 100 ~ 67, 298 - 71, 13 - 84, 

293 - 86, 268 - 87, 31 - 88, 79. 

S T EF A N V detto VI dell' 885 Papa. 
LKIX, 309 - 4, 196 - 6, 160 - II, 268, 
288 - 12, 23,211, 295-13, 20-14,285 
-16, 314- 17,214, 266(neir871, leggi, 
817) - 18, 97, 324 - 21, 206 - 23, 38 - 
24, 262 - 25, 324, 325 - 26, 280 - 28, 
94 - 29, 129 - 31, 148 - 34, 94, 119, 
121 - 36, 226 - 38, 92 - 42, 146 - 43, 
179 - 44, 44 - 46, 107, 169 - 50, 198, 
198, 231 - 52, 260 - 55, 11, 47, 213, 
221 - 56, 93, 94, 245 - 57, 115, 308 - 
58, 258 - 61. 92, 92 - 62, 62, 227 - 64, 

100 - 65, 164, 165 - 66, 25, 254 - 67, 
304,307-69, 81, 82- 71, 13-75,37, 
38 - 84, 293 - 87, 7 - 96, 143 - 102, 
290. 

STEFANO VI detto VII dell' 896 Papa. 
LXIX, 311 - 2, 30 - 5, 67 - 6, 205 

- 9, 260, 282 - 12, 295 - 18, 324 - 21, 
200 - 25, 325 - 31, 50, 50 - 34, 120 

- 38, 123 - 43, 179 - 49, 56, 57, 64 
(e non III) - 56, 255 - 58, 258 - 59, 
94, 102 - 62, 57, 63 - 63, 194 - 64, 
100 - 74, 30 - 75, 38, 132 - 78, 1 10 

- 90, 65 - 95, 147, 313, 313 - 97, 93. 
STEFANO VII detto VIII del 929 Papa. 

LXIX, 312 - 12, 195- 18, 325-55, 
221 - 58, 250 - 63, 183 - 64, 100 - 
97,93.. 
STEFANO Vili detto IX del 939. LXIX, 



STEFANO 



207 



312-9,227,295 - !2, 2; 



191 



18, 



325 - 26, 282 - 27, 193 - 29, 98, 121 

- 36, 227 - 38, 27, 27 - 58, 260-64, 
100. 

STEFANO IX detto X del 1057 Papa. 
LXIX, 313-1, 14-2,189,189-5,278 

- 7,73, 168 - II, 00 - 12. 56 - 13, 6 

- 18, 328 - 21, 218 - 24, 68 - 25, 27 
(quanto al veleno, nella stessa pagina, 
spetta a Vittore li) - 26, 224 - 29, 98, 
98, 135 - 32, 192 - 34,.31 -37, 279 

- 38, 31, 31, 32, 204 - 39. 186 - 40, 



36 - 42, 108 - 43, 137 - 46, 169, 169 

- 48, 85, 85 - 52, 215 - 53, 7 - 54, 
1 12 - 58, 104, 263 - 59, 284 - 60, 263 
-63, 185-64, 101 - 66, 25 - 71, 13- 

76,206-78, 116-81,89-83,80,81 

- 87. 103 - 88, 1 89 - 90, 67 - 93, 2S4 

- 95, 160, 230 - 97, 99 - 102, 428, 
430, 430 - 103, 439. 

STEFANO I s. Papa e martire ordine mi- 
litare ed equestre, e sagra religione di 
cavalieri : autori. LXX, 3 - 9, 174 - IO, 
166 - II, 15, 15 - 15, 65 - 17, 67 - 18, 
265 - 25, 10, 39 - 36, 170 - 39, 99 a 
101 - 43, 25 - 45, 125 - 46, 160 - 
49, 84 - 53, 76, 251, 255 a 257 - 62, 
142 - 66, 47 - 67, 97 - 68, 1 1, 19, 241 

- 69, 303 - 78, 52, 53, 69, 159, 109, 
169, 170, 186, 189, 197, 200, 205, 213, 
215, 228 - 81, 326, 342 - 82, 65, 76 - 
92, 411, 546, 554, 568, 570 - 96, 228. V. 
Alto Passo. Voi. V p. 250 di quest'/n- 
dice. 

STEFANO J s. Papa e martire monache 
dell'ordine equestre. LXX, 16 — 70,9, 
9, 10. 

STEFANO I s. re d* Ungheria, ordine eque- 
stre dell' impero d' Austria-Uneheria. 
LXX, 16-3,143-83, 161 -99,285. 

Stefano s. di Bonola monastero benedettino 
JSullius di Girona. 31, 121. 

Stefano s. d'Azorio castello di Citerna. 
79,3. 

Stefano s. comune di Ceccano. 27, 276, 
277-89,70,71, 112. 

Stefano s. frazione di Gaifa. 86, 88. 

Stefano s. villaggio di Giano di Spoleto. 
69, 29. 

Stefano s. frazione di Monte Guiduccio. 
86, 92. 

Stefano s. isola di Sardegna. 61, 105. 

Stefano Beati: Bandello del 1450 dome- 
nicano. 87, 238 = Alaconi. 66, 22 = da 
Narui minorità. 54, 286 = da Spoleto. 
69, 65. 

STEFANO del 492 seniore card, di s. Mar- 
co. LXIX, 315. 

Stefano del 402 cardinale di s. Marcello. 
12,81. 

Stefano del 498 card, di s. Stefano in Ce- 
lerina. 13, 48. 

STEFANO del 540 cardinale. LXIX, 315 

- 79, 207. 

STEFANO del 590 giuniore cardinale di 
s. Marco. LXIX, 315 -12, 84. 

Stefano del 679 card. vesc. di Palestrina e 

• cancelliere di S. R. C. 7, 166 - 51, 40. 

STEFANO del 743 card, del titolo di san 
Marco. LXIX, 315. 

STEFANO card, poi Papa. LXIX, 315. 



•208 



STEFANO 



STEFANO card, poi Papa. LXIX. 315. 

STEFANO Rosamirano cardin. poi Papa. 
LXIX, 315. 

STEFANO card, poi Papa. LXIX, 315. 

STEFANO dell' 826 card, vescovo di Porto. 
LXIX, 315 - 54, 221. 

STEFANO card, poi Papa. LXIX, 315. 

STEFANO del 964 t:ard. di s. Balbina. 
LXIX, 315. 

STEFANO del 964 seniore card, di s. Ce- 
cilia. LXIX, 315. 

STEFANO del 964 cardiuale di s. Sabina. 
LXIX, 315. 

STEFANO del 975 cardin. bibliotecario. 
LXIX, 315. 

Stefano del 988 vesc. di Palestrina, forse 
cardinale. 51, 41. 

STEFANO del 1024 card. LXIX. 315. 

STEFANO del 1036 giuniore cardinale di 
s. Cecilia. LXIX, 315. 

STEFANO del 1033 cardin. di s. Cecilia, 
III di tal nome. LXIX, 315. 

STEFANO del 1049 card, abbate di s. Gre- 
gorio. LXIX, 315. 

STEFANO del 1049 card, di s. Grisogono. 
LXIX, 315 -42, 26 -79, 51. 

STEFANO del 1099 seniore card, di s. Lu- 
cia. LXIX, 316. 

STEFANO del 1120 card, di s. Maria in 
Domnica. LXIX, 310 - 45, 9. 

STEFANO del 1125 cardinale giuniore di 
s. Lucia. LXIX, 316 - 12, 72. 

STEFANO di Chalons del 1140 cardinale 
vescovo di Palestrina. LXIX, 316 — 13, 
212-51,41. 

Stefano del 1216 card, di s. Lucia. 12, 73. 

STEFANO MUCCIACHELLI cardin. del 
1417 di Borgo s. Sepolcro. LXIX, 316 - 
6,56-64,212,215. 

Stefano Patriarchi: del 345siro d'Antiochia 
ariano. 61, 191 - 67, 20 = del 472 siro 
d'Antiochia il Giovane. 67, 22 =del- 
r 888 Siro d'Antiochia. 67, 23, 24 = 1 di 
Aquileia. 82, 115= II d'Aquileia. 32, 
56-82, 117 = dell' 886 di Costantino- 
poli. 2, 223 (Leone IV, leggi, V) - 32, 
136 = del 1346 di Costantinopoli e ar- 
civescovo di Benevento. 34, 277 = cano* 
nico reg. di Gerusalemme. 7, 260 — 30, 
82 = de' giacobiti. 30, 200 = de' mar- 
roniti. 66, 5. 

Stefano Vescovi : I d' Acerenza. 43, 268 = 
li d'Aceren/a. 43, 268 = III d'Aceren- 
za. 43, 268 = IV d'Acerenza. 43, 268 = 
del 1395 d'Acerenza e Matera. 43, 269 
= d'Alvergna. 2, 267 - 14, 95 = d'A- 
melia. 69, 46 = d'Ancona. 83, 42 = E- 
dunense cisterciense eletto d' Àutun. 79, 
56 = d'Avignone. 3, 283 = De Antonio 



STEFANO 

min. conv. di Benda, vicario apostolico 
di Moldavia. 87, 194 = di Bisceglia. 79, 
89 = di Botra. 5, 72 = minorità seniore 
di Bosnia, 67, 43 = giuniore di Bosnia. 

67, 44 = carmelitano di Calvi. 73, 30 = 
di Cambrav. 81, 131 = di Cantorberv. 39, 
168 = di Cartagine. 50, 127 - 54, 108 
= di Ceri. Il, 98 = di Castel della Pieve. 

13. 267 = I viterbese agost. di Civita Ca- 
stellana. IDI, 326 = di Civitate. 65, 45 = 
di Clypea. 14, 1 13 = di Conversano 72, 
259 = I di Cremona. 18, 181 = II dì 
Cremona. 18, 181 = del 634 di Dora. 20, 
216 - 30, 79 - 67, 151 - 74, 29 - 75, 
188 = di Dota. 37, 143 = di Dulma. 68, 
212 = di Eden. 21, 55 = del 451 d' Efeso. 
6, 238 - 15, 163 - 21, 71 - 52, 83 - 
95, 265 = d' Eraclea di Ponte. 22, 20 = 
di Farsaglia. 23, 217 = di Ferrara. 24, 
176 = di Filadelfia d* Isauria. 24. 265 = 
di Forlimpopoli. 25, 312-61, 212, 212 
= da Lardo minorità di Gerapoli di Fri- 
gia. 29, 69 = I del 451 di Gerapoli di 
Comagene. 71, 78 = II di Gerapoli Eu- 
fratena. 29, 70=1 del 772 di Gallese. 28, 
118 - 102, 47 = II dell' 868 di Gallese. 
28, 118 = di Germa. 29, 90 = di Ger- 
manicia. 29, 213 = di Gerra. 30, 5 = di 
Ghochuonio 30, 193 = di Gordo-Servi. 
31, 290 = di Gubbio. 33, 171, 171 = di 
Gurami. 33, 212 = d' Hispahan e Catto- 
lico degli armeni. 33, 245 = li d' Hoe- 
sca. 33, 249 = d' Hohvan. 33, 252 = me- 
tropolita dell' Indie. 34, 203 = I di Jam- 
nia. 36, 257 =11 di Jamnia. 36, 257 = del 
531 di Lamia. 37, 74 7= II di Laodicea di 
Siria. 37, 122 = di Larino. 94, 103 = di 
Larissa di Siria. 37, 131 = di Larissa 
del 531 metropolita di Tessaglia. 18, 129 
- 37, 74 - 59, 92 - 96, 24 = di Let- 
tera. 38, 1 15 = di Limira. 38, 234 = del 
1 185 di Lipari e Patti. 38, 299 - 52, 14 
= 11 di Lisbona. 38, 31 1 = III di Lisbona. 
38, 31 1 = di Locri. 39, 1 1 1 = di s. Ma- 
ria di Lucerà. 40, 81 = I di Macarska. 

68, 217 = di Magnesia al Sifilo. 41, 314 
= di Majuma d'Ascalona. 42, 32 = di 
Malta. 42, 83 = di Mansur. 42, 150 = 
di Medea. 44, 83 = di Mende. 44, 195 
= di Mennith. 44, 206 = di Menoida. 

44, 207 = di Metz. 80, 20 = di Minori. 

45, 198 = di Monopoli. 46, 133 = Gara- 
barucci o Gambaruti Albranti o Alto- 
brando benedettino, di Monte Cassino, 
s. Pons de Tomier, d' Arles e Tolosa, ca- 
merlengo e tesoriere di S. R. C. 7, 75 — 

14, 35 - 46, 176 - 55, 290 - 74, 274 - 
77, 52 = di Monte Feltro. 46, 193 = 
del 764-95, II e jjual 1 duca di Napoli. 



STEFANO 

47, 190, 191, 208, 208, 209, 211 =111 di 
Napoli. 47, 209 = di Narbona. 47, 218 
= 1 di Narni. 47, 232 - li di Narni 47, 
232 = di Nepi dell' 896 e aroario della 
s. Sede. 47, 291 - 74, 265, 265 = di 
Nizza. 48. 49 = di Nomeiito. 76, 49 = di 
Norcia. 48, 102 = d'Oppido. 49. 30= di 
Orimnia. 49, 120 = I d'Orte. 49, 190 = 
II d'Orte. 49, 190 = d'Ortosiade. 49, 
194 = d"Ossaro e Castro. 101, 271 = da 
Squillace minorità d'Otranto. 50, 64 = 
di Palermo. 51, 20 = di Parigi. 26, 288 = 
di Paro. 47, 252 = di Patrasso. 9, 135 
= di Perm. 52, 108 = di Pesaro. 52, 
205 = di Pozzuoli. 55. 24 = 1 di Puv. 

56, 109 = Il di Puy. 56, 108, 109 = ili 
di Puv. 56, 109 = di Regirio di Modena. 

57, 44 = 11 di Reggio dTCalabi-ia. 57, 
31 = di Rezan, ed esarca di Moscovia. 
57, 164 = di Riga. 75, 89 = l di Rimini. 
57, 295 = Il di Riraini. 57, 295 = di Ru- 
spa. 59, 229 = minorità di Ruvo. 59, 
346 = Sabinese. 60, 82 = di Salona. 7, 
219 - 68, 213 = di Salpe. 60, 298 = 
Sanctauriense. 63, 149 = minorità di 
Sara. 61, 86 = di Sarifea. 61, 196 = di 
Sarki. 61, 196 = di Sarlat. 61, 196 = di 
Sarsina. 61, 208 = di Scutari. 63, 129 = 
di Sebaste d'Armenia. 63, 138 = di Se- 
gni. 63, 237 = di Sena. 64, 30 = di Se- 
nez. 64, 65 = di Sens. V. Bscard = dì 
s. Severina. 65, 6, 7 = di Silanda. 66, 
106 = di Sinai di Frigia. 6'6, 181 = di 
Sinna. 66, 263 = l di Siracusa. 66, 308 
= II di Siracusa. 66. 308, 309, 309 = di 
Siunia. 67, 112 = di Soana. 67, 133 = 
di Sorra. 67, 233 = di Sorrento. 47, 1 92, 
192 - 67, 237 = di Stabia. 69, 176 = 
Bonifacio di Stagno: opere. 51, 24 «= di 
Sugdea. 71, 33 = di Taraca. 72, 246 = 
di Taranto. 72, 258 = di Tarazona. 72, 
264 = di Tarso. 72, 288 = di Teano. 73, 
26 = di Tebe la Grande. 73, 256 = di 
Temno. 73, 272 = di Teramo. 74, 67 = 
Il di Termoli e Civita Castellana. 74, 98 
~ 101,326 = di Terouanne. 74, 149= di 
Terracina. 74, 208 = di Thuccabor. 75, 
158 = di Tessalouica. 12, 246 = agosti- 
niano di Tiro. 91, 176 - 93, 1 16 = di Ti- 
tiassa. 75, 203 = di Tolemaide. 76, 273 
= da Ferentino di Tortivoli. 78, 9= di 
Tournav. 15, 89 - 18, 163 - 41, 1 17 - 
57, 105^- 79, 35, 38 = di Treguier. 79 
228 =di Tripoli di Siria. 81, 11 = di 
Troia. 81, 90 = di Troia e Rigense. 8? 
91 = di Tropea. 81, 1 25, 126 = 1 d' Upsal. 
71, 153 - 85, 254 = di Venosa. 93, 170 

= di Ventimiglia. 93, 200 = di V.ìrino- 
poU. 85, 263 = di Veroli. 94, 72 = di 
Indice Voi. VL 



STEF.\NO 



209 



Vibona. 46, 226 - 97, 296 = di Vicenza. 
99, 218 = di Vienna di Francia. 100, 182 
= diVolturara. 103, 110 = 1 di Zagabria. 
103, 367 = II di Zagabria. 103, 307 = 
III di Zagabria. 103, 367 = IV di Zaga- 
bria. 103, 367 = V di Zagabria. 103,368 
= 1 di Zara. 103, 422 =ll di Zara. 103, 
422 = di Zucabar. 103, 493. 

Stefano del 920, imperatore d' Oriente. 18, 
28. 

Stefano signore, re o gran giupano del 
1199-1220 di Servia e Dioclea. 64, 222, 
223,223-67,40-103.493. 

Stefano I Tuartko del 1356 Nenianja, re e 
gran zupano di Bosnia, Rascia e Servia. 
67, 40. 42-79, 194,202-83, 195, 195 

- 87, 204. 

Stefano //Dabiscia del 1392 re di Bosnia. 
67, 42. 

-Ste/ano /;/ Tuartko del 139611 Scuro ve 
di Bosnia. 67, 42, 42, 43. 

/Sif/auo iV Tommaso Thomasco de Ja- 
blonovich del 1443-60, re di Bosnia e 
Rascia. 6, 65, 65 - 22, 186 - 63, 209 - 
67,43,43. 

StefanoY Tomasevich del 1460-05 re di 
Bosnia e Servia. 6, 65, 65 — 63, 149 — 
67, 40, 42, 43 - 81, 309 - 98, 52. 

Stefano di Blois del 1 135 duca di Norman- 
dia e re d'Inghilterra. 35, 38, 39, 39 — 
22, 245 - 33, 194 - 38, 239 - 39, 166 

- 48, 107 - 51, 153 - 62, 256 - 77, 
28 - 103, 161, 189, 241, 244, 244, 344. 

Stefano Batori del 1575 principe di Tran- 
silvania e re di Polonia. 54, 63, 80, 80 

- 18, 73 - 27, 18 - 30, 143 - 32, 301 

- 37, 32, 179 - 39, 83 - 46, 301 - 48, 
142-56, 153- 59, 296 - 61, 215 - 
71, 218, 220 - 72, 303 - 75, 94 - 79, 
94, 97, 106 - 81, 332 - 85, 23 - 87, 
205, 206 - 89, 34 - 90, 181 - 101, 196 

- 103, 164, 233. 

Stefano del 1288 re di Schiavonia. 64, 
224, 224. 

Stefano li il Folgore del 1114 re d'Un- 
gheria. 83, 168 - 38, 93 - 63, 301 - 
68,211-79,193-92,71. 

Stefano 111 àe\ 1161 re d'Ungheria. 83, 
170 a 172 -63, 147-92,76. 

Stefano lY del 1172 re d' Ungheria. 83, 
169 a 172. 

Stefano /V o V del 1270 il Postmno re 
d'Ungheria. 83, 181, 183, 184, 186 - 
6, 161 - IO, 15 - 24, 78 - 32, 270 - 
88, 88. 

Stefano Principi : duca d'Aricia. 57, 198 = 

V Affibbiato del 1347 duca di Baviera. 4, 

248, 250 - 35, 31 1 = conte di Blois. 18, 

282 - 77, 26 = conte di Borgogna. Il» 

n 



210 



STEFANO 



145 = del 1317-57, bano di Bosnia. 67, 
42, 42 — 83, 197 = principe di Bosnia, 
fratello di Stefano V re. 67, 43 = del 
756 patrizio e duca. 58, 254 - 63, 183 

- 83, 94 - 103, 354 = d' Ildebrando del 
975 console e duca. 64, 322 = Calafata 
padre di Michele V imper. d' Oriente. 
18, 30 = del 1467 principe o vaivoda di 
Moldavia e Valacchia. 46, 27 - 83, 207 
= II dell' 825 duca di Napoli il Gio^ 
vane, nipote del vescovo Stefano II e 
I qual duca. 47, 191 = il Cadetto figlio 
dell' imper. Roberto I e conte Palatino 
del Reno, ceppo o stipite della casa re- 
gnante di Baviera. 4, 249 = del 1460 
conte di Seyna. 83, 207 = del 1350-70 
duca vaivoda di Transilvania. 83, 194 

— 92, 161, 165 = figlio di Caroberto re 
d' Ungheria. 83, 193 = del 1387 vaivoda 
di Valacchia. 83, 198 - 97, 140, 141 = 
VI del 1526 principe di Valacchia. 87, 
138. 

Stefano: dell' 872 arcano della s. Sede. 74, 
265 = del 905 arcarlo della e. Sede. 74, 
265 = padre di s. Adeodato I Papa. I, 
89 = prete d' Antiochia. 2, 179, 179 = 
arci-accolito. 71, 13 = arci-scrinio. 56, 
32 = ateniese medico. 44, 96 = da Ber- 
gamo intagliatore: autori. 52, 155, 155 
= dell' 847 cancelliere di S. R. C.7, 1^9, 
167 = Bizantino o di Bisanzio valente 
grammatico fiorito in CP.li tra il fine 
del secolo V e il principio del VI, autore 
d' un dizionario geografico-biografico- 
storico-mitologico, di cui non abbiamo 
che un cattivo compendio d'Ermolao. 6, 
240 - 28, 20- 36, 191, 194 - 38, 185 - 
70,184-87, 23-89, 127= capitano ro- 
mano. 49,185, 186 = Carlo: opere, 100, 
187 = cartulario. 2, 290 = de' chierici 
minori. 85, 294 = abbate cisterciense. 
Il, 169, 169 = abbate di Cluny. 100, 82 
= Di come Giovanni. 76, 84 = da Cre- 
spino cappuccino. 97, 12, 12 = diacono 
rettore di Benevento. 101, 69 = Eduense: 
opere. 19, 73 = Etienne in francese, 
Stephanus in latino, illustre famiglia di 
stampatori di Parigi, che contribuirono 
ai progressi delle lettere in Francia, per 
le buone edizióni di classici autori dal 
1503 al 1674, nelle persone di Antonio, 
Carlo, IV Enrico, Francesco, Giuseppe, 
Paolo, IV Roberto, e Nicoletta. 51, 197, 
197 - 66, 80 - 69, 203, 204 - 95, 65 
= fanciullo francese crocesignato. 35, 
280 = da Fiano. 50, 71 = Francesco 
rettore 84, 244 = Gaetano gran priore 
gerosolimitano. 29, 296 = ab. di s. Ge- 
noveffa. 1, 203 — 79, 40 = Gio. scudiere 



STEGERO 

pontificio. 63, 20 = giudice del s. Pa- 
lazzo. 82, 217 = Giuseppe : opere. 50, 
184 = cisterciense di Husbv. 71, 163 = 
del 742 prete e legato apostohco. 34, 
63 - 55, 217 - 102, 279 = del 975 le- 
gato apostolico. 57, 78 = del 1060 le- 
gato apostolico. 100, 88 = di Lisiaco ab. 
di Graramont. 32, 61 = ab. di s. Marino. 
46, 194 = ministro imperiale greco. 18, 
34 = 1 ab. di Monte Cassino. 46, 173 = 
II ab. di Monte Cassino. 46, 174 = se- 
niore nomenclatore. 48, 91 = giuniore 
nomenclatore. 48, 91 = d' Orleans ma- 
nicheo. 49, 131 = del 1061 prefetto di 
Roma. 55, 124 - 58, 264 = del 593 se- 
niore primicero de" difensori e notari 
della Chiesa romana. 55, 213, 219 — 69, 
5 = II dell' 842 primicero de' difensori. 
20, 40 = III del 930 primicero e pro- 
cancelliere della s. Sede. 7, 167 — 55, 
221 = IV del 943-56 primicero della s. 
Sede de' difensori « cancelliere. 7, 167 — 
20, 40 - 55, 221 = V del 983 primicero 
della s. Sede. 55, 221 = primiscrinio. 
56, 32 = rettore e conte di Sabina. 60, 
27, 30 = del 772 sacellario. 7, 23 - 60, 
97 — 71, 53 = del 963 notaro regionario 
e scriniario. 80, 6 = del 1013 scriniario. 
56, 31 = scultore greco scolare di Pras- 
sitele. 100, 208 = dell' 872 secondicero 
della s. Sede. 55, 224 - 58, 258 - 67, 
303 = stampatore del palazzo apostoli- 
co. 69, 228, 229 = del 705 primo ab. di 
Subiaco. 70, 259, 276, 276 = del 1003 
secondo ab. di Subiaco. 70, 277 = del 
963 superista di Gio. 55, 219 - 71, 54 = 
missionario teatino. 73, 137 = tesoriere 
di Francia. 2, 238 = tiburtino. 76, 190 
= di Tolosa vicario gener. d' Avignone. 
3, 285 = ab. di s. Tommaso in Foglia. 
86, 168 = cantore di Verona. 94, 210 
= del 1400 pittore da Verona. 91, 150, 
163, 231, 233 = del 965 vestarario di S. 
R. C. 96, 144, 144 - 97, 88 = domeni- 
cano di Vesteras. 71, 163 = daZevio pit- 
tore. 94, 232. 

Stefanoni marchesa. 63, 213 - 77, 287. 

Stefanori Filippo guardia nobile pont. 33, 
122. 

Stefanovich Stefano. 87, 189. 

Stefanowics Samuele Cirillo arciv. armeno 
diLeopoli. 38,99-95, 282. 

Slefanucci: Gaspare gesuita: opere. 27, 217 
- 82, 296 = Orazio gesuita. 14, 199 - 
16, 26. 

Stefanutio Ruggero arciv. di s. Severina o 
Cosenza. 65, 7. 

Stefonio Bernardo gesuita : opere. 4, 268. 

Stegero Adriano: opere. 6, 285. 



STEIGER 

Steiger à/. 72, 125,125. 

Stein: professore di Kiel. 98, 69 = prus- 
siano. 56, 48. 

Steia badia benedettina della Svizzera. 72, 
83, 84. 

Steinach fiume di Sassonia. 61,285. 

Steinach pìccolo fiume di Svizzera. 28, 
145. 

Steinamanger.V. Saharia, 

Sfeinau ge.\ìera\e. 92, 559. 

Steinbach Erwino archit. 47, 60. 

Steinfeldt badia d'Olanda. 22, 256. 

<Sf^m/£<??7 professore. 70, 169, 171. 

S ein'ieim baliaggio d'Assia. 3, 69. 

Stehe castello di Svezia. 71, 174, 175, 175. 

Stella de' ss. Re Magi: autori. 5, 196 — 
21, 295 a 298 - 41, 299, 300, 301 - 55, 
176 - 64, 84, 84 - 81, 253, 403, 407. 

SteUa del Mare, Maria Vergine Immaco- 
lata Madre di Dio. 42, 302, 304 - 48, 
83 - 84, 146 - 92, 15-97, 29. V. Ave 
Maris Stella. 

Stella d'oro della patena. T. Asterisco o 
Stella della Patena. 

STELLA ordine equestre di Francia. LXX, 
17 (Giovanni I, leggi, II) - 14, 102 - 45, 
16. 

STELLA ordine equestre di Sicilia. LXX, 
18. 

STELLA DELLA MADONNA ordine eque- 
stre. LXX, 19. 

STELLA POLARE ordine equestre di 
Svezia. LXX, 19-64, 170-71,136. 

STELLA CROCE ROSSA, ordine eque- 
stre. LXX, 19. 

Stella Cavalieri. V. Luna Crescente. 

Stella in forma di decorazione equestre. 
V. Placca Stella di decora:; ione eque- 
stre. 

Stella famiglia. 13, 288. 

Stella Vescovi: Gio. Battista di Bitonto. 
59, 348 = Antonio di Civita Castellana 
Orte. 49, 191 - 101, 327 = Marcello 
d' Isernia. 36, 137= Giuseppe di Maz- 
zara. 44, 33 = Tommaso domen. di Sal- 
pe, Lavello e Capo d'Istria: opere. 12, 
144 - 60, 299 - 79, 85 - 80, 269 = Gio. 
Battista di Rimini. 57, 300 = Gio. Bat- 
tista di Taranto. 72, 251, 262 = Fran- 
cesco di Termoli. 74, 98 = Luca di Za- 
ra, Melipotamo, Retimo, Candia, Vi- 
cenza, Padova e Zante. 44, 173 — 99, 
229 - 103, 425. 

Stella: sorella di Forte Braccio da Monto- 
ne e madre di Nicola Stella celebri ca- 
pitani. 60, 79 = Andrea gener. de' soma- 
sebi: opere. 67, 185, 188 = Angelo Be- 
nedetto : opere. 72, 170, 172,, 173 = An- 
tonio. 92, 377 = Bartolomeo. 73, 114 = 



STELLE 



211 



Benedetto: opere. 62,81 =deBoissieux. 
Jacopo pitt. 38, 273 = Eone fanatico bre- 
tone. 57, 81 = Francesco cappellano. 39, 
241 = Giacomo pitt. bresciano. 50, 276, 
282 — 62, 78 = storico e annalista di 
Genova. 92, 141 = Giorgio: opere. 28, 
284 = Gio. prete: opere. 20. 214 = Gio. 
storico veneto: opere. 13, 197 — 51, 149 

— 69, 312 = Gio. Battista ab. cassinese. 
12, 216 = Gio. Battista bolognese gover- 
natore di Loreto. 39, 252 = Gio. Batti- 
sta poeta: opere. 2, 92 = Gio. Pietro. 
92, 692 = Giuseppe cameriere segreto, 
guardaroba pont. 59, 147 - 96, 232 = 
Guido Peppo medico. 25, 207 = Lucio 
Arunzio. 50, 1 14 = Oligamo duca di Na- 
poli. 47, 193 = Nicola generale di s. 
Chiesa, detto Forte Braccio, come allie- 
vo e nipote dello zio Andrea Braccio 
Forte, Braccio da Muntone. 6, 55, 84 — 
IO, 81 - 13, 241 - 22, 182 - 25, 33, 
253, 254 - 28, 117, 220 - 32, 8 - 41, 
59-51,38-52, 143, 144, 167 - 58, 
317 - 60, 79 - 76, 50, 177, 177, 294, 
294 - 78, 138, 139 - 84, 316 - 86, 
289, 289 - 89, 28 - 92, 201 - 101, 194, 
261 -102, 47, 140, 141 - 103, 69. V. 
Forte Braccio = Stefano priore di s. 
Giorgio. 12, 15 = Tillemanno astronomo. 
85, 245 = Tommaso d'Osimo. 49, 248. 

Stellari o Stellarti Prospero agost. 74, 10 
-77,116. 

Stellata comune appodiato di Bondeno nel 
Ferrarese. 24, 46, 88, 154, 155, 159, 166 
-51,230-86,67,301 -92, 512 a 514 

- 101, 263. 

Stellata battaglia del Volturno 65, 329. 

Stelle. Corpi celesti luminosi formanti bril- 
lante parte delle migliaia d' astri nel 
/Jielo, che narrano la gloria del Crea-' 
tore : autori. Nome generico di tutti gli 
Astri che risplendono nel Cielo, ma al 
presente più generalmente usato ad in- 
dicare gli astri che non appartengono al 
sistema Solare, e dette Stelle fìsse fre- 
quentemente. Le stelle dunque sono astri 
fissi avente una luce propria e inerente 
a loro stessi. Si dividono le stelle in va- 
rie grandezze secondo il loro splendore, 
ed in 82 costellazioni, ossia unione d'un 
certo numero di Stelle tra loro vicine a 
noi; ma Sirio la piùsplendente delle stelle, 
è distante almeno 32 milioni di miglia. 
Le stelle fisse sono tanto numerose, che 
Herschel calcolò averne veduto in una sola 
posizione della ma lattea {strisciai lumino- 
sa che attraversa il Cielo, prodotta da 
una quantità immensa di stelle) 1 16,000. 
La posizione di 60,000 sono state sta- 



212 



STELLINI 



biute con molta esattezza. Ve ne sono 
■venti della maggior dimensione, dette 
stelle di prima grandezza: sessantacin- 
que della seconda; duecento trentacin- 
que della terza; quattrocento ottanta- 
cinque della quarta; seicento quarantot- 
to della quinta; e circa mille dnquecen» 
tò della sesta grandezza: queste sono 
quelle che si possono vedere ad occhio 
nudo in diversi punti della terra, le al- 
tre non si scoprono se non col Telesco^ 
pio. Dicesi stella cadente, quella specie 
di meteora notturna ignea, per cui pare 
che una stella si distacchi da un luogo e 
vada in un altro, e che tosto sparisce. Si 
chiamano stelle nuove e temporarie quel- 
le che apparvero quasi improvvisamente 
in cielo, e vi si mostrarono per mesi e 
anni, indi scomparvero per non lasciarsi 
pili vedere. 7, 111, 124 - 15, 102, 103, 
103 - 21, 296 a 298 - 30, 266, 267, 283 

- 42, 302, 305 - 48, 285 - 51, 258 - 
70, 19-94, 236. V. Comete. Astrano- 
mia. Spettroscopio. 

Stellini Oìaicomo moralista somasco: ope- 
re. 36, 169 - 67, 188 - 82, 102. 

5te//wro Ambriecense: opere. 66, 90, 95, 
96, 100, 101 

Stelluii famiglia. 40, 276. 

Stelluti: Ignazio vescovo di Macerata e To- 
lentino. 41, 87 = Anna contessa della 
Porta. 54, 154 = Annibale. 22, 262 = 
capitano. 88, 358 = Francesco scienziato 
linceo: opere, autori. I, 43 — IO, 122 — 
22, 262 - 63, 15 - 76, 215 - 92, 438, 
440= Scala conte Girolamo. 28, 258. 

STEMMA o arma gentihzia, e motti per 
significare qualche concetto ; autori. 
LXX, 20 - 66,65, 80, 83, 86 - 1,3, 167 

- 4, 59, 60, 60, 86, 92, 267 - 5, 156. 
187-6,38,48-7,314-9,49,169,173, 
174, 174, 179, 194, 268 - IO, 237, 307, 
312, 313 - II, 263 - 14, 125, 134 - 15, 
8, 307 e seg. - 17, 56, 175, 181 - 18, 
231, 254, 255, 262, 265, 274, 287 - 19, 
218, 223 - 20, 195 - 22, 282 - 23, 
129, 129, 152, 153 - 24, 189, 247-25, 
204, 204, 231 - 26, 240, 241, 287 - 29, 
176, 253 - 30, 12, 227 - 33, 164, 185, 
186 - 37, 120 - 39, 244, 245 - 40, 176, 
208,307 - 41, 51, 141 - 42, 155, 156, 
286 - 45, 276 a 278, 280 - 46, 308 - 
48, 55, 57. 57 - 49, 273 a - 51, 64, 93, 
155, 280, 298 - 53, 103 - 54, 152 - 55, 
149, 231, 231 ,320, 333 - 56, 28, 69, 139 

- 59, 32. 48 - 60, 222, 222 - 63, 44, 
189 - 64, 33 - 66, 1 1 - 67, 161, 199 

- 68, 94 - 69, 219 - 70, 83. 216 - 71, 
309 - 72, 63 - 76, 257 - 76, 81, 208 



STEMMA 

- 77, 241, 259, 284. 285 - 78. 237, 240, 
241 - 79, 259 - 80, 142 - 85, 98, 300 

- 86,214 - 88, 207 - 90, 88, 126 - 
92, 109, 127 - 93, 178 - 96, 119. 120, 
129, 170, 171, 257, 315 - 100, 260 - 
101, 88, 313 - 102, 28 - 103, 438. V. Co- 
rona e altro che sovrasta e adorna gli 
stemmi. Inquartare. Fiocchi de' cappelli. 
Targa. Funerale. Livrea. Baroni ro» 
mani. 

Stemma della Chiesa Romana e R. Ca^' 
mera Apostolica. V. Vessillo della Chiesa 
Romana e R. Camera Apostolica. 

Stemma de' Papi. 66, 72, 72, 73, 75 a 79, 
99, 100 - 1, 104 - 6, 54, 297 - 7, 28, 53 

- 8, 132, 163, 279 - 9, 239 - II, 68, 68, 
178 - 12, 271 - 14, 36, 56 - 19, 54, 55 

- 20, 24, 25, 28, 100 - 23, 78, 86, 98 

- 28, 41, 257, 261 - 34, 34 - 36, 10 - 
38, 45 - 41, 65, 127, 239, 255, 278, 280, 
284 - 42, 286 - 49, 81, 184 - 50, 197, 
198, 245, 291 - 51, 92, 141 - 52, 229 - 
53, 68 - 54, 1 18 - 57, 7 - 59, 24, 34 

- 64, 95, 96, 103, 103 - 67, 75 - 69, 
52 - 70, 23, 26, 81 a 87 - 73, 204 - 
74, 180, 254 - 79, 154 - 81, 31, 32, 40, 
47 - 82, 267 - 84, 15 - 86, 39 - 96, 
126 a 128- 100, 277. V Triregno. Chia- 
vi Pontificie. Voi. Ili p.427, 428; V p. 
159, 244, 245, 253 di quest7n^7icé?. 

Stemma de' Cardinali. 66, 72, 75 a 79, 79 

- 9, 49 - IO, 16 - 18, 254, 254, 255, 
262, 263, 265, 265 - 20, 27 - 28, 
48, 54 - 36, 14 - 64. 96 - 75, 46, 242 

- 81, 32 - 90, 61 - 95, 195, 219, 233 

- 96, 40, 43, 129, 232 - 97, 59 - 103, 
445, 455. V. Ritratti de' Cardinali. Pro- 
tettorie de' Cardinali. Portiere de' Car^ 
dinali. Fiocchi e Cordoni del Cappello. 
Titoli Cardinalizi. Diaconie Cardinali" 
zie. Mazza d' argento de' Cardinali. 
Stemma de' Yescovi. 

Stemma de' Vescovi. 66, 75,78, 79,79 - 
18, 254, 254, 255,262, 263, 265 - 26, 36 

- 28. 169 - 45, 277 - 51, 280 - 66, 56 

- 68, 9, 10 - 77, 126 - 78, 16 - 81, 
32 - 95, 195, 219, 248, 333 - 96, 39 a 
41, 43. V. Fiocchi e Cordoni del Cappel- 
lo. Mitra de' Vescovi. Croce Orientale 
astata doppia o tripla, impropriamente 
usata negli stemmi de' patriarchi e arci* 
vescovi latini, e anche de'cardinali se in- 
signiti di tali dignità. 

Stemma de' Prelati, Abbati e altri Mitrati. 
66,75,78,79,79- 18, 265 - 40, 169 

- 45, 27S, 280 - 51, 280 - 68, 9, 10 - 
81, 32 - 86, 243 - 91, 80 - 96, 43 - 
103, 448, 448, 449, 455. V. Fiocchi e Cor- 
doni del Cappelio. Prelato. Abbate. 



STEMMA 

Stemma funebre con figure di scheletri e 
cranii dipinti, per ornare il catafalco o 
feretro o letto mortuario, ed attaccare 
alle pareti esterne delle Chiese. 66, 79 

- IO, 237 - 28, 41, 54, 55 - 45, 191, 
191 - 55, 62 - 64, 94 - 81, 32 - 82, 
151 - 96, 126. V. Funerale. Catafalco. 
Letto funebre. Pareti interne ed esterne 
delle Chiese. 

Stemma del Senato e Popolo Romano. 31, 
273 " 59, 76 - 64, 33 - 70, 23. V. Se- 
natus Populus Que Romanus. Gonfalo- 
ne Vessillo del Senato e Popolo Ro- 
mano. 

Stemmio vescovo di Riioini. 57, 292. 

Stempcl Federico Annibale: opere. 53, 305 

- 96, 234. 

Stenborh generale svedese. 71, 267, 267 — 
85, 250. 

Stenchil o Stendali del 1056 re di Svezia. 
71, 152, 152, 154. 

Stendardi JNIatteo governatore di Città 
della Pieve. 13, 263. 

Stendardino o piccolo Stendardo, insegna 
dedi ordini religiosi e de' sodalizi lai- 
cah. 70, 20 - IO, 164 - 16, 121, 128 - 
31, 266 - 66, 21 - 84, 8, 33 - 96, 1 19, 
121, 211.y. Ordini religiosi. Sodalizj. 
Università artistiche. 

STENDARDO: autori. LXX,20 - 8, 215, 
282 - II, 179,305 - 12, 15, 24, 180 - 
18, 255, 277 - 20, 14 - 21, 184 - 26, 
312 - 27, 17 - 28, 34 - 29, 234, 259 

- 34, 276 - 35, 39, 43, 257 - 36, 63 - 
38, 17 - 55, 98, 196 - 58, 255 - 65, 
109 - 66, 70 - 70, 28 - 72, 68, 69, 96 

- 78, 288 - 80, 217, 218 - 81, 174, 
224, 22.5,231,303,303, 347- 85, 210 
-86,31 - 92, 114,115,137,138, 164, 
308, 378, 379, 383, 387, 389, 572 - 93, 
107- 94, 162 - 96, HI, 117, 119 - 
99, 303. V. Pennone. Insegna. Vessillo. 
Processione. 

STENDARDO DI S. PIETRO. LXX, 31. 

V. Vessillo o Stendardo di s. Pietro. 
Stendardo de' nuovi Santi canonizzati. 

7, 296, 296, 297,313 - IO, 200 - 26, 71 

- 55, 268 - 69, 255 - 70, 29 a 31 - 
72,160-88,155. 

Stendardo o Sangiacco o Sangiah-Sherif 
Bagiarac di Maometto, eh' è deposto 
presso la tomba calamitata di quel se- 
dicente profeta. 18, 7, 86 - 21, 102-42, 
218 - 70, 26, 27, 55, 85 - 81, 230, 233, 
348 a 350, 360, 361, 414. V. Maometto. 
Stendardo: Guglielmo del 1268 francese, 
maresciallo e vicario del senatofe di Ro- 
I ma. 58, 283 - 65, 193, 193 - 102, 155 
I = Matteo generale pont. Il, 40. 



STERBINI 



213 



Stengelo Stengelio Carlo bened.: opere. 
6, 211 - 17, 167 - 42, 106 - 53, 13, 
21,23. 

Stenide fondatore di Sinope. 66, 284. 

Stenio d'imera. 65, 148. 

Steno Wìcheìe del 1400 doge di Venezia. 
92, 177 a 186 - 23, 271 - 80, 267 - 
90,220,242,259. 304 - 91, 17, 28 - 
92, 127. 146, 164, 165, 688 - 93, 120, 
121 - 94, 172. 

Steno: Gorgone. V. Gorgoni. 

Steno Gio. ambasciatore veneto. 92, 143. 

Stenografìa, arte di scrivere in compendio 
od in cifra, alla quale in gran )>arte sia- 
mo debitori dell'esserci pervenute molte 
eccellenti arringhe, dagli antichi oratori 
greci e latini improvvisate nelle popolari 
adunanze: autori. 63, 11, 11 a 13 — 21, 
125-48, 120, 121 - 69, 91. V. Note. 
Scrittura arte. Sigle. Atti de' Martiri. 
Note. Tironiane. Cifra. 

Stenone Nicola vescovo di TitopoH, vicario 
apostolico. 75, 268. 

Stenon J Sture l'Antico del 1471 ammini- 
stratore di Sve/.i:i.7l, 171 a 173 — 2, 115 

- 36, 8 - 75, 89 - 82, 25 - 85, 251 
Stenon II Sture del 1512 amministratore 

di Svezia. 71, 173 a 177, 194 - 85, 255 

- 101, 63. 

Stenone Nicolò di Copenaghen chirurgo 
notomista. 17, 107-52,258. 

Stephard Gio. inglese. 14, 171. 

Stephens capitano inglese. 34, 193. 

Steplienson: Roberto del 1805-59 archi- 
tetto idraulico inglese, figlio di Giorgio, 
di Northumberland (il quale nel 1825 co- 
struì la locomotiva che fece il primo 
viaggio di Via-Ferrata tra Darlington e 
Stockton nella contea di Durham d' In- 
ghilterra), che contribuì alla paterna co- 
struzione della ferrovia da Liverpool a 
Manchester, e quindi costruì le princi- 
pali d'Inghilterra, Svezia, Italia, Stati 
Uniti, ed Egitto, e si rese più rinomato 
per la forma/ione de' Ponti Tabulari e 
di Ferro. 81, 431 - 91, 435 - 97, 14, 14 
= Giorgio del 1781-1848 padre del pre- 
cedente ingegnere inglese. 71, 304, 304 
-84,23-97, 14. 

Stephered ingegnere. 70, 149. 

Stepney sobborgo di Londra. 39, 142, 163. 

Stepsio Benedetto domen. vescovo di Sky- 
ro. 67, 122. 

Sterbini: coram.'" Giuho romano Scalco 
segreto del Papa (V.), per tale annunzia- 
to con onorifico elogio àd\V Osservatore 
Romano 1878 de' 22 decembre. 64, 22 
= Pietro dottore e poeta romano, uno 
de' fondatori dell' accademia Tiberina» 



214 



STERCE 



I, 54 = Pietro medico, di Vico di Guar- 
cino. 53, 202, 208 - 89, 73 = comm/ 
Stanislao romano, direttore generale 
delle dogane pontificie, dazi di consumo 
e diritti uniti. Scalco segreto del Papa 
(V.), la cui pianta- morte notificò con en- 
comio Y Osservatore Romano del 1878 
ai 12 decembre.60, 252, 252 - 74, 359. 

Sterce.Y. Saturno o Sterce re d'Italia e 
del Lazio. 

Sterchx Engelberto d' Ophem arciv. di Ma- 
lines, da Gregorio XVI creato cardinale 
a' 13 settembre 1838, del titolo di s. Bar- 
tolomeo all'Isola, morto in Malines nel 
18(57 e sepolto nella metropolitana. 32, 
320, 320 - 4, 291 - 26, 134 - 29, 99 
~ 42, 56 a 58 - 50, 149 - 73, 68, 96, 
370 - 84, 279, 280 - 85, 36 - 88, 235 

- 99, 40. 

Sterco. Fecce che si mandano fuori dal ven- 
tre degli animali. V. Stomaco. Cloaca. 
Orina. Escremento. 

Stercorari eretici. 64, 79. V. Mennoniti. 

Stercuzio deità mitologica che presiede al- 
l' ingrasso de* campi. 37, 211. V. Escre- 
menti. 

Stereotipia, arte per ritrarre su stabili ta- 
volette di stagno, le forme tipografiche 
composte con tipi e caratteri mobili e 
formanti pagine compatte e d'un solo 
pezzo. Dicesi Stereotì paggio, da solido 
formare, la consolidazione delle tavole 
stereotipe, convertendo cioè per mezzo 
della saldatura, le tipografiche forme in 
tavolette solide e stabili. E Stereotipo è 
l'epiteto o aggiunto dato al libro o edi- 
zione stampata stereotipicamente, ossia 
nelle opere stampate con pagine o la- 
stre, i cui caratteri non sono amovibili, 
e che si . conservano per ristamparle, 
come si è fatto di quest' Indice enciclo- 
pedico con lodevole previsione di quando 
sarà pienamente da tutti conosciuta la 
sua impoi-tanza e comodità, anzi la ne- 
cessaria indispensabilità al gigantesco 
Dizionario di Erudizione, massime per 
chi io possiede o per chi lo acquistasse, 
di cui è l'anima e la testa: cosi definito 
e qualificato da quelli che sanno e ne 
hanno preso cognizione con l'aggiunta 
d'essere pure un altra opera. 79, 12. V. 
Carattere e lettere mobili per la stampa. 
Carez Giuseppe. Stamperia. 

Sterford Gio. arciv. di Cantorberv, detto 
anche Stetfold. 8, 23-39, 170, "170. 

Sterka Sulutz di Kerpenyes Alessandro ar- 
civescovo di Fogaras. 79, 109, 111, 114 

- 98, 89 - 100, 49, 50. 
Sterling. V. Stirling, 



STEWARD 

Sterlini Nicola vescovo di Calvi e Teano. 
73,31. 

Stern: Gio.: opere. 100. 287 = Ignazio pit- 
tore bavarese. 26, 178 - 29, 112, 114 = 
Lodovico o Ignazio pittore romano. 29, 
HO - 50, 192, 280 - 59, 345-64,217 

- 75, 280 - 88, 82 = Raffaele architefc. 
to romano. 8, 140 - 47, 82, 89, 93 - 
48, 119-73, 199. 

Sternberg Alberto. 70, 20. 

Sterne Lorenzo scrittore umorista olande- 
se di Clonmel. 57, 111. 

^femtni Anna Maria o Angela domenicana. 
102,96,97 

Sterpara appodiato di Sellano di Spoleto. 
69, 29, 39. 

Sterpeto appodiato d'Asisi. 74, 131. 

Sterpane stampatore di Pinerolo. 53, 61. 

Stertinio h. pretore. 73, 314. 

Stesicoro poeta greco già detto Tisia. 65, 
123 - 69, 139 - 73, 224 - 74, 96. 

Stetfold Gio. arciv. di Gantorbery. V. Ster- 
ford. 

Stetoscopio. Stromento medico. V. Tele- 
fono. 

Stettiner HafF specie di lago o golfo di 
Prussia. 56, 42. 

Stettin lago di Germania. 29, 93. 

Stettino città e reggenza di Prussia, capi- 
tale della Pomeriana Grande, la più an- 
tica sua città, il cui ducato nel 1329 fu 
dato in alto dominio alla s. Sede, come 
notai nel voi. V p. 292 di quest'/nrfaV*?. 
56, 43, 44, 44, 47 _ 7, 96 - 29, 94, 103 

- 50, 74, - 70. 156 - 75, 79 - 85, 257 

- 99, 323. 

STETTORIO già sede vesc. di Frigia. 

LXX, 31 - 66, 263. 
Steuchius Mattia vescovo di Lunden e 

d'Upsal. 71, 214. 
Steuco Steuchio Agostino bibliotecario 

della Vaticana, vescovo di Cissamia o 

Chisarao: opere. I 79, 103 — 5, 225 - 

7,269-33, 148. 150, 161 - 42, 240, 

241, 241 - 58, 167, 232 - 69, 226, 274, 

275 - 75, 122, 155. 
Steuss Giovanni. 80, 36. 
Stevaningen landgraviato di Germania. 42, 

301. 
Stevano o Esteve Giuseppe Stefano Valen- 

tini, vescovo di Viesti e Orihuela : opere. 

4, 15, 16 - II, 25 - 55, 207 - 60, 155 

- 62, 104, 107 - 63, 196, 199, 201 - 
100, 95. 

Stevechio erudito: opere. 67, 199. 
Stevene o Stevens J.: opere. 26, 117 — 35, 

141. 
Stecens J H. architetto. 103. 218. 
STEWARD, STEWART, STUARD,gran 



STEWART 

maestro o gran contestabile di Scozia, 
titolo dell'erede del re^no. LXX, 32 — 
62, 245 - 65, 101 - 103, 323. 
Stewart: V. Stuard o Stirart = coramend. 
Carlo colonnello d'artiglieria pont. 14, 7 
- 17, 153 - 45, 135 - 97, 228 = capi- 
tano americano. 98, 193 = Gilberto dotto 
scozzese. 62, 246. 
Steyer contea e città di Stiria. 63, 151 — 

70, 39. 
Steyr generale austriaco. 94, 307. 
Steyrer Antonio: opere. 99, 287. 
Sthal: Giorgio Antonio vesc. di Wiirz- 
burgo. 68, 301 = tedesco fisico. 29, 96. 
Sthum luogo di Polonia. 71, 224. 
Stiacchia o Strachia Gio. Francesco. 26, 

59, 61. 
Stirkarium veste ecclesiastica de'greci. 58, 

73. 
Stichillino beato di Monte Luco. 69, 65. 
Stiermann : opere. 19, 98 — 71, 293. 
Stifft barone Andrea Giuseppe, archiatro 

imper. 42, 139. 
Stifone appodiato e frazione di Narni. 47, 

227-69,50-74, 110. 
Stifter Diocesi o Governi di Danimarca. 

19, 92, 93. 
sugando del 1075 vescovo di Slepte. V. 

St}'igando. 
Stigant arcivescovo di Cantorbery. Y. Stri- 
gando, 
Stigara o Stigaria frazione di Sogliano di 

Rimini. 57, 289. 
Siige Stigia palude o fontana, dalla mi- 
tologia collocata nel paese delle ombre, 
e come la maggior parte degli altri fiumi 
nell'Egitto: gli Dei giuravano per lo 
Stige, stendendo una mano sulla terra, 
l'altra sul mare. Qua! fiume infernale, 
formidabile n'era l'acqua pel suo fino 
veleno, e serviva a provare i colpevoli, 
ed ai violatori di giuramento. 28, 20 — 
46, 98 - 64, 121. \\ Pur g azione o Prova, 
Acque di gelosia. 
Stigliano. Y. Colonna Nicola cardinale. 
Stigliano frazione di Sanseverino. 65, 16. 
Stigliano, Aquae Apollinares^ luogo della 
provincia di Civitavecchia, già con titolo 
di ptincipato, ed i suoi bagni minerali 
tuttora conservano notabile riputazione 
per la loro salubre efficacia. 58, 135 — 
IO, 70, 373. 
Slilicone Flavio generale imperiale. 58,235 
a 237 - 5, 290 - IO, 105 - 12, 253 - 
17, 166 - 18. 20 - 20, 131 - 21, 46 - 
24, 257 - 27, 191 - 31, 297 - 32, 109 
-34,61 -36,211 -50,65-56,204, 
204 - 58, 189 - 64, 283 - 65, 108 - 
73, 306, 325 - 74, 117 - 78, 98 - 81, 



STIORE 



215 



56 - 85, 211, 211 - 88, 93 - 94, 270, 
270 - 100, 132 - 103, 60. 

Stillaro fiume di Calabria. 69, 171. 

Stile^ modo particolare a ciascuno di espor- 
re in iscritto i propri pensieri. 74, 45 — 
103, 114. Y. Scrittura arte. Pensiere. 
Prefazione deir/ncftce capo XVI; Dello 
Stile e Dicitura. 

STILITA STILLITA, anacoreta soli- 
tario : autori. LXX, 32 - 12, 45 - 14, 
18 - 19, 91 - 66, 148, 150 - 93, 313. 
V. Rinchiusi. 

Stillicidi, versamento lento dell' acqua o 
altro liquido ch'esce a goccia a goccia. 
80, 238. Y. Stallattiti. 

Siile grafia o penna da scrivere. Ver- 
ghetta sottile e cilindrica di ferro o altro 
metallo, anche d'osso e di avorio, con 
cui gli antichi scrivevano su tavolette 
cerate. Da una parte essa terminava in 
punta, e dall'altra in una specie di pa- 
lettina o scalpello, serviente a spianare 
di nuovo la cera quando volevasi can- 
cellare il già scritto. IO, 148 - 20, 130, 
130 - 52, 80 - 63. 9, IO, 14 - 70, 95 

— 103, 114. V. Tavoletta cerata. Scrittu- 
ra arte. Tavolette Assire. 

Stilo Zephyrium, capo di Calabria. 29, 
65,65-39,110. 

Stilo distretto e già sede vescovile di Ca- 
labria. 29, 65 - 69, 171. 

Stilting Giovanni d'Utrecht gesuita bollan- 
dista: opere, il, 105 - 23, 235 - 84, 86 

- 101, 187. 

Stimatore o perito idoneo che stima e dà il 
giudizio del valore d'una cosa. 19, 247 — 
20, 162, 163, 166 - 46, 265. 266 - 84, 
179, 180. y. Periti. 

Stitnigliano comune di Sabina. 60, 22, 55, 
62. 

STIMATE STIMMATE: autori. LXX, 
32 - 47, 227 - 55, 108 - 69, 28. 

STIMMATE di s. Francesco d'Asisi e sua 
festa. LXX, 38 - I, 234 - 2, 32 - 3, 
77, 78 (Astergio, leggi, Astorgio, Agnen- 
si) -5,4- 14, 87 - 26, 64 a 67, 70, 85, 
109,128, 198-35,202-48, 10. 12 - 
51, 135 - 69, 175 - 70, 33 a 36, 36 - 
88, 175 — 96, 155. V. Alvernia santua- 
rio. 

Stimmate delle s. Gertrude, s. Caterina 
da Siena., s. Caterina Ricci, e beata Lu- 
cia da Narni: autori. 70, 35 a 38 — 66, 
23 - 67, 73. 

Stimolati Stimulati scuola romana. 8, 
119-41,298,299-84,14. 

Stinchi Buzio conservatore di Roma. 58, 
314. 

Stiore Francesco incisore. 93, 62. 



216 



STIPENDIO 



Stipendio, salario, provvisione, pa«»a, soldo. 
60, 248 - 67, 164. V. Salario, Sportula, 
Soldo paga. E'emosina per la Messa. 
Siipes appodiato d'Ascrea di Rieti. 60, 44, 

46. 
Stiphout Giovanni vesc. intruso di Harlem. 

87, 47, 49, 49. 
Stipite capo delle discendenze, agnazione 
e parentele, si dice la persona prima e 
comune onde discendono l'altre. V. Gè- 
nealogie. Antenato. Parente. 
Stipulatori collegio de'vacabili della Can- 
celleria apostolica. 67, 192. V. Sollecita" 
tori delle lettere apostoliche. 
Stirati Luigi gesuita. 39, 209, 259, 266. 
Stirbey Barbo Demetrio, ospodaro di Va- 
lacchia. 81, 412 - 87, 167, 169, 170, 175, 
176, 178, 181, 182. 
STIRI A paese e ducato dell' impero d' Aur 
stria: autori. LXX, 38-3, 125 a 127, 
131 a 133, 133, 136, 156 ~ 7, 253 - 18, 
285 - 29, 91, 92, 164, 201 - 30, 264 - 
32, 301 ^ 33, 213, 302 - 37, 65 - 39, 
243 - 51,105- 60, 271 - 63, 151 - 
72, 304 - 80, 238 - 81, 31 1 - 82, 133 
- 83, 183, 183, 184, 202 - 92, 5, 643, 
650 - 99, 286, 287, 287, 292, 292 a 296, 
299, 307 ~ 100, 7 - 102, 439. V. Leoben. 
Pettacia. Cilley. Tauri sanum. 
Stirling: ammiraglio. 98, 196 = conte Gu- 
glielmo Alessandro. 48, 176. 
Stirling o Sterling contea di Scozia. 62, 
241, 252,259,264,268, 272, 275. 279, 
283,291. 
Stirone torrente di Parma. 6, 57. 
Stirpe Schiatta o progenie. V. Gente» 

Genealogia. 
Stirpid Gio. Antonio architetto parmense. 

51,214. 
Stitadei Marino pievano. 91, 558. 
Stiviate calzare di cuojo per difendere la 
gamba dall'acqua o dai fango, che si 
iisava un tempo quasi soltanto nel ca- 
valcarr>. calzatura che talvolta copre an- 
che il ginocchio, come ne'militari eguar* 
die a cavallo. Stivaletto dicesi il piccolo 
stivale, o specie di calzari a mezza gam» 
ha, che ponno paragonarsi agli antichi 
coturni. 17, 215 - 54, 117 - 61, 28- 
62, 98. V. Borzacchino. Coturno. Col" 
zar e o Gilzari Socco. 
Stoa, portico d'Atene famoso," poi detto 
PeciUy celebre per le pitture gratuite di 
Polignoto, dove Zenone insegnando la 
sua filosofìa, i suoi discepoli presero il 
nome di StoicL V. Zenone. Stoici. 
Stohal storico portoghese. 19, 241. 
Stobi o Sturaci di Macedonia. 75, 7. 
Stoànitz, luogo di Polonia. 69, 254. 



STOCCO 

Stoccarda. V. Stuttgarda. 

Stocchi: Achille scultore romano. 12, 2"*2 
-25, 178-46,276 -48, 190 - 50, 
278 - 51, 9 = can. Carlo. 69, 40 = ab. 
Eugenio: opere. 52, 171 = Matteo pit^ 
tore napolitano. 76, 291. 291. 

Stocco, arme bianca offensiva di lama lun- 
ga, stretta di forma quadrangolare si- 
mile alla Spada, ma piìi acuta nella 
punta. IO, 313, 315 - 25, 271 - 29, 271 
-50,180-68,7. 

Stocco del Senatore di Roma. IO, 313, 315. 

Stocco Imperiale. V. Spada Imperiale. 

STOCCO e BERRETTONE DUCALE be- 
nedetti: autori. LXX, 39 - I, 254 - 3, 
106-4,254 - 9, lOl. lOl, 106. 112, 
1 17, 118, 165 - n, 190 - 14, 65, 265 - 
15, 206 - 18, 66, 78, 78, 82 - 23. 55 - 
24, 93, 97, 109, 130, 131 - 25, 9, 37 - 
27, 142 - 29, 18, 110, 259, 260, 262 - 
32, 298, 299 - 35, 71 - 36, 37 - 38, 
38, 42, 65 - 40, 50, 183 - 42, 190, 191 

- 44, 38, 40, 200 - 45, 112, 119 - 48, 
161, 163 - 49, 265 - 51, 124 - 53, 68, 
80, 308 - 54, 41, 64, 66, 257 - 57, 280 

- 59, 118, 122, 123, 128, 129, 131, 131, 
134, 136 - 60, 171, 179 - 61, 307 - 
62, 26, 32, 259, 270 - 64, 54 - 65, 241 

- 68, 8, 9, 11, 107, 116, 123, 124, 132, 
178 - 70, 27 - 71, 22 - 72, 68. 96 - 
78, 134, 139, 150, 158, 168 - 79, 76, 
99 - 81, 172, 294, 333, 349, 350, 355 - 
83, 23, 208, 210,221 - 86, 19, 32, 47, 
301 - 87, 20 - 88, 13, 205 - 90, 283, 
292,326 - 92, 91, 209, 227, 331, 556, 
570 - 93, 269 - 96, 1 19 - 97, 137, 164, 
167, 178 - 98, 184 - 99, 115, 303 - 
102, 350 - 103, 99. Aggiunta. Nel n-* 148 
dell' Osservatore Romano del 1877 si 
legge la descrizione de*magnifici Sloc- 
co e Berrettone, meravigliosi per la 
ricchezza e pel pregio artistico, presen- 
tati per tributo di omaggio e ossequiose 
felicitazioni, formalmente al Papa Pio 
IX ai 29 giugno pel Cinquantesimo an- 
niversario del suo Giubileo Episcopale, 
dal commend. gran croce di ordini equ^ 
stri e generale Ermanno Kanzler{y.) 
tedesco di Baden, suo pro-ministro delle 
armi e comandante delle truppe pontifi- 
cie, con nobilissime e concettose parole 
a nome dell' intiero stato maggiore e uf- 
ficialità delle Milizie pontifìcie. Lo spa- 
done o blandistocco con elsa d'oro nella 
forma ricorda la spada di Carlo Magno, 
mirabili essendo gli ornati di stile bi- 
zantino e le sculture con istatue, basso» 
rilievi e immagini sagre, oltre il mono- 
gramma di Cristo,^ed il motto: In hoc 



STOCKALPER 

signo Vinces; inciso da una parte della 
lama colle commemorative Croce di 
Mentana e Medaglia di Castel Fidardo. 
Nel lato opposto della lama, un'iscri- 
zione a lettere d'oro esprime l'omaggio, 
dichiarando : Pio IX Pont. Max. et Regi 
Anno L ab Episcopali Consecratione 
Exercitus Pontificii Duces superali sed 
non vieti! Il berrettone ducale di velluto 
cremisi è maestoso e ricamato in oro, 
nella sua forma antica. È pure decorato 
da fodere di ermellino, dalla figura dello 
Spirito Santo in forma di colomba, e da 
tre grandi pigne composte di perle. 

Stockalper Eugenio maresciallo di campo 
svizzero. 71, 312. 

Stockerau città dell'Arciducato d* Austria. 
14, 250 - 65, 10 - 100, 3, 4. 

Stockhem de Heers Antonio Casimiro ve- 
scovo di Canopo. 38. 203. 

Stocklwbn arcipelasjo di Svezia. 71, 125. 

STOCKHOLM o STOCCOLMA, città ca- 
pitale del regno di Svezia. LXX, 61 — 
17, 44 - 19, 95 - 58, 1 12 - 71, 122, 128, 
128, 129, 133, 134, 134, 136 a 140, 159, 
160, 162, 163, 166, 169 a 173, 175, 176, 
182, 190, 194, 196, 202, 206, 215, 217, 
221,224, 228,237, 254,263, 263, 264, 
269 a 273, 276, 277, 279 a 282, 284, 286, 
290, 292 a 295, 297, 297 - 85, 249, 253, 
255, 258 - 98, 84, 84. 

Stockmann Paolo. 5, 257. 

Slockton Gio. ministro de'Stati Uniti. 98, 
28. 

Stoehrer telegrafista. 70, 171. 

Stoeveken Arminio prete: opere. 56, 76. 

Stoffa, sorta di drappo di seta o di altra 
materia nobile. 63, 47. V. Drappo. Seta, 
Lana. 

Stogehorg borgo di Svezia. 71, 221. 

Stoich Domenico minore osserv. 62, 170, 
170. 

Stoicismo, dottrina degli Stoici: Stoica- 
mente, secondo i sentimenti degli stoici, 
in maniera stoica. V. Stoici. 

Stoici filosofi discepoli di Zenone di Cizico, 
così denominati dal portico d'Atene detto 
Sioa e poi Pecile, nel quale dava Zenone 
le sue lezioni, e disputavano gli stoici. 
Facevano essi professione di virtù come 
del bene supremo, e riguardavano come 
il massimo male tuttociò che virtù non 
era. Pretendevano inoltre che l'uomo 
regnasse pienamente sulle sue passioni, 
e che tutto gli fosse indiflferente, dolore 
e piacere, vita e morte, dolore e infamia. 
Sostenevano che l'uomo vivente poteva 
giungere alla perfezione, e godere la fe- 
licità. Approvavano il suicidio, e teneva- 



STOLONE 



217 



no che il timore della pena e la speranza 
del premio non dovessero affatto influire 
sulla condotta dell'uomo onesto. V. Ze- 
none filosofo. Indifferentismo Democrito 
filosofo. Eraclito filosofo. Uomo. Cinici. 

Stokach Stockach luogo del granducato 
di Baden : battaglia. 94, 305. 

Stokes E. 98, 225. 

Stokr Gio Maurizio. 49, 104. 

Stola Palla, ve^te V. Palla veste. 

STOLA autori. LXX, 64 - 2, 86, 319 - 
3, 164 - 4, 212 - 6, 87 - 8, 88, 225 - 
9, 96 - IO, 170 - II, 105 - 13, 178 - 
15, 118,301 - 16, 104 - 18, 250 - 19, 
268, 284 - 22, 94, 238 - 28. 36, 39, 231 

- 32, 146 - 40, 87 - 43, 279 - 51, 53, 
55, 239, 248, 330 - 52, 68, 255 - 55, 72 

- 56, 98, 134, 272 - 57, 121 - 58, 72 
-60, 121,121, 148,154- 62,218,223 
-64, 152-69,130,149,153-70,43, 
47 - 71, 19, 22, 76 - 75. 235 - 77, 33, 
84. 93 - 83, 102 - 90, 105 - 96, 175, 
177, 250, 251, 255, 256 - 97, 277, 278. 

Stola del Papa usuale, concistoriale, pon^ 
arcale. 70, 69, 71, 75 a 87 - 6, 182 - 
8, 107, 152, 300 - 9. 52 - 15, 126, 239, 
251 - 18, 257, 306 - 23, 9 - 37, 187, 
202, 202 - 41, 175, 289 - 47, 30, 30,32, 
32 - 52, 126 - 55, 72 - 60, 176, 177- 
61, 28 - 69, 27, 140, 161 - 73, 205 - 
79, 153, 161, 165 - 86, 69 - 90, 173 - 
95, 170, 329, 332 - 96, 234 a 237, 237, 
240, 240, 244, 258 a 261, 265, 266, 266 

- 97, 54, 55, 59, 149, 152 a 154, 282 - 
iOO, 124. 

Stola pontificale del Sommo Sacerdote de- 
gli Ebrei. 70, 66, 67 - 30,TF- 71, 76, 
*76. 

Stola pontificale del Pontefice e SacnrdoU 
massimo di Roma padana. 54, 106, 106 

- 70,67-73,280,281,283. 
STOLA ORDINE equestre d' Aragona. 

LXX, 88 - 68, 107. 

STOLA D'ORO, cavalieri e ordine equ^" 
sire della repubblica di Venezia : autori. 
LXX, 88 - II, 14 - 42, 267 - 91, 376 - 
92, 410, 565, 584,684 - 93, 113. 

Stolberg Goerden o Gerden Luigia princi- 
pessa di "Wùrtemberg, contessa di Al- 
bany di Carlo III re d' Inghilterra. 35, 
101,101,118-103,309. 

Stolberg conte Cajus. 103, 178, 186. 

Stolberg contea di Assia nella Germania. 
3, 68 - 61, 252. 

Stoldtz scultore parigino. 25, 22 - 51, 197. 

Stoll Deofilo bibliografo tedesco. 29, 96. 

Stollberg cattolico tedesco. 29, 211. 

Stolone del camerlengo del Clero romano, 
7, 89 a 91 - 9, 55. 



218 



STOLONE 



Stolone diaconale. 8, 270, 307 - 9, 95 - 
19, 74, 284, 297 a 300 - 33, 58 - 70, 
67 - 65, 231 - 77, 95 (restandone am- 
bedue senza sino sXpost communio, ma 
con grandi stole paonazze — leggi — re- 
stando egli senza sino al post communio^ 
ma con grande stola paonazza) — 81, 164 

- 96, 253, 255, 256. 
STOLZEMBEKG de HUTTEN, Francesco 

Cnstoforo cardinale. LXX. 90-5, 162 

- 68, 304. 

Stomaco o Ventricolo o Viscere. Organo 
principale della digestione. Membrana 
interna del corpo animale in forma di 
sacco cornamusa, dove si ricevono, e 
si concuociono e smaltiscono mediante 
il chilo gli alimenti solidi del cibo, ed i 
fluidi o bevande. Lo stomaco ci ammoni- 
sce di riparare le perdite giornaliere nei 
nostri bisogni fisici, come perenne sen- 
tinella che ci avverte alla conservazione 
della nostra esistenza, colla nutrizione 
del chilo umore sostanzioso del cibo, 
la quale è la base del sangue perchè de- 
stinata a formarlo, centro di cui par- 
tono tutti i mezzi di riparazione del- 
l'organismo animale, e da cui dipende 
l'azione vitale del medesimo organismo. 
Mentre le fecce o escrementi, che sono 
le parti grossolane de' cibi che piii non 
servono al nutrimento e al nostro sosten- 
tamento, vengono espulse dal corpo per 
l'ano. L'orina poi è quel fluido acquoso 
o umore escrementizio che si separa come 
tutte le altre secrezioni dal sangue e per 
le reni viene condotta alla vescica ori- 
nana, e si espelle fuori per l'uretra suo 
canale o meato, liberando il corpo dalle 
parti acquose superflue, altro umore 
acquoso segregato dalle arterie è il su- 
dore. Apologo morale di Menenio A- 
grippa, riguardanti i nobili romani e il 
popolo ritirato sull'Aventino; la relazio- 
ne che passa fra le membra del corpo e 

10 stomaco couiro del quale si ribellaro- 
no, pretendendo rovinarlo colla fame, 
come quello che per le loro cure e fai he 
solo poltriva, mangiava e beveva, consu- 
mava e divorava, anche crapulando, 
mentre tutti gli altri provvedono all' in- 
teresse comune. Ma tosto ne restarono 
puniti, perchè quando lo stomaco è vuo- 
to, debole e infermo tutte le altre mem- 
bra soffrono e cessa Futilità che in co- 
mune ne risentono, e perfino termina 
l'esistenza! Se il ventre non è pieno, le 
membra del corpo non possono lavorare. 

11 ventre vuoto si ritrae, si contrae, 
aspetta di essere riempito. 58, 194. T. 



STORIA 

Cibo. Bevanda. Orina. Sanque. Cloaca. 
Sudore. Altro Apologo simile e alquanto 
più diff'uso esposto da Papa Adriano IV 
al connazionale Giovanni di Salisbury 
severo censore, pe' rapporti tra il so- 
vrano e i sudditi d'ogni grado, per la 
reciproca corrispondenza ne'doveri, l'of- 
fre Rohrbacher, Storia della Chiesa voL 
Vili libro 69°. 

Steneyhurst luogo d'Inghilterra. 35, 162, 
162. 

Si.ongebro luogo della Svezia. 71, 221. 

Stonordi Cvì^ioioro cameriere segreto pont. 
23, 96. 

Stopford ammiraglio inglese. 34, 305 — 
81, 386. 

STOPPA. LXX, 90 - 8, 166 - 9, 114 - 
22, 115 - 28, 74 - 34, 144, 145 ~ 35, 
169 - 40, 73 - 42, 145 - 53, 73 - 54, 
113-55,291 -63, 197- 64, 120 - 
81,119-84,137-93,11,220. 

STOPPANI Gio. Francesco card. LXX. 
93 - 5, 43, 161 - 7, 34 - 9, 300 - 16, 
186, 228 - 23, 92 - 29, 177, 250 - 30, 
136, 138 - 45, 51 - 48, 165 - 51, 5, 5, 
28, 43. 46 -52, 183, 186, 186 -56, 
236 - 60, 213 - 73, 143 - 78, 179 - 
83, 227 - 86, 76, 206, 231. 231, 356 - 
92, 570, 580. 

Stoppani ab. Antonio : opere. V. Voi. I p 
372 di quest'/wrfzce. 

Stoppini Giacinto gesuita, opere. 51, 82. 

Stoppino V. Lucignolo. 

Sfojjponiteoìogo della penitenzieria. 52, 79. 

Slopton Gio. vescovo di Norwich. 48, 119. 

Stoqìter o De Lestrequer Ugo domen. ve- 
scovo di Vannes e Treguier 79, 228 — 
88, 130. 

Storace o Stauracio dell' 811 imperatore 
d'Oriente. 18, 26. 

Storace scrittore. 58, 23 = can. Cesare. 
50, 27. 28. 

Storaco di Jesi, castello della Marca. 36, 
267, 290 - 40, 280, 282, 283. 

Stora-Kopparberg distretto di Svezia. 71, 
128. 

Storani Nicola : opere. 76, 326, 328. 

Storchio Nicolò, caposetta degli anabattisti . 
2, 25. V. Anabattisti eretici. 

STORIA, parte estrinseca della vita dell'u- 
manità, e insieme maestra della mede- 
sima; ma a' nostri giorni degenerò in 
una perpetua congiura contro la verità! 
Nel citarla, bisogna citarla tutta, non 
troncarla e mutilarla a metà secondo le 
passioni. Dappoiché la storia è testimo- 
nio della virtù e del vizio, insegnando 
Cicerone essere ^la testimonianza dei 
tempi, la luce del Taro, la vita della me- 



STORIA 

moria, rannunziatrice dell'antichità. È 
un libro vivente; i suoi volumi sono eter- 
ni e inalterabili; gli occhi per leggerla 
sonola Cronologia eia. Geografia 'èc\enzd. 
de'fatti. Scuola de'Principi. Dice Rohrba- 
cher. La storia è come il giudizio di Dio 
in prima istanza: si vuol produrre in 
essa la verità verso e contro tutti, affin 
che se i popoli e i re non sono piii ratr 
tenuti dalla coscienza, lo siano almeno 
dal timore dell'infamia! autori. LXX, 
95 - 6, 08, 209, 270 - 20, 97, 101, 102 

- 22, 204, 205, 238 - 23, 166 - 29, 60 
-32,249 a 252, 278 -36, 132, 132- 
37,310,310-44,68-45,313 - 46, 
22,94-51,150-54,5-55,204-56, 
64 - 58, 226 - 67. 69 - 71, 182, 188 - 
72,90-73. 150, 188, 236-74,43-75, 
35, 55 - 76, 57, 58 - 78, 226 - 80, 1 1 1 

- 81, 455 - 82, 272 - 83, 274 - 84, 
256, 269, 287 - 85, 5, 21, 64, 74, 86, 
1 17, 120 - 86, 9 - 87, 267 - 89, 208, 
213, 264 - 90. 153, 213 - 91, 114, 
115,307-92,82,391-93,88 - 94, 
224 - 98, 101 - 99, 199, 362 - 101, 203 

- 102, 66, 187 - 103, 436. V. Cronaca. 
Annali. Critica. Errori di stampa. Er- 
rori di cognizioni. Plagio. Età della 
Pietra. Età del Metallo. Tempo storico. 
Tempo Preistorico. Secoli. Mosè. Morte 
e Pittura in quest' Indice. Prefazione p. 
XLIX, ed il suo voi. Ili p. 423. Dice la Ci- 
viltà Cattolica. Scuole Clericali e Scuole 
Liberali. La scuola liberale fonda a modo 
suo una Filosofia della Storia, ch'è una 
scienza nebulosa ed astrusa; una scienza 
che annienta i fatti in grazia delle idee, 
ed induce nel campo della Storia, campo 
liberissimo per intima costituzione sua, 
il rigore me afisico e la necessità d' un 
sillogismo. Nella serie decima voi. IV p. 
143 tratta: Della Filoso/i a della Storia. 

Storia delle Arti Bell^. V. Disegno. Pittu- 
ra. Scultura. Arti Belle. 

Storia Contemporanea. 70, 108 a 110, 112. 
y. Storia. Secoli o Età diverse. 

Storia Ecclesiastica. 70, 98 a 104, 108 - 
6, 185 - 16, 246 - 22, 213 - 25, 103 

- 36, 180 - 37, 74 - 38, 160 - 39, 
33, 36, 38, 39, 41 - 50, 183 - 58, 51 

- 75, 32 - 77, 121 - 84, 267, 270, 
291 - 85, 51, 86, 125 - 101, 170. V. 
Storia dei Sommi Pontefici Romani. 
Vite de' Santi. Persecuzioni della Chiesa. 
Chiesa. Prefazione di quest' Indice p. 
VII. LI. Aggiunta. È prezioso quanto os- 
serva r eccellente storico 'Rohrbacher 
nella sua stupenda' Storia universale 
della Chiesa Cattolica dal principio del 



STORIA 219 

mondo fino ai nostri di, voi. XIII p. 40 
e seg. Il concilio di Trento aveva op- 
posto alla nuova eresia nata nel 1517, 
l'antica dottrina della Chiesa, fedel- 
mente riassunta dalla s. Scrittura e 
dalla Tradizione. Il principale era fatto, 
ma non era il tutto. E come il vecchio 
serpente abusò della parola di Dio, per 
sedurre i nostri primi padri e per ten- 
tare lo stesso Salvatore, cosi l' eresia 
luterana abusò delle parole di Dio nella 
Storia della Chiesa, per calunniar que- 
sta e sedurre i popoli, come fecero i 
Centuì'iatori di Magdeburgo, imitati fino 
ai nostri giorni da altri protestanti nello 
scrivere storie per negare la realtà sto- 
rica del Cristo, e di negare alla ragione 
umana ogni realtà. Siiiatto nemico, ebbe 
tale piano di guerra. Ma s. Filippo Neri 
illuminato e fortificato da Dio, vide be- 
nissimo le conseguenze di tal pestilente 
male, e si occupò subito al rimedio. 
Alle masnade numerose di diversi di- 
sertori cattolici, gli oppose un esercito 
compatto e fedele, rappresentato da un 
solo, Cesare Baronio. Il santo V esortò 
a riprodurre la Storia della Chiesa dal 
Divin fondatore sino alla loro epoca, 
riassumendo Tantiche storie, gli atti dei 
Martiri, le vite de'Santi, gli scritti dei 
Padri della Chiesa, le ordinanze de'Con- 
cihi, anno per anno, affine di distrug- 
gere le favole de'centuriatori. Spaventa- 
to l'umile Baronio della faticosa e lun- 
ga impresa, ondeggiava e pregava di 
esserne dispensato, nondimeno dovette 
ubbidire, siccome facente parte della 
congregazione dell'oratorio istituita dal 
santo, rassegnandosi all'espresso ordine 
di questi a scrivere gli Annali della 
Chiesa, ehe esegui in trent'anni, pub- 
blicando i primi, XII secoli in altrettanti 
volumi, cioè dai 1578 al 1607. Questo 
immenso lavoro studioso fu continuato 
fino all'anno 1565 da Odorico Rinaldi 
Rainaldi, oltre un compendio di tutti, 
e fino al 1571 da Giacomo Laderchi, 
anch'essi preti dell'oratorio. Prosegui- 
rono gli annali, il domenicano polacco 
Bzovio fino al 1572 ; e il vescovo fran- 
cese Spendano fino al 1610. I due Pagi 
francescani pubblicarono, col titolo di 
Critica del Baronio quattro volumi, ve- 
ramente più giunte che non correzioni, 
y. Prefazione di quest'/«c/{ce p. VII, LI. 
Rohrbacher Renato. 
Storia de' Sommi Pontefici Romani: auto- 
ri. 70, 101 -7, 219 - 29, 298 - 32, 
249, 250, 253 ~ 33, 195, 195 - 35, 



220 



STORIA. 



217, 218, 292 a 296 - 36, 142 - 42, 
236 - 43, 210 - 44, 74 - 48, 286, 
288 - 50, 125, 183 - 51, 102, 148 a 
152 152 - 52, 161 - 53, 172 - 58, 
56, 166, 167, 167-66, 120, 120 - 67, 
258,259,284 - 70, 86,^86,92 - 74, 
149 - 78, 113 - 81, 82 - 87, 259 a 261 
- 88, 215 - 90, 1 17 - 97, 89, 90, 94, 
121 e seg. - IDI, 179, 180, 182. 195. 304 
-103, 111. y Libro Pontificale o Vite 
de Papi. Libro Diurno o Giornale dei 
Romani Pontefici. Anastasio Biblioteca" 
rio. Ciacconio Alfonso. Oldoino Augusto. 
Vitlorelli Andrea. Novaes Giuseppe. 
Guamacci Mario. Par/i Francesco. Rohr- 
bacher Renato. Tripepi Luigi. Papa. 
Prefazione dì q\iesi'' Lidice nell'esordio 
e nel capo IV, ossia a pag VII, Vili, 
XXIII, XXVIII. Avvertenza. Il vasto 
concetto dì questa mia opera enciclope- 
dica, derivata da giovanili, riverenti e 
geniali studi sulla storia de'Papi, auto- 
revolmente riconosciuti pel detto nel 
voi. IV p. 472 di quesV Indice,, ne fu 
naturale conseguenza di spargere in tut- 
ta la medesima la descrizione de' loro 
fasti e geste, anche private e quelle pure 
dette aneddotiche, ora riunite in questo 
amplissimo Indice ; per cui le mie bio- 
grafie de'Papi, tranne alcune come san 
Gregorw Vii, Innocenzo III, tristo V 
ecc. non si devono riguardare che rica- 
pitolazione indicativa del più principale 
riferito diffusamente negli analoghi e re- 
lativi articoli, ne'quali ne offro copiose 
ulteriori nozioni eziandio de' nominati. 
Ciò anche feci per evitare particolareg- 
giate ripetizioni. Inoltre avverto che nei 
detti miei cenni biografici de'Papi, non 
riportai le loro innumerabili provvisioni 
concistoriali e beneficiali, le principali 
avendole esibite ne'propri articoli, altri- 
menti avrei con questi accresciuta d'un 
terzo la voluminosa opera. Abbiamo. / 
Destini di Roma. Origini della Sjvratiiià 
temporale de'Papi. Argomenti magistral- 
mente esposti con mirabile dottrina e 
critica del p. Giuseppe Bruoengo ge- 
suita, e pubblicati dalla Cicilia Cattolica, 
ristampati a parte da essa e in Torino. 
Tali trattati sono la piìi compiuta espo- 
sizione storica d giuridica che si conosca. 

Storia della Sagra Scrittura. 63 6 — 78, 
265. V. Bibbia. Srrittura Sagra Testa- 
mento Vecchio. Testamento Nuovo. Li- 
bri sagri. Storia Ecclesiastica. 

Storia Universale. V. Storia. Mondo. Geo^ 
grafia. Nazioni. Religione. 

$toria Letteraria e delle Scienze. V. Storia. 



STORTINO 

Lettere Belle. Teologia. Filosofia. GiU' 
risprudenza, Erudizione. Scuola. Uni- 
versità di .studio generale. Stampa. Sto- 
ria Naturale. 
Storia Naturale. Lo studio e la descrizione 
de'divei'si corpi riguardati come indivi- 
dui aventi caratteri e proprietà diffe- 
renti, sono argomenti della storia natu- 
rale. Le scienze naturali nel rapido loro 
svolgimento si sono viste a'nostri giorni 
ampliare successivamente il loro ogget- 
to, dando luogo mano mano a nuovi in- 
dagini e creando nuovi rami di cogni- 
zioni scientifiche. Avvertendo la magi- 
strale Ciciltà Cattolica, che il Liberali- 
smo si fa della Storia naturale un" nrma 
a danno degli spiriti leggieri per abbat- 
tere e smentire la narrazione Mosaica e 
per dichiarare un mito la Bibbia: con 
ciò scrolla ogni credenza negando il 
domma della creazione, fondamento su- 
premo d'ogni religione I. 43, 43 — 29, 
96 - 70, 98 - 83, 268, 275 - 84, 2G8 

- 85, 28, 102, 112. 133, 248 - 103, 18. 
y. Naturali Scienze. Regni della Na- 
tura. Geogonia. Àgì'icoltura. Mineralo- 
gia. Geologia. Botanica. Vulcani. Ter- 
remoto. Astronomia. Elementi della Na- 
tura. 

Storia Romana. 58, 165 a 168, 175 a 177, 

183 - 22, 65 - 70, 104, 105. V. Roma. 

Voi. IV p. 534; V p. 480, 481 di que- 

^Mlndice. 
Storico, scrittore di Storia. Dopo Mosé (V.), 

il più antico è Sanconiatone {V .) V. Storia. 
Stork tedesco, discepolo di Lutero I, 19 — 

29, 96. 

Storks lord Henry. 103, 405. 

Storiato podestà di Costantinopoli. 91, 471. 

Storm Sullivan-Cove, baja dell'Oceania. 

33,247. 
Storman ducea della Russia. 59, 245. 
Stornell o Stornello Pietro do me ti. vescovo 

di Civita di Sardegna. 73, 274 - 74, 215. 
Storni giuocate del Lotto. V. Lotto giuoco. 
Storpio o zoppo impedito sì nelle gambe 

che non può camminare dritto e sciolto. 

30, 101 - 53, 16 - 55, 14 a 17, 36 - 
56, 116 -60, 112-80, 121. y. Zoppo. 

Storta, stazione postale suburbana a Roma. 
58, 117 - 14, 196 - 30, 115. 153 - 35, 
183, 184-53, 111, 111, 128, 141 -54, 
230, 308, 308 - 59, 22, 46 - 89, 11, 29 

- 97, 172, 216, 218, 2:^6. 

Storthing dieta nazionale di Svezia e di 
Norvegia. 18, 206 - 71, 134, 289, 289. y. 
Dieta. 

Stortino, piccola scimitarra o squarcina. 
44, 39, 40, 40 - 68, 5. 



STOCHS 

Stochs barone Filippo archeologo. 89, 164. 

Stourdza Giovanni ospodaro di Moldavia. 
46, 26 - 87, 161. 

Stourdza Michele ospodaro di Moldavia. 
87, 161, 163, 167, 177. 

Stourton lord. 35, 156. 

Stoviglie, generalmente si dicono tutti i 
vasi di terra per uso di cucina, ma ve ne 
sono anche per altri usi. 34, 308 — 42, 
28-84, 229. V. Vasi fittili d' argilla o 
altre ynaterie dipinte. Teì^aglie, Maioli- 
ca. Porcellana. Vasellari. Figuline. 

Strabense: opere. 23, 51 - 41, Ì83. 

Strabismo, difetto per cui i due occhi non 
guardano in pari tempo lo stesso og- 
getto, ma torcendosi mirano in diverso 
senso l'uno dell' altro. La vista losca 
differisce dallo strabismo in quanto che 
non torce l'occhio. V. Occhio. Losco. 

Sirabone C. Fannio console. 84, 287. 

Strabene d'Amasia di Cappadocia il pri- 
mo geografo dell' antichità per riguardo 
alla storia e alle lettere, e filosofo stoi- 
co : opere. 2, 6 -21, 92 - 22, 66, 201 
-28, 240-29, 62, 116- 37, 211 - 
43, 216 - 57, 225 - 60, 10, 16 - 65, 
117-70,111,121 -73,254-87, 23 

- 89, 118, 119. 261 - 93, 180,239- 
94, 218, 254, 261 - 97, 30 - 100, 143, 
143 - 102, 383 

Strabene Valfrido o Walfrido benedettino 
del IX secolo, scrittore e poeta, anglo- 
sassone, meglio di Svevia. Fu cosi chia- 
mato perchè pativa di Sirahismu : opere. 
I, 132 - 7. 99, 100 - 18, 166 - 19, 71, 
72-31,242-32, 184-39, 10,22,71 

- 44, 264 - 51, 146 - 66, 134 - 82, 
289-88, 168-94,210. 

Stracca Benvenuto. 83, 75. 

Stracchini Francesco prete di s. Girolamo 
della Carità, vescovo di Segni. 17, 36 — 
31, 111 -63,240. 

Straccio, qualsivoglia panno logoro e strac- 
ciato, carte e simili cose squarciate. 29, 
280. V. Carta. 

Stracciabende Corsini Pellegrina. 17, 280. 

Stracciacappa o Papirano Castello e lago 
dell'ospedale di s. Spirito di Roma. 15, 
69 - 89, 9. 

Strada Vescovi: Gio. di Comacchio e For- 
lì. 15 41 — 34, 42 = Francesco somasco 
di Caorle. 93, 147. 

Strada: Famiano gesuita : opere. 5, 190 

- 12, 266 - 14, 199 - 28, 120 - 34, 
134 - 35, 204 - 36, 273 - 44, 70 - 
49, 51 - 50, 143 - 59, 161 - 69, 258, 
259 = Francesco. 33,291 = conte Gio. 
Rainaldo. 66, 258 = conte M^rco. 66, 
258, 259 =V. Mostarda = Paolo scalco 



STRADE 



221 



segreto pontif. 23, 85 - 62, 88 = Ve- 
spasiano Sebastiano pittore romano. 31, 
105-49, 275 a -80, 327. 
Strada o Yia. spazio di terreno destinato 
per andare da un luogo all'altro. 70, 
112-2, 120,121-7,63 -18, 231 - 
29, 61-34,311-38, 214-39,146, 
162 - 49, 81 - 57, 285 - 63, 41 - 
64, 118 - 66, 244 - 73, 278 - 76, 
205 - 86, 305 e seg. - 89, 1 18 - 91, 
298, 299 - 92, 543 - 97, 28, 36, 269 

- 99, 233, 239 - 100, 137, 143. V. Yi^ 
colo. Termini. Illuminazione notturna. 
Piazza. Fontane. Marciapiede. Albo-- 
rate. 

STRADA E STRADE DI ROMA: autori. 
LXX, 112-1, 240 - 5, 259 - 7, 12 - 
9, 266 - IO, 84, 84, 93, 94 - II, 304, 
311, 312 -12, 7, 7, 9, 121, 160, 180, 194 

- 13, 21, 57, 253 - 14, 43,75, 75, 149, 
166, 216 - 15, 136 - 24, 294 - 25, 1 15, 
123 - 26, 228 - 34, 21 e seg., 58 - 
36, 17-37, 138-40, 288- 41, 219, 
220-44, 229- 45, 192, 236 - 46, 
302-47, 181 - 48, 125 - 49, 178, 
274 a 278, 278, 304 - 50, 5, 203, 224, 
232,234,241,292,301, 303, 317-51, 
7, 126, 126, 135, 326, 327- 52, 10, 43, 
58, 225, 234, 284, 287 - 53, 77, 77, 84, 

95 - 54, 162, 299, 302 - 57, 177 - 58, 
3, 4, 6 e seg., 112, 142, 144,165, 170, 
172, 188, 195-59, 7, 29, 76, 76, 77,77, 
83 - 61, 20, 121.295 - 62, 166 - 63, 
117- 64,0 131,132, 136, 138-65,93, 

96 - 66, 83 - 67, 68, 68, 75, 88, 89, 100, 
102, 147, 190-68, 12, 40r278-69,241, 
242, 244 - 71, 142 - 73,313, 321 -75, 
105, 121 - 78, 69, 69, 98 - 80, 133 - 
82, 182, 183, 186 - 84, 15, 16, 64, 86, 
90,107,108, 112, 124, 124, 130, 174, 
175, 197, 216, 229, 237,320 - 85, 7, 84 

- 86, 66, 383 - 88, 208, 269 a 271 - 
89, 123- 90, 168 - 92, 228 - 97, 
145, 147, 153 - 99, 75 - 100, 213, 241, 
248. V. Strade di Roma ^incipali anti- 
che e moderne. 

STRADE DI ROMA principali, antiche e 
moderne. LXX, 176. V. Roma. Rioni di 
Roma. Regioni di Roma. Edile. Curato- 
ri. Maestri di Strade di Rema. Piazze 
di Roma. Fontane di Roma. Chiese di 
Roma. Borghi di Roma. Presidente delle 
Strade. Prefettura delle Acque e Stra- 
de. Illuminazione notturna di Roma. 
Maestà o tabernacoli, edicole, cap pel- 
lette colle ss. Immagini nelle pubbliche 
vie di Roma, e ne' loro angoli e crocic- 
chi. Statue e Simulacri Satirici di Ro- 
ma, Argileto. 



222 



STKADE 



Strade di Roma e refjioni principali, an- 
tiche e moderne classificate = Alessan" 
rfrma.31, 214-53. 84 - 70, 138 = 
Alta Semita del Quirinale. 13, 51, 51 — 
58, 7, 11, 12. V. Monte Quirinale - Ag- 
gere di Servio e di Tarquinio.V. Alìgere 
^Arco di Transito e cavalcavia. V. Ar- 
co e loro diverse denominazioni. = Ba- 
buino. 61, 81 - 70, 131, 139. V.Babutno 
simulacro satirico di Roma = Banchi. 
31, 162 - 78, 69 = Bonella. 53., 84 - 
70, 138 «= Cacaberis o Caccaberis V. 
Chiesa di s. Maria in Cacaberis = Cam- 
po Mar zio. V. Campo Marzio = Campo 
di Sergio. 58, 10 = Canto Secuto, Cap- 
tum Saecuta, Gatta secuta. 51, 327 — 
54, 168 = Capotoro. 58, 4, 4 = Carine. 
V. Carine = Cavai di Marmo. Il, 271 = 
Cerdv. 32, 20, 21 - 70, 137 - 78, 65 
= Clivo di Scauro.V. Seauro. Setdzonio. 
Chiesa de' ss. Andrea e Greqorio-=i Con- 
dotti. 70, 139 = Corneli. 45, 192, 236 

- 48, 191 - 59, 164 = Corso.Y. Corso. 
Arco di Portogallo. Corse de* cavalli 
= s. Croce in Gerusalemme. 62, 100 

- 70, 139, 142 =: Dogana Vecchia. 85, 
43, 44 = Doiiola. 73, 324 = Gallina 
Bianca. 58, 4, 10 - 64, 178 = Felice. 
67, 100 - 70, 139 = Esguilie. V. E- 
squilie = Foro Romano. V. Foro Ro- 
mano = s. Francesco a. Ripa. 70, 131, 
140 = Fraiina. 70, 140 = Giulia, già 
Retta, Florida, Magistrale. 31, 162 — 
51, 325 - 54, 128 - 55, 105 -79, 
131, 136, 137 = Gregoriana. 63, 83 

- 70, 139 = Laterizio. 13, 9 = Lunqa- 
ra. 13,248,256-54.170 ~ 70, Ì27, 
131, 137, 140, 141 =il/acao. 54, 169. V. 
Macao tenìmento urbano di Roma. = 
Macel de' Corvi. 70, 133 = Mamurio, 
26, 11 = s. Maria Maggiore e al Lute- 
rano. 54, 171 - 67, 100 - 70, 138 = 
s. Maria in Posterula. 54, 169. V. Porta 
Posteria o di s. Agata all'Orso — Mar- 
tio. 58, 10. y. Chiesa de' ss-. Qimttro = 
Merulana, 58, iO - 70, 131. Y. Chiesa 
di s. Matteo in Merulana = Meta Grae- 
corum. b%,9,\0 = Metronia. 54, 169 

- 58, 10 = Monti di Roma. Y. Monti di 
Roma le loro dominazioni —Monteroni. 
56, 306 = Orso Pileato. 70, 126. V Ci- 
miterio all'Orso Pileato = Pagnotta o 
Paneta. ò\,Z21 - Paola. 70, 137, 138 
= Papale. 8, 153, 174, 174, 180, 187 - 
70, 132 a 134, 149 = Patinarla. 70, 
123 = Patrizio o vico. 13, 15 - 58, 3 - 
70, 128, 140 = Pia. 54, 176 - 67, 100 

- 70, 131, 138, 139 = Porta Malodia. 
58,4 = Porta Angelica. 54, 171 = 



STRADIOTI 

Porte di Roma. V. le loro denomina- 
zioni = Ponti di Roma. V. le loro de- 
nominazioni = Pos'aYecrhia. 54, 314 = 
Quattro Fontane. 67, 100 - 70, 131, 
139,140= Ripa Graecorum. V. Ripa 
de' Greci = Ripa Romana o Romea. Y. 
Ripa Grande = Ripetta. 70, 131 = 5a- 
gra. Y. Sagra via = Sandalario vico. 
23, 209 - 26, 9 - 70, \2z> = Scander- 
berg. I, 182 = Scellerata. 31. 215 - 70, 
125 - 96, 132 = Scorticlari. 58, 10. V. 
Piazza di s. Luigi de* Francesi = Sep- 
tem Lauri. 73, \&A = Silice. V. Chiesa 
di s. Lucia in Selce. Di altra via in Sili- 
ce parlai nel volume II pagina 219, 308 
di quest'Indice = Sistina. 67, 100 — 
70, 139 = Suburra, li, 270, 271 - 
12. 72 - 44, 214 - 58, 4, 6, 10, 14 - 
70, 126-= Toscana. 13, 53 = Tribus 
Futis Tria Fata o Tribus Foris. Il, 
270 = Urbana. 70, 140-86, 66. 

Strade Suburbane, Militari e Consolari di 
Roma. 70, 121. V. Porte di Roma. Stra- 
de di Roma. E gli articoli delle princi- 
pali alle loro denominazioni. 

Strade dello Stato Pontificio. 16, 152 a 
154, 155 - 20, 167, 168 - 25, 192 - 
58, 24, 25 - 60, 34 - 67, 270. Y. 
Strade Suburbane e Consolari di Roma. 
Prefettura delle Acque e Strade. E- 
lenco delle Strada Provinciali di Roma 
decretate a* 19 gennaio 1873, tutte aven- 
do articoli in quest' Indice. Flaminia. 
Salaria. Quinzii Reatina, Ternana. 
Tiburtina. Yaleria. Subiacense. Casi- 
lina. Bracciunese Claudia. Aurelia 
Corneto. Aurelia Etrusca. Toscanese 
Cornetana, Tarquinia. Castrense. A- 
cula. Orvietana. Cassia Orvietana. Or- 
tana. Lariana. Marittima. Flaminia 
Yi'erbese. Aurelia. Civitavecchia. Appia. 
Cassia Sutrina. Nettunese. 

STRADE-FERRATE. LXX, 176. V. Yia 
Ferrata. 

Strade Sotterranee. IO, 154, 155-39, 144 
a 146-43, 149 - 76, 131 e seg. V. 
Tunnel. Cloaca. Roma sotterranea. 

Stradella: Antonio agost. vesc. di Sutri e 
Nepi. 71, 119 = cav. Giuseppe. 47, 281. 

Strademberg Eberardo vesc. di Worras. 
103, 267. 

Stradioti o Stradiatori o Strazioti, colle- 
gio de' vacabili della cancelleria aposto 
lica. 51, 49 - 67, 172 - 87, 87. V. Sol- 
lecitatori delle lettere apostoliche. 

Stradioti Stradiofti, cavalleggieri alba- 
nesi al servizio della repubblica di Vene- 
zia. 91, 291. Aggiunta. Slradiofti si disse- 
10 pure gli empi eT)arbari soldati mer- 



STRAFFORELLO 

cenari nel secolo XIII derivanti dal tra- 
bante e dall' Aquitania, ai servigi dei 
feroci eretici Albigesi rivoluzionari, bia- 
simati per crudeltà e irreligiose azioni, 
dal Robrbacher nel libro 71.° 

Strafforello Gustavo. 98, 13, 370. 

Strage nel regno di Francia de' calvinisti 
ugonotti, cominciata a' 24 agosto 1571 
e perciò delta di s, Bartolomeo dalla ri- 
corrente festa. 27, 15, 15 e seg. — 3; 
252- 6, 278 - 8, 137 - 32, 298 - 39, 
6 - 49, 129 - 51, 199 - 59, 186 - 83, 
20 e seg. V. Ugonotti eretici. Aggiunta. 
Questa strage degli eretici ugonotti san- 
guinari e crudeli, avvenne in Francia in 
giorni diversi nelle città e luoghi in cui 
quegli empi fanatici avevano signoreg- 
giato, e fu enormementeesagerata quan- 
to al numero degli uccisi di circa 2000. 
Fu ordinata da Carlo IX quale colpo 
politico e sanguinoso di stato, ed insie- 
me riuscì reazione popolare che nel suo 
furore trascorse! confini, contro gli ec- 
cessi commessi nel regno dagli ugonotti 
con tumulti, ribellioni e stragi da quasi 
mezzo secolo, e persino inveirono contro 
le più illustri ceneri, inclusive a quelle 
de' santi più venerati. Nessun ecclesia- 
sticp vi prese parte, anzi i vescovi, il cle- 
ro, ed i claustrali salvarono non pochi 
calvinisti, e diversi ne furono vittima. 
La calunnia contro Gregorio XIII di 
complicità e parte, è un' arme da molto 
tempo spuntata, perfino abbandonata 
da' protestanti e da' razionalisti che si 
occupano di studi scrii. Se in Roma si 
cantò il Te Deum in s. Marco, e si fece 
una processione dalla chiesa nazionale 
di s. Luigi de' francesi, illuminazioni e 
fuochi artificiali, fu perchè la notizia ivi 
giuntacol corriere sugli eventi di Francia 
permetteva allegrie, per l' annunzio che 
re Carlo IX, il regno, ed i cattolici erano 
sfuggiti da un' orribile congiura trama- 
ta de' ferocissimi ugonotti, i quali erano 
stati completamente disfatti. Ma dipoi 
quando Gregorio XIII conobbe i partico- 
lari della catastrofe, pubblicamente ma- 
nifestò la sua disapprovazione e il suo 
orrore pe' commessi eccessi, e benché 
spinto si ricusò scomunicare Enrico III 
re di Navarra, e il principe Enrico I di 
Condè ugonotti. Per la vera storia di 
questa strage, si legga Rohrbacher: Sti> 
ria universale della Chiesa libro 86.° 
Ormai gli stessi nemici più accaniti della 
Chiesa non parlano più di questo sangui- 
noso avvenimento, ed hanno reso giusti- 
zia alle accuse malignamente le mille 



STRASBURGO 223 

volte ripetute contro i cattolici. Propria- 
mente la strage fu ordinata per motivi 
politici a consiglio della regina madre 
Caterina de Medici di non lodevole me- 
moria, non per sentimento di religione, 
ma per disfarsi del primario ugonotto 
Coligny ammiraglio di Francia e poten- 
tissimo nella corte da rendere nulla 1' a- 
zione dell' orgogliosa sovrana. Che se 
forse per tale ordine vi contribuirono 
una parte di cattolici, ciò fu per le vio- 
lenti vessazioni patite da tanti anni, e 
per salvare il regno e il re dalle loro 
continue cospirazioni e guerre ci vi li, cre- 
dendo di giovare alla corona, alla Fran- 
cia, alla Religione. La Chiesa romana 
non approvò mai la strage, e Gregorio 
XIII da lieto ch'era, saputoli tradimento 
e la vendetta di Caterina, n'ebbe grande 
sdegno. I cattolici non l'encomiarono 
mai, anzi condannarono, perchè cono- 
scono che il fine non mai giustifica i 
mezsUl 

Siragiani. V. Ostracina 

Strain Giovanni d'Edimburgo, vescovo di 
Abila nel 1864, arcivescovo di Sanl'An- 
drea (V.) e di Edimburgo a' 15 marzo 
1878. V. Voi. IV di quest7«d?ce p. 49. 

Strahembeì-g. V Stahremberg conte Erne- 
sto seniore. 

Stralli prof.: opere. 59, 243,281. 

Straising Giacomo. 99, 265. 

Stralla Giuseppe. 83, 69. 

Siralsunda città, porto e reggenza della 
Prussia, nella Pomeriana. 29,94, 103 — 
56, 42, 44, 44, 47 - 71, 133, 224, 224, 
268, 288. 

Strambi stampatore di Civitavecchia, 14, 
9-97, 229. 

Strambiati Ottaviano min. conv. 26, 121. 

Strambio Gio. letterato. 45,71. 

Stramboni Pietro vesc. di Nocera de' Pa- 
gani. 48, 67. 

Stramiqioli can. Antonio : opere. 52, 207. 

STRAMINIAC città. LXX, 176. 

Straminiacense. V. Cremieu. 

Stramoscia Belardino. 81, 53. 

Strangford lago d' Irlanda. 20, 264. 

Strangolagalli comune di Ceprano. 27, 
278; 280, 285 - II, 83 - 89, 112 - 94, 
70, 72, 74, 84. 

Strani Francesco vesc. di Massa di Car- 
rara. 43, 226. 

Straniero, V. Forestiere, 

Stranskiz storico: opere. 55,29. 

Siraparava Lazzaro min. osserv. 94, 288. 

STRASBURGO o ARGENTINA sede ve- 
scovile di Francia, nell'Alsazia. LXX, 
176 (p. 178, Svezia, leggi, Svevia — p. 



224 



STRASCICO 



184, Roesz, leggi, Raess) - 3, 19, 19, 
239-4, 158, 171 - 6, 22 - 7, 119, 
245, 246 - 8, 56 - II, 253 - 16, 85 - 
17, 161 - 19, 70 - 26, 243, 247 - 27, 
50 - 28, 13, 125, 127 - 29, 127, 127, 
168, 169, 189 - 32, 212 - 37, 99 - 39, 
196, 291 - 42, 9, 9, 11, 236 - 45, 175 
-47, 60, 61 - 50, 140 - 51, 207, 285 
-55, 311 - 57, 75 - 58, 93 - 63, 
32 - 69, 195 a 197, 199, 203 - 70, 174 
- 72, 5, 171 - 74, 8 - 80, 8, 326 - 
81, 147 - 85, 213 - 91, 182 - 93, 277, 
288-95, 152, 153-96,315-97,84, 
96-102, 136- 103, 249, 305. Altri 
Vescovi. Austria L. G. Blankenheim F. 
Brunoìie. Burchardo G. Giovanni anti- 
cardinale.s. Giusto. Guisa card. Carlo 
III. Roberto.Wernero à'' )A2ihfh\irgo. Av- 
vertenza. Dopo che la Repubblica di 
FranHa{N.) cede alla Prussia V Alsa- 
zia e la Lorena, Pio IX nel luglio 1874 
sottrasse le sedi vescovili di Strasburgo 
e di Metz dall'Episcopato francese, e 
dalla suffraganeiià e dipendenza dell'ar- 
civescovo di BesanQon, e le assoggettò 
immediatamente alla s. Sede. Ora pare 
che la Prussia voglia concedere all'Alsa- 
zia-Lorena un governo e stato federale 
autonomo dell'impero di Germania. 
Strascico lembo o coda delle vesti, del man- 
to, della falda, della cappa, della sotta- 
na. 96, 177-8, 284 - IO, 278 - 18, 
224 - 29, 291 - 40. 179 - 42, 155, 
162, 162, 168, 169 - 59, 132, 132, 135 
- 60, 153 - 64, 31, 33 ~ 67, 104,245, 
248 - 70, 5, 7 - 76, 237, 2:38 - 78, 
162, 164, 171 - 81, 99 - 82, 9 - 86, 
290 - 88, 206 - 92, 31 - 95, 170 - 
96, 170, 171, 186, 214. 216, 228, 268, 
269- 101, 9,98 - 102, 365. Y. Vesti. 
Manto. Falda. Cappa. Sottana. Paggio. 
Caudatario. 
Strascimiro Michele del 1362-96 re di 

Bulgaria. 6, 161, 162 - 83, 195. 
Strasoldo o Strassoldo: Panfilo del 1540 
preside. 102, 359 = conte Nicolò del 
1684 generale. 92, 546= dell' 1848 ge- 
nerale austriaco. 78, 230. 
Strata: Giovanni V vesc. di Forlì. 25, 296 
s= Angelo genovese. 2, 154 = Zanobi 
poeta laurealo. 46, 176. 
Stratea vesc. di Smirne. 67, 126. 
Strategia Vescovi : di Lemno. 37, 307 = 

d'Oca. 48, 221. 
STRATEGIS già sede vescovile d' Eliade. 

LXX, 184 - 32, 125. 
Stratego o Strategolo titolo e dignità del 
greco impero, di duce supremo e gene- 
ralissimo dell' esercito, di dittatore, di 



STREGNARTI 

magistrato e governatore di provincie. 
Era anche il titolo di ciascuno de' dieci 
generali ateniesi, corrispondenti al nu- 
mero delle sue tribù, che a vicenda ogni 
giorno esercitavano il supremo coman- 
do. 42,251 -65, 139, 139, 143, 143, 
254, 254-72, 252 - 88, 251. 

Strategopulo Alessio gener. greco. 92, 112. 

Stratembund, Confederazione degli Stati 
Elvetici. V. Svizzera. 

Stratford Canning dama inglese. 39, 288. 

Stratheluyd. V. Scozia. 

Stratich Gio. Domenico ; opere. 30,149. 

Strai'co conte Simone matematico. 73, 
335,337-103,414. 

Strato o panno tappeto che si distende in 
terra per segno d'onoranza. 25, 106, 
106, 109 - 34, 144 - 40, 178 - 75, 
240 - 88, 181 - 96, 116. Y. Tappeto. 
Cuscino. 

Stratocle : I vescovo di Patrasso. 51, 291 = 
M.Cocceio. 100, 171. 

Stratone re di Tiro. 75, 194. 

Stratonica s. martire. 51,28. 

STRATONICA o STRATONICIA,giàsede 
vescovile di Caria. LXX, 184 -69, 279. 

STRATONICIA o CALAMO, già sede ve- 
scovile di Licia. LXX, 184 - 61, 188. 

Stratonica s. martire. 66, 201. 

Stratonico Vescovo : di Siedra. 66, 7 = 
di Soli. 67, 169. 

Stratore, uffiziale dell'esercito sorveglian- 
te le strade pubbliche, l' incaricato di 
aver cura de' cavalli, lo scudiero o pala- 
freno del sovrano che aiutava a salire in 
sella, e lo scudiere d'onore delle perso- 
ne costituite in dignità. Y. Cavallerizzo 
maggiore. Scudiere, il, 24, 25, 31 — 54, 
301. 

Strauch : Raimondo vescovo di Vich. 99, 
235 = Egidio teologo protestante : ope- 
re. 5, 193 - 20, 111-21,127-66, 
132 — 74, 10 = $traucbius Giovanni; 
opere. 55, 1 17. 

Strauss G. : opere. 85, 245. 

Strazio Teodoro generale de' carmelitani 
riforra. 10,62,62,63,71. 

Strecki gesuita polacco. 54, 71. 

StredovDski: opere. 62, 154. 

S'reelitz-Neu città di Germania e capitale 
del granducato àìMeklenburg-S'.reelilz. 
62, 179-56,43-70, 156. 

STREGA: autori. LXX, 184 - 15, 23 - 
20, 209 - 41, 303, 307, 307, 308, 308 
- 42, 50 - 60, 248 - 62, 254 - 64, 
136 - 71, 54, 67,73 - 101, 77. Y. Lam- 
mia. 

Siregnarti Andrea, vescovo di Tagaste. 72, 
227. 



STREGNAS 

Slregnàs.Y. Stregnes. 
STREGNES o STRENGES, già sede vesc. 
del vicariato apost. di Svezia. LXX, 194 

- 22, 82 - 36, 8 - 48, 31 - 71, 135, 
170, 173, 182, 184 a 188, 195, 197, 206, 
207 - 85, 254, 254. Altri Vescovi. An- 
deson Beldenak. Botkwido o Botwido. 
Gregari M. Uelsìng. Magno. Matthiae 
G. Samnar o Sommer M. 

STREGONE. LXX, 194- 18, 202 - 31, 17 

- 38, 27 - 39, 316 - 41, 302 - 42, 50 

- 69,203 - 70, 185 - 75,71.y. Mago. 
Stregoneria. V. Strega. Stregone. 
Streinnio Kiccsirào: opere. 23, 157 — 58, 

167. 

Streitwolf Federico Guglielmo: opere. 66, 
132. 

Strelitz guardia regolare de' Czar di Rus- 
sia . 47, 8, 10 - 59, 248, 300, 301, 303. 

Stremberg del 1782 conte. 94, 300 - 97, 
212, 212. 

Stremio già sede vesc. di Servia. 64, 229. 

Strenhurg Alberto arciv. di Magdeburgo. 
33 30. 

STRÈNNA STRENIA o FORZA deità 
presidente ai doni, alla forza, al valore: 
dono e regalo: autori. LXX, 194 —6, 
254 - IO, 76,77 - 23, 154, 155 - 31, 
13 - 38, 146 - 43, 212 - 44, 251 - 
51, 259 - 70, 194, 195, 195 - 71, 64 - 
96, \b\.Y. Regalo. Donativo. 

Streneshalch luogo d'Inghilterra e conci- 
lio. Il, 45. V. Faro o Phare. ' 

Slrenga o cordellina schiacciata o tonda 
di refe (accia di lino ritorta insieme in 
più doppi) di seta, di cotone o di altra 
simile materia. 96, MO.V. S'.ringari. 

Stienia o Stìenna. V. Strenna. 

Stresa luogo del Piemonte. IO. 35. 

Stretti Quartari Sigismondo. 66, 213. 

Stretto Ruffino forse vesc. di Viterbo e To- 
scanella. 102,405. 

Stretto di Mare. Braccio di mare rinchiuso 
fra due coste che separa due continenti, 
e che va a corrispondere due mari ad un 

, mare stesso, formando un canale natu- 
rale. Chiamasi anche Bosforo. SI, 432. 
V. Gibilterra. Magellanico. Sund. Calais 
Passo. Sonda. l'aro di Messina. Istmo. 

Strettura frazione di Spoleto. 54, 307. 

Stricca tesoriere pontificio. 74, 272. 

Strichio Samuele giureconsulto: opere. 25, 
77. 

Strickland Guglielmo gesuita: opere. 98, 
214. 

STRIDOA STRIDON, Strigoa,,Strigau. 
già sede vescovile di Croazia: autori. 
LXX, 196 - 68, 212 - 7, 166-31, 113, 
117-39, 247-103, 366. 
Indice Voi. VI. 



STROFA 



225 



Strigando o Stigando, Stigant, intruso 
arciv. di Cantorberv, e vescovo di Win- 
chester e Slepte. 35, 134 - 45, 203 - 
90, 68 - 103, 243. 

Strigau o Strigoa. V. Stridoa. 

Strigelli Vincenzo pittore viterbese. 102. 
171, 173 a 175. 

Strigenito Gregorio : opere. 94, 181. 

Strigile. V. Pettine. 

Strigolniki settari russi. 59,268, 269. V. 
Strigolniki Kasp. 

Strigolniki Kasp eresiarca russo, capo- 
setta de' Raskolniki e da* Strigolniki. 
59 268 269. 

STRIGONIÀ GRAN sede arciv. d'Un- 
gheria : concilii. LXX, 196-2, 28 — 
9, 304 - 14, 16 - 26, 95 - 32, 72 - 
37, 44, 269 - 39, 9 - 48, 45 - 49, 259 
a - 51, 138 - 55, 170 - 59, 160, 212 
-62, 116-63, 305-66, 125 - 69, 
299, 299 - 72, 168, 302, 304 - 75, 87, 
186 - 79, 95, 100, 107, 108, HO - 81, 
323, 333, 334, 340, 347-83, 127 a 129, 
132 a 136, 143. 144, 155, 157, 170, 174 
a 176, 179,181 a 186, 188, 188, 193, 
193, 195, 198, 202 a 204, 212, 214, 219, 
242, 244, 253 a 258 - 87, 256 - 88, 
139, 140 - 92, 548 - 95, 271 - 96, 98 

- 97, 122 - 98, 88 - 99, 286 - 103, 
368. Altri Vescovi. Este C. A. Estherazy 
E. Giovanni, beato Luca. Maithenyi 
Antonio Neemia. Roberto. Simor Gio. 
card. Ssabò A. Tommaso. Vardan P. 

Strigonium. V. Strigonia. 

Strimone fiume di Macedonia. 40, 234 — 
75, 174. 

Strina Paolo vesc. d'Ischia. 36, 130. 

Strinco Donato vesc. di Castro d* Otranto 
e d'Ischia. 36, 130. 

Stringa: marchese Alessandro. 92, 505, 
506 = can. Giovanni: opere. 4, 306 — 
54, 179 - 79, 99-90, 290, 295-91, 
336,336, 352, 461 - 92,446, 452-93, 
135 - 97, 280. 

Stringari o Strengari, università artistica 
di Roma. 64, 269 - 84, 156. V. Strenga. 

Strinomium. V. Stridane. 

Strocchi: can. Andrea; opere. 2, 110, 133, 
141, 145 - 22, 284, 288, 309, 310, 310, 
316 - 46, 76 - 54, 146, 179 - 55, 161 

- 59, 99 - 78, 176-86 381 - 88, 57 
a59- 90, 70 -93, 143- 95, 111 -103, 
484, 512 = cav. Dionisio poeta e lette- 
rato: opere. 5, 232 - 22, 291 - 100, 206. 

Stracco Cecco governatore della libertà di 

Roma. 58, 317. 
Stroeff russo: opere. 59,243. 
STROFA e STROFE. LXX, 199 - 80, 

334 - 97, 5, 24, 25. 

15 



226 



STROGOLO 



Strogolo o sopra-tovaglia dell' altare. V. 
Tovaglia. 

Stroiffi' Ermàm\o prete. 91, 231. 

StroinovDsky o Stroijnoicaki Girolamo ve- 
scovo di Lambese e Wilna. 37,70— 103, 
238. 

Stromberg burgraviato di Germania nella 
Prussia. 42, 302. 

Stromboli. V. Lipari. 

Slromento. V. Strumento. 

Stromi l lo Aatonio teatino vesc. di Caltani- 
setta. 73, 135. 

Stroncone Gio. vicario gener. de' minori 
osserv. 26, 98. 

Stroncone comune di Terni. 69, 41, 44 — 
31, 307 - 60, 17 - 74, 125 - 77, 79 - 

102, 306. 

STRONGOLI già sede vesc. del regno di 
Napoli, delle diocesi di Cariati e Geren- 
za. LXX, 200 (p. 200, cardinal Marco, 
leggi, Marino — p. 202 Italia sacra tomo 
I, leggi, IX) - IO, 197 - 53, 49 - 65, 
6 - 80, 204 - 81, 483 - 83, 100. Altri 
Vescovi. Tommaso. Vito, 

Strongula. T. Naxos. 

Strongulum. V. Strongoli. 

Strongylis. V. Strongoli. 

Stroppiano, luogo della provincia di Ver- 
celli. 93, 239. V. Masserano, 

Strossmai/er Giuseppe Giorgio vesc. di 
Sirmio e Bosnia. 67, 45 - 83. 243, 243, 
256 - 100, 49. 

Stroynowski. V. Stroinowsky. 

Strozzi famiglia. 5, 234 - 25, 33, 47 - 
60, 54 - 73, 145 - 78, 137. Y. Palazzo 
Strozzi. 

STROZZI Lorenzo card. LXX, 204 - 25, 
25, 129-78, 159,160. 

Strozzi Vescovi: Alessandro nel 1626 di 
And ria (e non Adria), e nel 1632 di san 
Miniato. 45, 149, 165= Roberto di Colle. 
14, 138 = Paolo Alessandro nel 1600-21 
di Fermo. 4, 91 (e non di Firenze) — 24, 
37 = Luigi M.^ di Fiesole. 59, 140 = 
Roberto di Fiesole. 24, 260 = Leone val- 
lombrosano, di Pistoia, Prato, e Firenze. 
53, 287, 29-3 = Filippo domen. di Sor- 
rento. 67, 238 = Ferdinando di Tarso, 
nunzio apost. di Torino. 56, 22 — 69, 
219 = Alessandro del 1565 di Volterra. 

103, 89. 

Strozzi: Annibale del 1381 capitano. 89, 
293 = Bernardo pittore detto il Prete e 
il Cappuccino Genovese. 28, 280 — 51, 
67 - 90, 235 - 91, 23, 37, 207, 287 = 
Carlo: opere. 4, 112 = duca del 1730- 
41 capitano de' cavalleggieri. 14, 75 — 
17, 282 - 96, 112 = Ercole. 24, 63 = 
del 1520-59 Filippo. 25, 39-39, 98- 



STRUVIO 

6^ IO - 78, 149, 153, 154, 156, 156 a 
159 — 97, 194 = Giovanni abbate gener. 
de' canonici reg.del ss. Salvatore Later.: 
opere. 26, 169 - 35, 297 - 43, 7 - 69, 
266 - 73, 45 - 99, 182 = Gio. France- 
sco gesuita: opere. 49, 191 = del 1608 
Giulio. I, 42 = Isabella marchesa Corsini, 
madre di Clemente XII Papa. 14, 70 — 
17, 281=Leonedel 1723 prelato. 14,200 

- 97, 194 = del 1723 principe Lorenzo 
Francesco. 17, 80 - 97, 194, 196 = del 
1682 duca Luigi. 60, 54 = Capponi Lui- 
sa. 78, 156 = Maddalena contessa d' An- 
guillara. 17, 10 - 101, 330, 332, 333 = 
Nanne generale Estense. 24, 95 = Otta- 
via del 1727 principessa Corsini. 17,282 

- 32, 36 = del 1430 Palla. 78, 139, 139 

- 103, 69=Paolo Leone del 1560 priore 
gerosol. 93, 273 = Pazzino del 1378- 
1437 senatore di Roma. 58,318 - 86, 
24 = Pietro maresciallo di Francia e 
conte di Pitigliano del 1535-57, zio della 
regina Caterina de Medici. 9, 242 — 38, 
50 - 42, 225-46, 143-52,209 - 
53, 296 - 59, 161 - 65, 241, 241, 242 

- 66, 47, 48, 48 - 70, 4 - 73, 180 - 
74, 87-76, 8, 183-78, 156 a 159, 
159 - 92, 351 - 97, 169 = del 1530 Ri- 
dolfo. 13, 78 = del 1520 Roberto di Fi- 
lippo. 50, 313 - 78, 156, 157, 160 = 
Uberto mantovano. I, 41. 

Strudel Pietro pittore trentino. 79, 294. 
Strugll Marco servita. 64, 215. 
Strume. V. Scrofole. 
Strussi borgomastro svizzero. 72, 3, 6. 
Strumenti ss. della Passione di Gesii Cri- 
sto: autori festa. 13, 97, 99 - 37, 92,92 

- 72, 212 - 75, 254, 255. V. Passioyie 
di Gesù, Cristo. 

Strumenti da suono musicali: autori. 47, 
133 a 139, 143 a 147-8, 27, 33, 33, 146 

. -9,104-10,77,286-73,156,232, 
233 - 82, 325, 326, 328 - 90, 196 - 91, 
337, 338. y. Musica. Organo. Suonatori 
di strumenti musicali. 

Strumento o Stromento Istrumento, 
Qualunque contratto o scrittura pubbli- 
ca e legale. 6, 115-48, 121,122-57, 
64-62,211. V.Notaro. 

Strume ta. V. Mira. 

Strumio Giovanni. V. Calisto ///Antipapa. 

Strummitza. V. Tiberiopoli di Mesia o 
Dionisiopolt. 

Strusimero Giorgio. 81,301 

Struse Federico Giorgio Guglielmo mate- 
matico russo. 59, 242. 

Struvio: Burcai'do Goffredo o Gothelf. 
giurec. bibliografo: opere. 64, 175 = 
Federico giureconsulto. 5, 156 = Gior- 



STRYK 

gio Adamo giurec: opere. 19, 198 — 24, 
233, 233 - 29, 95 - 41, 235. 
Stryk Gio. Samuele giurec: opere. 43, 

296. 
Strype di Shepney Gio. biografo inglese: 

opere. 35, 86. 
Struzzieri Tommaso passionista vesc. di 
Tiene, Amelia e Todi. 51, 276 - 66,21 1 
- 69, 47 - 76, 234, 235 - 82, 95. 
Struzzo, uccello terrestre. 68, 229. 

Stuard o Stuart. V. Steward. 

Stuard o Stuart: V. York card. Enrico = 
James o Giacomo reggente di Scozia, 
duca di Murray o Murdac, naturale di 
Giacomo V re. 62, 2G6, 267, 273 a 276, 
279 = Jacopo Fitz James duca di Ver- 
wick, figlio naturale di Giacomo II re 
d'Inghilterra, ucciso nel 1734 all'asse- 
dio di Friburgo. 82, 61 = Giovanni duca 
d'Albania. 56, 107. 

Stuard o iSftfar*; Alessandro gener. scoz- 
zese, 62, 260 = Giacoqio missionario. 
62, 297 = Gualtiero gran siniscalco di 
Scozia. 62, 265 = Roberto del 1536 si- 
gnore d'Obigny. 3, 247=conte di Lenox. 
62, 274 a 276, 279 = R.: opere. 70,168. 

Stuardi Giuseppe. 51, 219. 

Stubenherg: conte. 45, 312 — 99, 307 = 
contessa Giuliana Orsini di Rosenberg. 
49, 150. 

Stubeo Giorgio vesc. di Lavant. 37, 204. 

Stubnero Giorgio: opere. 68, 5. 

Stuccatori, università artistica di Roma. 
84, 168. V. Plasticatore. 

Stucco, composto per fare ornamento e 
figure di rilievo. 63, 39. V. Plastica. 

Stuchio Stuckio Gio. Guglielmo: opere. 
55, 44 - 62. 100. 

Sluckland Andrea maestro provinciale di 
Livonia. 75, 80. 

Studach Lodovico del 1833-59 vesc. d' Or- 
tosia, vicario apostolico di Scandinavia, 
Svezia e Norvegia. 71, 294, 295 — 85, 
256 - 98, 84. 

Studenetz fiume di Russia. 72, 235. 

Studente. V. Scolare. 

Studer Ulderico eretico. 72, 74. 

Studgardia. V. Stuttgarda. 

Studi/lo Antonio inviato de' Cardinali. 37, 
272-68,119. 

Studio, uomo consolare e prefetto del pre- 
torio. 70, 204. 

Studio monastero. V. Studila. 

Studio: applicazione fissa della mente alla 
cognizione delle cose; l'arte ola scienza, 
eh' è l'oggetto dell'applicazione; luogo 
ove si studia. Io studiai fino a sedici ore 
al giorno, e talvolta di piìi! Pel mio Di- 
zionario e per questo suo Indice, comin- 



STLTJNIGI 227 

ciai a scriverli il primo giorno del mille 
ottocento trentasette. Continuando Iddio 
il suo benigno ajuto, spero di compierne 
lo studio e di goderne il risultato in mo- 
do, da poterne sottoporre in Vaticano 
l'ultimo presente volume, sgabello ai 
santi piedi del grande Leone XIJl, nel 
dì solenne de' ss. Pietro e Paolo del cor- 
rente 1879 se si degnerà permetterlo. 
38, 182 - 40, 172 - 48, 103 -70,111 

- 83, 278 a 280, 283, 290, 295 - 84, 72 

- 85, 17, 96 - 86, 234. V. Scri'toio. 
Mente. Scienza. Erudizione. Arti belle. 
Lettere belle. Scuola. Lettura. Autore 
d'opere. Biblioteca. 

STUDIO pubblico e generale delle scienze 
e delle lettere belle^. LXX, 204. V. Liceo 
Ginnasio. Professore. Scolare. Maestro. 

Studio della Curia Romana. Y. Univer- 
sità e Studio della Curia Romana o 
Scuole Palatine. 

Studio del Musaico di Roma nel Palazzo 
Vaticano e della R. Fabbrica dis. Pietro. 
47, 70, 74 a 77 - 12,277,277-23. 122 

- 32, 325 - 38,69- 39, 281 - 50,2C8, 
274 - 51, 7 - 53, 191, 233 - 63, 1 1 1 - 
64, 26, 26 - 69, 246 - 73, 362 a 366, 
377 - 88, 237, 243 - 97, 207. 

STUDITA mouaco. LXX, 204 - 4, 186 - 

83,81 -96,150. 
/S^w/à: Alessandro vesc. di Monte Pulciano. 

46, 240 = Prinzivalle. 78, 149. 
Stufa Serra di fiori e piante. V. Serra o 

Stufa. 
Stufa balnearia. V. Bagni. Terme. Acque 

minerali. 
Stufa- Caro zza. V. Carrozza. 
Stufaroli Bagnaroli università artistica 

di Roma. 84, 75, 81, 81, 84, 89, 89 a 91, 

222. 
Stufarolo del palazzo apostolico. 6, 183 — 

8,298,299-84,81. 
Stuffa capo de' sassoni. 34, 327. 
Stuhl-Weissemburg. V. Alba Reale. 
Stulpii \ìO\:)oli liburni. 38, 189. 
Stundisti settari russi, specie di prote- 
stanti, scismatici della loro chiesa etero- 
dossa, y. Ruskolniki. 
ST UNICA Giovanni card. LXX, 205. 
Stunica Mendoza. V. Zuniga o Stunica 

Mendoza Enneco card. 
Stunica. V. Zuniga o Stunica Avellaneda 

cardinale. 
Stunica Giacomo Lopez. 86, 55. 
Stuoia Stuora, tessuto di giunchi e di 

canne palustri, e simili. 26, 57 — 50, 

291. 
Stuper Chiara. 42, 317. 
Stupìnigio Stupiniggi castello regio della 



228 



STUPPACH 



provincia di Torino, presso la sponda de- 
stra del Sangone. 27, 130-62,43- 
77,157,221,221,224-97,218. 

Stuppach luogo di Stiria. 97, 211. 

Stura fiume del Piemonte. 19, 24 - 26, 16 
- 46, 125 - 52, 307 - 77, 165, 169. 

Stura badia di 8. Giacomo del Piemonte. 
77,168,201. 

Stura. V. A stura. 

Sturaci. V, Stobi di Macedonia. 

Sturarli Innocenzo arcidiacono. 83, 59. 

Sturhinetti avv. Francesco generale della 
guardia nazionale e senatore di Roma. 
53^ 202, 209, 210-59, 78, 80-85, 
165 — 99, 147. Ne fu esemplare sorella 
Teresa Casaetta (V.), che celebrai nel 
voi. V p. 419 di C{nesX' Indice. 

Sturckio Gaspare E.: opere. 70, Ili. 

Sturione pesce del Tevere e di altri fiumi, 
grande e pregevole. 54, 214 — 55, 41 — 
75,118,118,119,119-89,92. 

Sturloni Andrea gesuita. 57, 184, 187. 

Sturm Gio. eretico. 51, 124. 

STURMIO s. primo abbatedi Fulda. LXX, 
205-7, 308 -28, 7 a 9, 11 -35,211 
-37,151-40,127. 

Stuss Gio. Enrico: opere. 16, 79 - 57, 105 
- 103, 129. 

Stutchburry geologo. 98, 371. 

Stute Gio. Pietro: opere. 33, 40. 

Stutterheim generale austriaco. 65, 299, 
300. 

Stuttgarda, Stutgard, Stoccarda capitale 
del regno di Wiirtemberg in Germania. 
103, 277, 278, 282, 282, 283, 288, 288 a 
293, 296, 298, 302, 305 a 308, 31 1,313- 
29, 104 - 69, 190 - 70, 174. 

Stuvenein Pietro missionario. 98, 138. 

Styde Scidice, già sede vesc. di Sassonia. 
41, 236. 

Stymphalo fiume di Grecia. 46, 293. 

Siympmanno Gio.: opere. 54, 191. 

Styr fiume di Wolinia. 40, 76. 

Slyrm conte. 103, 99. 

Sua: Pio Francesco domen. 85, 94 = o 
Sua Rafifaele pitt. ticinese. 71, 31 1. 

Sua Santità. Sua Maestà. Sua Altezza: 
autori. 61, 78. V. Saìilitd titolo. Maestà 
titolo. Alte:::!a titolo. 

SUAGIA, SUACIO, SUACINO già sede ve- 
scovile dell'Albania nella diocesi di Sap~ 
pa: autori. LXX, 205 - 64, 223 - 67, 
42 — 103, 412. Altro Vescovo. Antonio 
da Fabriano. 

Snacino. V. Suacia. 

Suacion, Suacium. V. Suacia. 

Suacrio s. vesc. di Puy. 66, 109. 

Suuguen isola d'Africa. 98, 268. 

Suana, Y, Soana, Suasa. 



SUBATRA 

Suani popoli di Persia. 56, 147. 

Siianhard Enrico. 96, 286. 

Suano Pietro Antonio vesc. di Minorca. 
45, 197. 

Suardi: Paolo filippino arciv. di Sorrento. 
67, 238 = di Bergamo. 5, 132 Y. Bra- 
mantino = Isabella contessa Mauruzj. 
76, 282. 

Suardo Vincenzo Agnello vesc. d'Alba e di 
Mantova. 42, 209. 

Suardoni popoli. 88, 92. 

Suarez Vescovi: Lodovico di Dragonara. 
20, 266 - 65, 46 - 67, 240 = Pietro 
M.* di Feltree Adria. 59, 208 = d'Esco- 
bar Pietro agcst. di (luadalaxara. 33, 
76 = della Conca Giuseppe di s. Minia- 
to. 45, 166 = Trevisan. V. Trevisani 
Suarez Francesco di Retimo e Caorle = 
Giacomo di s. Maria minorità portoghe- 
se di Seez: opere. 51, 135 — 63, 202 = 
Carlo Giuseppe di Vaison. 87, 120 = 
Giuseppe Maria avignonese di Vaison: 
opere. I, 128-8, 143-15, 29-18,225, 
226 - 25, 90 - 32, 279 - 37, 101, 185 

- 48, 34 - 51, 43 - 54, 159 - 76, 188 

- 87, 1 18, 120 - 90, 176 - 95, 217 = 
Lodovico Alfonso di Vaison. 9, 43 — 87, 
120. 

Suarez : A. 64, 28 = capitano spagnuolo. 
86, 325 = Diego cav. gerosol. 29, 235 = 
Fayno. 52, 47 = Francesco del 1591 - 
1628 avignonese, rettore del Venaissino: 
opere. 8, 247 — 90, 155 = Francesco si- 
gnore d'Aulan. 87, 120=Francesco som- 
mo teologo gesuita di Granata del 1548- 
1617: opere. 3, 8-14, 18. 199- 15, 116 
-23, 31 - 31, 28 - 32, 65 - 40, 132- 
62, 208 - 73,49-101, 331 = Gio. car- 
raehtano. 74, 72 = Guttierez M^ 6, 233 
= Lodovico M.^ preposto. 87, 120 =M. 
teologo di Santander. 61, 63 = de Acun- 
cha Martino: opere. 9, 119. 

Suario. Y. Suares Giovanni. 

Suasa Suana o Sue^sa, già città de' se- 
noni. 86, 79, 147, 147, 150 a 152, 186, 
250, 251 - 22, 80 - 36, 272, 274, 276, 
277 - 52, 299 - 55, 179 - 66, 219 - 
83, 88. 

Susain Adrassi. Y. Sanos. 

SUASINO card. LXX, 208. 

Suatopluk del 1107 duca o re di Boemia. 
5, 264. 

Suatopulk conte slavo. 62, 159. 

Suamllo vesc. di Sulmona. 71, 38. 

Stiamo. Y. Reumano card. 

Subab titolo del principe o govern. indige- 
no, nelle Indie Orientali. 34, 189. 

Subasio monte d'Asisi. 3, 74. 

Subatra. V. Sabatra. 



SUBAUGUSTA 

SUBAUGUSTA o AUGUSTA ELENA già 
sede vesc. di Campania, nella diocesi 
Tusculana. LXX, 208. 

SUBBARA già sede vesc. della Mauritiana. 
LXX,209. 

Suhcalmarano vesc. di Singara. 66, 200. 

Subchal-Jesu mona.co. 98, 115. 

Sub'Cingulo. V. Succintorio, 

Subcosa. V. Orbetello. 

Subcula. V. Tonacella. 

Subdazìo o Suddazio vescovo di Sucarda. 
70, 298. 

Suberto Pietro : opere. 95, 48. 

Sub~Genuaie o Subgenitale, ornamento 
sagro de' greci. 32, 146. V. Succintorio. 

SUBIACO, città e abbazia Nidltus Dioece- 
sis, nella Comarca di Roma, e santuario 
del s. -Speco di s. Benedetto: autori. LXX, 
209 (p. 240, ponte Gregoriano o di san 
Mauro, aggiungi, cosi detto da Gregorio 
XVI che a pubblica utilità lo fece mu- 
rare; opera mirabile si del disegno e si 
dell'esecuzione, del prof. Nicola Cava- 
lieri San Bertolo) - I, 14, 14 - 4, 306 a 
308 — 5, 42 (Lubiaco, leggi, Subiaco) — 
7, 101, 166 - II, 39, 255 - 12, 226 - 14, 
154 - 15, 47, 247 - 17, 78 - 19, 206, 
206, 209, 280 - 20, 168 - 23, 186, 188 

- 24, 45, 231 - 27, 190, 221, 262, 284, 
284 - 28, 139, 140, 211, 217 - 31, 69 - 
32, 85 - 33, 54, 54, 55, 138, 201 - 34, 
45 - 35, 248 - 36, 198 - 37,48 - 38, 
30 - 40, 90, 91 - 42, 146, 146, 308 - 
44, 14 - 46, 164 - 47, 23 - 49, 15 - 
50, 311-52, 217, 217-53, 88, 97, 
121, 191 - 54, 33 - 55, 213, 224 - 56, 
32 - 58, 103, 115, 130 - 59, 43, 52,68 

- 60, 16, 35, 44, 98 - 61, 173, 200 - 

64, 3, 10 (aggiungi, fino al 1796), 11 - 

65, 241 - 66, 100-69, 99,201, 220, 

222, 223 - 70, 217 (Tuccianello, leggi, 
Ciciliano)- 73, 92 - 74, 188, 266, 266, 
281, 371 - 75, 223, 271 a 273, 281, 283, 
285, 286. 290, 293, 293, 295 - 76, 15 a 
17, 19, 23, 25, 56, 79, 81, 119. 121, 134, 
162, 162 a 164, 168 a 170, 173, 173, 177 
a 181, 183 a 196, 199, 232 - 77, 231 - 
78, 5 - 80, 47, 47, 49, 137, 323, 331 - 
81, 79 - 83, 45 - 87, 289-89, 97, 1 18, 
126, 126, 183, 184 - 90, 72 - 94, 13 - 
95, 72, 159, 160, 184 - 96, 142, 144 - 
97, 86, 87, 89, 98, 103, 111, 117, 214, 

223, 232-100, 182-102,233, 341, 371 

- 103, 125. V. Chiesa e monastero di 
s. Ambrogio della Massima di Roma, in 
quest'indice, pel Collegio de' benedetti- 
ni cassinesi. Altri abbati commendatari. 
Sorelli regolare. Monaco La Valletta 
card. Raffaele di Chieti, nato in Aquila, 



SUBUBPICARIE 



229 



vicario di Roma Silvestro card. Umberto 

cardinale. 
Siibiano Giacinto domen. vesc. di Smirne 

e di Edessa. 67, 126. 
Sub-Infeudazione. V. Valvassori. Feudo. 

Investitura. 
Subiniano o Sabiniano s. vesc. di Troyes. 

81, 139. 
SUBINTRODOTTE. LXX, 298. 
Sublacense via. 70, 123, 124, 142,218,243, 

245, 245, 248, 290. V Subiaco. Valeria 

via. Tiburtina via. 
Sublaeum. V. Silbio. 
Sublaqueum. V. Subiaco. 
Subleyras: Clementina miniatrice. 23, 229 

= cav. Pietro d'Usez pittore. 27, 286 — 

91,219. 
Subligaculum. V. Calzoni. 
Subliqo. V. Sandali. 
Sublimano signore di Cerreto. 70, 216. 
Sublime Porta. V. Porta Ottomana. 
Sub-Mar- Ama, cattolico de' caldei. 42, 24. 
Sub-Minister. V. Suddiacono. 
Suboc Angelo. 103, 355. 
Sub-Pentonia valle. V. Caste v s. Elia nel 

SUBPULMÉNTARIO o PARACELL.\- 
RIO, uffiziale del palazzo apost. LXX, 
298 - 55, 42, 42, 44 - 62, 86 - 71, 10. 

SUBRITA già sede vesc. di Mace-ionia, 
nell'isola di Creta. LXX, 298 - 7, 212. 

Subsellium. V. Stallo. 

Substantion. V. Mapuelone. Montpellier. 

Sub-Stratorium. V. Tovaglia. 

Sub tuum praesidium, antifona. 61, 7, 8 — 
71,71. 

Subula. V. Summula. 

Suburbani. V. Subiirbicari. 

Suburbano, il luogo prossimo alla città o 
poco distante. 56, 35 - 86, 383 - 100, 
152, 153. 

Suburbia o Suburbio. V. Borgo. 

SUBURBICARl VESCOVI. LXX, 298. 

Suburbicaria, Suburbicarie , Suburbica- 
rio. 95, 206, 207. 

SUBURBICARIE. LXX, 298. 

Suburbicarie Provincie civili. 52, 296. V. 
Vicariato civile di Roma delle Provincie 
Suburbicarie. Vicario del Vicariato ci- 
vile di Roma e Provincie Suburbicarie 
e Urbicarie dell' Impero romano. Vica- 
rio deir Itnpero romano del Prefetto del 
Pretorio d'Italia pel Vicariato civile 
d'Italia formato dalle sue Provincie Su^ 
burbicarie e Annonarie. 

Suburbicarie Sedi Vescovili, vicine a Ro- 
ma e appartenenti al suo vicariato ec- 
clesiastico. 86, 383. V. Vicariato Eccle- 
siastico Romano e d'Italia del Papa. 



230 



SUBURRA 



SUBURRA Corrado cardinale, poi Papa. 
LXX, 298. 

SUBURRA Gregorio card. LXX, 298 - 
60,84-89,82. 

Suburra: contessa Tusculana. 27, 194 = 
Paodolfo senatore di Roma. 35, 248, 
255. 

Suburrariorum Corpus. V, Barcaro li. Na* 
vicellarù 

Sucamason. V. Sicamazo. 

SUCARDA già sede vesc. d'Africa. LXX, 
298. 

Siiccabar. V. Zu^abar. 

Succentor o Sucdantro o Praecentor , 
sotto-cantore, ufficio e dignità ecclesia- 
stica in alcune cattedrali, come a Mes- 
sina, ed a lui toccava nel Passio a far la 
parte della Turba, perciò notato colla 
lettera S. 8, 23, 24-55, 60 - 59, 170 ~ 
103, 339. V. Ciantro. Secondicero. 

SUCCESSIONE. LXX, 299. 

Successione Apostolica Episcopale. 70, 299, 
300- 75, 161 - 93, 131. V. Apostoli. 
Vescovi. Gerarchia ecclesiastica. 

Successione ereditaria e testamentaria: 
autori. 70, 299 - 20, 165 - 46, 120 - 
71, 159- 74,259, 322, 325 - 75, 18, 
19, 24 a 26, 29- 78, 114 - 80, 147, 153 

— 88, 113.V. Parente. Eredità. Testa- 
mento. Tributo. 

Successione alla Sovranità. 54, 275 (a' 31 
agosto, leggi, a' 7 agosto) — 68, 180 a 
182. V. Sovrani, Prammatica. Sanzione 
di leggi e delle Successioni. 

Successo s. martire di Saragozza. 43, 191. 

Successo Gaio Cominio. 50, 45. 

SUCCESSORE e SUCCESSIONI: autori. 
LXX, 299 (p. 304, Clemente VII, leggi, 
III)-!I, 116-14, 115 - 21, 119, 119, 
200, 200, 218, 219 - 31, 143 - 32, 307 

- 33, 296 - 44, 72 - 51, 124, 262 - 
^ 60,205, 211 -67,66, 177,200,216 - 

69, 301 - 71, 13, 30 - 72, 279. 280 - 
79, 340 - 85, 260 - 86, 4 - 95, 105, 
121, 122, 251, 252, 261, 299, 301, 306 - 
96, 75 - 99, 21 - 100, 133 - 103, 86. 
Avvertenza quanto ai Successori di s. 
Pietro. Il primo Papa s. Pietro consagrò 
e designò suo Successore nel Pontificato 
8- Clemente I romsLUO'^ ed ordinò e co- 
stituì suoi Vicarii in Roma s. Lino dì 
Volterra, e s. Cleto romano. Nel desi- 
gnare s. Pietro a successore s. Clemen- 
te I, lasciò liberi i fedeli, clero e popolo, 
di accettarlo o rifiutarlo. Altri sostengo- 
no che formalmente s. Pietro dichiarò 
suo successore s. Clemente I. Tuttora si 
disputa sopra le due sentenze. Dopo il 
martirio d is. Pietro .insorto litigio tra i 



SUCCINTORIO 

fedeli di Roma, s. Clemente I invece di 
succederlo si ritirò, e divenne Papa dopo 
s. Lino e s. Cleto. Quindi i Papi de' pri- 
mi secoli, in certo qual modo imitarono 
s. Pietro, a cagione delle fiere persecu- 
zioni acciò la Chiesa non rimanesse 
senza capo, solendo indicare ai fedeli Co- 
lui che per senno e per sapere riputavano 
pili atto a reggere la Chiesa dopo la 
propria morte: lo sceglievano tra il più 
degno del clero romano, l'ordinavano ve- 
scovo e costituivano loro vicario. Questa 
semplice designazione ai fedeli del suc- 
cessore, li lasciava liberi di accettarlo o 
rifiutarlo. E se io eleggevano, il desi- 
gnato cominciava a contar gli anni del 
Pontificato dal giorno in cui era en- 
trato a parte del governo d(;lla Chiesa 
romana, e non da quello in cui era stato 
insediato Pontefice. Indi l'attribuirsi al 
loro Pontificato un numero d'anni mag' 
giore di quel che sia stato realmente, e 
così viene spiegata la brevità di parec- 
chie Sedi vacanti, altrimenti ne' primi 
tempi di persecuzione ù-lla Chiesa non 
era possibile una elezione così sollecita, 
che si determinava sul designato qualora 
durante il suo vicariato avea dato sag- 
gio di sé. Trovando predisposti gli ani- 
mi di maniera che V elezione si poteva 
compiere in poco d'ora da' vescovi e dal 
clero, e dal suffragio del popolo. Spetta- 
va al clero rendere testimonianza sul 
conto del candidato, al popolo l' accon- 
sentire ad essa, ai vescovi tutta l' opera 
dell'elezione con giudizio definitivo chia- 
mato di Dio; finché l'elezione fu attri- 
buita al solo Sagro Collegio de' Cardi- 
nali. W uso di costituire dal Papa il Vi- 
cario e di designare il successore si trova 
praticato anche ne' secoli posteriori. V. 
Chiese Apostoliche fondate immediata- 
mente da un Apostolo o da un Discepo- 
lo degU Apostoli. 

Successore di s. Pietro. V. Successore. Vico» 
rio di Gesù Cristo. 

Successus vescovo di Diocesarea d' Isauria. 
20,74. 

Succi Giacomo pittore imolese. 34, 45 — 
53,305-100,234. 

Succiava o Suczaioao Sutschawagik sede 
vescovile de' sovrani di Moldavia, nella 

. Galizia. 46, 26, 27, 27. 

Succibuono Felice. 19, 189 - 54, 134. 

Suecidava. V. Sugdea. 

Succinto Succinium o Sub»Ciminium, 
già città. 102, 50. 

SUCCINTORIO. LXX, 307 - 5, 72 - 9, 
18 - 21, 156 - 42, 127 - 55,5, 166 ^ 



SUCCOLLETTORE 

71, 75 - 79, 63 - 96, 39, 39, 165, 165, 

258, 266. 

SUCCOLLETTORE. LXX, 309. 

Surcollettore degli Spogli Ecclesiastici o 
Commissari apostolici nello Stato pon- 
tificio 69, 3, 4. 11, 14 a 16 - I, 244 - 
14, 247 - 70, 309 - 86, 232 - 101, 162. 
V. Collettori apostolici degli Spogli ec- 
clesiastici. 

Succollettore generale della Cancelleria 
Apostolica delle Annate e Quindenni. 
19, 1 17, 155 a 157 ~ 56, 139 - 60, 220 

- 69, 4 — 73, 7. V. Annate. Quindenni. 
Succonio Lucio decurione. 80, 64, 64. 
SUCCUBA già sede vescovile d'Africa. 

LXX 309. 
SUCCURSALE o SUSSIDIARIA CHIESA. 
LXX, 309 - 6, 209 - 51, 239 - 71, 94 

- 75, 220, 229 - 88, 237 - 91, 4, 4 

- 99, 240. 

Succurrendum. Y. Monaco e Frate ad Sue- 
currendum, 

Suchedono giapponese. 98, 187. 

Suchère francese. 103, 9. 

Suchet di Lione maresciallo di Francia, 
duca d'Albufera. 38, 273 - 68, 169 a 171 
-78,19, 19-87.266. 

Sukias Somal areiv, di Siunia armeno, ab- 
bate generale de' mechitaristi : opere. 
22, 15 - 44, 58. 

Sucre generale americano e presidente di 
Columbia. 33, 92 ~ 93, 161. 

Sucre città d'America, capitale di Bolivia. 
53,312. 

Sucronese golfo di Spagna. 68, 65. 

Sucur città scita. 72, 296. 

Sucurseto. V. Securreto. 

Suczaioa.V. Succiava. 

Sud Me z sodi. Uno de' quattro Punti Car- 
dinali distanti 90 gradi da' punti est ed 
ovest, e di 180 dal nord, al quale esso è 
per conseguenza diametralmente oppo- 
sto. V. Mezzogiorno. Punti Cardinali. 

Sud^Gothland pTOvmcìsL della Svezia. 66, 
65. 

Sud- Jut land. V. Jutlandia. Schlesìcig. 

Sud Mare. 59, 247. V. Pacifico Mare o 
Grande Oceano Orientale o del Sud, il 
più considerabile degli Oceani. 

SUDA SUN A già sede vescovile di Media. 
LXX, 310. 

Suda Amphimalia, golfo di Candia. 92, 
531,536,540,558,572. 

Sudan o Soudan regione d' Africa nella 
Nigiizia. 48, 32, 32 - 98, 23. V. Ni- 
g ri zia. 

SUDARIO. LXX, 310 - 33, 22, 23 - 42, 
125, 126 ... 51, 277 - 77, 9Q, 94. V. 0- 
rario. 



SUDDIACONI 



231 



Sudario ss. Reliquia insigne. 66, 188 — 12, 
21, 169 - 23, 218 - 45, 277 - 70, 310 

- 95, 45- 103, 93, 103, 108. V. Chiesa 
del ss. Sudario di Roma. Savoia ducato. 

Sudarium o Sudariolum. V. Manipolo. 

Sudava popoli del Settentrione, e Sudavia 
contrada di Prussia. 56, 52 — 75, 81, 81. 

SUDDIACONATO o SODDIACONATO, 
ordine sagro. LXX, 311 - 70, 43, 48, 
49 - 71, 7, 17, 21, 24 - 85, 318 - 86, 
6,6,11. 

SUDDIACONESSA. LXX, 311 - 19, 267, 
267, 272 - 55, 159 - 71, 4, 4, 9 - 75, 
212 - 88, 256, 256 - 90, HO - 93, 
302,315. 

SUDDIACONI e ACCOLITI APOSTOLICI 
e STAZIONALI della s. Sede e Chiesa 
Romana. Collegio, poi vacabilista com- 
posto di cinque individui, esercitanti uf- 
fici vacabili venali, succeduti dagli udi- 
tori di Rota, formanti il collegio àe Sud- 
diaconi Apostolici, uno de' quali ne' pon- 
tificali del Papa e in altre sagre funzioni 
gli fa da suddiacono ministrante: autori. 
LXX, 311-1, 250 - 2, 127 - 4, 313 - 

8, 29, 101, 145, 297 - 9, 36, 130, 130 - 
IO, 293, 293, 294, 297 - 21, 162 - 22, 
168 - 23, 54, 60, 72 - 24, 147 - 38, 29 

- 41, 126, 168, 191 - 44, 42 - 46, 297, 
307 - 48, 14 - 51, 58 - 53, 34 - 55, 
142, 168, 215 - 56, 248 - 57, 158, 158, 
159 - 60, 172 - 64, 178 - 69, 308 - 
70, 298 - 71, 4, 9 a 16 - 79, 60 - 82, 
222, 224. 236, 236, 237, 241 - 97, 54, 
56, 61, 61.V. Uditori di Rota. 

SUDDIACONI DELLA CHIESA ROMA- 
NA. LXX, 311. V. Suddiaconi Aposto- 
liei. 

Suddiaconi Basilicari Stazionali o Pa- 
latini, i quali portavano la Croce Stazio- 
nale nella processione delle Stazioni sa- 
gre, e ivi cantavano; assistendo il Papa, 
se funzionava nella basilica Laterana. V. 
Suddiaconi Palatini. 

Suddiaconi Cantori pontifìcii. Erano sette 
e appartenevano alla Scuola de' Cantori, 
il primo dicevasi Primicerio, il quarto 
Archiparafonista. V. Cantori della Cap- 
pella Pontificia. Scuola Romana o Par- 
visium, orfanotrofio de' suddiaconi can- 
tori ponti ficj . 

Suddiaconi Cardinali di S. R. C. 3, 315 - 

9, 276, 282 - 19, 266 - 30, 196 - 59, 
103 - 60, 197 - 75, 221 - 82, 32. Ag- 
giunta. Il dotto Giorgi ne sostiene l'esi- 
stenza, ma il cardinal Antonio Andrea 
Galli la nega in una dissertazione esi- 
stente nella biblioteca di s. Pietro in Vin- 
coli, dichiarando che Ildebrando, poi s. 



233 



SUDDIACONI 



Gregorio Yll, che fu suddiacono della 
Chiesa Romana « sottoscrivendosi nel 
1059 al concilio di Benevento, non devesi 
leggere Cardinalis Subdiaconus, bensì 
SubdiaconHS Cancellariiui, e realmente 
fu Cancelliere di s. Chiesa. 

Suddiaconi Oblazionari. 71, 10 a 12 - 19, 
283-48, 215. V. Oblazionario. Suddia- 
coni Regionarii, 

Suddiaconi VII Palatini, Basilicari e Ste- 
zionalij portavano la Croce Pontificia, 
ed assistevano il Papa, quando celebrava 
le sagre funzioni nel Palazzo Apostolico. 
71,10,11,14-18,306-19,283,283- 
55, 216 - 69, 283, 284. 7. Scuola e Col- 
legio Palatino della Croce. Suddiaconi 
Regionari. 

Suddiaconi VII Regionari, così chiamati 
per essere addetti alle Chiese delle pro- 
prie regioni, 71, 4, 8 a 12, 14 - 8, 117, 
119, 163, 27 1 - 9, 275 - 18, 252, 252 - 
20, 39 - 41, 169 - 48. 123, 215 - 51, 
286 - 55. 215- 56, 5 - 57, 55 - 58, 
5, 5 - 89, 285, 285 - 75, 212, 238 - 
99, 160. V. Suddiaconi. StazionaU. Sud- 
d'oconi Oblazionari. 

Suddiaconi SUizionarii o Stazionali o Ba- 
silicari, cosi detti per annunziare la Chie- 
sa ove nel dì seguente si faceva la Sta- 
zione sagra, e nel recarsi ad essa inai* 
beravano la Croce Stazionale.V. Sud- 
diaconi Basiliari, Suddiaconi e Accoliti 
Apostolici e Stazionali della Chiesa JSo- 
mano. 

SUiiDIACONO o SODDIACONO: autori. 
LXXI, 3 (p. 16, di diacono un canonico 
di, aggiungi, s. Pietro, e quello di sud- 
diacono un canonico di), 6fe — I, 89 — 6, 
126,198-7,237-8,11,26-9,90- 
II, 58 e seg. - 12, 255 - 16, 93, 309, 310 

- 17,212 - 18,257 - 19, 51, 71 a 74, 
265,266,275, 276, 283, 283, 295, 299, 
299 a 301, 304,304 a 307 - 20, 136 - 
21, 198, 310, 310 - 22, 226, 227, 230, 
254-32, 145, 175 - 34, 146, 146 - 
38, 132, 156, 158 - 40, 50 - 42, 2*23 - 
43, 182 - 45, 279, 281 - 48, 293, 294 

- 49, 60 a 6-2, 66, 87, 90 - 50, 96 - 51, 
2^, 2^ 286, 286 - 52, 4, 40 - 55, 
159. 210, 216 - 58, 73 - 60, 120. 121 

^- 61, 28 - 65, 156, 156 - 70, 64, 73 
-71,68- 72,212 - 73, 345,346- 
76, 270 — 77, 95 (restando ambedue 
senza sino al Post^Communio, ma con 
grandi stole paonazze, correggi, restali- 
do egli senza sino al Post-Communio, 
ma con grande stola paonazza), 96, 114 
-79,56-81,164-82,283-83,100 

- 88, 178, 256 - 90, 116, 117 — 95, 



SBELU 

102, 231, 253, 311 - 96, 255, 256 - IDI, 
176-103,121,122. 

Suddiacono del Papa, ossia l' ordinazione 
in suddiacono del nuovo Papa qualora 
non lo fosse. V. Consag razione e Ordina- 
zione del Sommo Pontefice. Consagra- 
zione del Papa in Suddiacono. 

Suddiacono dignità ecclesiastica capitolare. 
25, 56. V. Capitolo co' tre ordini di Preti, 
Diaconi e Suddiaconi. 

Suddiacono della Cappella Ponti ficia.V. 
Ministri della Cappella pontificia. Prete 
Assistente alle Cappelle pontificie. 

Suddiacono Greco de' Pontificali del Pa- 
pa.V. Diacono e Suddiacono Greci dei 
Pontificali del Papa. 

Suddito. Quegli eh' è sotto la Signoria di 
principi repubbliche aristocratiche, 
vassallo; i sottoposti di qualunque fatta 
di sovrano. 3, 258 - 56, 260 a 262 - 64, 
231 - 67, 252, 267,274, 280, 287, 312 

- 80, 173, 174, 180, 198 - 83, 157 - 
93, 36 - 94, 310- 99,47, 47, oLV. So- 
vrani. Repubblica. Vassallo. Omaggio di 
fedeltà e Sudditanza. Giuramento di- 
spensato e prosciolto, anche di fedele 
sudditanza. Popolo. Stomaco. 

Sudergou. V. Wes ifa Ha. 
Sudermania o Sodermania provincia con 
titolo ducale di Svezia. 20, 284 - 22, 82 

- 70, 61, 194, 194 - 71, 128, 159, 212, 
217,290,290,294. 

Sudetiche, catena di montagne di Germa- 
nia. 29, 91, 91. 

Sudore, umore che traspira dalla superficie 
della pelle per troppo caldo, dopo un 
violento esercizio di fatica, nelle gagliar- 
de emozioni del sistema nervoso, nel 
corso verso il termine di certe malat- 
tie. 23, 175, 177 - 30, 102 - 42, 125, 
126 - 61, 37 - 70, 310 - 103, 91 a 93. 
V. Fazzoletto. Sudario. Ossa de' Santi, 
ss. Immagini trasudanti prodigiosa 
acqua,, liquore, manna o sangue. Sto- 
maco. Sangue. 

Sudore di Sangue. 30, 102 - 61, 35 a 37, 
44 - 97, 5 - 103, 91. 92.7. Gethsemani 
nel cui Orto Gesù sudò sangue. Sudore. 

Sudortelje luogo di Svezia: concilio. 71, 
160. 

5«dre Alfredo francese: opere. 63, 18 — 
67, 136. 

Sue Eugenio Maria Giuseppe romanziere 
parigino: opere. 45, 93 — 54, 191. 

Suée Giuseppa pittore francese. 47, 86. 

Sueek città d' Olanda. 50, 169. 

SUELLI già sede vescovile di Sardegna, 
nell'arcidiocesi di Cagliari. LXXI, 24 — 
6, 223 - 61, 108, 108 - 96, 100. 



SDERA 

Stieì-a s. vescovo dì Cosenza e martire. 17, 

305 - 57, 31. 
Suerùhero o Suero I del 1133 re di Sve- 
zia. 71, 152, 154, 154, 158 - 22, 52. 

Suerc fiero Suero JI del 1199 re di Sve- 
zia. 71, 156 a 158 - 35, 268 - 59, 223. 
! Suero Vescovi: d'Oviedo. 50, 77 = Guan- 
tino Gontino Costantino di Terralba. 
I 74,211. 

! Suero o Sterrerò del 1 185 re di Norvegia. 
48, 1 15 - 35, 230, 252, 277 - 48, 31 - 
71, 156. 

Suerinum. V. Schicerin. 

Sueropito missionario. 88,287. 

SUERT, SEERT, SUORT sede vescovile 
di rito caldeo nel Kurdistan. LXXl, 25 
- 96, 18. 

SUESSA Aurunca, Atisona e Pome zia 
città volsca. LXXI, 25 - 27, 299 - 36, 
191, 194, 198, 199 - 47, 184 - 52, 243, 
243 - 55, 130 - 58, 188 - 64, 251 a 
253 - 65, 65 ~ 73, 305 - 74, 168 - 89, 
45, 70, 81, 265, 267. V. Suessula. Sessa. 

Suessioni o Suessiones popoli belgi. 28, 
125-50,140-67,152. 

Suessionum. V. Soissons. 

SUESSULA, SUESSOLA, SESSULA, SES- 
SOLA già sede vescovile del regno di 
Napoli, nella diocesi di s. Agata de'Goti. 
LXXI, 25 (p. 27, registri concistoriali, 
aggiungi. Indi nel 1854. Acerra venne 
disgiunta da 8. Agata de' Goti). 

Suetri popoli galli. 56, 33. 

Suez Istmo e Golfo, unisce l'Africa all'A- 
sia, fra i mari Mediterraneo e Rosso. 81, 
430 a 435 - I, 1 10 - 3, 57 - 21, 87, 102, 
105,105-42,79-66,180-80,235- 
84,23 a 26 - 85, 170-87, 192 - 88, 
120, 121 - 90, 51 - 91, 420, 433 a 437, 
451, 456 - 92, 254 - 97, 16, 266- 98, 
42, 226, 267, 291, 293, 304 - 103, 456. V. 
Rosso mare. Mediterraneo mare. Cialdi 
in questVndicc. 

SUFAR SUFASAR già sede vescovile 
d'Africa. LXXI, 29. 

SUFES SUPER già s«de vescovile d'A- 
frica. LXXI, 29. 

SUFETULA o SUFFETULA già sede ve- 
scovile d'Africa. LXXI, 29. 

Suffeldiani eretici e fi'u/fetótant spirituali. 
40, 181, 181. V. Luterani. 

SUFFETE o SUFFETO luogo -d'Africa: 
concilio. LXXI, 30. 

Sufjezia vestale. 96, 134. 

Suffezio Tuffezio Numerio prenestino. 51, • 
29,31. 

Sufptorium.V. Incensiere. 

Suf/lot architetto. 29, 8. 

Su/folk contea e città d'Inghilterra. 23, 



SUFFRAGIO 



233 



257 - 34, 325 - 35, 14, 25, 156 - 54, 
40 - 103, 45. 

SUFFRAGANEO, e V«couo Comprovincia- 
le: autori. LXXI, 30 - 3, 64 - 15. 223, 
224, 247 - 16. 179, 196 - 22, 71 - 31, 138 
-33, 174, 174, 175, 175 - 36, 177, 178 - 
37, 152-38, 133, 134, 287 - 39, 172 - 
44, 314 a 320 - 51, 62 - 54, 77, 77, 
229, 234 - 55, 72, 200 - 56, 190 - 59, 
85, 86 - 60, 1 1, 73, 80, 263 - 70, 299 - 
79, 14, 38 - 81, 105 - 90, 75, 86, 88 - 
95, 67, 67, 89, 97,97, 111, 143, 184, 186, 
189, 189, 190, 196, 198,203,224,227 a 
229, 240, 258, 271 a 274, 276, 277, 292, 
294, 304, 306-96, 52, 62, 73 - 99, 3, 
5, 6, 94, 163 a 165, 168, 171, 171 - 101, 
116, 138-102,419. V.Profo- Trono. V^. 
scovi immediatamente soggetti alla s. 
Sede. Proto-- Vescovo. Provincie Ecclc" 
siastiche. Autocefali. Corevescovo. 

Suffraganeo della s i>eiJe. V. Suffraganeo. 

SUFFRAGIO di votazione. LXXI, 32. V 
Votazione. 

Suffragio universale. Tale Suffragio è il 
Voto (V.) o voce che si dà in vlxi Assem-- 
blea, ove si delibera qualche cosa, ed ove 
si elegge una persona a carica, a benefi- 
zio, a rappresentanza per Votazione (V.). 
Il Suffragio universale o votazione po- 
polare per l'elezione de' Deputati Costi- 
tuzionali (V.) rappresentanti della na- 
zione ne' Parlamenti Nazionali (V.), è 
una specie di Plebiscito. Di sua natura il 
suffragio universale vagheggiato dalla 
Dema'/ogia è rivoluzionario. Potrebbe 
riuscire se non benefico almeno innocuo 
quando il popolo in generale fosse pro- 
fondamente imbevuto di principi! religio- 
si, i quali inducono l'uomo ad operare 
sempre secondo i dettami dell'onesto, ed a 
rispettare gelosamente gli altrui diritti. 
Un popolo informato di queste idee darà 
il suo voto, secondo coscienza e non per 
prezzo e servilità di partiti. Ma il Libe^ 
ralismo ha voluto sottrarre il popolo da 
ogni influenza della ragione, appellando 
i cattolici che stanno col Papa con' no- 
mignoli e di Vaticanisti (V.). Della natu- 
ra e valore del suffragio universale, am- 
piamente ne tratta la Civiltà Cattolica, 
riprovandolo qual principio e pericoloso 
per le conseguenze, se in servizio de' li- 
berali, e de' suoi danni qual pretesa so- 
vranità nazionale del popolo. Ne ho pai> 
lato in molti luoghi e ne' suindicati arti- 
coli, come nell'articolo Vicario di Gesù 
Cristo. Se si facesse tal pruova in Roma, 
riuscirebbe pel Papa, pel quale equivale 
a suffragio universale il Denaro o Obolo 



234 



SUFFRAGIO 



di s. Pietro, riparlato a Rendita eccle" 
siastica, le manifestazioni delle Società 
Cattoliche, i pellegrinaggi de* popoli 
alla Sion del Vaticano a fare omaggio 
con indirizzi e offerte a Pio JX, ed a 
Leone XJII (V.). Questo deplorabile suf- 
fragio è: Menzogna universale, piaga 
orrenda che affligge l'umana società, di- 
struggitrice dell'ordine sociale, come lo 
defini il Papa Pio IX. V. Plebiscito. So- 
cietà. 
SUFFRAGIO, preghiera: autori. LXXI,32 

- 13, 144 - 15, 57 e seg., 108, 133- 16, 
120, 121, 202 - 19, 252 ~ 28, 27, 28 - 
34. 283, 284 - 37, 263 - 46, 255 - 47, 
234 - 53, 85 - 55, li - 56, 89, 90, 1 15, 
244 - 59, 178 - 60, 165, 168, 168 - 
61, 122,136,151,155,169-62,50, 137, 
200, 201, 210, 214 - 64, 179 - 70, 28, 
187 - 74, .57 - 75, 15 - 79, 316 - 80, 
222 - 85, 90 - 90, 178, 182, 3l3, 314, 

— 96, 49. V. Quinquemri collegio di sa- 
cerdoti. Università Artistiche. Arcicon- 
fraternite. Confraternite. Redazione, 
assoluzione e remissione de' peczati per 
oblazioni, colle forinole prò sah;te ani- 
mae. Espiazione. 

Suffredo o Siffredo s. vescovo di Vindau- 
sica e Carpentrasso. IO, 102, i07. 

Suffren: Lodovico Girolamo vescovo di Si- 
steron e di Nevers. 47, 299 — 67, 55 = 
Saint-Tropez Pietro Andrea bali e am- 
miraglio di Francia. 34, 198. 

Su/funder abbate di Nellemburg. 72, 29. 

Sugabar, Y. Zugabar. 

Sugano e s. Quirico appodiato d' Orvieto. 
49 195 212. 

SUGDEA SUCCIDAVA già sede vesc. di 
Mesia nella Bulgaria. LXXI, 32 - 42, 
255 - 44, 258. 

Suaesti o Cori del tempio di Gerusalemme. 
30, 27. 

Suggello. V. Sigillo. 

Suggero abbate del monastero di s. Dìoni- 
gio dì Francia, e reg!2"ente del regno : o- 
pere. 18, 285 - 20, 9Ó - 22, 131 - 25, 
182 - 26,289, 289 - 29, 7, 140 - 49, 
16 - 77, 61 - 81, 44-96, 321 - 100, 60. 

Sug gesto o sedia o pulpito. 63, 190.7. Se- 
dia. Pulpito. 

Suggestor, ceremoniere della Chiesa gre- 
ca. Il, 92. V. Maestro delle Ceremonie. 

SugJiero, corteccia degli alberi ghiandiferi. 
67, 100, 105. 

Sughrne Carlo vescovo di Kerry. 37, 17 

Sugiani Antonio alunno di Propaganda 
fide. 14, 230. 

Sugnart Inguerrando domen. vescovo di 
Selivrea e Auxerre. 63, 299. 



SUICIDIO 

Sugo. V. Sigo. 

Suhare Gioacchino vesc. di Soana, Cassano 
eCanne. 63, 134 -79,88. 

Suibart missionario e martire. 98, 169. 

Suiberto. Y. Suidberto. 

Sincero Gio. Gaspare Schweitz teologo e 
filosofo protestante: opere. 19, 222 — 20, 
132. 

Suici Meliado vesc. di Carinola. 64, 256. 

Suicidio Suicida, l'uccisor di sé stesso. 
Delitto enorme anti-naturale, e anticri- 
stiano, anti-sociale. 13, 193 — 20, 138, 
288,289 - 29, 43 - 52, 8 - 57, 81 - 
60, 168, 169 - 64, 152, 154, 157 - 81, 
225,233- 98, 173 a 175, 183 - 100, 
161. V. Stoici. Aggiunta, Il suicida com- 
mette un' ingiuria atroce contro Dio, au- 
tore di sua vita, contro la società cui 
priva d'uno de' suoi membri e de' soc- 
corsi eh' ella aveva diritto sperar da lui, 
contro la sua famiglia e i suoi amici ai 
quali rubò i servigi ch'essi potevano at- 
tenderne, contro so stesso poiché to- 
gliendosi la vita del corpo si prec'pita 
negli eterni supplizii infernali, troppo più 
terribili di quelli che sulla terra pativa. 
La vera grandezza d'animo consiste nel 
mostrare fra' patimenti e le umiliazioni 
un animo intrepido e superiore a tutti i 
colpi dell'avversa fortuna. Possiamo ve- 
der con piacere approssimarsi il mo- 
mento di nostra morte, allorché Dio ci 
prova colla persecuzione e le disavven- 
ture; ed ecco perchè i Martiri infiam- 
mati di amor divino giubilarono nel 
versare il loro sangue, affrettarono e an- 
darono incontro al martirio, per con- 
giungersi eternamente al sommo bene. 
In questo sedicente secolo di luce, men- 
tre per molte cose dovrebbe essere desi- 
gnato come secolo di aberrazione e igno- 
ranza per l'abbandono della morale cri- 
stiana, una dftlle cui conseguenze è il 
frequente e spaventevole numero de' sui- 
cidi, e non ostante si giunge perfino coi 
Romanzi a fare l'apoteosi del suicida 
come se fosse l'eroe di nobile e generosa 
impresa.— Ormai l' odierna società del 
suicidio ha fatto una morte di moda e la 
plaudisce con insulto al buon senso della 
umanità, dimenticando e non curando: 
Che la Chiesa nieghi ai suicidisti la se- 
poltura cattolica, se non li compatisce 
quali usciti fuori di senno; che Platone 
li volle sepolti in luogo ignoto e deserto, 
e senza memoria; che in alcuni popoli 
si costumava tagliar la mano con cni il 
suicida avesse commesso o attentato 
r orrendo delittof che in Francia e in 



SUIDA 

Inghilterra si confiscavano i beni del sui- 
cida: che in Sassonia si calava dalle fi- 
nestre il cadavere, per non rendere im- 
monde le porte ; che i greci gli negava- 
no affatto la sepoltura; che i romani 
praticai'ono altrettanto con quelli che 
si uccidevano per evitare la pena dei 
propri delitti; e che i milesi ponevano il 
capestro al collo del cadavere, e nudo lo 
facevano portare al sepolcro. Nel 1875 
il ministro dell' interno del presentn re- 
gno d'Italia, e le pubbliche effemeridi 
hanno ripetutamente deplorato il pro- 
gressivo, spaventevole, sanguinoso e tre- 
mendo annuo aumento nella rt^gione dei 
suicidi, a misura che piìi sfrenata dive- 
niva la licenza della stampa, cioè nel 
combattere il sentimento religioso degli 
italiani. Alla quale si aLrgiunge l' irreli- 
gione e l'ateismo ufficialmente insegnato 
e propagato. 11 suicidio è il piìi infame, 
il più vile, il più egoistico de' delitti, la 
cui causa sta nel disprezzo de' doveri 
morali e nella mancanza della fede reli- 
giosa nella credenza della vita futura, 
che n' è l'unico freno; disconoscendo la 
necessità d'espiare in essa le colpe della 
vita presente. Le leggi umane non val- 
gono ad impedirne il libero esercizio, 
massime negli spiriti forti de'miscredenti 
e liberi pensatori. Anche Leone XIII ri- 
provò e sfolgorò il pazzo furore de'deplo- 
rabili e numerosi suicidi e le cause da cui 
derivano, le principali essendo l'A^mmo 
e la mancanza di Religione. Sanguinosa 
piaga della società e terribile flagello, il 
cui mostruoso primato, dopo la Francia, 
spetta all' Italia oltre la sua prevalenza 
dolorosa che ha sugli altri Stati negli o- 
micidii, oltre altri vergognosi primati di 
delitti. Qnando si vuole la Scuola senza 
Dio, e \ Educazione senza religione, non 
bisogna lagnarsi delle spaventose conse- 
guenze e de' suicidi; l'Italia avendo il 
primato sulla delinquenza in Europa! 

Snida lessicografo greco, non conosciuto 
che per l'opera che esiste col suo nome. 
58,231. 

Stiidberto o Suiherto, Swidberto il Giova- 
ne vescovo di Verden e apostolo di West- 
falia, santo. 72, 163 - 7, 282, 282, 292 

- 24, 215 - 38, 22 - 47, 45 - 82, 217 

- 93, 274, 274 - 97, 83. 
Suidrigelo Boleslao del 1430, gran prin- 
cipe di Lituania. 39, 28. 

Suigelfredo conte di Barcellona,. 4, 118. 
Suic/ero conte d' Hrchsbert. 21, 142. 
Suilio Publio romano drudo di Messalina 
e delatore. 100, 166. 



SULMONA 



235 



Suindìnum. Y. Le Mans. 
Svintilla I del 621 re de' visigoti e di tutta 
la Spagna. 68,71,73, 74, 113, 115, 131 

- I, 3Ò2. 

Scintilla II Chintila del 636 re de' visi- 
goti. 68. 71, 74 - I, 302 - IO, 277, 277 
-- 76, 269. 

òiiìr Suire fiume d'Irlanda. IO, 142 — 
14, 105-36,86-75, 159. 

SUISSY Stefano cardinale. LXXI, 33 - 3, 
172-11,314-27,237. 

Siiit Blakwater fiume d'Inghilterra. 103, 
165. 

Suitia, Suitium. V. Svitto. 

Sukharer generale russo. 47, 8. 

Suhhona fiume di Russia. 50, 75 — 79, 11. 

Sulaca Sulaka patriarca de' caldei. V. 
Simone IL 

Sulamitide o Sunamite, sposa de' Cantici, 
allegoria d' un maritaggio, tutto divino 
e soprannaturale espresso nella Cantica, 
dialogo fra lo sposo e la sposa. Y. Can- 
tica Cantico de' Cantici. 

Su lei Iglesias. Y. Iglesias. 

SULCI Isola di s, Antioco, già sede ve- 
scovile di Sardegna nella diocesi d' Igle- 
sias. LXXI, 33 - 33, 284, 285 - 36, 161 
-61,105,107,108, 115, 117, 117, 165 

- 62, 146 - 81, 175. Altri Vescovi. Cloa- 
ca C. Sisinnio. 

Suldem Gio. Enrico: opere. I, 25. 

Suleiman del 1009 calillb di Cordova. 68, 
79. 

Sulia fiume d'America. 48, 171. 

SIILI AN A già sede vesc. d'Africa. LXXI, 
34. 

Suliman Zaccaria. 34, 70. 

Sulispuldo Sulpedo o Sigimpuldo Yesco- 
vo di Parenzo. 51, 179. 

Sulitanus. Y. Subulu. 

Sulla Cornelio. 100, 170. 

Sullianum. Y. Sog liana. 

SULLY Enrico de' conti di Borbone card. 
LXXI, '34. V. Borbone Enrico card. 

SULLY Simone card. LXXI, 34 - 18, 301 
(e non Tully). 

Sully : Odone de Soliaco vesc. di Parigi. 
35, 228 - 80, 294, 295 = duca Massi- 
miliano de Bethune maresciallo di Fran- 
cia e soprintendente alle finanze. 16, 301 

- 26, 217, 219 - 27, 28, 43 - 30, 238 
-70,151. 

Sulm storico danese. 19, 94. 

Sulmo. V. Sulmona. 

SULMONA SOL.MONA sede vescovile 
del regno di Napoli. LXXI, 35 (pag. 36, 
Andrea III, leggi, Carlo Martello —pa- 
gina 41, Innocenzo VI, leggi, VII) — I, 
228 - 2, 253 - 6, 39 - II, 48, 49, 55, 



236 



SULMONA 



56, 254 - 35, 313 - 36, 198 - 47, 185 

- 51, 294 - 52, 82 - 56, 170 - 57, 228 

- 59, 86 - 60, 16 - 67, 217 - 69, 88 

- 74, 67, 68 - 79, 86 - 83, 4 - 88, 
83, 83 a 86, 195 - 97, 121, 121 - 102, 
336. Altri Vescovi. Atti card. Francesco. 

Sulmona de' volsci. V. Sermone ta o Sul- 
moneta, 

Sulon Gio. Francesco . opere. 6, 250. 

Sulpiciano s. martire dalmata. 37, 139. 

Sulpicio. V. Sulpizio. 

Sulpiziani. V. s. Sulpizio seminario e con- 
gregazione. 

SULPIZIO SEVERO s. d'Agen storico ec- 
clesiastico: opere. LXXl, 42 —8, 113 

- 20, 113 - 23, 13 - 38, 174 - 79, 32 

- 81, 103 - 94, 149 - 97, 68 - 101, 
178. 

SULPIZIO I s. vcsc. di Bourges il Severo. 

LXXl, 43, 43 - 14, 95 - 20, 225. 
SULPIZIO II s. vescovo di Bourges il Pio. 

LXXl, 43 -6, 79, 80, 210. 
Sulpizio s. vesc. di a. Paul Tro!s Cfaateaux. 

52, 15. 
SULPIZIO s. seminario e congregazione di 

Parigi : autori. LXXl, 44, 44 - 45, 220, 

254 - 46, 286 - 48, 175 - 51, 207 - 

57, 143, 144 - 58, 84 - 75, 156 - 82, 
308 - 95, 327 - 98, 30 - 101, 12 - 
103, 3. 

Sulpizio s. badia di benedettini di Bour- 
ges. 6, 80. 

SULPIZIO di s. Ebrardo card. LXXl, 44. 

Sulpizio : Antonino Cesare del 253 tiranno 
dell'impero romano. 58, 223 = Apolli- 
nare grammatico. 75, 265 = Cajo Petico 
del 400 di Roma, dittatore e console. 28, 
139 - 61, 115 - 65, 328 - 76, 157 = 
Gio da Veroli : opere. 73, 175 -- 94, 15, 
19, 21 =Gneo. 33, 150, 151 =Postu- 
mio senatore romano. 37, 291 = Servio 
generale romano. 36, 205 = Servio giu- 
reconsulto. 84, 289 = Publio tribuno 
della plebe, partigiano di Mario. 27, 185, 
185 - 58, 160, 2Ò3 - 80, 169. 

Sultan Giuseppe arciv. latino di Kiovia. 
71,77-81,215. 

Sultana titolo della madre, della moglie, 
delle figlie, e delle sorelle del sultano, 
aggiungendosi alla madre il titolo di Va- 
lide, ed alla prima delle Odalische, ma- 
dre dell'erede presuntivo del trono, 
quello di Hassaki. 81, 215. V. Sultano. 
Valide. Hassaki. VoL VI p. 94 di questo 
Indice. 

SULTANIA, SOLTANIA, SULTANICH o 
TIGRANOCERTA già sede arcivesc. di 
Persia. LXXl, 50 - 31, 61 - 52, 116, 
116, 130 -. 72, 307 - 73, 263, 264. Sut 



SUNAMITIDE 

fraganee. Semis